Caro Diacetti, leggi cosa ci dice uno dei tantissimi autisti Atac che quotidianamente si confidano con noi. Sistemare le cose? Basta volerlo

16 ottobre 2012
Le cose devono funzionare così. Noi facciamo continuamente segnalazioni sulla sosta selvaggia con le nostre segnalazioni sui fogli di via (quelli che vedete compilare dagli autisti al capolinea) dove oltre alla nostra matricola annotiamo partenze e motivi dei ritardi,corse perse ecc. Sono documenti ufficiali. Con l'analisi di quei fogli, e sommando i dati avm il Comune e l'azienda potrebbero intraprendere da subito azioni mirate. Ma non lo fanno. Il sindacato fa la sua parte, ma non basta. Credo il problema sia culturale e politico.
Piccolo aneddoto. Qualche mese fa: linea 705 che parte dal piazzale della metro Fermi, appena esce percorre la soprastante Viale America perennemente occupata dai furgoni in divieto di sosta dei venditori ambulanti che ti costringono ad andare contromano. Quel giorno ad un collega (memore di una spiacevole vicenda legale attinente all'infrazione) rodeva particolarmente, e per dare un segnale forte aveva deciso che non avrebbe messo neanche un centimetro di battistrada oltre la riga bianca. È rimasto fermo dietro ad una ventina di furgoni in doppia fila. Si è bloccato mezzo Eur. Arrivati Carabinieri, Municipale, ispettori Atac. Tutti imbufaliti contro l'autista.
Ai bangladesh coi furgoni manco mezza multa, all' autista un rapporto disciplinare che non finisce mai. De che volemo parlà?

7 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Questo è ciò che si ottiene avendo gente come Tredicine in consiglio comunale. Gente che gira consistenti "stecche" a esponenti e partiti che in cambio chiudono entrambi gli occhi su questo schifo assoluto.
Plauso e lode agli autisti Atac che non accettanno lo sfacelo.

Anonimo ha detto...

Alcuni giorni fa sulla via appia nuova, tra arco di travertino e re di roma, come sempre c'erano macchine in doppia fila che causavano notevoli riduzioni di carreggiata. Esasperato, a re di roma incontro tre vigili, 2 donne ed un uomo, a fare non so cosa, mi accosto e faccio alla vigilessa più vicina: "scusi", e lei: "mi dica", io: "ci sono un sacco di macchine parcheggiate in doppia fila", la vigilessa con tono strafottente: "a si grazie non lo sapevamo, vada vada che sta intralciando il traffico" e se ne torna dai suoi colleghi sul marciapiede. Ormai manco ti dicono che provvederanno, ti deridono direttamente...questo è quanto...Così non si cambierà mai la mentalità delle persone...

Riccardo ha detto...

Non la smetterò mai di ripeterlo, Subito le telecamere !
Street control su tutte le auto dei vigili e videocamere sui mezzi atac ,ama e forze dell'ordine.

In molte città del sud Italia funziona.

http://www.youtube.com/watch?v=FpvNBdw0gNM

http://www.youtube.com/watch?v=UJOxj5FKoKA

http://www.youtube.com/watch?v=0ft88S4axck

Anonimo ha detto...

Incredibile, in questi articolo c'è tutta Roma, rifletteteci...
Kristian

pizzardone ha detto...

Quando il barista ti dà un cappuccino ed un cornetto dopo che gli hai dato 2 euro, lo fa perché adempie ad un contratto, e perché lavora in concorrenza con altri.
I vigili urbani sono già pagati non per cercare le pelli di pitoni o per multare chi mangia pizzette, ma per fare quello previsto nel Codice della strada: poiché i capi e i dirigenti del Comune fino ad Alemanno sono degli emeriti inetti, i vigili non fanno il lavoro per cui sono pagati. Multare una persone non è necessariamente un piacere, ma non lo è nemmeno mettere un dito nel cu*** ad una persona, né lavorare tra escrementi, o di notte, o al freddo, o altro: si chiama semplicemente "lavoro", ogni lavoro è degno, ma solo i vigili non lo fanno quindi sono indegni non i loro compiti ma loro stessi, come gruppo, come corpo.
Nemmeno la previsione di un evento ESTREMO li muove dalla sedia e dalla arroganza tipica delle prostitute.
http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/2012/10/13/evento-estremo-in-arrivo-allertati-protezione-civile-ed-eseccito/

Alex ha detto...

Piena solidarietà all'autista che si è rifiutato di andare contromano per evitare furgoni in doppia fila.

IO AVREI FATTO COME LUI! Gli altri suoi colleghi dovrebbero imitarlo!

Anonimo ha detto...

Questa è una delle cose di questa maleodorante città che mi fa più imbestialire. Mi è capitato spesso di vedere autobus paralizzare il traffico a causa del solito idiota parcheggiato in curva e in doppia fila, cioè in mezzo alla strada, ed ho sempre notato con ribrezzo che l'istinto primario della folla inferocita è sempre quello di prendersela con l' autista! Una volta addirittura ho visto un tizio offrirsi di fare lui la manovra per liberare il traffico. Mai, e parlo di una decina di episodi, mai si è pensato di spostare a forza la macchina del "genio" di turno, e mai e poi mai ho avuto la soddisfazione di veder arrivare un vigile a fare una multa(non dico a fare la rimozione forzata, ci mancherebbe!). Questa città è allo sbando totale, e lo sbando, piano piano, fiacca e corrompe anche gli integerrimi!
Fab

ShareThis