Spazzamento automatico settimanale delle strade con divieto di sosta. Si fa in tutto il mondo, non si fa a Roma. Perché? E quanto sarebbe risolutivo?

20 luglio 2014





Volevo porre alla Vostra Attenzione la indecorosa situazione igienica di Via Capuana (allego foto della parte iniziale, da piazza Talenti).
E' vergognoso vedere in che condizioni sono le aiuole (?) , i tombini, sotto i marciapiede. Ma è possibile che non si possa fare una pulizia straordinaria facendo spostare per un giorno le macchine e soprattutto liberare i tombini dal fango? Dove ci sono i tombini coperti ogni volta che piove si crea una piscina con danni all'asfalto (come si può vedere dalle foto) ed alle macchine parcheggiate.
Oggi ho visto passare la macchina lavastrade; ma che senso ha passare al centro della strada lasciando i bordi in quelle condizioni.
Sono soldi e tempo buttati.
Non so di chi sia la responsabilità ma non vorrei che la risposta fosse proprio quella che la macchina passa ogni giorno!
Ing. S. Panzera

*Caro Ingegnere è un problema annoso. Enorme. Da una amministrazione realmente rivoluzionaria e riformatrice - come a Roma servirebbe - ci si aspetterebbe questo approccio: finalmente introdurre lo spazzamento delle strade come avviene in tutto il mondo occidentale e civilizzato. Almeno una volta a settimana. Da New York a Milano è dovunque così. A Roma quel che accade dovunque, non è accettabile. Ci provò Rutelli - l'ultima amministrazione a provare ad avere una visione - ma dovette rinunciare in virtù di atroci rivolte dei maghinari. Il motivo per cui le nostre strade sono in queste condizioni, il motivo per cui c'è questo atroce puzzo di piscio, il motivo per cui i tombini si intasano rendendo una tragedia ogni pioggerellina è anche e soprattutto causa diretta delle maghine. Non contente di distruggere l'estetica della città, non contente di rendere insicuro ogni passo, non contente di avvelenare l'aria, non contente di violare aree storiche, monumentali, pedonali, le macchine ci regalano anche l'impossibilità di vivere in una città pulita, igienicamente accettabile. Una tragedia di cui nessuno parla, che nessuno ha intenzione di affrontare. 
E non finisce qui, perché l'assenza del giorno di lavaggio stradale è causa anche delle decine di migliaia di vetture abbandonate o semi-abbandonate presenti in strada. Sapendo, infatti, di dover spostare l'auto ogni settimana pena multa o rimozione, tante persone rinuncerebbero alla seconda o alla terza auto, quella insomma che sta lì a ingombrare e basta ma in realtà non viene mai usata. La si tiene lì perché tanto nessuno ci dice nulla se ci rubiamo alcuni mq di suolo pubblico, ma in caso contrario... Viceversa l'istituzione dello spazzamento farebbe immediatamente sparire, a costo zero e istantaneamente, qualcosa come 40mila (queste le stime) auto abbandonate che giacciono in strada a Roma. Giacciono in strada perché le strade non hanno regole, non hanno cura, non vengono gestite. Ma se si comincia a gestirle chi possiede queste auto le dovrà rimuovere altrimenti le rimuoverà il Comune. Una operazione che, senza manco un costo, vale quanto un intero piano parcheggi: 40mila posti auto in più in un attimo e molti, ma molti problemi di parcheggio in meno. Il giorno di pulizia strade, infatti, non serve soltanto per motivi igienici, ma anche per impedire che il suolo pubblico venga usurpato e depredato da auto che trovano un posto e poi se lo tengono (le vediamo in tutti i nostri quartieri) per sempre o comunque per mesi. Chi vuol tenere un'auto ferma dei mesi, deve comprare un box non si può fregare un pezzo di pubblica via. Ecco perché la pulizia delle strade è ancor più strategica per una città come Roma. Perché non si fa?
-RFS

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Assolutamente vero. Il livello di analfabetismo di politici e amministrazioni si riversa inevitabilmente in forma di degrado per le strade.

Purtroppo continuiamo a votare una classe politica non all'altezza e a pagare stipendi di dipendenti comunali che - quasi sempre - non sono da meno.

Anonimo ha detto...

la classe politica è quella che degnamente rappresenta la popolazione e da questa viene votata con grande orgoglio di appartenenza, da una parte e dall'altra. è ora di finirla col dare la colpa alla politica, è un'alibi troppo facile, a Roma ci sono milioni, MILIONI di incivili, ci vorrebbe un carabiniere (armato) dietro ad ognuno di questi.

Anonimo ha detto...

Basta usare le lance, non serve spostare le auto.

Anonimo ha detto...

si, il tombino otturato sotto la macchina parcheggiata lo pulisci con la lancia...come no! ancora alibi, scuse, sciatteria, indolenza, voglia di fare un cazzo!!! andate affanculo!!!!

Anonimo ha detto...

Quanto mi sta sul cazzo sta storia dei maghinari, dei romanari ecc. Avete rotto i coglioni!! Siete ridicoli!!
Sempre a fare la morale e a scaricare le colpe sui cittadini!! Se nessuno passa a pulire le strade non è colpa delle auto!! Non le puliscono in ogni caso!
Inoltre, facendole spostare, con la carenza di parcheggi che c'è, sarebbe un problema reale, quindi i "maghinari" hanno le loro ragioni. Infami!

Anonimo ha detto...

@Anonimo 10:30
Le lance sporcano le auto in sosta e sparano la sporcizia in giro, perfino addosso ai passanti....
LA RAMAZZA bisogna usare!!!
Anzi, a Londra, zona Paddington Station i marciapiedi vengono puliti con la scopa !!!
Per il resto PRIMA servizi pubblici efficienti, poi impedimenti alla circolazione privata.... e se la metro si ferma o l'autobus fa ritardo.... rimborso della corsa e ritardo giustificato a lavoro....
A.

Anonimo ha detto...

L'ama non fa un cazzo tutto il giorno... I nostri netturbini sono i più fashion di tutti.. Occhiali da sole, ipod, giornale sotto braccio.... Ma lavorate!!!! Fannulloni!!!!!

Anonimo ha detto...

Marinooooo!!!!!!!! Se ci sei batti un colpo... Oltre che rubare lo stipendio tu e la tua giunta sarebbe ora che vi diate da fare per sistemare questa città....Siamo stufi.. Non vi sopportiamo più.... Perché la Germania non ci viene a conquistare?????

Anonimo ha detto...

comunque ce la prendiamo tanto con gli abusivi le bancarelle, i cartelloni e i vigili ma la cricca più schifosa è quella dei maghinari, non c'è dubbio.

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2014/07/20/news/violenza_stradale_casi_in_aumento-91933106/?ref=twhr&utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

Anonimo ha detto...

E' vero. Stavo notando l'altro giorno una macchine che si è tolta dalla sosta ed il tombino sottostante completamente intasato.
Poi quando piove ce la prendiamo con le bombe d'acqua!
Ma in una città dove le strisce pedonali e tutta la segnaletica a terra, importantissima per la sicurezza, viene disegnate intorno alle vetture che ci parcheggiano sopra cosa ci vogliamo aspettare che la pulizia consenta la rotazione della sosta?
Le strisce pedonali saranno pagate come verniciate per intero ma spesso, troppo spesso, non è certamente così .
Qui ci vuole gente con gli attributi sotto. Ma ci sarà ancora?
Continuate comunque così. State facendo comprendere che con una sola operazione si potrebbero sistemare diversi problemi di questa città. Internet è sempre una canale di comunicazione potentissimo.
Poi se non si vuole capire ci sono sempre le prossime elezioni...


bat21 ha detto...

Perfettamente d'accordo. Per dare una sveglia a questa accozzaglia di zotici lo stato centrale dovrebbe negare altre forme di sostegno alla citta come fatto con l indegno salvaroma. Comunque certo con una maggioranza di coatti e una minoranza di persone per bene (di cui un sottoinsieme di queste discute su questo blog) questa citta' non ha speranza.
(ps i troll che scrivono qui che pensanl che rfs getti fango sulla citta' sappiano che la citta' il fango se lo getta da sola addosso col comportamento indegno di molto suoi cittadini...)

bat21 ha detto...

Forse sulla maggioranza della popolazione sono stato un po' forte. Nella realta' non ho elementi per dire se il coattume e' risicata maggioranza o robusta minoranza. Detto questo qui dal capoluogo lombardo Sesto san giovanni ha la rotazione (cosa che a me non provoca nessun problema) mentre Milano l'aveva ma e' stata tolta probabilmente pet la pressione dei maghinari locali...comunque a differenza di Roma la pulizia viene effettuata abbastanza con cura.

Anonimo ha detto...

Ho una idea...impieghiamo il personale ama e atac e comunale in soprannumero negli uffici, spostandolo su delle bike swipe, ovvero biciclette (a pedalata assistita) swipe spazzanti cioè questi pedalano poi si fermano e spazzano, caricano il rimorchio della bici di spazzatura e poi si dirigono in appositi centri di raccolta. Che dote ci avvicineremmo alla'Europa in questo modo? Gli automobilisti proprietari dei veicoli eventualmente ostruenti tombini potrebbero essere avvertiti mediante una programmazione informatica con un SMS ed essere invitati a far ruotare l'auto. Naturalmente la bike swipe potrebbe indicargli il parcheggio più vicino ed anzi riservargli un posto per il disagio. Credo che in merito alla'odore di urina che ho letto qualcuno sembrerebbe avvertire nelle strade si potrebbero installare dei vespasiani sui marciapiedi onde consentire a chi necessita espletare i suoi bisogni. Più che si potrebbe fare vediamo... Uhmmm non so....

Anonimo ha detto...

Si potrebbe investire danaro per una campagna di sensibilizzazione rivolta agli automobilisti per convincerli ad usare la bicicletta e.... Voilà!!!! Tutti i problemi sarebbero risolti! Le acque piovane defluirebbero non più impedite da tombini ostruiti da auto, l'aria pulita convincerebbe la gente a lavarsi e profumarsi e di conseguenza si creerebbe un circolo virtuoso multietnicostratificato socialmente e senza barriere.... E tutto questo grazie alla biciclette!!!! Facciamo ruotare le auto!!!

Anonimo ha detto...

Certo amico automibilista, anche se lavori a 35 km da casa puoi usare la bici, magari il prossimo anno tu iscrivi al Tour de France e lo vinci...come dici? Non ti danno le ferie per il Tour? E vabbe', ti fai licenziare, vuoi mettere pero' con quale facilita' defluirebbero le acque piovane/




Ma perche' nun v'ammazzate?

Anonimo ha detto...

@luglio 20, 2014 1:39 PM
I maghinari hanno alcune ragioni, ma non tutte le ragioni.
Sara' vero che Roma e' stata tirata su alla caxxo senza un rete di metro come si deve, e questo dal dopoguerra, attraverso il boom edilizio, fino a qualsiasi quartiere che si tira su oggi (e non tirate fuori la scusa dell'archeologia; io personalmente varerei un piano di sequestro di salute pubblica delle imprese circoscrivibili alla categoria "palazzinari", che hanno, complici le lombrosiane amministrazioni comunali e nazionali, edificato una citta' destinata all'handicap motorio, e le costringerei a fare 3 o 4 nuove linee di metro; e perdonatemi se sembra una soluzione autoritaria).
Tuttavia ritengo che un miglioramento non possa non passare attraverso un'opera di rieducazione civica: tu l'auto una volta a settimana, ma facciamo anche ogni due, ci possiamo pure mettere d'accordo, la ruoti punto e basta. Devi farti 1 km a piedi, te lo fai e zitto. Fa parte del tuo obbligo civico verso la comunita'. Poi se trovi il tombino otturato ancora dopo ogni pulizia, posso pure essere d'accordo che si passi a rieducare chi non ha fatto il suo dovere: il primo, dall'ultimo degli impiegati al primo dei dirigenti, che si becca ad aggrapparsi al mantra de "ma purtroppo in Italia/da noi funziona cosi'", lo si manda in strada a stappare i tombini con le unghie.
E' arrivato il momento della pieta' nulla e comprensione zero.

Anonimo ha detto...

ma non avete visto che i tombini più che intasati sono cementificati con l'asfalto? avoja a spostà le macchine. E comunque a Milano la pulizia delle strade veniva fatta facendo spostare le macchine (vorrei farvi vivere l'esperienza anche solo per sei mesi, poi rido) e la città si allagava lo stesso. Viene fatta con le lance e la città si allaga lo stesso. Ma de che stamo a parla'!

Anonimo ha detto...

"""Non contente di distruggere l'estetica della città, non contente di rendere insicuro ogni passo, non contente di avvelenare l'aria, non contente di violare aree storiche, monumentali, pedonali, le macchine ci regalano anche l'impossibilità di vivere in una città pulita, igienicamente accettabile. Una tragedia di cui nessuno parla, che nessuno ha intenzione di affrontare"""
Posso dire una cosa sola?: A) ho un auto ecologica. B) non parcheggio sopra la fontana dei fiumi; C) ben volentieri toglierei l'auto se una volta a settimana passassero a pulire (poi gli toccava lavorare) D) vorrei liberarmi dell'auto che ha costi alti ma per motivi di sicurezza e di igiene non si possono usare i mezzi pubblici; E) ho una guida civile e rispettosa di tutto il Cds...ma perché dovete sempre offendere a priori o fare di un'erba un fascio? ma a questo odio verso le macchine in maniera cosi estremista da dove deriva? mi sento offesa. Io sono una persona che usa l'auto, ma sono una persona civile. Chi ti azzanna ti offende a priori, non è tanto civile...

Anonimo ha detto...

Fino a qualche anno fa c'erano i cartelli che indicavano i giorni di pulizia delle strade con relativo divieto di sosta e rimozione, di solito due giorni ale mese in orari limitati. Ora hanno tolto anche quelli e la monnezza si accumula per non essere mai rimossa. Ma che te voi riformà, questa città è popolata da animali che reputano qualsiasi regola del vivere civile una violazione dei loro intoccabili diritti, gente che in altri contesti più civili sarebbe emarginata e forse si vergognerebbe pure.

Anonimo ha detto...

Se ci dite di spostare l'auto per pulire la strada, malgrado il disagio, noi siamo ben contenti, così almeno puliscono!
Da come si legge nell'articolo, sempre molto offensivo contro i cittadini, sembra che siano le auto ad impedire la pulizia e la cosiddetta "rotazione".
NO!! Non è così. Nessuno ha mai organizzato tale pulizia e nessuno ha chiesto di spostare le auto!
Invece di insultare i cittadini creando solo odio, e quindi un clima sempre meno vivibile, chiedete di pulire le strade!

Anonimo ha detto...

Posso capire la reazione, ma che nn si possano usare i mezzi x motivi di igiene e sicurezza fa un Po ridere. Fanno schifo,il più delle volte, ma da qui a dire che nn si possano usare per questo... Fare di un erba un fascio aiuta a sintetizzare, vale un Po per tutti, no?

Anonimo ha detto...

comprare un box a 80 mila euro? certo! D'accordo sulla pulizia strada ma bisognerebbe anche regolamentare la sosta: in quei quartieri dove non ci sono strisce blu è il caos totale (Montesacro). C'è gente che ci lavora e usa la macchina parcheggiando la mattina e andandosene la sera giusto il tempo per lasciare libero il posto ai frequentatori di locali, così i residenti non trovano un posto né di giorno né di notte neanche a morire!

ShareThis