Multe a strascico per gli incivili in doppia fila. Genova parte tra qualche giorno, noi cosa aspettiamo?

30 agosto 2014

Mentre ormai praticamente tutte le città italiane, dall'estremo nord all'estremo sud, si avviano ad avere un sistema di rilevazione meccanica delle soste illegali, a Roma, tutt'al più si "sperimenta". Tra un po' arriveremo a sperimentare anche il fatto che con il rosso ci si debba fermare e con il verde passare. A Roma di street control si parla da gennaio per lo meno, il problema è che se ne parla, appunto, mentre altrove si fa. La promessa di attivare il sistema a settembre sarà confermata dal Comandante Raffaele Clemente della Polizia Municipale? Ce lo auguriamo sinceramente perché questo è uno dei provvedimenti che, al contempo, potrebbe portare denari freschi nelle casse dell'amministrazione (denari da investire nella mobilità soprattutto per ciclabili, preferenziali e aree pedonali) e potrebbe seriamente cambiare le oscene abitudini di un popolo. Muoviamoci, averlo annunciato e poi non farlo - settembre è dopodomani - non farà che ringalluzzire i prepotenti. Non sarà che una nuova umiliazione per le persone che si comportano per bene. 

18 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Non vorrei andare fuori tema, ma in una citta' dove i vigili si fanno umiliare in questo modo nella piu' totale indifferenza e menefreghismo:

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/vigili_urbani_roma_parcheggiatori_abusivi_comando_pizzo/notizie/869410.shtml

volete che si possa attuare una cosa del genere ?
Roma e' scivolata nella totale anarchia, le autorita' e forze dell'ordine hanno paura ormai di confrontarsi anche l'ultimo dei profughi sbarcato in Sicilia...che vergogna...

Anonimo ha detto...

Andate a vedere cosa sta attuando il sindaco Bitonci a Padova.Alle ultime elezioni una maggioranza schiacciante lo scelse in quanto non ne poteva piu' di una amm.ne Zanonato sfacciaente a favore di '"poveretti"" zingari e vucumpra' e parcheggiatori abusivi nordafricani.La cittadinanza a Padova e' uscita da un incubo di una giunta di sinistra che in 2 anni ha concesso ad un solo pakistano nullafacente €2500 euro al mese e che ""vessava"' gli italiani per regalare a clandestini e zingari.
Buom reportage a Padova e fareci sapere.

Anonimo ha detto...

Vorrei che multassero in primis i furgoni EURO/ZERO degli ambulanti che parcheggiano a testa di cane!!!!!

Anonimo ha detto...

tutte le città italiane un corno. te lo immagini lo street control in città come Napoli? Catania? Palermo? Taranto? Bari? ma dai...forse lo fanno con ottimi risultati da Firenze in sù, da Firenze in giù scordiamocelo.

Anonimo ha detto...

È già stato sperimentato qualche anno fa, sicuramente in viale Marconi, e credo anche altrove. Immagino che la sperimentazione abbia dato ottimi risultati, per cui, come c'era da aspettarsi, non se ne è fatto più nulla.

Bat21 ha detto...

Se Marino avrà il coraggio di implementarla avrà fatto un ottimo servizio alla città. Ma il coraggio non lo avrà di sicuro...

Luna ha detto...

Sarebbe un ottimo sistema, e un segnale importante per i disonesti, i furbastri e i prepotenti nostrani, oltre la marea umana che bivacca ed occupa anche spazi riservati regolarmente a veicoli.
A Roma mi succede di vedere vetture lasciate in sosta nel mezzo della corsia oltre le strisce blu,per non pagare: non le ho viste mai con la multa sotto il parabrezza.
Ho visto invece gli ausiliari del traffico fare multe perché "non leggevano bene" il tagliando lasciato sul cruscotto.
Io che ho sempre pagato le soste tariffate alle strisce blu, e non ho mai lasciato il veicolo dove non si può o intralcia il passaggio a pedoni, non posso più usare i mezzi pubblici sia per i grandi ritardi e guasti delle vetture e sia per la presenza invadente e illegale di tanti "stranieri" che evidentemente contano più dei cittadini italiani.
Francamente devo dire che questo vostro sito è una gigantesca fotografia reale, realissima e veritiera, del degrado e dello scempio fatto a questa città (e tante altre italiane).

Anonimo ha detto...

Da considerare che se a Roma partissero le multe a strascico, i primi ad essere multati dovrebbero essere i furgoni euro zero dei bancarellari che oltretutto, quando trovano posto, stanno parcheggiati spesso sulle strisce blu. Mi chiedo se le pagano!!!! Ora che sono aumentate ad 1,50 non si può più tollerare questa cosa tanto più che sono molti troppi e levano un sacco di parcheggio (vedere es. Viale Giulio cesare, Via Andrea Doria). La legge e le regole è ora che siano valide per tutti.

Anonimo ha detto...

Le multe a strascico o street control, chiamatele come vi pare, sono uno strumento illegale e, con una class action di cittadini, le telecamere finirebbero in cantina nel giro di una settimana.

bat21 ha detto...

Una coatto action viste le motivazioni...

Anonimo ha detto...

Davvero? Nel mio post non ho espresso alcuna motivazione, ma tu ne sai una piu' del diavolo eh amico alluvionato che ben si guarda dal criticare il sistema fognario meneghino preferendo sfogare le sue frustrazioni in un blog, concernente una citta', che lui neanche vive.

Anonimo ha detto...

Quando si parla di multe "AGLI ALTRI", siamo tutti in prima fila a plaudire. Il problema italiano non è più il rispetto delle regole la le regole stesse. A parte questo l'iniziativa sarebbe vista da tutti ed in particolare dagli organi di stampa nazionali e locali, come l'ennesimo sistema per spillare quattrini dalle tasche comunali, a favore delle casse comunali. E non mi si dica che non è vero. Sarebbe l'ennesima occasione per dire sono gli sgherri o meglio i gabellieri dei comuni e sarebbe meglio che non esistessero. PER RIMEDIARE A QUESTA VISIONE DISTORTA, anche se qualche sindaco ha voluto far cassa, la cosa migliore è togliere i proventi delle multe ai comuni e versarle solo allo stato. Sarà poi questo a distribuire i soldi incassati in base a progetti veri e seri di sicurezza stradale. Quanto ai vigili con la delegittimazione che è stata posta in atto SONO PER L'ABOLIZIONE. Ci sono proposte serie sia per le multe che per l'abolizione, guardate sul sito unasolapolizia.

Anonimo ha detto...

Quando si parla di multe "AGLI ALTRI", siamo tutti in prima fila a plaudire. Il problema italiano non è più il rispetto delle regole ma le regole stesse. A parte questo l'iniziativa sarebbe vista da tutti ed in particolare dagli organi di stampa nazionali e locali, come l'ennesimo sistema per spillare quattrini dalle tasche degli ITALIANI, a favore delle casse comunali. E non mi si dica che non è vero. Sarebbe l'ennesima occasione per dire che i vigili sono gli sgherri o meglio i gabellieri dei comuni e sarebbe meglio che non esistessero. PER RIMEDIARE A QUESTA VISIONE DISTORTA, anche se qualche sindaco specie in passato, ma qualcuno anche nel presente, ha voluto far cassa. La cosa migliore è togliere i proventi delle multe ai comuni e versarle solo allo stato. Sarà poi questo a distribuire i soldi incassati in base a progetti veri e seri di sicurezza stradale. Quanto ai vigili con la delegittimazione che è stata posta in atto in questi anni io SONO PER L'ABOLIZIONE. Ci sono proposte serie sia per togliere le multe ai comuni che per l'abolizione dei vigili, guardate sul sito unasolapolizia.

bat21 ha detto...

Le motivazioni coatte sono note...per la fogna il problema e' strutturale e deriva da errori della Lombardia tutta più che dalla città di Milano (eccessiva urbanizzazione della Brianza). Comunque un errore lombardo, ma ricordiamoci che se Milano va in crisi per un deficit strutturale le fogne Romane vanno in crisi per assenza di manutenzione che mi sembra molto peggio.

Anonimo ha detto...

Se lo dici tu. Ma come fai a definire coatte le mie motivazioni se non le ho esposte? Boh???
Sei troppo forte.
Buon Seveso.

bat21 ha detto...

La visione distorta e' quella per cui non si debbano multare masse enormi di macchine in doppia fila. Spero di vedere la multa a strascico presto (non solo a Roma ma in tutta Italia

Anonimo ha detto...

Date un'occhiata a questi video e vedrete che a sanzionare gli animali incivili e coatti nel parcheggio o alla guida possono pensarci anche pochi cittadini determinati (i dialoghi non si capiscono, ma si intuiscono...):

http://www.youtube.com/watch?v=thzph7Cc2YE

http://www.youtube.com/watch?v=3-rnlUDf600

http://www.youtube.com/watch?v=olP5KzOXtVQ

http://www.youtube.com/watch?v=aotcAHtba44

Anonimo ha detto...

Grandiosi questi ragazzi!
Per fare la stessa cosa a Roma non basterebbero quintali di adesivi.

ShareThis