Gli adesivi di Anna Frank romanista sono di 3 anni fa. Perché se ne parla solo ora?

25 ottobre 2017

Le società di calcio, tutti i commentatori sportivi, tutti gli editorialisti più in vista, la Comunità Ebraica, i ministri, i parlamentari, la Digos, il Presidente della Repubblica. Non sappiamo se il Papa abbia dichiarato qualcosa sulla Anna Frank Connection o se presuma di farlo nelle prossime ore, ma nel caso mancherebbe soltanto lui. 

E' molto curioso, nel buffo acquario che è Roma, vedere come l'informazione si concentri su questioni piuttosto che su altre. E' curioso notare come in una città ricoperta di adesivi abusivi (spesso molti antisemiti, violenti, razzisti) ad un certo punto parta un treno su uno specifico adesivo, come se il problema fosse quello e non l'illegalità entro il quale la sua affissione diventa ordinaria.

Siamo assolutamente convinti che non ci si debba mai indignare del contenuto di una affissione abusiva, non va proprio considerato. Bisogna semmai indignarsi dell'affissione abusiva in se. Senza entrare nel merito. Se entri nel merito ha vinto l'affissore: ha comunicato il suo messaggio che invece non deve esistere. 
A Roma invece dai muri, con un numero telefonico apposito, si cancellano solo le scritte antisemite. Siamo arrivati a questa ipocrisia. Non abbiamo capito che scarabocchi sui muri non ce ne devono essere, punto, poco importa quali siano le idiozie che recitano. E invece oggi a Roma se vuoi una squadra che ti ripulisca il palazzo dalle obbrobriose pisciate territoriali degli impuniti puoi agevolmente scendere, disegnare una bella croce uncinata, scrivere "RAGGI EBREA" e vedrai che accorreranno tutti e ripristineranno il muro del palazzo tuo. A questo siamo...

Ogni superficie utile della città è ricoperta di affissioni assurde, ma da tre giorni il problema è Anna Frank. Certo l'adesivo è grave, il messaggio è indegno, l'ironia che sottintende è volgare, grossolana, insultante verso chi, anche nella nostra città, ha vissuto o ha avuto parenti che hanno vissuto gli anni più bui del Novecento. 


Ma il tutto si incasella in un contesto ambientale che rende ciò ovvio, normale, coerente. A Roma dare del "frocio" o dell' "ebreo" a qualcuno considerando questi termini come un grave insulto è la norma. Questo è il contesto, questo è l'acquario. E' il contesto il problema, non l'adesivo in se.

Tanto più se l'adesivo risale, udite udite, al 2013. Lo dimostra anche la maglia posizionata sulla figurina della ragazza: giustappunto la maglia ufficiale del 2013 della squadra giallorossa. La metropolitana e altre superfici ne erano piene 4 anni fa, ma all'epoca nessuno disse nulla. Oggi se ne occupa anche Sergio Mattarella. Roma è l'unica e l'ultima città del mondo in cui i media - rivolgendosi ad una massa informe di cittadini gravemente lobotomizzati dagli eventi e dal contesto, appunt - riescono ancora a manipolare l'informazione in questo modo. A portare lettori, istituzioni, politici sul loro terreno quando e come vogliono loro. A casaccio a volte (come ora) con profondi secondi fini in altri casi, quando tra le mille cose che c'erano da affrontare si preferì parlare per dei mesi sul nulla della Panda Rossa di Marino, primo passo della demolizione mediatica dell'unico sindaco che negli ultimi decenni ha cercato di rimettere in carreggiata la città.

La questione che ci lascia questa storia non è la consapevolezza di quanta feccia ci sia nelle curve calcistiche in Italia e in particolare a Roma (il calcio andrebbe sospeso in attesa del passaggio di generazione), questo lo sapevamo già, la questione che ci ronza in testa è trovare una risposta alla domanda "perché se ne parla solo ora?". Alla domanda "perché è pieno di imbecilli a tutti i livelli che va appresso a chi ne parla solo ora" abbiamo già la nostra lucidissima risposta.

47 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Le considerazioni fatte nell'articolo sono valide, ma un po' sopra le righe.
Perché il tema qui è l'antisemitismo, non le affissioni abusive.
E' accaduto a Roma, perché la maglia è della Roma e gli ultrà sono della Lazio. Se fosse accaduto a Milano, fra milanisti e interisti, il caso sarebbe stato analogo, cavalcato comunque dai media.
Quindi, giusto il fact-checking, ma stavolta l'accostamento con l'ordinaria follia che si chiama "città di Roma" non è azzeccato.

Anonimo ha detto...

Che la maglietta sia di tre anni fa, per quel poco che conta, non dimostra che lo siano anche gli adesivi.
Che il calcio "andrebbe sospeso" è una delle tante idiozie - per metà snob e per metà fasciste - che si leggono su questo blog, che gronda la presunzione di qualche ignorante che si illude di sapere, che gioca a spararle grosse con provocazioni da liceale sfigato, con valutazioni assolute che sembrano quelle di uno studentello al primo anno di università - uno che, avendo letto due o tre libri, pensa di poter dare giudizi sul mondo. E continua a vomitare odio gratuito su Roma, facendo finta di difendere la parte buona della città, in modo da acchiappare contatti e quindi (a questo va reso merito) guadagnarci qualcosa.

Anonimo ha detto...

A Roma dare del "frocio" o dell' "ebreo" a qualcuno considerando questi termini come un grave insulto è la norma. Questo è il contesto

ma proprio no ! ma scherziamo ? sarò normale per la fisiologica percentuale di dementi, non per milioni di persone

Anonimo ha detto...

l'istigazione all'odio razziale è una ipotesi di reato molto grave e giustamente se ne occupano le forze dell'ordine e la magistratura che puniranno i responsabili. a me come cittadino (e sportivo) preme sottolineare che abbiamo un numero di scemi (per usare un eufemismo) che getta il ridicolo (e lo scandalo) su tutti quanto e vanno rapidamente individuati e isolati

Anonimo ha detto...

guarda caso però queste bestialità (tirare in ballo una bambina trucidata!) accadono solo per il calcio e non per altri sport... e di robaccia del genere se ne è vista tanta, troppa, negli stadi di tutte le città. forse è uno sport che tira fuori il peggio in certi spettatori, mentre col basket, il nuoto, il tennis, il ciclismo, la pallavolo questo non succede praticamente mai

Anonimo ha detto...

trovare una risposta alla domanda "perché se ne parla solo ora?

giustissimo, però meglio parlarne che non parlarne. c'è un vecchio adagio che recita "meglio tardi che mai"

Anonimo ha detto...

concordo in parte. se questa grottesca vicenda aiuterà qualcuno ad andarsi ad informare su chi fosse anna frank, a leggere il suo diario, a capire quanto fosse meravigliosa quella ragazzina e quanto fossero bestie orrende i suoi assassini, beh forse persino questo sarà servito a qualcosa

Anonimo ha detto...

Siamo assolutamente convinti che non ci si debba mai indignare del contenuto di una affissione abusiva, non va proprio considerato. Bisogna semmai indignarsi dell'affissione abusiva in se. Senza entrare nel merito

è vero, si sono fatti della pubblicità gratis ma se il fatto costituisce reato bisgna occuparsi pure del merito

Anonimo ha detto...

Dispiace constatare che 'Romafaschifo' sia caduto nel 'benaltrismo' piú becero. Il fatto É grave di per sé. Ce ci si sia accorti solo oggi, se é vero che gli adesivi esistevano da tempo, é solo un'aggravante.

Ma la questione é grave e degna di attenzione, proprio perché cresce in un ambiente cittadino sempre piú degradato.

A leggere poi le notizie di oggi su come e perché Lotito sia andato in Sinagoga, dimostra che il problema é radicato, diffuso e tutt'altro che appannaggio dei soliti quattro idioti.

Anonimo ha detto...

il problema é radicato

bene quindi che sia emerso mediaticamente, così possiamo porre rimedio, perchè mettere la testa sotto la sabbia non serve a nulla.
condivido le perplessità sulla particolare "sportività" del calcio. non a caso anche nelle partitelle tra ragazzini vedi i genitori litigare e insultare gli arbitri. c'è troppa aggressività travestita da sfottò

Anonimo ha detto...

perchè cose del genere non accadono mai nel rugby ?
e temo non sia cosa legata solo al contesto Roma... però qui è più grave perché ricordiamoci che proprio nell'ottobre di tanti anni fa venne fatta in questa nostra città una ignobile retata (anche grazie alle spiate di tanta gente "per bene") che portò centinaia di romani in quegli stessi luoghi di morte in cui morì Anna Frank, solo perchè professavano una religione sgradita all'invasore straniero. Quindi ben fa la magistratura ad indagare se riscontra reati e trova i responsabili

Anonimo ha detto...

Magari fossimo ebrei.....

Anonimo ha detto...

La mignotta pelata, laziale di fede, ha paura di ripercussioni sulla sta squadra del cuore.

Anonimo ha detto...

Questo articolo c'entra con RFS solo se si vuole sostenere, e io lo sostengo, che a Roma ci sono in percentuale piú nazistelli che in altre citta'. Ma sostenere che le affissioni abusive sono tutte uguali e quindi un VIVA LA FIGA dovrebbe farci inorridire come una scritta che deride lo sterminio degli ebrei forse è una leggerissima forzatura.

Anonimo ha detto...

Purtroppo i laziali sono ciociari e sabini che quando parlano utilizzano la "d" al posto della "t" ed hanno il quoziente intellettivo di una ameba. Magari al loro posto ci fossero gli ebrei che vincono i premi Nobel per la fisica e creano multinazionali della silicon valley.

Anonimo ha detto...

Accusare Lotito ed i laziali di razzismo è comico. Li avete visti? Fate un giro a Tel Aviv e poi camminate tra i laziali che si esprimono attraverso suoni gutturali con la loro catenona d'oro al collo. Siamo fortunati che la selezione razziale sia stata accontonata con la sconfitta di Hitler altrimenti i vari laziali sarebbero sterminati perchè persino ad un anti-razzista sale il nazismo estremo se scorge scimmioni del genere.

David Sermoneta ha detto...

Dopo questo post mi auguro di leggere al piu' presto "Il Diario Di Massimiliano Tonelli". I miei bisnonni ti ringraziano.

Anonimo ha detto...

Purtroppo il mondo è pieno di subumani che si spacciano per uomini, e tra questi i laziali. A volte non te ne accorgi subito, gli parli, sembra quasi che ti capiscano, e poi invece scopri la triste verità.

Anonimo ha detto...

Porcata di legge elettorale da far passare con inciuci vergognosi all'ultimo minuto....sviare attenzione della gente....et voilá

Anonimo ha detto...

Sempre più ridicoli. Andate a fare retake va...

Anonimo ha detto...

Pensamo a cose più serie.

Anonimo ha detto...

il quartiere San Giovanni è pieno di svastiche, rune e altri simpatici ammennicoli fascistoidi. Ci sono addirittura frasi inneggianti a Hesse come ad altri "eroi" dell'olocausto, eppure nessuno si prodiga a pulire alcunchè.
Ergo, la teoria proposta dello scrivente è pura idiozia.

Anonimo ha detto...

resta lo sconcerto per l'idiozia estrema cui dobbiamo assistere : ma che bisogno c'è di tirare in ballo una ragazzina assassinata da aguzzini orribili in questioni che riguardano la roma e la lazio ? ma che razza di cervelli partoriscono queste idee ?

Anonimo ha detto...

L'adesivo è l'espressione indegna, di una società ormai malata e disinformata, detita solo all'odio reciproco, e di come farsi le scarpe a vicenda.
Il problema è però un altro..... Sparare contro la lazio, sopratutto in questo periodo, che sta dando fastidio a qualcuno, con un adesivo del genere, era decisamente troppo facile, visto che di base, tutta italia è prevenuta contro questa squadra.
Io mi pongo una domanda: "Ma il giornalista (di provata fede romanista) che ha tirato fuori questa storia, dove sta, quando in curva sud, i romanisti, tutte le domeniche, fanno la medesima cosa, oppure, perchè questo stesso giornalista, che sicuramente avrà fatto più volte il giro di Roma, ha ignorato totalmente le scritte sui muri, con quegli stessi insulti razzisti, se non ben più peggiori contro la lazio?"

Anonimo ha detto...

ma con le rivalità tra la roma e la lazio cosa c'entra una bambina ammazzata in un campo di concentramento ? perché offenderne la memoria per cose così ridicole ?

Anonimo ha detto...

e' una question di rispetto. i laziali da soli non ce la possono fare. vanno compatiti e aiutati. dobbiamo spargere la voce, non e' giusto che sia solo roma ad occuparsi di questo problema sociale

Anonimo ha detto...

Tu hai invitato a votare per la Raggi.
Il più imbecille RESTI TE.
E lo resterai per sempre.

Anonimo ha detto...

Puoi occupare case. E nessuno dice niente.
Puoi riempire le strade di cartelloni abusivi. E nessuno dice niente.
Puoi truccare una gara d'appalto per la Regione Lazio. E la svanghi come se niente fosse.
Puoi pubblicare notizie riservate. E nemmeno ti processano.
Puoi insediare le tue roulotte tzigane su territorio italiano. E nessuno dice niente.
Puoi entrare senza permesso nella penisola. E nessuno dice neinte.
Puoi cementificare la campagna romana. E nessuno ti ferma.
Puoi avvelenare i tuoi lavoratori. E nessuno ti arresta.
Puoi contaminare un'intera città a colpi di fumi tossici o di radiazioni. E nessuno ti arresta.
Puoi commettere omicidi plurimi. Ma se li esegui per la committenza giusta te ne vai a spasso.
Però, per una siffatta gigantesca cazzata, perché ancora vige il diritto di essere superficiali, stupidi o ignoranti, si deve scatenare l'Apocalisse.
Imbarazzante.

Bat21 ha detto...

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2017/10/26/calcio-italiano-toccato-fondo-scandalo-anna-frank-giro-del-mondo_9a2OtUpcCwLiBTS1uJHaBL.html qui non vi seguo. La cosa é gravissima e non si può mettere sullo stesso piano dello svuotacantine o della tizia che fa pubblicità ai suoi corsi. Non commento quelli che dicono che è un operazione di distrazione anche se trattengo gli insulti a fatica, con molta fatica.

Anonimo ha detto...

Io direi che forse è ora di dire basta. C'e' solo un modo per fermare questi idioti da curva di qualunque colore essa sia. 5 punti in meno alla squadra per incitamento all'odio razziale (I buu o Anna Frank) 5 punti in meno per incidenti (accoltellamenti, risse). Potremmo vedere come in un attimo al primo tentativo di buu questi esseri inutili verrebbero immediatamente ridotti al silenzio dai tifosi della stessa squadra.

Anonimo ha detto...

Probabilmente tu a fatica trattieni anche molte altre cose.
Gravissimo è ciò che si fa contro l'esistenza concreta delle persone. La gente sfruttata, privata del lavoro, ammazzata dalla negligenza sanitaria, dalla criminalità impunita, dalle infamie dei giornalisti. Questo è gravissimo, non una maglietta, qualunque cosa ci sia sopra.
Ciò che rimane su un piano di vera o presunta offesa alla cosiddetta memoria storica in un paese civile - quale questo non è - deve rimanere sul piano della dinamica verbale, senza andare a intasare tribunali e questure.
Ma siccome siamo nel paese in cui si è varata una legge per negare il diritto di ricerca storica, come nelle peggiori dittature, e siccome siamo nel paese in cui morte e violenza vengono definiti "non gravi" se sono funzionali alla protezione di certi interessi industriali e globalistici, è necessario continuare a creare questi non casi, onde sottolineare- per chi non lo avesse capito- che su chi è stato torturato nei lager si sono costruite le fortune, le infamie e le impunità di chi è vivo e vegeto, e pretende di non essere soggetto a vaglio critico come qualunque altro individuo.

Bat21 ha detto...

Assolutamente d'accordo. Fai gli adesivi con la povera AF con la.maglia della Roma (ma quanto devi essere depravato anche solo per concepirla una roba simile)? -4 punti per la squadra. Lo stesso per striscioni e cose simili.

Bat21 ha detto...

Che razza di deliri osceni. Purtroppo non posso bloccarti come farei su Twitter mi devo limitare a ignorarti

Santiago ha detto...

Semiti sono anche gli arabi e i fenici.

Unknown ha detto...

Buongiorno

Hai bisogno di finanziamenti per consolidare i vostri debiti, o il finanziamento per consentire la vostra azienda a consegnare in pista. Poi si orientare verso di noi, e troverai la soluzione ai vostri problemi finanziari. Siamo al vostro servizio per le applicazioni di prestito private da 2000 € a 500.000 € o più per ogni individuo in grado di ripagare con gli interessi al 2% per un lungo periodo determinato; la gente non gravi (ritornello). Siamo in grado di soddisfare la vostra richiesta entro 72 ore, al più tardi dopo la
ricezione della tua richiesta di prestito. Contattaci solo per posta:

loredanadimaio13@gmail.com

grazie di cuore

Unknown ha detto...

Soprattutto con un destinare capitali ragionevole concedere prestiti privati ​​a breve e lungo termine che vanno da € 5000 a € 20 milioni a chiunque serio, affidabile e onesto nel bisogno.

Il mio tasso di interesse è del 2%, è possibile pagare per 1 anno a 20 anni al massimo a seconda della quantità in prestito.

Hai bisogno di:

1- Finanziamento
2- prestiti immobiliari
3- prestiti per gli investimenti
4- prestito auto
5- Prestiti personali

Si sono bloccati vieta bancario e non si ha il favore delle banche o meglio avere un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, record di cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, soldi da investire per affari. Sono in grado di concedere un prestito solo, onesto e affidabile.

Quindi, se avete bisogno di prestito non esitate a contattarmi via e-mail per ulteriori informazioni sulle mie condizioni. E sappiate che la vostra applicazione è durato solo 72 ore Contattatemi per maggiori informazioni

Inserzionista: Loredana DI MAIO

Si prega di contattare via e-mail: loredanadimaio13@gmail.com

grazie di cuore

Unknown ha detto...

offrono prestiti tra particolare serio e onesto
(Loredanadimaio13@gmail.com)

Buongiorno . Individuale purtroppo vista rifiutato di banche di credito per chiudere varie cause. Tu sei speciale, onesto e di buon carattere. Si dispone di un reddito che può aiutare a venire a portata di pagamenti mensili; Non dovrai più preoccuparti io sono un individuo con un capitale molto elevato e voglio mettere a vostra disposizione un prestito rimborsabile in un periodo massimo di 30 anni. Offro prestito a chiunque in grado di ripagare con gli interessi del 2% a seconda della quantità richiesta e il termine di rimborso. Quindi, se avete bisogno di fare un prestito contattarmi tramite e-mail: loredanadimaio13@gmail.com

Anonimo ha detto...

Purtroppo queste becere idee condannate dalla Storia e dagli uomini hanno ancora tanti simpatizzanti, un po' per ignoranza, un po' per l'inettitudine, l'arroganza e l'incapacità degli attuali governanti. Queste iniziative da decerebrati ci sono sempre state, ma la campagna mediatica organizzata ad arte in questa occasione è vergognosa. E' evidente che a nessuno frega nulla del ricordo di Anna Frank, ma solamente destabilizzare e attaccare un ambiente che sta vivendo un grande momento di euforia per gli ottimi risultati sportivi che sta ottenendo la squadra. Addirittura schifosa e da sciacalli la campagna orchestrata da "Il Messaggero", vera serpe in seno della Capitale e della Lazio.

Anonimo ha detto...

vicenda che la dice lunga sull'ipocrisia della società italiana.

Anonimo ha detto...

Mi hai tolto le parole di bocca. Tanta suscettibilità collettiva per una povera bambina degli anni '40, e tanto poca per i bambini su cui tirano bombe e missili nel 2017, si vede che quelli sono fatti di sego.
Per non parlare della totale indifferenza, quando non irrisione, per tante sofferenze inflitte ovunque sugli anziani, sui veri poveri, su chi non fa parte di certe combriccole di potere, sugli onesti, ssui bambini negli orfanotrofi italiani, che diventano merce di speculazione...
Sì, decisamente ipocrisia è la parola giusta, per tanta pseudo indignazione da salotto.

Anonimo ha detto...

Come no, una bambina degli anni 40. Perche’ non e’ che magari Anna Frank e’ simbolo di una cosa un pochino piu’ ampia che sucesse in quegli anni, noooo – fu un caso isolato, niente a che vedere con quello che succede negli orfanotrofi italiani.

Madonna qui non e’ nemmeno questione di orientamento politico, ma proprio di saper ragionare

Anonimo ha detto...

Si -4 punti alla Lazio e + 10 punti alla Roma....strano che la faccenda l'abbia tirata fuori un giornalista chiaramente romanista....tana...

Anonimo ha detto...

GOMBLODDOOOOO....ABBANGAHHHHH....

Anonimo ha detto...

Certo, perché i tredici briganti con lo schioppo stanno organizzando un ku klux klan anti comunità ebraica (notoriamente una fragile costola della nostra società, emarginata, priva di mezzi e di alleanze, da tutelare contro ogni sussurro), e mirano a creare occulti lager onde far estinguere gli odiati giudei, con ignobile impulso razziale e discriminatorio portatore di persecuzioni prossime e sciagurate.
Non è che si sono svegliati la mattina facendo una scemenza tra mille, no.
E non è un po' sospetto che nel 2017, quando ben altri sono i gruppi sociali veramente, concretamente, criminalmente emarginati, perseguitati, danneggiati, ci sia sempre qualcuno che finge di vedere resipiscenze di nazismo in un delirio ideologico e del tutto antistorico assai strumentale.
Il concreto bambino torturato oggi vale assai di più di un'aleatoria quanto proficua cultura del sospetto vittimista, per cui una randellata in testa a un buddista di oggi non conta niente, di fronte a una ingiuria a un ebreo di 70 anni fa.
Un essere umano è un essere umano. Nei lager ci hanno messo preti cattolici, zingari, ebrei e ogni sorta di categoria.
Però solo qualcuno dopo ciò si ritiene intoccabile.

Anonimo ha detto...

Tolto il solito provinciale autorazzismo verso Roma e i romani, finalmente un articolo davvero intelligente e fuori dal coro! Bravi!

OFFERTA DI PRESTITO VELOCE IN ITALIA ha detto...

Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com



























































Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com






































































Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com

Osman Ibrahim ha detto...

Do you need a Loan?
Are you looking for Finance?
Are you looking for a Loan to enlarge your business?
I think you have come to the right place.
We offer Loans atlow interest rate.
Interested people should please contact us on
For immediate response to your application, Kindly
reply to this emails housingfinance247@gmail.com
LOAN APPLICATION FORM
Full Name.............
Sex.....................
Age......................
Phone Number......
Country..................
Amount Needed .....
Loan Duration.........
Monthly Income........
Hope to hear from you soon.
Best Regards.
Cell No +919205467093
Mr. Osman Ibrahim
housingfinance247@gmail.com

ShareThis