Bastano du strisce... Figurarsi un arredo urbano serio...

25 novembre 2009

Poveri, pochi, sparuti ingenui ancora pensano che, a Roma, la gente parcheggi a membro di segugio perché c'è carenza di posti. Falso: la carenza è solo di controlli, di sanzioni e di arredo urbano. Guardate lo slargo su Via del Tritone davanti alla sede del Messaggero. Qui è il regno della sosta selvaggia in terza fila, sempre. L'altra sera (alle 17, mica alle 23) lo slargo era stato appena ridipinto: chiare strisce bianche che invitavano a non sostare, bianche, luccicanti. Ebbene è bastato questo per liberare l'area dai cafonazzi di turno... Figurarsi un arredo urbano realizzato a regola d'arte.

3 commenti | dì la tua:

Cristina A. ha detto...

A Roma c'è carenza di gente che va a spasso coi mezzi pubblici.

Alessandro ha detto...

Aspetta che sbiadiscano un po' e vedrai che tornerà tutto come prima... Prima fa l'esperimento uno e se non viene multato proseguirà nella sua sosta cafona e gli altri lo seguiranno a ruota.

sessorium ha detto...

Ovviamente domani torna tutto come prima, pero' volevo far notare quanto conta non già l'arredo urbano, ma addirittura la semplice segnaletica orizzontale nel determinare i comportamenti scorretti. Dunque? Dunque NON E' VERO che in quel luogo servono posti auto, ma semplicemente la offerta si genera lasciando tutto abbandonato.

ShareThis