Il Comune ha alzato le strisce blu da un euro a un euro e mezzo togliendo pure gli abbonamenti. E ha fatto proprio bene. Ecco perché

8 agosto 2014
A Roma vige, da vent'anni ovvero da quando, adeguandosi alle buone pratiche occidentali, è stata introdotta in città la sosta tariffata, una diceria secondo la quale pagare il parcheggio sia qualcosa di simile ad un furto. Una pretesa assurda da parte del Comune. Una speculazione che strozza i lavoratori. Una lesa maestà contro i cittadini che, in quanto tali e in quanto grandi pagatori di tasse automobilistiche, sarebbero già in diritto di usufruire gratuitamente del suolo pubblico.

Mai idiozia fu più grossa, ovviamente. Le tasse (bolli, accise) sono destinate a tutt'altro. Semmai alla circolazione o al possesso, non certo alla sosta. Sosta che è un bene finito, limitatissimo, non infinito insomma. E che, come tale, gli enti pubblici (in questo caso il Comune) hanno il dovere, per così dire, di "razionare", utilizzando nella fattispecie la leva, sacrosanta, della tariffazione. Ecco perché, in tutto il mondo conosciuto e in tutte le terre emerse nessuna esclusa, il parcheggio su suolo pubblico (o quello che ne rimane visto nell'occidente evoluto si posteggia in strutture apposite, quasi più in strada) è tariffato. Tariffato molto di più che da noi, peraltro. All'estero non esistono proprio le strisce blu visto che non c'è differenza tra parcheggi e parcheggi: si paga dovunque, non v'è necessità di fare distinzioni. Solo in Italia assurde leggi - assolutamente da superare con una seria pianificazione - obbligano le amministrazioni a garantire sosta gratuita nello stesso numero che sosta tariffata. Una mostruosità che non esiste al mondo.

E "non attacca" da nessuna parte la retorica che c'è dalle nostre parti. Non attacca a Londra, ma non attacca manco a Istanbul o, chessò, a Belgrado. Quale retorica? Quella che fa dire alla gggente che "prima aumentassero i mezzi pubblici". Si, certo, come no. Peccato che uno dei motivi per cui i mezzi pubblici non funzionano (non l'unico, beninteso) è proprio la presenza eccessiva di mezzi privati (sia in sosta che in transito), mezzi privati che le strisce blu puntano a disincentivare. E non credete alla retorica di "chi non arriva alla fine del mese". Idiozie che hanno presa solo in una città fregnona come Roma. Chi non arriva davvero alla fine del mese, l'auto non ce l'ha visto che costa una media di 5/6000 euro all'anno per il solo mantenimento. Chi non arriva alla fine del mese può solo avere vantaggi economici ad essere incentivato a prendere i mezzi pubblici o comunque altri mezzi diversi dall'auto. Chi non arriva alla fine del mese non si capisce perché l'assicurazione la paga, il tagliando lo paga, l'auto la paga, le gomme le paga, l'olio lo paga, il carburante lo paga, il bollo lo paga e l'unica cosa che non deve pagare, l'unica cosa che lo destabilizza, l'unica cosa che è un furto inaccettable, dopo un salasso simile, è, guarda un po', proprio il parcheggio. Proprio la sosta. Proprio contribuire correttamente all'utilizzo di un bene molto limitato che è di tutti e non suo! E lasciate perdere chi vi blatera che "ma io faccio 36km ogni giorno per andare a lavoro, coi mezzi ci metterei 7 ore". Sarà anche vero, ma è altrettanto vero e lo dicono fior di statistiche, che la schiacciante maggioranza delle auto che vedete in giro fa spostamenti giornalieri inferiori ai 5km. Ovvero tutti se la potrebbero fare a bici, a piedi, coi mezzi col monopattino o sfruttando il vento favorevole e invece tutti, pur facendo due, tre, quattro km preferiscono prendere la macchina. E preferiscono prenderla solo perché la sosta non è sufficientemente penalizzata come accade dovunque.

Le tariffe servono a garantire una rotazione dei posti disponibili. Se sto pagando, utilizzo quel posto solo per il tempo indispensabile che mi occorre, poi lascio il posto libero in modo che possa usarlo qualcun altro. Così lo stesso stallo serve, nell'arco della stessa giornata, più cittadini, non uno solo che se lo prende e non lo lascia più. Ecco perché il Comune ha fatto non bene, ma benissimo a eliminare gli assurdi incentivi a "tenersi" il posto auto introdotti dalla Giunta Alemanno. Con Alemanno e i suoi patetici assessori ai trasporti era passato il principio che "più sosti e meno paghi". Esattamente l'inverso rispetto a quel che si fa in tutta Europa dove più sosti e più paghi. Alemanno si era pure inventato gli abbonamenti, settimanali, giornalieri, mensili. Così il cittadino che aveva pagato l'abbonamento e poi immancabilmente non trovava posto nelle strisce blu (cosa più che probabile se ne incentivi l'utilizzo anomalo in questo modo), si sentiva assolutamente titolato a sostare in divieto nei pressi. Da qui l'aumento sconsiderato della sosta selvaggia negli ultimi anni.
E la rotazione dovrebbe essere ancor più spinta. Come accade sovente in Europa (anche in paesi con reddito inferiore al nostro, si tranquillizzino gli amici che ripetono "nun arivamo aaa fine del mese") oltre al pagamento ci dovrebbe essere un limite orario. Così anche se sei straricco più di tot ore non puoi stare. Se hai bisogno di un parcamento di 8 o 10 ore non è alla sosta su suolo pubblico (riservata invece a sosta breve e continua rotazione) che ti devi rivolgere, bensì a spazio sul suolo privato: insomma, affittati un box nei pressi del posto di lavoro se proprio non puoi fare a meno dell'auto. Si fa così, ribadiamolo, in tutto il mondo! Anche dove si guadagna peggio che da noi, anche dove ci sono mezzi pubblici peggiori che da noi, anche dove c'è più crisi che da noi! Ne consegue che quelle che sentite sono tutte (tutte!) scuse. E così facendo magari si attenuerebbero di molto (di moltissimo!) le idiote resistenze tutte romane (anche qui, facciamoci del male!) alla realizzazione di sosta interrata e in struttura. Togli la sosta dalle strade come hanno fatto dovunque, rendila a pagamento anche per i residenti, limitane l'utilizzo e poi vedrai che fine fanno i comitati che ostacolano la costruzione di park sotterranei e dei pup... Come si vede agire sulla sosta in strada può sbloccare tutta una serie di altre tare non più sostenibili che la città si porta appresso da decenni.

Ma le tariffe non servono solo a ruotare, servono anche a disincentivare l'utilizzo del mezzo privato. Se devo andare in una zona e so che in quella zona, andandoci in macchina, troverò tutt'al più soltanto posteggi a pagamento, forse decido di andare in quella zona in maniera diversa. Valuto le alternative qualora le avessi. E spesso ne ho eccome. A piedi, coi mezzi pubblici, in bici, col car-sharing ecc. Ecco perché avere aumentato da 1 a 1,5 euro la tariffa oraria non è giusto ma giustissimo. Sia perché la tariffa era ferma da 20 anni, sia perché nel frattempo era aumentata la tariffa dei mezzi pubblici (costava di meno pigliare l'auto e parcheggiarla che pigliare i mezzi pubblici, saliti da tempo a 1,5 euro). Questo porterà qualcuno a pagare di più, certo, ma porterà qualcun altro a rinunciare a spostarsi in auto innescando un circolo virtuoso che tuttavia potrà solo partire quando l'amministrazione si deciderà (sia con le sanzioni, sia con un massiccio intervento di arredo urbano) a combattere la sosta selvaggia. Circolo virtuoso anche per coloro - una parte consistente, ma assai inferiore a quanto si possa pensare - che si trovano in qualche maniera costretti a prendere l'auto: avranno tariffe più alte, ma avranno meno persone interessate a far loro concorrenza per un posteggio e soprattutto avranno meno traffico. E dunque, con più cittadini disincentivati a prendere l'auto e dunque con meno traffico, meno congestione, più facilità a trovare posti (anche magari bianchi) senza dover girare, recupereranno l'aggravio di spesa sulle strisce blu in termini di minore benzina e minor tempo dilapidato.

Insomma lasciare il suolo pubblico alla mercè di chi prima arriva e lo occupa (a Roma ci sono 40mila auto abbandonate, ricordiamolo, e ricordiamo dunque, come abbiamo già spiegato qui e qui, che potremmo in un attimo recuperare 40mila posti auto  - come 150 parcheggi PUP - se solo introducessimo la pulizia settimanale delle strade), lasciarlo nella disponibilità dei parcheggiatori abusivi (che infatti spesso compaiono alle 19, quando la striscia blu non si paga più), lasciarlo improduttivo non giova a nessuno. Metterlo a pagamento, invece, come abbiamo dimostrato, giova a tutti: paradossalmente anche a chi paga, il quale, tuttavia, ricordiamolo, non è mai realmente "obbligato" essendo le strisce blu presenti solo nelle zone ben servite dal trasporto pubblico. 

Ecco perché avere aumentato le strisce blu è stata un'ottima mossa di questa amministrazione. Ecco perché l'aumento doveva essere anche più considerevole (e gli introiti destinati non alla spesa corrente, ma a investimenti sui mezzi pubblici e ciclabilità: prelevando dalle auto private e girando risorse sul trasporto in comune come si fa in tutto il mondo evoluto e civilizzato). Ecco perché bisognerebbe aumentare la superficie coperta da strisce blu, oggi troppo esigua. Ecco perché bisognerebbe fare una seria riflessione sulla necessità di regalare la sosta ai residenti i quali per abitare in quel dato quartiere la casa la pagano (e pure sconsideratamente), ma la strada che usano a mo' do garage no. Perché? Ecco perché i controlli, con gli ausiliari, dovrebbero essere ben maggiori ed ecco perché agli ausiliari dovrebbero essere restituiti i poteri di multare non soltanto chi non paga il ticket, ma anche chi sta parcheggiato in divieto nelle vicinanze delle strisce blu. Troppo spesso, infatti, in una squallida città di furbetti buoni a nulla ma capaci di tutto come la nostra, si vedono grappoli di vetture posteggiate in divieto per evitare le strisce blu che rimangono sistematicamente vuote. Questi signori che pensano di essere "dritti" vanno sanzionati doppiamente e gli ausiliari dovrebbero avere il potere di farlo. Viceversa qualsiasi pur corretta riforma sulla sosta tariffata finirà per accanirsi solo sui pochi che rispettano le norme e non si inventano scappatoie per eluderle. L'amministrazione ha il dovere di tutelare chi si comporta bene, vessando con la massima durezza chi si comporta male.

205 commenti | dì la tua:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 205   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Infatti, un euro e mezzo e anche poco rispetto ad altre città. Poi vorrei capire perché i Romani pretendono parcheggio gratis sulle strade. Nessuna città nel mondo civile offre parcheggio gratis a tutti! E quelli che dicono che il parcheggio gratis e' dovuto perché "i mezzi fanno schifo a Roma" devono solo guardare a Los Angeles, una città dove i mezzi sono quasi non esistenti MA si paga (e come) il parcheggio per strada. Siamo un popolo di viziati, di pigri, di piagnoni che non ha nessun riguardo per il decoro e la sicurezza della nostra città. E l'amministrazione si sta finalmente svegliando - lentamente ma e' già qualcosa.

Anonimo ha detto...

Se la sosta tariffata deve essere un lusso o quasi, prima bisogna garantire il funzionamento di servizi pubblici decenti. La stessa amministrazione cancella l'abbonamento per le strisce blu ma continua a vendere abbonamenti per i mezzi pubblici senza garantire servizi o posti. Non mi soffermo nemmeno sulla questione di andare a lavorare in bicicletta se si parla di pendolari che vivono a 25-50 km dal posto di lavoro

Anonimo ha detto...

Solite minchiate da ecologisti di sta ceppa.

Se i mezzi continuano a far schifo io continuo ad usare la macchina e a parcheggiare dove cazzo voglio io.

Fanculo pure ai disabili e alle mamme con carrozzelle, che se ne vadano fuori Roma.

bat21 ha detto...

Sono in perfetta sintonia con voi su quasi tutto quello che e' scritto. Non sono d'accordo sulla riflessione da fare riguardo il posteggio da riservare ai residenti, se si facesse si renderebbe impossibile il possesso dell'auto a decine di migliaia di persone, persone che non sono certo tutti coatti che parcheggiano in tripla fila e sugli scivoli degli handicappati. Quello che inserirei invece e' la pulizia a rotazione per evitare i cimiteri di auto a cielo apero.

bat21 ha detto...

E vai col tango troll :)

roby.roma ha detto...

ieri piazzale Aldo Moro: pochissime macchine in sosta regolare, strisce blu vuotissime...eppure auto sulle strisce praticamente in mezzo alla strada. In pieno Agosto. Invece in altri periodi: in curva, sulle strisce, sugli scivoli...idem di fronte al policlinico. Alcune le vedo TUTTI i giorni parcheggiate in modo osceno, e mai dico mai una multa sul parabrezza.

Anonimo ha detto...

Parcheggiare (regolarmente, s'intende) la propria auto deve essere possibile a tutti sia a pagamento che non, in zone più o meno vaste a seconda delle scelte su quantitativi di auto da destinare a determinate zone e su arredi urbani da ristrutturare completamente. Fin qui tutto bene. Ma ponendo che tutti (io le strisce blu le ho sempre pagate, in tutte le maniere possibili, anche col 'mycicero') le paghino, questi soldi DEVONO (DEVONO, vorrei essere ben chiaro) essere destinati a servizi di pubblica utilità, e non a ripianere bilanci perché qualcuno ha deciso che ci deve mangiare sopra. E' inutile mettere le strisce blu a 1,5 euro l'ora se poi lasci la metro b nello stato che tutti vediamo, la metro a nello stato che ben conosciamo, gli autobus che passano ogni 40/60 minuti, i taxi che costa un occhio della testa quando nel resto del mondo (nella citata los angeles si può prendere un taxi e non si spenderà mai - a meno di tragitti interminabili - le cifre iperboliche che si spendono a roma !) ... insomma, ben vengano tutti gli aumenti del caso, ma a fronte di un miglioramento della vita, sennò qui ingrassiamo solo le solite vacche ....

Anonimo ha detto...

Il pendolare potrebbe, vivaddio, prendere in considerazione l'ipotesi di parcheggiare la sua auto in un qualsiasi punto di scambio con il mezzo pubblico e di proseguire con questo il suo percorso. Oppure, di tirar fuori dal bagagliaio una bicicletta pieghevole e con questa giungere a destinazione. Perché debba avere la pretesa di giungere davanti al luogo di lavoro con la propria auto rimane un mistero, anche un po' irritante dacché faccio la pendolare al contrario (dal centro alla periferia) con i mezzi pubblici, inclusi un paio di trasbordi.

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda Viale Aventino è semplice, basta mettere strisce blu sul lato destro della via. Per la ciclabile ce ne faremo una ragione.

Anonimo ha detto...

BAT21, chiami i troll provocatori inutili e tu? sei uno scapolone che senza RfS saresti solo solo! Grazie RfS che hai creato lo sfogo per gente solitaria come Bat21 che a quanto pare oltre a sfogarsi trova piacere,anche prendendolo per il c..., ad essere preso in giro. Buona giornata e buon ferragosto BAT21, divertiti a scrivere str.......nonostante prendi schiaffi in faccia. Bat21 è la dimostrazione che i troll esistono anche nei RfS.

Anonimo ha detto...

@9:12 AM.
ma a te cosa te ne importa di quello che fa bat21 e di come è ?

chiediti piuttosto come mai gli imbecilli guardano il dito mentre si sta indicando loro la luna.

torna a torbellamonaca dai tuoi amici coatti ed evita di commentare in un blog con cui non sei palesemente in sintonia.

non è più facile ?

Anonimo ha detto...

Quando mai il comune si metterà a contrastare seriamente la sosta selvaggia?!

Anonimo ha detto...

Bat21, sono un anonimo che a volte condivido le opinioni di Roma fa Schifo, non puoi provocare eventuali troll facendo così non fai altro che contribuire a discussioni inutili.
Bat21 vedi anche un altro Anonimo 9.17, probabilmente di RfS, ha continuato il tuo discorso rispondendo a 9.12 AM.
Ma stiamo diventando tutti troll? No, mi dispiace così non mi piace proprio questo modo di fare. Bat21 ho notato che anche qualche giorno fa hai accusato, in un altro commento, un anonimo che non aveva nulla a che fare con te! Bat21 calmati un attimo.

Anonimo ha detto...

Essere d'accordo con un aumento del 50% è un grosso errore.
Ma RFS d'altronde ha tutti i suoi interessi visto che è spudoratamente a favore del PUP.
Pagare di più per parcheggiare e avere in cambio cosa? Quale servizio?
Se mi convincete inizierò a pagare anche io.

Anonimo ha detto...

Spiacente ma non sono affatto d'accordo: questo discorso sarebbe condivisibile se la città fosse dotata di una rete di mezzi di trasporto pubblico efficiente. Infatti molti sono costretti, loro malgrado, ad utilizzare l'automobile. E' l'ennesimo ladrocinio a danno dei cittadini/contribuenti!

Anonimo ha detto...

Attenzione, Anonimo 9.17 AM, dovrebbe essere un troll!

Angelo Fiorillo ha detto...

Trovo qualche incongruenza in questo post.
Da una parte si massacra chi fa del parcheggio selvaggio uno stile di vita, anche NON usando le strisce blu a beneficio del divieto di sosta; da un'altra si stigmatizza la cronica insufficienza di strutture atte alla civilizzazione urbana (parcheggi multipiano, arredi che impediscano fisicamente la sosta ecc.); da un'altra ancora si plaude all'aumento della tariffa di sosta "blu" come conquista di civiltà.
Già, ma pare che - al solito - si faccia pagare di più chi già paga senza far assolutamente nulla per ampliare la platea dei "paganti".
Prima si fanno le infrastrutture e si erogano i servizi alternativi, SOLO DOPO si parte con le campagne di disincentivazione. Altrimenti, si fa la solita brodaglia eco-italiota che vede ingrassare le amministrazioni senza un ritorno verso chi le foraggia.
Questo post non sembra neanche scritto da qualcuno dello staff di questo sito; non è che è una sorta di "penitenza" dopo le minacce legali del Pd romano?

nicola ha detto...

in realtà non sono pienamente in linea con l'articolo diciamo a metà!:)
come già detto da altri, il problema non è la mancanza di posti (anche quella!) ma proprio la "mentalità":
se le strisce blu sono vuote e a 2 metri c'è una sosta irregolare, il problema non è la mancanza, il problema è l'idiozia, o il prezzo del parcheggio (limitato?! non so!), o la mancanza di cività...
penso che tutte queste "mancanze" si potrebbero risolvere con un rastrellamento di auto in sosta vietata da parte di società "comunali" che "prelevano" auto e le portano in parcheggi giudiziari...vuoi l'auto? multa+trasporto+giacenza...si rimpingueranno le casse comunali, si darà lavoro (viggggili, società di autorimozione, gestione parcheggio giudiziario- naturalmente a regola d'arte e non alla romana!), si creerà una "cultura" e si vivrà meglio con meno traffico, più passaggi dei mezzi pubblici e più pulizia... non credete!?

Anonimo ha detto...

Perche io che sono regolare pago tutto,qualsiasi cosa faccio,e lo zingaro di merda (sottolineando che ce profonda differenza tra immigrato,straniero e zingaro parassita) vive alle mie spalle senza pagare nulla rivendicando i miei stessi diritti di cittadino italiano e romano?

Anonimo ha detto...

Bat21, cosa stai combinando? non devi fare così, ora scassi le p.... pure tu!

Stefano ha detto...

Il parcheggio gratuito è concetto che esiste solo a Roma.
Chiunque sia contrario a pagare il parcheggio è una persona che non ha mai messo il naso fuori dalla città.

Ciò detto, è chiaro che qualsiasi piano parcheggi non potrà mai funzionare senza il supporto di un sistema di trasporto pubblico decente. Se ostacoli l'utilizzo della macchina senza dare alternative, rischi l'insurrezione.

Anonimo ha detto...

Dove la vedete la logica in un aumento della tariffa? Se già oggi non usano le strisce blu domani non le useranno ancora di più. E se mi venite a dire che basta multare chi non le usa vi rispondo che se le multe le facessero oggi non ci sarebbe bisogno di aumentare tariffe per incassare di più e far circolare meglio il traffico.
Mi sembra la solita soluzione all'italiana, come quando si fanno leggi sempre più severe contro la violenza e poi non si arresta mai nessuno.

Anonimo ha detto...

Potete protestare quanto volete, i romani le macchine la useranno e la parcheggeranno dove cazzo gli pare.

Una dozzina di frustrati non può pretendere di far cambiare lo stile di vita a milioni di persone, per i loro assurdi capricci.

E' così la città se non vi piace emigrate e non rompete i coglioni, che tanto se ve ne andate qui nessuno vi rimpiangerà.

Fabrizio ha detto...

Cazzate! La maggior parte dei parcheggi a pagamento a Roma sono irregolari perchè ricavati all'interno della carreggiata, mentre il CdS prevede che possano essere ricavati solo fuori dalla carreggiata

Anonimo ha detto...

@ agosto 08, 2014 8:47 AM

ti rendi conto di quello che hai scritto?
Vorrei vedere te come ti sentiresti se avessi in casa un disabile oppure un bimbo piccolo. Se ti guardi intorno potrai appurare che in questa città è tutto un percorso a ostacoli (v. scivoli per disabili intralciati dalle macchine, autobus strapieni o con pedana non funzionante, parcheggi per disabili in cui ci trovi parcheggiata la macchina in cui tuttavia non è presente il disabile).

Riguardo questo nuovo aumento lo vedo sempre come un'ennesima penalizzazione di chi è già tartassato di tasse. Infatti, a parte questo periodo in cui molte persone sono fuori, dove sono tutte queste soste blu vuote?

Io abito in zona esquilino e non prendo mai la macchina poiché ogni volta per trovare un parcheggio è un dramma. Ci metto anche venti minuti.

C'è da dire che spesso le macchine sono parcheggiate male, occupando due posti. Inoltre detesto i macchinoni in quanto sono ingombranti. Magari gli aumenti avrebbero potuti prevederli solo per loro!

Non sono affatto d'accordo per la sosta a pagamento anche ai residenti. A meno che fosse loro garantito preventivamente un posto in cui andare a parcheggiare.
Oppure sarebbe una buona idea permettere di detrarre dalla dichiarazione dei redditi il canone da pagare ad un garage privato, se non presente nella propria abitazione.

Faccio presente di avere la macchina da quattro anni e che non utilizzo spesso, privilegiando i mezzi pubblici che tuttavia hanno un servizio mediocre (per usare un eufemismo).

Posso dimostrare quanto affermato in quanto in quattro anni soltanto pochi giorni fa la mia macchina ha raggiunto i ventimila km (buona parte dei quali fatti per andare fuori roma... anche in questo caso avrei rinunciato alla macchina se le Ferrovie dello Stato fossero efficienti e se il costo del biglietto fosse meno esoso per i posti in cui mi reco)


Infine evidenzio un problema molto grave di questa città: in tanti posti le segnaletiche stradali sono scomparse; v. linee di mezzadria o strisce per passaggio pedonale inesistenti, utilizzo di vernici per segnaletiche che dopo pochissimo tempo sbiadiscono (probabilmente vengono utilizzate vernici made in china che costano poco), in zona via labicana e viale manzoni sono riemerse le precedenti segnaletiche (quando esisteva il doppio senso) e non si capisce più niente (sembrano frecce "a specchio" ognuna indica il verso opposto dell'altra). Spero che quest'ultimo problema sia circoscritto.

Infine non specificate che è stato eliminato l'abbonamento mensile di 70 euro oppure quello giornaliero (se non erro di 7 euro). Per me personalmente non cambia nulla, ma ho sentito molte persone che lavorano in centro lamentarsi, in quanto provenendo dalla periferia in cui il servizio dei mezzi pubblici è da terzo mondo, sono costrette ad utilizzare la macchina.

Quindi questo nuovo aumento delle strisce blu porterà una crescita delle entrate al Comune? e come verranno impiegati i nuovi introiti?

LucaV ha detto...

E' solo un modo per estorcere altri soldi ai cittadini.... prima i servizi:
- autobus ogni 10 min con aria condizionata
- linea C METRO
- parcheggi di scambio
- car sharing su tutta Roma
- UBER
- Liberalizzazione delle licenze dei taxi

poi, nel caso, aumento delle tariffe.

Quando sento quelli che dicono che all'estero si paga il parcheggio rabbrividisco... il trasporto pubblico di grandi metropoli come Londra, Madrid, Parigi, per non parlare delle altre città del Nord Europa non è neanche lontanamente paragonabile a Roma, quindi evitate di dire Caxxate, grazie!

Anonimo ha detto...

Mi sembra molto ingenuo pensare che a Roma possa esistere una turnazione facilitata dal costo del biglietto o quant'altro.

A ROMA NON SI TROVA MAI UN PERCHEGGIO, COMUNQUE, OVUNQUE, QUALUNQUE PERCHE' NESSUNO CONTROLLA, COME AL SOITO !!!

Anonimo ha detto...

elogiare un aumento del parcheggio su strisce blu è proprio assurdo! forse utilizzate poco l'auto o addirittura non l'avete proprio per fare tale affermazione. io utilizzo, per necessità, l'auto ogni giorno e secondo voi dovrei essere contento dell'aumento? prendo uno stipendio da fame e ho una famiglia sulle spalle, con lo mio stipendio devo sfamare la famiglia o pagare il parcheggio? voi che elogiate tale aumento non capite proprio le esigenze vere quali sono, pensate solo ai vostri interessi. aumento parcheggi ok sosta consentita gratuita ai residenti ok, voi vi siete bevuti il cervello! ma pensate che tutti benestanti come voi sono a Roma? lo sapete che esiste gente che non arriva a fine mese? sapete che gente, che purtroppo lavora a Roma città, è costretta ad abitare nei posti piuù sperduti della periferia perchè altrimenti non riesce a sbarcare il lunario mensile? non pcapite proprio nulla!

Anonimo ha detto...

In zona prati trionfale ci sono attività commerciali, evidentemente ex garage su strada, che inspiegabilmente mantengono esposto il cartello di passo carrabile quando evidentemente non lo è. Sarebbe il caso che il municipio sanasse questa situazione mettendo le strisce blu perché loro signori parcheggiano gratis. Inoltre su alcuni angoloni prospicienti bar ristoranti si vedono occupati da tavolini e sedie. Infine la problematica aree carico scarico merci cresciute esageratamente anche'esse sembrano parcheggio privato per pochi. Vanno ridotte. Non parliamo poi degli alberghi che si allargano a dismisura anch'essi prospicentemente le loro delimitate aree e tutto questo a scapito delle strisce blu che sono sempre di meno.

Anonimo ha detto...

Non si può fare di tutta l'erba un fascio, è pressochè idiota avere iniziative nobili in un luogo dove la nobiltà non esiste da troppo tempo.
L'idea, seppur giusta, di alzare i prezzi e disincentivare l'utilizzo delle automobili non è coadiuvata da un servizio di mezzi pubblici all'avanguardia, così come di piste ciclabili o semplicemente un senso comune rispettoso che mi permetta di lasciare una bici parcheggiata attaccata ad un palo senza il rischio di ritrovarmi solo una ruota.
Qui si dovrebbe ricominciare dall'inizio invece di copiare le iniziative estere a casaccio.

LucaV ha detto...

.... dimenticavo, per fortuna posso permettermi una auto ibrida che a breve acquisterò.... perchè a questa gente non voglio dare un euro... mi spiace per tutti quelli che adesso dovranno pagare cifre folli per prendere l'auto oppure saranno costretti a perdere preziose ore della giornata nei fantastici mezzi pubblici della capitale!

roberto ha detto...

L'anonimo delle 9:52 è chiaramente un cretino totale. Se pensa che Roma debba essere condannata ad essere la cloaca attuale si sbaglia di grosso e, purtroppo per lui, le cose stanno cominciando a cambiare, impercettibilmente (ahimé) ma cambiano.
Riguardo il merito del post, lo condivido in pieno e mi permetto qualche commento.
Anzitutto a quelli che dicono che prima bisogna potenziare il mezzo pubblico e poi disincentivare quello privato; ciò non è corretto perché uno dei modi per far andare più veloci (e quindi meglio) i mezzi pubblici è diminuire il traffico privato. Anni fa ci fu un lunghissimo sciopero dei benzinai e sapete cosa scoprì l'ATAC? Che magicamente per giorni la velocità commerciale dei propri mezzi (e quindi il servizio in generale) era aumentata notevolmente!
Concordo che l'aumento è troppo limitato. Le striscie blu devono essere pensate per chi ha necessità di lasciare l'auto per max un paio d'ore e solo saltuariamente; per costoro pagare 3 o 4 euro non fa differenza. Al contrario deve essere scoraggiato chi pensa di lasciare l'auto per mezza giornata o addirittura tutto il giorno; per costoro ci sono i mezzi pubblici (taxi inclusi, che a quel punto potrebbero anche essere più convenienti).
Riguardo la sosta per residenti, a mio avviso si dovrebbe puntare a disincentivare fortemente a partire dal secondo veicolo a famiglia, per il primo comprendendo che a Roma ci vorrà ancora molto per avere un efficace trasporto pubblico integrato tra la città e la provincia.

Infine una proposta che sembra molto forte ma a ben vedere è di puro buonsenso. A mio avviso per i residenti del comune di Roma il trasporto pubblico dovrebbe essere gratuito, nel senso che dovrebbe essere pagato automaticamente con le imposte locali. In pratica i mezzi dovrebbero pagarli con abbonamenti o biglietti solo i turisti (con tariffe care) e gli italiani non residenti (magari con tariffe attenuate). In questo modo tutti i residenti pagheranno i mezzi pubblici e chi non vorrà servirsene avrà contribuito in ogni caso ad un miglioramento generale della città.

Un discorso a parte andrebbe fatto per i taxi, che quando riusciranno ad avere standard minimamente occidentali sarà sempre troppo tardi.

Anonimo ha detto...

Ehi Roberto, non sono anonimo delle 9.52 ma dico lo stesso che il cretino ed arrogante sei tu e per quello che hai detto non capisci un ciufolo di niente!

Anonimo ha detto...

Ma vai a cagare, mai sentito stronzate più grosse... Ad oggi Roma non ti permette di circolare con i mezzi pubblici, perchè il servizio è estremamente scadente e quindi deve permetterti di circolare in auto. Una persona che lavora, dai 4 euro attuali con abbonamento giornaliero passerà a più di 12 euro per una giornata di lavoro.
Allora, visto che la vita vera è un'altra, prima di dire minchiate ecologiste, collegate il cervello.

Anonimo ha detto...

Sarebbe stato opportuno anche stabilire tariffe crescenti man mano che si avvicina al centro, a Parigi ci sono tre zone tariffarie: a 1,20; 2,40 e 3,60. 1,50 uguale per tutti non significa un beneamato... vuol dire solo che c'è sempre l'impegno al disotto del minimo sindacale per affrontare i problemi di questa città, A parigi pagano un minimo anche i residenti che lasciano l'auto per strada 0,65 giorno o 3,25 a settimana.

Anonimo ha detto...

Le persone non arrivano a fine mese ed utilizzano l'auto per necessità lavorative e voi gioite perchè hanno aumentato il prezzo della sosta, ma dove vivete? Prendere i mezzi stracolmi per 2 ore ad andare e 2 ore a tornare voi la considerate alternativa? Non siete realisti o lo siete senza considerare le situazioni reali degli altri ma solo le vostre personali. Alice nel paese delle meraviglie è favola non realtà!

Anonimo ha detto...

Vorrei tanto sapere dove abita chi plaude a queste iniziative e quanto tempo ci mette per andare a lavorare senza usare il mezzo privato... a messo che si tratti di persone che effettivamente debbono lavorare per vivere.
Rita.

LucaV ha detto...

Per Roberto.... per andare al lavoro con i mezzi pubblici dovrei:
1) prendere autobus
2) prendere metropolitana di superficie
3) prendere metro

Il tutto per 3 ore (andata e ritorno), con la macchina impiego circa la metà.... e secondo lei dovrei prendere i mezzi??????? Ma dove vive???????

E' una presa IN GIRO.... servono SOLDI e quindi taglieggiano i romani....
PRIMA I SERVIZI, poi, forse, aumento delle tariffe

Anonimo ha detto...

Questa è una pericolosa coglionata.

* Vediamo perché è una coglionata:

1) E'logico che ove ci siano zone dove la richiesta è particolarmente intensa li (in quei luoghi) ci siano aree dedicate al parcheggio a pagamento. A roma la situazione è diversa. A Roma la situazione del parcheggio è ASSENZA TOTALE in larghe parti della città e le alternative NON CI SONO. Ad esempio voi coglioni ambientalisti avete mai visto la distesa di vetri rotti per terra nei parcheggi di scambio? Quelli sono gli zingari che se lasci la macchina ti spaccano il vetro e rubano tutto il rubabile. Quindi siamo senza parcheggi di scambio e senza parcheggi gratuiti in città.

2) Scrivete ogni giorno dei rischi legati al servizio pubblico: Zingari, Rumeni e aggiungo io Pakistani vari se siete ragazze. Prendetevi di sera un autobus qualsiesi sulla prenestina e fateve un idea. Anche quando funziona il servizio pubblico non è un opzione sicura per nessuno, sopratutto per le giovani.

3) Le tasse automobilistiche sono per uso delle strade pubbliche. E per legge il 50% delle multe DOVREBBE essere destinato alla manutenzione delle strade ed alla mobilità (fatevi pure una risata). Anche qui si paga per un servizio inesistente e voi volete aggiungerci il pizzo del comune sopra.

4) La bicicletta non è un opzione. Basta vivere a 10Km dal posto di lavoro per renderla praticamente inutilizzabile in una città fatta principalmente da saliscendi e 7 colli.

5) Avete provato a rincasare a piedi scansando barboni, venditori di calzini e spacciatori vari? (Non li chiamiamo clandestini altrimenti la boltrini si offende).


Dati i punti di qui sopra si evince chiaramente che il trasporto privato con parcheggio in loco è l'unica alternativa relativamente a basso rischio. Il comune quindi prova a tassarla per fare cassa. Quando saranno arrivati altri 500.000 clandestini sarà una NECESSITA' e vedrete che aumenteranno di nuovo i costi... tra l'altro stiamo attenti a questo discorso delle necessità perché se lo applichiamo paro paro allora anche l'acqua deve essere privatizzata e costare il 500% in più, come negli stati uniti, magari proprio ad atalanta.

Anonimo ha detto...

Servizio ineccepibile. Brava RFS! Sicuramente bisognava valutare un ulteriore aumento per le zone più centrali e con un po' di coraggio si poteva anche introdurre un pagamento per i residenti. Anche solo 5 euro a settimana, per fare entrare nella testa di tutti che il suolo pubblico è una risorsa scarsa. A giudicare da molti commenti c'è ancora un gran lavoro da fare per trasformare i romani in persone civili. Certo se non si fa qualcosa per la sosta selvaggia è tutto inutile. Per ogni auto sulle strisce blu ce ne sono 3 in divieto di sosta.

Anonimo ha detto...

Sig. Bat21, sono la persona che qualche giorno fà lei ha accusato in modo inopportuno e poi ha anche riconoscosciuto di aver sbagliato a causa della sua esasperazione. Non volevo più colloquiare con lei ma notando le sue continue provocazioni, su questo blog, mi sento di ripeterle che sia ora che la finisca e come ha detto qualcun altro si dia una calmata. Ha fatto confusione, attaccandomi, con me e vedo che oltre al maremoto che ha creato in questo argomento nel precedente, argomento, ha fatto altrettanto. Sig. Bat21 lei più che una persona costruttiva mi sembra proprio che sia altro a dir poco un troll misterioso e provocatorio. Sig. Bat21 sta proprio esagerando, vada a scaricare le sue frustazioni in altri lidi. Buona gionata sig. Bat21.

Roma fa Schifo ha detto...

L'infinito squallore di chi chiede "vorrei sapere dove abita chi ha scritto...". Come se le politiche urbane e le grandi scelte di mobilità uno le facesse guardando a dove abita lui e non seguendo delle logiche, delle pratiche e dei principi VALIDI OVUNQUE.

Siete incorreggibili. Col vostro modo di fare avete ridotto questa città ad una fogna che non ha eguali nel mondo occidentale.

Da noi l'impegno a farvi capire, per lo meno, quanto fate schifo!

Anonimo ha detto...

A me sta anche bene, anzi, pagherei anche di più in centro, ma a patto che non ci siano più i parcheggiatori abusivi, quelli che se non gli lasci 3 euro ti rigano la macchina! E a patto di non sentirti rispondere dai vigili "non è di nostra competenza"

Anonimo ha detto...

Dimagrire sette chili in sette colli, civilizzarsi, puzzare, pedalare, pagare, vedere che i furbi la fanno sempre franca, gli amministratori sono strapagati e privilegiati... Pagare, pagare, vietare, costringere a usufruire dell'eau de' termini', de alcool e urina' nonché caminanti, ambulanti, clandestini, sui meravigliosi mezzi pubblici della capitale... Perché la colpa è del romano che è gretto e incivile.

LucaV ha detto...

@RfS... guardate che è facile parlare per chi ha l'ufficio a pochi Km se non metri da casa... per chi esce il pomeriggio alle 16:00... io lavoro a 30Km da casa, malservito dai mezzi pubblici e spesso esco dall'ufficio alle 20.00, 21.00 o anche più tardi.... e secondo voi dovrei essere contento di questo aumento?
Saluti.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 11.40
Caspita che riflessioni sensate. Quali sono le tue fonti? La settimana enigmistica la vedo un po' oltre le tue possibilità...
Come si fa a scrivere un elenco di minchiate così lungo?
Concludi parlando di Atalanta. Stati Uniti???? Ahahahah, torna a saltellare allo stadio che è meglio per tutti...

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 12.10 ma dobbiamo capire che siamo gretti e dobbiamo adeguarci agli altri paesi. Aumentando: le strisce blu, disincentivando l'auto, aumentando l'acqua del 500% come ad atalanta (poi facciamo la partita Roma atalanta), portando le tasse sulla casa a livello di Montecarlo (mica vogliamo essere da meno no?), pedalando come ad Amsterdam, ma noi di più!!! , su tutto il grande raccordo anulare che circonda la capitale, io proporrei di far pagare pure l'aria che respiriamo, sarebbe una cosa che ci metterebbe davanti a tutti, saremmo i primi nel mondo a farlo!

Anonimo ha detto...

Che pietosa MARCHETTA al PD che aveva minacciato di far chiudere questo blog....
Ma si sa....tengo famiglia e allora la dignita' sotto le scarpe.....non si sa mai ci scappasse un posticino al Comune di Roma per mio cognato con la 3^ "alimentare"...
Cutare Alemanni come l''unico sundaci di Roma prima di (sotto) marino ha fatto scendere la lingua a terra a pulire la strada percirsa dai comunisti..
Un po' di decenza no???!!!???

Anonimo ha detto...

I furgoni degli ambulanti extracomunitari in 2^ e 3^ fila Euro 0 la pagano o la pagheranno la sosta oppure e' stato fatto cosi x inc....i residenti italiani e agevolare quegli evasori fiscali totali?

Anonimo ha detto...

Come al solito la cosa si divide in ultras dell'una e dell'altra posizione.
Mi volete spiegare cosa cambia con l'aumento se le strisce blu non le usano e parcheggiano a caxxo dovunque? Ma se le multe non le fanno oggi non le faranno nemmeno domani. Fatele oggi, vedete quanto incassate, vedete quanto traffico scorrerà se portate vie le macchine coi carri attrezzi e poi ne riparliamo.
I trasporti pubblici poi fanno schifo perché le multe non le fanno ora, non è che diventeranno di livello europeo con 1,5 euro l'ora di tariffa che non pagherà nessuno.

Anonimo ha detto...

Ti daranno il Premio Nobel alla piaggeria.
Ma che hai un cognato con la 3^ "alimentare" da segnalare al piddino marinuccio?

Anonimo ha detto...

Propongo tariffe 15 euro l' ora da devolvere ai mezzi pubblici e 15 frustate nelle pubbliche piazze a chi non paga o parcheggia in doppia fila. E... Tutti in bicicletta appassionatamente. Car sharig, bike sharing, acqua sharing, casa sharing, caminanti sharing, abusivi sharing, clandestini sharing, alcool sharing, ...

nova invicta ha detto...

tutto giusto... se non fosse una capitale da quarto mondo di un paese da quinto mondo.
è lo stesso ragionamento per le tasse in generale prima le semplifichi senza che ci serva un diploma in ragioneria o una laurea in economia e commercio per pagarle ed la pressione fiscale l'abbassi sotto il 33% allora DOPO non ho più scuse per non pagarle.

Anonimo ha detto...

Anche tu pzzi pedalando e sculettando come ha fatto x 4 giorni il tuo amato sindacuccio tanto amico di rom ladroni....di vucumpra' clandestini...di pederasti pedofili???

Anonimo ha detto...

Le dimensioni delle automobili sono aumentate in maniera spropositata in pochi anni. Se vi capita di guardare dall'alto una vecchia fiat 128 (che all'epoca non era certo considerata piccola) parcheggiata vicino ad una moderna utilitaria (panda, corsa, ecc...) vi rendete conto che le macchine sono cresciuta a dismisura in lunghezza e larghezza. In più questa moda dei SUV da usare in città ha creato il disastro. Se pensiamo che in media una macchina oggi è lunga un metro di più rispetto a 20 anni fa (e mezzo metro più larga) e che a Roma (stimo, non ho le statistiche) ci sono un milione di macchine, ci rendiamo conto che ci sono un milione di metri di strade occupate in più (1000 km !!!) ed INUTILMENTE! E questo vale sia per i veicoli circolanti che per quelli in sosta. Facciamo pagare l'ingresso dentro le mura ai veicoli più ingombranti!

Anonimo ha detto...

per anonimo @ agosto 08, 2014 9:58 AM e tutti gli altri affezionati alla macchina privata a tutti i costi

Pensa: quello che per noi, oggi, è considerato un DIRITTO (ovvero possedere un'automobile privata e pretendere il diritto di parcheggiarla sotto casa o sotto l'ufficio) fino a pochi decenni fa (1936) non lo era perché l'automobile privata, semplicemente, non esisteva. Quando sono nato io l'automobile privata era un LUSSO, che in pochi si potevano permettere. Eppure questo, per disabili e bambini, non era un problema INSORMONTABILE. La città è diventata un percorso ad ostacoli proprio perché, nel tempo, l'automobile ha preso il sopravvento su tutto. Le strade, i marciapiedi, i parcheggi, il servizio di trasporto pubblico: TUTTO è stato modificato, alterato, perfino stravolto, per ridurre i disagi al proprietario dell'automobile. Il che, negli anni '60, aveva un senso. Nel 2014, non ne ha più NESSUNO.

Il proprietario di automobile, nel 2014 e in una grande città come Roma, dovrebbe essere "tartassato" ancora di più. L'automobile privata, in questo contesto, è un LUSSO, e come tale deve essere tassata e trattata. I privilegi si devono pagare CARI. Ci sono zone di Roma in cui l'automobile deve essere eliminata, bandita, allontanata per sempre. Tutte le grandi città europee si sono mosse in questa direzione, che avessero o meno un sistema di TPL adeguato. Ficcatevi anche in testa un'altra cosa: finché a Roma saranno le automobili ad avere la meglio su tutto, non avrete MAI e POI MAI un sistema di TPL adeguato. Mi fanno ridere quelli che dicono: prima adeguare il TPL, poi introdurre misure atte a disincentivare il mezzo privato! Bella stronzata: e tutti questi autobus che vorreste in giro per la città dove dovrebbero passare? In strade congestionate dal traffico privato, ridotte a parcheggi con le macchine buttate ovunque, tra furgoni e camion in doppia fila? PRIMA si elimina il traffico privato, POI si rinforza il TPL.

I residenti devono mettere in conto, oltre ai soldi per l'acquisto della casa (questi si assurdi e fuori dal mondo, eppure la gente compra!) e a quelli per l'acquisto della macchina (cazzo, per mantenere una macchina si spendono mediamente 17€ al giorno, che fanno 6.200€ l'anno, anche quando rimane parcheggiata nel box, tra benzina, bollo, assicurazione... eppure TUTTI continuano a tenere il culo sulla loro macchinina), anche quelli per avere un parcheggio a disposizione: io abito in una zona periferica, ho il box privato, il posto auto condominiale e quando vado a lavorare parcheggio in un garage a pagamento. Per gli altri spostamenti mi attrezzo, se andare in macchina è un problema NON la uso.

Per quanto riguarda la segnaletica: grazie al cazzo che la segnaletica è quasi scomparsa ovunque. Ci sono macchine parcheggiate a cazzo di cane in ogni zona della città, parcheggiate così a cazzo di cane da impedire il rifacimento della segnaletica: le fotografie con le strisce pedonali rifatte come capita lo testimoniano. Sarebbero tutte da rimuovere, ma le ditte che eseguono i lavori vanno di fretta e piuttosto che aspettare i vigili e la rimozione dipingono solo non ci sono macchine.

Chi va in centro con la macchina e si lamenta per l'eliminazione dell'abbonamento a 70€, non capisce un cazzo: io parcheggio al centro, in un garage privato, e pago 57€ al mese. Col cazzo che lascio la macchina in strada pagando di più!

Chi pensa di essere "costretto" ad utilizzare la macchina è stupido o, meglio, è egoista. Che inizi a pagare il giusto! (altro che 1,50€ l'ora!)

LucaV ha detto...

Per anonimo dell'1:13....
fammi sapere dove trovi un parcheggio in centro a 57 euro al mese... ma al centro di dove? di Frosinone??????

PRIMA I SERVIZI, POI, nel caso, altri balzelli....

Anonimo ha detto...

RfS 11.48 ogni tanto appari ma mai quando qualcuno ti fa espressamente delle domande chiedendoti il parere. Sei tu che stai rovinando questa' città portandoci paragoni con altri paesi. Certo le politiche urbane e le grandi scelte di mobilità devono essere fatte guardando le esigenze di tutto il popolo, a che serve se qualcuno mi offrisse la luna e io non riesco neanche a vederla? Tu blateri in continuazione non guardando mai la realtà quotidiana dei romani, probabilmente tu vivi altre realtà e vuoi inculcarle a noi oppure a te di Roma concretamente non te ne fotte nulla e vorresti fare la parte del conquistatore non considerando le persone e le realtà vere di vita ( personalmente io penso la seconda ipotesi ). Ancora non ho capito la tua romanità dove arriva e quanto te ne sia rimasto per la nascita a Roma.
Sei di una volgarità spaventosa affermando " Da noi l'impegno a farvi capire, per lo meno, quanto fate schifo! ", nessuno ti autorizza ad offenderci ( seguaci di RfS e non ). Con la tua affermazione hai dimostrato l'uso improprio di questo blog che oltre ad inculcare idee esasperare coscienze etcc ora arriva anche ad offendere. Non mi sarei mai aspettato tanta volgarità offensiva da te RfS. Chi legge e commenta per il linguaggio che hai usato " Da noi l'impegno a farvi capire, per lo meno, quanto fate schifo! " dovrebbe boicottare questo blog! Voi, di RfS, dite di essere diversi ma da chi?

Anonimo ha detto...

Condivido in pieno le ultime 4 righe dello scritto di anonimo agosto,8 2014 h.9,38..
Anche io in questo articolo ci vedo tanta sospetta piaggeria verso il PD che ha molti amici PM pronti a.....come hanno fatto col PDL ma non con Marrazzo che ha pagato zero pegno per le sue porcate trans-istituzionali....

Anonimo ha detto...

E' un troll meschino senza idee personali che oltre ad offendere nascosto dietro l'anonimato non e' capace di cambiarsi il pannolino e si piscia addosso..
Da compatire..
Per quanto mi riguarda una casa si ristruttura dalle fondamenta e il pedaggio al centro e' sul tetto...
Buon RFS a tutti tranne ai troll stupidi e frocetti...

Anonimo ha detto...

@ agosto 08, 2014 10:18 AM
@ agosto 08, 2014 11:25 AM

spero di non essere fraitesa, ma vorrei capire una cosa. Coloro che si lamentano di non arrivare a fine mese, come fanno ad utilizzare la macchina? la benzina costa! se guadagnate 1000 euro al mese o poco più e avete una famiglia a carico, dove trovate i soldi per fare il pieno?

Anonimo ha detto...

1.45 PM, la domanda mi fa supporre che tu non sia ne una persona che gestisce una famiglia e tantomeno una proletaria ma per quel che mi riguarda ti rispondo, invece di comprare il trolley, per la scuola, firmato vado dai cinesi - invece di comprare la fettina dal macellaio vado al centro commerciale - invece di comprare le mozzarelle buone compro quelle che si sente la plastica - invece di andare per saldi mi tengo la roba dell'anno scorso anche per l'anno successivo - invece di andare in ferie chissà dove vado a S. Severa nella spiaggia libera e quando mio figlio mi chiede il gelato gli dico che più di uno al giorno non puo' averne e che deve scegliere o geleto o patatine - ti basta o vuoi che continuo? l'auto la uso per lavorare. sono uno dei tantissimi romani ed è strano che tu non conosca queste realtà così famose, meglio lasciar perdere altrimenti qualcuno dirà che ci sono i piagnucoloni su questo blog.

Anonimo ha detto...

Per anonimo delle 1.13 ... Fai un salto temporale, vai a vivere negli anni 30 quando Roma aveva le dimensioni di un paese e dire altre castronerie!!!!

Anonimo ha detto...

@anonimo 2.10 ci spieghi esattamente perché non puoi fare a meno dell'auto e delle strisce blu per lavorare?

Anonimo ha detto...

2.21 PM, se sei un troll vai a quel paese e se non lo sei vacci, a quel paese e non dico altro, migliaia di volte! addirittura ora volete frignare anche sulle distrettezze economiche mie e dei tanti come me. argomento chiuso, non accetto questo tipo di prese in giro. sai io non ti chiedo come fai ad essere così cretino, l'ho capito dalla tua domanda e cio' mi basta.
p.s. non provare mai, a prendere in giro chi ha ristrettezze economiche, in pubblico oppure non firmarti con nome e cognome vero perchè qualcuno, anche molti di più di uno, ti riempirebbero di schiaffi sicuramente.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 2.34, sappi che Roma è piena di fighetti ricchi sinistrorsi che giocano a fare gli ecologisti oppure di altrettanti nullafacenti che fanno lo stesso. Li metterei tutti in condizioni di lavorare ad almeno 15 km da casa, con una famiglia a carico, condizioni di orari e logistica che li costringano a pedalare
O camminare per arrivare e tornare dal lavoro e stesse djfficolta' per tuute le incombenze personali e familiari.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

anonimo @ 08, 2014 2:12 PM

Complimenti, sei un genio. Continua a sprecare i tuoi soldi mantenendo un'automobile privata, e fattene vanto.

RfS, per quelli come te, non può fare niente.

Anonimo ha detto...

per anonimo @ 08, 2014 1:18 PM

Perché, l'hai mai cercato? Dove lavoro io ce ne sono almeno tre, a tariffe più basse del mensile che si pagava al Comune di Roma. A due passi dal centro storico. Ma quelli come te, con il culo pesante, preferiscono NON pagare un cazzo, altro che strisce blu.

Anonimo ha detto...

io sono un tipo che non si fa mettere i piedi in testa. in metro farei risse continue ed andrei in galera, a causa degli zingari che importunano. Non tollero chi mi chiede pizzo o tangenti, perderei la testa appena mi importunano chiedendo la moneta, non che in maghina vada meglio. sono stato denunciato per aver arrotato uno zingaro lavavetri. In ogni caso non vedo l'ora di fuggire da questa città. e' infrequentabile, che si vada in maghina, metro, motorino o bicicletta.

Anonimo ha detto...

anonimo @ 08, 2014 2:51 PM

Se ti rode il culo, ben venga l'aumento delle tariffe... anzi speriamo che aumentino ancora, il prima possibile.

LucaV ha detto...

Per anonimo agosto 08, 2014 2:57
Lavoravo a Via Veneto e ti chiedevano 150 euro al mese per il parcheggio.... all'Eur, zona non certo centrale, ne chiedono 70 euro.... con 70 euro parcheggio dove voglio in tutta Roma....
Ovviamente con questa trovata chi ha i parcheggi in zone centrali farà affari d'oro!!!!!
Mi piacerebbe capire dove lavori tu che paghi 57 euro...

LucaV ha detto...

Aggiungo che un'altra vergogna è quella di far pagare i parcheggi fino alle 3 di notte in alcune zone.... che guarda caso sono quelle in cui ci sono locali frequentati da ragazzi, accanendosi quindi su chi magari ancora studia o comunque non ha un lavoro particolarmente remunerativo.... SOLO A ROMA QUESTO SCHIFO!
PS non sono più tra quelli che frequentano certi locali, ahimè l'età avanza....

Anonimo ha detto...

@ agosto 08, 2014 2:10 PM

ciao sono anonimo dell 1:45.
Ringraziando al Cielo, al momento ho un reddito netto mensile, di ca euro 1500 e gestisco una famiglia (quattro persone). So cosa vuol dire fare sacrifici, grazie all'educazione ricevuta dai miei genitori (considera che mio padre quando venne a roma negli anni 60 dormiva sulle panchine, come i barboni) e nell'arco di una trentina di anni, con tanti sacrifici, è riuscito a farsi una casa che mia madre è riuscita a mantenere andando a fare la "serva". Utilizzo questo termine dal tono dispregiativo, visto il modo in cui veniva trattata dalle str..ze a cui forniva servizi a regola d'arte ma queste avevano sempre da ridire (addirittura controllavano controluce se i vetri erano puliti alla perfezione!). Per quel che mi riguarda per riuscire ad ottenere un posto di lavoro stabile ho fatto sacrifici allucinanti, tra cui condividendo stanze con estranei e dormendo sui treni la notte (posto a sedere e non cuccetta) per cinque anni ... fino all'esaurimento nervoso. Ma ora ho trovato una mia stabilità. Se mi trovassi al tuo posto preferirei utilizzare i mezzi pubblici (che sono pietosi a livello qualitativo, lo so visto che viaggio in media due ore al giorno tra metropolitana e autobus; ho la metrobus card) e i soldi risparmiati (evitando di far benzina) li destinerei per acquistare prodotti alimentari migliori, visto che la salute una volta che va via non torna più. Inoltre non sono d'accordo ad acquistare le cineserie per due motivi: il principale la scarsa qualità e talvolta pericolosità che hanno (es. utilizzo di sostanze tossiche) e poi perché se costano poco dietro c'è anche lo sfruttamento di altri esseri umani. Ma queste ovviamente sono idee mie (che però metto in pratica nel mio vivere quotidiano), tu sei libero di vivere e gestire le tue entrate familiari come ti pare. Cmq guardandomi intorno vedo spesso persone che, sulla carta, sono economicamente svantaggiate, ma si spostano esclusivamente con la macchina... e questo a me sembra una contraddizione. Io uso poco la macchina, di conseguenza faccio il pieno di benzina con una frequenza di circa uno/due mesi, ma ogni volta sono botte che oscillano tra i quaranta e i cinquanta euro. Quindi se rapporti i pieni di benzina in un anno spendi centinaia di migliaia di euro, invece la metrobus dell'atac costa duecentocinquanta euro e ho letto negli opuscoli atac che per chi ha disagi economici sono previsti sconti. Per questo ritengo che i mezzi pubblici, seppure sono qualitativamente da terzo mondo, riescono tuttavia a far risparmiare parecchio. Ovviamente se mi dici di abitare in estrema periferia dove passa un mezzo pubblico ogni 2/3 ore (se passa), allora il mio ragionamento sulla metrobus card non penso che possa andare bene.

In ogni caso se ti sei sentito offeso non era mia intenzione.
Voglio solo cercare di capire, tante cose che non vanno in questo ns meraviglioso paese che regredisce sempre più

Anonimo ha detto...

anonimo @ 08, 2014 3:06 PM

L'Apcoa che sta a 900 metri da Santa Maria in Trastevere e vende il mensile diurno a 59€ è abbastanza centrale?

http://www.apcoa.it/parking-in/roma/porta-portese.html

LucaV ha detto...

@agosto 08, 2014 3:15 PM
non mi intrometto nella discussione.... ma lei ha capito che dietro queste menate "ecologiste" a salvaguardia del suolo pubblico etc. stanno perpetrando l'ennesimo furto ????? I soldi servono per ripianare il debito pubblico di Roma, noi paghiamo tutto, anche l'aria ed abbiamo servizi vergognosi....

Anonimo ha detto...

I soldi servono al benessere fisico, civico ed economico dei cittadini se questi ultimi prendessero anche solo una volta al mese l'auto rispetto a quando il ticket era di un 1. Magari 50 centesimi in più miglioreranno salute dei cittadini, decoro urbano visto che le lamiere non saranno in mezzo alla strada.

Anonimo ha detto...

anonimo @ 08, 2014 3:15 PM

Ma a uno che preferisce magna' merda e spenne più de 5.000€ l'anno per la maghina che je voi insegna'? E' nato imparato, je fanno schifo i mezzi pubblici, preferisce compra' cinese e ave' er culo in maghina.

C'ha ragione lui, semo noi a nun capi' un cazzo.

Anonimo ha detto...

A Milano sosta 1 euro devi parcheggiare in culo ai lupi. Estrema periferia. In centro si paga 2 euro e sono pochissime le strisce blu, esistono parcheggi privati.

Anonimo ha detto...

Ao Roma fa Schifo ve dice:
Da noi l'impegno a farvi capire, per lo meno, quanto fate schifo!
Solo uno risponne e voi nun avete da dì nulla > agosto 08, 2014 1:19 PM < ma c'avete a dignità a risponne? fra poco ve dice pure come dovete respirà e voi, sarà il caldo ma non ve capisco prorio.
Ao il vero core di Roma è proprio finito, ma qua non è cosa di core di Roma finito ma artre brutte cose. Mo che finisce de giocà er capitano, de Roma Roma, non ce stà più niente

Anonimo ha detto...

@ Agosto 08, 2014 3:21 PM

sono anonimo di 1:45 e poi 3:15.

Il mio ragionamento riguarda l'utilizzo dei mezzi pubblici, invece della macchina privata e non solo per risparmiare soldi. Ormai a roma si vedono solo lunghi fiumi di macchine, sebbene molte persone, come me, hanno volontariamente rinunciato alla macchina. Io addirittura quando uscivo con le amiche la sera a volte prendevo autobus notturni, venendo pure presa in giro. Ma questa era una mia scelta. Per quanto riguarda l' aumento delle strisce blu e l'eliminazione delle tariffe agevolate, non sono d'accordo nemmeno io visto che a me sembra l'ennesima penalizzazione per i cittadini. Anzi mi chiedo i nuovi aumenti che il comune incamererà come saranno impiegati... a roma non c'è sicurezza stradale, viste tante macchine che sfrecciano anche nelle strade centrali, le strade sono piene di buche e di norma prive di segnaletiche adeguate ecc.

nb non lavoro all'atac o ad altre società di trasporto, mai fatto parte di organizzazioni ecologiste, credo in Dio ma non frequento la chiesa, non ho nessun schieramento politico (anzi di politica non ci capisco nulla). Negli anni mi sono fatta delle mie idee che cerco per prima di mettere in pratica (della serie non sono come tanti "buoni samaritani" che a parole predicano il bene e l'accoglienza, ma nei fatti pensano soltanto al proprio tornaconto personale)

spero di essermi spiegata

Marco ha detto...

Ad Amsterdam nella zona dove vivo io (abbastanza vicino al centro) il parcheggio si paga 3.50 l'ora. I residenti possono usufruire di una tariffa "agevolata" pagando 100 euro ogni 4 mesi.
In centro è diverso: il parcheggio costa 5 euro l'ora, e puoi stare al massimo 4 ore (quindi anche se sei stra-ricco NON puoi stare tutto il giorno). Quando paghi alle macchinette devi scrivere il numero della tua targa: i controllori non guardano quindi il bigliettino, ma accedono direttamente al database sapendo in tempo reale chi sta pagando e chi non sta pagando. Questo evita anche che venga superato il limite delle 4 ore facendo due pagamenti separati.
Poi leggo che i romani si lamentano di pagare 1.50 l'ora e non so che pensare.

Anonimo ha detto...

@ 3.25, ( scusa la terminologia scurrile e volgare ) quando non ce soldi quei pochi cerchi di utilizzarli almeno per mandarti a cacare e poi mangiarti, quello che hai cacato, almeno per avere la sensazione di saziarti, i sordi quindi li utilizzi per andare a guadagnarti l'utile per cacare ( spero che hai capito il gioco di parole, non sono ancora al punto di defecare per saziarmi ).
Per parlare come hai fatto deduco che sei uno snob ( che cerca di parlare alla coattiana ) che non capisce le necessità della gente del popolo e tantomeno se ne preoccupa.

Anonimo ha detto...

anonimo @ 08, 2014 4:13 PM

Si, hai capito tutto. Beato te, che preferisci mantenere la macchina e mangiare merda.

Perdonami, io al posto tuo preferirei mangiare bene e andare a piedi.

Anonimo ha detto...

Marco, Amsterdam è una città ricca e soprattutto civile. Se a questi quattro buzzurri gli togli 1,5 euro l'ora per parcheggiare aaa maghina, quelli vanno su tutte le furie. Il romano è una specie diversa dall'essere umano che mediamente vive ad Amsterdam.

Anonimo ha detto...

Parole sante! Aggiungerei che visto che i parcometri vengono regolarmente saccheggiati dai soliti noti e che anche pagando di più è probabile in parecchie zone incappare nei parcheggiatori abusivi, per venire a chiedere ancora più soldi a chi, come anche giustamente scritto nel post:"l'assicurazione la paga, il tagliando lo paga, l'auto la paga, le gomme le paga, l'olio le paga, il carburante lo paga, il bollo lo paga..." ci vogliono facce come muli.

Anonimo ha detto...

Nelle ore di punta le metro sono al collasso, parecchie volte già da Furio Camillo dir. Battistini non riesci ad entrare nei treni (più di un terzo portoghesi), a Termini scene a metà tra i giapponesi che ti spingono per chiudere le porte e gli indiani delle aree remote che viaggiano arrampicati pure sui tetti dei treni. Per come vanno le cose aumentare ulteriormente l' utenza senza adeguare le infrastrutture non è fattibile.

Stefano ha detto...

E basta con questa storia che la macchina vi serve per forza perché dovete fare 30 km da casa al lavoro; sembra la replica del post sulle biciclette.
Il 50% dei movimenti in automobile a Roma sono per tragitti inferiori ai 5 km. Significa che metà delle auto parcheggiate stanno lì dopo essere partite da meno di 5 km di distanza: non mi venite a dire che non c'era un mezzo pubblico per coprire quella distanza o addirittura una inferiore.
Una persona che deve farsi 30 km per andare al lavoro ha la mia solidarietà, ma deve rendersi conto che non tutti sono nelle sue giustificabili condizioni.
Sulle priorità: non bisogna PRIMA adeguare il TPL e poi aumentare i parcheggi, bisogna semplicemente farlo contemporaneamente, visto e considerato che, come si è detto, già con meno macchine la velocità media dei mezzi aumenta.
Ovviamente poi se non ci sono autobus, metro e tram, col fatto che le strade si svuotino non ci fai niente; per questo attendo qualche altra mossa da parte dell'amministrazione di questa città, perché il solo aumento delle tariffe dei parcheggi non risolverà nulla, senza il supporto del trasporto pubblico.

Anonimo ha detto...

Marco non sai cosa pensare? Allora ti posso dare qualche indizio. Il reddito medio per cominciare, quello olandese è sui 35 mila euro, quello italiano sotto i 20 mila.
I trasposti pubblici: Ad Amsterdam funzionano, a Roma no.
Parcheggiatori abusivi: ci sono ad Amsterdam? Magari nel più estremo parcheggio di periferia? A Roma ci sono in pieno centro anche nei parcheggi a pagamento.
Ladri: quanti vetri di auto parcheggiate sfasciano giornamente ad Amsterdam? A Roma a giudicare dai vetri per terra parecchi.
Multe: ad Amsterdam si parcheggia, non dico in doppia fila, ma in divieto di sosta? A Roma si perché le multe sono rare come la neve a ferragosto e quindi chi glielo fa fare di pagare le strisce blu, che costino tanto o poco?
Poi sai che ti dico? 25 euro al mese per i residenti(100 diviso 4) per avere il posto sicuro in centro (e sicuro significa sia trovare il posto sia trovare la macchina intera il giorno dopo) li pagherebbero in parecchi anche a Roma.
A proposito, sono andato a dare un'occhiata ai parcheggi ad Amsterdam e ho visto che il posto si può prenotare via internet a tariffa scontata, molto comodo direi.

Anonimo ha detto...

Con post dite che non bisogna mettere l'auto in doppia fila, poi con un altro post dite che ci sono i parcheggiatori abusivi per tutta Roma e bisogna combatterli, poi con un altro post dite che bisogna andare in bici e non in auto, poi con un altro post tutti devono pagare la sosta e ora per chiudere il cerchio e incentivare la legalita' dite che va bene l'aumento del parcheggio. Ogni giorno ne dite una diversa dall'altra che prima o poi si scontrano non avendo un filo logico da cui tutti possano trarne il giusto beneficio, ma avete le idee chiare o parlate come qualsiasi quotidiano che spara notizie in continuazione? Questo blog e' casino e crea solo confusione ed esasperazione.

Anonimo ha detto...

Scusa 1.33 PM , ma la figura del leccaculo frocetto di RFS l'hai fatta piu' tu, che sei anonimo e accusi un altro anonimo che ha espresso la sua opinione. Stai attendo a far ristrutturare le fondamenta perche' se il terreno e' friabile prima o poi casca tutto e forse il tetto non arriverai a costruirlo mai.

Anonimo ha detto...

@ 4.57, allora sei di coccio! Ma hai capito che uso l'auto per necessita'? Per lavorare, per guadagnare, per portare i soldi alla famiglia. Non conosco altro modo per dirtelo se non l'hai capito ora fatti curare che hai problemi seri oppure sei solo un provocatore. Ora non ti rispondo piu' perche' a questo punto diventa inutile, mi sembra di parlare con il muro.

bat21 ha detto...

Alcune cose che devono assolutamente accompagnare questo giusto provvedimento:
1) finanziare la guardia armata dei parcheggi di scambio.
Questa è una cosa essenziale perchè se si vuole effettivamente far pagare color che utilizzano spazi pubblici pe parcheggiare gli si deve dare la possibilità se pendolari di utilizzare i parcheggi di scambio in modo sicuro ed efficente.
2) Essere sicuri che i vigili facciano il loro dovere. Senza un sanzionamento attivo della sosta selvaggia si rischia una anarchia ancora maggiore.
Per la catena prima i trasporti pubblici migliorano poi si disincentivano è un errore ragionare così in quanto la stessa fluidificazione del traffico farebbe migliorare il trasporto pubblico. Certo una ricetta per avere un trasporto pubblico al livello di una città del primo mondo l'avrei: privatizzare con bando internazionale l'atac dando la possibilità di licenziare tutti i parassiti che vogliono ai nuovi concessori.
Detto questo ignorate chi vi dice che vogliono continuare a parcheggiare come vogliono fregandosene: sono evidenti troll che godono delle vostre reazioni. Non gli date spago.
Tornando al discorso senza questi due semplici provvedimenti (il 2) potrebbe essere fatto con la tecnica dello strascico che spero venga introdotto prresto) il provvedimento rischia di essere peggiorativo della situazione.

Romamia ha detto...

Non sono assolutamente d'accordo su questo aumento. E'utile solo per tappare i buchi del comune e non di certo per investimenti in favore dei cittadini.
Tra l'altro in questa maniera gran parte dei romani non parcheggerà più la macchina sulle strisce blu.
Già adesso dove abito ne vedo di tutti i colori. Macchine lasciate sui marciapiedi, sulle strisce pedonali, ovunque, tranne che sulle strisce blu lasciate vuote.
Visto il paragone con le città europee, allora di pari passi all'aumento si dovevano abbassare le tariffe dei taxi.
I cittadini medi sempre cornuti e mazziati

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

E se ci dipingessimo tutti una striscia blu sul sedere ed andassimo a mostrarlo per protesta in campidoglio?

Anonimo ha detto...

Prima migliora il servizio pubblico in maniera civile,ovvero passaggio ogni 5 minuti , vetture confortevoli e no portoghehesi o zingari e incivili che insudiciano le vetture. Poi aumenti le striscie per parcheggiare. Infine per quegli ipocriti che dicono stronzate su quanto costa una macchina e il mantenimento sono coloro che non usano mezzi pubblici . Aggiungo che pago le tasse e pagare il parcheggio nella mia città mi fa girare i coglioni

Anonimo ha detto...

Mamma mia quanti terroni frocetti su questo blog. Il problema è che sono pure poveri, sia mentalmente che economicamente. Spero in un aumento a 2 e più euro e gente sul lastrico, così ripuliremo Roma da queste merde

Marco ha detto...

@Anonimo delle 5.27

Non ho detto che sia giusto copiare le stesse tariffe di Amsterdam, ma la concezione che c'è dietro quelle tariffe. Ovvero metterle appositamente alte per scoraggiare l'uso dell'automobile: vuoi rapportare le tariffe al reddito medio? Perfetto: invece di 5 euro le facciamo pagare 2.85: se questo è il problema ci sto a venirti incontro usando lo stesso rapporto (ti abbono anche tutto il nero che si fa in Italia e che non si fa in Olanda).
Per quanto riguarda i mezzi pubblici che funzionano stai tranquillo che se Amsterdam fosse invasa dalle stesse automobili che invadono Roma i mezzi pubblici farebbero schifo pure lì.
Sulla questione dei ladri e dei parcheggiatori abusivi hai ragione su tutta la linea: questi problemi però sono da risolvere, non possono essere usati come alibi per non riformare il flusso di auto in centro.
Tariffe per residenti: io ho parlato di 100 euro in 4 mesi sotto casa mia che puoi paragonarla un po' a Piazza Bologna a Roma (ma meno affollata). In centro la tariffa è molto più salata e quando fai la domanda è talmente tanta richiesta che possono passare mesi (in alcuni casi anni) prima che ti concedano l'autorizzazione. Non conosco i dettagli, ma se ci tieni posso inforarmi ed essere più preciso.

Anonimo ha detto...

A Roma ben pochi abitano a 25/50 km dal lavoro ma il discorso si fa già troppo complicato evidentemente.
Ma non ti senti a disagio a rispondere "prima dovrebbero far funzionare i mezzi pubblici" ad un articolo che per 5 pagine dice "non venitemi a dire che prima dovrebbero far funzionare i mezzi pubblici"?

La sosta dovrebbe costare 15 euro/ora.

Anonimo ha detto...

Abitare in un posto non ti da diritto ad occupare suolo pubblico. I permessi residenti sono una vergogna.

Anonimo ha detto...

Illuminaci ... Che pegno avrebbe dovuto pagare Marrazzo?

Anonimo ha detto...

Basta andare a piedi, fa anche bene alla salute

Anonimo ha detto...

10.21 PM, ti sei qualificato da solo per il tipo di persona che sei. No comment.

Anonimo ha detto...

Marco i mezzi pubblici a Roma fanno schifo non solo per il traffico. La metro non risente del traffico ma fa schifo lo stesso, per non parlare delle ferrovie concesse. i mezzi troppo spesso sono vecchi e/o sporchi, insufficienti, vandalizzati. Il controllo non c'è e diventano terra di nessuno. Lo sanno tutti che certe linee sono il regno dei borseggiatori e che in certe stazioni della metro ci sono bande di ragazzine che rubano tutti i giorni a orari fissi, sono anni che si va avanti così e nessuno risolve niente mentre la situazione peggiora perché continuano ad arrivare delinquenti da mezzo mondo, anche se poi quando lo dici spuntano immancabilmente fuori quelli che ti danno del razzista-fascista e altre menate del genere.
Così come nessuno risolve niente per la sosta selvaggia che rallenta oggi autobus e tram come li rallenterà domani con le tariffe aumentate se non cominceranno a fare multe sul serio. Ma le multe sul serio le potevano fare anche un anno fa e oggi la circolazione dei mezzi sarebbe stata migliore.
E' facile dire che sono problemi che vanno risolti, infatti non c'è stato un amministratore che non l'abbia detto. E poi?
I 25 euro mensili per un posto sicuro tantissimi romani li pagherebbero anche in periferia, di questo sono certo.

Anonimo ha detto...

La guerra tra chi usa la macchina e chi il TP sarà perenne....
io uso quello che mi fa più comodo e mi rende la vita più facile... ho usato per 10 anni circa il TP per andare a lavoro, ma in una maniera previlegiata, non avevo vincoli di orario e potevo prendere la metro dopo l'orario di punta o ero "contromano" sul treno da Roma a Pomezia la mattina...
Oggi uso l'auto: mi permette di raggiungere il posto di lavoro nella metà del tempo dei mezzi pubblici (provato per un paio di settimane) e fare anche altre cose....
Tutto questo cosa centra con il prezzo dei parcheggi? non lo so. però una volta (anni 80?) c'era un abbonamento a scalare con il quale si pagavano solo i minuti di sosta effettiva, quello lo ripristinerei...
e soprattutto disincentiverei lo spostamento delle persone per lavorare, il "mondo connesso" utilizziamolo anche seriamente e non solo per sfogarci sui forum!!!
A128

Anonimo ha detto...

Perchè non fare gli uffici tipo Drive-In? Arrivi con la tua bella auto, parcheggi, non scendi nemmeno, apri il portatile, Wi-Fi, e ecco risolto!! Lavoro dall'auto direttamente! E chi t'ammazza?
Se poi aggiungiamo un catetere non devi manco scenne a piscia'!!!!

Anonimo ha detto...

Aggiungo, a proposito del catetere, di utilizzare il liquido raccolto per delimitare lo spazio con strisce gialle che così chi le vede e "le sente" capisce che ci sono "men at work".

Anonimo ha detto...

Perché non fare dei poli di telelavoro diffuso?
invece di attraversare Roma potrei andarmene a piedi nel co-ufficio vicino casa e utilizzare il tempo risparmiato in attività più gratificanti...
Purtroppo la mentalità della classe dirigenziale italiana è decisamente regretta e rifiutano qualsiasi forma di smart-working perché altrimenti "si perde il controllo".
Forse non hanno tutti i torti visto il numero di post effettuati in ore che dovrebbero essere di lavoro

Anonimo ha detto...

Eh, si.... Mettiamo anche un orario in cui si può postare. Vietato in orario di lavoro. Un po come la ZTL e solo per chi possiede un PC euro 6.

Bat21 ha detto...

At7:27 questa e' una grandissima verità il telelavoro potrebbe essere fatto da casa per il 90% degli impiegati se solo la ns classe dirigenziale sì svecchiasse...Per quanto riguarda i post in orario di lavoro (una roba che mi fa andare in bestia) fai caso che la maggioranza di questi e' dei Fascistoni, quanto scommettiamo che non hanno un lavoro nel mondo privato e che tutta questa reverenza ad Alemanno non è casuale? Anche per queste cose Roma fa schifo...

Anonimo ha detto...

Ma non ti senti a disagio a rispondere "prima dovrebbero far funzionare i mezzi pubblici" ad un articolo che per 5 pagine dice "non venitemi a dire che prima dovrebbero far funzionare i mezzi pubblici"?
i mezzi pubblici di Roma fanno ridere. Tralasciando tutti i post che descrivono il servizio, magari prima di commentare vatteli a leggere, se aumentasse l' utenza collasserebbero. Ma secondo te la gente che deve andare a lavoro in zone che sono mal servite dai mezzi come ci dovrebbe andare? Ma non ti senti a disagio a mandare a spasso la lingua senza accendere il cervello?

Anonimo ha detto...

Eh si, perché adesso chi scrive su internet In orario di lavoro sono fascisti col posto pubblico fisso... Di blog internet ne è pieno e di tutti i generi. Chissà sugli altri blog da che ora a che ora si scrive.... Forse gli altri blog sono tutti frequentati da imprenditori comunisti privati e quindi è più lecito e pertanto accettabile.

Anonimo ha detto...

Dal 1936 al 2014 mi pare ci sia stato qualche cambiamento... Solo qualcosina però. L' auto è un lusso? Forse nel suo caso. Ma il suo caso non può essere il parametro di ogni caso. Magari un po' meno egocentrismo non guasterebbe. In ultimo se lei è del 36 ed è in piena età pensionabile, lei SCEGLIE di andare ancora a lavoro, mentre tanti altri come il sottoscritto DEVONO andare a lavorare che è ben diverso.

Anonimo ha detto...

Obbiettivamente questo blog sembra uno sfogo a ruota libera che va sempre in modo incontrollato verso l'infinito. Sta diventando un ricovero di volgari di provocatori di esasperatori di istigatori. Meno male che qualche commento, ma pochi, non di parte e con presunzione egoistica di unica verita' esiste ancora. I troll si loro i veri sostenitori di questo blog, sono loro che se non provocasservo gli argomenti, in linea di max, si potrebbero chiudere con 15 commenti, ripetitivi e fuori argomentazione, e altri 6/7 commenti che affrontano l'argomento di cui solo 2/3 sono commenti obbiettivi e non di parte. Ma chi sono i troll ma da che parte sono ormai, ancor piu' dietro anonimato, non si capisce piu' ( dico troll anonimo provocatore non il fazioso di RfS o il nemico ). In questo argomento il 70% dei commenti sono spazzatura. Commentatori di RfS ( Bat21) che sono diventati provocatori ma continuano a commentare ancora. Ma RfS in tutto questo dov'e'? oltre a mettere giu' l'argomento dov'e'? a volte interviene ma subito dopo sparisce, scrivera' nei commenti come anonimo? forse provochera' come anonimo? ieri ha anche offeso tutti coloro che non condividevano il suo pensiero sull'argomento. Vale veramente la pena venire su questo blog?

bat21 ha detto...

C'e' una correlazione che nessuno mi può negare. Il 90% dei post vengono fatti in orario di lavoro, e' un post bombing di fascistoni ed e' gente che difende a spada tratta alemanno il quale ha fatto una nota parentopoli. Non e' accettabile che si cazzeggi al lavoro nemmeno per i privati ma almeno in questo caso crea problemi alla sua azienda e a se stesso mentre per un lavoratore pubblico il danno creato e' collettivo dato che dovrebbe offrire servizi pagati con le tasse.di tutti

bat21 ha detto...

Io preferirei 10 commenti tranquilli alla quantità di mondezza che c'è ora ad ogni post. Io non sono provocatore ma reagisco alle provocazioni e cerco di evitare che dal nulla se ne creino. Tutto qui. Ma ripeto fosse per me preferirei pochi commenti ma pertinenti...

Jointella ha detto...

la macchina può essere integrata ai mezzi pubblici , con 250 euro si ha l'abbonamento annuale e diritto a usare i parcheggi di scambio dove in anni non mi è mai successo niente , se si abita in un posto non servito dai mezzi pubblici si può sempre raggiungere il primo tram\metro\treno come fanno in tanti

i mezzi pubblici fanno schifo anche perchè lenti a causa della doppia fila e dei parcheggi laterali su strada , sono dell'idea che i parcheggi su strade come marconi o lungotevere vadano tolti e create delle corsie preferenziali

prima che qualcuno mi accusi si essere un radical chic che abita dietro il colosseo dico solo che che uso i mezzi pubblici e faccio circa 15 km

Anonimo ha detto...

@ agosto 09, 2014 9:37 AM

secondo me si. Infondo su questo blog sono portati in evidenza, numerosi problemi di roma con tanto di prove documentali (foto e/o video). Se soltanto chi di dovere, volesse risolvere i mali di roma, parte del lavoro già risulta eseguito da questo blog dove invece ci si ferma al problema. Molti frequentatori, e mi ci metto pure io, si lasciano andare con le parole perché in un certo senso questo blog è anche una valvola di sfogo visto che in questa città (capitale d'italia e capitale del mondo cristiano nonché titolare di un patrimonio culturale unico al mondo) tutto va sempre peggio e il cittadino medio seppure vuole fare qualcosa per migliorare, si ritrova a combattere con un muro di gomma. Per me questa città sembra più un posto del quarto mondo

Anonimo ha detto...

Bat21 fai attenzione che anonimo parlava forse della tua provocazione lanciata ai troll in questo argomento che sembra palese. Poi per quanto riguarda la gente che scrive durante il lavoro o di Alemanno con la parentopoli, cosa che ripeti in continuazione, no c'entrano quasi mai con gli argomenti ma tu ne parli sempre come un disco stonato. Scusa il mio commento in quanto non rientro nei vostri discorsi. Non sono per Alemanno e di altri politici, che sia chiaro . Buona giornata, Claudio.

Anonimo ha detto...

Inutile aumentare le tariffe se poi il comune chiude un occhio e lascia parcheggiare le macchine in divieto.
I soliti fessi (e per bene) pagano sempre per tutti.

bat21 ha detto...

Claudio la mia non era una provocazione: era semplicemente un tentativo di evidenziare un troll per evitare che si scatenasse un inutile canizza. Per quanto riguarda la parentopoli penso che sia la sublimazione ed il punto di arrivo del degrado morale della città e quando leggo tutti questi interventi in orario lavorativo fatti da gente schierata apertamente in una direzione mi viene il sangue alla testa...

bat21 ha detto...

Ecco la tua e' la testimonianza più interessante che dovrebbe azzittire i tanti che asseriscono che non si possa fare a Roma. Comunque molti lamentano della sicurezza nei parcheggi di scambio basterebbe che il delta prezzo sulle strisce blu venga dirottato sulla guardania dei parcheggi....

bat21 ha detto...

Purtroppo questa affermazione e' corretta. Speriamo nelle multe a strascico!

Anonimo ha detto...

Rimaniamo in argomento. Il post parla del trenino Roma Nettuno. Il servizio e' da quarto mondo, i treni sono carri bestiame, la frequenza deficit a.... E' un trenino anni 80. Quindi le multe a strascico e l'aumento delle strisce blu e via discorrendo (pista ciclabile Nettuno-Roma) suona solo come una amarissima beffa per questi cittadini.

Jointella ha detto...

ma in realtà il parcheggio di laurentina e magliana (quelli che più spesso mi capita di usare) sono sorvegliati al contrario dei parcheggi su strada , il problema e che dopo le 9 - 10 di mattina il posto è finito ma essendo zone comunque non centrali il parcheggio allontanandosi un pò lo si trova comunque.
Per esperienza personale superato l anello ferroviario ostiense i mezzi pubblici diventano più veloci di una macchina, le poche volte che ho dovuto usare la macchina in orario lavorativo per andare al centro è stato un dramma trovare il parcheggio e mi ha fatto rimpiangere di non aver preso i mezzi.
Quindi per le mie esperienze pregresse sono super favorevole all'aumento delle tariffe, l uso abituale della macchina nel centro deve essere scoraggiato come deve essere possibile a chi per un emergenza è costretto ad andare in centro con la macchina di trovare uno sputo di parcheggio regolare

p.s. andrebbe tolta la possibilità agli anonimi di commentare

chi è costretto a prendere la macchina per andare al centro tutti i giorni o a un posto dentro un garage oppure è semplice matto e irrazionale considerando che per trovarne uno spesso si gira oltre 30 minuti

Anonimo ha detto...

Lo dico anche contro il mio interesse visto che la cosa mi danneggia economicamente, ma l'articolo non fa una grinza.

Jointella ha detto...

@ agosto 09, 2014 10:54 AM


il treno fà schifo ed è indegno ma quanto ci mette ad arrivare a termini?
a che costo ?
con la macchina nelle ore di punta ci metti meno di un ora?
e una volta arrivato dove parcheggi?
a che costo? nettuno è in zona C e quindi paghi 404 euro L'ANNO.
quanto paghi in un mese di macchina andata e ritorno? considerando 10 euro al giorno direi almeno 200

ammettiamo che veramente il treno sia incompatibile con le tue necessità ( ovvio che per molte persone lo è ) , veramente arrivi in macchina al centro? non conviene lasciare la macchina alla metro ?

il tempo passato in macchina è veramente tempo guadagnato? il tempo che passo nei mezzi pubblici lo sfrutto leggendo , guardando internet e ascoltando musica
il tempo che passo in macchina è solo un incazzatura dietro l'altra

io preferisco magnamme la mozzarella bona e prende la metro e se piu persone incominciano a magnasse la mozzarella bona il trasporto pubblico migliora di riflesso e tutti so piu contenti , anche quelli che la mozzarella bona non se la vogliono magna

Anonimo ha detto...

Il treno è meglio della macchina, la metro è meglio della macchina, il mezzo pubblico è meglio della macchina, la bicicletta è ecologica e alternativa e tutti più economici.... Come concetti astratti non fanno una piega. Infatti tutti quelli che prendono la macchina al posto delle sopraddette alternative sono limitati nel capirlo, sono gretti involuti e gli piace buttare i soldi e girare ore per trovare parcheggio o peggio, parcheggiare alla meno peggio... Ma pensa!!! Grazie jountella che hai portato la luce in questi cervelli primitivi.

Anonimo ha detto...

Dovrebbero pero' fare anche il passo seguente. Far pagare anche i residenti.

Bat21 ha detto...

At 10:54 attenzione che questo e' il thread delle strisce blu non quello della Roma-Nettuno. Ho notato che molti sbagliano thread nelle risposte...deve esserci qualche incompatibilità con qualche palmare.

Anonimo ha detto...

Certo che su sto blog c'e' da ride ognuno scrive ciò che vole. Ci sta Bat21 che abita a Milano e commenta a raffica su sto blog de Roma, che c..... vorra', dice pure che spera che i romani devono paga' de piu' de parcheggio. Poi c'è sta er poverino de mozzarelle che tutti piano per culo, ma chi c... ta fatto fa de dirlo tanto e questi non gli frega nulla dei tuoi problemi. Poi c'è sta Jovinelli che dice che non farebbe parla' gli anonimi e lui fa a morale co pseudonimo, ma ndo stavi fino a oggi non ce sta manco un tuo commento fino ad oggi? Poi c'è sta chi fa fa' e riflessioni. Poi non c'è sta mai RfS. Ao ma non se capisce niente su sto blog.

Stefano ha detto...

Be', ora che è arrivato uno a commentare scrivendo per QUATTRO volte "c'è sta", direi che abbiamo davvero raggiunto l'apice.

Anonimo ha detto...

Prendeteli voi quelle merde di mezzi pubblici che mette a disposizione l atac , ieri ho preso l autobus/carro bestiame sono saliti tre zingari che avevano appena rovistato nei cassonetti , saliti con le carrozzine piene di monnezza e io me dovrei prende pidocchi e malattie per sto pezzo de merda di sindaco che vuole che usi la bicicletta per veni al centro!!! Bisogna sfasciargli tutti i parchimetri a sta merda de comune

Jointella ha detto...

@ agosto 09, 2014 12:41 PM

non ho detto che i mezzi pubblici siano migliori , ho detto che vanno valutate le oppurtinità , i costi e i benefici

i mezzi pubblici sono più veloci e migliori in certe situazioni e non lo so in altre

se devo andare dall eur a san pietro, i mezzi pubblici sono migliori

se devo andare dall eur a casetta mattei , la macchina è piu veloce e prendo la macchina

e si , i mezzi pubblici al centro di roma sono piu veloci di una macchina e lo posso dire con cognizione di causa

Anonimo ha detto...

Quando passano sono più veloci. Se riesci a salirci sono più veloci. Se non c'è sciopero sono più veloci. Se non sono rotti sono più veloci. Poi sono zozzi ma tanto sono più veloci. E magari non sono sicuri ma sono più veloci. Ti trovi schiacciato dalla folla ma vai veloce. Se poi sono più veloci e hanno orari a ca**o sono anche inutili.
Leggo sul twitter di RFS che su 6500 autisti Atac ne mancano ogni giorno 1000 per malattia e che ieri alla metro di Rebibbia nessun treno è passato dalle 6.35 alle 7. Certo se passava era più veloce dell'auto.

Anonimo ha detto...

Jointella no jovinelli

Anonimo ha detto...

Se usaste la bici sarebbe meglio

Anonimo ha detto...

Non c'è nulla da fare, va bene gli zingari, Marino/Alemanno, gli adesivi, la gente che caca pe' strada, 'e bancarelle ecc.
Ma toccaje er "parcheggiommaghina" al romanaro e non ci vede più dalla rabbia. Siete subumani senza speranza.

Anonimo ha detto...

Certo che su sto blog c'e' da ride ognuno scrive ciò che vole. Ci sta Bat21 che abita a Milano e commenta a raffica su sto blog de Roma, che c..... vorra', dice pure che spera che i romani devono paga' de piu' de parcheggio. Poi ce sta er poverino de mozzarelle che tutti piano per culo, ma chi c... ta fatto fa de dirlo tanto e questi non gli frega nulla dei tuoi problemi. Poi ce sta Jointella che dice che non farebbe parla' gli anonimi e lui fa a morale co pseudonimo, ma ndo stavi fino a oggi non ce sta manco un tuo commento fino ad oggi? Poi ce sta chi fa fa' e riflessioni. Poi non ce sta mai RfS. Ao ma non se capisce niente su sto blog.
A ce sta pure Stefano il prof che invece de commenta' sta a controlla' se scrivemo in italiano o in romano o chissà in che c... de lingua, ma tu siamo sicuri che hai studiato i piu' ignoranti so quelli che te stanno a corregge tante volte.

Anonimo ha detto...

Bat21
quale centro sociale frequenti a roma?
Sentito parlare di rutelli e veltroni due volte ciascuno sindaci di Roma?
Non sai che la parentopoli x i comunisti e' dovere sociale?
Sentito parlare di spoilsystem o e' parola difficile per un accanito sostenitore di questo sindaco piddino dannoso x Roma?
Leggere "larepubblica" nuoce gravemente alla salute mentale.
La inchiesta politico-giudiziaria fasulla su Alemanno e' stata archiviata e serviva solo per fregare il voto a citrulli come te...
Alemanno e' regolare consigliere comunale a Roma se non te lo hanno fatto ancora sapere..
Vai al mare...rilassati con qualche vucumora' da spiaggia e mi raccomando mancia sostanziosa al posteggiatire abusivo,meglio se zingaro,altrimenti ti riga la carcassa di auto che tieni e non ti fare mancare 'na cannetta dal maghrebino prima di andare al gayvillage
Salutami a soreta.

Dio Borgo ha detto...

A questo lord inglese vorrei dire una cosa

Anonimo ha detto...
Solite minchiate da ecologisti di sta ceppa.

Se i mezzi continuano a far schifo io continuo ad usare la macchina e a parcheggiare dove cazzo voglio io.

Fanculo pure ai disabili e alle mamme con carrozzelle, che se ne vadano fuori Roma.

agosto 08, 2014 8:47 AM

...Che se mi capiti tra le mani ci vai a finire tu sulla carrozzella, STRONZO!!!

Anonimo ha detto...

Dio Borgo sei il migliore!
E fanculo all'idiota delle carrozzelle

bat21 ha detto...

Vedete perché avevo provato a lanciare il warning sul fatto che fosse un troll. E me l'avete scambiata per una provocazione....

bat21 ha detto...

La piantate? State rendendo questo blog illeggibile. Se avete intenzione di raggranellare consensi tra i disperati a Roma sappiate che e' un piano delirante e l'unico effetto che ottenete e' quello di rendere uno dei blog più interessanti sui problemi romani illeggibile e infrequentabile. Dateci un taglio avete rotto le scatole. Spero che rfs un giorno passi alla moderazione cosi da non leggere più tutte le vostre chicche.

Anonimo ha detto...

Bat21 e' uno di quelli...nu truzz..ahahah

Anonimo ha detto...

bat21 in ossequio alle leggi del comportamento umano la stragrande maggioranza delle persone che capitano su un blog si limitano all'articolo, così come testate italiane ed estere. I commenti li leggono in pochi, in genere solo chi ha intenzione di scrivere qualcosa.

Anonimo ha detto...

I permessi dei residenti al centro storico non sono gratis...

Anonimo ha detto...

Al max due canne al di....dopo i pasti...ahahah

Anonimo ha detto...

Va bene anche il triciclo???

Anonimo ha detto...

Non lo capiresti...lassa perde..fanciullo

Anonimo ha detto...

L'anonimo delle 5.55 deve essere uno psicologo che ci dice sottilmente che è inutile scrivere commenti perché non li legge nessuno. Secondo lui la gente legge solo gli articoli a meno che non vuole scrivere qualcosa. Quindi tutti i commentatori sono inutili.

Anonimo ha detto...

Dipende cosa si intende con inutili. Ci sono commenti degni di attenzione, se poi la maggior parte della gente non li legge non ci si può fare niente.

Anonimo ha detto...

Questo blog e' fuffa!

Anonimo ha detto...

Io capisco che la situazione dei parcheggi è assurda e bisogna trovare un modo per contrastare l'uso dell'auto privata in luoghi in cui si può evitare (è vero, parecchie volte viene usata per fare pochi chilometri), però così ne pagano le conseguenze i pendolari che vengono da fuori.

Fin troppi treni hanno orari scomodi e tempi di percorrenza assurdi, sono spesso affollatissimi e non è raro che facciano ritardo o vengano soppressi. Se per un qualunque disagio causato da questa situazione un pendolare si trova costretto a prendere l'auto, oltre al costo del viaggio stesso, si ritrova con una spesa aggiuntiva e non rimborsata.

Potevano almeno prevedere parcheggi pagati per i possessori di abbonamenti per tratte esterne al GRA: sarebbe una sorta di rimborso per i vari disagi dei mezzi pubblici e senza incentivare l'uso dell'auto, in quanto sarebbe un costo aggiuntivo non leggero.

Anonimo ha detto...

Ragazzi però siamo seri. non potete parlare di mezzi pubblici e biciclette quando la situazione è quella che è. un conto è usare mezzi per disincentivare l'auto in modo che finalmente i mezzi alternativi possono sbocciare un conto è I prendersi i soldi con i parcheggi e "poi vediamo cercheremo di migliorare anche il resto"
riguardo al non arrivare alla fine del mese sì probabilmente non fa una enorme differenza ma se faccio un mestiere che mi costringe a spostarmi per la città se mi affidassi a i mezzi potrei non riuscire a raggiungere certe zone ne riuscire ad avere lo stesso numero di clienti. Se ogni giorno spendo dieci euro di parcheggio alla fine del mese la differenza si sente.

Anonimo ha detto...

inoltre la cosa che proprio non convince è l'aumento incondizionato di tutte le strisce blu .una amministrazione che ha voglia di lavorare si prenderebbe la briga di commisurare il costo del parcheggio con le possibili alternative presenti in quella zona. se nell'arco di 800 metri ci sono una fermata metro e tre linee autobus è un conto se ci arriva soltanto un tram è un altro. così si che il disincentivare sarebbe credibile: prima fai una metro che arriva a Monteverde poi alzi il prezzo del parcheggio nei dintorni non il contrario

Anonimo ha detto...

Fiato sprecato contro gli integralisti, che sono tali a prescindere dalle idee che hanno. Se treni e metro sono i primi mezzi che non funzionano, e senza risentire del traffico privato, la macchina si è costretti a usarla. Con i treni regionali e la metro arrivo in ritardo 8 volte su 10.

Ardito ha detto...

Io non sono di Roma...ma ci sono stato..Roma purtroppo e per fortuna deve fare i conti con il passato xché ha i problemi di una grande città storica..adattata alla modernità..comunque ciò non toglie che fino ad oggi non è stata amministrata a favore dei suoi cittadini...realizzando opere per rendere loro una vita più semplice con sevizi efficienti e decoro urbano...con un pensiero prima di tutto agli abitanti di questa città che ci devono vivere e che spesso hanno a che fare con servizi da terzo mondo..se paragonati anche a altre città italiane...io credo che i romani Veri...siano persone che rispettano la loro città ...ma i romani veri a Roma sono stati invasi da altra gente che non è' romana...e che ne ha rovinato l'immagine..auguri ai romani perché vivono in una città che era un esempio nel mondo di modernità..e ora fanno i conti con anni di trascuratezza e poca modernità...inoltre un plauso IIA romani che devono subire ...manifestazioni ....blocchi stradali..sirene...auto blu arroganti...di tutta quella politica che sta a Roma e che utilizza Roma come fosse il loro cortile di casa...

Anonimo ha detto...

commerciali, evidentemente ex garage su strada, che inspiegabilmente mantengono esposto il cartello di passo carrabile quando evidentemente non lo è. Sarebbe il caso che il municipio sanasse questa situazione mettendo le strisce blu perché loro signori parcheggiano gratis. Inoltre su alcuni angoloni prospicienti bar ristoranti si vedono occupati da tavolini e sedie. Infine la problematica aree carico scarico merci cresciute esageratamente anche'esse sembrano parcheggio privato per pochi. Vanno ridotte. Non parliamo poi degli alberghi che si allargano a dismisura anch'essi prospicentemente le loro delimitate aree e tutto questo a scapito delle strisce blu che sono sempre di meno.

Anonimo ha detto...

Quindi visto che in Europa e in altre parti del mondo i parcheggi non esistono e/o sono solamente a pagamento.. è corretto che sia così?! Questo è il tenore dell'argomento? quindi dovremo passare anche alla pena capitale, alla lapidazione e alla gogna, dovremo sperare di poterci fare un'assicurazione medica per poterci curare in un ospedale pubblico, dovremmo avere la possibilità di andare al supermercato sotto casa e acquistare un pistola con cui fare una strage nella scuola del quartiere!?... Beh sinceramente non credo alle regole di omologazione, ognuno si fa le regole in base alle proprie esigenze, che poi queste debbano essere fatte rispettare è un altro discorso, e forse l'unico ancora che non è stato affrontato.
Saluti

Anonimo ha detto...

Un Euro e mezzo per una sola ora di sosta E' UN FURTO! Per giunta in una città nella quale trovare un parcheggio regolare è meno probabile di vincere una lotteria! Magari un cittadino per parcheggiare regolarmente gira per un'ora e poi deve pure pagare queste cifre?! La soluzione? Parcheggi interrati, parcheggi di scambio alle metropolitane così il cittadino che abita in periferia può lasciare l'auto. Solo che a Roma non lo fanno. è una tipica mossa Italiana. Troppe auto? Invece di aumentare parcheggi e mezzi pubblici, si aumentano le tariffe e si fanno le pedonalizzazioni. Al sindaco non costa alcuna fatica, e i cittadini se la pigliano lì... Questa è l'Italia!

Anonimo ha detto...

This explains why Word - Press powers 20% of the web, but will that change.

These companies will help you to create a website according to
your needs and requirements that will also suit your budget.

You're provided the Photoshop files so you can work off them for enhanced modification to fit your wants.


Here is my web-site :: WordPress hosting

Anonimo ha detto...

Qualche precisazione:

Mantenere un'autovettura non costa neanche lontanamente 6 mila euro l'anno.

Nel mio caso, senza considerare il carburante, il costo annuo è di:
-assicurazione 700 euro
-bollo 154 euro
-gomme 350 euro
-tagliando 150 euro

1350 euro

La mia media di consumi è di 20 km al litro.

In famiglia lavorando a poco meno di 10km dal posto lavoro con 5 giorni lavorativi ogni settimana
spendiamo al più 100 euro di gasolio mensili.

Il costo del carburante è quindi circa
1200 euro all'anno

Che fanno poco meno di 2550 mila euro annui, arrotondiamo a 2800 per considerare imprevisti vari.


Considerando che:

-Prendendo l'auto impieghiamo 30 minuti per arrivare al lavoro.

-Prendendo i mezzi pubblici si impiega più di un'ora nel best case, considerando il
caso in cui si sia fortunati coincidenze e gli autobus siano puntuali.

-Il servizio pubblico è penoso: autobus sporchi, autisti maleducati, scioperi, fermate che saltano ecc

- Il costo di due abbonamenti personali annuali è di 500 euro.

Nel mio rapporto costi/benefici il surplus di 2300 euro l'anno che si pagano è ampiamente ripagato, da

- 1 ora in più al giorno di tempo libero

- Comodità di non stare accalcato come delle sardine in dei mezzi indecenti

- Comodità di poter stare sempre al caldo d'inverno e fresco d'estate.

- Libertà di potersi muovere senza essere assoggettato alle mattane dell'ATAC

Roma fa Schifo ha detto...

Sciocchezze. Come tutti i romanari non conteggi il costo di ammortamento della vettura stessa. O l'hai rubata? Dunque, stando nella media, mettiamo una vettura da 15mila euro che duri 5 anni. Siamo a 3000 euro di ammortamento annuo. Non serve aggiungere altro. Vi fate succhiare tutto lo stipendio dalla MAGHINA e siete pure felici perché almeno state al fresco d'estate. Inaudito. Siete unici al mondo!

Anonimo ha detto...

La macchina mi è stata regalata, gradirei meno livore nei commenti grazie.

Roma fa Schifo ha detto...

Cioè questo qui calcola i costi di una vettura sulla scorsa che la vettura gli è stata regalata. Ci rendiamo conto del livello a cui arrivano i romanari pur di continuare a stare col culo attaccato alla loro auto anche per fare 35 metri per andare dal tabacchino?

Anonimo ha detto...

Sorvoliamo sul fatto che buona parte del sistema-Italia è basato sulla vendita delle macchinine?

Ma sì, sorvoliamo pure. Però a me (personalmente mi muovo in scooter quindi me ne fotto delle vostre strisce blu) viene l'orticaria di fronte alle imposizioni fascistelle.

Volete che "laggente" lasci a casa l'auto, o meglio ancora che ne faccia a meno?
Fornite ALTERNATIVE VALIDE.
Deve essere una libera scelta e non un'imposizione. Quando si avranno pari alternative all'uso del mezzo privato (leggasi: trasporto pubblico degno di un paese civile), allora la disincentivazione della maGhina avrà un senso democratico.

Altrimenti datevi appuntamento a Piazza Venezia e lasciatevi andare alla nostalgia, oppure continuate a fare marchette a Marino, prima che vi faccia tanta bua con i suoi avvocati.

Patetici...

Silvano Mattioli ha detto...

Ai coglioni che hanno scritto questo post mi tocca dire che A MILANO l'abbonamento costa 60€ al mese per chi lavora in centro, e che al centro di MILANO non ci sono i ministeri come noto, e che il comune di Milano è PICCOLISSIMO rispetto a Roma,

Milano, cari coglionazzi, come sapete ha le fabbriche nell'hinterland, dove i parcheggi aziendali non sono a pagamento.....

In queste condizioni anche PISAPIA vi prende per il culo...

LONDRA poi ha una rete metropolitana, rispetto a Roma (e che costa un botto...) che è 100 volte tanto, anche per l'hinterland

Se vuoi prendere davvero a modello Londra inizia a far pagare la metropolitana come a LONDRA, poi fai le linee e poi alla fine fai una tassa da 270€ al mese (9 ora al gg x 20 gg al mese) che sa di mutuo sulla casa a cui puoi detrarre anche gli 80 euro di renzi, ma che restano sempre UN BOTTO che tutti i pendolari interni ed esterni alla città pagano.

VERGOGNATEVI COGLIONI !

Silvano Mattioli ha detto...

https://www.facebook.com/groups/1448631128745691/

Se pensate che questo post sia una boiata venite e fatevi avanti.

Occorre organizzarci contro questo idiota.

Anonimo ha detto...

quante cazzate tutte insieme avete scritto!!!

Anonimo ha detto...

Come se a Roma i mezzi pubblici fossero efficaci, rapidi ed efficienti: basta un po' di pioggia per bloccare tutto, è normale aspettare un autobus più di mezzora per poi rimanere totalmente bloccato nel traffico, gran parte della città è totalmente scoperta dalla metro e i parcheggi di scambio in città hanno tariffe da usura.
Praticamente da oggi il lavoro serve per pagarsi il parcheggio per andare a lavorare...

Anonimo ha detto...

finalmente un delle poche risposte sensate.. anche io lavoro in centro stipendio circa 1000 sono costretta a prendere la macchina altrimenti dovrei assumere una babysitter per andare a prendere a scuola mia figlia, vi sembra giusto togliere dallo stipendio solo per il parcheggio 180 euro? pensate prima di parlare

Anonimo ha detto...

Probabilmente chi ha scritto l'articolo non vive/lavora a Roma. Premetto che prendo i mezzi, ma un tratto di strada lo faccio in macchina venendo da fuori. Credo che l'intasamento del raccordo, sia la risposta alla statistica dei 4 5 km.
Prendere i mezzi?Ben venga, ma 35 euro per un abbonamento mensile dove per prendere la linea b devi aspettare almeno 2 metro per non sentirti male e poter tornare a casa, credo siano eccessivi. Ho lavorato a Milano e per attraversale la città e andare in periferia era un piacere, a Roma invece diventa un...ma arriverò a lavoro stamattina?! Io devo farmi la macchina e sto pensando all'elettrica cosi da non pagare le strisce blu. Non sarà questo che vogliono?

Anonimo ha detto...

meno traffico = mezzi più efficienti può essere vero per bus e tram.

io per andare al lavoro devo prendere 2 metro + trenino.

in auto: 20/30 minuti partendo abbastanza presto
con mezzi NON DI SUPERFICIE 1 ora se tutto va bene.

Quindi? Chi è che intralcia le metro? L'auto in doppia fila?

Mi dispiace ma su questa battaglia non sono assolutamente d'accordo, troppa teoria e poca attenzione alla realtà.

Veronica

alex demontis ha detto...

Giustissimo che i parcheggi a pagamento ci siano e debbano essere pagati, ma una puttanata immane il vostro discorso sul trasporto pubblico e degenerazioni varie.

Anonimo ha detto...

Non mi trovo assolutamente d'accordo con quanto sostenuto in questo articolo poiché il confronto con altre città europee (Londra, ad esempio) in cui esiste una rete di metropolitane efficientissima non è proponibile. A Roma c'è un servizio di trasporto pubblico veramente penoso. Se tutti quelli che vanno al lavoro in macchina provassero quotidianamente a prendere i mezzi pubblici sarebbe un'apocalisse. Provate a salire sulla metro in orario di punta...un vero suicidio! Il comune lo sa bene che molti romani non potranno comunque fare a meno del trasporto privato, e se ne approfitta per fare cassa con l'ennesimo salasso!!

Anonimo ha detto...

sono d'accordo, bell'articolo.

miky ha detto...

BRAVISSIMO!!!

miky ha detto...

Ecco...mi sembrava che qualcosa non quadrasse! Credo non seguirò più questa pagina FB

Anonimo ha detto...

Hanno fatto bene un paio di ciufoli. Roma è una città dove si riversano ogni giorno milioni di pendolari. A questo non ci pensate eh?
Chi viene in treno, chi in macchina, chi con l'autobus. Molte di queste persone staccano tardi dall'ufficio, dal bancone del bar o da quello che vi pare, in orari in cui il treno o l'autobus per tornare fuori Roma non c'è più. A Barcellona posso prendere un treno alle 2 di notte per tornare fuori. A Roma ? SEEEEEEEEE .... mettetevi bene in testa che vivete in una città medievale di un paese medievale. L'aumento sarebbe da applauso in un città moderna in un paese progredito, ma a ROMA !!!?! Dove ancora esistono i tram del dopoguerra che si rompono un giorno si e l'altro pure. Esistonon solo 2 linee di Metro quando Barcellona che un quarto di Roma ne ha più del doppio. Lasciamo perdere... città schifosa... ora ancora di più

Anonimo ha detto...

http://www.romatoday.it/cronaca/metro-b-ferma-1-settembre-2014.html

E questi sono i mezzi che dovremmo usare?
1 settembre, tornano tutti in ufficio, piove e la metro si blocca.

Anonimo ha detto...

Dissento in parte da cio' che e' scritto, premetto che sono 25 anni che prendo le metro, prima la A ed ora la B sono trasporti al collasso, poiche' non riescono di fatto a portare al lavoro tutti gli utenti negli orari di picco. La linea B e' fatiscente ci sono solo 7 metro nuove il resto e' vecchissimo,spesso e volentieri i vagoni si rompono e da quando e' stato creata la linea B1 sono aumentati i minuti di attesa. A chi parla di prendere la bicicletta vorrei ricordare che a parte il centro Roma non ha piste ciclabili,provate voi a prendere la bici sulla Nomentana altezza raccordo nell'ora di punta e non rimanere investiti!!!.
Non sono contro la chiusura del centro per le macchine, ma di contro si deve dare un servizio di trasporto che funzioni sul serio. A Londra o Parigi ma anche Madrid nessuno avrebbe la pessima idea di prendere la macchina ma e' pur vero che hanno una viabilita' che permette di raggiungere qualsiasi posto ed arrivarci ad un'ora accettabile. Non parliamo poi di Barcellona dove le piste ciclabili sono ovunque.

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto l'articolo forse non lavora da mattina a sera a Roma e abita fuori città a circa 50km. Prendere l'auto non è un' opzione, è l'unico modo di non avere un esaurimento nervoso e perdere una mezza giornata tra degrado e schifo. Fatevi un giretto sulla linea roma-viterbo, la cosiddetta linea dei dannati, poi ne riparliamo. Cari commentatori buonisti, sarebbe bello vivere in una città dove girano solo le biciclettine di Marino ma per ora non è così. Prima di toglierci una parte di stipendio ( 250 euro per un parcheggio al mese ) pensate a migliorare i trasposti. Fino ad allora auto forever !

Anonimo ha detto...

Aspettate il 15 settembre, giorno dell'apertura delle scuole. Se tutti quelli che prima prendevano l'auto prendessero i mezzi pubblici avremmo una Roma in ginocchio. Ve ne accorgerete !

Anonimo ha detto...

Ho avuto l'auto per 20 anni, 6 mesi fa l'ho venduta. Trovo assurdo che nel 2014 tutti debbano avere la propria "carrozza". Trovo insopportabile la dipendenza dal petrolio. Trovo inaccettabile pagare migliaia di euro l'anno per incazzarsi, farsi ore di traffico, regalare mesi della propria vita ad un semaforo rosso. Lavoro a 20 km da dove abito. Mi sono messo nelle condizioni di non dover dipendere più dall'auto e la mia vita è migliorata. Uso i mezzi, uso il carsharing ma soprattutto, vado in bici e a piedi. Presto attenzione a cose che, andando sempre di corsa, prima non notavo. Basta sapersi organizzare bene. Serve un po' di intelligenza, quella che purtroppo manca a questa società.

Un accenno all'aumento delle tariffe delle strisce blu (che ormai non mi riguardano più). Possono alzarle anche a 100 euro l'ora: senza normativa che preveda la multa per chi sosta oltre l'orario consentito, è tutto inutile. Negli Stati Uniti, ho trovato la multa sul cruscotto dopo 20 secondi dalla scadenza della tariffa. L'agente si era già dileguato ed è stata una fortuna per me: l'avrei inseguito per dirgli "ao, ma pe 10 secondi..." e mi avrebbe fulminato con il taser.

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto l'articolo, così come gli autori di tanti commenti che ho letto sopra, non merita neanche risposta. É evidente che aprono bocca solo perché avranno la fortuna di fare "casa e bottega" - si, lo dico alla cafona così come tutti quelli che per masochistico piacere spendono il triplo per viaggiare coooo a maghina pur essendo in ristrettezze - o sono liberi professionisti che gli orari se li gestiscono in proprio senza doversi barcamenare tra mille impegni lavorativi e familiari.Ciò premesso invito tutti a sottoscrivere l'azione collettiva promossa dal codacons o comunque tentare di ricorrere alla giustizia amministrativa per ricorrere questo provvedimento da cui possono trarre giovamento solo i radical chic che risiedono nelle zone dove abbiamo la fortuna (sic!) di lavorare. Noi altri comuni mortali continuiamo pure a buttare ore della nostra misera vita sui carri bestiame. http://www.codacons.it/articoli/aumenti_ingiustificati_delle_tariffe_per_la_sosta_nelle_strisce_blu__270943.html

Anonimo ha detto...

Finalmente un commento sensato. Fino a che il sindaco non ci garantirà treni con orari decenti, senza corse saltate, senza ritardi assurdi, senza zingari e ladroni, senza lerciume e disservizi a pioggia, io prenderò l'auto. E ricordate che un sindaco è un buon sindaco non se è di destra, sinistra o centro, ma se viene incontro alle esigenze di tutti i cittadini e i lavoratori. Sono contento per il "ciclista" che tutti i giorni si reca al lavoro e ha abbandonato l'auto, buon per lui se accetta questa situazione di degrado dei trasporti pubblici. Io non ci sto e faccio ricorso.

Anonimo ha detto...

Non sono assolutamente daccordo! Ci sono zone di Roma difficilissime da raggiungere con i mezzi pubblici. Abito alla magliana e lavoro al Bambin Gesù facendo turni assurdi. Quando smonto dalla notte è impensabile prendele 2 o 3 autobus per tornare a casa così il mio stipendio di infermiera precaria se ne andrà tutto in parcheggi!!!!

Unknown ha detto...

Carissimi, potrei anche concordare ma non tenete in considerazione anche il fatto che spesso alcune persone nelle zone con sosta blu CI ABITANO e non sono residenti ma lavoratori domiciliati senza permesso di sosta (sapete benissimo quali lungaggini e idiozie siano richieste per ottenerlo)... a meno che non vogliate rimanere in 50.000 a vivere a Roma, staccando la testa di moltissima forza lavoro, questa è una mossa assolutamente folle... non capisco proprio il perché dell'eliminazione dell'abbonamento, davvero.

Anonimo ha detto...

"...e noi sopra un ferro che ha ancora i pistoni..." (Lorenzo "Jovanotti" Cherubini)

Anonimo ha detto...

Bel articolo. Il Comune ha fatto benissimo! E con il ricavato dei soldi si finanzia il potenziamento del trasporto pubblico

Anonimo ha detto...

Articolo assurdo! scritto da chi non ha bisogno o non ha mai preso i mezzi! il comune ha 60.000 dipendenti ma dove sono i servizi!? sanno solo mettere tasse e dare appalti alle partecipate! tasse che abbiamo già pagato in mille modi diverse! ma i parcheggi non ci sono e non solo a roma!

Anonimo ha detto...

NON HA FATTO BENE!
Io sono contenta di pagare il parcheggio, ma se fai pagare in più (il 50% ) un servizio, io un servizio lo pretendo!!!
1) Voglio che le macchinette siano tutte funzionanti
2) Non le voglio trovare "truccate" che mi rubano i soldi con marchingegni piazzati dentro che rubano i soldi (poi fai la denuncia e ti senti rispondere che la macchinetta è stata verificata ed è funzionante, peccato che ci sono tornata 3 giorni dopo e lo "zeppetto di legno" era sempre lì (ingresso Sapienza viale Regina Margherita)
3) Voglio poter pagare con banconote o carta di credito, perché adesso per 4/5 ore devo avere monetine per 10 €
4) non voglio giocare a nascondino per trovare una @azzo di macchinetta per pagare il parcheggio, le raddoppiate o triplicate.
5) Non voglio pagare di più Cicero, un'altra bella truffa, ricarico e meno di 1 ora mi è costata 1,17 € (quando ancora costava 1 euro)
Se possiamo prevedere un servizio di pagamento telefonico o bancario non dovrebbe costare di più
Poi il SIndaco aumenta il parcheggio, io per arrivare al mio studio con i mezzi impiegherei circa 3 ore e mezzo se riuscissi a beccare tutti gli autobus al momento giusto, in macchina impiego 30-40 minuti, 10-20 per trovare parcheggio ERGO io la machcina la continuerò a prendere, pagherò di più il parcheggio e aumenterò le tariffe per le mie prestazioni professionali. E chi se ne frega del Sindaco!
Qualcuno ha scritto che così a Roma girerà in macchina solo che è più ricco di tutti gli altri. E così sarà! Magari questo consentirà a quelli come l'autore dell'articolo di pedalare per la città e sentirsi tanto figo:Auguri! :-)
Se Marino faceva il medico come fa il Sindaco: poveri pazienti!

Anonimo ha detto...

Poco d'accordo con l'articolo, giustamente qualcosa deve migliorare ma non mi sembra il metodo più giusto.
E poi se tanto vi lamentate del fatto che la gente prenda la macchina per una media di 5 km facciamo pagare i parcheggi in base alla distanza percorsa no? Se parcheggi vicino ti salasso, se parcheggi lontano paghi meno, così sei veramente incentivato a non prenderela se devi effettuare un piccolo spostamento e chi ne ha bisogno può prenderla pagando un parcheggio decente.
Alessandro

Anonimo ha detto...

Ci saranno più macchine in giro con conseguente aumento di traffico. I mezzi pubblici sono totalmente inadeguati. Prima di fare queste azioni, bisognerebbe potenziare il trasporto pubblico, più bus, più treni.. Evidentemente questa gente non ha mai reso un bus o un treno dalla periferia per venire a Roma. Non si rendono conto. Siamo a livello che i treni ricordano quelli dei deportati ad Auschwitz..

Anonimo ha detto...

quindi chi lavora e spende 12 euro al giorno per parcheggiare e 1500 euro per aver un permesso ridotto deve essere felice...
cerchiamo di capire chi viene penalizzato per favore.

Simone Pavan ha detto...

Io la vedo così:
1 step - Togliere dai mezzi pubblici chi non paga il biglietto e renderli così sgombri per chi lo vuole pagare
2 step - aumentare il costo ed il numero delle strisce blu
3 step - creare corsie preferenziali per i mezzi pubblici
4 step - aumentare la frequenza dei mezzi
5 step - realizzare parcheggi di scambio in prossimità delle metropolitane

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 205   Nuovi› Più recenti»

ShareThis