Ecco le graduatorie. Piazza Navona regalata ai Tredicine per 9 anni

20 novembre 2017
Stiamo parlando di una amministrazione la cui spudoratezza, spregiudicatezza e sfacciataggine è, per la prima volta nella storia della politica forse, considerata un valore, un punto di merito, un vanto. Ci fu un tempo in cui i politici compivano le peggiori nefandezze ma per farle si nascondevano, giustamente si vergognavano, cercavano di passare sottotraccia. 

Oggi a Roma avviene l'inverso esatto. Ogni ignobile schifezza viene fatta non solo alla luce del sole, ma ostentata. E così capita non solo che fai un bando scritto su misura - dopo 3 anni di salvifico stop - al fine di regalare per 9 anni (per nove anni!) la fiera della Befana di Piazza Navona ai soliti noti che l'hanno umiliata, vilipesa e resa un posto da cui scappare negli ultimi decenni, ma capita oltretutto che fai uscire la graduatoria indovina un po' quando? Immediatamente dopo le elezioni, in clamoroso ritardo certo, ma in modo da non perdere neppure mezzo voto. In modo da raggirare anche quel tot di elettori che col cavolo ti avrebbero votato ieri se avessero saputo a tempo debito di questa ennesima novità. Una strategia che, come abbiamo spiegato stamattina nel nostro articolo di commento sulle elezioni di Ostia, punta solo al risultato finale: prendere il potere, metterlo al sicuro, rassicurare le lobbies che questo potere garantiscono e che portano i pacchetti di voti misurabili. Tutto questo si fa a dispetto di ogni cosa, in spregio ad ogni buon gusto e buon senso e ovviamente disprezzando la città, le sue prospettive, i suoi giovani, il suo futuro. Finché ce n'è, si divora. Tanto quando verrà giù tutto ci saranno altri. Uno si domanda "con quale faccia arrivano a questo livello?". E non riesce a darsi una risposta.

Città che - laddove il Natale si trasforma (pensate ai mercatini natalizi di Milano, sotto i grattacieli di CityLife o a Piazza Gae Aulenti) in un'opportunità di riqualificazione e crescita economica dovunque - ripiomba oggi indietro di 10, 20 o 30 anni. 
Cosa è successo? Con un bando scritto su misura (lo avevamo spiegato alla perfezione qui circa 2 mesi fa) le postazioni disponibili per la Fiera della Befana di Piazza Navona - il più importante mercatino di Natale di Roma -  sono state regalate (davvero regalate) ai soliti gestori di sempre. Gestori che durante gli anni di Marino, dopo decenni di scempi, erano finalmente stati allontanati. Il trucco è stato semplice: eliminare qualsiasi possibilità di competizione sulla qualità, lasciando tuttavia un piccolo vantaggio sulla anzianità. Ed il gioco, come avevamo facilmente previsto, è stato fatto. 


Le graduatorie parlano chiaro: dovete considerare che i cognomi Molinaro, Tredicine, Francheschelli, Cirulli e anche Zappalà e Adduocchio fanno parte di fatto della stessa famiglia allargata o dello stesso gruppo imprenditoriale allargato. Questo raccontano da decenni le cronache cittadine. Manco nella vendita di palloncini c'è stato spazio per un opportuno cambio di interlocutori dopo anni di dominio. Il monopolio più totale e inscalfibile.

Loro non hanno fatto niente di male intendiamoci: hanno partecipato ad un bando scritto su misura per farli vincere ed hanno giustamente vinto. Sono degli imprenditori e si sono comportati di conseguenza: il Comune doveva migliorare il livello dell'imprenditorialità coinvolta e ha deciso di non farlo. D'altro canto il loro primato era inscalfibile: se non mi dai modo di competere davvero sulla qualità, anche solo mezzo punto di vantaggio iniziale dato in base alla anzianità diventa algebricamente insormontabile. Questo il gioco ignobile che il Movimento 5 Stelle (in special modo con i consiglieri comunali che più si sono dimostrati vicini agli interessi delle lobbies degli ambulanti, dei bancarellari, dei mutandari, dei caldarrostari) ha messo in campo subdolamente ma, come dicevamo, neppure troppo subdolamente. Perché all'epoca dell'onestà queste porcherie si fanno davanti a tutti, tanto poi bastano due post e una menzogna per rimettere a posto la narrazione e tutti ci credono. Tanto poi l'opposizione tace e acconsente e l'opposizione interna non esiste: ché in un partito normale, occidentale, democratico dopo una cosa di questa gravità hai mezzo consiglio comunale che si dimette dalla vergogna, che spiega che non in suo nome si può arrivare a questi livelli.

La lista che pubblichiamo qua sopra (con gli assegnatari decisi oggi 20 novembre) è drammatica. Disegna una città che non solo non riesce ad andare avanti, ma che guarda indietro aggrappandosi agli elementi peggiori della sua storia passata. E' drammatica perché ci toglie gli ultimi, minimi, residui grammi di speranza. Un risultato devastante. Un inganno e un raggiro profondo nei confronti di centinaia di migliaia di elettori che hanno votato Raggi proprio affinché questo genere di esiti fosse superato. Non solo la situazione non è migliorata, ma è gravemente peggiorata (pensate al Colosseo oggi e ai Fori circondati di micidiali risciò e di assurdi e violenti centurioni, tutte lobbettine riesumate dall'attuale amministrazione) e si stanno inanellando dei danni che diffonderanno le loro mefitiche conseguenze anche tra lustri e lustri, quando Raggi sarà per fortuna bella e che dimenticata.

Facciamo un rapido rewind. Grazie alla Giunta Marino e al lavoro di Marta Leonori (in alleanza con il Primo Municipio) la Fiera della Befana venne sospesa nel 2014. Il livello era diventato qualcosa di ignobile e Marino non faceva sconti. L'anno successivo, a causa di questo e altri mille strappi rispetto allo statu quo criminale della città, Marino già non c'era più. Nel 2015 si tentò di fare un bando (nel frattempo il Primo Municipio era passato inspiegabilmente dalla parte dei peggiori ambulanti) che per fortuna, visti i risultati (esattamente uguali a questi qui sopra) venne impugnato subito e annullato dall'allora commissario Francesco Tronca. Nel 2016 il Movimento 5 Stelle le tentò tutte per realizzare la Festa ridandola agli stessi operatori allontanati giustamente da Marino due anni prima. Ma non si fece in tempo. Nei mesi successivi però la connivenza e la collusione pentastellata arrivò al punto di forzare i tempi dell'approvazione di una norma generale sul commercio che però, a mo' di polpettina avvelenata, conteneva un passaggio che sfilava al Primo Municipio le competenze sulla Fiera e le assegnava al Comune. Comune che in fretta e furia cucì un bando addosso agli interessi dei bancarellari (Roma fa schifo qui e qui racconto e spiegò quel frangente). Oggi i risultati auspicati da Giunta e Consiglio: per 9 anni, per mezza generazione, Piazza Navona sarà condannata a stare nelle mani dei soliti commercianti. Commercianti di non adeguato livello che non meritano un palcoscenico simile. 
Chi è giovane non avrà speranze di vedere una festa della Befana civile nella sua fanciullezza, chi è vecchio rischia di morire prima di vederla riqualificata. Una roba amarissima.

In tutto questo scenario riprovevole l'assessore al commercio, probabilmente schifato come noi, reagisce a suo modo: invece di combattere conto lo schifo, si eclissa e fa come le tre scimmiette. Adriano Meloni è ormai a Roma uno o due giorni a settimana. Non tocca palla: chi gestisce il potere a Cinque Stelle e chi manutiene la più squallida e spregiudicata macchina del consenso che si sia mai vista in città dopo i tempi di Sbardella non può permettersi sbavature. Intanto i profili social dei consiglieri pentastellati inneggiano al cambiamento e all'Effetto Raggi. L'Effetto Raggi è tutto in questa lista qui sopra. Racconta una città che effettivamente fa effetto. E che, potete scommetterci, riempirà con grandi folle la "finalmente" rinata fiera della Befana...

76 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

prendere il potere, metterlo al sicuro, rassicurare le lobbies che questo potere garantiscono e che portano i pacchetti di voti misurabili. Tutto questo si fa a dispetto di ogni cosa, in spregio ad ogni buon gusto e buon senso e ovviamente disprezzando la città, le sue prospettive, i suoi giovani, il suo futuro. Finché ce n'è, si divora. Tanto quando verrà giù tutto ci saranno altri

pare proprio che le cose vadano così... da decenni

Anonimo ha detto...

in efftti Marino aveva provato a cambiare qualcosa. forse è il caso di spostare altrove questa festa. non sarebbe ora visto come sta finendo e che quella è un'area monumentale palesemente NON ADATTA ?

Anonimo ha detto...

mi pare che le idee di costoro sullo sviluppo futuro di roma siano pari a zero. serve urgentemente una vera (sottolineo vera) classe dirigente

Anonimo ha detto...

regalate piazza san silvestro per queste manifestazioni : è centrale ma adesso è morta e orrenda
(ci meravgliamo dei bandi... basta vedere chi ti accoglie apiazza di spagna e via condotti.. I CALDARROSTAI !)

Anonimo ha detto...

una piazza patrimonio dell'Umanità messa in mano a cialtroni e ciarlatani.....resa invivibile e deturpata da questo accozzume di bancarelle con la loro merd in bella mostra....il nuovo che avanza....buffoni, infingardi per fortuna mi son guardato bene dall'andare a votarli

Anonimo ha detto...

I pochi Romani dotati ancora di un minimo di sensibilità per l'estetica non vanno più, da tempo, a Piazza Navona. Preferiscono di gran lunga farsi un bel week-end nei tanti bei posti, in Italia e in Europa, dove con una low-cost arrivi con pochi euro, in poco tempo, ti diverti, stai bene e spendi il giusto.
A Piazza Navona, come a Ostia, ci vanno i borgatari, i poracci, gli abbrutiti e quegli immigrati troppo poveri per tornarsene a casa durante le feste.
Questa è oggi Roma: una città su misura per la gente che fatica a mettere insieme il pranzo con la cena. Roma è una calamita che attira questa gente, e la politica che la governa ne trae forza e potere.

Anonimo ha detto...

Da Romano di Trastevere ormai da anni mi faccio le vacanze natalizie all'estero. Mi dispiace, ma a mio parere anche la lotta contro la famiglia Tredicine mi sembra sbagliata.

Il Comune ha tutto il potere, volendo, di imporre standard qualitativi agli assegnatari, quindi lo facesse, il problema è che non ha nessuna voglia di smazzarsi a fare le cose fatte bene, questo è il punto.

Anonimo ha detto...

Relegare roma ed il suo centro ai poveracci è una cosa terribile! Cosa dici!!!
Certamente c'è bisogno di una maggiore qualità la quale contribuisce all'estetica. Ma non dimentuchiamo che anche le persone benestanti si vanno a godere una bella passeggiata in centro. Roma non è da poveracci. Roma è bellissima e per tutti

Anonimo ha detto...

Leggo con curiosità questo blog ma sono stufo di quelli che criticano tutto, propongono soluzioni mirabolanti ma poi si fermano e non fanno niente di concreto. Viviamo in un sistema nel quale si trovano partiti di ogni genere e, se nessuno soddisfa le aspirazioni, per ora consente a chiunque di mettere insieme una lista per le elezioni o di costituire un partito. L'hanno fatto Berlusconi, Grillo, tutti quelli che si presentano alle elezioni. Se chi scrive qui sopra vale qualcosa ci provi e lo dimostri.

Giovanni Mascioli ha detto...

Credo che dovreste, prima di straparlare, leggere e studiare attentamente le normative sul commercio su aree pubbliche.
Intendo le normative nazionali, regionali e comunali che regolano il settore e che definiscono i criteri con i quali si definiscono le graduatorie.
Il criterio fondamentale su cui si basano le graduatorie, per legge, è il requisito di anzianità.
Non esiste nessuna maniera legale di aggirare questo dettato, tanto è vero che qualsiasi mossa in questo senso è naufragata nel nulla.
Quindi la responsabilità non è è di chi fa i bandi, ma, bensì di chi non modifica le norme.
In molti, a parole, dicono di schierarsi contro tutto questo, ma mentono sapendo di mentire, sapendo che non hanno fatto nulla in questi anni per modificare queste norme.

Anonimo ha detto...

Tone' scusa, ti volevo fare una domanda: che per caso Milano si sta contendendo la sede per l'agenzia internazionale del farmaco? Potresti spiegarcelo bene? Perche' abbiamo ancora i coglioni poco triturati dai tuoi twitter.

Anonimo ha detto...

Avete invitato a votare per la Raggi.
La vostra stupidità è immensa.
Chiudete sto cesso de blog.

Anonimo ha detto...

Ha vinto Amsterdam Tone'. Pijetela n'der culo.

Anonimo ha detto...

Cavolo, Milano ha perso: i dané se li pappano gli Olandesi! Tutta colpa dei 5 stelle eh? Pensa se fosse stata candidata Roma, quante cretinate avremmo letto su certi blog...

Anonimo ha detto...

Ha vinto Amsterdam col lancio della monetina. E Milano era una candidatura fortissima, cosa che Roma non sarebbe stata mai, soprattutto per la mediocrità e incapacità dei suoi amministratori, che non avrebbero alzato un dito per sostenere le chances della città. D'altronde...che altro ti puoi aspettare da questi mentecatti dei cinque stelle.

Anonimo ha detto...

rfs di cazzo ti lamenti, sei stato il primo a dire di votare la raggi

Anonimo ha detto...

Sono onesto: ho 33 anni e con la piazza Navona che vi fa schifo ci sono nato e cresciuto. E mi è sempre piaciuta perché mi ricorda bei momenti e belle cose. Onestamente la piazza Navona che a voi piacerebbe cioè quella degli ultimi anni mi ha fatto talmente schifo che non ci sono neanche andato. Perciò ben venga quell' atmosfera e tutta quella gente. L anno scorso c erano 3 gatti , un cane e due gabbiani, meglio st anno si spera!

Anonimo ha detto...

Volevo comunque farvi notare che tutte le cazzate di Roma per l agenzia del farmaco verso Milano etc. Milano se l e presa li. Ebeti e capre. Capre e ebeti. Ignavi.

Anonimo ha detto...

quanto godo che l'aggenzia der farmago è ita aa Amsterda. pijatevela nder culo Tonelli, bat21 e compagnia cantante.

Anonimo ha detto...

Piazza Gae aulenti, l orto verticale, i grattacieli, via Montenapoleone, lo Skyline, Sky, Mediaset...peccato...Amsterdam!

Anonimo ha detto...

troppo bella Amsterdam: i canali, le biciclette, Van gogh museum, le mignotte in vetrina, le canne e l'agenzia der farmaco.

Anonimo ha detto...

I Navigli, la scala , la madunnina, l ultima cena , il duomo
..

Anonimo ha detto...

A Roma invece la Raggi sta facendo di tutto per portare l'agenzia del farmaco scaduto.

Anonimo ha detto...

Va a ciapa i ratt!

Anonimo ha detto...

Ma come potete dire che piazza Navona senza bancarelle (per quanto non di classe, o culturalmente elevate) sia meglio di una piazza Navona gremita di gente??? Cioè in questi ultimi 3 anni di stop è stata vuota, desolata, triste! molto meglio le tredicine a una tristezza assoluta!!!

Anonimo ha detto...

Mi viene da ridere compreso l Alfonsi che dice male al m5s dimenticando che il primo bando è stata fatta da lei con gli stessi criteri e per di più con gravi irregolarita tanto che fu annullato

Anonimo ha detto...

Quasi tutti i commenti qui sopra confermano per l'ennesima volta che i romani sono BURINI!!!!
Che Piazza Navona porti tristezza senza le bancarelle è una prova assoluta della cultura!!!

Torquemada ha detto...

Basta vedere anche come è stata scritta l'ordinanza per le domeniche ecologiche. Mi fermi anche i diesel euro6 (a Milano, dove la situazione è ben più grave di Roma, euro5 e euro6 circolano) però possono circolare camion e furgoni di fruttaroli e ambulanti a prescindere dalla categoria e dallo stato di manutenzione. Se inquini, non smetti certo di avvelenare l'aria se trasporti frutta o mutande.

Anonimo ha detto...

il problema è che non ha nessuna voglia di smazzarsi a fare le cose fatte bene, questo è il punto

esatto, nessuno vuole lavorare seriamente per fare quello per cui prende lo stipendio

quanto alla rivalità con Milano c'è sempre stata ma sono due città diverse con vocazioni diverse. Milano dovrebbe attirare - come sa fare - aziende private non l'ennesimo carrozzone pubblico : una agenzia europea è pur sempre l'ennesimo ente pubblico, comunitario stavolta e non statale. Meglio avere le sedi di amazon facebook e google che questi enti inutili

Anonimo ha detto...

Ma com’e’ stato possibile? Non si doveva “resettare tutto” e consegnare alla Capitale d’Italia un mercatino di Natale degno di quelli europei? I motivi vanno ricercati probabilmente nella struttura del bando, che ha sì assegnato l’80% del punteggio alla qualità dichiarata nelle autocertificazioni, ma ha anche riservato il 20% alla cosiddetta “anzianità”, un criterio forse meno influente ma maggiormente riscontrabile, rispetto alla valutazione soggettiva di una commissione che si trova a valutare delle dichiarazioni d’intenti.

“Si tratta di un parametro contenuto nelle indicazioni della conferenza Stato-Regioni”, prova a spiegare Coia, contattato da ilfattoquotidiano.it, che si è detto “piuttosto sorpreso dell’accaduto”. “Dobbiamo comunque verificare se tutto ciò corrisponde a verità – ci spiega, nonostante l’evidenza delle graduatorie emesse – e comunque sia ci sarà un fortissimo controllo dei nostri ispettori fra quanto dichiarato in sede di partecipazione al bando e il servizio realmente erogato, pena la revoca dell’assegnazione”.


ROMAFASCHIFO ANDATE A FOTOGRAFARE I BANCHI UNA VOLTA INSTALLATI E SE QUELLO CHE VENDONO NON CORRISPONDE A QUANTO AUTOCERTIFICATO FATE REVOCARE LE ASSEGNAZIONI!!

E ANCHE VOI LETTORI DI RFS FATE LO STESSO!!!

SPUTTANIAMO TUTTO QUESTO SCHIFO.

INCHIODIAMOLI ALLE AUTOCERTIFICAZIONI E ANDIAMO TUTTO AI GIORNALI E A RFS!

FOTOGRAFATE LE MERENDINE FIESTA E ALTRE SCHIFEZZE CHE VENDONO.

VEDIAMO COSA C'È SCRITTO SULLE AUTOCERTIFICAZIONI CHE DICONO DI VENDERE PRODOTTI ARTIGIANALI (CINESI ?), LOCALI DOP (FIESTA E BUONDÌ? ), DELLA TRADIZIONE ROMANA (COVER CELLULARI?)

SPUTTANIAMOLI È L'UNICO MODO

Anonimo ha detto...

non è un caso che dalla parola bando derivi la parola banditi

Anonimo ha detto...

NON CAMBIERA' MAI NIENTEEEE ... sono sempre più convinto che i romani non si meritano Roma ... basta vedere come la trattano...e come permettono che cio' accada.

Anonimo ha detto...

Sempre a sputare veleno su Virgi e i 5s!!!
I Tredicine sono rispettabilissimi e onesti self made men che hanno sempre lavorato sodo, non credete ai giornalai di regime che riscrivono la storia e la verità come gli fa più comodo!!

Anonimo ha detto...

i cognomi Molinaro, Tredicine, Francheschelli, Cirulli e anche Zappalà e Adduocchio fanno parte di fatto della stessa famiglia allargata o dello stesso gruppo imprenditoriale allargato. Questo raccontano da decenni le cronache cittadine. Manco nella vendita di palloncini c'è stato spazio per un opportuno cambio di interlocutori dopo anni di dominio. Il monopolio più totale e inscalfibile

ma non esistono regole per evitare l'elusione di principi antimonopolio ?

Anonimo ha detto...

novembre 21, 2017 12:05 PM
Tipo te, giusto?

Anonimo ha detto...

Ao a me me piace da sentì er tanfo dei motori disel..nnagabido? Arivojo a befana de na vorta, co i mutandari e li stracciaroli a piazza navona

Anonimo ha detto...

Scusate, ma perché fare del Santo Natale un'occasione di odio politico? Concentriamoci, piuttosto, sull'immenso valore spirituale della ricorrenza che celebra la venuta al mondo di Nostro Signore, da bravi Cristiani. Gesù cacciò i mercanti dal tempio: siamo noi capaci di scacciare quanti sfruttano le feste comandate per squallido affarismo? Almeno lasciamo nella loro miseria i profittatori, belli o brutti, grandi o piccoli e, se ne abbiamo la disponibilità, doniamo quanto possibile per alleviare la sofferenza dei poveri, invece di dilapidare ricchezza per soddisfare futili desideri.

Anonimo ha detto...

Rassomigli a tutti noi, sei furbo e birichin
e perciò noi gridiam, viva Tredicin!

Solo tu – Tredicin! – puoi capir – Tredicin!
i mille e mille sogni di un bambin, Tre-di-cin!

Noi gridiamo in coro, evviva, evviva, urrà, cì, cì!
Tredicin, Tredicin, viva Tredicin!

Anonimo ha detto...

@Giovanni Mascioli

Spiegare come funzionano le leggi come si vede da tanti commenti è tempo sprecato.

Cino ha detto...

Non direi proprio che ha preso. È stato un ridicolo sorteggio.

Cino ha detto...

Meglio tor pagnotta eh!

Anonimo ha detto...

E' una tradizione di piu' di 150 anni e adesso arriva qualche pischello che vuole cambiare le cose in nome di un presunto ordine e di mafie di commercianti. Poi arriva chi parla di piazza patrimonio dell'umanita' in mano ai bancarellari. Non capite niente. Roma vive di queste tradizioni e chi se ne lamenta di sicuro non è romano. Io ci sono nato con piazza navona e il natale. Vergognatevi voi che la volete togliere. A me non mi interessa chi siano quelli che mettono i banchi, l'importante è che ci siano. Ci andavo fin da piccolo coi miei genitori e ci porto i miei figli e ci voglio portare i miei nipoti. Poi se fra tutto questo vi riesce di fare le cose secondo la legge evitando mafie e porchette meglio ancora, ma guai a toccare le nostre tradizioni romane, stranieri e disinformati che non siete altro.

Anonimo ha detto...

Non direi proprio che ha perso. È stato un ridicolo sorteggio.

Milano ha perso perchè si è arrivati alla decisione finale senza avere i voti in tasca e i consensi sufficienti già acquisiti, come farebbe qualunque paese serio. se questo lavoro fosse stato fatto prima non ci sarebbe stato il sorteggio. ma il fatto che Milano abbia perso non può far gioire Roma, che non sa neppure organizzare una festa con bancarelle in una piazza. se non fosse sintomatica della situazione generale della città sarebbe ridicolo anche il solo parlarne, mentre altre città ambiscono a ben altri obiettivi

Anonimo ha detto...

Adriano Meloni è ormai a Roma uno o due giorni a settimana. Non tocca palla

MA VERAMENTE L'ASSESSORE STA MESSO COSI' ?

Anonimo ha detto...

Ancora non capisco perchè in un posto dove si parla di Piazza Navona si debba andare a parlare di milano e dell'agenzia del farmaco.

Anonimo ha detto...

Ancora non capisco perchè in un posto dove si parla di Piazza Navona si debba andare a parlare di milano e dell'agenzia del farmaco

perchè dimostra che mentre roma si avvita su questioni come queste, altrove si pensa in grande. magari milano fallisce, ma pensa in avanti. roma pensa alle bancarelle della befana. proprio un altro campionato...

Anonimo ha detto...

di sicuro è tutto regolare ma la questione dei cognomi fa un pochino impressione.
sembra che la città resti ferma al passato e nulla cambi : a parte i manager e gli assessori, si intende. Oggi è saltato il DG di AMA...

Anonimo ha detto...

in risposta all'ultimo intervento.... Mi dispiace ma è una scemenza quella che hai scritto. Questo è un posto dove si parla di piazza navona. Nulla ti vieta di aprire altri forum in altri posti per parlare di milano, dell'agenzia del farmaco, o della presunta superiorità della medesima su roma, o di come governano milano o di altro. Tutti i forum del mondo prevedono il ban per chi va off topic. Qua ci sguazzate a portare il discorso dove più vi pare. Ha ragione chi si lamenta perchè mancano le nostre tradizioni. Solo degli stranieri e dei non romani possono preoccuparsi tanto di milano mentre le nostre tradizioni vengono dimenticate da ragazzini appena arrivati al potere che nulla sanno di quel che c'è stato e non le rispettano.

Anonimo ha detto...

Evviva se potemo mette a tuta daa maggica e annà a magnà er torone a piazza navona così compro pure er bruco paa maghina, anzi magari ce fanno parcheggià a maghina popo dentro piazza navona così nun movo er culo dar sedile. Speramo che ce sta pure ex macchessischermo pe vede a maggica!

Anonimo ha detto...

L’agenzia del farmaco e’ stata tirata in mezzo perche’ a Roma c’e’ una popolazione di scimmie (come diceva qualcuno) che godono che Milano l’ha persa, e stanno festeggiando a modo loro, con gli striscioni. Anche se e’ stato al sorteggio, anzi di piu’, perche’ gli ricorda i rigori della partita di calcio, che e’ il loro paradigma esistenziale. Ovvio che un post come questo dove si parla di vittoria dei Tredicine e delle bancarelle ne attira di commentatori cosi’, quelli che cominciano “a Tonè”.

Anonimo ha detto...

Ha ragione chi si lamenta perchè mancano le nostre tradizioni. Solo degli stranieri e dei non romani possono preoccuparsi tanto di milano mentre le nostre tradizioni vengono dimenticate

le tradizioni vanno bane, ma come mai se tutto è meraviglioso questo bando sucita tante polemiche ? forse ci si aspettava qualcosa di meglio ?

Anonimo ha detto...

NEL 2015 INTERVENNE ADDIRITTURA L'ANAC DI CANTONE O SBAGLIO ?

Anonimo ha detto...

Il bando crea problemi perchè in Italia e purtroppo a Roma in particolare, si vive di favori e di mangia mangia. Una bancarella a piazza navona rende molto e non vi illudete che si voglia scalzare la combriccola esistente per rimpiazzarla con gente pura e dura. Sono solo altri come quelli, coi loro interessi, i loro cognomi tutti raggruppati ecc ecc.... la gente che spinge per fare fuori quelli (che va riconosciuto avevano ridotto piazza navona un suk e un vero e proprio troiaio), sicuramente non farà nulla di diverso dai predecessori. E tra un po' rispunterà fuori anche la porchetta. Ma non fa niente.
Chi non ama il Natale a Piazza Navona non è romano. E' inutile che quel tipo sopra faccia folklore parlando della riomma della maghina e di altro. E' sicuramente uno che capisce poco. Per questo se devo mandare giu' una bancarella di porchetta la mando giu' per riavere la tradizione che c'è dal 1850. E guai a chi la tocca. 5 stelle fascisti o comunisti che siano.

Anonimo ha detto...

Mi spieghi perché i Tredicine hanno fatto ricorso??
Se fosse stato un bando a loro misura perché ricorrere?
I Tredicine sono una minoranza rispetto agli altri, cosa che nelle precedenti amministrazioni non era.

Anonimo ha detto...

Una piazza di merda per una citta' di merda abitata da gente di merda.e poi a piangere che nn gli danno altri soldi ste merde... Tutti in funivia!

Pino Rossi ha detto...

C'era anche una specie di esibizione canora pietosa...

Anonimo ha detto...

Gotta say...

The more things change to M5S, the more they stay the same.

Onestà, my ass!

Anonimo ha detto...

Il soggettone che si accanisce contro roma e i romani andrebbe mandato a vivere altrove di corsa. Dato che è sicuro che è uno che qua ci pascola e si ingrassa.

Anonimo ha detto...

Dai che a Milano c è il sole tutto l anno... Andate lì!parola!!!!!!si sta bene, l orto noi qui c'è l abbiamo in orizzontale, loro in verticale, stanno trooooppo avanti... Figa se stanno avanti! Non esiste Milano fa schifo, solo Roma. Andate tutti lì a chapá i ratt!

Anonimo ha detto...

Ma levate a stupido. Va in Lombardia.

Anonimo ha detto...

Sciò.

Anonimo ha detto...

Bravo a noi ce piace così!

Anonimo ha detto...

Meglio quarto Oggiaro scusa...

Anonimo ha detto...

Deve esserci qualcosa che non va.
Io leggo che gli assegnatari hanno tutti nomi italiani, "per anzianità".
Però ricordo che negli ultimi anni, prima della sacrosanta sospensione, Piazza Navona era diventata un banglamarket a cielo aperto.
Ma comunque loro sono onesti. si si si si.

Anonimo ha detto...

Quest'anno, invece di spendere soldi all'orribile suq di Piazza Navona o nelle altre cattedrali dello spreco, invitiamo un povero a casa nostra e ceniamo insieme per qualche giorno.

Anonimo ha detto...

Se hai i coglioni triturati dai suoi "twitter" (...), basta cliccare su "non seguire più". Lo so che è difficile, se vuoi ti faccio fare un disegnino da mio nipote di tre anni...

Anonimo ha detto...

...ma veramente hai capito questo??? Gesù come siamo messi male...

Anonimo ha detto...

Quando Marino vinse col 61% dei voti, il solito PENTAFESSO rosicone scivolando dagli specchi e istruito da Milano cercò di buttarla in caciara, blaterando" ha votato solo il 60% e quindi Marino rappresenta solo il 36% dei romani.."
Adesso dov'è quel fine commentatore? E' forse a festeggiare il "plebiscito" di Ostia?
Secondo la matematica Casaleggiana l'85% degli ostiensi NON GRADISCE i 5strilli. O adesso non vale più?

Anonimo ha detto...

Siete ossessionati dalla politica, ma peggio, dalla lotta politica contro un'altra fazione qualunque essa sia. Quelli che odiano cinque stelle criticando ogni cosa che fa a prescindere, quelli che criticano qualunque cosa che fa il pd a prescindere e idem per il centro destra. Poi TUTTI dimenticano un paio di cosette. Che quando ci sono stati loro, qualunque schieramento, tutti i buoni propositi e le belle cose che dicono dall'opposizione non le hanno minimamente realizzate. Inoltre non riflettono nemmeno un attimo sul fatto che ora criticano le cose che quando c'erano loro facevano esattamente identiche, destra e sinistra. E che ci hanno portato loro in questo stato miserevole di cose. I nuovi arrivati? Stessi problemi. Nonostante si professino diversi. Magari se una volta ogni tanto tutti si dimenticassero la casacca che indossano e pensassero solo al bene di Roma sarebbe meglio. Sembra di stare allo stadio.Ma qua Roma e Lazio hanno la stessa maglia. Se lo dimenticano.

OFFERTA DI PRESTITO VELOCE IN ITALIA ha detto...

OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER LE PERSONE IN NECESSITÀ DI SOLDI.
Vi concederemo il vostro prestito è facile, semplice e veloce. Per informazioni recapiti via mail a questo indirizzo:

prestitovostro@gmail.com












































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER LE PERSONE IN NECESSITÀ DI SOLDI.
Vi concederemo il vostro prestito è facile, semplice e veloce. Per informazioni recapiti via mail a questo indirizzo:

prestitovostro@gmail.com





















































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER LE PERSONE IN NECESSITÀ DI SOLDI.
Vi concederemo il vostro prestito è facile, semplice e veloce. Per informazioni recapiti via mail a questo indirizzo:

prestitovostro@gmail.com

Theresa williams ha detto...





Ciao, sono Theresa Williams Dopo essere stato in relazione con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro ma tutto era invano, lo volevo tanto indietro a causa dell'amore che ho per lui, L'ho pregato con tutto, ho fatto delle promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema alla mia amica e lei mi ha suggerito di contattare un incantatore che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro ma io sono il tipo che non ha mai creduto nell'incantesimo, non ho avuto altra scelta che provarlo, io ho spedito il mago dell'incantatore e lui mi ha detto che non c'era alcun problema che tutto andasse bene prima di tre giorni, che il mio ex tornasse da me prima di tre giorni, ha lanciato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno alle 4 del pomeriggio. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto è che era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva che tornassi da lui, che mi amasse così tanto. Ero così felice e sono andato da lui che è così che abbiamo iniziato a vivere felici insieme di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosca un problema di relazione, sarebbe di aiuto a tale persona riferendola all'unico e potente incantatore che mi ha aiutato con il mio problema. email: drogunduspellcaster@gmail.com potete inviarlo via e-mail se avete bisogno della sua assistenza nella vostra relazione o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi d'amore perduti
3) Incantesimi di divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo vincolante.
6) Incantesimi di rottura
7) Bandire un amante passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / incantesimo della Lotteria
9) vuoi soddisfare il tuo amante
Contatta questo grande uomo se hai qualche problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com







Anonimo ha detto...

Ma a che serve questa baraccopoli a piazza navona? Questo blog dovrebbe dire questo, anziche preoccuparsi di chi deve gestire le bancarelle. Lasciamola libera la.piazza, visto che e' bella cosí. Ci sono gia migliaia di negozi, mercati, ecc. Se accentriamo tutto lí, inevitabialmente si svuotano altre zone. E' un po come il centro.commerciale: faccio aprire 100 negozi in un capannone ma ne faccio.chiudere altri 100 in giro.

giovanni mencucci ha detto...


Ho trovato il sorriso è grazie al signore. Muscolino Giovanni che ho ricevuto un prestito di 43.000€, e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcune difficoltà con un tasso di 3% all'anno. È con il signore. Muscolino Giovanni, che la vita il mio sorrida nuovamente è un uomo di cuore semplice e molto comprensivo. Ecco il mio e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

Anonimo ha detto...

I controlli sulle bancarelle che devono rispettare le autocertificazioni li deve fare il Comune. Invece di fare multe ai Romani che non trovano parcheggio andassero a controllare ciò che hanno assegnato.

اميرة زماني ha detto...


ارخص شركة نقل عفش
افضل شركة نقل عفش بالمدينة المنورة
شركة نقل عفش بالدمام
شركة نقل اثاث من الرياض الى الكويت
شركة نقل عفش بمكة
ارخص شركة نقل اثاث بجدة

اميرة زماني ha detto...



شركة نقل عفش من الرياض الى الدمام
افضل شركة نقل عفش بالاحساء
افضل شركة نقل عفش بالطائف
شركة ديكور بالرياض
شركة شراء اثاث مستعمل بالرياض

ShareThis