Ricovero per sbandati e senza tetto in ogni angolo. Ecco come è ridotta la Stazione Ostiense, nodo strategico della mobilità urbana

5 marzo 2014














Stazione Ostiense. Uno degli snodi fondamentali della città. La stazione è ridotta a dormitorio giorno e notte da anni. Rifugio di centinaia di senzatetto attirati dal miraggio dell'accoglienza all'italiana e abbandonati al loro destino. Vediamo posti letto davanti agli ascensori vandalizzati e non funzionanti forse dai mondiali del '90. Le scale mobili ingabbiate dalle grate e inutilizzate da anni. Estintore utilizzato come attaccapanni. Immondizia e giacigli ovunque. Di controlli da parte della polizia, nemmeno l'ombra. Di notte la situazione è infernale e indescrivibile. Chi vigila sulla sicurezza dei passeggeri?
J.T.

58 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Che schifo.
Non ci sono parole.
E il collegamento con piramide è un altrogrande schifo.

Anonimo ha detto...

Quale sicurezza? Stanno dormendo, al massimo possono scorreggiare.

sam ha detto...

l'articolo dice bene...l'ospitalità italiana è famosa in tutto il mondo, siamo gentili e accoglienti con tutti, l'altra parte della medaglia è che ciò ci si ritorce tutto contro.
Barboni, clandestini, zingari si sentono autorizzati ad invadere il nostro piccolo territorio. Ovviamente come vivono?
-furti
-tendopoli
-accattonaggio
con evidente stato di malessere sociale, in quanto tutto questo crea crimine e degrado in tutta la città
La polizia non fa niente? non direi, direi piuttosto che la polizia si è stancata di schedulare ogni singolo barbone ed accattone e poi vederselo il giorno dopo in giro per la città, sapete quanto tempo occorre per la schedulazione di un fascicolo? è un gran bel lavorone!!! per poi quale risultato?NULLA assolutamente NULLA! sono le leggi che devono essere cambiate, non prendetevela con le forze dell'ordine, alla fine anche voi dopo un po comincerete ad essere stanchi di lavoro inutile ed essere presi ingiro dagli zingari che vi dicono: "tanto non mi potete fare niente". perchè è vero! LA POLIZIA NON PUO' FARE NULLA

In un paese "normale", ci sono leggi che rispediscono al loro paese queste persone, le leggi che permettono alla polizia di manganellare in caso di proteste da parte dei barboni se non ubbidiscono e sgomberano subito l'area. Ho visto con i miei occhi la polizia usare metodi molto duri, e vi dico che la loro città era limpida come una chiesa! perchè non lo può essere anche roma? beh la risposta ve la ho già data

Andrea ha detto...

La roma di oggi mi ricorda molto la New York di ieri, quella degli anni 70/80. Quando arriverà un Rudolph Giuliani anche per noi? Mai, perchè in Italia i sindaci contano poco o nulla.

Anonimo ha detto...

Roma è un mix perfetto per questa gente.
- leggi permissive;
- clima caldo (se dormono in questo modo a Kiev o a Bucarest con - 20 gradi a primavera non ci arrivano);
- associazioni che gli portano da mangiare, coperte, lenzuola... se venite la sera vi rendete conto che gli distribuiscono cibo e quant'altro direttamente in stazione, nemmeno devono fare lo sforzo di spostarsi;
- gente estremamente tollerante, un giorno passando ho visto 2 poliziotti che cercavano di buttare fuori dalla stazione un barbone ubriaco e subito due signore che passavano si sono messe a riprendere i poliziotti che tiravano con troppa veemenza (a dir loro) il povero ubriacone, che tra parentesi trovandosi controvento puzzava quanto un branco di capre;

Anonimo ha detto...

E lo stesso vale per tutta l'area:

- di fronte alla stazione (a piazzale dei partigiani) la notte si crea un albergo 4 stelle con almeno una trentina di posti letto

- fare il sottopassaggio che va da eataly alla metropolitana significa doversi beccare, nell'ordine: quello senza una gamba che suona la tastiera, quello fermo davanti al tapis roulant (che funziona in modo random), il vecchio che vuole 20 centesimi e fuma nel sottopasso, il chitarrista fallito e l'ombrellaro

- Di fronte all'uscita del sottopassaggio lato metropolitana c'è il SUK, di cui una parte addirittura autorizzata, con un inferno di bancarelle che vendono ciarpame a 1 euro e un esercito di vecchie che si muovono a 10 cm/h per vedere cotanta meraviglia. Per arrivare dal sottopasso alla piramide è impossibile passare sul marciapiede quindi bisogna camminare in mezzo alla strada perché davanti al SUK ci parcheggiano

- Alla piramide poi, vicino le mura c'è un campeggio all'aperto di ubriaconi. Il monumento ai caduti è la zona VIP, dove poter esprimere il proprio estro artistico posandoci sopra bottiglie vuote nelle più varie composizioni

E per fortuna eataly ha dato una ripulita al posto, che prima quel palazzone era in completo sfascio e la zona di un degrado ancora più orrendo

Anonimo ha detto...

quanti soldi buttati per opere inutilizzate o fatiscenti e resi tali anche dall'inciviltà (graffiti inclusi) a questi aggiungiamoci barboni, zingari e la frittata è fatta!!!

Anonimo ha detto...

SINDACO ... fatti un sorso d'acqua all'arsenico e prova a vedere queste realtà... magari in bicicletta!!!! tanto nun c'hai un azzo da fà!!!!

Anonimo ha detto...


Ho segnalato alle autorita' competenti piu' volte la presenza di una donna senzatetto che aggredisce le persone che la mattina vanno a prendere la metro B, e' successo a me. Mi hanno risposto di chiederle i dati perche' non l'avevano trovata( a pinocchi !!!!!!)

Anonimo ha detto...

Questa è la Roma accogliente, aperta, tollerante e multietnica che una certa cultura catto-comunista terzomondista voleva.

Questa città è il frutto della politica dell'utopia, del buonismo a tutti i costi, della bandiera arcobaleno.

Quando per anni, anzi decenni, si predica contro ogni forma di controllo e punizione in nome della tolleranza, quando si spalancano le porte all'immigrazione, quando si fà passare il vandalismo per arte, quando si inneggia alla droga libera, alla distruzione del concetto di autorità in ogni sua forma, dalla Patria al Cristianesimo per finire alla Famiglia, ecco che si ha il dissolvimento di ogni forma di coesione sociale e di senso di appartenenza.

Hanno fatto in modo che le leggi fossero sempre più blande e inapplicabili, hanno creato un clima pseudo-culturale nel quale chi reclama ordine viene fatto passare per retrogrado, fascista e razzista.

Questo è il risultato. Bravi.

Rimane una via d'uscita soltanto. Una reazione spontanea e forte della cittadinanza. Proteste, denuncie, ronde, qualsiasi cosa possa servire ad invertire questa tendenza ma, soprattutto, bisogna smettere di votare per chi è portatore di questa sub-cultura del degrado, e sfortunatamente in questo senso non poteva esserci sindaco peggiore di Marino, che a dispetto dello sfascio di Roma, continua a blaterare soltanto di rom e gay.

E' tempo che graffitari, vandali, straccioni, immigrati, bancarellari, abusivi, posteggiatori, zingari, etc capiscano che l'aria sta cambiando perché LORO (NON NOI) si sentono protetti da questo apparato e da queste leggi. E per fare ciò servono azioni forti e politiche opposte a quelle seguite finora.
Ricordatevelo quando andrete a votare la prossima volta.

Anonimo ha detto...

1) Inasprimento delle pene fino alla pena di morte se necessario.
2) Blocco dell'immigrazione ed espulsione immediata per chiunque non abbia un lavoro o svolga attività illegale (vu cumprà, posteggiatori abusivi,etc.
3) Eliminazione dei campi nomadi ed espulsione degli zingari.
4) Taglio totale dei finanziamenti per associazioni terzomondiste e taglio dei sussidi agli immigrati.
5) Ronde delle forze armate visto il numero limitato di forze dell'ordine, anche con licenza di sparare.
6) Condanne ad almeno 10 anni di lavori forzati (vista anche l'emergenza dissesto del territorio) per i vandali.

Tutto ciò è a costo zero. E risolverebbe il problema in pochissimo tempo.

Anonimo ha detto...

servirebbero leggi molto più severe ma questo governo, come i precedenti, va nella direzione opposta

hanno rilasciato criminali, hanno depenalizzato molti reati e vogliono ancor più allentare le leggi sull'immmigrazione

insomma, il paese chiede una cosa, e loro fanno l'opposto

e se la gente poi si rompesse il cazzo di sopportare ???

Anonimo ha detto...

a Roma non conviene aprire un negozio e lavorare con pagamento di tasse annesso
Conviene delinquere, non pagare le tasse, fare tutto a nero, usufruire dei mezzi pubblici a gratis, e stai pure tranquillo che nessuno ti dirà mai niente

ma che situazione è mai questa!

Anonimo ha detto...

Altro che rudolf giuliani. qua ci vuole la reincarnazione di hitler per dare una bella ripulita e far rispettare regole certe e pene sicure.

Anonimo ha detto...

UNO SCHIFO OLTRE OGNI LIVELO DI IMMAGINAZIONE!

COME AL SOLITO, MAI VISTO NULLA DI SIMILE IN ALCUNA PARTE DEL MONDO ( E HO VIAGGIATO TANTO, Grazie a Dio)!

Anonimo ha detto...

L'anno scorso erano riusciti a far pulizia e a mandarli via, ed è durato qualche mese.
Quindi chi dice che accade da anni dovrebbe raccontare i fatti come stanno veramente.
Non mi esprimo su come risolverei il problema.

Anonimo ha detto...

gran parte del degrado, dell'illegalità e della criminalità è dovuto agli immigrati

è ora di cacciarli via, è ora di dire basta all'invasione, è ora di tornare padroni a casa nostra, è ora di riprenderci i miliardi che l'immigrazione ci costa

prima gli italiani !!!

Anonimo ha detto...

e Marino ieri è tornato a parlare dei diritti gay...

ma questo mentecatto si rende conto che è pagato per fare il sindaco ?

qui ormai ci vogliono gli squadroni della morte

Anonimo ha detto...

alemanno (che pure non ha brillato come sindaco) aveva però proposto varie ordinanze comunali relative all'accattonaggio, allo svuotamento dei cassonetti da parte dei rom, delle roulotte e delle baracche di immigrati che trovate persino al centro di roma, e cosi via

ebbene, oltre alla solita opposizione comunista, queste delibere sono state bloccate da associazioni (a delinquere direi) come la caritas e sant'egidio

l'indiano nella roulotte che ha ucciso un giovane romano poco tempo fà è anche dovuto all'opera di queste associazioni terzomondiste (ce ne sono tante) che contribuiscono al degrado e che prendono fior di contributi con i soldi nostri

credo che bisognerebbe per prima cosa tagliare ogni finanziamento a questi bastardi

Francis Drake ha detto...

C'è evidentemente un interesse superiore a mantenere Roma in queste condizioni disastrose.
E purtroppo - e sottolineo purtroppo - finché continueranno ad arrivare, ogni anno ì, immancabilmente, i vergognosi provvedimenti "salva Roma", non se ne uscirà mai.
L'indignazione per questo stato di cose è ormai così diffusa che ogni cittadino romano - tranne gli irrecuperabili - è una "bomba" pronta ad esplodere.
Cui prodest tutto questo ? Chi ha interesse - ribadisco - a lasciar "regnare l'anarchia" (perdonate l'ossimoro) ?

Anonimo ha detto...

l'immigrazione stà distruggendo questo paese

l'italia è sempre più simile al bangladesh

protestare e difendere il proprio paese è diventato persino un reato

ma il razzismo vero è quello contro gli italiani e chi favorisce l'invasione dovrà pagare prima o poi

ci si ricorderà di chi si è venduto al nemico...

Anonimo ha detto...

MARINO il sindaco più amato dagli zingari!!!!

Anonimo ha detto...

Prodi il più amato dai Cinesi (accordo esentasse)

Anonimo ha detto...

è prevedibile che prima o poi questo stato di cose arriverà ad un punto di rottura

gli enormi problemi sociali che questa politica sta creando, prima o poi esploderanno

la gente onesta non è ovviamente incline alla violenza ma quando si arriva al punto di tutelare le proprie famiglie e la propria sicurezza, allora la rabbia popolare può portare in strada tanta gente esasperata e desiderosa di ripulire la città dalla feccia, sopratutto immigrata e zingara

ma quel giorno dovranno preoccuparsi anche quelli che ci hanno portato a questa situazione...

accadrà, è inevitabile se non si cambia rotta

Anonimo ha detto...

lo sapete che il parlamento europeo ha approvato l'eliminazione dei dazi su tanti prodotti che invadono l'italia e messo dazi sui prodotti italiani ?

un esempio per tutti: siamo invasi da arance nord-africane e ci sono dazi del 30% sull'esportazione delle nostre arance

qui c'è qualcuno che vuole portare l'italia alla rovina

ovviamente i nostri rappresentanti al parlamento europeo hanno fatto pippa, e queste cose si sanno solo perché denunciate da forza nuova (già , i cosidetti fascisti, razzisti, etc) quelli che organizzano collette per i disoccupati e pensionati italiani mentre il governo da soldi agli immigrati

qui ci vuole qualcuno che difenda gli interessi nazionali

pensateci quando andate a votare

Anonimo ha detto...

così come il sindaco Marino ha tagliato i buoni-casa per gli affitti dei romani indigenti e istituito un sussidio di 500 euro al mese per gli zingari

ma chi denuncia queste cose è ovviamente fatto passare per nazista, razzista, etc

Anonimo ha detto...

C'E' UN DISEGNO TERZOMONDISTA CHE VUOLE PORTARE L'EUROPA ALLA SCOMPARSA.

USA, RUSSIA, CINA, INDIA E ARABI STANNO PORTANDO AVANTI QUESTA SISTEMATICA DISTRUZIONE DELL'EUROPA.

I PARTITI TENUTI AL POTERE SONO QUELLI ASSERVITI A QUESTO SISTEMA, E CHI SI OPPONE E' BOICOTTATO O TACCIATO DI FASCISMO.

MA GLI EUROPEI SI STANNO SVEGLIANDO. I PARTITI DI DESTRA SARANNO I VERI TRIONFATORI DELLE PROSSIME ELEZIONI EUROPEE.

E' ORA DI TORNARE A COMANDARE A CASA NOSTRA. SOPRATTUTTO L'INVASIONE CINESE ED ISLAMICA DEVE ESSERE RESPINTA. SONO LE PIU' PERICOLOSE.

Anonimo ha detto...

per ogni negozio italiano che chiude ce n'è uno cinese che apre

noi paghiamo le tasse, i cinesi no

noi paghiamo i contributi, i cinesi hanno gli schiavi

l'esercito di cingalesi, bengalesi, africani serve a rivendere tonnellate di merda cinese

ci stanno ammazzando

è ora di reagire

Anonimo ha detto...

"Premesso che per noi -avverte Piccini- la questione del tema della cittadinanza sarà risolta definitivamente solo con il passaggio dallo ius sanguinis allo ius soli"

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Economia/Piccinini-Inca-Tar-Lazio-ci-ha-dato-ragione-su-tempi-cittadinanza_321289818464.html

Anonimo ha detto...

se passa lo "ius soli" sarà un invito a milioni di immigrati ad arrivare e fare figli in Italia

sarà di fatto l'invasione totale e la fine del nostro paese, delle nostre tradizioni, della nostra cultura, della nostra gente

in un paio di generazioni asiatici ed africani diventeranno la maggioranza

i nostri figli e nipoti diventeranno i nuovi poveri

chi parla di applicare lo "ius soli" è un criminale, nemico dell'italia e degli italiani

lo "ius soli" non può e non deve passare

Anonimo ha detto...

se passa lo "ius soli" sarà un invito a milioni di immigrati ad arrivare e fare figli in Italia

sarà di fatto l'invasione totale e la fine del nostro paese, delle nostre tradizioni, della nostra cultura, della nostra gente

in un paio di generazioni asiatici ed africani diventeranno la maggioranza

i nostri figli e nipoti diventeranno i nuovi poveri

chi parla di applicare lo "ius soli" è un criminale, nemico dell'italia e degli italiani

lo "ius soli" non può e non deve passare

Anonimo ha detto...

qui bisogna davvero cominciare a preoccuparsi di brutto

ma per quale motivo ci sono politici (e non solo) italiani che ci tengono tanto alla trasformazione di questo paese in africano o asiatico ?

perché dobbiamo diventare minoranza e lasciare la nostra terra a questa gente ?

credo che chi ha a cuore il destino di questo paese dovrebbe davvero cominciare ad organizzarsi... qui c'è a rischio il futuro nostro e dei nostri figli

BASTA IMMIGRAZIONE !!!

L'ITALIA AGLI ITALIANI !!!

Anonimo ha detto...

i vostri figli dovranno lasciare i pochi posti di lavoro rimasti ai figli degli immigrati

lo ius soli è alto tradimento

chi vuole lo ius soli è un bastardo

Anonimo ha detto...

1. Nel quartiere mio (centro) tutti i barboni salvo forse uno sono italiani.
2. una volta che avete espulso gli stranieri procederete alla sterilizzazione dei barboni italiani
3. poi non vi rimarranno che i comunisti ma come non esistono, bisognerà inventarli
4. se non volete ius soli, allora, per favore, non infestate i Paesi esteri con la vostra emigrazione e non fate dei figli all'estero.
5. Lavoro c'è, basta darsi da fare

Anonimo ha detto...

Ovvero la scala dei nemici da eliminare per sentirsi meglio e meno sfigato, per un perfetto estremista:
-stranieri criminali - stranieri barboni -stranieri normali - barboni ubriaconi - barboni normali - comunisti e roba da centro sociale - il vicino che mi guarda male - tutti quelli rimasti.
Cavolo, voi dell'estrema destra con Aledanno avete rovinato definitivamente questa città (la strada era già stata presa ma poi è arrivato lui...) e ancora vi permettete di farneticare

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 2.22 se vuoi essere credibile dovresti dire in che quartiere abiti così si può controllare di che nazionalità sono i barboni, quali paesi sono infestati da italiani che fanno figli visto che lo ius soli è l'eccezione all'estero e non la regola e perché i barboni stranieri fanno i barboni invece di darsi da fare visto che il lavoro c'è.

Anonimo ha detto...

Sono saltati fuori i fascistelli secondo i quali se Roma è degradata è colpa dell'Europa.

Certo, come no.

Infatti Madrid, Lisbona, Parigi, Londra e Berlino sono ugualmente degradate! Hahahaha, ma avete mai messo fuori il naso dal GRA?

In Germania vivono 120.000 ROM (in Italia 130.000), eppure non si comportano come qui.
http://en.wikipedia.org/wiki/Romani_people

METTETEVELO BENE IN TESTA FASCISTELLI, LA COLPA DEL DEGRADO E' DEGLI ZOZZONI ROMANI A CUI TUTTI GLI ALTRI SI CONFORMANO!

Ah, a quel campione secondo cui "il parlamento europeo ha approvato l'eliminazione dei dazi su tanti prodotti che invadono l'italia e messo dazi sui prodotti italiani", visto che è tanto informato, vorrei chiedere qual'è il numero di questa legge. Mi puoi segnalare direttamente il link su Eurlex e il numero di Gazzetta Ufficiale , se sai leggere? http://eur-lex.europa.eu/JOIndex.do?ihmlang=it

Anonimo ha detto...

c'è ancora gente che difende gli zingari vedo...

e ovviamente chi difende gli italiani è subito tacciato di fascismo

ma gli italiani sono stufi e alla bufala del fascismo e del razzismo non ci credono più

i comunisti vogliono gli immigrati perché fra bestie si intendono

Anonimo ha detto...

120.000 rom su 81,89 milioni di abitanti in Germania
130.000 su 60.92 milioni in Italia
ovvero ce ne sono molti di più da noi in proporzione

poi vai a vedere che fanno ai rom che delinquono in Germania, forse ti accorgeresti che sono un tantino più duri di noi nell'applicare le leggi.

Anonimo ha detto...

Tanto se non ci fossero gli stranieri odiereste i napoletani, un nemico si trova sempre per spiegare le proprie inadempienze. Minchia, 90 % dei delinquenti in Italia sono italiani...

Anonimo ha detto...

Le percentuali dove le trovi? Gli stranieri commettono più reati in proporzione e attualmente un terzo dei detenuti nelle carceri italiane è straniero. Questi sono i fatti e invece di stare a dire che tanto questo o tanto quest'altro e poi siete fascisti cominciate a spiegare come risolvereste i problemi voi e se siete a favore o contrari all'ingresso indiscriminato di immigrati, cosa che non succede in nessun paese cosiddetto civile.

Anonimo ha detto...

dati di questura e istat:

gli immigrati sono circa l'8% della popolazione

gli immigrati commettono oltre l'80% dei reati e delle illegalità

se l'8% commette l'80% dei reati significa che il tasso di criminalità fra gli immigrati è 50 volte superiore a quello degli italiani (basta una semplice equazione)

vi basta ?

Anonimo ha detto...

parlate con chiunque alla questura e vi dirà (se lo conoscete bene e assolutamente in forma non ufficiale) che gran parte dei barconi che arrivano sono stipati di avanzi di galera (di cui i paesi di origine si liberano volentieri) con l'aggiunta però di qualche donna incinta e qualche ragazzino tanto per far parlare i buonisti di accoglienza dovuta e muovere a compassione questi coglioni di italiani che ancora credono alla favoletta dei poveri profughi...

Anonimo ha detto...


visto il livello dei commenti posso solo concludere:

Anonimo ha detto...

ma perché, se faccio entrare gente che delinque, o nella migliore delle ipotesi mi ruba un posto di lavoro o comunque viene a drenare risorse, sono un buono, un tollerante, un pacifista

e se invece mi preoccupo di difendere il mio paese, le nostre famiglie, i nostri posti di lavoro, i nostri (magri) servizi sociali (sanità, scuola, trasporti, etc), le nostre città, la nosra cultura e tradizione, divento invece un intollerante, fascista, razzista ???

qui mi sembra che i "buoni" siano i veri nemici di questo paese invece

e che i "cattivi" siano volutamente messi a tacere e boicottati

qui bisogna finirla di parlare di fascismo e razzismo ogni volta che si parla di immigrazione

basta con le stronzate e iniziamo a vedere l'immigrazione per quello che è, un enorme danno sociale ed economico

Anonimo ha detto...

entrare in un altro paese non può essere un "diritto"

gli italiani devono decidere, tramite referendum, "se" , "quanti" e "quali" immigrati possono entrare, visto che siamo noi poi a mantenerli

qui non ci sono più soldi e risorse da destinare agli immigrati, è tempo di dire basta e pensare alle nostre necessità, visto il numero enorme di italiani in difficoltà economiche

io non posso mettere a repentaglio il futuro dei miei figli per salvare gli immigrati

qui ormai siamo al limite del sostenibile

Anonimo ha detto...

Forse devi cominciare a moderare i commenti, per dio

Anonimo ha detto...

No alla censura.

Anonimo ha detto...

Sento aria di Alba Dorata. Ma quanti di voi sono realmente disposti a votare Forza Nuova/Casapound e dare atto alla vostra voglia di legalità?

Tutti bravi dietro la tastiera ma poi alle elezioni... vince il PD e Marino. E rieccoci nella merda.

Anonimo ha detto...

Stazione Ostiense è così ma Tuscolana, Trastevere e tutte le stazioni ferroviarie dell'hinterland romano sono ridotte malissimo.
Mancano sempre i soldi per rendere vivibile questa città.
Ed intanto si va sempre più giù.

Anonimo ha detto...

Vi racconto questo fatto, accaduto molti anni fa ad un mio amico, non a Roma, ma nella stazione di Pineto, in Abruzzo. Era in vacanza in estate in tale località, e poichè suo figlio era piccolo e manifestava l'interesse di voler andare in stazione a veder passare i treni, il padre decise di accontentarlo e lo portò, appunto, nella stazione dianzi citata. Ad un certo punto si avvicinò la capostazione a loro, chiedendogli: "Voi che state facendo qua?" "Stiamo vedendo passare qualche treno, a mio figlio piacciono", rispose il mio amico. Al che la capostazione replicò così: "Non si può stare. In stazione si può stare solo se uno deve partire, massimo ventri-trenta minuti prima dell'arrivo del treno: quindi venga con me che le debbo fare la multa" e gliela fece. Il mio amico, a questo punto, provò a replicare, sentendosi pure rispondere dalla stessa: "Guardi, non si arrabbi, se no chiamo la Polizia". Allora siamo alle solite: le regole valgono solo per certi cittadini e non per tutti, nonchè (a giudicare da tale racconto) solo in certe stazioni.

Anonimo ha detto...

La cosa si risolverebbe facilmente: si fa un elenco dei favorevoli e dei contrari all'immigrazione non regolamentata (quella che fa entrare gente che non può mantenersi e non ha un lavoro) e si impone ai primi di "adottare" un immigrato. Se lo porta a casa o gli paga l'affitto o l'albergo e lo mantiene finché non trova lavoro (tanto c'è, basta darsi da fare dicono). Scommettiamo che a quel punto i favorevoli crollerebbero?
Non per niente l'Italia è il paese dove le aziende privatizzano i profitti e socializzano le perdite. Così finché paga o dovrebbe pagare lo stato sono tutti buoni e ospitali ma se toccasse a loro...

rosa ha detto...

Condivido in toto il commento qui sopra delle 5.31 p.m.
Sarebbe vera democrazia

Anonimo ha detto...

Comunque anche Termini non è messa meglio. A parte l'interno, andate la sera a via Marsala a vedere la situazione sul marciapiede attigua alla dianzi citata stazione, e poi si potrebbe fare un apposito Blog.

Anonimo ha detto...

ma invece che fare fotografie e giudicare chi è piu sfortunato di voi (perche penso che nessuno di voi debba vivere in una stazione ferroviaria) perche non la smettete di frignare con questo blog ridicolo? abito a roma da quando sono nato, in borgata tra l'altro, e conosco bene le schifezze di questa città, equamente divise tra cittadini incivili e politici ladri, ma il vostro sito fa veramente pena. al limite posso essere d'accordo con il discorso delle affissioni selvagge, ma se cè gente che vive per strada ci sarebbe poco da giudicare, perche non credo che loro stessi siano contenti della loro situazione. ciao romani schifosi

Anonimo ha detto...

concludo riportando un frammento di uno dei commenti precedenti, per capire meglio l'aria che tira da queste parti...
"In un paese "normale", ci sono leggi che rispediscono al loro paese queste persone, le leggi che permettono alla polizia di manganellare in caso di proteste da parte dei barboni se non ubbidiscono e sgomberano subito l'area. Ho visto con i miei occhi la polizia usare metodi molto duri, e vi dico che la loro città era limpida come una chiesa! perchè non lo può essere anche roma? beh la risposta ve la ho già data"
CHE DIRE...COMPLIMENTI LEONE, IMMAGINO CHE ASPETTI CON IMPAZIENZA ANCHE LA REINTRODUZIONE DELL'EUGENETICA CRIMINALE, DELLE TEORIE DI LOMBROSO E PERCHE NO, DI UNA BELLA SPRUZZATINA DI CAMICIE BRUNE E NERE....EH SI, CHE BEI TEMPI QUELLI, CHE ELEGANZA QUEI GIOVANOTTI INCAMICIATI CHE NON SI FACEVANO PROBLEMI A MANGANELLARE E A FAR SPARIRE NEL NULLA QUALCHE ELEMENTO SCOMODO AI VOSTRI OCCHI. siete fantastici veramente...questo è il livello della gente che scrive qui. applausi, siete peggio della monnezza di questa città che tanto criticate

Frank Diaz ha detto...

Salve,
Sono nato a Roma, a cui voglio bene.
Per quanto faccia male vedere queste cose, che ho visto anche personalmente troppe volte (la principale ragione per la quale ho lasciato e non posso più vivere nella capitale, senza schifarmi ogni giorno, cercando di combattere una battaglia da pochi o nessuno combattuta) sono contento che si faccio roboante testimonianza di questo di questo più totale degrado e squallore.
Datemi pure del razzista, ma basta Roma come enorme centro di accoglienza senza recinti di ogni genere. Basta zingari e basta bengalesi. Basta anche italiani che anche loro inzozzano e contribusicono a questo obrobrio.
La colpa più grande c'e l'hanno forse quelli come me, che si arrendono andandosene o si rassegnano. Ma supido dopo, la colpa, ma proprio a livello criminale, per questo degrado che si estende anche a livello nazionale è di certa sinistra al caviale, insopportabili ipocriti e i loro amici di organizzazioni politiche e religiose, che poi, ci mangiano e sbafano su queste situazioni che distruggono le nostre comunità, le nostre città.
Roma fa più schifo che mai; ma dove sono tutte le critiche e gli attacchi, che a un sindaco di destra non si lesinavano, ma che si risparmiano a amministratori pericolosi per la loro incapacità e pressapochismo come Marino e i suoi ideologici predecessori.
Che siate maledetti e che disgrazia vi colga; quello che soffrono e sopportano i cittadini normali lo devo subire cento volte di più loro, le loro famiglie ed i loro amici.
Sebastiano esule romani

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 10.35 del 5 marzo: lo sai che sei riuscito a farmi ridere su questo Blog? ogni tanto ci vuole una risata, e che cavolo! Poche righe, descrizione perfetta che chiudo gli occhi e mi godo la scena... la zona VIP è forte! Grazie grazie grazie Non ci resta che ridere ormai ^^^

ShareThis