La statua a Giuseppe Mazzini sopra al Circo Massimo. Un monumento ad un padre della patria completamente vandalizzato. Perché?

10 marzo 2014










Il monumento a Giuseppe Mazzini che domina il Circo Massimo da piazzale Ugo La Malfa fu inaugurato nel 1949 in occasione del centenario della Repubblica Romana. La gestazione dell'opera fu lunga, in quanto l'incarico venne affidato allo scultore Ettore Ferrari già nel 1902, che ne terminò le sculture nell'anno della sua morte (1929).  Vorrei attirare l'attenzione sullo stato di degrado in cui versa il monumento, che ha solo 65 anni di vita, ma è stato già vandalizzato negli anni passati. Come si vede nelle foto allegate, almeno due figure sono stati privati delle teste. Altri personaggi hanno dita e mani spezzate lungo tutto il perimetro del monumento. Possibile che non esista un ufficio che si occupi di ripristinare e restaurare lo stato originale dell'opera? E se esiste, come mai non fa nulla? Non credo che a Londra o Parigi si riscontri una tale incuria nei confronti dei monumenti dedicati ai padri della patria. 
J.T.

16 commenti | dì la tua:

Alex ha detto...

Questo succede se decidi di far riunire in quel posto migliaia di manifestanti (o tifosi calcistici) per le più varie occasioni.
Con tutta la mole di cretini che abbiamo in questa città tu credi che non ci sia almeno uno che per vedere meglio la partita dell'Italia non decida di arrampicarsi lì?
Forze dell'ordine eccessivamente tolleranti nelle pubbliche manifestazioni.

Anonimo ha detto...

^^^^ Molto plausibile.
Infatti il Circo Massimo non e' affatto adatto ad ospitare grosse manifestazioni di folla. E' un ambito troppo delicato, senza infrastruttura adeguata...

sam ha detto...

-metti una sera con poca illuminazione
-una piazza con 10.000 persone (forse di piu)
-tutti tifosi/manifestanti ultra scatenati

ecco:
-poi metti delle statue delicate alte 10mt da terra
-metti che la piazza non ha telecamere di sicurezza
-metti che gli agenti di polizia non sono sufficenti per tenere a bada tutti
-metti che la polizia generalmente non mantiene ordine e disciplina

secondo voi che succede?
dopo aver fatto il conto...fate conto che siamo in Italia, ma diciamo melgio...facciamo finta a Monaco o ancora in Russia!! vi dico che tutti sarebbero stati presi a manganellate e riportati a casa con una sonora multa, ah scusate...siamo in Italia, tutto questo è permesso!

Anonimo ha detto...

VERGOGNOSO questo è l'esempio di quanto i Romani tengano alla loro cara Città!!!

Francesca Maggi ha detto...

Ora che l'avete segnalato, il Comune sì farà qualcosa: ora aspetta l'arrivo di una squadra (4 pp??) di tecnici che avolgeranno il monumento intero di una striscione di plastica arancione -
RomaCapitale credo che così facciano qualcosa - basta vedere la scultura di Largo Bompiani (e il resto della città) coperta da mesi e mesi di questi cirotti.

Burnt by the Tuscan Sun
@IrreverentItaly

Anonimo ha detto...

L'ufficio richiesto non esiste, se esiste non è di sua competenza, se di sua competenza mo' è impegnato in altro compito (sta a parcheggià 'e maghine in area pedonale)
Mazziniiiii!!!!?? PRRRRRRRRR
PS e poi nun ce stanni i soldi

Roma Kaputt Mundi ha detto...

Sì, ma il punto non è soltanto "cosa fa il Comune per evitarlo" oppure "Circo Massimo non è adatto per le manifestazioni".
C'è -secondo me- ancora più grave il fatto che il vandalismo nasce da un'ignoranza profonda, contro la quale noi per primi dobbiamo lottare.
Coi nostri figli, coi nostri amici, col nostro esempio.

sam ha detto...

ok cercherò di essere piu chiaro

il vandalismo nasce per:
-mancanza di certezza delle pene
-mancanza di controlli
-mancanza di esempi di pene di altri writers presi
-mancanza di forse dell'ordine
-mancanza di patriottismo
-mancanza di cultura
-mancanza di telecamere
-mancanza di protezione dei monumenti



Anonimo ha detto...

Visto che 3 anni fa appena si celebravano i 150 anni di unità...

Anonimo ha detto...

Visto l'immondo e perenne schifo che alberga in ogni angolo della più squallida capitale europea, ne deduco che l'orgoglio "romano", quello che ti fa sentire veramente orgoglioso della tua città, non è altro che una penosa leggenda, con la quale si giustifica l'orgoglio per la squadra di calcio e nulla più... Purtroppo la testa della "ggente" non la cambi manco se un giorno le gradinate dell'olimpico si riempissero di topi di fogna e nel centro del campo esplodesse una fogna, non c'è niente da fare, perchè roma è così, e niente e nessuno la cambia....

Anonimo ha detto...

facessero rispettare le regole e punire chi rovina la città e poi vedi come cambia questo popolo!!! Dove sono i vigili parassiti??? al bar oppure dall'altra parte della città

andrea2001 ha detto...

Condanniamo giustamente l'atto vandalico, non posso però fare a meno di pensare che il monumento di chi ha contributo a far nascere questa merda di paese meriti ben altro...

Anonimo ha detto...

STASERA SU LA7 A PIAZZA PULITA SERVIZIO STREPITOSO STREPITOSO S-T-R-E-P-I-T-O-S-O SUL DEGRADO DI ROMA!!!!!

sam ha detto...

mi sono perso la trasmissione su la 7
mi raccontate un poco?

Anonimo ha detto...

ma come????? quando c'è da multare e mazzolare il cittadino mettono telecamere dappertutto ...invece dove dovrebbe servire non fanno nulla.....a rovinare la statua dovrebbe essere stato qualche simpaticone dei mille concerti che fanno li....se nessuno dice niente lo fanno....basta mettere una ringhiera attorno e la gente non arriva....è semplice

Anonimo ha detto...

Vabbè ma chi vuoi che se ne accorga? Mo' perchè ce l'hai fatto vedere tu... altrimenti non ce ne saremmo mai accorti.

ShareThis