Spaccare accuratamente gli specchietti e i tergicristalli, pliz...

4 dicembre 2009

10 commenti | dì la tua:

Antonio ha detto...

Eh penso sarebbe una punizione più giusta rispetto ad una semplice multa...sta gente non merita che ste cose...che esseri schifidi.

Les ha detto...

Nooo, perché?
Più semplicemente:
MULTA DI 100 EURO CASH

Anonimo ha detto...

Oggi ho visto un furgone in zona collatino, sul retro aveva un grande adesivo: "Se guido male avvertite la mia società e segnalate il mio numero". A seguire il numero telefonico e un grande 13 da una parte.

A me sembra proprio una nota positiva nel mare di inciviltà di questa cittò.

Cristina A. ha detto...

Siiiiì incitiamo al vandalismo!!! E perchè non dargli fuoco? Mettere la colla nella serratura, lo zucchero nel motore? Bravi!
...mi sta proprio scadendo questo spazio.

sessorium ha detto...

Invece chi posteggia davanti al passaggio per i non vedenti non ti scade eh!?

Cristina A. ha detto...

Certo che mi scade. Pure io che ci vedo benissimo, cammino con le mie gambe e non ho passeggini da spingere rigurgito odio per questi comportamenti. Ma non incito nessuno alla violenza, a spaccare specchietti o altri pezzi, perchè nemmeno questo mi sembra giusto.
Chi posteggia così è incivile perchè NON PENSA ai disagi che può arrecare agli altri. Chi fa discorsi vandalistici, A PARER MIO (mi sbaglierò), non è forse tanto diverso.
Si spera sempre che "qualcuno" intervenga con multe salate, ganasce e quant'altro, ma son sempre occasioni rare.

Antonio ha detto...

Se se se vigili multe ganascie....ma che questi non lo sanno che rischiano quelle cose?? e allora perchè continuano a piazzare le auto dove gli pare??? perchè??? mah...l'unico modo per fargli capire di smetterla con questi comportamenti incivili è quello...magari non rompiamo niente, solo un messaggio sul parabrezza...non si può ogni giorno scendere dai marciapiedi perchè ci sono i furbi sopra...non esistono solo ste c*** di auto! e basta!

Cristina A. ha detto...

Bè Antonio, almeno hai rinnegato che rompere e spaccare sia "la punizione più giusta" :)
Alzare tergicristalli e lasciare i bigliettini per rimarcare la cafonaggine sono le nostre uniche armi, ahinoi!
Io non ho la macchina e MAI l'avrò, a Roma non è proprio possibile. Finchè arrivo al lavoro o nei posti di mio interesse coi mezzi, tanto di guadagnato. Per rare occasioni speciali, taxi. A parte l'elevato risparmio economico, ci si guadagna anche in salute: ma quanto sono stressati gli automobilisti di Roma? Da ricovero! Però ogni mattina insistono a prendere il proprio mezzo e rovinarsi il fegato nel traffico, anche se magari con 3 fermate metro sono a destinazione. Così hanno qualcosa da raccontare e di cui lamentarsi, più ottime scuse per far tardi a lavoro e agli appuntamenti.
Il problema parcheggi l'ho vissuto sulla pelle dei conocenti. A volte si gira per il proprio quartiere anche per più di un'ora senza trovare un buco e alla fine la si abbandona in posti vietati: chi ha ancora un pò di sensibilità non ne resta indifferente. Uno non la vuole lasciare sulle strisce, nei passaggi per disabili, ecc... ma... dove? Se la portano in camera come faceva Pozzetto col suo taxi?
Prima che qualcuno mi risponda che sono un'idiota e di andare a fare in culo: è una domanda lecita e la colpa di tutto questo disagio è sia dell'indifferente comune che dei pigri cittadini. Quindi?
Quindi, a prescindere che non è un problema mio pensare a dove lasciare la macchina, il fatto che non ci sono parcheggi è una realtà. Guardiamo anche le cose dal punto di vista di quelli che la macchina la devono prendere PER FORZA, che magari lavorano fuori città in posti dove non arriva nessun mezzo, tornano la sera e girano come trottole per un'ora senza risultato... penso che anche a loro girino un pò i maroni.
Pensa se poi si trovano anche uno specchietto rotto, yuhuu!

Cristina A. ha detto...

Ma per curiosità: ma voi dove la lasciate la macchina? Avete la fortuna di avere un cortile interno con posteggio? Beccate sempre un'auto che se ne va al vostro arrivo cedendovi il posto?
Davvero davvero non vi è mai capitata un'occasione dove avete dovuto lasciare l'auto ferma in doppia-fila, marciapiede, passaggio pedonale e quant altro? (in questo caso non valgono scuse di emergenze, doppie frecce, "solo 2 minuti", guidava il mio amico, ecc... così son giustificati tutti)
Se avete idee alternative utiliziamo questo spazio per proporle.

Anonimo ha detto...

Tenete presente il noto circolo vizioso dovuto al fatto che gli autobus si aspettano troppo alle fermate proprio perchè rimangono puntualmente bloccati lungo la linea (pardon, percorso a ostacoli) dai cafoidi dilaganti che si parcheggiano in doppia fila, in curva, in ogni sorta possibile e immaginabile di intralcio. Questo rende i mezzi pubblici ancora poco puntuali ed affidabili quindi la gente utilizza e compra ancora troppe macchine, che finiscono malparcheggiate a ostacolare altri mezzi pubblici, ecc.
Il circolo vizioso si spezza solo se i politici prendono coraggio e cominciano a menare duro con corsie riservate e multe. Questo coraggio gli verrà solo se sentiranno adeguato stimolo a farselo venire: e l'unico stimolo può essere solo il morso di una pressione costante e ossessiva da parte dell'opinione pubblica. Potremo ottenere qualcosa solo lottando. Diamoci da fare

ShareThis