Arriverà presto la prima pioggia autunnale. E la città si paralizzerà. Noi lo sappiamo già e ve lo dimostriamo qui

31 agosto 2014
Seguono un paio di email selezionate tra le tante che in questi giorni ci state scrivendo sulle condizioni delle caditoie. E' assolutamente ovvio, infatti, che caditoie da terzo mondo, non manutenute, abbandonate, vittime del menefreghismo e dell'incapacità di chi dovrebbe occuparsene, saranno inutili all'arrivo delle piogge autunnali. Ricordatevi di queste riflessioni quando giornali e tg vi parleranno di "bomba d'acqua". Inutile inventarsi nuove terminologie metereologiche: non esiste nessuna bomba d'acqua, esiste piuttosto una bolla di fancazzismo che fa paura.







Buona sera,
 
TITOLO: Ma perché Roma si allaga alle prime piogge? 

Domanda: Ma i 3.1 milioni di Euro stanziati dall’Amministrazione Capitolini per il piano straordinario caditoie sono stati spesi bene?
Risposta: Le caditoie contraddistinte da un numero a vernice sono state ispezionate, pulite, fotografate e georeferenziate.

Domanda: Ma successivamente l’Ama ha provveduto a spazzare con frequenze periodiche sopra i  il tombini in ghisa ?
Risposta: Ecco una documentazione fotografica di alcune caditoie pulite in occasione del “ Piano straordinario caditoie da 3.1 milioni di Euro” , voluto dal Sindaco di Roma 
Piero

***












Salve amici di RFS.
Mi ritrovo a scrivervi una seconda volta dall'Infernale Lido di Ostia, perché voglio fare una scommessa e vorrei avervi come testimoni. Ieri sabato 30 agosto scommetto che la prima pioggia autunnale allagherà le strade di Ostia e il Sindaco Marino si appellerà a imprevisti e catastrofici nubifragi! Ecco in che condizioni sono i tombini di Via delle Sirene.
Un saluto e voi.
Daniele

24 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

In altre città dove la manutenzione è data in appalto a ditte esterne sono previste sanzioni pecuniarie per ogni tombino o caditoia non funzionante. E' previsto a Roma?

Anonimo ha detto...

Sanzioni, multe, punizioni, licenziamenti, ormai sembra un blog dell'inquisizione.

Anonimo ha detto...

Concordo in parte con anonimo delle 9,23, sempre pronti ad invocare sanzioni e punizioni esemplari. Ho assistito ad una scena con una pattuglia di vigili che ha fermato una ragazza di 19 anni che guidava un'auto con assicurazione scaduta da 5 anni. E' arrivato il padre, il "sant'uomo" rivolto agli agenti ha detto: "ma voi c'è l'avete con me". Suppongo che anche lui a parti invertite avrebbe preteso punizioni esemplari. Non voglio difendere nessuno, faccio solo presente che molte amministrazioni locali ed in particolare i comuni, pur avendo le risorse intervenire PER DISPOSIZIONE DELLO STATO hanno l'obbligo di NON SPENDERE. In parole povere se ci sono le buche sulla strada anzich'è l'asfalto ci va il segnale di pericolo. QUESTA E' L'ITALIA

Anonimo ha detto...

Ridicolo e deprimente leggere commenti di persone che - carenti degli elementi di base della lingua italiana - criticano l'operato di un blog come RFS. Poveri noi, la debosciatizzazione e la distruzione definitiva di Roma (e del Paese tutto) è vicina...

Anonimo ha detto...

Logiche romane:
1)si denuncia un problema (in anticipo),
2)qualcuno che paga le tasse (stanco) si lamenta e invoca sanzioni (perche se lui non le paga le tasse, le sanzioni gi arrivano),
3) arriva uno che grida all'inquisizione,
4) un altro fa un paragone con uno che va in giro da 5 anni senza assicurazione.

Dall 1 al 2,c arrivo, ma il 3 e il 4 me li spiegate?

Marco ha detto...

Sono dispiaciuto nel vedere oltre al cattivo stato in cui versa la nostra capitale, alcuni romani che qui commentano aspramente gli articoli di RMF non riescano ad andare al di là delle provocazioni anche dure degli autori. Non pensate che se ognuno facesse il prorpio lavoro, se ci fosse un controllo dei progetti messi in atto e della loro effettiva utilità, si vivrebbe tutti meglio? Voi cittadini romani in primis, perché avete un potenziale di miglioramento del tenore di vita ENORME se solo ne fossero tutti coscienti; i turisti perché vedrebbero finalmente una città al passo coi tempi e accogliente nei loro confronti; tutti quanti perchè vedrebbero che i soldi della collettività vengono spesi con successo.
Dovete uscire da quella città, un anno invece che andare in vacanzia a Ostia andate a Madrid, a Parigi, a Lisbona, ma anche nei piccoli centri come Bordeaux, Granada, addirittura Marsiglia: sono città in cui le cose si fanno, e si fanno bene, e c'è manutenzione, e si vive bene! Finché non ne avrete coscienza voi stessi cittadini, finché non vi ribellerete a questa gestione vergognosa della cosa pubblica, non potrà mai essere una città in cui è facile e bello vivere, mi spiace.
Io dico solo una cosa: se Roma e i suoi abitanti avessero la stessa cura che ha qualsiasi altra città che è fiera e oegogliosa della sua immagine, avreste un tenore di vita e una qualità dieci volte superiore a Parigi o Londra. So che ce la si puó fare, ma serve un cambiamento di mentalità geneRale da parte di tutti.
In bocca al lupo..

Anonimo ha detto...

9:23
Ti sembra questa una città dove le sanzioni sono applicate in modo oppressivo? Ti sembra che ai cittadini venga succhiato il sangue con le sanzioni? Ma se qui ognuno fa quello che gli pare e non paga mai nessuno, di quale inquisizioni stai parlando?

9:49
Proprio perché non ci sono i soldi con le sacrosante sanzioni si farebbe cassa. Certamente il discorso sottintende una applicazione decente delle sanzioni. Poi le parti invertite non mi interessano, sono uno sport nazionale di cui faccio volentieri a meno.

andrea spiriti ha detto...

Ahahah... Ancora rido.. Riflessione condivisa :D

Anonimo ha detto...

abito nel quartiere don bosco.
stamattina ho guardato il cielo e poi il meteo, èe ho fatto la stessa considerazione ( arriva la pioggia e saranno laghi di acqua, buste de monnezza galleggianti e interventi dei pompieri all'incrocio viale g. agricola con via tuscolana).
Poi ho aperto il vostro blog e letto questo articolo.
Ciò dimostra che ormai roma è lasciata allo sbando in tutti i quartieri ( salvo tridente ove risiede la casta).

saluti da un cittadino ormai sconfitto

Anonimo ha detto...

Tranquillo anonimo, anche al tridente ognuno fa come ca**o gli pare, sicuro che non gli succederà nulla.
E' solo il tipo di degrado che è diverso: da noi ci sono ormai mense a cielo aperto totalmente illegali (via della Vite e via delle Carrozze, ad esempio) che da anni lucrano sul suolo pubblico senza pagare un euro; veicoli dei più furbi che parcheggiano dove vogliono con permessi per disabili (spesso di provenienza estera); strimpellatori incapaci che ammorbano a tutte le ore senza soluzione di continuità; venditori ambulanti che passano il tempo a giocare a nascondino con le forze dell'ordine.

Anonimo ha detto...

"La pioggia arrivera' e tu scolorirai...."
Ma i vigili che appartengono al nucleo "pulitori di catidoie" dove sono? Non puliscono? Eh? EHHHHHH?

Luna ha detto...

Concordo con Marco, osservando anche che vari commenti (salvando e rispettando le opinioni diverse!) sono frutto di provocazioni e tentativi di affossare il blog seminando zizzania.
Questo è un blog che dà fastidio perché dettaglia e fotografa la realtà smascherando furbate e manipolazioni varie.
A Roma c'è indubbiamente "qualche" forza lobbista che blocca ogni azione volta a sanzionare chi sgarra, in barba a chi paga regolarmente perché considerato "fesso".

Anonimo ha detto...

ribadisco quanto accennato in un commento di un altro lettore, le giunte precedenti hanno finito qualsiasi tipo di liquidità esistente, l'AMA, per cui lavora un amico,(svuota i cassonetti col furgone..) tiene il personale a terra e non lo fa girare perché non ci sono soldi,(e tranquilli gli viene anche decurtato lo stipendio in questa fase..)

Lavativi? scansafatiche? di sicuro ci sono come in ogni altro ambito lavorativo, prendiamocela con chi gestisce e "ordina" e non con chi è l'ultima ruota del carro

Anonimo ha detto...

Il blog documenta l esistente. Anche se non esistesse il blog cmq I Romani hanno modo di accertare lo stato di declino del proprio quartiere. La differenza riguarda il dibattito Che scaturisce tra I cittadini grazie a questo tipo di scambio di informationi.

Anonimo ha detto...

NON LA SOLUZIONE MA UNA DELLE SOLUZIONI POSSIBILI. ANONIMO DELLE 9,23, A PARTE ALTRO, CITAVA, SE HO CAPITO BENE, I VINCOLI DI SPESA, CHE ALCUNE VOLTE "GIUSTIFICANO" SOLUZIONI ASSURDE. COSA OSTICA A TANTI. SE COSI FOSSE, SPENDIAMO CIFRE ASTRONOMICHE PER LE INDENNITA' DI DISOCUPPAZIONE (NON STO ANDANDO FUORI TEMA), BASTEREBBE CHE INVECE DI LASCIARE QUESTE PERSONE A CASA A NON FAR NIENTE, GLI SI IMPONESSE, IN CAMBIO DELL'ASSEGNO CHE RICEVONO, DI LAVORARE PER ALMENO 4 ORE AL GIORNO (PER 5 GIORNI SETTIMANALI) PER LA COLETTIVITA', AD ESEMPIO PER QUESTE PICCOLE MANUTENZIONI.
SE NON DOVESSERO ACCETTARE SI DOVREBBE RIDURRE L'ASSEGNO AI MINIMI TERMINI. IN QUESTO MODO POTREBBE ESSERE SENSATO ANCHE L'ASSEGNO DI "CITTADINANZA".

Anonimo ha detto...

Questo blog da molto fastidio e pertanto questa sterile polemica sui commenti cancellati è un tentativo patetico di screditarlo. E fa bene Rfs a eliminare commenti inutili.

Anonimo ha detto...

Posso capire Che a qualcuno non piaccia il blog. Createne un altro intitolato roma is fantastic e ci confronteremo anche li... Non intendo essere polemica ...

Anonimo ha detto...

Il blog deve davvero infastidire qualcuno a giudicare dal numero di commenti/spam tutti uguali.
Spero vi paghino bene per passare la domenica a fare questo delicatissimo lavoro di copia-incolla.

Anonimo ha detto...

Blog o non blog la situazione purtroppo è documentata e visibile agli occhi di tutti,
Se poi si è perso il buon senso e si nega l'evidenza c'è ben poco da fare,
E' uno dei motivi per cui, vedendo alcuni commenti, stiamo sempre di più arretrando.
E' evidente comunque che questo blog dà fastidio.
Ci vorrebbe pooo per farlo chiudere: documentare quello che funziona a Roma. A partire dai tombini liberi. Ma in questo momento è possibile?

Anonimo ha detto...

Una immagine dalla metropolitana di Copenhagen allagata per un nubifragio. Ci sono anche tag alle pareti.
Solo per far vedere che una cosa eccezionale all'estero è normale qui: le foto della metro di Roma allagara non se le fila nessuno.

http://www.ilpost.it/2014/08/31/domenica-31-agosto/attachment/762079/

Anonimo ha detto...

Malgrado fossi nato negli USA, sono cresciuto a Roma. Recentemente, con moglie e figli siamo scappati. Vivevamo ai parioli, ma il degrado, il menefreghismo, l'arroganza, il disinteresse ed alcune altre decine di regole di base della civiltà mancando, non ce l'abbiamo fatta più. Siamo andati a vivere negli USA. Situazione non facile, ma 100 volte meglio. Almeno per chi abbia voglia di rimboccarsi le maniche. Roma ci faceva schifo ormai da anni; sentivo ancora dire "... ma è bellissima..." e spesso mi sembrava di essere malvagio a contraddire il buon pensiero. Anche perché, parlandone in tono realistico, sento venire il male a galla. Il male fatto da anni passati a mandar giù uno stile di vita letteralmente schifoso. In bocca al lupo, Roma. Anzi, in bocca alla Lupa.

bat21 ha detto...

Le mettiamo subito alla prova le caditoie senza manutenzione?

http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/meteo-roma--luned--peggiora-con-piogge-e-temporali-anche-intensi-66665

Per l'amico americano: hai fatto strabene.

Anonimo ha detto...

Siamo senza speranza, degrado irreversibile, ma vietare, multare e tassare sarà sempre la politica dei nostri amministratori.

seppia ha detto...

Forse il peggio non è ancora arrivato, dopo Alemanno e questo personaggio buffo, voglio proprio vedere il prossimo, magari arriva arlecchino hai visto mai....

ShareThis