Incredibile vedere i vu cumprà davanti all'ufficio del sindaco? No, se in Giunta e in Consiglio ci sono i difensori di queste illegalità...

23 ottobre 2012


15 commenti | dì la tua:

Riprendiamoci Roma ha detto...

Scene fantozziane.

Fuliggine ha detto...

Immagino servano anche i panini durante le riunioni del consiglio comunale...

Alex ha detto...

Aspettiamo con ansia i commenti buonisti... "porelli qua, la fame la, razzismo su, disagio giu", etc. etc.

Cambierà qualcosa con la prossima consiliatura? Mi permetto di essere scettico. E' un cancro al pari della Mafia, della 'ndrangheta e della camorra.

Scek ha detto...

Mangiarsi un panino in un angolo no, ma rompere le pelotas con le collanine si...

Anonimo ha detto...

Praticamente in Campidoglio. Le comiche, spero, finali. Non manca molto. Sciò, pussa via.

Anonimo ha detto...

Dai ma i nostri solerti vigili urbani li avranno senz'altro multati ed allontanati no? No? Come no? Ah no... vabbé...

Anonimo ha detto...

Madonna che merdaio. E siamo al Campidoglio, dico a due passi da MARCO AURELIO, davanti alla piazza disegnata dal Bernini e modello architettonico per piazze di mezzo mondo.

CHE MERDAIO. Uno schifo infinito, sta gentaccia in giunta andrebbe cacciata a pedate, mai più il mio voto. Roma è ridotta a uno schifo mai visto prima.

E noi paghiamo i vigili, la polizia etc per la sicurezza, il decoro, con LE NOSTRE TASSE e questo schifo vediamo TUTTI I SANTI GIORNI???

Alle prossime elezioni ricordiamoci dello SCHIFO INFINITO che questa giunta ha portato sulle nostre strade, senza, purtroppo, fare nulla, anzi.

mnz ha detto...

Sconvolgente!!!!

Anonimo ha detto...

Allucinante!!!

Anonimo ha detto...

Riomma Caput Africanus

Anonimo ha detto...

Roba dell'altro mondo.

Anonimo ha detto...

Ha ragione il NYT (ennesima sputtanata internazionale)! Ma come si fa a fare delle ordinanze di divieto di mangiare per strada quando le strade di Roma sono piene di camion bar (gestiti dagli amici del sindaco peggiore della storia di Roma) e per strada ti vendono di tutto, tra l'altro sotto la finestra del sindaco. Sta giunta è ridicola e deve andare a casa il prima possibile. Speriamo che non approvino il bilancio e il Comune venga commissariato.

Anonimo ha detto...

vi segnalo un articolo del CorriereSera edizione romana sugli abusivi.
http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/12_ottobre_24/ambulanti-prati-invasione-marciapiedi-2112392788604.shtml
A parte la relazione con il rischio igienico, c'è una riflessione di buon senso... NON COMPRIAMO DA QUESTA GENTE!
basta alimentare questo schifo di commercio anche solo con pochi euro!

Anonimo ha detto...

Sono tutti difensori questi politici, e non va bene, ma questo blog a rotto i coglioni con queste cazzate. Admin, vuoi capire che la gente soffre di ben altri problemi e non si cura di questi poveracci di ambulanti?
Sei proprio uno schifoso fascista.
Se hai le palle occupati degli emarginati, degli sfrattati rimasti privi di alloggi e di tutti i disabili a cui è stato tolto ogni servizio, o quasi.
ma a te che cazzo ti frega di questo, basta che risolvi i problemucci dell'Esquilino. Mica ti vorrai ancora candidare, magari con una lista Rutelli?
Attento che la seconda bocciatura è deleteria.

donata ha detto...

Vatti a leggere la "teoria delle finestre rotte" e impara. E' un semplice concetto che applicato va a vantaggio di tutta la cittadinanza che ha il DIRITTO a vivere una città decorosa e ordinata. Il territorio va preservato. Un ambiente ben curato porta la comunità (anche quella non naturalmente "curata") a curare l'ambiente che la circonda. Estendendo il concetto ai comportamenti: una persona aggressiva porterà i "vicini" ad essere aggressivi, una costruttiva stimolerà gli altri ad esserlo altrettanto e così via.
I problemi degli sfrattati, dei disabili e degli emarginati gli devono risolvere i politici, i cittadini fanno già la loro parte pagando tante, troppe, tasse che servono anche per l'assistenza sociale e l'accoglienza.
Da ultimo fascismo e comunismo sono stati ambedue regimi totalitari. Fascita = comunista.

ShareThis