Vademecum. Come fare la denuncia-querela ai commissariati senza essere rimbalzati dal consueto muro di gomma. Da leggere e far girare

8 aprile 2015

Questo vademecum ha carattere essenzialmente pratico. 
Ci troverete - speriamo - informazioni utili piuttosto che alto diritto, ma l'importante è arrivare all'obiettivo e superare il noto muro di gomma (leggete qui) frequentissimo a Roma.

Il primo, primissimo consiglio che vi do è questo. La denuncia - querela scrivetevela prima di andare ai Carabinieri. Avete tre mesi di tempo, e non c'è nessun bisogno di arrivare con le ginocchia sanguinanti dopo aver subito uno scippo per dimostrare di aver ragione da vendere. Molto meglio fare prima un salto al pronto soccorso per avere magari i necessari certificati medici da allegare alla querela.

Il secondo consiglio che mi sento di darvi è quello di portare il massimo rispetto al poveraccio in divisa chiamato a raccogliere la notizia di reato. Sapppiamo che è difficile da digerire, soprattutto nell'immediatezza dei fatti, ma quegli stessi agenti di Polizia o dei Carabinieri che secondo voi dovrebbero setacciare la metro palmo a palmo in cerca del vostro portafoglio, magari devono indagare su reati ben più gravi ed hanno problemi a far benzina alle volanti. Anche perché non dimenticatevi che il pubblico ufficiale è per legge obbligato a raccogliere la notizia di reato, per cui una gentile fermezza è molto più utile di urli od improperi.

Come scritto poche righe sopra, la querela conviene sempre scriverla prima. Se avete problemi fatevi aiutare e non preoccupatevi magari di errori di ortografia: se la descrizione del fatto di reato è chiara ed inequivocabile, non sarà certo un congiuntivo sbagliato ad ostacolare le indagini.

Regole di redazione.

AVVERTENZA: ovviamente si consiglia sempre e comunque di presentare querela tramite avvocato, soprattutto per i fatti in cui vi abbiano procurato lesioni personali, e di rispettare il termine di tre mesi dal fatto, o dalla notizia altrimenti si perde il diritto alla presentazione.
Le regole di redazione sono poche, semplici, e vanno osservate tutte.
1) COME INIZIARE.
Declinare correttamente le vostre generalità. Si inizierà scrivendo: il sottoscritto COGNOME E NOME, nato a.... Il.. Residente in.. Via...., dove dichiara di voler ricevere le comunicazioni, espone quanto segue:
2) ESPORRE I FATTI. 
Va fatto nel modo più freddo ed asettico possibile evitando opinioni personali. È perfettamente inutile ad esempio scrivere "vedevo uno zingaro palesemente drogato che mi si avvicinava minaccioso": probabilmente non potete dimostrare che era uno zingaro e non potete dimostrare che è drogato. Molto più utile ai fini dell'identificazione sarebbe scrivere: "alle ore 11:15 alla fermata della metro Cipro direzione Battistini un uomo sui trent'anni, con un giubbotto rosso ed una bottiglia in mano mi si avvicinava minaccioso". Se intendete – ricordatevi che vi assumete la responsabilità delle vostre dichiarazioni – mettere in evidenza le negligenze dell'azienda di trasporto pubblico, potete tranquillamente inserire tutte quelle circostanze in cui qualcuno che aveva l'obbligo giuridico di intervenire non sia intervenuto come ad esempio il caso in cui "a pochi metri da me erano presenti due agenti del servizio di sicurezza i quali non sono intervenuti se non quando ormai l'aggressione era già in atto, e solo dopo mia esplicita richiesta"
3) L'ISTANZA DI PUNIZIONE. 
La richiesta di punizione del responsabile o dei responsabili è l'elemento essenziale per la validità della querela. Altrimenti è solo un esposto e non vale nulla, tranne che per i reati più gravi. Nel dubbio, se non vi fate assistere da un avvocato, mettetela sempre. Si scrive così, di seguito alla esposizione dei fatti:
"per quanto sopra esposto, il/la sottoscritto/a, come sopra generalizzato, sporge formale DENUNCIA- QUERELA,
Nei confronti di ......... .(nome e cognome se si conosce l’autore dei fatti).
Oppure, se non si conosce l’identità dell’autore del fatto:
Nei confronti del responsabile/i, del reato/i che la S.V. ravviserà nei fatti così come descritti, chiedendone la punizione ai sensi di legge.
Chiedo di essere informato in caso, ai sensi dell'art. 408 c.p.p. In caso di richiesta di archiviazione;
Con espressa riserva di costituzione quale parte civile;
Ne vanno fatte tre copie, che vanno firmate, e se si allegano documenti (sempre in copia, mai originali) vanno elencati uno ad uno in fondo alla querela.
4) IL DEPOSITO.
La denuncia è sempre meglio sia presentata di persona, allo scopo di evitare problemi di autenticità della firma. Può essere depositata presso le forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza) o in Procura, a Roma in Piazzale Clodio presso ufficio di sportello aperto al pubblico posto nel palazzo di giustizia.
L'ufficiale apporrà sulla copia che rimane al querelante, il timbro con il numero di protocollo e la data di ricezione; la stessa cosa verrà fatta per sull'originale che rimane depositato.
Non vi scoraggiate, rimanete fermi e ricordatevi che è vostro diritto che l'ufficio raccolga notizia di reato e la inoltri in Procura. art. 330 e seguenti del C.P.P.

Concludo con un'ultima annotazione personale: io devo confessare di non aver mai incontrato "il muro di gomma". Però, dato che chi scrive è avvocato, può darsi che vedendo il tesserino già sapessero che non mi sarei arreso. Vi posso comunque garantire che anche l'impiegato di sportello più ottuso di fronte a un sorriso alla frase "mi può per favore dare le sue generalità mettermi per iscritto che non intende ricevere la mia denuncia?" alla fine non si farà più di tanti problemi a mettere quel benedetto timbro...

L.M.

40 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Grazie mille dei consigli!

Anonimo ha detto...

Un avvocato che da consigli a noi di metterci in gioco e poi addirittura non si firma nell'articolo?
Annamo bene!
A parte tutto avete dato i consigli che anche il bebe' che quando e' nel grembo materno gia' ne e' a conoscenza, ridicoli.

Anonimo ha detto...

TROLL muori.

Anonimo ha detto...

Per quel che mi riguarda non mi vedranno più. Appena un mese fa e per l'ennesima volta ho perso inutilmente una mattinata ed alla fine,dopo circa tre ore,ho dovuto rinunciare a presentarla perchè evidentemente il funzionario era troppo oberato di lavoro... Meglio rivolgersi ad un Tredicine o a qualche altro mafioso... Giustizia assicurata e in tempi più brevi.

Anonimo ha detto...

Prendetele con le pinze questi consigli che stanno monitorando il sito e se fate così lo capiscono che l'avete letto qua e potreste benissimo avere grossi guai con la giustizia, in quanto complici di un blog fascista.

Lo dico in quanto poliziotto in pensione e sono in contatto con il mio vecchio commissariato

Anonimo ha detto...

Sono sempre io. A quelli di Stormfront gli hanno fatto letteralmente il "culo", sono state coinvolte anche persone che non c'entravano niente (tipo familiari/amici che avevano fatto usare il loro pc a tizio collegato al forum). Ora sta esplodendo un altro caso simile con alcuni blog/forum tra cui questo. Vi avviso meglio che ve ne stiate alla larga, soprattutto dopo un post del genere che attacca la polizia.

Anonimo ha detto...

Giustissimo un blog non puo' attaccare un organo istituzionale dello stato, in questo argomento non si nota affatto ma in altri argomenti vengono screditati organi istituzionali quali Polizia e Vigili a parte lo screditare tutto e tutti e cio' significa far perdere credibilita' nelle istituzioni e nel totale genere umano to

Anonimo ha detto...

Giustissimo un blog non puo' attaccare un organo istituzionale dello stato, in questo argomento non si nota affatto ma in altri argomenti vengono screditati organi istituzionali quali Polizia e Vigili a parte lo screditare tutto e tutti e cio' significa far perdere credibilita' nelle istituzioni e nel totale genere umano

Anonimo ha detto...

Si arieccoli mo pure er fascio tiramo fori...!! Amen

Niccolò ha detto...

Ehi tu, poliziotto in pensione, perchè non ci dai nome e cognome. Altrimenti potresti essere un agnello che si finge leone.

Anonimo ha detto...

Niccolo' un altro di RFS che scrive con mille nomi.
Non ho mai letto un tuo commento e ora fai il macho.
Che ridere.

Anonimo ha detto...

Niccolo' accetti l'avvocato anonimo e poi vuoi le credenziali dal poliziotto che t'avvisa?
E daje.

Anonimo ha detto...

TROLL ancora non sei morto?
Cosa cazzo aspetti a gettarti dalla finestra?

Anonimo ha detto...

Oggi TROLL al top: si finge poliziotto in pensione che però sta in contatto con l'ex commissariato e questi gli hanno detto che monitorano chi scrive commenti su RFS e che a quelli di Stormfront gli hanno fatto il culo mettendo in galera anche gli amici che una volta gli avevano fatto usare il PC.

Top del top del top!

Peccato che non ti si fila nessuno.

Anonimo ha detto...

Hahahahahahahahahahaha "complici di un Blog fascista"

Hahahahahahahahahahaha

Quello che mi fa più rabbia è che nel tuo definirti poliziotto in pensione getti inevitabilmente fango sulla polizia facendo credere che siano tutti al tuo stesso livello mentale....

Ah, hai dimenticato le scie chimiche.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, sono un cane lupo del reparto cinofilo (ma anche cinefilo) in pensione. Vi avviso, sono ancora in contatto con il commissario Rex - che saluto calorosamente: bau - con Rin Tin Tin e con Lassie (ti prego torna a casa). Se non moderate il tenore dei commenti presto sarete tutti morsi ai polpacci. Fate attenzione.

Anonimo ha detto...

anonimo delle 8:51 hai vinto hahahahahah

Anonimo ha detto...

chiunque può leggere e commentare questo blog: la cosa importante è che condividiate gli articoli il più possibile, in modo da aprire gli occhi ad altre persone! tutto qua, i troll ci sono, ci sono stati e non moriranno mai...
grazie per il paragone con stormfront comunque ROTFL!

Anonimo ha detto...

Dove stanno le offese alla Polizia?
Anzi....

Patrizio ha detto...

Salve sono un Klingon sotto copertura,vi avviso che il vostro pianeta a causa di blog come RfS sta per essere cancellato dalla faccia dell'universo.
Vedete di rigare dritto.

Anonimo ha detto...

A me piu' che altro sembri un coglione.

Anonimo ha detto...

Ciao Troll, ho scritto io il vademecum. Non mi firmo perché di passare per uno dei millemila dottorini che vanno a caccia di clientucci sui social me ne guardo bene. Però sappiate che anche un avvocato grandicello, e che due soldini ormai li ha fatti con la professione, può apprezzare il lavoro (tanto e fatto bene) di RFS. E voler dare una mano senza specularci sopra. O magari sono l'avvocato di un Tredicine e non voglio far sapere che lavoro in incognito per la resistenza, chi lo sa...

Anonimo ha detto...

Non vedo offese alla polizia.
E poi... che palle buttare tutto in politica.
Lo schifo che ci rovina le giornate e la vita è assolutamente panpartico: quando c'è stato da servirsi con la pietanza Roma, nessuno si è tirato indietro.
Davanti a dei dati di fatto, i colori di parte sono insignificanti.

Anonimo ha detto...

7.51 pm, da come scrivi me sembri l'avvocato delle cause perse.

Anonimo ha detto...

Quindi l'avvocato gratuito l'ha trovato RFS e non chiedera' piu' sovvenzioni ai vari sostenitori ai quali poi non da' neanche spiegazioni su che fine hanno fatto i soldi donati ( vicenda Casapound ricorda qualcosa di strano ).

Anonimo ha detto...

9:11 PM, questa si che è una bella notizia,RFS ha trovato l'avvocato che l'assisterà gratuitamente e non necessitano più le sovvenzioni dei romani a questo blog.

Anonimo ha detto...

Bravo anonimo 12:12 PM hai fatto bene a riprendere il commento di ieri di anonimo 9:11 PM riguardante la non consapevolezza dell'esito della donazione per la causa contro casapond!

Ora che c'è l'avvocato gratis speriamo che le donazioni verso RFS raddoppino e triplichino, in modo da avere ancora più contenuti su questo fantastico blog antidegrado.

AD ESEMPIO POSSIAMO DISABILITARE ADBLOCK su questo sito, in modo da fargli arrivare dei soldi dalla pubblicità dell'internet! Facciamolo insieme!

Anonimo ha detto...

Adblock ce l'ho abilitato solo su questa pagina.

Anonimo ha detto...

12:44 PM esattamente bravissimo, disabilitiamolo tutti! Facciamo arrivare un po' di soldi nelle tasche di RFS, non ci costa nulla!

Anonimo ha detto...

Per me chi augura il cancro alla gente deve fare la fine dei barboni di stazione Termini che tanto ama fotografare.

Anonimo ha detto...

12:51 PM hai raggione non è mai bello augurare il cancro alla gente dopo avere acceso un fuoco e avergli fatto la foto. Però converrai con me che alcune volte è pultroppo necessario e ineluttabile.

Anonimo ha detto...

La ragione e' degli stolti, la raGGione...... non so.

Anonimo ha detto...

Anche fare stupide correzzioni è da storpi. Meglio concentrarsi sulle cose serie, non trovi?

Anonimo ha detto...

Hai lo schermo rigato, ho scritto stolti.

Anonimo ha detto...

cazzo allora è vero la storia dell'avvocato gratuito della mutua.
Ao RFS, ora ci restituisci i soldi che ti sono avanzati dalle donazioni precedenti o te li trattieni ancora?

Anonimo ha detto...

Ma cosa significa disabilitare il tasto ADBLOCK per far guadagnare Roma fa Schifo con la pubblicità?
Il tasto a me è abilitato ma mi arriva la pubblicità ma non i soldi per essa.
Se non fosse come dico spiegatemi in cosa sbaglio, se potessi guadagnare qualche eurino senza fare nulla mi farebbe piacere.
Vuoi vedere che è una bufala col fine solo pubblicitario delle ditte senza che nessun utente o Roma fa Schifo ci guadagni veramente.
Parliamone mi interessa.

Anonimo ha detto...

3:50 PM, i sordi ti arrivano solo se fai el contratto con a ditta che vole la pubblicità spra la pagina tua, non li stare a sentì sti cazzari.
a roma fa schifo i sordi da pubblicità gli arrivano solo se se messo d'accordo altrimenti nun se becca niente.
a cazzari!

Anonimo ha detto...

Io vorrei fare un altro tipo di discorso. Al poliziotto in pensione (se è vero che lo sia non lo so, ma ammettiamolo pure) che dice che la Polizia controlla questo sito, vorrei dire: benissimo che lo faccia, ma io mi preoccuperei più delle segnalazioni inerenti i vari reati e di intervenire su questi, per quanto possibile (vedasi i continui furti in metropolitana, ad esempio) piuttosto che di vedere chi, nello scrivere, possa commettere una qualche "apologia di reato" innegiando, ad esempio, al fascismo o cose simili, perchè pur non essendo consentito è chiaro che molti che scrivono su questo sito lo fanno sfogandosi su storture che, a quanto pare, l'attuale governo fatica a gestire. Poi, per quanto riguarda il "mettere in cattiva luce le istituzioni varie", innanzitutto vorrei ricordare che, in democrazia, tutto è crticabile, certamente nei giusti limiti e modi. Inoltre, se un determinato organo, istituzione e quant'altro non si dimostra efficiente nel compito ad esso assegnato o si presenta con varie storture, non è che segnalandole lo si "sputtana", perchè all'atto pratico lo fa da se, proprio con le sue stesse storture che, se sono vere, automaticamente ne creano una cattiva immagine.

Anonimo ha detto...

vorrei postare una bozza di querela che sto scrivendo contro la raccolta abusiva del ferro che avviene nei pressi della mia abitazione e ricevere un consiglio su un dubbio che ho in merito a una formula specifica che non so come risolvere:

posso postarlo qui, l'autore segue ancora il post?

grazie
alex

jeje ha detto...

canada goose outlet
ralph lauren uk
christian louboutin
dsquared2
ed hardy uk
basketballl shoes
adidas nmd
hugo boss
supreme clothing
pandora charms

ShareThis