Il flashmob gourmet sotto le finestre di Alemanno. C'è una notizia, i vigili in zona Campidoglio qualcuno multano: chi mangia un panino!

6 ottobre 2012







 Organizzato in meno di due giorni, il MagnaMagna flashmob era perfetto nella sua location: il Campidoglio, l'unico luogo di Roma in cui se 'magna' ancor più che alla sede della Regione. Per una volta, però, non si sarebbero mangiati soldi pubblici per interessi privati, bensì panini. Non panini qualsiasi, panini d'eccellenza ad opera di tutti i migliori fautori di streetfood romani e non solo. Da Bonci a 'Ino, dal Sorì di San Lorenzo a Primo, da Primo al Pigneto a Tricolore passando per Roscioli. Tutto il top.
Non si può: a Roma sul suolo pubblico la camorra può installare 200mila cartelloni abusivi, la mafia può gestire 10mila bancarelle e camion bar, i prepotenti possono lasciare 500 o 600mila vetture in divieto di sosta, i clan possono gestire il traffico di vu cumprà e tutto può e deve esser fatto impunemente. Ma se vi azzardate a occupare il suolo pubblico mangiando un panino, un gelato o un pezzo di pizza, beh, anche 500 euro di multa.
E mentre (foto by Dissapore di Lorenza Fumelli + Facebook) il grande flashmob organizzato dalla giornalista Elisia Menduni e partito dopo uno squillo di tromba di Roy Paci era in corso, questa qui sotto era la situazione a pochi metri. Sotto al Campidoglio (foto Malaroma) il divieto di sosta è violato costantemente da camionette e furgoni che riforniscono il racket dei bancarellari, per non dire di autoblu, ncc e pullman turistici. A tutti questi non viene fatto nulla e, semmai, una volta all'anno o a biennio, la multa in Italia per divieto di sosta è di meno di 40 euro, una cifra che -sebbene non venga comminata quasi mai- ormai è così esigua che tutti la 'mettono nel conto', dei manifestanti invece ben 5 sono stati multati: e per 50 euro!

Quando però a mangiare a Piazza Montecitorio erano loro, tutto andava bene... Ad ogni modo un risultato la manifestazione l'ha ottenuto: per la prima volta i Vigili Urbani di stanza al Campidoglio hanno lavorato una mezzoretta. La cosa entrerà nei sussidiari delle medie e i nostri bis nipoti ricorderanno la data del 6 ottobre 2012 per questo...


16 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

che porci schifosi
multano chi se magna un panino e non chi butta per terra le sigarette che è molto più grave

i mozziconi sono concentrati di veleni che quando piove vengono drenati dall'acqua e cosi si scaricano nell'ambiente tonnellate di sostanze tossiche
comportamenti criminali che non vengono sanzionati; ciò è profondamente diseducativo e di una gravità inaudita

Anonimo ha detto...

Hanno fatto bene a chiamare i vigggili, bisogna tutelare una categoria storica come i camion bar, che oggi non hanno potuto vendere i loro panini a gingueuro.

Caterpillar ha detto...

Con tutti i cartelloni in giro per Roma questi pensano a fare le ordinanze per i panini...

pizzardone ha detto...

"Oggi le comiche"?
"Scherzi a parte"?
"I soliti idioti"?
"Boris - gli occhi del cuore"?
Una trovata di Elio e le Storie Tese? Un surreale film dell'assurdo ?!
No: Alemanno, il Comune di Roma, la Polizia Municipale, i vigili urbani.

Anonimo ha detto...

Questo sindachetto, ma soprattutto chi gestisce l sue azioni, sono proprio stronzi. bisogna continuare a fargli mangiare il fiele.
E' quei vigliacchi di vigili che fanno le multe? perché non vanno in certi quartieri malfamati a fare multe? si cagano sotto questi corrotti ed imbecilli!!!

Anonimo ha detto...

http://www.leggo.it/roma/bianca/chiede_scusa_alla_moglie_con_i_manifesti_cartelloni_appesi_in_giro_per_roma_foto/notizie/197182.shtml
ma si sticazzi tanto è legale come cosa.........

Anonimo ha detto...

Su Facebook il loro slogan era «Panino is not a crime».
le foto e i video rimangono a testimoniare e a denunciare l'assurdità di questa ordinanza firmata dal sindachetto, con l’assenso della giunta tutta, lo scorso primo ottobre.
«Aledanno chiama “bivaccare” il sedersi davanti al Pantheon a mangiare un supplì, oppure stare su uno scalino di Piazza Navona a leccare un gelato.
Per la cittadinanza no, una città va vissuta tutta, facendo attenzione a non sporcare, rispettandola ma vivendola a pieno.
Quindi, farabutti di politici, sindachetto in primis, «Pensate ai vostri de magna-magna». Fra non molto finiranno perché sarete mandati tutti a casa. Allora si che cominceranno per voi i veri problemi. Vale a dire, complicazioni per dei parassiti che non hanno mai lavorato e che hanno campato sfruttando la comunità. Finalmente, l’aria fetida che si respira a Roma sta cambiando!!!
Di quei papponi e corrotti di Vigili Ubani, non vi è necessità di parlare. I fatti e misfatti, parlano da soli!!!

Anonimo ha detto...

ANVEDI STI RIDICOLI! SOLO QUANDO CE STANNO LE TELECAMERE MOVONO ER CULO PE FA QUALCHE MULTA! A RIDICOLI! A RIDIDOLI!!!!

Anonimo ha detto...

Un saluto dalla Sicilia,questa notizia è vera?????
A Roma nel centro storico non si puo' mangiare per strada?????
Ragazzi cambiate sindaco.
In nessuna parte al mondo succede questo,a Palermo se il sindaco fà una cosa simile chi gestisce i bar,o chi vende panini e pizze per strada vanno dal sindaco è lo buttano dalla finestra

Anonimo ha detto...

Spero anche voi abbiate avuto la curiosità di leggere l'ordinanza. Io mi sono imbufalito, perché mi è apparsa contradditoria e ingenua (gli unici termini non censurabili che mi vengono in mente). La cosa principale è che essendo ordinanza ha una scadenza, 31-12-2012, quindi verrebbe da pesnare che la tutela del patrimonio artistico è solmente per questa stagione. Che senso ha?
Seconda cosa: vogliamo davvero rendere Roma una città pulita e impeccabile? mi può anche andar bene non mangiare un panino ma se vedo anche un mezzo motorino nelle vie piazze storiche deve esserci una pena commisurata. Boh, senza parole. Grazie del vostro servizio.
Valerio

Anonimo ha detto...

bisogna rispettare la legge perchè noi odiamo chi si comporta male quindi se la legge di che non puo magnà non se po magnà e chi dice che i problemi sono altri è un benaltrista ecco!!
vero coglio'?

Anonimo ha detto...

Se si vietassero pure i cappuccini con cornetto (aggratisse), chi multerebbe i vigili ? ;-)))

Anonimo ha detto...

se vietassero i cappuccini aggratise non ce sarebbero proprio più i vigili, è diverso

Anonimo ha detto...

Romani, ribellatevi!
Cambiate sindaco!

Anonimo ha detto...

I vigili non fanno un cazzo e multano chi mangia un panino ? Roba da matti...

Caterpillar ha detto...

http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/2012/10/06/oltre-il-tragicomico-lordinanza-anti-panini-di-alemanno-ridicolizzata-al-campidoglio-4/

ShareThis