Un litorale stupendo che potrebbe portare ricchezza, bellezza, benessere e lavoro tenuto non come ma peggio di una discarica. Tor San Lorenzo e gli accampamenti nelle dune

23 agosto 2014








Puoi fare tre cose con una splendida costa come quella che sta nel Comune di Roma (nel Comune di Roma, porcavacca!!!) e nelle aree immediatamente limitrofe. Puoi lasciarla in mano alla speculazione edilizia più becera alimentando bruttezza e crimine, puoi lasciarla in abbandono preda di accampamenti e discariche, puoi svilupparla costruendo bene, sfruttando a dovere gli arenili, assegnando concessioni e responsabilità per tenere tutto pulito in modo da sprigionare legalità, economia sana, tanta tanta ricchezza da starci bene tutti con conseguente gettito fiscale, posti di lavoro, turismo a tonnellate. Parigi per aumentare le presenze turistiche ha dovuto costruire un parco a tema by Walt Disney; Roma il parco a tema, almeno 6 mesi l'anno, ce l'aveva gratis ed enormemente più grande: la sua costa. Si passa dai 2 giorni di permanenza media ai 10 giorni se riesci a spiegare alle persone che possono venire anche per farsi una fantastica settimana di mare andando un giorno in spiaggia e il giorno dopo ai Musei Vaticani tutto in metropolitana. E' una ricchezza spaventosa: praticamente nessuna grande metropoli in Europa (c'è Barcellona, che infatti sfrutta la cosa alla grande e grazie alla sua costa si è trasformata negli ultimi 20 anni diventando una città leader e apprestandosi, assieme a Berlino, a superare Roma come presenze turistiche) ha questa opportunità. 

Delle tre cose che puoi fare con la costa, Roma ne ha fatte solo due: edilizia popolare allucinante e mafiosa (fino sugli arenili: l'unico lungomare al mondo dal quale non vedi il mare perché le concessioni sono state date per lo più a dei banditi)  trasformando il litorale in borgata malfamata e preda della malavita piccola e grande; e poi abbandono, come in queste micidiali foto di Tor San Lorenzo. La terza cosa, lo sviluppo sostenibile di qualità, ancora non abbiamo iniziato a farla. Ma c'è tempo. O no? I progetti per realizzare grandi alberghi, servizi di qualità, musei, aree per il divertimento, zone pedonali, ciclabili, isole artificiali, acquari, tramvie lungo tutto il litorale, nuove architetture assegnando a grandi e giovani studi la riqualificazione degli stabilimenti sono tutti arrivati, no? O no?

21 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Buongiorno, un piccolo suggerimento. Provate ad affrontare l'argomento dei dipendenti, manager - dirigenti - semplici dipendenti- etcc..., della Banca D'Italia visto che prendono stipendi da favola -benefici di ogni genere - pensioni da capogiro - convenzioni di ogni genere - locazione abitazioni a vita con affitti da fame etcc... il tutto facendo lavori simili, niente di piu', di persone che lavorano in altri ambiti lavorativi pubblici e privati.
Invece di attaccare Atac cominciamo anche a parlare di altri ambientini.

Anonimo ha detto...

Questo articolo mi ha tolto le parole di bocca, dovrei quasi denunciare l'autore per plagio visto che sono esattamente le stesse cose che dico io da anni....
Quale altra citta' capitale ha il mare, e quale un mare dovi ci puoi fare il bagno? Solo Roma. Ebbene l'illuminata classe politica e dirigente cosa ne ha fatto ? Permesso una delle piu' vergognose speculazioni urbanistiche d'Europa, con case orride costruite sulle dune, neanche in Africa lo avrebbero permesso.

Quando qualcuno chiedera' un giudizio storico sulla classe politica italiana, bastera' dirgli: andate a Tor Vaianica, Tor San Lorenzo e Marina di Ardea, capirete tutto. Grettezza, ignoranza, mancanza di visione, corruzione, provincialismo, beceraggine, clientelismo...tutto e' riassunto in quella striscia di litorale..

Se Parigi o Londra avessero avuto tale ricchezza l'avrebbero trasformata in una miniera d'oro, in pratica ci avrebbero fatto campare mezza citta'.

Noi abbiamo invece costruito i Palazzi Armellini. Nulla contro chi li abita, ma se permetti il litorale lo sfrutto per creare quella ricchezza che poi servira' ad aiutare anche i piu' poveri e svantaggiati, non ci costruisco dei palazzoni che farebbero scappare anche il piu' disperato dei profughi arrivato a Lampedusa...

Questa e' l'Italia, questa e' Roma...cosa si potrebbe fare ?
Radere al suolo tutto, ma cio' sarebbe possibile solo se al governo ci fosse Stalin ed Hitler messi insieme....i politici italiani se la fanno sotto pure di abbattere una veranda abusiva....Addio Italia, quanto eri bella....

Anonimo ha detto...

8.48 AM, altro spreco in Italia. Questi sono intoccabili e poi c'e la prendiamo con i dipendenti pubblici con i dipendenti comunali con gli esuberi in ambito pubblico mentre ci sono ambienti, prendi Banca d'Italia, che nessuno ne parla ma c'è ne sarebbe. Parliamone, lo stipendio di un mese di un dirigente semplice corrisponde a quello di un anno del mio lavoro e poi parliamo di sprechi in altri ambiti. Come si viene assunti in Banca D'Italia per meriti o per raccomandazioni?

Anonimo ha detto...

secondo polo turistico, ve lo ricordate!? desaparecido, di questo passo non rimane neppure il primo

renzo ha detto...

Ad ogni modo, Barcellona ha gia' da diversi anni superato Roma come presenze turistiche internazionali... fate una ricerca su google per averne la conferma.

Anonimo ha detto...

Ve lo chiede l'Europa.
Lo realizza Napolitano +pd+sel+m5s.

Anonimo ha detto...

E questo e' niente, lo stadio che verra' a Tor di Valle, sarà un'altra giustificazione alla devastazione di un terreno che NON dovrebbe essere toccato. Anzi potrebbe essere usato x farci maneggi e magari agriturismo dove accogliere turisti che potrebbero visitare la citta' partendovi in bici,,, tanto c dare 1 idea delle tante cose che si potrebbero fare

Anonimo ha detto...

gli italiani in maggioranza vogliono che l'italia diventi una GIGANTESCA BIDONVILLE...
Hanno sempre votato sinistra x Roma ed hanno avuto quello che si meritavano.
Questo e' l'angolo di paesaggio tipico
per quelli di via del nazzareno a roma.
Tra poco arrivano de facto quelli dell'ISIS e faranno giustizia....tranquilli.

Anonimo ha detto...

vallo a dire a "jontella" che e' tanto entusiasta della costruzione dello stadio de "A MAGICA".(chissa' perche'..????)
C' avemo er sinnaco de roma che e' annato a nuovaiorke per piagne davanti a Pallotta che se stava a ritira' dalla costruzione di quel Bene Immobiliare di 1^ necessita' pubblica.
Di che ti lamenti.
Bisogna
costruire
costruire
costruire
cementificare
abbattere e ricostruire
asfaltare
costruire sempre
spalmare calcestruzzo ovunque

Degrado ergo sum ha detto...

Aritorna a gioca co SimCity.
Oppure emigra. Queste belle cose in Italia non sono fattibili n'è ora ne mai.

Anonimo ha detto...

In tutto il centro, sud ed isole, purtroppo il mare non da rispettare e proteggere ma da usare come discarica.

Luna ha detto...

Roma ha tutto: i monti (Castelli Romani) e il mare di Ostia. Occorre, oltre ad una profonda pulizia di immondizia di ogni genere, anche migliorare notevolmente il collegamento mediante mezzi pubblici. Si potrebbe costruire - in tempi ragionevoli - una ferrovia che collega Fiumicino con Torvaianica passando per il lungomare di Ostia (quindi le macchine non potrebbero più passarci). Il tutto andrebbe a beneficio dell'ambiente e dei nostri polmoni che respirerebbero meno anidride carbonica, nonché anche per i nostri occhi che vedrebbero un ambiente più gradevole. Inoltre si potrebbe recuperare la Colonia Vittorio Emanuele trasformandola in una città per ragazzi (e non come si diceva qualche anno fa in un casinò)... tutto è possibile, se si vuole (Ad Atene sul lungomare - simile al nostro - c'è una metropolitana collegata con la città; l'ho vista e provata un paio di anni fa... anche loro hanno molta speculazione edilizia, ma almeno in centro e il collegamento col mare è tutto più qualificato... perlomeno quando c'ero stata era così!).

Purtroppo non vedo segnali di miglioramenti su Roma, quindi per sognare mi sono comprata la mappa di una metropolitana di roma chiamata I have a Dream della tic edizioni, che non smette mai di sognare!

Forse in futuro, andrò via dall'Italia, per il momento è solo un'idea...

Anonimo ha detto...

Purtroppo funziona così, decide chi paga piu mazzette. E chi paga piu mazzette sono i signorotti del centro di roma , quei bottegai da strapazzo dei balneari e ovviamente i palazzinari.
Difatti, come hanno gia detto altri utenti, al difuori delle mura aureliane c'è: Una costa spettacolare che va da civitavecchia a gaeta, km e km di costa ricchissima di siti archeologici di ogni epoca, laghi, montagne e campagne...
Infondo non servirebbero grandi opere per rilanciare l'ambiente circostante l'area metropolitana, Ma cosa pretendete da presidenti di municipio e assessori che si fomentano quando impiegano mesi a costruire le rotonde?

roberto ha detto...

tanto per stare in tema

http://www.romafaschifo.com/2012/10/demolire-subito-gli-ecomostri-sulla.html

http://www.romafaschifo.com/2012/05/torvajanica-ma-vi-rendete-conto-no-ma.html

Anonimo ha detto...

PS: torvajanica, civitavecchia, sperlonga, gaeta ecc.... stanno al difuori del comune di Roma, ma diciamo che esisterebbe anche un'altro ente chiamato REGIONE che DOVREBBE avere come scopo quello di collegare e rilanciare al meglio tutti i suoi territori

L'Anonimo di prima ha detto...

... che poi Fare marketing delle risorse regionali non è neanche troppo complicato

L'Anonimo di prima ha detto...

http://www.cantabria.es/

un incazzato ha detto...

A vedere queste foto del litorale romano mi rendo conto che non solo Roma ma tutto l' hinterland, scusate la nuova "area metropolitana", è solo una vera grandissima merda!

Anonimo ha detto...

Sembriamo un disco rotto! Ma che aspettiamo? Ormai iniziamo ad essere tanti. E diciamo sempre, dovunque e comunque le stesse cose: chiediamo una cosa sola: rispetto delle regole che a Roma non esistono più! Passando alle questioni burocratiche, perché non ci rechiamo da un notaio, depositiamo il nome del nuovo movimento (Roma Fa Schifo) insieme al suo obiettivo politico e ad un logo personale. Per fare ciò basta essere in tre (e noi siamo molti, molti, molti, ma molti di più), per rappresentare le cariche istituzionali previste dalle legge italiana: quelle di Presidente, Segretario Politico e Tesoriere. Poi si apre una partita IVA e si chiede l'iscrizione alla Prefettura, indispensabile se si vuole partecipare alle elezioni. Tutto ciò affinché le nostre PAROLE possano assumere VALORE trasformandosi in FATTI! Dimenticavo leggiti la TEORIA DELLE FINESTRE ROTTE!

Anonimo ha detto...

Il litorale di Gaza e' piu' bello ed ordinato, speriano che gli israeliani si confondano, 2 0 3 missiletti e si cancella una delle piu' grandi vergogne d'Italia....

Anonimo ha detto...

ecco l'esempio del lungomare di Luanda, ANGOLA!!!
http://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/05/13/10/e2/skyna-hotel.jpg
http://www.portaldeangola.com/wp-content/uploads/2012/09/3589367782.jpg
https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xfp1/t1.0-9/10489665_329356283886791_1096190333993366317_n.jpg
https://scontent-b-cdg.xx.fbcdn.net/hphotos-frc3/t31.0-8/1008205_131808340357463_1042317057_o.jpg
https://scontent-a-cdg.xx.fbcdn.net/hphotos-prn1/t1/1521584_522747524490815_1334645801_n.jpg

ShareThis