Esclusivo. Le vere foto dai veri backstage de La Grande Bellezza. Mandateci anche i vostri fotomontaggi, li pubblicheremo qui

6 marzo 2014































66 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ultimo tango a Zagarolo, L'Esorciccio, La Grande Monnezza. Tanto tanto materiale per il ritorno del filone parodistico. Successo assicurato, tra l'altro.

Anonimo ha detto...

...Ha ha ha...troppo figo!!! ottima rappresentazione di Roma. Questa è la "REALE" bellezza...

Anonimo ha detto...

G E N I A L E ! ! !

Anonimo ha detto...

FANTASTICHE!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

ci manca solo il sindaco per completare l'opera

Anonimo ha detto...

ho avuto difficoltà a capire l'ironia della prima foto... in quanto per me ormai è normalità avere venditori ambulanti sullo sfondo delle foto... ed anche le altre non mi stupivano perchè rispecchiano la quotidianità ed è triste pensare quanto sia stata bella questa città... GRAZIE MARINO continua così gli zingari ti amano !!!!

Anonimo ha detto...

Passo quasi ogni giorno nel Parco degli Acquedotti e posso assicurare che non c'è nessuna roulotte né mi è mai capitato di vedere scene come quella "montata". Da quando si è provveduto a bonificare la zona dagli abusivi, (tutti Romani d.o.c.) che se ne erano impossessati con la scusa degli orti e che avevano finito per affittare le baracche a dei poveracci (stranieri), il parco è rinato ed è apprezzato da residenti e turisti. Certo, potrebbe essere tenuto meglio, magari anche un po' più sorvegliato, ma non è certo uno dei posti messi peggio a Roma. Pubblicare palesi falsità, mescolandole a denunce anche giuste, toglie credibilità e vanifica l'opera di denuncia che questo sito porta avanti, così come la pubblicazione indiscriminata di fregnacce razziste, minacce e sfoghi meritevoli di attenzione psichiatrica quando non giudiziaria, privi di qualsiasi accenno di proposta praticabile squalifica pesantemente il tutto.

Anonimo ha detto...

Concordo per il Parco degli Acquedotti. La roulotte non esiste.
Inventarsi situazioni che non sono esistenti non è buona informazione.
Per il resto un quadro ironico dell'attuale situazione. Gran parte delle quali le vediamo e le viviamo tutti i giorni.
Insomma un messaggio sicuramente incisivo e su cui i nostri amministratori devono riflettere per fare ciò che hanno promesso in campagna elettorale e sulle varie newsletter di Roma Capitale che inviano periodicamente.
Per finire "stranamente" la Via Tuscolana tra Lucio Sestio e Numidio Quadrato era sgombra di ambulanti abusivi ed i marciapiedi sono ritornati vivibili. Cosa è successo?

Anonimo ha detto...

Come si risolve ?
1) espulsione immediata per tutti gli immigrati senza fissa dimora e/o che svolgono attività illegali (vu cumprà, posteggiatori, etc)
2) condanna a 10 anni di lavori forzati per vandali, writers, etc
3) divieto assoluto per bancarelle, cartelloni pubblicitari, ambulanti, pena reclusione a 10 anni
4) eliminazione di TUTTI i campi nomadi ed espulsione immediata per gli zingari. Se sono italiani vanno messi in un campo di concentramento
5) privatizzazione municipalizzate (viglili inclusi). Licenziamento immediato per chi non fa il proprio lavoro.
6) ronde di volontari guidate da un rappresentante delle forze dell'ordine a tutela della legalità
7) taglio immediato di sussidi a immigrati e associazioni che li tutelano.

Ma ci vorrebbe un sindaco con le palle...
e quello che abbiamo è un poveretto, un inetto, una nullità, un fallito, un misero, un lombrico

Anonimo ha detto...

"LA GRANDE SCHIFEZZA"

regia di Ignazio Marino

Cast:
writers, vandali, bancarellari, posteggiatori, cartellonari, vu cumprà, accattoni, svuotacantine, atac, ama, vigili urbani, immigrati, tossici e tanti, tanti zingari.

Anonimo ha detto...

Ci deve essere un limite anche per esprimere l'indignazione quand'anche legittima, per favore.
Che non si nominino i campi di concentramento. Questo, proprio no.

Anonimo ha detto...

be' ce ne sarebbero di cose da dire..perchè la grande schifezza secondo me la fanno i romani e non ci prendiamo in giro, sempre a guardare agli zingari, agli extracomunitari e quant'altro. e basta.

Zaffardello ha detto...

Roma da più di duemila anni è una città cosmopolita ed abitata da genti di ogni dove. Basti pensare agli imperatori di roma che hanno avuto tra le loro fila galli, iberici, nord africani e quant'altro. I veri romani non sono i beceri razzisti vigliacchi che pubblicano le foto degli zingari per insultarli da casa. I veri romani sanno, per esperienza diretta e millenaria, che sono i padroni della città i veri oppresssori: Papi, Re, Nobili ed oggi Assessori ed Onorevoli. Sono loro il nostro cancro. Chi invece cerca di attirare l'odio sui più poveri, su chi vive nelle baracche e su chi vive di elemosina è solo un vigliacco al servizio (senza neanche rendersene conto) di chi comanda veramente. Altro che roma fa schifo. Lavatevi la bocca prima di nominare la nostra città.

Anonimo ha detto...

c'è ancora gente che difende l'invasione di immigrati e zingari

ma se vi piace tanto vivere in bangladesh, trasferitevi voi, invece di far diventare roma come il bangladesh

io ho le palle piene di vedermi circondato dai suk, dai vu cumprà, dai lavavetri, dagli zingari

ho le palle piene di vedermi circondato da musi neri, gialli e marroni

e basta co sta stronzata del razzismo. Non è possibile che si debba accettare passivamente l'invasione del nostro paese oppure essere tacciati di razzismo.
La verità è che questi non li ha invitati nessuno e si stanno prendendo tutto

se ci fosse un referendum sull'immigrazione, la stragrande maggioranza degli italiani voterebbe per cacciare via tutta sta feccia

Anonimo ha detto...

io non ci trovo nulla di male a dichiarare di non voler vivere in mezzo a gente di altre razze

è evidente che ogni razza tende infatti a vivere con i suoi simili, e nelle città con alti tassi di immigrazione si formano infatti comunità ben distinte

io voglio l'Italia rimanere bianca e cristiana e trovo la mia una aspirazione perfettamente legittima

non c'è paese al mondo in cui il multiculturalismo e la multietnicità abbia funzionato. Prima o poi le tensioni esplodono, ed è normale che sia così

io sono un pacifista, ma voglio che ognuno se ne stia a casa sua

gli africani in africa, gli asiatici in asia, gli zingari affanculo

Zaffardello ha detto...

Grazie Anonimo per aver confermato il mio ragionamento. Del resto la destra razzista fa sempre molta presa su certa gente perchè offre analisi e spiegazioni semplificate e consolanti. Adatte a chi non pensa più del minimo indispensabile per lavare la macchina e guardare la tv. Anonimo commentatore, si, tu sei parte di una elite culturalmente avanzata che attualmente è sotto assedio da parte dei barbari stranieri. Solo alzando alte mura e stringendoti ai tuoi padroni potrai salvarti. Corri!

Anonimo ha detto...

è ovvio che se non ci fossero gli immigrati si vivrebbe decisamente meglio

negarlo significa negare la realtà

nel mio quartiere la presenza degli immigrati ha portato degrado, illegalità e criminalità che prima non c'erano

e non per questo devo essere tacciato di fascismo o razzismo

questa è gente diversa da noi, e vogliono vivere secondo le LORO regole, non le nostre

Anonimo ha detto...

cari multietnici terzomondisti, vi sottopongo una domanda semplice semplice

vari sondaggi evidenziano che oltre l'80% degli italiani non vuole gli immigrati o comunque pensa che ce ne siano già troppi

perché quindi una minoranza deve arrogarsi il diritto di propugnare ulteriori arrivi e anzi di garantire ancora più diritti e benefit pur sapendo che ormai non ci sono risorse nemmeno per gli italiani ?

i veri razzisti siete voi, contro i vostri simili

voi siete anti-italiani, ma volete pure passare per quelli tolleranti, buoni, caritatevoli, mentre gli altri sono ovviamente i cattivi, fascisti e razzisti

ma fatela finita co ste cazzate, e vediamo di rimandare a casa sto branco di selvaggi

Zaffardello ha detto...

Basta poco a rendersi conto che quelle culture che molti, non conoscendo la storia, immaginano statiche e stagne sono in realtà delle istantanee di una realtà in continuo movimento. Oggi i razzisti ce l'hanno con gli immigrati extracomunitari (solo se poveri e/o scuri di pelle ), ieri erano gli immigrati del sud, l'altro ieri i burini, i campagnoli, che venivano in città a rovinare la civile convivenza degli inurbati borghesi. Ormai il mondo è piccolo,e i popoli si spostano ancora più velocemente. Fermare tali processi è impossibile. Il multiculturalismo esiste già, esisteva duemila anni fa e continuerà ad esistere. Con buona pace dei soliti, che neanche si rendono conto che senza immigrati l'italia sarebbe morta da un pezzo demograficamente ed economicamente.

Anonimo ha detto...

noi poveri zingari immigrati,

voi italiani razzisti,

voi lavorare e pagare tasse per mantenere noi

poi quando noi diventare più di voi, voi italiani emigrare e lasciare tutto a noi

Anonimo ha detto...

ma quanta gente dobbiamo sostenere economicamente con le nostre tasse !!!! è giusto vivere in questa realtà di parassiti mantenuti da chi lavora arrivando a non poter dedicare del tempo alla famiglia ??? Gli zingari sono un male, gente renza regole in un paese in cui le regole non vengono applicate/rispettare.
W MARINO il piu' amato dagli zingari!!!

Anonimo ha detto...

zaffardello

non confondere il multiculturalismo (che pure non funziona) con le invasioni

questa è un'invasione bella e buona perché questo paese non può permettersi di far entrare tutta questa gente

i costi sociali ed economici sono enormi

non abbiamo bisogno di gente di così basso livello che viene solo a sfruttare i nostri (residui) servizi sociali

non abbiamo neanche lo spazio fisico perché questo è un paese il cui territorio è già tra i più densamente popolati al mondo

oltretutto gli immigrati fanno figli come conigli i quali toglieranno ai nostri figli e nipoti quei pochi posti di lavoro (stimati da studi della CE e del FMI) che ci ritroveremo in Italia

non sarebbe forse ora che cominciassimo a curare i nostri interessi invece di quelli di africani, asiatici e arabi ?

Anonimo ha detto...

Non abbiamo più risorse. Gli italiani si stanno suicidando e voi ancora pensate a dare soldi, posti di lavoro, servizi, assistenza sanitaria, case, asili, etc agli immigrati ?

Ma con quale coraggio ?

Pensiamo ai nostri disoccupati, ai nostri pensionati, ai nostri giovani senza futuro per prima cosa.

Questo è razzismo... o buon senso ?

Zaffardello ha detto...

Amici, innanzitutto un pizzico di studio della nostra storia (nostra intesa come occidente) coloniale potrebbe rendervi edotti su come sia possibile che noi - sprovvisti di ingenti risorse naturali - si possa aver accumulato il 90% della ricchezza planetaria, mentre altri paesi pur provvisti di risorse siano alla povertà. Cosa? La corruzione endemica dei popoli inferiori? No, riprova!
Del resto la benzina che mettiamo nelle auto viene dallo stesso paese da cui viene l'immigrato.
Come mai questa gente è costretta a venire qui? Spesso i barbari che voi dileggiate, quelli che vi puliscono il vetro o vi vendono la rosa, sono individui istruiti, che ha fatto e continuano a fare (spesso pur essendo canuti ed avanti con gli anni) sacrifici immensi per avere il minimo di che vivere e che ha rischiato di morire per venire a vendere le rose a gente che, spesso, pur avendo tutto, è spesso solo marginalmente alfabetizzata e tanto arrogante quanto ignorante. Pochi, pochissimi, hanno riflettuto sul problema o si sono documentati. Anche nel piccolo che una persona come noi (non uno studioso o un accademico) può fare. Quasi tutti invece gridano, convinti di stare ben saldi dalla parte della civiltà, le stesse ritrite spiegazioni date loro in pasto da chi ha convenienza a far crescere le disuguaglianze, l'emarginazione e lo sfruttamento.

Anonimo ha detto...

Sto film dovev vincere l'Oscar per gli effetti speciali! come hanno fatto a ripulire Roma e renderla meravigliosa è un mistero!

Anonimo ha detto...

Roma ha due problemi, una popolazione sempre in aumento, con arrivi fuori controllo (arrivi e ti accampi davanti al Colosseo? Ma dove, dove, te lo permetterebbero, se non a Roma e in Italia?) e le amministrazioni piene di italiani strapagati per dare il servizio peggiore possibile.

Fino a quando questa immigrazione? Arriverà prima o poi il momento in cui, italiani e nuovi arrivati lavoreranno fianco a fianco per tirare avanti, in un processo di integrazione possibile, oppure dovremo vivere sempre in emergenza, finché Africa ed Asia non si saranno svuotate? In altre parole, non si può arrivare a gestire l'immigrazione con uno straccio di piano programmatico???

Sulla seconda cosa, non ho dubbi. Togliere il tabù del posto fisso nel pubblico e fare un trattamento unico per tutti i lavoratori.. vedi come badggiano per andarsene al mercatino o per fare un secondo lavoro...

Zaffardello ha detto...

Per lavorare tutti insieme ad un progetto di integrazione dobbiamo liberarci dalle catene di ha interesse a fomentare l'emarginazione e le guerre fra poveri. Facendo dello stereotipo e della generalizzazione la propria arma più pericolosa (vedi siti tipo questo qui).

Anonimo ha detto...

10:38 AM tante argomentazioni giuste ma il campo di concentramento poteva essere risparmiato.
C'è gente che sull'emigrazione ci guadagna e tanto sin da quando si imbarcano per venire in Italia.
Certo quello che non si riesce a comprendere è come possano servire tutti questi venditori abusivi esentasse al nostro Paese.
Comunque non ne usciremo fuori facilmente.

Anonimo ha detto...

Eh sì, infatti quelli che parcheggiano sulle strisce o sui marciapiedi so zingari.
I motorini minchioni che si fermano sulle strisce quando il semaforo è rosso so bangladeshi.
Quelli che intasano il centro storico di lamiere per prendere l'aperitivo dietro "Campo" so peruviani.
Quelli che portano rifiuti ingombranti come tv, tavole da stiro e tazze del cesso accanto ai cassonetti invece di prendere appuntamento con l'AMA per ritirarli (gratis)o invece di accollarseli fino al centro di raccolta più vicino, sono filippini?
Fate ride.
L'immigrazione in senso restrittivo può anche essere discussa, ma guai a identificarla come causa prima del degrado.
Roma ha meno immigrati di tante capitali europee.
Prima diventiamo migliori NOI, poi, quando vivremo in una città come Singapore allora potremmo pretendere ordine da parte di tutti. E state pur certi che tante realtà sparirebbero da sole, senza neanche il bisogno di sgomberi o altro.

Anonimo ha detto...

Zaffardello....stereotipo e generalizzazione non sono l'arma più pericolosa, se non lo sono pure il buonismo e la fetta di prosciutto negli occhi.

L'arma più pericolosa è la mancanza di concretezza nel prevedere gli scenari futuri.

Di sicuro è un illuso chi pensa che si possa tornare indietro di vent'anni. Ormai il processo di integrazione è un passo obbligatorio ed è anzi un bene, se condotto bene e se non perdiamo di vista la vocazione cultural del nostro paese.

Tuttavia, se è una "sofferenza", nel senso positivo del termine, che la nostra società deve affrontare (perché indubbiamente stiamo patendo dei costi), non si può pensare, ripeto, che si possa "soffrire" in eterno.

Anche nell'interesse degli immigrati di prima e seconda generazione, non si può andare avanti e fare in modo che siano le politiche deludenti e le economie fallimentari di alcuni paesi a dettare il ritmo del flusso immigratorio nel nostro paese e la gestione di costi e servizi.

Ci vogliono, quindi, programmazione, progettazione... se un ospite ti piomba in casa, la prima notte puoi farlo dormire o dormire tu sul divano, ma occorre trovare una soluzione dignitosa, se l'ospite si stabilisce in casa tua.

La vera minaccia è tutto l'interesse malavitoso dietro l'immigrazione, l'utilizzo di manodopera a basso costo, il commercio capillare di paccottiglia contraffatta i cui proventi concorrono all'autofinanziamento.

L'afflato becero buonista o cattivista sono la nebbia in cui si nascondono i veri problemi, dammi retta.

Zaffardello ha detto...

<>

Ovviamente servono alle mafie (italianissime) che sul lavoro di queste persone accumulano fortune esentasse. Chiediamoci piuttosto perchè le mafie abbiano più rappresentanti, di quanti non ne abbia la gente come noi, nelle stanze del potere.

E' così che mentre la gente comune guarda con odio l'abusivo di colore con la borsetta taroccata, nei palazzi si rapina la vita e il futuro di italiani e stranieri insieme.

Al commentatore delle 10:38 inoltre vorrei chiedere: conosce la storia del partito nazional-socialista tedesco? Guardi provi a prendere uno dei primi discorsi del loro leader; cambi un paio di sostantivi, tipo metta ebrei al posto di zingari e vedrà che, in men che non si dica, si ritroverà due baffetti scuri sotto al naso!
Del resto tanto bene hanno fatto quei figuri al mondo, donando alla germania una società tanto giusta, equa ed onesta che lei, immagino, ambirebbe a ricrearne una anche oggi vero?

Anonimo ha detto...

Anonimo 1:21, ogni tanto metti il naso fuori dai centri sociali.

Anonimo ha detto...

Caro 1:28,

esci dalla barricata in cui ti trovi. Mai messo il naso in un centro sociale, mai dato tiri a sigarette o canne, non ho il poster del Chè in camera.
Era così che mi avevi immaginato però; e perché, solo perché penso che quello dell'immigrazione (che è un problema, rileggi bene quanto avevo scritto) non è prioritario? Viene almeno dopo quello della mobilità, delle infrastrutture e delle aziende municipalizzate, che esistono da decenni prima che arrivassero gli immigrati a Roma, e che sono tutt'ora irrisolti.
Punto.
Poi discutiamo chi rimane e chi esce, e stai sicuro che abbiamo molti più punti in comune di quanto pensi.
L'importante, però, è mettersi in discussione, perché pensare che mandando via lo straniero si risolva tutto è da stolti.

Anonimo ha detto...

Nessuno dei partecipanti qui che scrivono di campi di concentramento e napalm ha mai dato una risposta convincente sul perche’ bancarelle, ambulanti e zingari vari sono a Roma problemi molto piu’ gravi che in altre citta’ europee. Invece e’ un continuo di sparate neonaziste e insulti ai “buonisti” che si suppone vorrebbero legalizzare il furto e lo stupro. Si capisce, e’ piu’ facile sfogarsi cosi’ invece di ammettere che le cause della situazione sono molto italiane, e ci siamo trovati vulnerabili perche’ gia’ non avevamo la casa in ordine. Che poi farlo questo ordine, significa far lavorare la giustizia (ma in maniera seria, non col plotone di esecuzione), le forze dell’ordine, il personale ATAC/AMA, magari con qualche privatizzazione. E queste cose spaventano i fascisti alla romana, molti dei quali fanno proprio parte di questa classe parassitaria che non ha interesse a come funzionano le cose in Germania o in Olanda, ma vuole continuare a parcheggiare in terza fila e rubare lo stipendio. Roma sta proprio messa male… buona discesa agli inferi.

Anonimo ha detto...

Caro 1:21,

ovviamente non mi fa piacere leggere post razzisti. Nessuno in odore di povertà merita di essere trattato da brutto e cattivo.
Tuttavia, la malavita legata all'immigrazione esiste. Viene gestita da italiani, ritengo nel commercio contraffatto (anche se lì imperversano i cinesi, con aziendine di stampo schiavista, così almeno si legge nelle cronache che parlano di blitz delle fiamme gialle). Ma spaccio e prostituzione vedono spesso vittime e carnefici appartenere alla stessa etnia. Non si può negare. Fatti di violenza, come il tizio che ha ucciso un giovane colpevole di "averlo svegliato" tenendo la musica alta, è uno dei tanti. Immaginiamo un italiano colpevole di aver trafitto un immigrato, colpevole di avergli rovinato il panorama dal balcone con la roulotte. Che ne penseremmo? Che è un razzista, ovviamente.

Fuggire dalla povertà è un diritto, ci mancherebbe altro. Altra cosa è venire in massa, come molti rumeni, a sfruttare lo stato sociale italiano. Correggere la miopia di tutta la famiglia a spese del servizio sanitario, già colabrodo, italiano, non mi sembra l'emergenza di chi sta morendo di fame.

Quello che mi fa arrabbiare, è un certo tipo di demagogia, che proprio come quella xenofoba, si comporta da razzista nei confronti degli italiani, per di più da parte di altri italiani.

Farei il badante per cinque anni all'estero? La risposta è sì, se questo mi consentisse di farmi una casa in Italia e sistemare la famiglia. Così, tanto per far cadere uno dei tanti tabù sulla cattiva volontà degli italiani. Invece faccio un lavoro, non molto più qualificato e pago più tasse di quante potrei permettermi.

Non mi piace, in buona sostanza, che siano "cattivi" solo gli uni, o gli altri.

Poi, è ovvio, che alcuni italiani sono profondamente incivili e andrebbero rimessi a posto.

Ho visto molti italiani, in buona sostanza, spezzare molte lance a favore degli immigrati, ma non viceversa. Fai un giro nelle strutture sanitarie, e vedrai che spesso, ad alzare la voce, sono i nostri ospiti. Forse dovremmo farlo anche noi? Può darsi.

Un cattivo comportamento è tale indipendentemente dal soggetto che lo porta avanti. Questo mi piacerebbe sentire.

Ti riconosco senza dubbio il fatto che sei un interlocutore civile e per questo sono convinto che i punti in comune non mancherebbero.
Un saluto.
Anonimo 1:28

Anonimo ha detto...

Tutti razzisti con la badante rumena, la domestica filippina, il cuoco bengalese, tutti razzisti che si fanno un giretto alle bancarelle...

...tutti razzisti che pregano un palestinese in croce la domenica ma soprattutto il 25 dicembre, tutti cristiani col prossimo, fintanto che non sia gay o negro...

Anonimo ha detto...

MAMMA MIA CHE PALLE!!!
Da un Post scherzoso si passa subito alla serietà svalutando la vera natura del post che è quello di far ridere un po'.
CHE NOIA!!!
Questo Blog è pieno di post dove poter parlare del vero schifo di Roma, ma se si vuole ridere un attimo lasciate questi commenti in altri post.
Un saluto a chi vuole ridere!!!

Anonimo ha detto...

Mi viene da vomitre, altro che orgoglio per Roma!!!

Anonimo ha detto...

convengo con anonimo riguardo la discussione

Anonimo ha detto...

grazie anonimo
anche io do ragione ad anonimo

Anonimo ha detto...

anonimo saresti il sindaco perfetto... ops... forse abbiamo già un sindaco anonimo?

Anonimo ha detto...

mi sta benissimo andare a scannare i talebani in afghanistan ma non si potrebbe prima pensare a ripulire la feccia che c'è qui in italia ?

Un bel battaglione di parà... e il suk non c'è più, oppure il campo nomadi non c'è più (tralatro sono pure musulmani sti bastardi, ragione in più per liberarcene)

non ci servono i vigili urbani panzoni e imboscati

FOLGORE !!!

Anonimo ha detto...

ci sono scuole elementari dove il 30% degli alunni è straniero

vuol dire che ci saranno il 30% in meno di posti di lavoro per i nostri figli

e continuiamo così...

PS. fatevi un giro al pronto soccorso la sera. Famiglie intere di immigrati che si vanno a far curare gratis (a spese nostre)

questa non è civiltà, questo è essere coglioni

Anonimo ha detto...

gli immigrati fanno comodo solo alle mafie e agli speculatori

non certo agli italiani

VIA I PARASSITI !!!
RIBUTTIAMOLI A MARE !!!

Anonimo ha detto...

Leggere questi commenti xenofobi fa rabbrividire... forse non siete informati sul fatto che i giovani italiani stanno emigrando?! Meditate sul fatto che i vostri figli potrebbero essere trattati e giudicati in questo modo (in svizzerra è appena successo)...

bat21 ha detto...

at marzo 06, 2014 2:00 PM

Sono d'accordo con te.
Aggiungo che altro che qualche privatizzazione bisogna privatizzare il privatizzabile! Tutti questi albesi dorati (magari fossero abitanti di Alba, in verità sono solo coatti romani) dove poi troverebbero occupazione se gli togli il lavoro pubblico da dove si possono permettere di bombardare il blog di romafaschifo di ciarpame neofascista in ORARIO DI LAVORO? Datece un taglio tanto non convincete nessuno con questo bombardamento, rompete solo le sfere! Anche un post divertente come questo l'avete rovinato

Anonimo ha detto...

Sono certo che quando in città non ci sarà più un Rom o un extracomunitario, i romani godranno sicuramente di un servizio di trasporto pubblico efficiente, circoleranno in un traffico fluido e senza intoppi (come quelli provocati dalla sosta in doppia fila ma tanto "ahò, è solo n'attimino, eh?"), il servizio di raccolta rifiuti funzionerà perfettamente (e taciamo su tutti gli merdosi romani che buttano le cose in giro perchè tanto "ahò, ce stanno li monnezzari che pulischeno, no?"), avranno una buona assistenza sanitaria (ma, si sa, ai Rom e agli extracomunitari mica aspettano mesi ed anni per visite ed accertamenti specialistici), e via dicendo.

Questo giusto per dire che è molto, molto facile additare come responsabili dello schifo una categoria di persone, mentre è molto, ma molto più difficile denunciare ed affrontare concretamente tanti altri problemi SERI di Roma, forse meno visibili di ambilanti illegali, cartelloni o graffiti, ma non per questo meno gravi per i cittadini.

Anonimo ha detto...

i romeni in romania, gli africani in africa, i nomadi devono NOMADARE al paese loro

cecía ha detto...

Scusate, ma mica è il Comune a gettare la spazzatura nelle fontane, ninfei, colli, parchi, a sporcare muri e pensiline o spaccare l'arredo urbano...forse i cittadini c'entrano qualcosa con lo schifo di Roma. Un po' di auto critica.

cecía ha detto...

Vorrei dire ai razisti che vorrebbero negare la sanità agli stranieri che questi lavorano e pagano tasse e ogno volta che mangiano, comprano, fanno il pieno di benzina o affittano case stanno pagando tasse e sono queste tasse che finanziano la sanità. E a quelli che dicono che rubano il lavoro chiedo se veramente vuole per il suo figlio iol lavoro di merda che di solito fa un "ilegale". E poi, sono questi ilegali che puliscono il culo ai vistri vecchi per due soldi.

rosa ha detto...

Questo post è veramente geniale, arguto, ironico, vero. Complimenti!
Penosi i commenti, triti e ritriti, ancora su razzismo, fascismo, buonismo. Che palle!

David Nicodemi ha detto...

Sorrentino non poteva fare meglio. Grandi.

David Nicodemi ha detto...

Sorrentino non poteva fare meglio.

David Nicodemi ha detto...

Sorrentino non poteva fare meglio

Anonimo ha detto...

VORREI SAPERE CHE COSA C'ENTRA L'ORIENTAMENTO POLITICO DI CHI GESTISCE QUESTO BLOG!???
PER ME POTREBBE ESSERE HITLER, STALIN, MUSSOLINI, UN COMUNISTA CHE MANGIA BAMBINI, UN CATTO-CONSERVATORE O UN REAZIONARIO. DOVE STA IL PROBLEMA? QUI SI DENUNCIA LO SCHIFO RAGGIUNTO DA QUESTA CITTA' CHE E' VERO E SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. SI SOTTOLINEA SPESSO CHE SONO TUTTI A CONTRIBUIRE (ITALIANI E NON) E CHE QUALCUNO DOVREBBE FARE QUALCOSA DI SERIO E DEFINITIVO, E QUESTO, SECONDO ME, E' UN MESSAGGIO GIUSTO A PRESCINDERE DA CHI LO VEICOLA E DAGLI EVENTUALI INTERESSI CHE PUO' AVERNE.

Anonimo ha detto...

comunque un po' di "schifezza" della città si vede ugualmente nel film di sorrentino :)
nella scena iniziale è lo stesso sorrentino a inserirla, credo volontariamente, quando vediamo un bel pullman turistico parcheggiato accanto al fontanone del gianicolo, con tanto di autista romano che scende dallo stesso pullman e parla al cell dicendo "m'hai proprio rotto er c...o!". cioè la bruttezza di chi abita questa città accanto alla bellezza del fontanone.
e poi c'è la scena di servillo che passeggia lungo il tevere e si vede chiaramente un enorme graffito sul muro dell'argine e nel mentre un gruppo di podisti passa correndo ed uno di questi parlando agli altri dice "m'ha rotto er c...o!". stesso significato: la bellezza del tevere contrapposta alla bruttezza di certi romani gretti e volgari.
:D

Vanda S. ha detto...

@Zaffardello:sono gente come te che ha rovinato questo paese! La "sinistra al caviale" populista, falso buonista, catto-comunista che ha condannato allo sfacelo l'Italia! VOI siete i responsabili e NOI, con la nostra vigliaccheria, ci siamo resi complici!
Siete un cancro che sta divorando l'Italia! State costringendo centinaia di migliaia di giovani ad abbandonare le loro famiglie, la loro patria ed emigrare all'estero per poter trovare un lavoro ed una vita dignitosa ! State contribuendo ai suicidi di disperati ITALIANI che avvengono ogni giorno! State abbandonando i nostri vecchi, che per sopravvivere vanno a raccogliere gli scarti nei mercati rionali in chiusura! Ma siete sempre pronti ad accogliere i clandestini e foraggiare gli zingari!!!! Siete dei traditori e mi indigna il pensiero che persone cosi siano miei compatrioti!!!

Vanda S. ha detto...

Aggiungo che non taccerete più coloro che AMANO l'Italia usando slogan e luoghi comuni e opportunamente congegnati come "razzista, fascista, intollerante" perche' lo hanno capito tutti che questa e' solo una subdola arma per impedirci di difendere il futuro delle nostre famiglie e della nostra societa'! Io sono figlia e nipote di persone che hanno sputato il sangue dalla I guerra mondiale, alla Resistenza della II guerra mondiale per garantire a questo paese una dignità ed una continuità, e non siamo piu' disposti a tollerare dei CRIMINALI che dovrebbero essere processati da tribunali internazionali per Alto Tradimento e Crimini contro l'Umanità!!!!

Anonimo ha detto...

Praticamente un manifesto (abusivo) di fratelli d’italia. Almeno online non sporca.
Eh ma adessso sistemano tutto loro. Un altro Alemanno, ci vuole.

Antonio ha detto...

Questa è la realtà!! Come residente (non politicizzato....questa secondo me è il vero drammma della città!!) da 15 anni, ho natato l'inizio del degrado appena dopo arrivato. Per me sono tutti colpevoli i precedenti amministratori, ma ache tutti i cafoni residenti che la zozzano e non l'amano..... anche loro sono colpevoli. Poi, non dimentichiamo dei vigili che NON vigiliano and abbiamo un perfetto quadro della situazione.

Anonimo ha detto...

Proprio da Oscar!

Anonimo ha detto...

A Và ma nun ho capito ...aa Resistenza tu nonno nda ha fatta,torturato a Via Tasso o a Salò? Nzé capisce...e poi fia mia "Patria" caappì maiuscola...

Daje Claré a ritorna naa fiction daa granne storia 'mprima serata va...fa'r favore...



Tramvinicyus

Anonimo ha detto...

Sbaglio o te la stai prendendo solo con gli immigrati e gli zingari? Di italiani che fanno peggio di zingari ed immigrati ce ne sono milioni.. l'esempio della nostra società marcia sta in parlamento .. e tu vieni a dire degli immigrati... anche noi tempo fa siamo emigrati durante la guerra.. magari anche i tuoi parenti, nonni o bisnonni sono dovuti emigrare per cercare un futuro migliore... questo che fai è un discorso con i paraocchi.. prettamente razzista e da dittatore.. io mi preoccuperei prima degli italiani senza cervello come te.. di farti estradare... messo in una realtà che nemmeno immagini.. senza una lira.. senza casa.. senza cibo.. voglio vedere come ti comporti... forse ti tornerebbe l'umanità che hai ormai sotto terra... sei solo una persona frustrata..un razzista e un dittatore...

Anonimo ha detto...

È il mondo globalizzato neoliberista, il tuo è un discorso semplicista e arrogante tipico di chi osserva il mondo seduto sul divano di casa davanti a una tv che spara falsità e menzogne. Sono romano ma vivo a Bruxelles da dieci anni, qui l'immigrazione è stata molto più dirompente eppure la qualità della vita è di gran lunga superiore alla media romana. E poi se dici musi neri gialli sei razzista, sei uno schifoso razzista, vattene tu dall'Italia vedrai come migliora il sistema senza gente come te.

Anonimo ha detto...

cioè quello sdraiato sui sacchetti mentre con una mano si tiene alla rete e con l'altra tiene il bicchiere è EPICO!complimenti davvero!purtroppo questa è la nostra GRANDE TRISTEZZA...

Marco ha detto...

Andate a rivedervi l'apertura dell'ultima puntata di Piazzapulita su La7.
Il servizio intitolato La Grande Vergogna e la discussione che ne segue riporta quello che viene detto sul blog da anni. Addirittura Verdone, intervistato, cita RFS in un accorata descriione del degrado della città. Chicca finale l'intervento al telefono del sindaco Marino, che, a fronte di richieste sul come intende impiegare le risorse del decreto SalvaRoma, a un certo punto ha iniziato a delirare di orti nelle scuole...

ShareThis