Piccoli signori ingroppati da enormi transessuali. Ecco cosa sono costretti a vedersi dalla finestra di casa gli abitanti di Tor Sapienza. Video clamoroso

7 marzo 2014

Cosa aspettiamo a regolamentare la prostituzione come avviene nei paesi più civili del nostro in modo che chi la esercita e che chi ne fruisce possa stare al sicuro, al coperto, al chiuso, non mostrarsi in pubblico, non rischiare malattie, non pagare in nero (da questo settore quanto gettito fiscale potrebbe arrivare, quanti soldi in nero tolti alle mafie?). E invece no. A noi ce piace così: prostitute, prostituti, trans in mezzo ai campi in campi che stanno in mezzo alle case e così tuo figlio si affaccia alla finestra e si gode l'ingroppata in diretta senza manco avere il fastidio di aprire su Youporn, che vuoi di più? Almeno capisce che in questa città l'inc**ata è sempre in agguato, no!?
Questo succedeva lo scorso 28 febbraio nel famoso campo, immortalato già in altre foto (vedi sopra), di Tor Sapienza.
 
[video Francesca]

83 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

In effetti, sarebbe proprio ora di regolamentare.

Ma quanto sono ipocriti qui mezzi di informazione che straparlano un giorno sì e l'altro pure dei "pericoli di internet" per i minori e poco o nulla danno conto di quanto avviene quotidianamente nelle strade ?

Anonimo ha detto...

In Germania è ormai legalizzata da anni e lo Stato incamera anche le tasse.
Tutto è più controllato soprtatutto a livello sanitario.
In Italia come gli struzzi nascondiamo la testa sotto la sabbia.
Si arrichisce soprattutto la malavita e si riducono in schiavitù tante donne.
Così va bene ed intanto lo Stato spinge su giochi, lotterie e tabacco.
Paese bigotto che ancora deve crescere....

Anonimo ha detto...

Faccio un po' di pubblicità al parco del Pineto dove i transessuali sono di migliore qualità e costano anche meno. E se poi non avete voglia di andarci a piedi il parco è frequentabile da anni anche con la moto da cross.

Lorik ha detto...

A occhio e croce mi sembra un normalissimo cittadino di Roma che affronta la sua quotidiana giornata dopo aver pagato centinaia di euro di tasse...;)

Anonimo ha detto...

.... ringraziate MARRAZZO e la sua classe politica!!!

diego ha detto...

vomitevole

Maurizio ha detto...

A me sembrano atti osceni in luogo pubblico, già proibiti dalle leggi attuali e la regolamentazione della prostituzione mi pare non c'entri proprio nulla. Già ora il commercio è regolamentato, la sosta pure e le affissione anche. E quindi? Non ci sono bancarelle abusive, cartelloni pirata e auto in ennesima fila? Secondo voi regolamentare la prostituzione farebbe sparire d'incanto le prostitute o i trans? Credo e temo proprio di no: sarebbero regolamentate le escort e gli escort "di fascia alta" (cosa mi tocca scrivere!) mentre rimarrebbero sulle strade quelle e quelli più economici e scene come questa si continuerebbero a vedere. Ripeto: questi sono atti osceni in luogo pubblico e come tali sarebbero già perseguibili ora.

Anonimo ha detto...

Che schifo ma quello si fa incul...dal trans
Sai che malattie che hanno quelli

Anonimo ha detto...

fategli pagare le tasse.... e poi ognuno ha i propri gusti solo che si perseguita e fa notizia se una coppia fa sesso in un parco e questi che quotidianamente fanno tenere le tapparelle abassate a chi ci abita difronte non fa notizia.
Legalizzare vuol dire controlli e trarre benefici economici e di salute... non farlo vuol dire che bisogna agire per eliminare il fenomeno (cosa impossibile dai tempi dui ADAMO ed EVA)

Anonimo ha detto...

IO mi spacco la schiena per essere in regola e pagare le tasse ... loro spaccano qualcos'altro, e non fanno la dichiarazione dei redditi.
C'è un giro di soldi che fa spavento ma se è illegale va tutto bene... legalizzare un fenomeno che ESISTE DAI TEMPI DI NOE'... è peccato !!!

Anonimo ha detto...

Per Maurizio

Il fatto di regolamentare la prostituzione riaprendo "le case chiuse"oltre al gettito fiscale per lo stato, darebbe una possibilità di scelta alle donne e non una costrizione, ci sarebbero meno atti osceni in luogo pubblico, perchè se devo spendere 50 euro per andare a mignotte preferisco andare in un contesto igienicamente controllato,e poi si darebbe un bel colpo alle mafie rumene, albanesi, nigeriane! Ti sei mai chiesto perchè in Germania in Olanda, in Svizzera e nei paesi nel nord che hanno un senso eticosociale più forte del nostro ci sono le case chiuse ormai tanti anni? Forse hanno meno mafie nelle istituzioni, oppure non hanno il vaticano?

Anonimo ha detto...

le strade sono piene di ragazzine che si prostituiscono ma nessuno li vede vero??? Meglio farle sfruttare dalle organizzazioni (criminali) o regolarizzare e poter controllare il fenomeno ??
Un referendum non è stato mai fatto vero? Il problema o si elimina o risolve in modo intelligente e senza ipocrisie o falsi e ciechi moralismi .

Maurizio ha detto...

Agli amici che mi hanno risposto prima. Guardate che negli ultimi tempi il dibattito in Germania e altri paesi si sta riaprendo. Questo perché si sta cominciando a capire che anche in quei posti (che sono di civiltà ben elevata) sta aumentando il traffico di esseri umani. Come dire: se si pensa che legalizzando la prostituzione dia un colpo alle mafie rumene e si impedisca la tratta delle ragazzine/bambine si commette, a mio parere, un gran peccato di ingenuità.
La cosa, per altro, è stata anche sostenuta da studi documentati

http://www.lse.ac.uk/newsAndMedia/news/archives/2012/12/Legalised-prostitution-increases-human-trafficking.aspx

In buona sostanza: se si legalizza il mercato, aumenta la concorrenzialità (come in tutti i mercati). Ciò porta ad una corsa (da parte dei trafficanti) volta a inondare il mercato con una maggiore offerta a costi più convenienti. L'errore che si commette, insomma, è quello di pensare che regolmantare la prostituzione significhi regolamentare le prostitute attualmente esistenti. In realtà, una volta fatto quello crei una situazione dinamica per cui il numero delle prostitute aumenta e quelle a minor costo sono sempre più il risultato di reclutamento selvaggio. Col risultato che ottieni l'opposto di quello che ti eri prefisso.

Raffaele ha detto...

A maurizio

Ciao ho letto tutto l'articolo, ma non mi sembra che ci sia un accusa forte in merito al traffico di esseri umani, in quanto non è dimostrato, anche se non escludo che ci possano essere organizzazioni criminali che gesticonoil sistema, anche qui da dimostrare!Decuncia in sostanza il maggior aumento delle domanda che non esclude un ipotetico traffico!
L'articolo inoltre dichiara che le condizioni "legali" migliorano notevolmente il lavoro della prostistuta.
E poi è un articolo di una rivista di sociologia Inglese, sarebbe più significativa se fosse stata di un paese che gestisce la prostituzione legale.
Detto questo non metto in discussione che in caso di legalizzazione possono esserci dei problemi, ma i pro sono tanti se fatto in maniera "seria"

Anonimo ha detto...

è vero bisogna regolamentare la prostituzione ma secondo me questi soggetti che battono per strada ci starebbero ugualmente....oggi come oggi i trans o le prostitute ucraine,cinesi,brasiliane ecc ecc che lavorano negli appartamenti ci stanno gia basta vedere siti tipo bakeka annunci per vederli però per strada si trovano sempre questi fenomeni perchè? secondo me si dovrebbe :
-legalizzare la prostituzione
-rivedere il peso fiscale
-tenere lontano dalle strade il fenomeno

-legalizzare la prostituzione per il semplice fatto di non farsi sfuggire questo grande introito di soldi che farebbero comodo in questo particolare periodo

-rivedere il peso fiscale ...questo perchè i soggetti che fanno questo lavoro tengono conto del grande introito di soldi per metterli da parte e poi riandarsene via nel loro paese di origine dove ci sono i familiari....ora se tu a questi gli togli il 70% degli introiti per le tasse pensi che ne sarebbero contenti? pensi che lo farebbero alla luce del sole? pensi che si farebbero "trapanare" da mattina a sera per pagare le terme e i viaggi di vacanza ai parlamentari con vitalizio a seguito? pensi che non aumenti ancora di piu il lavoro nero?

in italia non uscirà mai il sommerso fin quando questi papponi di politici non metteranno dei livelli ragionevoli di tassazione quindi ci sarà sempre lavoro nero a secchiate specialmente sul settore della prostituzione che pullula di personaggi poco onesti

-tenere lontano dalle strade il fenomeno.....in italia quando si fanno le cose non si fanno mai bene ovvero se legalizzi devi regolare la situazione...come per esempio della "finta" liberalizzazzione che fece bersani se non regoli e gestisci la situazione dopo la legge ci sta il caos e alla fine l'utente spende di piu....nel caso della prostituzione devono legalizzarla e nello stesso tempo pattugliare le strade come si deve ....ma ci credo poco anche perchè tagliano su polizia e carabinieri...chiudendo commissariati e togliendo volanti...insomma anche se si fa la cosa sarà la solita porcata all'italiana

Anonimo ha detto...

Veramente l' Italia regolamento' la prostituzione decine e decine di anni fa, poi vennero i catto-comunisti ipocriti con la legge Merlin ed ecco i risultati.

Stessa cosa per la mafia, c'era una volta il prefetto Mori poi vennero i cattocomunisti e gli americani ed i risultati li sappiamo.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Andrea Rossi hai centrato il problema... pur di dare
accoglienza e massima tolleranza il finto moralismo comunista ha portato questa gente a vivere nella schiavitu' ed in condizioni disumane ... tanto per raccogliere voti MARRAZZO è stato uno di quelli interpellati per risolvere il problema TRANS TOR TRE TESTE (Mattatoio) poi lo scandalo ha fatto ricredere la gente che la votato per togliere i TRANS dal quartiere quando era lui il primo farne uso !!!

Anonimo ha detto...

Quando le scommesse erano vietate si diceva che bisognava legalizzare il gioco d'azzardo. E' stato fatto e il risultato è che ogni tabaccaio ha la sua slot machine e decine di migliaia di persone, dai pensionati ai ragazzini, ci buttano miliardi ogni anno. Lo stato incassa briciole dalle tasse di chi gestisce (la storia dei 90 miliardi che Grillo sbandierava per tutta la campagna elettorale com'è finita?) e un sacco di gente si è rovinata e si rovina.
Se legalizzano la prostituzione lo faranno come si fa tutto in Italia: all'italiana e quindi scordatevi la Germania e l'Olanda, si avranno lo stesso sfruttamento, malattie ed evasione fiscale con in più il fatto che tante ragazze e ragazzi che magari oggi sono ancora trattenuti dall'entrare in quel mondo lo faranno perché legale e socialmente accettato mentre i/le minorenni che già si prostituiscono continueranno a farlo illegalmente, a meno che non ci sia chi voglia legalizzare pure la prostituzione dei minorenni.
Il problema principale di questo paese non sono le leggi ma il mancato rispetto che se ne ha.

Anonimo ha detto...

a Maurizio allora meglio che le cosi restino cosi? Conoscere una realtà facendo finta che non esisti e non potersi affacciare dalla finestra per l'oscenità che hai sotto gli occhi 24h su 24h è meglio? il problema lo conosciamo
quale sarebbe una tua soluzione?


Anonimo ha detto...

ma va bene così...

questa è la città della tolleranza e dell'arte di strada, e infatti i vandali e i writers la fanno da padroni

questa è la città multietnica, e infatti immigrati e zingari comandano e i suk e gli abusivi prosperano

questa è la città della droga libera, e infatti tossici e spacciatori infestano le nostre strade

e questa è pure la città dell'amore libero, e infatti i trans ti si inculano a cielo aperto (anche a cielo chiuso, vero marrazzo ?)

insomma... questa è la città aperta che la sinistra utopista ha voluto e creato

e marino è il sindaco perfetto per questa città

Anonimo ha detto...

ma se qui non si ha riespetto neanche per i morti figuriamoci per i vivi!! Serve dare l'esempio
e pene esemplari che lo stato ed i politici non daranno mai in quanto questa situazione fa comodo a molta gente (politici in primis).
In germania chi guida non beve perchè i controlli sono rigidi e se vengono beccati,sanno a cosa vanno incontro perchè le regole le applicano. Qui ce una tolleranza che fa male e che non ci porta da nessuna parte.

Anonimo ha detto...

in effetti marino potrebbe fare la giunta comunale direttamente con writers, zingari, spacciatori e trans...

tanto peggio di così...

già me lo immaggino l'assessorato per i trans... ma li ci vorrebbe un esperto. Richiamiamo marrazzo.

Anonimo ha detto...

avete mai fatto un giro in uno dei parchi cittadini nel resto d'europa ? Panchine, sentieri curati, aiuole, cascatelle, scoiattolini...

qui invece... sono cazzi !!!

ahahahahah....

Anonimo ha detto...

vladimir luxuria sindaco di roma

trans a disposizione per i romani in tutte le piazze

tanto ormai... più inculati di così

Anonimo ha detto...

che ipocrisia dilagante.....!

La prostituzione esiste da sempre, c'è tuttora ed è sotto gli occhi di tutti (anche dei bimbi visto che si esercita per strada)MA non si può legalizzare per le remore buoniste e cattosocialiste di una pletora di ipocriti!

Meglio continuare ad assistere a questo scempio, è più etico, più morale e più cattolico.

Mannatevenaffanculo!

Anonimo ha detto...

Perbenisti borghesi non capite che questo è amore!! Ricorda anche la scena madre di Titanic!

Maurizio ha detto...

Credo che ci sia un equivoco. La prostituzione in Italia è legale, e da sempre. Ciò che è reato è lo sfruttamento della stessa (escludendo il discorso minori, ovviamente). Una (uno) prostituta non commette reato se si prostituisce, né commette reato il cliente: lo commette chi organizza la prostituzione ricavandone un profitto per sé. Sono fuorilegge magnaccia e bordelli, insomma, non le prostitute.
Ciò detto, magari bastasse fare le leggi "come in Germania" per essere come la Germania. Il codice della strada è uguale lì e qui, ma qui si parcheggia ovunque; le tasse bisogna (bisognerebbe) pagarle lì e qui, ma qui si evadono. Ora gradirei capire come si può pensare che basti una legge che dica "da domani ci si prostituisce solo in bordelli regolamentati e soggetti al fisco" per far sparire la prostituzione dalla strada. Qualche escort di lusso si metterà in regola, ma ci saranno sempre disperate o tossiche, sfruttate o meno, che lo faranno ovunque, in nero e senza controlli. Ci sono gli idraulici in nero e proprio le prostitute saranno quelle che si metteranno in regola tutte?
Ripeto: quel filmato squallido evidenzia già il reato di atti osceni. Quei due sarebbero perseguiti anche se lo facessero "agratise". Affacciarsi alla finestra e non vedere quello spettacolo, insomma, si può e si deve. Recentemente una coppia di fidanzati è stata condannata perché pomiciava nel giardino di Castel S.Angelo e una signora, affacciata alla finestra, li ha visti e ha chiamato i carabinieri. Non c'era prostituzione lì e scommetto che era uno spettacolo molto meno disgustoso di quello di Tor Sapienza. Ma c'è stata denuncia e condanna. La prostituzione non c'entrava nulla: erano fidanzati.

Anonimo ha detto...

Ha ragione Maurizio. Numerose organizzazioni umanitarie, stanno denunciando le gravi condizioni delle prostitute in Germania e Olanda. Vi consiglio di leggere il libro "Lettere dalle case chiuse" di Carla Barberis e Lina Merlin, per avere un'idea circa la vita nei bordelli, prima della loro chiusura.

Anonimo ha detto...

la legge c'e'" atti osceni in luogo pubblico" ma i controlli dove sono? perche' abbiamo i vigili urgani - la polizia- i carabinieri - l'esercito- li paghiamo e non fanno il loro dovere. E i politici a che servono se non fanno rispettare le loro leggi?.

Anonimo ha detto...

Marizio infatti credo che fare "come in Germania" porterebbe nelle casse dello stato un sacco di soldi! Ecco quale sarebbe il vantaggio...
Ma vizio per vizio, mi sorge una domanda: dove finiscono tutti i soldi che lo stato guadagna su videopoker e compagnia bella?!?!

Anonimo ha detto...

ma era matteo renzi che si faceva inculare?

Anonimo ha detto...

che vergogna!!! in questi casi mi vergogno di essere italiano!!! altro che grande bellezza io direi il grande degrado!!! vinceremo l'oscar pure per questo!!!!

Federico Pietropolli ha detto...

In Italia la prostituzione è legale. Non è legale l'adescamento e lo sfruttamento. Sostanzialmente una prostituta può lavorare ma non può essere sottomessa ad una struttura organizzativa che prende parte dei proventi e non può procacciarsi i clienti. Uno dei tanti controsensi italiani. La "merce" si può comprare ma non può essere proposta. In questo modo non solo si favorisce la prostituzione ma le forze dell'ordine hanno le mani legate e possono solo redarguire le prostitute in strada (adescamento esplicito) e arrestare i "papponi". Nulla di illecito nel video, se non fosse per atti osceni in luogo pubblico.

Anonimo ha detto...

Qui la denuncia è anche per chi pubblica un video così senza mascherare bene i volti degli interessati che sono visibilissimi. E' un reato molto grave che contempla lo stalking, violenza privata, diffamazione a mezzo web. I moralismi lasciano il tempo che trovano. Scoprite forse oggi che l'eterosessualità è un'invenzione al pari della religione? La sessualità ha tremila sfumature. Rassegnatevi.

Anonimo ha detto...

C è solo una cosa che fa più schifo del degrado. Ed è un bancario che fa soldi col degrado durante l orario di lavoro.

Anonimo ha detto...

rimango sbalordita di come ci si faccia giustizia da soli ..esistono degli organi di stato a cui fare queste denuncie .. ma come vi permettete a pubblicare foto ma che autorità avete?... questo sito va chiuso subito ... le denunce vanno fatte agli organi competenti ..

Anonimo ha detto...

sei un buffone

Marko ha detto...

Vergogna...!
L'ITALIA NON CRESCERA' MAI, E LO STATO STA ROVINANDO IL FUTURO DI NOI GIOVANI.

VERGOGNA...

Anonimo ha detto...

@ anonimo 7,21
Solo in un paese distorto nel linguaggio e nel pensiero come l'Italia uno potrebbe appellarsi alla privacy quando si fa inculare in pubblica piazza sotto le finestre delle case altrui in flagranza di reato. Facci il piacere

Anonimo ha detto...

Mi sono premurato di informare Arcitrans e varie altre organizzazioni di settore con strutture legali al loro interno per mettere fine a questo schifo di cyber-bullismo. Vi credete meglio delle persone nel video ma nei fatti siete peggio perché agite in maniera ignobile e fuori dalla legge incuranti delle conseguenze nella vita di queste persone. C'è gente che si è suicidata per molto meno e gente che è finita in carcere per molto meno. A chi parla di privacy evidentemente non sa di cosa stiamo parlando e tantomeno conosce la legge.

Anonimo ha detto...

Dalla pagina principale la notizia è stata condivisa su FB da quasi 18000 persone. Qualcosa vorrà pur dire. Tutti guardoni che non hanno meglio da fare o gente sinceramente stanca di tutto ciò? Io dico la seconda.
Fintanto che una persona adulta va a compiere atti osceni in luogo pubblico accetta che possa essere filmato oppure denunciato o entrambe le cose. Una persona che risiede in zona ed ogni giorno dal balcone deve assistere a 'ste cose avrà pure il diritto di difendersi in un qualche modo. Quell'umano è peggio quell'altro è meglio...intanto non compiere reati, poi te la sbrighi con la polizia.

Anonimo ha detto...

Ma gente stanca di cosa? Ma vivete sul pero? La prostituzione è ovunque come ovunque sono gli eterosessuali che fanno sesso nei luoghi pubblici.Dai commenti è chiaro che, qui, la discriminante è il fatto che un uomo eterosessuale si faccia inculare da un trans. Ci si difende con la legge. Atti osceni in luogo pubblico prevede una pena fino a 3 anni e sono sufficienti a far redimere comportamenti che infastidiscono il prossimo. Ma in un paese di pornomani dove tante madri giustificano che una quasi minorenne si faccia scopare da un settantenne ricco a me onestamente questa ipocrisia fa ridere. Non si risponde ad un reato con un reato ben più violento e pesante che potrebbe anche spingere una persona al suicidio. Io spero bene che non accada nulla alla persona in questione ma sono certo che legalmente questa cosa è gravissima e che chi ha deciso di pubblicare questo video avrà conseguenze penali e civili non da poco.

Anonimo ha detto...

All'ultimo commentatore che parla dei cittadini come se vivessero sul pero. No, per fortuna non vedo coppie che copulano in luogo pubblico, sarebbero altrettanti atti osceni in luogo pubblico, difatti quando la cronaca riporta tali casi si parla delle giuste denunce alle forze dell'ordine. E' capitato qualche mese che una coppia di ubriachi dell'est si accoppiasse con nonchalance davanti a tutti a Firenze. Sbattuti sul web dai cittadini e dai turisti, bella figura quella eh? No no, qui non c'entra il gender c'entra l'oscenità in un luogo pubblico. Liberi di far ciò che si vuole in un luogo chiuso, all'aperto no. E non è la normalità. Mi chiedo dove viviate o volete immaginare che Roma diventi. A proposito dell'arci urci e della privacy. Tiè, foto della copula dal SITO DEL MESSAGGERO CON VOLTI E LOCALITA' http://www.ilmessaggero.it/ArchivioNews/20120703_firenze11.jpg

Anonimo ha detto...

Fai finta di non capire la differenza di ripercussione sociale tra due eterosessuali che copulano in pubblico e un eterosessuale che si fa inculare da un trans.E vorrei capire dove vedi i volti in quella foto e dove è il video che zooma sui volti delle persone. Basta leggere i commenti per capire che il gender c'entra eccome.

GATO RISÔN ha detto...

Scusate, ma da ciò che intravedo nelle foto, non ci sono transessuali di nessuna sorta. Mi sembrano degli anziani assieme a dei marchettari stranieri.

(Deduco che siano stranieri perchè i marchettari italiani lavorano su appositi siti e in modo standard, non certo all’ aperto.)

Anonimo ha detto...

@ anonimo pro-tran-in-luogo-pubblico. L'unico che ne fa una questione di gender sei tu. Questo sito e altri quotidiani nazionali hanno già denunciato atti osceni in luogo pubblico fatti da eterosessuali. Sei tu che ti sei impuntato su questa questione di gender. Se pensi che ci siano conseguenze dall'essere riconosciuti come amante dei trans, dovresti avvertire chi va col trans in pubblico, non il pubblico che è costretto a subire la vista dell'atto osceno. Puoi continuare ad invertire la logica, ma non credo convincerai alcuno

Anonimo ha detto...

@ anonimo 12.00
"un eterosessuale che si fa inculare da un trans", forse tanto eterosessuale poi non è...

Anonimo ha detto...

Per andare a lavoro prendo il mezzo pubblico, e di queste scene, ma molto più ravvicinate, sia io che tutti gli altri passeggeri, ne vediamo in quantità. Una cosa scandalosa. Io sono per la riapertura delle case chiuse, finirebbe questa vergogna, e lo stato potrebbe prendere il dovuto in fatto di fisco a questa gente che guadagna soldi a palate in nero. Già, ma noi siamo un paese "civile" e allora meglio questa vergogna a cielo aperto che riaprire le case!

Anonimo ha detto...

Italia paese di sporchi cristiani ipocriti ed inculini.

Anonimo ha detto...

Che vaticano, forze dell'ordine e politici si vergognino e si impicchino tutti il prima possibile. Luridi cristiani ipocriti ed inculini.

Anonimo ha detto...

@Gato rison, il video che vedi disponibile oggi è molto più censurato e sgranato rispetto a quello che c'era ieri. Sicuramente ciò è stato fatto per non incorrere in possibili sanzioni.
Ho davvero i miei dubbi che certi fenomeni si possano risolvere così facilmente come si crede. Io penso proprio che si creerebbe un mercato a doppia velocità. Ad ogni modo certe scene in pieno giorno fanno semplicemente schifo.

Anonimo ha detto...

I maschi eterosessuali fanno da sempre schifo... sono dei laidi mentalmente disadattati che si fanno prima inculare dalle trans e poi tornano a casa dando del frocio agli altri. Tipici danni della cultura catto-fascistoide. Mi fa pena di commenta sdegnato come se non sapessimo già quanto è sciancata l'idea che abbiamo della sessualità maschile... un monolite fatto di sale e piazzato sulla battigia della spiaggia. L'unica certezza è che OGNI uomo è potenzialmente frocio. E' solo questione di tempo e occasioni giuste. Il resto sono solo ciance dettate dal bigottismo e dalla censura culturale che vorrebbe farci credere che la sessualità è uno schema rigido dal quale si può uscire solo se si accetta lo stigma sociale. Se certi "maschioni" etero lo prendessero più in culo probabilmente non avrebbero bisogno di pippare cocaina o di sfogare le loro nevrosi picchiando le donne.

Anonimo ha detto...

a me la gente sembra scema! questa si affaccia su campi e pretende di decidere se uno possa o non possa farsi inculare. E le pecore che si inculano quelle vanno bene??? Nei campi lo fanno sempre! Per non parlare dei cavalli! Quando era Cicciolina a farsi ingroppare da un mulo andava bene però vero?? Quante donne guardavano quei film insieme ai loro uomini con il membro in tiro?? Ipocriti! Il genere umano è un pulviscolo di subumani al cui confronto le scimmie hanno di gran lunga più dignità!

Anonimo ha detto...

A frooooccccccciiiiiiii

Anonimo ha detto...

Gli italiani si distinguono in due macro categorie: i pornomani e i guardoni. E le donne sono ancora peggio degli uomini visto che usano la figa come merce di scambio e si inalberano quando scoprono che i loro uomini non le hanno scelte per una spiccata preferenza sessuale ma perché fanno le veci della madre nel lavare i panni e pulirgli il culo dopo che si son fatti ingroppare dalle travestite e dai trans. Non hanno nemmeno le palle di ammettere pubblicamente che gli piace la minchia. E sono milioni. Poi c'è gente che ancora svilisce i gay e il loro coraggio di vivere liberamente e a testa alta la propria identità.

Anonimo ha detto...

quanto me fate ride: sai quanti Signori in giacca e cravatta sposati ,con moglie e figli a casa ,vanno in questi posti ? magari pure qualcuno che cui ora SBLATERA dando del vomitevole alla situazione!! Percarità non e' certo da biasimare questo , ma quanti di voi fa verametne qualche cosa? Tutti buoni a parlare ,basta che vadano avanti gli altri!!! Quando Alemanno fece l'ordinanza per cacciare dalle strade le puttane, tutti contro, poi abbiamo eletto questo GENIO DI MARINO, e tutti contro ...ma che cazzo cercate?? Siamo un paese di PECORE:... muovono tutti il culo solo se danno rigore alla JUVE o la RIOMA perde... ma andate a fanculo a tutta l'italia!!

Anonimo ha detto...

io ho una collezione bellissima di parrucche

Anonimo ha detto...

Io ho una collezione bellissima di parrucche

Anonimo ha detto...

Scusate ma al di là della questione case chiuse o meno, qui si tratta "semplicemente" (per modo di dire, si intende) di "atti osceni in luogo pubblico", che in Italia E' di fatto un reato ed è punibile.
Che siano etero o no, non cambia nulla.
E la privacy cosa c'entra?! Non si può richiamare alla privacy se vai a copulare in pieni spazi aperti sotto le finestre altrui, se vuoi tanta privacy vai a casa tua!
A parte che comunque per i volti non sono affatto riconoscibili, si vedono tutti sfocati

Anonimo ha detto...

Seriamente non capisco perche' si debba 'generalizzare', utilizzando inpropriamente la parola 'trans'.
Io sono una 'donna transessuale', commerciante; ho una attivita' di import-export dall'oriente e pago regolarmente le tasse. Anche troppe a dire il vero. Mi alzo alle 6 per fare 2 ore nel traffico e torno a casa alle 8 di sera distrutta dalla fatica e come tutti quanti qua dentro mi indigno del degrado delle citta'. Tutta via noto che
in questo paese ci si lamenta del degrado ma a quanto vedo si generalizza e si offende un gruppo molto vasto di persone che, spesso come me, si fa un mazzo cosi per portare a casa uno stipendio, dovendo peraltro affrontare la disinformazione, l'ignoranza e la bigotta ottusita'.
Queste persone sono 'viados', spesso provengono dal sudamerica e non hanno niente a che vedere con le/i 'trans'... E' come scambiare la parola 'donne' con 'prostitute'. Sapevate che la stragrande maggioranza delle persone che cambia sesso NON si prostituisce?

Anonimo ha detto...

I volti non sono riconoscibili ora ma fino a ieri erano visibilissimi e sono stati condivisi 18000 volte su facebook e su internet. E non era un problema di privacy ma di violenza privata e cyberbullismo. Una forma di violenza ben peggiore di chi fa atti osceni in luogo pubblico e che andrebbe denunciato alle autorità e non gettato barbaricamente al pubblico ludibrio su internet rovinandogli la vita. Alla trans che cincischia sui viados direi che ripete la storiella del dito e la luna. Un viados non è altro che una trans di origine sudamericana un pò baraccona. Sarà pieno di trans italiane che non si prostituiscono ma è anche pieno di gente che lo fa... quindi smettiamola con queste forme sottili di razzismo di categoria. Non facciamo ridere i polli. Gli atti osceni si fanno a prescindere dal meccanismo prostitutivo.

Anonimo ha detto...

Se è ben più grave fai una denuncia.

Anonimo ha detto...

se pensi di essere danneggiato dal fatto di essere riconosciuto, non te lo fai buttare in pieno giorno sotto le finestre altrui. Se essere visto da un palazzo intero non ti preoccupa, non dovresti preoccuparti neanche di rivederti poi su internet. Un po' di coerenza

Andrea ha detto...

Scusate, una curiosità: ma i titoli li fa la redazione del blog o le singole persone che postano? :)

Andrea ha detto...

Scusate una curiosità: ma i titoli li fanno i curatori del blog o i singoli che pubblicano o propongono di pubblicare i loro reportage?

Anonimo ha detto...

A quelli che parlano di privacy non dovuta alle persone sputtanate del video per tre giorni e ora modificato con una giusta dose din coda di paglia vorrei proprio sapere con che faccia dicono queste cose sapendo bene che chiunque in età giovanile si è fatto fare i pompini in auto e in posti pubblici (nel migliore dei casi). Anche quelli sono atti osceni in luogo pubblico. Negli autogrill e nelle discoteche scopano nei bagni le coppiette con tanto di coreografie a base di cocaina. Al pincio a Roma le coppiette scopano sui cofani e dietro i cespugli. Siete una massa di ipocriti.. l'humus ideale per questo paese di disadattati che grida al moralismo e ai valori della famiglia per poi andarselo a far sbattere in culo dai travestiti e dalle transessuali. Non per nulla locali come il Gender hanno decine di migliaia di soci e non sono certo i gay ad andare li a mettere le mani tra le cosce alle travestite. Fatevi curare il cervello.. e prima di moralizzare sugli altri e aprire la bocca fate in modo di tapparvi il culo.

Anonimo ha detto...

Denunciali, su.

Bat21 ha detto...

Ovviamente d'accordo con il post delle 18:43 pM. Se uno fa queste cose davanti ad un palazzo in pieno giorno vuol dire che non si cura della privacy....detto questo consiglio prudenza a chi posta queste cose, per quanto abbiano la massima mia solidarietà, oscurate il viso di questi soggetti che il rischio di una denuncia può esserci!

Anonimo ha detto...

Volevo essere l'autore del 69 esimo post, per restare in tema.

Anonimo ha detto...

Metteteci un cartello con divieto di TRANSito

Secutor ha detto...

Voi di romadaschifo siete dei mestatori e provocatori altro che trans in realtà se vedete bene la foto trattasi di una agente di equitalia che sta facendo il suo dovere ovvero cerca con encomiabile fermezza di operare efficaciemente per riscuotere la cartella esattoriale del contribuente disonesto che compare in foto. E poi all'estero ci ridono dietro con le vostre storie assurde di presunti trans.

Anonimo ha detto...

Non ho visto volti riconoscibili (evidentemente devo aver letto l'articolo sul blog dopo le modifiche)..in ogni caso continuo a dire che se uno tiene tanto alla privacy e non vuole essere riconosciuto allora non è il caso che copuli sotto le finestre altrui in pieno giorno dove chiunque può vedere...che vada a casa sua se tiene alla privacy!

Anonimo ha detto...

mah.....vorrei proprio vedere se le reazioni erano le stesse, nel caso si fosse trattato di due megafigone femmine.....mi sa di no, vero?

luigi ha detto...

Se volete fare i vostri comodi, fatelo a casa vostra, punto. Nei luoghi pubblici è vietato e chi lo fa è uno che non rispetta ne le minime regole civili, ne peggio la legge diventando per conseguenza un fuorilegge. A me dei soldi che prenderebbe lo stato dalle case chiuse non frega proprio un bel niente perchè la prostituzione è sempre una cosa deplorevole sia per chi la proprone e sia per chi ne usufruisce. Basterebbe basarsi già sulle storie che si trovano dietro chi fa questo mestiere per capire di quanta bestialità è fatto questo mondo. Nel migliore dei casi ci sono persone che vendono se stesse ed altre che per soldi comprono il loro corpo per sfogare le proprie pulsioni. Altre/i invece sono costrette/i a vendere il proprio corpo e a subire ogni tipo di sopruso e minacce e voi vorreste legalizzare? E chi sarebbero gli ipocriti? Vi stracciate le vesti non per la vita di chi deve fare questo mestiere ma per la mancanza di "sicurezze"? E legalizzare per cosa poi? Per far incassare soldi allo stato? Se Falcone ebbe a dire che legalizzare le droghe non avrebbe ne colpito le mafie e ne portato giovamenti alle casse dello stato figuriamoci allora quali giovamenti ci sarebbero con la prostituzione.

Anonimo ha detto...

Ma dove li vedi itransessuali?
Ma fatela finita.
Branco di beoti.
Invece di scrivere queste stronzate pensate a cose pià serie.
Questi sono due che scopano e basta.
Sono fatti loro dove farlo.

Antonio ha detto...

regolarizzare un corno. La prostituzione non si vuole combattere, non è che non si possa farlo. Calci in culo, rimpatri, manganellate,sequestro dei proventi e vedi come si combatte. Questo lerciume è considerato umano e protetto dal buonismo idiota dele masse. Masse pecorone e becere a cui non frega nulla che questa feccia di prostitute e trans paghi le tasse, del debito pubblico... sono (siete) solo dei balordi amorali, dei merdosi degradanti annoiati. Ma per voi i problemi sono sempre altri, vi piace lo schifo, il degrado, la balordaggine. Ah se fosse legalizzato lo schifo (prostituzione) siete pregati di mandare ad esercitare le vostre compagne,mogli,madri,sorelle,figlie. Vi sta bene? Pagando le tasse, eh!

Trans Torino ha detto...

Se si regolamentasse, quelle che non lo fanno per loro volontà ma costrette (perchè non hanno soldi per un appartamento ecc ) sparirebbero perchè sarebbe legale andare in una casa. Così è tutto allo sbando

Anonimo ha detto...

fate una così grande confusione su queste tematiche che non sorprende affatto lo stato in cui versa l'Italia -Roma e la nostra società in genere!
BISOGNA DISTINGUERE TRA CIO' CHE PRIVATO E VITA PRIVATA E CIO' CHE PUBBLICO E DI PUBBLICO DOMINIO E STRADE. le vostre riflessioni si basano su, come ovvio che sia per un paese cattolico, sul fatto che sia meno giusto o sbagliato, se esiste una morale o se esiste uno sfruttamento. Queste tematiche devono essere risolte con l'educazione e la cultura (che manca). La prostituta di strada è una realtà recente almeno per quanto riguarda certe zone romane e fuori dal gra. Esse oltre a rappresentare un oltragio morale verso tutte le donne e una pessima visione per bambini giovani e non più giovani che si devono subire la vista di queste donnacce. L'altro punto è legato alla SICUREZZA sia stradale. Spesso queste/i individui si trovano in prossimità del ciglio stradale con possibili gravi conseguenze per chi conduce veicoli e per loro stesse. Secondo punto considerato che esistono uomini "sensibili" (per usare un eufemismo!)alla vista di donne (spesso solo vestite) ma queste sono SVESTITE allora se la vista del di dietro completamente da far rivolto nudo ecco che sotto uno stato di eccitazione si provocano sbandate e frenate improvvise e quant'altro. insomma gravi conseguenze e rischio incidenti. A questo punto bisogna coinvolgere tutti in una eventuale denuncia! Altro che dire che sia legale o no! Idiota! E' illegale dal momento che mettono a repentaglio la SICUREZZA PUBBLICA! Io sfido che se succede di trovare un COGLIONE che inchioda davanti perchè vede un culo d fuori di una di queste pattumiere ambulanti beh allora denuncia a tutto spiano - comune carabinieri - polizia e tutti gli altri

Anonimo ha detto...

io penso che se gli uomini( sono i maggior frequentatori) nn andassero a puttane e a trans.. il problema nn ci sarebbe!! ecco come risolvere il problema " a monte" nn andateci!! ma nn vi fa schifo??

Anonimo ha detto...

Ma quale regolamentazione della prostituzione. Dimenticate che qui c'è il vaticano e che la maggior parte degli italiani sono ignoranti moralisti sessualmente repressi. Basta leggere questa pagina di commenti.

Anonimo ha detto...

Con il proprio buco ognuno ci fa quello che vuole o introduce il suo c...a chi vuole ma non così all aperto. Qui neanche si sono appartati quindi ciò non può andare bene, se solo si fossero nascosti, le modalità del cazzo stavano a zero

JDM ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
JDM ha detto...

I trans vanno vietati. Serve una legge che non permetta ad un uomo di andarsene in giro tranquillo vestito da donna con le tette finte di silicone e la parrucca. É uno schifo vanno puniti severamente, anche con la morte se necessario

ShareThis