Tutte le aree verdi in condizioni vomitevoli e disgustose. Ecco tante foto del Parco Sangalli a Torpignattara

28 luglio 2014



















Volevo segnalare la situazione scandalosa in cui versa il Parco Sangalli a Torpignattara. Le foto scattate in data 26 luglio 2014 testimoniano un degrado spaventoso, in un parco che in qualsiasi altra città, e non solo occidentale, sarebbe tenuto pulitissimo e con fiori e piante ornamentali, visto inoltre il pregio di avere un suggestivo acquedotto romano. Che dire... altre parole non servono se non denunciare a tutte le autorità ed istituzioni competenti una situazione che da troppo tempo ormai è vergognosamente abbandonata e lasciata a se stessa.
Un cittadino disgustato

32 commenti | dì la tua:

sam ha detto...

a Roma non c'è la disposizione che non si può bere con le bottiglie oltrepassate le 10 di sera?
oppure mancano i controlli?

Anonimo ha detto...

dovremmo essere noi a querelare il Partito Delinquenti per questo schifo!!!

Anonimo ha detto...

Ah ma perché Torpigna fa ancora parte di Roma, anzi dell'Italia? Non si finisce mai di imparare!

Anonimo ha detto...

I 62000 che fecero sciopero qualche settimana fa' ? Tutti impegnati in lavori di alto concetto, non possono sporcarsi le mani, pori cocchi.
NEANCHE A CALCUTTA SCENE DEL GENERE.....

Anonimo ha detto...

Qualche tempo fa in zona Ponte Milvio, un gruppo di persone si era organizzato per pulire la passeggiata lungo il Tevere. Una cosa spontanea, nata tramite un qualche comitato di quartiere...
Dato che le istituzioni non fanno nulla, perchè non continuare ad organizzare eventi simili in tutte le zone di Roma? Basta averne la voglia...

Anonimo ha detto...

si cerca di attivarci con il quartiere, e lo facciamo di tanto in tanto, ma poi tutto ritorna allo stato di degrado in pochi giorni.. perchè non c'è un servizio di pulizia costante in quest'area???

Anonimo ha detto...

Non c'è neanche da nessun'altra parte, è questo il problema...C'è tanta gente che si lamenta e basta, purtroppo qui per far funzionare le cose tocca attivarsi e FARE senza aspettare che nessuno venga in aiuto, visto che la maggior parte delle persone sono abbastanza menefreghiste (sopratutto chi è nelle istituzioni a quanto sembra, ma non voglio fare di tutta l'erba un fascio...)

Anonimo ha detto...

Ztl, permessi falsi in cambio di "bustarelle". A giudizio ex vicecomandante dei Vigili

A rischio anche i beneficiari dei pass che potrebbero essere accusati di corruzione o concorso in truffa
http://www.06blog.it/post/115864/ztl-permessi-falsi-in-cambio-di-bustarelle-a-giudizio-ex-vicecomandante-dei-vigili
-----
VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI? VIGILI? VIGILI? VIGILI ROMANI?

(Ps. ai gestori del sito Romafaschifo: se pensate che questo commento sia SPAM, valutate se è in topic con tutti i post che pubblicate e poi ditemi se vi sentite di cancellarlo.. Questa in in certo senso VUOLE essere una provocazione per mettere in evidenza che in altre CITTA' è prerogativa e responsabilità di un corpo specifico di polizia urbana prevenire gran parte del Degrado. Quando questo corpo abdica alle sue funzioni credo sia inevitabile che Roma diventi ROMAFASCHIFO). E' un modo per aprire un dibatti sul CENTRO dei problemi e se vi è un conflitto di interessi tra il Sindaco di Roma e questo corpo e la sua organizzazione.Questo perchè in altre città dove le cose "funzionano" ciò appunto non avviene.)


Anonimo ha detto...

tutta la città è ridotta così e il bello è che ci chiedono pure di pagare la tassa sui rifiuti e altro per ricevere in cambio questo schifo: ci rapinano continuamente dei nostri averi

Anonimo ha detto...

Oh, mica mi diventerete sciatti pure voi: raddrizzate le foto quando vi arrivano capovolte! Con stima, Demetrio

Anonimo ha detto...

Non capisco cosa c'entri un funzionario della municipale corrotto nel topic di un parco ridotto ad uno schifo. Oddio, c'e' da dire che l'anonimo delle 7:05 ce l'ha attaccato anche al bagno quel commento vista la fequenza con la quale lo posta.
Credo che sia stato bocciato al concorso da vigile e ormai sia in preda ad una vera e propria sindrome.

Anonimo ha detto...

La cittá é ridotta così perché c'é un sindaco demente che se era bravo restava a fare il medico, questo é il regalo che ci ha fatto il PD incapace appoggia solo le illegalitá tutela i Rom. e gli abusivi anzichè gli onesti cittadini romani ha reso Roma un porcaio e ora con l'azione di Ostia: spiagge libere distruggerà anche il litorale romano perchè lui é incapace di gestire ordine e pulizia. Dobbiamo agire.....

Anonimo ha detto...

Questo parco è bellissimo e con quell'acquedotto...mi fa male vedere queste immagini...in Irlanda, Francia o Germania, questo non sarebbe solo un semplice parco ma sarebbe stato sicuramente trasformato in un'attrazione turistica...che amarezza ragazzi...

Anonimo ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/02/germania-cultura-del-vuoto-a-rendere/340264/

Anonimo ha detto...

che le municipalizzate siano costose ed inefficienti è acclarato

rimane però il fatto che anche con maggior efficienza da parte dell'ama e più controllo da parte dei vigili (cose che all'estero sono date per scontate) non si verrebbe però a capo del problema visto che le aree verdi sono ormai bivacco permanente di immigrati

a roma ormai un terzo della popolazione è immigrata, gran parte della quale fatta di sbandati. E' qui la radice del problema. Tu puoi continuare a pulire e ripulire ma se hai in città decine di migliaia di sbandati, questi te li ritrovi comunque in giro a fare danni.

E ormai i giardini e le aree verdi non solo sono ridotte ad una discarica, ma sono anche zone di cui la cittadinanza non può più fruire, stante la costante presenza di gente anche pericolosa.

Questa è l'immigrazione. Costi e degrado. Criminalità e illegalità. Dovunque arrivano, questi ricreano lo schifo del loro paese d'origine a casa nostra. E' così, anche se i buonisti continuano a negare l'evidenza.

Se non si ferma l'invasione e non si mandano via quelli che già stanno qui, il problema è solo destinato a peggiorare.

Anonimo ha detto...

roma è in mano a delinquenti vandali e sbandati, in gran parte immigrati

i controlli non ci sono, di punizioni e galera neanche a parlarne

di fatto per i cittadini vige il coprifuoco e dopo una certa ora (ma in alcune aree anche di giorno) parchi e giardini sono off-limits

sinceramente non vedo altra soluzione che ronde di quartiere visto che siamo abbandonati a noi stessi

ormai il territorio va riconquistato dalla cittadinanza ma per fare ciò ci vuole disponibilità e impegno da parte di tutti

nella speranza poi che questo governo infame, invece di sperperare le nostre tasse per far entrare altri immigrati e altri zingari, torni a tutelare le forze dell'ordine, dando loro più risorse, più uomini e, soprattutto, leggi e poteri che consentano di contrastare veramente la feccia

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 10.55 afferma in sostanza che la colpa è praticamente degli immigrati che sporcano, in buona parte è vero ma è anche vero che molti anzi troppi cittadini romani sporcano e hanno poco senso civico a riguardo.

claudio ha detto...

in quel parchetto se mi ricordo bene ci fu anche una violenza sessuale tempo fa....ormai la sera in quelle zone non ci si puo piu andare tranquillamente...
Troppa sporcizia e secchietti troppo piccoli per chi ancora insiste con "non sono gli stranieri" faccio presente che la maggior parte delle volte che si trovano parchi in mezzo alle bottiglie di birra si trovano in zone ad alta concentrazione di stranieri abituati al bivacco e alla zozzeria...certi non sanno nemmeno cosa voglia dire secchio dell'immondizia ed in certe zone aumentano anche molte "frutterie" finte che la sera si trasformano in rivendite di alcolici aperte fino a sera inoltrata ritrovo di ubriaconi e gente poco raccomandabile....
Parlo così perche sono spesso da quelle parti ed avevo anche un negozio ...che manco a farlo apposta adesso c'è una frutteria:D

Comunque il comitato di quartiere potrebbe un giorno di questi organizzare una battuta e ripulire il parchetto anche perchè ci vanno a giocare i bimbi

Anonimo ha detto...

in ogni quartiere, quelli che erano una volta i giardinetti sotto casa, dove magari la sera d'estate ci si vedeva per un po' di fresco e una fetta di cocomero, gli anziani a chiacchierare fumandosi un toscano oppure di giorno le mamme portavano i bambini, sono adesso TUTTE occupate perennemente da bivacchi di IMMIGRATI, lerci, violenti, arroganti. Sono venuti a comandare a casa nostra, ci stanno costringendo a rimanere chiusi in casa e stanno trasformando i quartieri in quella fogna a cui loro sono abituati nei paesi di merda da dove vengono. Questa è la verità. Che si dica una volta per tutte. Altro che razzismo, siamo noi le vittime !!!

Basta con l'immigrazione. Basta con l'invasione. Basta coi selvaggi. La gente non ne può più. Ci siamo rotti il cazzo !!! Ministro Alfano, cacciali via invece di andarli a prendere a domicilio. Che aspettiamo, che arrivi anche ebola ???

Anonimo ha detto...

Roma non ha mai brillato per senso civico, pulizia ed efficienza. Però la situazione era gestibile e la vita tranquilla fino all'arrivo degli IMMIGRATI.

Queste bestie hanno stravolto la vita in città e portato una altissimo livello di degrado, illegalità e criminalità.

Roma è diventata una città pericolosa. Un sentito grazie a chi ha fatto e fa ancora entrare in Italia queste orde di immigrati, quasi tutti sbandati e criminali.

E' di ieri però la notizia (ignorata dai telegiornali) che nelle periferie stà montando la protesta e gruppi spontanei di cittadini si stanno mobilitando per dire NO all'arrivo di altri asiatici e africani. E' importante però che sempre più persone scendano in piazza in difesa dei nostri quartieri e delle nostre famiglie.

E' tempo di riprenderci la città e rimandare la feccia da dove è venuta. Di zingari e immigrati abbiamo le palle piene !!!

Anonimo ha detto...

No, i vigili non c'entrano, infatti la pulizia dei parchi e il degrado non sono di loro precisa competenza; e i bambini li porta la cicogna.

"autorità ed istituzioni competenti" a Roma non esistono né autorità né istituzioni né soggetti competenti

Anonimo ha detto...

Io non ho mai visto vigili con scopa e paletta.

Anonimo ha detto...

signori chi indossa una divisa deve far osservare le leggi ed i regolamenti
le leggi e i regolamenti sono fatti dai politici
i politici li votiamo noi
se cerchiamo un colpevole guardiamoci allo specchio
perché nella maggior parte dei casi la pena è una semplice sanzione amministrativa che il nullatenente italiano , il nomade extracomunitario non la temono di certo.
complimenti per il blog

Anonimo ha detto...


""Anonimo delle 10.55 afferma in sostanza che la colpa è praticamente degli immigrati che sporcano""
Si loro sporcano perché vengono da paesi sottosviluppati, e non hanno un minimo di civiltà. Ovunque passano stranieri soprattutto dell'est trovi bottiglie di birra. In ogni caso sono solo loro che essendo abituati a dormire in grotte o capanne si piazzano in ogni spazio verde della città, una volta andai negli anni ottanta a fare un'escursione lungo l'aniene all'altezza di fidene/castel giubileo nella natura...provateci ora...ti va bene se non ti accoppano...

Anonimo ha detto...

Aoh tranquilli, ha detto il sindaco marino in onda su la 7, che dal 31 luglio cambia tutto e Roma sarà pulitissima... dai che domani è già 30....

Anonimo ha detto...

Un terzo sono quelli censiti! Ma siamo metà e metà se ci dice bene... (hai mai sentito di stranieri irregolari sul suolo nazionale??) Considera poi che l' età media degli italiani è geriatrica mentre loro sono tutti giovani, quelli che arrivano e hanno più o meno tutti la rispettabilissima usanza di fare 3\4 figli a coppia, quindi ci metterei la firma x tornare a quando "solo" una persona su tre non era italiana!

Anonimo ha detto...

La vita quotidiana del romano medio, di una normale giornata di lavoro:
1) lavavetri al semaforo aggressivo;
2) oppure zingara aggressiva alla fermata o davanti tutti i supermercati/chiese
3) senegalesi che vogliono venderti calzini/fazzolettini a tutti i costi
4) bangladesch a tutti i benzinai assunti o a chiedere soldi al sel service
5) ogni spazio verde con capanne di ogni genere abitate da zingari o sbandati
6) stazioni e posti vari con barboni di ogni tipo e punkabbestia insomma parassiti
7) i cinesi si sono comprati mezza Roma
8) quelli dell'est si sono presi il settore edile più o meno in nero
9) gli arabi (quelli che 20 anni fa vendevano collanine) hanno tutti i ristoranti
10) i filippini tutto il mercato colf/pulizie
CI SIAMO ROTTI I COGLIONI.

Anonimo ha detto...

Mi farebbe molto piacere sapere quante utenze della tariffa dei rifiuti sono intestate a cittadini stranieri.
CHI SPORCA ED È INCIVILE SBAGLIA E BASTA, MA TOLLERO ANCORA MENO CHE A SPORCARE SIA CHI NELLA SOCIETÀ PRENDE E RESTITUISCE SOLO DEGRADO.

Anonimo ha detto...

FERMO RESTANDO CHE CHI SPORCA ED È INCIVILE SBAGLI A PRESCINDERE, vorrei sapere quante utenze della tariffa dei rifiuti sono intestate a cittadini stranieri, perché è ancora peggio è se a sporcare è chi prende per restituire solo degrado. Per intenderci, abbiamo già la tariffa al massimo, quest'anno aumenterà del 4% e la città è una fogna. In ultimo non scordate quanti accampamenti abusivi vengono bonificati e quindi che anche se mal utilizzate, le troppe risorse che ci strizzano, non sono illimitate.

Anonimo ha detto...

Scusate ma chi è che deve multare i cittadini (extra o no comunitari) se buttano per terra la spazzatura??
---
Chi è che deve multare i "finti banchi frutta" se nascondono alcolici nel banco?
---
Chi è che deve multare i banchi frutta se continuano a operare la sera (fuori dall'orario della licenza comunale)??
---
Chi è che deve vigilare contro i bivacchi spontanei?
--
Bho! Mi sembra che noi romani ci siamo abituati al degrado di Roma e lo giustifichiamo un pezzetto alla volta.

Come la storia della rana in pentola: se metti una rana nella pentola, in acqua fredda e poi la meti sul fuoco essa non sentirà l'alzarsi della temperatura; grado dopo grado, un passo alla volta finirà bollità, senza accorgersene!

Forse siamodiventati un pò così: dove giustifichiamo la mancanza di intervento di chi ha il DOVERE di fare le cose. Ci siamo abituati, come la rana in pentola sul fuoco.

Faremo la fine della rana.

Anonimo ha detto...

si perché le case-negozio? non vedete in molte zone i negozi che diventano case? li dentro ci abitano perlopiù extracomunitari e comunitari est europa, lì non ci si può prendere la residenza perché accatastati come negozio, però la spazzatura eccome che la producono se ci vivono in 4...e che secondo voi la pagano?? seee...e la spazzatura che producono i bancarellari banladesc provate a vedere cosa lasciano a terra dopo che c'è stata una delle loro bancarelle...

Anonimo ha detto...

parco frequentato quais esclusivamente da stranieri zozzoni

ShareThis