Graffiti in metro. Si alza il livello dello scontro. Ma i furfanti vengono ancora lasciati fare

21 marzo 2014


Sono stati da poco pubblicati su Youtube questi due video sopra, video che stanno rimbalzando sulle bacheche Facebook delle decine di bimbiminkia taggaroli che seguiamo.
Vi risparmiamo i commenti che lasciano sotto ai video del tipo "tranquilli er prossimo vagone lo disegnamo co lo scalpello!!!" per evitare di farvi vomitare proprio all'ora di pranzo.
Non si sono limitati però solo a scrivere commenti su Facebook, perché ci è arrivata questa foto:


L'ennesima minaccia, l'ennesima intimidazione, l'ennesimo avvertimento in tono mafioso. Insieme alla foto ci è giunto anche questo commento:

"Dei writers ieri (19/03/2014) verso le 19 sono entrati dal bagno dei tronchini di Anagnina piombando sul povero macchinista intento a lavarsi le mani. Il macchinista spaventato non ha avuto modo neanche di reagire e sono scappati senza che nessuno li ha presi. Come al solito e per fortuna, altrimenti poteva andare peggio. Pensa se i writers che vanno in giro con l'acido presi alla sprovvista avessero buttato l'acido in faccia al macchinista? Posso garantirvi che prima o poi succederà. Il livello ormai è questo".

Ormai i CAF della linea A (i bei treni nuovi spagnoli comprati da Atac con i soldi di tutti voi contribuenti) vengono massacrati come e più di quelli della B. Sembra che a Via Prenestina sino intenti solo a cercare di accaparrarsi il più possibile prima del fallimento annunciato dell'azienda e della sicurezza della metropolitana non frega più niente a nessuno (i treni della B viaggiano senza manutenzione, spesso a passo d'uomo). I CAF della linea A girano nelle condizioni delle foto sotto e questo non era mai successo da quando sono entrati in servizio.




Quanto impiegherà ancora l'amministrazione a trattare il fenomeno dei writer per quello che è, ovvero un brodo di cultura di violenza pericolosa da reprimere come si fa in tutto il mondo e, a dire il vero, anche in tutta Italia? I fenomeni violenti vanno gestiti e risolti, non lasciati crescere e lasciati diventare pericolosi. Cosa si aspetta? Perché a Milano il problema è affrontato con attenzione dalle forze dell'ordine e qui no? Noi, ad esempio, qui su Roma fa Schifo ci occupiamo ogni giorno di illegalità e attacchiamo ogni giorno chi vive nell'illegalità. Ma solo i writer sono arrivati a minacciarci. Si tratta di gente pericolosa, violenta, pronta a tutto, con spesso nulla da perdere. Si tratta di un mondo dove si mescolano vandalismo e spaccio. Si tratta di decine di milioni di euro ogni anno di costi di ripristino e manutenzione. Perché lasciarli fare?

64 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Questa feccia immonda è anche dedita allo spaccio di droga. Come e perché si di fatto intoccabile è un mistero.
Prenderli sarebbe facile. Basta appostarsi. Si prendono i latitanti mafiosi quando si vuole, figuriamoci questi mentecatti che, oltretutto, si autodenunciano sul web. Se i politici, le forze dell'ordine e la magistratura volessero, si potrebbe risolvere il problema in tempi rapidi. Basterebbe iniziare a sbatterne in galera qualcuno (per lungo tempo con una legge apposita sul vandalismo) e fargli multe da paura.
Ma per quanto praticabile, tutto questo non si fà.
Chi protegge questa gente ?

Speriamo che un giorno qualche matto in vena di fare il giustiziere inizi a girare e ad uccidere questa feccia. A questo punto è l'unica speranza che ci rimane.

Perché di questa merda, la società non ha bisogno. Andrebbero davvero scannati e buttati in discarica.

Anonimo ha detto...

non vi preoccupate. Adesso ci pensa Marino...

ahahahahah

è da ridere (o da piangere, fate voi).

Ma davvero pensate che questa nullità di sindaco riesca a risolvere anche uno dei problemi di roma ?

Ormai l'unica soluzione per Roma è l'intervento dell'esercito e la legge marziale.
Impiccaggione sulla pubblica piazza per writers, vu cumprà, zingari, etc.
Il resto sono chiacchiere buoniste inutili.

Pena di morte. Subito.

Anonimo ha detto...

e in tutto questo i romani pagano l'irpef comunale e regionale, nonché le tasse locali, più alte d'italia

marino e zingaretti, vergogna, dimettetevi !

Anonimo ha detto...

Campi di lavoro per questi bastardi. A spaccare pietre per 18 ore al giorno. Se poi crepano... tanto meglio.

Anonimo ha detto...

Chiudere l'ATAC. Licenziamento immediato per tutti, ad iniziare dai dirigenti.
Privatizzare subito il trasporto pubblico.

Subito una legge contro il vandalismo che preveda 10 anni di carcere senza sconti.

Via questo sindaco inutile (anzi, dannoso).

sampei78 ha detto...

Completamente d'accordo col primo commento...
Fossi nella celere li prenderei a manganellate sui polsi e le ginocchia prima di consegnarli ai lavori socialmente utili! Perché i danni vanno pur risarciti in qualke modo!
Se poi qualcuno facesse la gine dei desaparecidos nessuno verrebbe a piangere la mancanza di una merda in meno...

Anonimo ha detto...

Non abbiate paura di questa feccia di bastardi e delle loro minacce ridicole.
Sono solo dei minchioni non ancora cresciuti, basta poco per farli cagare sotto, non lo scrivo così tanto per scrivere.
Altrimenti se fossero veri uomini non farebbero i loro graffiti a volto coperto e di notte.
Credetemi, basterebbe veramente poco.

Anonimo ha detto...

con quale faccia si lasciano treni e stazioni incustoditi e poi si vengono a chiedere le tasse locali più alte d'italia ?

Qui c'è gente che non arriva a fine mese, disoccupati e pensionati alla fame, eppure si continua a tartassare senza dare nulla in cambio.

I costi per le ripuliture dei treni vanno addebitati a chi ci amministra (male).

Qui bisogna smettere di pagare le tasse.

Anonimo ha detto...

non solo i treni, ma anche le stazioni ed i tunnel sono senza controllo

e se invece dei writers con le bombolette si intrufolasse qualche terrorista con una bomba ?

qui la questione è seria. A me disturba l'idea che salgo su un treno lasciato la notte alla mercé di chiunque

forse la magistratura potrebbe pensare più a queste cose invece che alle scopate di berlusconi di cui non frega un cazzo a nessuno

Anonimo ha detto...

roma è in mano ai vandali, agli abusivi, agli zingari, etc

i romani non sono tutelati da nessuno, devono solo pensare a pagare tasse su tasse

è forse ora di iniziare a formare delle ronde e ripulire la città dalla feccia

dite che non è legale ? Perché, vale ancora la legalità a Roma ?

Se è guerra, almeno lasciateci la possibilità di difenderci da soli, visto che chi è preposto a farlo non lo fà.

Anonimo ha detto...

di sicuro questi vandali cerebrolesi rifuti fognari leggono questo blog

ebbene queste merde sappiano che per quanto si sentano liberi di agire ed impuniti, c'è tanta, tantissima gente che è pronta a farli a pezzi non appena se ne presenti l'occasione

e prima o poi capiterà...

Anonimo ha detto...

Ma se e' una vita che sbraitate e basta. Ma un po' di dignita' mai perdio. Parlate, vi avvelenate, ma questi continuano a fare il loro comodo.

Anonimo ha detto...

ahinoi purtroppo la notavo anche io l'escalation di questi ultimi giorni..mai visti tutti questi treni sulla A graffitati, eppure...addio sicurezza? che amarezza..

Anonimo ha detto...

TANTO ORMAI CO' STI IMBECILLI TOCCA SOLO FARSI GIUSTIZIA DA SOLI. E PRIMA O POI CAPITA! SI SI , LO FAMO CAPITA'!

Anonimo ha detto...

IL PRODOTTO DEL VIDEO E' SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!Erano anni che sognavo di vedere qualcosa di simile. DI CHE SI TRATTA ? CHE COSTO HA ?

Anonimo ha detto...

Perche' noi tutti dobbiamo pagare di tasca nostra i danni che questi cerebrolesi infliggono alla comunita'?! Perche'????

Anonimo ha detto...

Prego che giunga presto il momento in cui mi troverò uno di questi stronzi sulla mia strada. Writers, perchè non fate un salto a Ostia a trovarmi?

Anonimo ha detto...

A me piace molto questo blog, e sono d'accordo con quasi tutti i temi (anche quello dei writers). Mi stupisce sempre però leggere post circostanziati e intelligenti, poi entrare nella sezione commenti e trovare esclusivamente commenti neonazisti. Possibile che ogni commento relativo a fenomeni illegali abbia come risposta "ammazziamoli tutti" da quelli che frequentano questo sito?

Anonimo ha detto...

In guerra gli sciacalli che approfittavano della situazione tragica per trarne vantaggio venivano fucilati alla schiena. La situazione attuale è la stessa, con il Comune che non ha neanche i soldi per pagare la sicurezza.

Anonimo ha detto...

Soluzioni proposte in circa 2 ore di riflessione dei lettori di questo sito:
1) Galera per lungo tempo con multe da paura
2)Uccidere, scannare e buttare in discarica
3)Esercito e legge marziale
4)Impiccagione su pubblica piazza
5)Campi di lavoro a spaccare pietre
6)Chiusura ATAC
7)Privatizzazione servizio
8)Manganellate su polsi e ginocchia
9)Esecuzione extragiudiziale (desaparicion)
10)Ronde
11)Farli a pezzi
12)Farsi giustizia da soli

Ma ci rendiamo conto del livello delle cazzate che girano per i cervelli bacati? Si sta parlando di vandalismo in una forma che, di per sé, non intralcia nemmeno il servizio (mica li bruciano i treni...) e si propone l'impiccagione? E allora uno stupro o un omicidio come li sanzioniamo? Torture e squartamento? Ci vanno i proponenti (che manco si rendono conto di quel che scrivono) a fare i boia e i torturatori? Secondo me è di questa gente che bisogna aver paura, sono quelli che prima o poi sbroccano e accoltellano il prossimo per un sorpasso o ammazzano moglie e figli perché la paranoia li divora... Lo zingaro che mi vuole borseggiare forse lo noto ed evito, il writer che insozza un vagone mi strapperà un vaffa, il mendicante mi importunerà un momento, l'abusivo mi intralcerà mentre cammino ma se incappo in un demente con pulsioni violente come quelli che commentano qui, magari a prima vista pare una persona "normale" e invece ha i neuroni devastati, vede nemici ovunque ed è davvero pericoloso... Certi soggetti andrebbero monitorati, specie se ripetono ossessivamente minacce e farneticazioni, prima che commettano qualcosa di davvero grave.

Anonimo ha detto...

Tu vivi male fratello... Io la prendo più sul ridere:
- allo zingaro che prova a rubarmi gli torco la mano
- al writer lo prendo per il cappuccio della tuta da demente e lo lancio via
- il mendicante per me non esiste. O si scansa lui o...
- idem l'abusivo io passo se c'è la sua robbbbba sotto amen
- idem le macchine sulle strisce o scivoli. Ci salto sopra

Prenderò una pugnalata prima o poi? Probabile. Fino ad allora rido

Alessio Serraino ha detto...

voglio fare i conti della serva. non so chi si occupa della "ripulita" dei vagoni, sicuramente atac, ma dal video mi sembra di aver visto anche AMA. Ma quanto costa ripulirli tutti ? ( se li ripulisco tutti sia chiaro..) Ad una azienda conviene più pagare per ripulire ogni volta, comprando liquido specializzato ( a litrate ) e pagando personale specalizzado ( perchè immagino siano prodotti nocivi/corrosivi)piuttosto che mettere una decente sorveglianza al deposito ?

Fracatz ha detto...

i soliti commenti, i soliti frignanti, i soliti razzisti, i soliti ottimisti che pensano che tutto va bene, quelli che è meglio alemanno, quelli che marino è grande, quelli che si indignano quando poi un barbone alla fame scippa la vecchietta
Ma vi rendete conto quando parlate di galera che un recluso ci costa dai 300 ai 500 euri al giorno, che quando parlate di espulsioni, queste avvengono solo sulla carta perchè non ci sono soldi per i biglietti e per le forze di accompagno, che non si possono discriminare i derelitti dal colore della pelle.
Allora, visto che tutti paghiamo un costo, l'unica cosa è investire questi soldi nei campi lavoro dove mettere tutti i derelitti ed i piccoli delinquenti come i writers a riabilitarsi con del sano lavoro senza essere tacciati di razzismo perchè tutti possono accedervi di qualsiasi etnia.
Una soluzione a basso costo e che può scoraggiare l'arrivo di milioni di derelitti

Anonimo ha detto...

Parli come se di tutto questo non te ne fregasse niente. Ti pare giusto allora vivere in una città del genere? Non ti viene voglia di reagire di fronte ad uno che imbratta il mezzo che prendi tutti i giorni? Eviti lo zingaro,okay, ma perchè dobbiamo accettare di convivere con gli zingari? Che poi si parli di reprimere con la violenza è ovvio che non si deve fare. Però non si deve accettare questa situazione, perchè allora sono le persone come te quelle da evitare, perchè guardano dritto di fronte ai problemi, li evitano, non cercano di risolverli.

Anonimo ha detto...

La cosa sta aumentando così come anche i sospetti che questa cosa sia voluta.
Si spende in pulizia e non si spende in vigilanza. Mah...

Anonimo ha detto...

Mentre loro fanno queste cose io mi scopo le loro ragazze e le loro madri.

Anonimo ha detto...

Ah ah ah dal 1 aprire metro gratis x zingari e merde varie e che fa atac continua a tagliare sulla vigilanza

Anonimo ha detto...

A proposito di metro, oggi a Piramide un controllore s'è beccato un cartone in faccia da uno senza biglietto.

http://www.atac.roma.it/page.asp?p=160&r=14415

claudio ha detto...

io credo che questi fanno comodo alle ditte che riparano e lavorano per ripristinare il danno...come per i rumeni che fregano il rame...e vai di appalti per ripristinare...e ai somari che volano...che poi non è che sia difficile individuarli con tutte le cam che ci sono basta denunciare oppure vedere dove fanno questi disegni che per farli ci vuole tempo quindi qualche deposito dei vagoni e chiudere tutto a chiave

Anonimo ha detto...

Il problema è che da noi i beni pubblici sono classificati "roba di nessuno". Vorrei vedere se imbrattassero in questo modo le auto private...dopo due minuti girerebbero per le strade ronde armate organizzate dai proprietari per acciuffarli.
E se imbrattassero le auto blu?! Dopo cinque minuti verrebbe stroncato il fenomeno, ne sono convinto.

Anonimo ha detto...

Grazie atac di questa situazione grazie dirigenti magna magna.... da un pò di mesi a questa parte l'unica cosa che preme alla "dirigenza " atac è fare cassa e far sparire i soldi poi di noi che paghiamo se ne frega ormai giri per le stazioni metro e vedi che è terra di nessuno ognuno può fare come gli pare tanto controlli vigilanza pulizie manutenzione quella non la trovi costa e sicuramente poi quello che potrebbero intascarsi sarebbe di meno se farebbero funzionare queste cose basilari.... rispettate chi vi dà ogni mese da mangiare e usate i soldi per migliorare il servizio e non per fare i maghi con le vostre tasche (ora ci sono... ora non ci sono!!!!)

Anonimo ha detto...

Che coraggio Bro...

Anonimo ha detto...

@1:44 AM
Esattamente. Visto che l'italico è sostanzialmente un egoista menefreghista quello che è suo è sacro, quello che è pubblico è dello stato che è visto come un nemico quindi che gli frega se va in malora? Tanto i soldi suoi (sempre se paga le tasse) li rubano i politici quindi graffiti o no i treni farebbero sempre schifo.
Non è mica un caso se Tafazzi è nato in Italia

Rosino ha detto...

Daje co sto Marino! Ogni occasione è buona per tirare in ballo il sindaco.

Fammi capire, quindi la colpa dell'esistenza di queste bestie vandalizzatrici è sua?

Anonimo ha detto...

@10.20 La fine dell'articolo:
"Atac condanna con fermezza quanto accaduto e sottolinea che sta ponendo in atto interventi mirati sui tornelli per evitare fenomeni di evasione e di elusione.
Ma è evidente che è fondamentale la collaborazione di tutti i passeggeri perché questa battaglia possa essere vinta"
Prima hanno diseducato e fatto danni inimmaginabili ed adesso pretendono la collaborazione dei cittadini. Quali? Quelli che non hanno mai pagato il biglietto o gli altri che hanno sempre collaborato, pagandolo e quindi non sanzionabili? O gli ultimi si devonon sostituire ai controllori e prendersi pugni nella migliore delle ipotesi?
Non si vergognano di chiedere collaborazione dopo che hanno sottovalutato per anni il problema dicendo che era tutto sotto controllo e che l'evasione era bassissima e tollerabile.
Adesso per ripristinare l'ordine ci vuole l'esercito e forse neanche basta.
Ed ancora non si vergognano...

Anonimo ha detto...

@11:17 l'esistenza non sarà colpa sua ma la necessità di fermarli è anche di sua competenza.
Sono d'accordo con te sul primo punto. Ognuno che arriva si becca le rampognate di turno ma un vero Sindaco in questi ultimi anni non si è mai visto.

Anonimo ha detto...

Perché prendersela con il Sindaco Marino??? Non penso che i writers siano arrivati con la sua elezione, se non sbaglio esistevano già da prima, con alemanno. Quindi stupidi fascistoni smettetela di dire cazzate e fate funzionare il cervello. Invece di prendervela con lui prendetevela con la "sicurezza" che fa finta di lavorare sotto la metro e con tutte le persone che chiudono gli occhi davanti a questo scempio.
Tutti bravi a parlare ma quando si trovano nella situazione subito a girare la testa dall'altra parte.

Valentino G.

Anonimo ha detto...

Diversi anni fa mi successe di richiamare un ragazzo che, alla stazione Termini della metro A, stava scarabocchiando le scale mobili, e per tutta risposta sono stato spintonato e minacciato. E nessuno, tra le persone presenti, che mi abbia minimamente difeso. Dopo quella volta, giro con la bomboletta spray al peperoncino, e giuro che, se mi ricapita un fatto simile, non esiterò ad usarla.

Anonimo ha detto...

Ammazza!!! Sei diventato cattivissimo.

Anonimo ha detto...

Purtroppo da noi non esiste il concetto, presente in altre città estere, di richiamare in massa persone che si comportano in maniera scorretta, quindi se lo fai ti ritrovi da solo, quando non ti danno pure addosso. E' questa la mentalità che andrebbe modificata, ma per far questo ci vogliono generazioni, secondo me. Inoltre, una volta, il personale aziendale veniva visto come una forma di autorità da rispettare ed a nessuno (o quasi) sarebbe venuto in mente di aggredirli; oggi, invece, è diventata una moda. E nessun sindaco vuole andarci duro contro questi fenomeni, nè di destra nè di sinistra, perchè probabilmente hanno paura di perdere consensi e, quindi, voti, dato che la massa gli darebbe subito del fascista o simile.

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo marzo 22, 2014 2:32 PM: Non è questione di diventare cattivissimo, ma se permetti mi voglio difendere efficacemente contro aggressioni ingiuste, visto che qua non si è difesi da nessuno.

Anonimo ha detto...

Con lo spray al peperoncino???? Ahahah, al massimo ci puoi fare un aglio e olio.

Anonimo ha detto...

No, guarda che è molto efficace, me lo ha consigliato un mio amico agente della Polizia di Stato.

Anonimo ha detto...

No, guarda che è molto efficace, me lo ha detto un mio amico agente della Polizia di Stato, tanto è vero che volevano dotare anche gli agenti della Municipale.

Anonimo ha detto...

,,,Purchè rispetti, ovviamente, determinate caratterisitiche, come indicato qui:

http://www.poliziadistato.it/articolo/11279/

Anonimo ha detto...

Sempre a proposito di spray al peperoncino, è interessante anche questo articolo:

http://notizie.tiscali.it/socialnews/Polimeni/11710/articoli/Utilizziamo-bene-lo-Spray-al-peperoncino-5-consigli-utili.html

Anonimo ha detto...

Sempre a proposito di spray al peperoncino, è interessante anche questo articolo:

http://notizie.tiscali.it/socialnews/Polimeni/11710/articoli/Utilizziamo-bene-lo-Spray-al-peperoncino-5-consigli-utili.html

Anonimo ha detto...

Lo spray al peperoncino funziona eccome. Ecco in Germania che fine ha fatto uno senza biglietto dentro il treno

http://video.leggo.it/primopiano/germania_in_treno_senza_biglietto_il_controllore_lo_spruzza_con_spray_al_peperoncino-13592.shtml

Anonimo ha detto...

Ad anonimo del marzo 22, 2014 2:29 PM.
Io do del fascista alle persone stupide e senza cervello che attaccano subito un sindaco senza sapere cosa c'è veramente dietro visto che una persona sola non può controllare una città grande come Roma. Ricordo inoltre che è salito in carica da poco.
Per quanto riguarda "andare duro contro questi fenomeni", io sono di sinistra e ti dico che sarei favorevole ad azioni più severe per gli atti vandalici come darei pene più severe per qualsiasi azione che danneggi la libertà altrui, non è questione di colore politico ma semplicemente di buonsenso.
I "vigilantes" invece di stare al telefonino o a fumare ovvero a farsi passeggiate con fanciulle avvenenti dovrebbero stare al loro lavoro. Chi controlla queste "capre" ? Perché da una certa ora in poi sotto la metro non c'è nessuno ? Qual è il ruolo dei soggettoni che stanno nel gabbiotto visto che qualsiasi cosa uno chiede non sanno MAI niente?

Anonimo ha detto...

Sì, ma il problema è che, come ho detto dianzi, nessuno qui vuole andarci duro contro questi fenomeni perchè verrebbe immediatamente tacciato come un repressore, a prescindere dal suo colore politico, in quanto la mentalità di base della massa della gente è, comunque, impostata su un eccessivo perdonismo e buonismo, e di conseguenza un eventuale sindaco più "duro", stile Giuliani a New York, qui durerebbe poco, perdendo subito consensi.

Anonimo ha detto...

Da quando atac ha tagliato con gli agenti delle guardie giurate, professionisti del crimine sotto la metropolitana............succede questo.

Bat21 ha detto...

@11:51 la mentalità della gente e' buonista e tollerante non tanto per motivi ideologici quanto per motivi opportunistici: in fondo una polizia municipale che non fa osservare le leggi e' comoda da avere in quanto ti permette di fare come vuoi, lo stesso per atac e così via...

Anonimo ha detto...

Peccato che i campi di lavoro ci sono solo in Corea del nord ed in iraq

Anonimo ha detto...

bel video, ci concorrete all'oscar per la stronzata più grande?
Cmq
Domain Name: ROMAFASCHIFO.COM

Registry Domain ID: 1490787616_DOMAIN_COM-VRSN

Registrar WHOIS Server: whois.enom.com

Registrar URL: www.enom.com

Updated Date:

Creation Date: 2008-06-10 14:41:24Z

Registrar Registration Expiration Date: 2014-06-10 14:41:24Z

Registrar: ENOM, INC.

Registrar IANA ID: 48

Registrar Abuse Contact Email: abuse@enom.com

Registrar Abuse Contact Phone: +1.4252744500

Domain Status: ok

Registry Registrant ID:

Registrant Name: ANTONELLO EMILIANI

Registrant Organization:

Registrant Street: VIA TRIONFALE, 1211

Registrant City: ROMA

Registrant State/Province: ITALIA

Registrant Postal Code: 00100

Registrant Country: IT

Registrant Phone: +39.3936862377

Registrant Phone Ext:

Registrant Fax:

Registrant Fax Ext:

Registrant Email: ROMAFASCHIFO@GMAIL.COM

Registry Admin ID:

Admin Name: ANTONELLO EMILIANI

Admin Organization:

Admin Street: VIA TRIONFALE, 1211

Admin City: ROMA

Admin State/Province: ITALIA

Admin Postal Code: 00100

Admin Country: IT

Admin Phone: +39.3936862377

Admin Phone Ext:

Admin Fax:

Admin Fax Ext:

Admin Email: ROMAFASCHIFO@GMAIL.COM

Registry Tech ID:

Tech Name: GOOGLE TEAM

Tech Organization: GOOGLE, INC.

Tech Street: 1600 AMPHITHEATRE PARKWAY

Tech City: MOUNTAIN VIEW

Tech State/Province: CA

Tech Postal Code: 94043

Tech Country: US

Tech Phone: +1.650

Tech Phone Ext:

Tech Fax:

Tech Fax Ext:

Tech Email: APPS-SUPPORT@GOOGLE.COM

Name Server: DNS1.NAME-SERVICES.COM

Name Server: DNS2.NAME-SERVICES.COM

Name Server: DNS3.NAME-SERVICES.COM

Name Server: DNS4.NAME-SERVICES.COM

Name Server: DNS5.NAME-SERVICES.COM

DNSSEC: unSigned

URL of the ICANN WHOIS Data Problem Reporting System: http://wdprs.internic.net/

Anonimo ha detto...

Che paura.

tea ha detto...

penso che alla maggior parte delle persone ingraffiti non diano fastidio, anzi spesso, anche quelli sui treni, piacciono. insomma, penso che per molti non siano proprio visti come un problema. purchè su strutture pubbliche, ovvio, vorrei vedere se li facessero su case o auto private!
comunque...ci sono anche all'estero, non è che altrove è tutto bello pulito, di sicuro ce ne sono molto ma molto meno che in Italia (non è un problema solo romano)

Anonimo ha detto...

Ovvio, arrivare a capire che le strutture pubbliche non sono di un'entità astratta ma del pubblico e quindi devono essere rispettate perché le pagano anche gli altri è troppo complicato per questi "molti".

Anonimo ha detto...

A tea: sì, non è un problema solo romano, ma nelle altre parti è un fenomeno molto più combattuto, sia in termini di immediata ripulitura del treno deturpato, sia in termini di punizione dei responsabili, che avviene con pene certe e severe. E non a caso alcuni imbrattatori esteri vengono qui a fare le loro "opere": perchè sanno che da noi non gli fanno praticamente niente.
Anni fa, invece, uno di questi soggetti andò a Singapore ad imbrattare un treno, non sapendo cosa lo aspettava: venne sorpreso e si beccò una multa salatissima, diversi giorni di carcere e dai tre agli otto colpi di bastone. Non credo che andrà più ad imbrattare, almeno là...

Anonimo ha detto...

Ma dove imbrattano i treni non si potrebbero mettere dei serpenti velenosi a guardia degli stessi? Non so, vipere, crotali e quant'altro?
Oppure dei cani mastini estremamente feroci ed incazzati?

bat21 ha detto...

@1:09 Pm
Abbiamo la soluzione del problema: diamo in gestione i servizi pubblici alla società dei trasporti di Singapore.
Niente più portoghesi, niente più scarabocchi, bilancio in pareggio e licenziamento del 70% del personale inutile, servizio efficente in cambio di biglietti più cari.
La mia non è una provocazione....

Anonimo ha detto...

Allora alzo le mani

Anonimo ha detto...

ma appunto i veri problemi in in italia non sono mica bancarotta fraudolenta, evasione, falso in bilancio o corruzione ma bensi' è dei writer la colpa! ammaziamoli a tutti !

Anonimo ha detto...

Io dico solo una cosa. Un progetto che doveva essere svolto anni fa. Rifare i depositi da capo ma non solo quelli di Roma che fanno schifo! (Soprattutto quello a Eur Magliana della linea B) ma anche quelli di tutta Italia! In particolare soprattutto quelli di Roma, che le schifezze sui treni le fanno dagli anno '80 sia sulla linea A e B. Oggi il problema ritorna e sta perdendo il controllo, i caf della linea A lì stanno imbrattando sempre di più (cosa che non era mai successo da quando sono entrati in servizio) quelli della linea B ormai hanno lo stesso livello di scritte dei vecchi MA 100 e quelli nuovi gli hanno già imbrattati con qualche scrittarella qua e là ,stessa cosa sui caf della Roma-Lido ,inoltre hanno scattato in pò di foto sui treni della nuova linea C già imbrattati con qualche scritta. Le uniche soluzioni sono rifare i depositi da capo impedendo ai writer di scavalcare reti e recinsioni facendo costruire dei muri e reti (insieme sovrapposti tra loro) o blindare tutto il deposito con le forze dell'ordine come fanno già a Milano. Io propongo di più la prima opzione che forse è veramente necessario cambiare i depositi o no!

Anonimo ha detto...

(Sono sempre io) Voglio aggiungere un'altra cosa invece di spendere soldi per pulizie dei treni e quant'altro, spendi quei cavolo di soldi per rifare i depositi oppure investire sul personale (a oggi quasi inesistente) per far controllare treni sia di giorno ma soprattutto di notte! Gente svegliatevi che l'Atac non mette il minimo impegno per il trasporto a roma spendono soldi in modo sbagliato hanno avuto pure il coraggio di alzare il prezzo del biglietto!! Siamo al livello della New York anni 70 sulla mobilità, siamo gli unici in Europa che siamo rimasti con 2 linee (e mezzo) di metro,una capitale europea!! Non mi sembra che a Parigi hanno due linee ne a Londra ne a Madrid manco a Lisbona e ad Atene!! Lasciamo poi perdere le scritte sui treni! Ma guardiamo le stazioni che fanno altamente schifo specialmente quelle sottoterra inoltre sulla linea A troviamo ladri (soprattutto ragazzini) e sulla linea B ladri più gli zingari! Basta o si mettono in testa che se devono mette a lavorà perchè già la gente se incazza quando fanno sciopero due volte al mese (macchinisti ecc.) più il servizio fa altamente cagare in tutti i sensi allora è meglio se chiudono!!! E ce mettono un'altra azienda pe movese a Roma!!

ShareThis