Eccerto, ci manca solo che il cinematrografo sdogana il racket dei centurioni

24 novembre 2012

Reggetevi forte, un'ora fa su Rainews simpatico servizio dalla festa del cinema, con il regista di "benur", tale massimo andrei che racconta sto film che, appunto, parla di un centurione de noantri, e durante l'intervista si è fatto scortare da due di questi immondi personaggi (definiti "simpatici centurioni", e me fermo che è meglio per la bile) Allego foto fatte alle tv, e video del Corsera. A che serve rodersi il fegato tutti i giorni se poi ci fanno un film (finanziato dalla Regione Lazio!!!), a che serve? Dopo de questa me vado ad ammazzà.
Marco F.

4 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

E neanche a farlo apposta, che ti combina un "centurione" oggi ??

http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/11/24/news/danneggia_balustra_di_bernini_preso_centurione-47310965/?ref=HRER2-1

Marco1963

Guido Costantini ha detto...

Mi spiace, stavolta hai sbagliato. Non ho visto il servizio e non so da chi si sia fatto accompagnare il regista, ma le foto si riferiscono a due fra i vari gruppi di ricostruzionisti, gente che passa il fine settimana a studiare le fonti ed a ricostruire armi, armature e stili in modo minuzioso, ed allenarsi.

Un paio di volte l'anno si presentano a manifestazioni in costume (Il Natale di Roma in primis), ma durante la settimana è gente che lavora e non si sognerebbe di andare a rompere le scatole ai turisti (anzi, probabilmente li eliminerebbero fisicamente i "figuranti").

Tety ha detto...

Infatti non c'entrano niente con quelli del Colosseo (che sotto hanno la tuta col cappuccio, argh)

Tety ha detto...

Anche se il film parla di quello, beninteso.

ShareThis