Il suk di Via Parigi

31 dicembre 2009

Di fronte all'Aula Ottagona, sotto al Grand Hotel, al posto di un grande parking tariffato. E' un suk di bancarelle oscene e putride dentro ad una tensostruttura autorizzata da un sindaco in buonisssssssssima fede: pensate, il tutto risulta come mercatino di beneficienza. Voi azzardatevi a fare beneficienza frequentando questo posto e sarete automaticamente ripudiati da lettori di Roma fa schifo per tutto il 2010. Trovate altri sistemi per festeggiare il nuovo anno che non siano la frequentazione dei cento suk che la calata degli Alemanni ci ha consegnato in città...

Bhe, dai, almeno uno si capisce

30 dicembre 2009

Entrando a San Lorenzo dalla galleria di Santa Bibiana.
PS. Da notare, sotto alla segnaletica (chiamiamola così) il cartello dei capodannari figliditroia di cui abbiamo parlato ieri...

La macumba del capodanno

29 dicembre 2009
Chi a Capodanno frequenterà una delle feste organizzate da questi figli di **** rotti in **** infami pezzi di *** sappia che avrà a suo fianco per tutta la serata, ma tutta tutta, l'intera gamma delle nostre maledizioni. Ma non tante maledizioni, soltanto  una per ogni manifesto che questi animali hanno abusivamente affisso in città.

E a mezz'aria... la nuvola di cartelloni

28 dicembre 2009

Innanzitutto fughiamo ogni dubbio. Non è l'India, non è l'Uzbekistan. E' Roma. Vabbe, andiamo avanti. Osservate questa immagine, ingrandiela. Guardate la precisa scansione del panorama che ci hanno regalato i nostri politici in sinergia con la mafia cartellonara. La foto è divisa in tre, di fatto. Sotto la strada. Sopra il palazzo, un lussuoso palazzo del Torrino. E in mezzo la fascia del cartelloname. Cioè ormai fa panorama, fa paesaggio: una nuvola informe di cartelloni pubblicitari. Ci rendiamo conto come siamo messi? Ma chi è quel demente donna che compera spazi pubblicitari su questo caos comunicativo? Chi è che dà benzina al fuoco dei criminali che hanno così ridotto la città?

Via Baldo degli Ubaldi ha poco da star balda

27 dicembre 2009

Gli unici ad esser baldanzosi sono i cartellonari che hanno completamente incartato anche Via Baldo degli Ubaldi. Tenete conto che, nello spartitraffico, è vietato per codice della strada posizionare impianti. Ieri se andavate un attimo fuoristrada potevate salvarvi, oggi senz'altro prenderete in frontale un cartellone e andrete all'altro mondo. Continuiamo a farci uccedere oppure reagiamo?
Andate su Google Street View a vedere come era questa strada prima della calata degli Alemanni...

L'arredo urbano fai da te ci dà sempre più soddisfazioni

26 dicembre 2009

La casa della Memoria. E infatti i cartellonari chi se li dimentica...

25 dicembre 2009



Qui doveva nascere il museo della memoria di San Lorenzo. Oggi c'è il monumento alla vergogna di questa amministrazione. Altro che Buon Natale...

Non è proprio quello che si chiama arredo anti-vandalo

24 dicembre 2009

Siamo circondati dai vandali. Non sarebbe più opportuno evitare di dargli delle superfici in più su cui esprimersi?

Se questo è il "traffic calming"... non fatene più!

23 dicembre 2009

L'assessore Ghera, ai lavori pubblici, se n'era riempito la bocca qualche tempo fa. Se non avete letto le dichiarazioni spigolate qui: faremo un "traffic calming" tra Piazza Santi Apostoli e Via IV Novembre. Uau, pensammo noi, metteranno un bell'attraversamento rialzato per i turisti che da Piazza Venezia vogliono andare in sicurezza a Fontana di Trevi. Manco per niente: guardate che orrendo moncherino di marciapiede che hanno fatto. A Roma si fanno conferenze stampe per presentare innovazioni di questo tipo.

Puntaspilli

22 dicembre 2009

Se cambi una finestra, a queste protettissime e meravigliose case anni Trenta della Garbatella, la soprintendenza ti condanna alla sedia elettrica. Ma contro le antenne nessuno dice niente, nella repubblica della tv questo scempio è alla base del sistema di consenso diffuso. Ingrandite la foto, non troverete nulla di simile manco a Pristina.

Percorsi pedonali? Solo disegnati

21 dicembre 2009
I
Senza il minimo dissuasore verticale si continuano, in Centro Storico, a disegnare a terra percorsi pedonali. Con tanto di omino stilizzato sistematicamente schiacciato dalle auto in sosta selvaggia. Qui siamo a Piazza Santi Apostoli, ma andatevi a vedere i percorsi disegnati a fianco di Piazza Navona, su Corso Rinascimento, una cosa che fa tenerezza... tutti questi omini bianchi sotterrati dagli enormi pneumatici dei suv posteggiati in divieto. E pensare che basterebbero dei paletti per realizzare percorsi pedonali protetti veri, non finti da poter mettere nelle statistiche.

Archistar incartati

20 dicembre 2009

Il povero Julio Lafuente, autore dell'Air Terminal dell'Ostiense, ora è definitivamente coperto. Uno degli ottocento (ottocento!) impianti dell'Odp ha completato l'opera...

Gesù, la piazza è intestata a te: fulminali!!!

19 dicembre 2009

Vorremo essere Don Camillo e poter parlare a nostro Signore per potergli chiedere come mai sopporta lo scempio che giorno e notte viene fatto su Piazza del Gesù, sulla pedonalizzata Piazza del Gesù, sul nuovo grande marciapiede di Piazza del Gesù, a dispetto dei soldi investiti su Piazza del Gesù. Passateci, perché non si può raccontare...

Questo pare essere la normalità, a Garbatella...

18 dicembre 2009

Barcellona?

17 dicembre 2009

Arredo urbano di gran qualità, zero sosta selvaggia, affissioni curate e di design gestite da una grande multinzionale. Spagna? Acqua. Barcellona? Aaaacqua. Parigi? Naaaa. Madrid? Già, lo so, sembra Madrid, ma non siamo in Castiglia...
Indovinato? No? Dai...

Catrame!

16 dicembre 2009

Via del Corso, tratto tra Via Minghetti e Via delle Muratte. Hanno smurato il marciapiede, hanno inserito nuovi percorsi per non vedenti e poi hanno ri-lastricato. Usando finissimo catrame! Non ci si crede...

Pellegrinaggio a Via Brescia

15 dicembre 2009

Tutti i blogger anti-degrado di questa città dovrebbero fare un saltino a Via Brescia angolo Via Nizza. Perché qui ci sta un palazzo, da poco restaurato, che -udite udite- ha cosparso i suoi muri di vernice antigraffiti. Non vi diciamo altro, andate a vedere e parliamone qui...

Piazza Venezia

14 dicembre 2009

Vabbeh lo so che molti tra voi non ci crederanno: parcheggio disordinato, pozzanghere, buche, graffiti, centraline elettriche divelte o lasciate aperte alla mercè di tutti. Tuttavia quegli alberi che vedete laggiù sono i pini di Piazza Venezia. Fate un po' voi...

Insule... e insule!

13 dicembre 2009

Sotto l'Ara Coeli, a lato del Vittoriano, c'è un famoso e scintillante esempio di Insula Romana. Impossibile fotografarla senza inquadrare l'indecoroso banchetto di felpe cinesi. Quale è la cosa più tipica e caratteristica di questa città? L'insula a sinistra o quella a destra?

Il muro torto non è mai stato così, giuro!

12 dicembre 2009

Mai, mai e poi mai...

E poi dicono che i romani non si prendono cura della città...

11 dicembre 2009

Un palo mozzato, tutto arruzzonito, lasciato ad altezza-bambino tutto tagliente. E qualche giorno dopo una bottiglia e un po' di scotch. Diteci voi dove altro, al mondo, si possono vedere scene simili...

Palazzo dell'Inciviltà Italiana

10 dicembre 2009

Il palazzo è intitolato alla "Civiltà Italiana", ma siamo certi che una inaudita invasione di cartelloni pubblicitari sia qualcosa di civile? Ecco a voi il Palazzo della Inciviltà Italiana. Occorre fare una aggiunta alla famosa iscrizione: "Un popolo di poeti di artisti, di eroi, di santi, di pensatori, di scenziati, di navigatori, di trasmigratori e di cartellonari". Ma l'attuale amministrazione non era tutta votata alla -sacrosanta- tutela dell'Eur?

Sant'Ignazio... martire!

9 dicembre 2009

Sant'Ignazio di Loyola. Una delle chiese più importanti della città. E' ormai di fatto impossibile accedervi...

Roma o Rom?

8 dicembre 2009

La sede dei Vigili Urbani. A parte che pare di stare a Calcutta, vabbeh. Mappoi la hanno restaurata per metà, nei cinque metri più in basso hanno lasciato il vecchio colore... Ma come si fa?

Giuro, non è un fotomontaggio

7 dicembre 2009

La mafia cartellonara ha portato anche a questo, anche se sembra un fotomontaggio siamo a Corso Vittorio, quasi a Largo Argentina...

Box informazioni turistiche di Via del Corso...

6 dicembre 2009

Ingrandite e guardate la centralina elettrica, prego...

Da due a cinque cartelloni. Olé

5 dicembre 2009

Via La Spezia prima e dopo. Periferizzazione dei quartieri residenziali...

Spaccare accuratamente gli specchietti e i tergicristalli, pliz...

4 dicembre 2009

Vedete quel dignitoso palazzotto laggiù?

3 dicembre 2009

Forse già oggi non lo vedrete più, il mega impianto pubblicitario potrebbe essere stato montato. Controllata, siamo a Via Sovana\Piazza Tuscolo...

Le cabine elettriche sono tutte così. E neppure ci facciamo più caso...

2 dicembre 2009

Laggiù, garantito, c'è Fontana di Trevi...

1 dicembre 2009

Se fate caso in alto, in nero ton sur ton, si legge "Scuola Media Statale"

30 novembre 2009

Come ve lo dobbiamo dire ancora? Pigliate i mezzi pubblici!

29 novembre 2009

La triste storia del parcheggio abusivo di Torre Argentina

28 novembre 2009

Notate anche voi qualcosa di particolare?

Cacare a Via del Corso

27 novembre 2009

Vedete tutte quelle cacche giusto sotto al marciapiede? No, non sono di cane e tra l'altro non si capirebbe perché un cane dovrebbe andare a defecare lì. Si tratta delle merde di quegli storpi (sono due, entrambi gestiti dalla criminalità) che girano tra Pantheon e Fontana di Trevi su degli skatebord, spingendosi con delle scarpe da ginnastica calzate sulle mani. Vengono a cacare qui, su Via Marco Minghetti, una traversa di Via del Corso. Sullo sfondo, a sinistra, il box delle informazioni turistiche...

Segnaletica verticale. O quasi

26 novembre 2009

Quelli sullo sfondo sono gli uffici della Presidenza del Consiglio, per intenderci il lato della Galleria Colonna. Quello lì, insomma, è Largo Chigi, non l'estrema periferia. E quello coi graffiti che inneggiano all'Empoli e con i pali tutti storti e pronti a cascare in testa a qualche turista è il Palazzo della Rinascente.

Bastano du strisce... Figurarsi un arredo urbano serio...

25 novembre 2009

Poveri, pochi, sparuti ingenui ancora pensano che, a Roma, la gente parcheggi a membro di segugio perché c'è carenza di posti. Falso: la carenza è solo di controlli, di sanzioni e di arredo urbano. Guardate lo slargo su Via del Tritone davanti alla sede del Messaggero. Qui è il regno della sosta selvaggia in terza fila, sempre. L'altra sera (alle 17, mica alle 23) lo slargo era stato appena ridipinto: chiare strisce bianche che invitavano a non sostare, bianche, luccicanti. Ebbene è bastato questo per liberare l'area dai cafonazzi di turno... Figurarsi un arredo urbano realizzato a regola d'arte.

Il crepaccio di Trevi

24 novembre 2009

L'Italgas è passata, ha fatto i lavori e ha lasciato -ormai da mesi e mesi- la strada così. E tra i furgoni in doppia fila (spalle alla Fontana di Trevi) ecco come risulta la strada che va verso il Quirinale.

Piazza di Spagna ormai è così...

23 novembre 2009

Anche qui, trasformata in parking. Auto fin davanti alla scalinata. Come niente fosse. Ancora non hanno trasformato in drive-in pure Piazza del Popolo perché la trovano un filino fuorimano....

Più striscioni per tutti...

22 novembre 2009

Povero albero e poveri noi...

Esposizione auto-usate delle Coppelle

21 novembre 2009

Voi direte: ma i proprietar dei ristoranti di fronte non dicono niente!? Ma se le maghine sono le lorooo!!! Notare i cartelli di divieto di sosta e fermata, stanno tutti scomparendo. La gente di svita, per minimizzare il rischio di multa. O li girano, li storcono, li spezzano... Fateci caso.

Il problema cartelloni secondo quelli del PD

20 novembre 2009

Il PD manifesta tutta la sua inadeguatezza, tutta la sua mancanza di lucidità. Verrebbe da chiedere: ma chi ve li scrive i testi??? A parte che combattere contro i cartelloni facendo migliaia di affissioni abusive è quantomeno bizzarro, ma poi vogliamo parlare del testo? "Il partito democratico chiede per i municipi più poteri e risorse per contrastare l'invasione dei cartelloni pubblicitari abusivi". Ma quali municipi??? Ma quali cartelloni abusivi? Questi dementi non hanno capito che i cartelloni abusivi sono magicamente SCOMPARSI e che il problema è proprio il contrario: le decine di migliaia di cartelloni che stanno cambiando il panorama della città sono tutti le-ga-li-zza-ti da una delibera del Consiglio Comunale. Una delibera che, non vorremmo, il PD magari ha pure votato. O comunque non contrastato...

ShareThis