Ecco perché l'Inps sarà costretta a tagliare le pensioni medie e alte pur di garantire gli 80 di Renzi. Perché regala il proprio patrimonio al racket degli occupanti

23 agosto 2014
Come può accettare un cittadino, una famiglia, di vedere decurtata dall'Inps la propria pensione quando la stessa Inps invece di sfruttare il proprio sconfinato patrimonio immobiliare (uno dei suoi asset più significativi) lo lascia in abbandono consentendo ai ras delle occupazioni alla romanesca (sapete perfettamente di quale schifezza parliamo) di appropriarsene indebitamente?
Prendete il bellissimo palazzo di Via Santa Croce in Gerusalemme. Potrebbero essere uffici, potrebbero essere appartamenti di lusso, potrebbe essere un grande albergo a 5 stelle che manca in quel quartiere. I ricavi di tutto questo potrebbero essere condivisi tra tutti noi contribuenti. E invece niente. E' stato rubato dal racket romano delle occupazioni: violenza, sopraffazione, arbitrarietà e prepotenza. Si mette dentro chi dicono loro, chi fa comodo a loro, chi può servire a loro. A ciascuno la sua stanza. Antenne e parabole dappertutto e via. 

Con una valorizzazione seria di questo immobile Inps potrebbe contribuire alla costruzione di case popolari in periferia (non certo in pieno centro storico, questo è chiaro!) per un numero di persone paradossalmente ancor maggiore di quelle che sono ospitate qui. Ma quelle case popolari andrebbero solo a chi le merita, andrebbero solo a chi può davvero dimostrare di averne realmente bisogno, sarebbero gestite dalle istituzioni e non dai ras criminali delle occupazioni romane. E allora non sia mai!

Voi pagate affitto, bollette, utenze, mutuo, condominio. Loro non solo scroccano tutto, ma indirettamente - occupando immobili pubblici - vi divorano anche la pensione, i servizi, l'assistenza per i vostri parenti anziani, l'asilo nido di vostro figlio. 

Quelli strani però non sono loro, loro fanno ciò che le leggi allucinanti di questo stato consentono loro di fare. Quelli strani siete voi che guardate, subite conseguenze terribili, rinunziate alla qualità della vostra vita e ad avere servizi che, con tasse allucinanti, pagate profumatamente ma non ottenete. E non reagite neppure quando, da persone oneste quali siete, vi toccano nel portafoglio. Cosa altro debbono farvi? Perché avete rinunziato a far valere i vostri diritti? Perché siete più deboli dei prepotenti e degli illegali? Non pensate che svegliarvi quando sarà troppo tardi sia inutile, dannoso, pericoloso per voi ma soprattutto per i vostri figli?

28 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Basterebbe revocare il diritto di voto ogni personaggio che occupa....

Bat21 ha detto...

Purtroppo Milano ed altre città non sono diverse. E' un problema nazionale. Anzi a Milano la 'ndrangheta la fa da padrone sull assegnazione degli alloggi non so a Roma se la criminalità organizzata ha un peso

Riccardo_C ha detto...

Roma fa schifo ..continuo a comprendere la vostra rabbia per il degrado ma adesso basta con esternazioni di malainformazione e stupidità.
Dire che il rischio che le pensioni di milioni di italiani (non quelle d'oro ovviamente) siano tagliate per colpa della malagestione del patrimonio INPS è pura imbecillità e malainformazione.
Piantatela di dire stronzate e usate il cervello per fare articoli che utlizzino un minimo di senso di logica e dimostrino che avete un quoziente intellettivo adeguato al senso di responsabilità che avete, visto che siete seguiti da migliaia di cittadini.
Inoltre se c'è gente senza un tetto in questo paese un motivo ci sarà...date soluzioni invece di denigrare gente che non sa più come tirare a capare.

un incazzato ha detto...

Giusto, sarebbe proprio ora di svegliarsi davvero.
Basta con questi soprusi, questo menefreghismo nell'amministrare il patrimonio pubblico, questa assenza di lungimiranza. Siamo stati in mano a furbastri ed incompetenti che invece di amministrare con la diligenza del buon padre di famiglia hanno lavorato solo per gli interessi delle loro lobby.

spider ha detto...

Riccardo_C:Inoltre se c'è gente senza un tetto in questo paese un motivo ci sarà...
io vivo in un appartemento in questa via, dal 1967. http://associazionecentocitta.blogspot.it/2014/05/le-occupazioni-di-via-flavio-stilicone.html
Vi assicuro che quello sta è accaduto e sta accadendo qui è roba da chiudere tutta la via tirando su un muro per tutto il perimetro, militalizzarla e mettere sentinelle armate. Ho sotto il mio appartamento abusivi con fedina penale lunga quanto un weekend con reati rintracciabili su internet (gli impuniti hanno bellamente cognome e nome su citofono e campanello, tanto nessuno gli fa nulla). Vivo un inferno fatto di soprusi, spaccio, schiamazzi e lordura dalla loro occupazione nel maggio 2012. L'Inps, bellamente se ne fotte. Stiamo vagliando una class action.

Anonimo ha detto...

C'e' chi non si e' potuto permettere una pizza in 30 anni per paga' il mutuo di camera e cucina al Tuscolano ed ai Nazi rossi je devi da' attico e superattico al centro gratis senno' ti riducono la citta' come fecero i lanzichenecchi nel 1527....

Questa e' giustizia sociale.....
Adelante Companeros !!!!!

Anonimo ha detto...

Leggo ogni tanto questo blog che a volte pone problemi veri nel modo corretto, altre pubblica baggianate, e mi riferisco agli articoli, non ai commenti che troppe volte sono scritti da mentecatti senza cervello, disadattati nazistoidi e qualunquisti d'accatto, ma è questione di punti di vista. Un tema trattato spesso è quello della casa, affrontato lamentandosi, di volta in volta, di chi non avendo di meglio bivacca nei luoghi pubblici, di chi si arrabatta a costruirsi una baracchetta, di chi si arrangia con un camper o una roulotte e, ovviamente, anche di chi occupa. Certo, non sono situazioni delle quali essere contenti e, personalmente, non credo che il sistema economico nel quale viviamo abbia alcun interesse a garantire un tetto ad ogni essere umano, quindi non vedo soluzioni possibili e, per questo, non me la sento di dare addosso a chi occupa. Detto questo, a parte i latrati da Bar Sport (tipo 6:32) o i deliri da alcolismo (tipo 3:45), c'è qualcuno in grado di avanzare una proposta praticabile per chi non ha accesso ad un mutuo e non può permettersi gli affitti da rapina correnti? Magari così passo l'idea ai due ragazzi(puliti ed ordinati per quanto possibile) che da qualche settimana vivono con il loro gatto in un vecchio camper FIAT 238 (il minimo dei minimi) a 50 metri da casa mia. Fossi in loro, sinceramente, vedrei di trovare qualcosa da occupare prima dell'inverno...

Anonimo ha detto...

Per on parlare del palazzo di V.le Delle Provincie ex INPDAI. Ora INPS occupato da anni smembrato di tutto anche della sala convegni un patrimonio gettato via , ma se si continua con Nieri vicesindaco ex occupante che tutela i delinquenti occupanti perché lo votano e ignora le leggi che prevedono tagli dei servizi agli occupanti quale l'energia ecc. noi cittadini cosa possiamo fare solo sputargli quando in consiglio comunale si schiera a favore degli occupanti per non parlare di CAUDO che darebbe loro le ex caserme.

Anonimo ha detto...

Esiste il mutuo sociale.

Per saperne di piu' consulta:

www.casapounditalia.org

Anonimo ha detto...

7.46 pm, hai fatto una paterna le per poi fare un annuncio da bisettimanale Porta Portese. Mi dispiace per i due ragazzi e non saprei proprio come aiutarli ma tu sei proprio ridicolo.

Anonimo ha detto...

7.56 pm, dove sono finiti questi appartamenti?
http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/110000/106078.xml?key=Davide+Sfragano&first=631&orderby=1&f=fir

Anonimo ha detto...

5.44 pm, un piccolo suggerimento. Provate ad affrontare l'argomento dei dipendenti, manager - dirigenti - semplici dipendenti- etcc..., della Banca D'Italia visto che prendono stipendi da favola -benefici di ogni genere - pensioni da capogiro - convenzioni di ogni genere - locazione abitazioni a vita con affitti da fame etcc... il tutto facendo lavori simili, niente di piu', di persone che lavorano in altri ambiti lavorativi pubblici e privati.
Invece di attaccare Atac cominciamo anche a parlare di altri ambientini.

Anonimo ha detto...

@7:46
Io sono quello del Bar dello Sport(6:32).
Ho lavorato ad Anagni, meno di 1 ora di treno da Roma, cioe' meno di quanto si impiega per andare da un quartiere ad un altro della Capitale.

Affitti di case, belle e moderne a prezzi ridicoli, quasi regalate, ed e' cosi' per moltissimi paesi e paesetti nell'hinterland romano, tutti a meno di 1 ora dal centro di Roma.

I signori occupanti potrebbero iniziare a muovere il culo. Chiedono una casa? Con quattro soldi la trovano vicino a Roma, in zone con aria buona, senza delinquenza e con bella qualita' della vita.

Se hanno il lavoro a Roma, ma mi sembra che vogliano essere solo mantenuti dallo Stato, si alzino la mattina 1 ora prima e facciano qualche sacrificio, se non lo hanno meglio essere morti di fame in un luogo dove tutto costa la meta' piuttosto che nell'urbe. Nei luoghi da me suggeriti, un bel appartamento se lo possono dividere 2 famiglie al prezzo totale di 500 € cioe' 250 € l'una, cifra raggiungibile anche dal piu' disperato morto di fame; se non sono italiani e non hanno lavoro e quindi permesso di soggiorno devono tornare al loro Paese e non sfasciare tutto per un diritto che non gli spetta.

Il problema e' che questi non vogliono il diritto alla casa ma il diritto alla casa dove vogliono loro.....non sono vittime ma paraculi !!!!

Anonimo ha detto...

carrarmati x cacciare gli okkupanti abusivi senza titolo e sfasciatutto.

Anonimo ha detto...

l'hai fatto nero...!!!
sara' andato da Nieri x sapere ke kazzo deve scrivere e fare..???!!!??

Anonimo ha detto...

Tutti accolti dalla Banca D'Italia: http://m.ilmattino.it/m/mattino/articolo/CASERTA/858607

Anonimo ha detto...

Volendo tutto si puo' si pilotare ecco un esempio http://m.ilmattino.it/m/mattino/articolo/PRIMOPIANO/859930

Anonimo ha detto...

E dire che l'Inps l'ha creato ER PELATO nel ventennio ed era un Istituto prestigioso con finalita' sociali vere.
Adesso e' governao dalla sinistra mafiosa...!!!!!

Anonimo ha detto...

il problema non è l'inps. sono le occupazioni. che stanno aumentando sempre di piu. e che non sono affatto temporanee o atti dimostrativi. sono occupazioni mirate,pilotate,manovrate da una vera e propria organizzazione. si appropriano senza alcun diritto di edifici pubblici e a volte anche privati solo in nome della (loro) giustizia sociale. rimangono sul territorio. stiamo qui e ci rimaniamo. per sempre.
e sfruttano la povera gente, illusa che il consociativismo possa salvarli o quantomeno aiutarli a migliorare la loro situazione. quando non fa altro che peggiorare la nostra!! togliendoci spazi e di conseguenza opportunità di crescita economica, di benessere,di lavoro, di vera cultura, di arte... semplicemente di sviluppo. loro si difendono dicendo che si devono "riappropriare" di cio che lo stato non gli concede. la casa è un diritto.. ma a scrocco dell'altri. e chi paga le tasse e le trattenute,il mutuo tutti i mesi puntuale, si fa il c.. per portare avanti una famiglia con onestà e si vede davanti il palazzo occupato con gli spacciatori che contano i soldi e i delinquenti che stanno davanti al tuo portone alle 4 di notte si sente un attimo "infervorato".

Anonimo ha detto...

ah mi sono scordato la soluzione: stacchi luce e acqua. in 2 o 3 giorni sono tutti fuori. senza bisogno di fare caciara. e il palazzo lo riprendi. ma evidentemente a qualcuno conviene di piu lasciarli dentro..

Anonimo ha detto...

Completamente d'accordo ci Riccardo. Basta a sparare cazzate su cose che non hanno un riscontro nella gestione di un patrimonio quale quello dell'Inps. Piuttosto l'Inps potreste combatterla x gli sprechi e per le oensioni d'oro di molti, ma fareste bene a continuare a parlare di degrado invece di esternare altro

Andrew ha detto...

agosto 23, 2014 5:15 PM

Come al solito una commento alla casareccia. Se NON fai parte della soluzione di questo abbandono inutilmente, fai parte del problema di cui l'articolo parla. E abbandonato punto e basta. Va venduto o affittato NOW, non fra 26 anni!!! Invece di accusare, pontificare e mostrare la tua intelligenza, raccontaci cosa faresti TU per risolvere il problema. Tutti, come te, siamo bravi a criticare o puntare il dito al prossimo. Sono più incavolato della tua critica al vento!!

Anonimo ha detto...

@anonimo agosto 23, 2014 9:56 PM
cazzaro, l'inps non l'ha creata mussolini.

<>

Anonimo ha detto...

Nel settore previdenziale, la Cassa nazionale per le assicurazioni sociali (CNAS), istituita nel 1919, venne trasformata nel 1933 nell'ente di diritto Istituto nazionale fascista per la previdenza sociale (INFPS, attuale INPS)

Degrado ergo sum ha detto...

Hotel a cinque stelle come modello di redditività per il patrimonio immobiliare dell'INPS?

Alle volte sarebbe meglio qualcuno si limiti a spiegare semplicemente le funzioni degli arredi urbani ed a fare qualche foto di monnezza diffusa, piuttosto che sparare delle baggianate.

Anonimo ha detto...

Alle prossime elezioni votate Rudolph Giuliani

Anonimo ha detto...

Tonelli sindaco!!!! O santo....ma subito!

Anonimo ha detto...

Perfettamente d'accordo con il post e con l'anonimo del Bar dello Sport @7.46!
Ormai questo delle occupazioni è diventato un vero e proprio racket spartito equamente fra centri sociali ed immigrati.
Non c'è nessun anziano, nessuna famiglia, nessun poveraccio di mezzo! Solo infami, prepotenti e parassiti che pretendono di essere mantenuti a nostro discapito.
I veri mentecatti sono coloro li appoggiano!

ShareThis