Città che cercano di evolversi e migliorare. Nuovo reportage da Sofia e confronti del caso

20 ottobre 2017
E:\DCIM\100D5100\DSC_1353.JPG
Sofia è già stata oggetto su questo sito di un articolo nel mese di dicembre 2013 da parte di un lettore e poi ancora a maggio 2015; tornarci a distanza di anni ci fa vedere come le cose siano addirittura migliorate rispetto a quella (già lusinghiera) situazione.

La piazza di fronte la ex sede del Partito Comunista Bulgaro era la sede dell’antica città di Serdica, nell’esecuzione di scavi per la realizzazione di metro e sottopassi sono affiorate le rovine della città; intelligentemente queste sono diventate parte integrante dell’intervento, grazie anche ad una architettura in grado di valorizzarle; in pratica si passa dentro le rovine, come un sito archeologico.
E:\DCIM\100D5100\DSC_1175.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1346.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1182.JPG
Anche a Sofia i mercati coperti sono stati valorizzati e restaurati, ed oggi sono addirittura oggetto di visite da parte dei turisti; il mercato di fronte le antiche terme è attualmente in ampliamento con lo scavo del piano interrato dove saranno realizzati nuovi locali commerciali.
E:\DCIM\100D5100\DSC_1188.JPG
Le stazioni della metropolitana sono tutte moderne e tenute sempre in maniera perfetta anche a distanza dei 4 anni dell’articolo (la nostra Jonio aperta in quegli anni è già distrutta). Attualmente si sta realizzando una terza linea, il cantiere della metro è praticamente sempre in funzione da almeno 7 anni.
E:\DCIM\100D5100\DSC_1466.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1468.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1470.JPG
Queste stazioni, inoltre, sono molto ampie ed adatte a sostenere un flusso di viaggiatori elevato, le banchine ampie permettono di stare in sicurezza aspettando i treni (la cui attesa non è mai stata superiore agli 8 minuti)
E:\DCIM\100D5100\DSC_1501.JPG
Anche gli altri mezzi di trasporto si stanno, pian piano, modernizzando. Questi i nuovi tram verso le tratte periferiche:
E:\DCIM\100D5100\DSC_1318.JPG
Le trasformazioni urbanistiche sono continuate cercando di migliorare quanto prima c’era: un vecchio asse stradale che da sud arrivava al Palazzo della Cultura è stato interamente pedonalizzato, quello che era un ponte cavalcavia trasformato in un soprapasso di dimensioni enormi e con piantumazioni a verde. Data l’ampiezza viene utilizzato per esposizioni ed eventi.
E:\DCIM\100D5100\DSC_1487.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1490.JPG
La città si sta arricchendo di percorsi ciclabili ben progettati e di nuovi marciapiedi ben fatti (in mattoni e non in catrame come a Roma) e con segnaletiche anche originali:
E:\DCIM\100D5100\DSC_1485.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1493.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1484.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1491.JPG
La raccolta della spazzatura è ancora molto arretrata, non c’è un livello di raccolta differenziata alto e la maggioranza dei rifiuti finisce nell’indifferenziata con i classici cassonetti come da noi. Qui, però, vengono raccolti spesso anche più volte al giorno e non ho mai visto rifiuti per strada, quelli che ho visto erano pieni al massimo a metà.
E:\DCIM\100D5100\DSC_1446.JPG
Gli spazi pubblici, infine, sono quelli che potete vedere nelle foto a seguire, presi in diverse parti della città:
E:\DCIM\100D5100\DSC_1184.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1496.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1481.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1479.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1478.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1476.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1475.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1355.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1354.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1337.JPG

E:\DCIM\100D5100\DSC_1336.JPG

E:\DCIM\100D5100\DSC_1228.JPG
E:\DCIM\100D5100\DSC_1224.JPG

E:\DCIM\100D5100\DSC_1213.JPG

E:\DCIM\100D5100\DSC_1209.JPG
Carlo Ragaglini

40 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

esatto, solo col confronto si migliora

Anonimo ha detto...

Certo, col confronto coi peggiori.
Lo sai come mai paesi chiaramente primitivi, come la cina, l'india, la romania, la bulgaria, ecc.stanno diventando termini di paragone economico, e con l'occasione anche culturale - e te poi immaginà che modelli?
Perché loro mandano milioni di avanzi di galera in Italia a delinquere, liberandosi così di pesi sociali, a riciclare denaro sporco, introitando così i proventi del crimine senza risentirne dal punto di vista criminale, e a fare pseudo imprenditoria defiscalizzata a spese nostre, così lavorano a costo tributario zero, inviando tutti gli incassi nei Paesi d'origine.
Ecco svelati certi misteri economici, visto che grazie al pd solo l'Italia consente agli stranieri di speculare aggratise sulle risorse nazionali, costringendo gli autoctoni a fuggire a delinquere o a cadere in miseria.
Se permetti l'unica cosa in cui Roma deve prendere lezioni da Sofia è l'intransigenza con l'illecito.

Anonimo ha detto...

certo perchè l'italia non ha mai esportato delinquenti

Anonimo ha detto...

Ieri una romena mi si è avvicinata piagnucolando perché non trova lavoro da badante. Alla domanda sul perché non tornasse in Romania, dove la ripresa è evidente e gli stessi romeni dicono che la situazione è molto migliore che in Italia, non ha saputo che rispondere.
La risposta è che in Romania le regole si rispettano, in Italia chi ha voglia di porto franco prospera.

Anonimo ha detto...

Se l'Italia ha esportato delinquenti, posto che sia vero, certamente non lo ha fatto su commissione dei paesi riceventi.
E se lo ha fatto non diventa un precedente perché si continui a favorire la circolazione dei delinquenti, per di più a milionate, a casa propria e a spese proprie.
Siccome una volta in Italia c'era l'impiccagione, allora l'impiccagione nel 2017 è socialmente tollerabile?

Anonimo ha detto...

E' una bestemmia e basta. Se il riferimento è all'immigrazione di primo Novecento, ti devi solo vergognare. Gli italiani emigrati lasciavano la Patria piangendo, commissionati contati e per facoltà di lavoro da paesi semivuoti e artificiosi come l'America, che nella sua forma moderna è stata scoperta e rifondata dagli stessi italiani.
Una cosa è che nel novero di tanti poveretti italiani sfruttati e sottoposti a quarantena a inizio secolo, qualcuno abbia sviluppato attività criminali, peraltro GIA' SUSSISTENTI IN UN PAESE A FONDAZIONE EUROPEA e quindi con un humus sociale ormai uniformabile al nostro.
Una cosa è che le leggi vengano formulate PER DISTRUGGERE GLI ITALIANI E FAVORIRE L'IMPIANTO DI ATTIVITA' CRIMINALI EXTRACOMUNITARIE O DELL'EST EUROPA.
Sono due cose che non hanno niente a che vedere tra di loro, e nel secondo caso concernono i patti occulti e scellerati che i mafiosi del pd hanno stretto con potenze finanziarie internazionali, da almeno 40 anni, per il tradimento del loro Paese.

Anonimo ha detto...

Sì, è un po' come il nuovo "partenariato" Francia-Italia marca pd: ai francesi il petrolio, agli italiani gli extracomunitari e le spese militari.
La Francia fotte l'Italia e l'Italia si fa fottere, tutto in perfetto accordo.

Anonimo ha detto...

In tutte queste foto non ho visto un vigile. Non si vede neanche una persona ne' in metro ne' in strada. Sofia citta' fantasma.

Anonimo ha detto...

Ex paese comunista, la mentalità era che se sgarravi ti rinchiudevano e non vedevi più la luce.

A Roma poi dobbiamo mantenere in piedi un colossale carrozzone di parassiti, che assorbe buona parte delle risorse.

Anonimo ha detto...

Anonimo commento dalle: ottobre 20, 2017 1:45 PM

Leggendo questo commento capisco bene perchè Roma sarà eternamente indietro alle altre capitali del mondo. Mi auguro che il commento sia stato scritto da un bambino delle scuole elementare.

Anonimo ha detto...

molto bene pubblicizzare gli esempi virtuosi però, per pietà, non potete mettere a confronto Sofia con Roma. Sia per motivi di estensione, sia di popolazione, sia di volumi di traffico, sia per abitudini sociali. A Sofia il centro storico è vissuto solo dai residenti e, di giorno, dai dipendenti degli uffici pubblici (che naturalmente non sfioranno nememno il numero dei nostri). Che poi ci sia un grado immensamente maggiore di senso civico rispetto a qui, invece, è innegabile.

Anonimo ha detto...

Loro hanno avuto una dittatura noi abbiamo la dittatura della tolleranza, tutto qui......

Anonimo ha detto...

Torno adesso da BUDAPEST

e, ovviamente, mi son vergognato di Roma e per quei poveri ungheresi che verranno a trovarci.

Solo un esempio, la rete Tranviaria:
38 linee su corsia esclusiva fiancheggiata da alberi per km o pali della luce con vasi di gerani pendenti, piste ciclabili e strade sgombre assolutamente da sosta nemmeno un attimino, veloci, puntuali, moderni o meno ma comodissimi con poltroncine linde, interscambio in piazze pedonali o su ampie banchine con 4 linee metro a frequenza di 2 minuti e 5 linee treno suburbano oltre a decine filobus e centinaia bus.

Ma, SOPRATTUTTO, incredibile, biglietterie automatiche con bancomat o contante quasi ad ogni fermata, anche nella più lontana periferia e controllori (giustamente) inflessibili.

Anonimo ha detto...

bè, senso civico, lì se butti la cenere di una sigaretta per terra ti multano, quindi direi che è spirito di sopravvivenza.
quanto ai parassiti pubblici, non sono mai esistiti.
i dipendenti pubblici assunti secondo Costituzione sono al massimo un 20 % degli impiegati della pa, sono competenti e lavorano, se li fanno lavorare; il restante 80 % sono dipendenti di cooperative rosse illecitamente stabilizzati.
siccome le cooperative rosse cominciano a dare nell'occhio, soprattutto dopo mafia capitale, adesso le hanno modernizzate col brillantante, trasformandole in "centrali d'acquisto": ossia Zetema, consip, ales e affini, tramite le quali i politici assumono nello stato e ai comuni tutta la servitù di partito, con buona pace della legislazione pseudo anti-mafia.

Anonimo ha detto...

visto che lì è tutto così splendido, bisognerebbe capire come mai noi manteniamo i loro zingari e i loro delinquenti

Anonimo ha detto...

La Bulgaria, unico caso insieme alla Grecia, ci sopravanza nella classifica delle nazioni più corrotte. Pensa un pò che termine di paragone abbiamo trovato…
Appena fuori dall'inquadratura delle foto del post, ci sono i terribili alveari di tipica architettura detta non a caso "bulgara".

Non cambierei un sassolino di Roma con un bellissimo nuovo ponte pedonale di Sofia. Mi spiace ma state veramente esagerando.
Si è vero, il degrado, la mondezza, gli autobus, l'impossibile paragone con Parigi, Londra e Berlino...
Ma Sofia proprio no!!

e dai...





Anonimo ha detto...

mannaggia er core.... Sofia... ahahahahahahah.... levate la grappa a Tonelli.

Anonimo ha detto...

Nn puoi paragonare Roma con Sofia
Nn puoi paragonare Roma con Londra
Nn puoi paragonare Roma con Berlino
Nn puoi paragonare Roma con Parigi
Nn puoi paragonare Roma con Milano
Nn puoi paragonare Roma con Stokazzo
Roma e' unica,3000 anni di storia buttati nel cesso nn sono facili da battere.
Secondo me e' colpa dei poteri forti.
A proposito, il piano delle funivie come procede, cari I miei cialtroni?

Anonimo ha detto...

Sarà pure Sofia, città di ex comunisti corrotti e malvagi, intanto mi sembra che a infrastrutture e pulizia ce lo buttano ampiamente al culo!

Anonimo ha detto...

A proposito di mercati coperti, provate un giorno a farvi una passeggiata al mercato della Montagnola in via Pico della Mirandola e scoprirete schifezze senza fine! Già prima di entrare si vedono le prime avvisaglie di cosa si vedrà, in quanto il marciapiede è colonizzato dagli onnipresenti ambulanti che sforano allegramente la superficie espositiva assegnata, riducendo così la larghezza di passaggio del marciapiede. Una volta entrati nel mercato è impossibile non notare quanto i vari negozi di ortofrutta si allarghino oltre il consentito, piazzando cassette di merce su ripiani improvvisati e riducendo così le corsie di transito dei clienti a veri e propri budelli. Come se non bastasse, sulla pavimentazione si trovano spesso verdure cadute inavvertitamente ai clienti che le scelgono direttamente dalle cassette, rendendo così pericolosamente scivoloso il passaggio soprattutto ai tanti anziani che frequentano il mercato. In tutto questo non si vede mai, e dico mai, l'ombra di un agente di Polizia Municipale, ne' di un funzionario dei Vigili del Fuoco che vada a verificare il rispetto delle norme antincendio e di sicurezza, con specifico riferimento alla larghezza delle corsie e agli ostacoli al deflusso del pubblico! Ogni paragone con Sofia, o qualsiasi altra capitale europea, è quindi fuori luogo, qui dobbiamo più guardare a Bombay o a N'Djamena che alle capitali europee!!!

Anonimo ha detto...

Ma il bambino sarai tu buonista di sinistra o forse non ti rendi conto che ogni anno con tutti gli stranieri che ci sono la nostra ricchezza va all'estero e non ti accorgi che nelle carceri il 70% é straniero

Anonimo ha detto...

La domanda da porsi è: a Sofia lasciano che un palazzinaro e un proprietario scemo faccia abbattere una palazzina del principio del Novecento, inserita in un tessuto urbano omogeneo e addirittura stilizzato, come il Coppedè - per sostituirla con una baracca di uno studio contemporaneo, degna della periferia di Buenos Aires?
Ecco, dove non viene ammessa una irregolarità urbanistica vengono fatte rispettare anche le altre norme.
Quanto alle graduatorie sulla corruzione, non vi lasciate incantare. Come fai a calcolare un dato che consiste essenzialmente nel sommerso? La Francia è un paese corrottissimo, talmente corrotto che non ha neppure una legislazione adeguata a dare un nome ai reati di mafia.

Anonimo ha detto...

ma quanti bulgari conoscete? in generale ce ne sono molto pochi in Italia rispetto ad altre nazionalità. La maggior parte è emigrata in austria germania e altri paesi civili, dove si comportano civilmente. Sofia è una città civile e pulita magrado la povertà diffusa. Di alverari stile comunista siamo pieni anche noi, solo che magari non li vedi a via condotti perchè la città è molto piu grande.
Stiamo sempre co sta cosa che simao meglio noi, che siamo particolari per la storia etc...si siamo particolar-mente incivili e idioti

Anonimo ha detto...

Tutta quella pulizia e ordine è una caratteristica dei regimi totalitari dove sono banditi libertà personale e libero pensiero! Ma davvero vorreste una città pulita e funzionante senza però avere la libertà di esprimere le proprie idee, la propria persona??? Sul serio?

Anonimo ha detto...

Evidentemente in Svizzera, in Austria e tanti altri paesi europei ed extraeuropei ci sono regimi dittatoriali che reprimono tutte le liberta.

Anonimo ha detto...

Meglio Roma, date retta... In Bulgaria, pure adesso che non comandano più i comunisti, se apri un blog e lo chiami "Sofia fa schifo" mi sa che finisci dritto al gabbio. Peraltro giustamente.

D Farcut ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

In italia non potremo mai fare come i Bulgari, agli "italiani" "frega" solo quello che c'è dentro il loro appartamento. Poi appena mettono fuori il naso si trasformano immediatamente nei Mr. Hide che vediamo quotidianamente nelle nostre vie.
Infatti in tutta Europa siamo famosi per la nostra "educazione" e "civiltà"...

Anonimo ha detto...

Quante stupidaggini che dite, io a Sofia ci vivo a mesi alterni. E' inutile mettere agli italiani la realtà della loro mediocrità in fatto di gestione delle città e dello Stato. Saranno sempre con la testa nella sabbia (anche se la testa la tengono in altra materia organica di rifiuto del corpo umano).

Rispondo random ad alcuni: la polizia + onnipresente a Sofia, credo che chi ha fatto le foto, prudentemente e giustamente, non si è messo a fotografarli per non avere grane...

A Sofia ci sono TANTISSIMI italiani che sono li come imprenditori, fondano aziende nell'e commerce e nell'housting informatico, beneficiano di tasse al 10% (in Italia sarebbero tassati al 50%).
Una nota. In Bulgaria ci sono migliaia di Rom, ma vivono in case e devono LAVORARE per vivere, come tutti gli altri bulgari. Hanno solo alcune vie privilegiate per fare dei lavori c.d. "socialmente utili", in genere li trovi a pulire.

In centro non ci sono ricchi, quelli li trovi fuori con le loro ville (tipo a Bojana, etc.) a Downtown (come chiamano il centro) ci vivono solo turisti e persone a medio reddito o single.
Fuori la situazione è anche meglio! Abbiamo centri commerciali a 5 piani (tipo Paradise, etc.).

E se non ci credete fatevelo un viaggio! Con Ryanair il biglietto costa 10 euro.

Anonimo ha detto...

P.S. Tutte le persone che criticano Sofia e (ovviamente) non ci hanno mai messo piede sono i classici italiani che sanno solo aprire bocca e dargli fiato (inutilmente, peraltro).
Le loro "critiche" sono solo rifiuto organico del loro cervello. Stop.

Anonimo ha detto...

Un post può generare tante opinioni, osservazioni e reazioni. L'articolo è scritto bene, degno di un buon magazine di viaggi. Ma non ha espresso quello che lo scrivente si aspettava di esprimere . Sono sicuro che articoli futuri serviranno meglio la causa. Ho avuto ed ho il piacere, la fortuna di muovermi molto in Europa. Ogni capitale o piccolo paesino in Italia come all'estero può mostrarci buoni esempi e cattivi esempi. Le città sono fatte di persone e le persone (come lo scrivente) non sono perfette ma sono perfettibili. Cerchiamo un degno equilibrio invece che abbia come motore e scopo il rispetto reciproco e delle istituzioni, l'onestà e il lavoro.

Anonimo ha detto...

Servizi completamente inutili e senza senso. Anche a Roma c'è la possibilità di fare foto belle e foto brutte. Se metto quelle belle e le pubblico all'estero la percezione è sicuramente diversa.
Poi vengo a Roma e vedo quello che vedo.
Quindi mettere in linea queste foto è semplicemente disinformazione e frustrazione.
Bisogna cercare di migliorare quello che c'è qui non far vefere solamente le cose migliori degli altri.
Facciamo schifo? Lo sappiamo. Dobbiamo cercare di migliorare? Lo sappiamo. I nostri politici sono incapaci? Lo sappiamo. Ce li meritiamo? Sappiamo anche questo.

Anonimo ha detto...

1;49
sai tutto? E allora che vuoi, e, soprattutto, perché scrivi?

Roma fa veramente schifo e fa star male la stragrande maggioranza dei cittadini che la ama e la rispetta.

E perché non si dovrebbe dire?

Sofia, Budapest, Bucarest, Lubiana...non le solite Londra , Parigi, New York, ormai ci mangiano in testa in quanto a civiltà, pulizia, vivibilità, organizzazione urbana e il turismo, giustamente, con tutto il reddito diretto ed indiretto che comporta, si sta spostando da loro.

Perché se è vero che Bernini ha lavorato soprattutto qui, poi devi avere le condizioni per godertelo serenamente. Difficile farlo tra luridume, ciarpame di bancarelle, mezzi pubblici fantasma, incrociando le dita di non essere circondato da impunite iene minorenni a caccia di prede sulla banchina di una metro pubblica nella stazione più centrale della città.

Un'immensa tristezza che nessun becero commento qualunquista potrà attenuare o, peggio, censurare. Ma forse quel becerume autoassolvente è primo responsabile di questo malinconico inarrestabile degrado.

Se non vi convincono le foto, andateci, a Sofia, Budapest ecc ecc costa meno di una pizza con Ryanair e poi vergognatevi, ovviamente.

Anonimo ha detto...

Pure Sofia è andata, pensavo che ce la giocavamo ancora...
Ormai rimangono Tunisi, Algeri e Il Cairo.

Andrea Maur ha detto...

Buongiorno,
Per soddisfare tutti i tuoi problemi finanziari. I prestiti a un tasso di interesse annuo del 3%, a qualsiasi persona seria che abbia bisogno di soldi, che è in grado di rimborsare i pagamenti mensili. Il cliente è più sicuro con le mie condizioni, ti preghiamo di contattarmi per ulteriori informazioni direttamente all'e-mail: andreamaur3@gmail.com
Potete anche contattarmi direttamente su Whatsapp: +33756851876

Anonimo ha detto...


Il fatto è però che tutte le città del mondo si barcamenano a migliorare la situazione affidandola a persone competenti e Roma no.

Anonimo ha detto...

Forse a Sofia vanno meglio perché gli innumerevoli balordi targati BG che NON pagano bollo, hanno un'assicurazione farlocca e NON pagano multe sono tutti in italia (minuscolo) a godersi la pacchia

Anonimo ha detto...

Già.

coralie Lloris ha detto...

Olá

À beira do abismo, tendo sido estafado várias vezes, perdi toda esperança porque queria um empréstimo de 50 mil euros, mas ouvi falar da Sra. Angele MAURIN

No começo eu estava um pouco desconfiado, mas depois dos vários procedimentos seguros para nós dois acabamos por ter o empréstimo solicitado na minha conta em 24 horas. depois do meu pedido

Entre em contato com ele se precisar de um empréstimo de uma pessoa sincera e séria
  Você pode escrever para ele por:

E-mail: angelemaurin16@gmail.com


Email: angelemaurin@outlook.com


Para sua atenção, evite fraudes

OFFERTA DI PRESTITO VELOCE IN ITALIA ha detto...

Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com



























































Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com






































































Offerta di prestito disponibile per coloro che hanno bisogno di soldi urgentemente per finanziare progetti o che necessitano di prestito personale.


Un'opportunità per realizzare i vostri progetti, pagare i vostri debiti e avere una vita spensierata.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.

Rispondi via email per avere maggiori informazioni.


prestitovostro@gmail.com

ShareThis