E questa dovrebbe essere una città turistica? Con alberghi e b&b che si fanno in quattro per frodare Booking? Ma andiamo...

18 ottobre 2012
Un mio conoscente mi chiede di trovare un hotel per un finesettimana a Roma ed io gli consiglio di usare booking.com perché offre una vasta scelta ed io mi sono sempre trovato bene. Dopo un pò di ricerca propende per un B&B a Trastevere: l'In Trastevere House (http://www.booking.com/hotel/it/intrasteverehouse.it.html). Tempo di prenotare e dopo neanche un minuto riceve una telefonata:
B&B: "Salve che hai prenotato l'hotel a Trastevere con Booking?".
Mio conoscente: "Si, 30 secondi fa".
B&B: "Se ti cancelli ti faccio lo sconto di 10 euro, quando ti cancelli scrivi motivi personali".

Questa è la figura che facciamo con i turisti che vengono a Roma. Per fare i dritti gli albergatori 'evadono' le commissioni di Booking mettendosi d'accordo con i clienti e facendo metà e metà, ma vi pare una roba da paese civile? Manco nell'ultimo suk mediorientale gli verrebbero in mente robe simili.

Ale77

7 commenti | dì la tua:

diego ha detto...

Ho sentito che il governo voleva abolire l'ora di religione cattolica nelle scuole pubbliche.
A questo punto propongo di sostituirla con un bel corso obbligatorio di Etica Protestante.

Alex ha detto...

I b&b di Roma sono gestiti da troppi disonesti. Le Iene fecero un servizio in merito tempo fa. Io evito i b&b anche per questo.

Anonimo ha detto...

A Roma puoi finire in un b&b (abusivo) gestito da un consigliere comunale ... più disonesto di così!

luca ha detto...

sarà che gli albergatori a roma sono disonesti, ma booking che richiede il 20% di commissioni svolgendo un'attività in posizione quasi monopolistica, imponendo le sue tariffe senza alcune possibilità di replica, tanto o vai da loro o muori, vi pare etico? L'etica non fa parte del mondo del commercio, ognuno se la cava come può, booking ha dietro chi ci mette o ha messo i miliardi ed è fortunato e un po' bravo ad averli ed averli avuti. L'albergatore dal canto suo fa come può, se io fossi un albergatore farei allo stesso modo e spererei che grosse organizzazioni come booking scompaiano in modo che l concorrenza torni ad esistere...

Anonimo ha detto...

Intanto dovrebbe informarsi sulla commissione pagano gli albergatori a Roma che mi sembra abbastanza informato male. Poi Booking non impone nessun prezzo quindi sono i prezzi vhe mette l'albergatore, booiing chiede solo di essere trasparente nel mettere i prezzi perché un cliente non deve trovare 10 prezzi diversi su diversi siti per poi rompersi le scatole perchè non è possibile una roba del genere. Stiamo sempre parlando dello stesso prodotto quindi che paghi la commissione ed solo cosa giusta se sfrutti un servizio come si paga il 25, 30% ai tour operator che non riempono le strutture cin il prezzo pieno però, quindi attenzione! So io quanto pagavo di commissione e dando a loro anche un prezzo netto uguale per tutto l'anno. Risultato nemmeno un cliente abituale che tornava per conto suo ma solo con il gruppo. Informatevi quanto costa fare il SEO in tutto il mondo e fare marketing proprio con una concorrenza allucinante visto che siamo a Roma. Mi auguro che prima o poi Boooking.com butta fuori quei albergori disonesti cosi imparanno a caminare da soli. Grazie a Booking.com non resti più senza camera perchè l'abergatore ha deciso di rivendere la tua camera perchè riusciva a venderla ad un prezzo più alto e ti manda il giorno stesso della prenotazione al agenzia turistica per trovare una nuova sistemazione ovviamente a spese proprie. Questo con i grandi portali non succede più!

Ticati ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
James Cahn ha detto...

Algunas agencias de viajes abuso de hoteles mediante la adopción de una comisión muy alta a los hoteles. Entonces tienen que aumentar los precios o reducir la calidad . Hay nuevas agencias de viajes - ejemplo: TiCATi que no soportan este modelo y ofrecen la selección verde con hoteles vegetariana y alimentos orgánicos. Todos debemos votar con nuestra cartera para ayudar a los hoteles y el planeta .

ShareThis