Tutto lo schifo attorno alla Stazione Tiburtina. Un suq di bancarelle a umiliare uno dei terminal e delle aree di sviluppo più strategiche della città

8 luglio 2014
Una nuovissima stazione ferroviaria. Uno sviluppatore immobiliare americano che sta costruendo un piccolo quartiere di qualità. Il terminal dei bus più importante della città. Forse domani un sistema di parchi lineari lungo la ex tangenziale. E poi loro. Incredibile. Impensabile da qualsiasi altra parte del mondo. E la cosa grave è che sono autorizzatissime. 

33 commenti | dì la tua:

sam ha detto...

basta
io vado a comprarmi un furgone e vado a vendere stracci per strada
-niente scontrino
-nessuna multa
-nessuna dichiarazione redditi
-tutto legale

Anonimo ha detto...

#bancarellopoli

Anonimo ha detto...

Alla stazione metro di ponte mammolo stanno talmente bene che si sono moltiplicati e stanno tutti vicini vicini... al punto che per entrare o uscire ti devi mettere di traverso!!

Anonimo ha detto...

lo schifo fuori ? provate ad entrare dentro la stazione metro, tra sporcizia e urina, zingari e accattoni, e la metro che passa ogni morte di papa, zeppa, sporca e vandalizzata

proprio un bel biglietto di visita per i tanti turisti che arrivano a roma

ma tanto poi lo schifo lo vedrebbero comunque dappertutto

e marino che fa ? aumenta le autorizzazioni per bancarelle e cartelloni, riduce roma ad una pattumiera, accoglie orde di profughi a spese del comune e blatera di "giornata dell'orgoglio rom" e altre assurdità del genere

se il destino di questa città sembrava (quasi) segnato, è chiaro che questo sindaco stà dando il colpo di grazia

evidentemente ha ragione il califfo musulmano quando dice che conquisteranno roma, perché questa è una città che si è già arresa

questa è la città multietnica, stracciarola e pezzente, sogno dei buonisti e dei predicatori che nella monnezza e nel terzomondismo sguazzano e lucrano

grazie marino, a te e a gli altri bastardi come te che vogliono la bangladescizzazione di questa città

Anonimo ha detto...

ma il pos e il redditometro non valgono per le mafie bancarellare ?

perché vengono concesse altre licenze ben sapendo che oltre al degrado queste bancarelle immonde provocano danni enormi alle nostre aziende, al nostro commercio e operano totalmente esentasse ?

chi ci mangia sopra?

il sindaco ? qualche assessore ? il PD ?

la magistratura dov'è ? la finanza dov'è ?

Anonimo ha detto...

prendetevi la briga di andarvi a leggere gli indici economici delle grandi città sui svariati rapporti di varie organizzazioni internazionali

gli investitori esteri stanno scappando da questa città e roma sta precipitando come attrattiva per nuovi investimenti

il settore turistico è sempre più in crisi, sorpassato da tante altre mete turistiche

il commercio a roma sta letteralmente morendo

i prezzi delle case sono diminuiti del 10% e sono in ulteriore calo

la qualità dei servizi e delle infrastrutture è da terzo mondo

il crimine, l'illegalità, la corruzione e l'abusivismo dilagano, così come l'arrivo di immigrati, zingari e accattoni da ogni dove

grazie marino

un incazzato ha detto...

Ma quando c.... scendiamo in strada a protestare contro questo schifo?
Vogliamo difenderla questa città? Sì o no?

Anonimo ha detto...

è proprio vero....ma chi ringrazia ironicamente Marino è assiduo lettori del messaggero???? avevamo Aledanno, poteva fare il sindaco alla Rudolph Giuliani, aveva tutto: di destra, regione di destra, polizia pronta a manganellare, interi quartieri che lo osannavano, e che ha fatto? gnente! un incapace totale. senza buttarla in politica, il pesce puzza dalla testa. perchè a Roma solo le nullità si candidano a sindaco?

Anonimo ha detto...

ricordo che quando alemanno (che pure ha le sue colpe) ha provato a far passare ordinanze anti-accattoni, anti-nomadi, anti-roulotte è stato non soltanto attaccato da sinistra (fascista, razzista, etc etc) ma anche boicottato dalla componente cattolica della sua maggioranza, spinta dalla lobby terzomondista di sant'Egidio, caritas e altre associazioni a delinquere simili

i catto-comunisti sono la rovina di questa città

e questa massa di accattoni africani e asiatici (Dio li stramaledica) sarà presto messa in condizione di votare... così potrà restituire il favore a chi li protegge

e fra qualche anno gli italiani saranno in minoranza e questo paese sarà il bangladesh d'europa

bella prospettiva, eh ?

Anonimo ha detto...

AUTORIZZATISSIME?? Ora o mai più, magari con l'aiuto di qualche politico onesto di buona volontà, dobbiamo spulciare queste "autorizzazioni" per VERIFICARE che siano state rilasciate in modo legittimo e che i banchi siano gestiti in modo conforme all'eventuale autorizzazione.

Comunque, dalle foto si può dedurre che quasi tutti i banchi non sono gestiti in modo regolare p.e. per quanto attiene dimensioni ed esposizione merce.

DOMANDA INGENUA: avete mai visto questi ambulanti emettere scontrini fiscali??

Anonimo ha detto...

Quando Oriana Fallaci parlava di Eurabia, tutti le davano della fascistona facinorosa. Quando diceva che ci avrebbero invasi lentamente e inesorabilmente, grazie al ventre delle loro donne (per ogni figlio di italiano ne nascono almeno tre di immigrati), come decantato da qualche idiota musulmano di rilievo -mi sfugge il nome ora-, tutti a fare sorrisini idiotei di supponenza, sicuri che "il Paese più bello del mondo" non avrebbe mai reso possibile una realtà simile.
Eccola la realtà, sta davanti ai nostri occhi. Dove sto io stanno chiudendo un negozio dopo l'altro. Quello che era un quartiere borghese -Monteverde- sta soccombendo inesorabilmente. Tutti costantemente alla ricerca del prezzo più basso, ci si rivolge sempre più ai bancarellari e ai mercati da terzo mondo (fate un giro a San Giovanni Di Dio), si snobbano i negozi 'normali', sempre accusati di essere 'ladri'. Nessuno che si chieda come mai le stesse cose che il negozio vende a 50 le si trova alle bancarelle a 20. È un circolo vizioso: il negozio è tartassato, è costretto a fare certi prezzi per via delle tasse e, non da ultimo, dagli affitti spropositati. Improprietari dei negozi non scendono ,specie ora che le rendite catastali stanno venendo adeguate e da un affitto di 2500 ne prendono netti sì e no 1300, coi quali a malapena pagano rendita catastale e spese varie, magari dopo una vita di sacrifici per comprare il locale. Vendere equivale a svendere e quindi pur di preservare quanto conquistato con anni di sudore, si turano il naso e affittano a egiziani, cinesi, bangla e quant'altro. La loro forza è il numero. In case da 60mq, gli italiani vanno in due, massimo tre persone. Loro ci vanno in 15. Un conto è pagare 800/900 euro al mese in due, ben altra cosa è farlo in 15! Senza contare che i nostri soldi valgono di più per loro, dato che la mira è sempre quella di tornare poi nel loro paese, arricchiti dopo 15/20 anni di sacrifici (perché nessuno sta dicendo che vivano nell'oro qui). Vedete mai coppie di anziani cinesi? Famiglie di rumeni che comprano casa? Indiani che si integrano alla perfezione, imparano le lingue e si inseriscono a tutti i livelli della scala sociale? No. Stanno qui, usano strutture, sanità e agevolazioni e poi se ne tornano a casa loro, molto più ricchi -in proporzione- di quanto potremmo fare noi nello stesso arco di tempo. È come se a noi proponessero di pulire le scale per 5000 euro al mese. Chi non lo farebbe? Non è che siano più virtuosi di noi, è solo che il valore che possono dare ai soldi è diverso.
La badante bulgara di una mia amica percepisce 1000 euro netti al mese. Non spende un euro, dato che vitto e alloggio e contributi sono forniti dai datori di lavoro. È un lavoraccio, nessuno lo mette in dubbio. In dieci anni ha comprato due case in Bulgaria. Percepisce assegni familiari per il figlio che vive in Bulgaria. Questo a settembre fa 18 anni e si trasferirà a Sofia a studiare all'università. Lei ha candidamente detto che 'dovrà' comprargli casa lì, altrimenti come studia? A Sofia si trovano appartamentini a 25000 euro. Due anni di lavoro. Quanto ne occorrono a un italiano in Italia per comprare casa?
Meditate, gente, meditate...

Anonimo ha detto...

Io mi compro un furgone e metto una bancarella dentro San Pietro!!!

Anonimo ha detto...

Ma si stanno moltiplicando a vista d'occhio! Che poi un mercato ogni tanto, magari per una settimana, fa pure piacere, anche in mezzo alla strada, non lo nego!
Ma ormai non c'è strada senza mercati abusivi, con tutto lo schifo che lasciano!

Anonimo ha detto...

questo si che è un bel mercato che si confà alla realtà romana, per gente che lavora dalla mattina alla sera, che non ha soldi da buttare. altro che quello di Firenzemdel post precedente che èroba da fighetti. a noi ce piace così, rustico.

bat21 ha detto...

Sono riusciti a peggiorare la già pessima tiburtina. Complimenti!

Anonimo ha detto...

Poi, tra l'altro, c'è da chiedersi cosa diamine faccia il prefetto pecoraro: ma gira mai per le strade di questa martoriata Roma????

Li vede i borseggi in metro, lo schifo degli abusivi che sono DOVUNQUE e che infastidiscono continuamente con richieste anche pesanti? La vede l'illegalità diffusa nella Capitale??? Ma cosa diamine si aspetta? Cosa diavolo c'è dietro questa inerzia nel combattere la criminalità e l'abusivismo, il commercio illegale, i borseggi etc che c'è a Roma???

E noi, cittadini onesti che combattiamo contro i mulini a vento e paghiamo le TASSE viviamo in questo schifo allucinante. Da vergognarsi!!!!

Anonimo ha detto...

Anche qui hai piazzato il tuo commento solito è noioso! Sei proprio vecio. Che noia!

Anonimo ha detto...

Quelle bancarelle stanno sul lato delle autolinee che vanno fuori Roma,ma invece parlare di una stazione che al di fuori del rinnovamento interno,al suo esterno non ha prodotto alcuna miglioria,anzi,i capilinea dei bus sono posizionati malissimo senza separarli dalla strada senza attraversamenti degni di questo nome,la fermata davanti la stazione perennemente invasa da automobili che intralciano i pochi metri di strada,non ci sono parcheggi , la vecchia tangenziale è ancora li,e sotto nel nuovo piazzale giá molte piastrelle "ballano"rischiando di farti cadere,e se devi prendere il treno regionale x tivoli,devi farti il motorino visto che non ci sono tappeti mobili,immagino la gioia dei più anziani.
porcheria all'italiana.

Anonimo ha detto...

Il pavimento della stazione che già balla tutto. Eppure è stata fatta da poco.
Comunque uno squallore indicibile.
Ormai Roma è invasa da questo pseudo commercio che non porta nessuna economia.
E' solo un sistema per far star buona questa grande quantità di gente che altrimenti delinquerebbe.
Ma tanto così andrà a finire vista l'aggressività sempre più forte che contraddistingue gli abusivi.
L'ultima notizia è quella di Colle Oppio:
http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/turista_svedese_picchiato_rapinato_parco_colle_oppio_arrestato_egiziano/notizie/787516.shtml

Ormai la città è diventata un'enorme favela abusiva piena di mondezza, pessimi servizi e tasse sempre più alte.

claudio ha detto...

che bello !!!!
15/20 anni fa gridavate INTEGRAZIONE !!!

adesso attaccateve ar tranvetto ...per non dire un'altra cosa

Anonimo ha detto...

a claudio di chi so sti banchi? dei bengalesi, dei marocchini?, va a ved di chi sono e poi parli,

sam ha detto...

no aspe, integrazione SI, ma con cautela,
io quando sono arrivato in Italia ho subito cercato un posto regolare!
-mi sono registrato ovunque (anagrafe,comune etc)
-pagavo già tasse
qui si parla di persone che molto probabilmente neanche sono state identificate dal comune.
-Vivono in condizioni igeniche precarie e non pagano contributi di alcun tipo seppur utilizzano servizi comunali

non c'è la volontà dall'alto di far fronte a questo schifo,altrimenti ci sarebbero già andati i militari a sgomberare

Anonimo ha detto...

che vomito di posto.

Anonimo ha detto...

questo è solo l'inizio dell'invasione

continuano ad arrivare, a milioni

e noi zitti

bisogna lasciarsi invadere, sennò è razzismo !!!

solo alcuni cifre che i telegiornali si guardano bene dal dire agli italiani:

i soldi che gli immigrati mandano all'estero ogni anno (soldi di PIL perduti) ammontano (per ora) a 16 miliardi

i danni causati ad aziende, commrcio, turismo, etc da questo schifo ammontano a 8 miliardi

i costi diretti ed indiretti legati all'immigrazione ammontano 10 miliardi

totale = 34 miliardi

praticamente 10 volte l'imu sulla prima casa

per non parlare poi del degrado, della criminalità, delle malattie e dell'appropriazione di servizi destinati agli italiani che l'immigrazione causa

inoltre il tasso di natalità di queste bestie è altissimo e tra vent'anni gli immigrati saranno probabilmente già un terzo della popolazione, segnando di fatto la fine del nostro paese

e ci sono politici che stanno favorendo tutto ciò, svendendo l'italia agli invasori

MALEDETTI !!! MALEDETTI !!! MALEDETTI !!!

giorgio maria reali ha detto...

Incredibile come si possa soffermarsi sull'estetica-antiestetica del sopracitato suq quando l'illegalità tentacolare insieme alla mancanza di decoro hanno ormai dilaniato la città in ogni dove. Il problema di Roma non è la bancarella e il venditore di cianfrusaglie, o meglio nel posto piu' civile del mondo forse è anche quello, ma a Roma risaliamo la piramide dell'illegalità e guardiamo un pò piu' in alto grazie.

Anonimo ha detto...

Ma che voleteee?
Fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fareeeee...

Che colpa ha uno che nasce rom?

Ci sono tanti italiani cattivi...

I nostri politici sono peggio...

E' bella la multicultura per arricchirsi...

Impariamo da loro a vivere con pochi mezzi...

Anche noi italiani siamo emigratiii...


Scusate, ho finito i luoghi comuni.

Spero che Marino venga rimpiazzato al più presto. Questa città, tra scioperi, abusivismo, immondizia e delinquenza è allo stremo.

A proposito, ma quanti di voi l'hanno votato?

Anonimo ha detto...

L'avete voluta la "cultura" assistenzialista parassitaria e pro zingari della sinistra?
allora beccatevi sti pezzenti venditori di stracci...roba che poi arriva ILLEGALMENTE, di qualità a dir poco scadente e non sicura. Ma tanto questo agli stronzi che stanno al comune non frega un cazzo di niente.
Mi meraviglio dei cerebrolesi ITALIANI che comprano sta MERDA!

Anonimo ha detto...

che lerciaio immondo.

un incazzato ha detto...

Dove sta Marino? Dove stanno le istituzioni? dove sta il prefetto?
Luridi delinquenti senza palle che hanno ridotto una città in questo merdaio stracciarolo. La colpa è soltanto della politica e delle istituzioni. Non prendono decisioni, non regolano e non controllano. Capaci solo a farsi i fatti loro e tassare i cittadini. Basta!

College Street ha detto...

^^ Fidati, le decisioni le prendono eccome...solo che sono quelle sbagliate. Prendono decisioni che portano soldi nelle loro tasche e non che portano del bene alla citta'. I terreni dove vivono gli zingari (campi rom) di chi sono? Il comune gli paga l'affitto. Mi dissero che quando Rutelli era sindaco, aveva dei terreni che affittava al comune di Roma per i campi rom...si faceva pagare svariati milioni l'anno d'affitto!! E di cose cosi ne capitano quante ne vuoi tutti i giorni. 30 anni di impicci cosi...anzi che siamo durati fino ad ora.

Anonimo ha detto...

Intanto, ALLUCINANTE NOTIZIA.

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/mille_euro_baracca_rom_accusati_corruzione_vigili_urbani/notizie/789408.shtml

Ma in che MERDAIO VIVIAMO???

Anonimo ha detto...

Che dire di più.......nasco pompiere( sinistra, solidarietà,condivisione,integrazione ecc.) morirò INCENDIARIO e chi vuol capire capisca!

Anonimo ha detto...

Che dire di più.......nasco pompiere( sinistra, solidarietà,condivisione,integrazione ecc.) morirò INCENDIARIO e chi vuol capire capisca!

ShareThis