Il video completo. "Pezzo di m...da, devi morire, esci fuori, stronxo, bastardo". Il macchinista si mette in sciopero e i viaggiatori si ribellano

17 aprile 2015

Abbiamo raggiunto il punto di rottura. Siamo ad un millimetro sotto la partenza di moti veri, di violenze vere, di guerra civile vera. Degrado, disservizi, disagi hanno esasperato  una enorme fascia di cittadini. 
Queste immagini dicono tutto. E tra la rabbia delle persone sprazzi di lucidità: "voi lo stipendio lo prendete", "io sto in giro dalle cinque", "io rischio il lavoro" e soprattutto "fate sciopero tutti i venerdì". È un segnale negativo? No. È un segnale positivo. Paradossalmente positivo, beninteso.
Il torpore che tradizionalmente ha caratterizzato la cittadinanza romana sta lasciando il campo alla rabbia. La rabbia è brutta, il torpore è peggio. Ed è il torpore, l'indolenza e il menefreghismo ad averci portato fino a qui. Forse tutto questo sta finendo? Forse il fondo è raggiunto? Chiunque fino ad oggi a Roma ha operato considerando come inesistente il rischio della collera dei cittadini. Oggi la collera dei cittadini inizia ad emergere. Speriamo emerga sempre nella direzione corretta, come in questo caso, contro l'ennesima meschina strumentalizzazione del diritto di sciopero. Inca**atevi e svegliate chi, vicino a voi, nonostante tutto ancora non è inca**ato e si è abituato ed assuefatto a vivere in un contesto che non ha eguali e paralleli da nessuna parte d'occidente. 

144 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Massi', linciamo gli scioperanti.

Anonimo ha detto...

La rabbia è brutta, il torpore è peggio.

Ormai è iniziato l'irreversibile percorso verso la consapevolezza che Romafaschifo a causa dell'ignavia!

Forza cittadini consapevoli,,,!

Anonimo ha detto...

di primo impatto mi sono detta: "avranno dei buoni motivi per scioperare...o..che so...il diritto allo sciopero.." poi mi sono subito riavuta ed ho pensato sicuramente scioperano per l'indennità di presenza giornaliera pure se sono in ferie o in malattia...si avete capito bene...forse scioperano perché PRETENDONO l'indennità di presenza anche se sono assenti...INDENNITA' ho scritto...cioè un tot al giorno oltre la paga giornaliera....stì soggetti dovrebbero lavorare un mesetto nel privato...poi ne riparlamo...

Anonimo ha detto...

E giustamente, il Sindaco e la Junta programmano a breve di imporre un pedaggio per entrare in città con l'auto.
I ricchi ringraziano (tanto a loro chejjefrega ... , anzi, meno traffico, più spazio, più parcheggi) e i poveri si facessero risuolare le scarpe che tanto giusto a piedi devono andare

Anonimo ha detto...

Ancora a difende questa lurida città, io una città più sporca e lurida non l'ho mai vista

Anonimo ha detto...

paraculi che fanno lo sciopero de venerdi

Anonimo ha detto...

Sempre a dire che i cittadini si devono incazzare e fare la rivoluzione, per una vlta che si incazzano, piena solidarieta.

Questi parassiti pubblici/parapubblici devono capire che o lavorano e rispettano i clienti, oppure non beccano lo stipendio o si beccano i calci in culo.

1) professionalita zero;
2) sicurezza zero;
3) pulizia zero;
4) scioperi mille;
5) spiegazioni zero;
6) stipendio garantito

Anonimo ha detto...

ti sei detta male. scioperano per i tagli, per il job act. prima di insultare informatevi meglio..

Anonimo ha detto...

Anche se giusti i motivi dello sciopero la corsa si finisce, le fasce di garanzia vanno rispettate, altrimenti è interruzione di servizio pubblico e come tale va condannato.

Anonimo ha detto...

per il job act?
e cosa gli frega al dipendente ATAC che ha un contratto da 20 anni, che gli può succedere? Se è nullafacente o inadempiente al servizio, può essere a rischio licenziamento COME E' GIUSTO CHE SIA.
Se invece fa il suo dovere, invece di parlare al cell mentre guida (succede quotidianamente) o tamponare una macchina perché guardava una turista scollacciata (visto con i miei occhi) o considerare il mezzo pubblico COME UN SUO MEZZO PRIVATO.... allora non dovrebbe avere troppi motivi di essere preoccupato. A me, che lavoro nel privato, da quando c'è la crisi sono stati tagliati una gran parte di benefit, bonus, indennità, etc. Li tagli a tutti per non licenziare nessuno. Mi sembra sacrosanto.
Loro invece sono intoccabili?

Anonimo ha detto...

Vabbe', ma quanti ne avete uccisi?

Anonimo ha detto...

Al Job Acts siamo tutti soggetti, dipendenti privati in primis, , ma non mi sembra che nessuno blicchi le città impedendo agli altri di muoversi e raggiungere la propria destinazione. Inoltre, da quanto ha dichiarato l'Assessore alla Mobilià e Trasporti Improta, le motivazioni dello sciopero sono "riordino retributivo, situazioni igienico-ambientale, mancanza di armadietti". Vi rendete conto. Tutto questo caos per gli armadietti!!!

Anonimo ha detto...

Chissà perchè scioperano di venerdì.....solo venerdì! Infami

Secutor ha detto...

Magari non apprezzano l'ambiente di lavoro dove prestano servizio impestato da vandali, writher, borsegiatori, drogati....ebbè anche io avrei problemi a lavorare in una fogna del genere traboccante di rifiuti umani ai quali è stata consegnata la struttura....guardate come sono devastati dai writher i convogli !

Anonimo ha detto...

Smettetela di dire cazzate sulle ragioni dello sciopero.

Il jobs act e' di quest'anno, gli scioperi del venerdi ci sono da 10 anni. Chi cazzo vuoi prendere per fesso?

I tagli? Mica scioperavano quando c'erano infornate di raccomandati amici di Alemanno! Per quello non ricordo scioperi! Perche? Perche prima erano entrati con le raccomandazioni di Veltroni/sindacati. Ma chi vuoi prendere per il culo!

Vai a lavorare se ne sei capace o non sei stato raccomandato

Anonimo ha detto...

Comunque a chi strilla dicendo "sempre de venerdì!!!!" Vorrei far notare che i mezzi pubblici girano anche di sabato e di Domenica...

Anonimo ha detto...

La rabbia è motivata dal fatto che poteva almeno arrivare al capolinea se faceva 10 minuti in meno di sciopero stava male???? loro hanno diritti ma noi viaggiatori invece???? è brutto dirlo ma colpirne uno per educarne 100.

Anonimo ha detto...

Come il caso dei vigili ha dimostrato, non e' vero che la maggioranza sono brave persone. L'80 dei vigili sono dei ladri secondo le statistiche del 31 dicembre. Cosa dovrebbe distinguere i "lavoratori" metro ugualmente entrati per spinte e raccomandazioni, protetti dai sindacati, equiparati al pubblico e con lo stipendio fisso?

Suggerimenti su qualche differenza antropologica che possa giustificare una presunzione di decenza?

Anonimo ha detto...

dai linciamoli...dopotutto lo sciopero è un diritto costituzionale !

STEFANO SERAPS ha detto...

UNA LAVORATORE CHE COMBATTE PER IL PROPRIO DIRITTO!!
INVECE CHE INCAZZARVI COL MACCHINISTA
ANDATE A SFOGARE LA VOSTRA RABBIA AL MINISTERO DEI TRASPORTI
NON SU UN LAVORATORE

MERITATE IL GOVERNO CHE AVETE !!
E DOVETE RITENERVI ANCHE FORTUNATI !!

Anonimo ha detto...

A quelli che scrivono "scioperano di venerdì"...
A voi risulta che gli autisti atac il sabato e la domenica non lavorino?
Ma voi lo sapete che esistono 5 forme di contratto diverse per regolare il lavoro degli autisti? Da quelli "protetti" a quelli più "precari".

Il torpore ce lo avete nel cervello.

Anonimo ha detto...

che cazzo ne saprete voi di diritti...

I diritti si esercitano nei modi e nele forme previsti dalla legge

Esiste la figura dell'abuso del diritto

Guarda caso i paesi socialmente piu conflittuali sono anche quelli con le pezze al culo

La sostanza delle cose non si cambia con i nomi che date alle cose: se quelli non rispettano le modalita, le forme e i fini dello sciopero non stanno scioperando. Stanno facendo i cazzi propri anche se si ostinano e vi ostinate a chiamarlo sciopero

Anonimo ha detto...

Cosa cazzo cambia se lo sciopero fosse stato in un altro giorno della settimana?
Ops, forse volevate che lo facevano quando voi eravate a casa?
Un 10 e lode ai lavoratori che ancora scioperano, segno che qualcuno con le palle esiste ancora!
Invece di sghignazzare su questo blog da femminucce andate in strada a protestare contro questo Stato che ci sta disunendo e distruggendo.
Tu RFS invece di distrarre dai veri problemi pensa a scendere in strada e protestare concretamente e non come una femminuccia de bottega dietro un pc.

Anonimo ha detto...

quelli che disuniscono sono i sindacati che non si sono preoccupati di masse di gente solo perche non er ancora iscritta al sindacato.

Ti pare normale che meta degli iscritti ai sindacati siano pensionati, cioe' gente che non lavora piu?

Che tutte le riforme del lavoro e della previdenza si siano applicate solo ai futuri assunti e non a quelli che gia lavorano?

Chi e' che ha cominciato a dividere i lavoratori in quelli di serie A e B?

Anonimo ha detto...

Ma che schifo di città è questa !!!
Siamo noi pendolari che dovremmo scioperare !!!

Anonimo ha detto...

Guerra tra poveri.

Invece di incazzarsi con le istituzioni che stanno tagliando un servizio dopo l'altro ce la prendiamo con lavoratori che scioperano per un contratto di lavoro scaduto da quasi 10 anni (dieci)!

Addirittura c'è chi ha scritto che visto che gli hanno tagliato lo stipendio e non ha potuto protestare allora anche gli altri meritano lo stesso trattamento... ma si, facciamoci togliere tutti i diritti piano piano e impegnamoci a fare in modo che vengano tolti proprio a tutti, nessuno escluso.

Che desolazione.

Francesco

Anonimo ha detto...

La stessa coesione e la stessa rabbia perché non la indirizzano agli zingari che usufruiscono quotidianamente dei mezzi pubblici a sbafo? Sarebbe persino terapeutico.

Anonimo ha detto...

La cosa più bella di tutta la vicenda è che il macchinista è talmente sciatto da non essersi nemmeno informato se lo sciopero preveda o meno l'interruzione della corsa già iniziata.

Anonimo ha detto...

Ancora co sti diritti... che parola abusata e falsa!

Era un diritto essere assunti alla Atac pubblica senza concorso?

Dove sta scritto che l'atac sia pubblica e che se non si sostiene economicamente debba essere ripianata con il gettito delle tasse?

Dove sta scritto che possano essere cosi sciatti da dare sempre un servizio di merda?

E dove sta scritto che siano i tagli del governo o la crisi a causa sta cosa?

Hanno sempre fatto schifo e chi viaggia da anni lo sa. Come sa che all'Atac hanno il vizio di fare i cazzi propri. Ve lo ricordate lo sciopero selvaggio ai tempi di Rutelli? 20 anni fa!

Niente crisi, niente tagli, niente Euro ancora. Insomma nessuna delle cazzate che continuate a tirare fuori nel 2015. Ma la voglia di fare i cazzi propri dei dipendenti pubblici era esattamente la stessa. Come lo spiegate sto diritto?

Anonimo ha detto...

E' una menzogna che scioperano solo il venerdì: anticipano a giovedì in caso di venerdì festivo

antonio ha detto...

Pessimo articolo. Il diritto allo sciopero è sancito dalla costituzione. La rabbia verso l'ultimo fesso (non me ne voglia il macchinista) è da cretini, pecore oltre che ignoranti, perchè non si incazzano con i dirigenti (90% inutili) con i politici? Perchè sono delle pecore. Stupide.
A Milano, BAT21 può confermare, ci sono autisti che fanno turni di 14 ore consecutive. CONSECUTIVE! non sono costretti ma li aiuta a CAMPARE.
Voi salireste su un AUTOBUS guidato da uno che lavora da 14 ore?
che è costretto a fare turni fuori dal mondo?
Non lavoro nel pubblico ma l'equazione lavoratore pubblico == francazzista è ignobile.

Mentre, purtroppo è reale quella DIRIGENTE PUBBLICO --> incapace con politico forte alle spalle.


Anonimo ha detto...

basta co sta costituzione! Leggetela e non riempitevici solo la bocca!

Art. 40. "Il diritto di sciopero si esercita NELL'AMBITO DELLE LEGGI CHE LO REGOLANO".

Le leggi non sono state rispettate. Non e' stato uno sciopero! Ficcatevelo in testa

Anonimo ha detto...

Lo sciopero è un diritto che deve potersi esercitare solo nella misura in cui sia operato un bilanciamento con i diritti degli altri.
Gli scioperi che bloccano una città e impediscono il libero esplicarsi della libertà di circolazione di migliaia di cittadini devono essere considerati, nell'era moderna, del tutto illegittimi.
In questo caso il macchinista che è partito e poi si è fermato a mezza strada non ha esercitato il diritto di sciopero ma ha tenuto un comportamento scorretto violativo della libertà e dei diritti delle decine di passeggeri a bordo.
I dirigenti responsabili dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di irrogare delle sanzioni disciplinari

Anonimo ha detto...

Guardate che la metropolitana non è un autobus. Se il servizio termina alle 8,30, il conducente del convoglio non può decidere di continuare la marcia di sua iniziativa per portare i passeggeri al capolinea.

Anonimo ha detto...

@4:12 PM

DAJE TROLL!!!! CHE MAGARI QUARCUNO CE CASCA!!! DAJE TROLLA FORTE DAJEEEE!!!!

Anonimo ha detto...

Mi auguro che le telecamere della stazione vengano usate bene per una volta. Che aituino il macchinista a denunciare chi voleva linciarlo.

Anonimo ha detto...

Ma veramente pensate che è il macchinista a decidere se continuare la corsa o fermarsi? Avete mai sentito parlare di semafori, blocco automatico del convoglio, centrale operativa? I romanari che hanno aggredito il macchinista sapevano che lo sciopero sarebbe iniziato alle 8 e 30.

Anonimo ha detto...

@4:24 PM

DAJE TROLL DAJE!!!!
Siiii blocco automatico dei treni! Centrale operativa!! Siiiiiii ancora ti prego!!! :D

Anonimo ha detto...

Giusto! Denunciamo i cittadini esasperati!

Ti fanno lo sciopero selvaggio! Bene

I vigili non lavorano il 31 dic come non lavorano nel resto dell'anno? Bene

L'AMA lascia la citta una schifo? Bene

Gli uffici pubblici lavorano di merda? Bene

Tu paghi le tasse? Bene

Ti incazzi visto che paghi il biglietto e le tasse e vieni trattato di merda? Male! Devono denunciare te

Ma andatevene a fanculo

Anonimo ha detto...

DURA LEX, SED LEX

Anonimo ha detto...

DURA TROLL, SED TROLL

Anonimo ha detto...

Ma questa storia che se uno non la pensa come voi è un TROLL da dove nasce? E poi esattamente che intendete per TROLL?

Anonimo ha detto...

Da Wikipedia: un troll, nel gergo di internet e in particolare delle comunità virtuali, è un soggetto che interagisce con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi.Con riferimento al tema in questione i TROLL siete voi. Siete voi che state polemizzando con degli argomenti senza senso.

Anonimo ha detto...

te

Anonimo ha detto...

Ammazza che merde!Avete un orgasmetto vedendo quelle scimmie che vorrebbero aggredire il conducente... E manco vi rendete conto che a quelli non frega un cazzo di sapere per quali motivi i lavoratori scioperano, l'unica cosa che, da animali quali siete, vi importa è il vostro problema contingente, nella fattispecie il restare a piedi; esattamente come tutto ciò che RFS critica sempre, da chi parcheggia male a chi appiccica gli adesivi: ho un "bisogno" e quindi affanculo tutto e tutti, lo devo soddisfare.

Anonimo ha detto...

Ad anagnina hanno occupato i vagoni: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/17/roma-caos-per-gli-scioperi-capitale-occupati-i-vagoni/1599682/

Anonimo ha detto...

Scusate, ma qui il punto è un altro. Se la metropolitana chiude alle 8 e 30 perché la maggioranza degli operatori addetti al controllo e alla guida dei convogli sciopera, il singolo macchinista non può decidere di continuare il servizio per portare i passeggeri al capolinea. Questo è un dato di fatto incontrovertibile.

Anonimo ha detto...

Sto giro Rfs sbaglia di brutto. Il macchinista obbedisce a segnali. Se gli dicono di fermarsi non può fare altrimenti. Plaudere a chi se la piglia con lui mi pare assurdo e segno di una inciviltà che mi pareva questo blog avversasse.

Anonimo ha detto...

Il fatto incontrovertibile e' che quelle merde che hanno fatto quel che hanno fatto non hanno scioperato.

Se alle 8,30 vuoi bloccare il servizio o fai partire alle 8 gli ultimi treni (se intendi interrompere il servizio alle 8,30) o chiudi stazioni alle 8,30 (inerrompendo servizio alle 9).
La gente si regola, non fa il biglietto e si organizza diversamente. Non puoi lasciare migliaia d persone nell'incertezza, nei treni dopo che gli hai fatto pensare di portarle a destinazione.

Questa e' l'ennesima dimostrazione di quanto i passeggeri siano l'ultimo dei pensieri delle merde targate atac/metro. Se vuoi scioperare causando un disagio fallo, ma fallo in modo che possa organizzarmi diversamente. Potresti almeno rispettarmi?

Anche la dignita umana sta nella costituzione e trattarmi peggio di un cosa non ritenendomi degno di darmi un informazione non e' costituzionale

Anonimo ha detto...

Come al solito la retorica che il lavoratore non c'entra nulla.

Non c'entra il macchinista, non c'entra quello nel gabbiotto, non c'entra il vigilante, non c'entra il controllore... Non c'entra mai nessuno cazzo!

Ma secondo voi le procedure le scrivono su marte o le adottano all'interno delle aziende?

Doppo il linciaggio, magari all'Atac capiranno che devono dare informazioni chiare ai passeggeri e non prenderli per il culo come le bestie

Anonimo ha detto...

Eppure il comunicato appare chiarissimo: il servizio sarà assicurato nella fascia di garanzia che termina alle 8 e 30. Alle 8 e 30 il servizio si interrompe.

Anonimo ha detto...

La trollata che il singolo macchinista non può portare a termine la corsa (invece DEVE farlo per legge) ha però esaurito il suo impatto dirompente.

Perché non te ne inventi un'altra di trollata?

Anonimo ha detto...

Il macchinista deve essere denunciato.
Fanno bene a scioperare se lo ritengono necessario, ma se il convoglio parte deve arrivare , se si guasta ne deve allora seguire un altro , e i cancelli della metro devono essere chiusi prima della partenza dell'ultimo convoglio.
Interrompere il servizio in questo modo merita delle sanzioni penali oltre a quelle disciplinari .

Fabrizio ha detto...

Uno sciopero così è evidente che non porta a nulla di buono, per cui con tutto che è un diritto non mi sembra affatto saggio portare alla esasperazione le persone che non vedono l'ora di scaricare tutte le frustrazioni, mica siamo tutti gentleman (e meno male)

Tutti se la passano male, chi piu chi meno, perché stiamo tutti sulla stessa barca. Scontrarsi così non porta proprio a niente, se non a stare tutti quanti peggio ancora.

Anonimo ha detto...

ATAC deve essere spianata , è una società in bancarotta.
Ne rifondassero un altra con i lavoratori meritevoli , con dirigenti onesti e senza imboscati e/o raccomandati a partire da quelli di alemanno

Anonimo ha detto...

Certo, come dire non ci sono parcheggi e allora la "maghina" la parcheggio alla romanara, oppure i cassonetti sono pieni e lascio la spazzatura per strada etc. etc.. Il corportamento del romanaro medio.
Mi dispiace TROLL, ma hai sbagliato sito. Il tuo è ROMA E' BELLA.

Pecora che l'unica volta che si ribella non riesce nemmeno a scegliere bene l'obiettivo ha detto...

Premesso che i dipendenti di ATAC sono una manica di parassiti.

Io certe scene preferirei vederle tutti i giorni contro le zingare che rubano che non contro i macchinisti quando c'è sciopero.

Anonimo ha detto...

Lo sciopero e' protesta cio' significa che deve creare problemi altrimenti diventa un favore al datore e alla comunita'.
Tutti i lavoratori non scioperanti si' ricevono il disservizio ma dovrebbero essere solidali con gli scioperanti, stiamo diventando un popolo di merda disuniti.
I ns padri uniti hanno compreso e combattuto anche le battaglie di lavoratori diversi da loro e hanno vinto , oggi stiamo ancora godendo delle loro vittorie.
Impariamo dai ns padri e seguiamo i loro passi, solo se saremo uniti vinceremo e la borghesia e la tirannia non ci distruggerà non.
Solidarieta' max agli scioperanti perche' sono dei lavoratori che combattono per i loro diritti!
W lo sciopero W gli scioperanti!

Anonimo ha detto...

Lo sciopero e' protesta cio' significa che deve creare problemi altrimenti diventa un favore al datore e alla comunita'.
Tutti i lavoratori non scioperanti si' ricevono il disservizio ma dovrebbero essere solidali con gli scioperanti, stiamo diventando un popolo di merda disuniti.
I ns padri uniti hanno compreso e combattuto anche le battaglie di lavoratori diversi da loro e hanno vinto , oggi stiamo ancora godendo delle loro vittorie.
Impariamo dai ns padri e seguiamo i loro passi, solo se saremo uniti vinceremo e la borghesia e la tirannia non ci distruggerà.
Solidarieta' max agli scioperanti perche' sono dei lavoratori che combattono per i loro diritti!
W lo sciopero W gli scioperanti!

Anonimo ha detto...

TROLLA altrove analfabeta

Lo sciopero non deve creare disagi ai clienti, ma ai "padroni".

Questi non combattono per un cazzo, perche chi combatte rischia qualcosa. Questi che rischiano?

Torna nel gabbiotto atac che e' meglio

Anonimo ha detto...

Pezzo di troll i clienti purtroppo sono una conseguenza, cosa dovrebbero fare per protestare e non crearti problemi: venirti a prendere a casa con l'auto personale?

Anonimo ha detto...

W lo sciopero!
Abbasso i leccaculo e i pecoroni che sono al servizio dei potenti.

Anonimo ha detto...

Stronzetto non far finta di non capire.

Il disagio gia me lo crei non dandomi un servizio dalle 8,30 in poi (devo anticipare i miei spostamenti, cercare alternative, aspettarmi maggiore affollamento prima e sapere che dopo le 8,30 non avro il servizio).

Se mi dici che fino alle 8,30 viaggio e poi mi interrompi il servizio prima, dopo avermi fatto credere di portarmi a destinazione e senza avvertirmi, si chiama imboscata gran pezzo di merda.

Anonimo ha detto...

Quindi, se e' vero che lo sciopero deve danneggiare i padroni e non i clienti, un macchinista o autista di mezzo pubblico come fa a scioperare?

Anonimo ha detto...

Rispetteremo le regole dello sciopero il giorno in cui i viaggiatori si laveranno e cureranno di più l'igene personale, e non appesteranno i convogli con la loro immonda puzza.

Anonimo ha detto...

Ehi coglione non dipende dal lavoratore se lo sciopero e' iniziato prima altrimenti se questi l'ha fatto arbitrariamente verrebbe licenziato.
Coglione prendete la con l'azienda non con il lavoratore.
Sei sicuramente un lecchino del cazzo, che non capisci un cazzo di sciopero, al servizio del padrone e contro i lavoratori.
Sei un coglione!

Anonimo ha detto...

Ehi coglione non dipende dal lavoratore se lo sciopero e' iniziato prima altrimenti se questi l'ha fatto arbitrariamente verrebbe licenziato.
Coglione prenditela con l'azienda non con il lavoratore.
Sei sicuramente un lecchino del cazzo, che non capisci un cazzo di sciopero, al servizio del padrone e contro i lavoratori.
Sei un coglione!

Anonimo ha detto...

W i lavoratori che sono ancora capaci di protestare e scioperare, solo facendo cosi' otterremo risultati!
Scendiamo in piazza altrimenti ci annienteranno!
Uniti si vince!

Pecora che si interroga sui motivi della protesta ha detto...

Ma scioperavano perchè sotto la metro non prendono bene gli smartphones e quindi non possono chattare su Facebook o giocare online?

Anonimo ha detto...

merduccia,
facciamo degenerare ancora un po di piu il tono della discussione:
dimmi chi e' stato licenziato in atac negli ultimi anni.
Ah nessuno e allora tira lo sciacquone quando invi un post

Anonimo ha detto...

Io li manderei tutti a casa e farei posto a chi ha davvero voglia di lavorare!

bat21 ha detto...

Atac deve fallire e tutti i lavoratori dall'ultimo dell'autista al primo dei dirigenti provare l'ebrezza dello sciopero da disoccupati.
Spero che con questa prova la pazienza popolare si sia finalmente messa troppo a dura prova e che si inizi a pensare che non c'è alternativa a privatizzare.
Non dovete linciare il conducente ma chiedere alla politica che lo licenzi e che liberalizzi e privatizzi. Il giorno che vedrò una manifestazione per chiedere un TPL privato perchè non si vuole più sostenere le pappatoie dei politici e dei loro clientes, sarà il giorno in cui sarò sicuro che questo paese ce la può fare. Intanto un vecchio aticolo del Bruno Leoni http://www.leoniblog.it/2013/12/22/laccordo-politico-sindacale-per-salvare-gli-sprechi-atac/

Anonimo ha detto...

Ma chi e' questo con questa faccia da nerd babbeo?
https://mobile.twitter.com/manuelemariani

Anonimo ha detto...

Questo video fa solo vedere il livello bassissimo dei "cittadini" romani. RFS parla sempre delle altre citta' europee e come sono civili ecc ma questa aggressivita' e volgarita' come si vede nel video esiste solo a Roma. Sembra la citta' perfetta del sottoproletariato (anche per questo tutti i rom si trovano solo a roma e non ad es a treviso)... E in questo caso RFS ha ragione: nessun altra citta in europe e' cosi', con cittadini del genere.

Anonimo ha detto...

Se i politici, e quelli che ci governano(?) NON usano i mezzi pubblici NESSUNO capirà MAI i disaggi, la rabbia di questo maledetto disservizio che ci tormenta tutti i sacrosanti giorni. Perchè non leggono questo sito i "signori" che osano abbassarvi ai nostri livelli......maledetti!!!

Anonimo ha detto...

Ah, quindi secondo il genio delle 6:31 privatizzando i servizi, i politici non magnano più. Un po' come i servizi forniti dalle coop private (rosse, bianche o gialle)di mafia capitale o come i privati che asfaltano le strade o i privati che ripulivano dopo gli incidenti stradali, o gli ospedali privati, o le società di vigilanza private, o privati che forniscono i ricambi all'ATAC ecc. ecc. ecc.! Complimenti, tu sì che hai capito tutto!

Anonimo ha detto...

6.36 pm, fino a quando ci sara' gente come te e come rfs questa citta' sara' veramente malata in quanto voi non amate Roma e romani ma siete solo degli egoisti borghesi che remate verso l'esteriore ed il fantasioso ma dei veri problemi ve ne fregate altamente e oltretutto distraete gli sprovveduti con le vostre battaglie futili. Roma sara' meno malata e concentrata sui veri problemi sociali se persone come te e rfs andranno via da questa meravigliosa citta'.
Anche oggi RFS ha compiuto l'opera di attizzare, non lo si vede mai fare il contrario, l'un contro l'altro il popolo di Roma.

Anonimo ha detto...

6.36 pm, fino a quando ci sara' gente come te e come rfs questa citta' sara' veramente malata in quanto voi non amate Roma e romani ma siete solo degli egoisti borghesi che remate verso l'esteriore ed il fantasioso ma dei veri problemi ve ne fregate altamente e oltretutto distraete gli sprovveduti con le vostre battaglie futili. Roma sara' meno malata e concentrata sui veri problemi sociali se persone come te e rfs andranno via da questa meravigliosa citta'.
Anche oggi RFS ha compiuto l'opera di attizzare, non lo si vede mai fare il contrario, l'un contro l'altro il popolo di Roma.

bat21 ha detto...

Dai getta un po' di cortina fumogena aprile 17, 2015 6:54 PM
che le bugie iniziano ad avere le gambe corte. Una reale privatizzazione a valle di bando internazionale e la possibilità di revoca del contratto di servizio se non vengono rispettati gli standard qualitativi richiesti associati ad un maggior costo da pagare da parte dell'utenza migliorerebbero la situazione perchè il gestore privato sarebbe messo in diretto conflitto di interessi con il cittadino obbligato a pagare un biglietto più caro mentre ora il cittadino paga "opzionalmente" un biglietto ridicolo...
Voglio vedere cosa succederebbe con un TPL dai prezzi di Londra di fronte allo schifo quotidiano di ATAC.

Anonimo ha detto...

Coglione 6.05 pm, sei dispiaciuto che qualche padre di famiglia non e' stato licenziato.
Sei una merda!

Anonimo ha detto...

Ciao Bat21, ti ricordi quando scrivevi e gestivi il blog degrado Varese?
Un blog che ando' in fallimento!

bat21 ha detto...

Ancora con Varese? Non so nemmeno se ci sono mai stato.

Anonimo ha detto...

Ehi Bat21, ti dice qualcosa Roma fa Schifo del 20.01.2012

Anonimo ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con 6:36 pm. E' il livello medio del cittadino romano che è scandalosamente fuori dalla grazia di Dio. Io lo dico apertamente: amo Roma, non i romani. Non ho mai visto un popolo più spavaldo ma nel contempo vigliacco e acquiescente di questo. Viene umiliato (e spesso si umilia da sé) tutti i santi giorni, se gli asfaltassero le strade con la merda starebbe zitto la stesso e viaggerebbe sulla merda. E cosa fa poi? Invece di protestare tutti i giorni come farebbero i cittadini in una qualsiasi città europea per avere un trasporto pubblico decente, rischia di sgozzare l'ultimo degli ultimi in una fiammata di "gabidolinidà". Però protestare ogni giorno per le vostre due squadrette di merda di provincia siete tanto bravi, vero romanari? O per lo sguderone e per il diritto di parcheggiare dove cazzo vi pare... Siete taaanto buffi... <3

Anonimo ha detto...

7.21 pm, tu si che non sei vigliacco visto che attacchi ma non ti firmi.
sei un esempio dell'uomo di merda e di e con Roma non hai niente solo disprezzo, probabilmente sarai pure uno stronzi vigliacco residente a 700 km da Roma ( uno dei tanti che vengono a rompere il cazzo su questo blog ).

Anonimo ha detto...

Ehi Bat21, sei svenuto?

Anonimo ha detto...

Quoto il commento delle 6.56 che dice :
Anche oggi RFS ha compiuto l'opera di attizzare, non lo si vede mai fare il contrario, l'un contro l'altro il popolo di Roma.

Anonimo ha detto...

Secondo me il linciaggio ci stava tutto.

Non sono a favore della violenza per carità. E mi sarebbe dispiaciuto per il macchinista manovrato dai sindacati che avrebbe perso la vita, o almeno l'uso della ragione.

Però immaginatevi la notizia bomba: macchinista linciato a morte a causa di uno sciopero dai pendolari inferociti.

Quante volte ci avrebbero pensato a fare un altro sciopero selvaggio?

Quanto si sarebbero sentiti sicuri i dirigenti a uscire per strada?

Gli altri dipendenti si sarebbero sentiti così spavaldi come al solito? (Ahò nun parto perché sto mpausa embè? )

I romani per una volta avrebbero tirato fuori le palle.

Avrebbero mandato polizia e carabinieri sotto le metro, con conseguente diminuzione anche dei zingaridimmerda. La cosa sarebbe diventata uno scandalo mediatico e magari si sarebbe presa in considerazione l'idea di far fallire ATAC e ripartire.

Peccato, speriamo la prossima volta ci scappi qualcosa.

Anonimo ha detto...

@7:29 pm: E perché dovrei firmarmi? Così vieni "coji amisci" a darmi le totò sotto casa, in perfetto stile romano? Ciccio, a te non deve interessare chi sono, dove abito e come mi chiamo: avete distrutto una delle più belle città del mondo, l'avete umiliata, lasciata marcire, avete rovinato la capitale di tutti noi Italiani, l'avete fatta diventare una merda invivibile con mentalità che dire provinciale è un eufemismo, una chiavica inabitabile covo di malaffare a TUTTI I LIVELLI e violenza urbana. Mi dispiace per quei pochi che non sono così.. La scena vista nel video è indegna d'una città europea, ma a questo punto direi anche africana. Mi meraviglio di Rfs che appoggia uno schifo del genere.

Anonimo ha detto...

7.34 pm, immagina se qualcuno scoprisse la tua identita' visto che desideri il male e provochi in continuazione!
Sei un solo un pezzo di merda vigliacco che non si firma, non hai le palle per farlo e in un faccia a faccia sapresti solo dartela a gambe!
Onore a te vigliacco!

Anonimo ha detto...

7.44, hai visto? Sei solo un coglione senza palle che attacchi ma non hai i coglioni per farlo apertamente.Sei un vigliacco che con Roma non c'entri un cazzo!
Onore a te stronzo vigliacco codardo!

Anonimo ha detto...

7.44, hai visto? Sei solo un coglione senza palle che attacchi ma non hai i coglioni per farlo apertamente.Sei un vigliacco che con Roma non c'entri un cazzo!
Onore a te stronzo vigliacco codardo!

Anonimo ha detto...

LOL anonimo che dà del vigliacco agli altri perché non si firmano.
Alla scuola per TROLL sta cosa la insegnano al secondo giorno.
Ma impegnati di più cazzo!

Anonimo ha detto...

Veramente il privato prende il "premio presenza" sotto forma di buon o pasto, mentre i dipendenti ATAC lo prendevano fino a due anni fa (circa un euro lordo per giorno effettivamente lavorato), fino a due anni fa perché ora non lo pagano più, senza motivo, come non rinnovano il CCNL da 8 anni ormai. Quindi non rompete il cazzo e combattete per o vostri diritti invece di prenderla con chi lo fa.

bat21 ha detto...

Dal sole 24 ore
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-03-02/dall-atac-ama-25-miliardi-stipendi-ecco-come-sono-finiti-ko-conti-capitale-173921.shtml?uuid=ABFHwG0

" Altro che decreto Salva-Roma e quei 500 milioni assicurati ieri l'altro dal Governo per evitare il crac della Capitale. O si mette mano con forza ai pesanti nodi strutturali dei conti traballanti da decenni del Comune, o quell'iniezione di risorse fresche finirà presto.
Altri tre anni di perdite dell'Atac di quest'entità e i soldi erogati due giorni fa andranno tutti in fumo. Con i suoi 12mila dipendenti, che costano solo in stipendi ogni anno oltre mezzo miliardo, difficile rimettere in carreggiata quel mostro di inefficienza che è da anni l'Atac. Solo il costo dei dipendenti vale quasi due volte l'incasso dei biglietti, dato che Roma presenta uno dei più alti tassi di evasione tariffaria. Messa così l'azienda non può che andare in perdita. E sì che il Campidoglio versa ogni anno nelle casse dell'Atac quasi 500 milioni e per l'intero servizio dei trasporti il Comune destina 700 milioni. Soldi necessari a garantire un servizio di qualità scadente e inoltre cronicamente in perdita."

----

Non c'è alternativa ad un bel taglio definitivo e totale mi sembra ovvio.

" Ovviamente le tasse servono a pagare i servizi, ma nel caso di Roma si pagano soprattutto gli stipendi all'esercito dei dipendenti della gigantesca macchina comunale e delle sue aziende pubbliche. "

Quello che vi dico sempre, il classico meccanismo alla meridionale dove il pubblico serve per posti di lavoro non per servizi ma forse, finalmente, la gente inizierà a pensare che non è più sostenibile!

Anonimo ha detto...

Questi fanno perdere milioni di euro di produttività alla capitale d'Italia perché non c'hanno 1 euro di buono pasto.

Ma vi rendete conto che non fate sciopero per avere il nuovo contratto, ma NON VI FANNO AVERE IL NUOVO CONTRATTO per continuare a farvi scioperare e speculare sulla situazione d'emergenza? Ma chi cazzo si iscriverebbe ai sindacati se non ci fossero problemi sui contratti? Vi pare che dopo 10 ANNI non si mettano d'accordo su un contratto? O magari non vogliono farlo?

Anonimo ha detto...

Le regole ci sono, le corse programmate entro le 8.29 si fanno, quelle dalle 8.30 no. Se la corsa era delle 8.30, anche se è arrivato al capolinea alle 8.15 non era tenuto a farla, queste sono le regole, il resto è aria fritta. E comunque il macchinista esegue il codice ferroviario, c'è una centrale che regola il traffico dei convogli. Quindo pure quell'ignorante del presidente dell'atac dovrebbe essere il primo a informarsi e ad informare i viaggiatori.

Anonimo ha detto...

Le regole ci sono, le corse programmate entro le 8.29 si fanno, quelle dalle 8.30 no. Se la corsa era delle 8.30, anche se è arrivato al capolinea alle 8.15 non era tenuto a farla, queste sono le regole, il resto è aria fritta. E comunque il macchinista esegue il codice ferroviario, c'è una centrale che regola il traffico dei convogli. Quindo pure quell'ignorante del presidente dell'atac dovrebbe essere il primo a informarsi e ad informare i viaggiatori.

Anonimo ha detto...

Giusto! Ecco perché il macchinista se n'è andato!
Perché è arrivato IN ANTICIPO!!!
MWUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

A CAZZARIIIIIII!!!!! :D

Anonimo ha detto...

ma cosa cavolo parlate se manco c'eravate??Hanno fatto schifo,ho preso la metro elle 8 e 5 minuti e volevano lasciarmi a piedi a Re di Roma,uno non può andare né al lavoro né tornare a casa!!La metro è andata al rallentatore da quando l'ho presa e volevano far iniziare lo sciopero un quarto d'ora prima senza finire la corsa!Ma crepassero altro che diritto di sciopero...

Anonimo ha detto...

Ao Ehi Bat21, ti dice qualcosa Roma fa Schifo del 20.01.2012

Anonimo ha detto...

Ehi Bat21, ti dice qualcosa Roma fa Schifo del 20.01.2012

Anonimo ha detto...

"Oggi la collera dei cittadini inizia ad emergere." Nel frattempo,nelle strade di Roma, gruppi numerosissimi di dimostranti chiedono il diritto di occupare abusivamente proprieta' altrui. :)

Anonimo ha detto...

Aveva ragione quel vecchio che me diceva:"Mortacci tua!!".
Spingeva a farmi diventare cattivo e non ho mai raggiunto ciò...sembra un pastrocchio de bufale condite con lo zucchero.

Anonimo ha detto...

Li chiamo clienti e non passeggeri perche' e' cosi che atac vi/ci classifica...a molti sembrera' strano ma lo sciopero crea disagio anche a noi !!! Siamo clienti anche noi !!!
Cliente: Dovete morire tutti bastardi...
Autista: Ma magari mori te e 3/4 della tua famiglia !!!
Cliente: Lo stipendio lo prendete e nun fate un cazzo....
Autista: 1) quando fai sciopero ci vengono tolti i soldi !!!
2) nun famo talmente un cazzo che ognuno di noi ha un monte ferie che va dai
50 a 100 giorni maturati ,causa MANCANZA DI PERSONALE non le concedono!!!
3) Se non ci danno le ferie significa che lavoriamo piu' del dovuto a nostro rischio
psico-fisico e anche il vostro....SE FAMO L' INCIDENTE NUN MORE SOLO ER
CONDUCENTE......................................FORSE MORE PRIMA ER CLIENTE Emoticon wink
Cliente: Sempre di venerdi fate lo sciopero....
Autista: 1) NOI lavoriamo 6 giorni su 7,sabato,domenica,festivi,
1 maggio,natale,capodanno etc etc non siamo noi che mettiamo gli scioperi il
venerdi........forse chi sta fisso a casa sabato e domenica ne giova di piu',no ?
2) Se sai che c'e' lo sciopero prendi la metro prima no ???
Concludo questo mio piccolo sfogo da autista in modo un po' crudo ma
sincero.......
A PEZZO DE MERDA ALZATI CON ME ALLE 3 DOMANI PER PORTARE E FARTI
INSULTARE DA UN PEZZO DI MERDA COME TE !!!!!

Anonimo ha detto...

Ma magari te pija n'infarto mentre torni ar deposito A RACCOMANDATO!

Romamia ha detto...

L'unica soluzione è che Atac FALLISCA!

Rolando ha detto...

Dovremmo fare una class action contro la Me.Tro. e farci rimborsare dall'abbonamento annuale l'importo degli scioperi, altro che linciare i conducenti...
Hanno il contratto nazionale scaduto dal 2007, al posto loro andrei al ministero del lavoro con il Kalashnikov.

Anonimo ha detto...

Bene, ma poi non sarebbero comunque li' a trasportare i.vostri bei culetti.

Anonimo ha detto...

Prima di tutto i controlli ci sono e per fare l'autista oltre che al concorso devi essere in possesso di alcune patenti che guarda caso costano 4.000 euro inoltre uno Lota per i propri diritti se poi per te che devi andare a lavoro non ti frega niente dato che chi fa sciopero quel giorno perde la giornata è meglio che te stai zitto sei solito personagio che apre bocca e glie da fiato

Anonimo ha detto...

Il privato non prende nemmeno lo stipendio i buoni basto sono stati tolti da più di un anno e di lavora in solidarietà 4 giorni al mese alla romatpl non inventare stronzate per giustificare le vostre ridicolagini...autista privato...

Anonimo ha detto...

Dedicato a RFS!

Giornalisti E Mass Media: Siamo Delle Prostitute Intellettuali

John Swinton, redattore-capo del giornale 'New York Times', nel discorso di congedo dai colleghi tenuto al banchetto in suo onore presso l'American Press Association, alla vigilia del suo collocamento a riposo, fece questa disarmante dichiarazione: 

"Non esiste al mondo, in tutta la storia fino ad oggi, qualcosa che si possa definire giornalismo indipendente. 

Questo lo sapete voi e lo so anch’io. 

Non c’è uno solo di voi che osi esprimere con sincerità le proprie opinioni, perchè sapete già in anticipo che se lo faceste, non comparirebbero mai sulla carta stampata. 

Io prendo il mio stipendio settimanale per tenere le mie vere opinioni al di fuori del giornale per il quale lavoro. 

Altri fra voi sono pagati cifre simili per lavori simili, e se solo uno di voi fosse così sciocco da scrivere davvero ciò che pensa, si ritroverebbe il giorno dopo in cerca di lavoro. 

Se io permettessi alle mie vere opinioni di comparire in una sola edizione del mio giornale, mi ritroverei disoccupato entro le 24 ore. 

Il mestiere del giornalsta è quello di uccidere la verità, di mentire sin dal primo momento, di stravolgere, di svilire, di inchinarsi al volere della ricchezza, ingannando il tuo paese per il pane quotidiano. 

Voi lo sapete, io lo so, e questo rende il nostro brindisi alla libera stampa una vera e propria assurdità. 

Siamo strumenti e vassalli in mano ai potenti che stanno dietro le quinte.

Noi siamo i burattini, loro muovono i fili, e noi balliamo. 

Il nostro talento, le nostre potenzialtà, la nostra vita stessa appartengono ad altri uomini. 

NOI SIAMO DELLE PROSTITUTE INTELLETTUALI". 

Anonimo ha detto...

Romani....arroganti e caciaroni...

Anonimo ha detto...

MASSIMA SOLIDARIETA AGLI AUTISTI E TUTTO IL PERSONALE SCIOPERANTE!!!!!lo sciopero e' un diritto,chi lo fa ci rimette anche soldi e non pochi,la gente che da' all'untore qui sopra come in altre occasioni fa comodo solo a chi ha portato la situazione a questo punto.Invece di prendervela con chi lavora e lo fa anche con turni massacranti prendetevela coi cari amm.ri dei vari servizi pubblici.

bat21 ha detto...

Forse trolli forse no ma non ti rendi conto che non e' piu sostenibile il servizio che offre atac in relazione a quanto costa. Mi auspico una futura privatizzazione con relativo repulisti di tutti i "lavoratori" che osano pensare di avere come obiettivo il loro stipendio e non quello di garantire un buon servizio. Il giorno in cui vedrò questo saprò che Roma ce la potrà fare. Probabilmente il romano quadratico medio dopo questa esperienza inizierà a pensarla un po' di più come me, mi auguro sia un bel boomerang che gli torna sui denti..

Anonimo ha detto...

Ehi Bat21, ti dice qualcosa Roma fa Schifo del 20.01.2012

Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro RFS, anche con questo articolo lavori ai fianchi dei semplici romani disunendoli sempre piu'.
Articolo speculativo pubblicato piu' rapidamente dei massmedia di grande tendenza, quando ancor oggi ' il giorno dopo' e' ancor incerta la correttezza o meno dell'anticipo di orario di sciopero dei macchinisti, da poter affermare tipo avvoltoio di razza!
RFS tu non ami Roma ma stai contribuendo, in modo sottile, alla distruzione morale e sociale!

Anonimo ha detto...

Privatizzare ATAC.

Anonimo ha detto...

L'incazzatura è scattata perchè alle 8.15 PRIMA dell'inzio sciopero un condiucente ha smontato ed è SCAPPATO lungo i binari ... riguardo ai macchinesti e ai segnali è vero .. infatti la colpa è del DCO ( che gestisce tutta la linea ) e oggi Improta ha giustamente detto che se ha sgarrato sarà LICENZIATO ... colpirne uno per educarne 100 ..

Anonimo ha detto...

Come coi vigili a capodanno?? State a cazzo dritto.

Anonimo ha detto...

MASSIMA SOLIDARIETA AGLI AUTISTI E TUTTO IL PERSONALE SCIOPERANTE!!!!!lo sciopero e' un diritto,chi lo fa ci rimette anche soldi e non pochi,la gente che da' all'untore qui sopra come in altre occasioni fa comodo solo a chi ha portato la situazione a questo punto.Invece di prendervela con chi lavora e lo fa anche con turni massacranti prendetevela coi cari amm.ri dei vari servizi pubblici

Anonimo ha detto...

Il macchinista ha sbagliato. Non li doveva lasciare in stazione, bensi' dentro un tunnel.

Anonimo ha detto...

La costituzione sancisce il diritto allo sciopero. Invece di prendervela col macchinista prendetevela con chi ha permesso tutto questo (dirigenti dell'Atac e classe politica degli ultimi 10 anni). Stanno riuscendo a creare una guerra tra poveri che si scannano tra di loro mentre i padroni guardano e ridono mentre si mangiano tutto.

Anonimo ha detto...

Improta va all'attacco: "Quei treni fatti partire volutamente in ritardo"

L'assessore ai Trasporti chiede scusa ai romani per l'"agguato immotivato" subito

E sulle assenze? Secondo i sindacati, nel conteggio ci sono anche le malattie, i permessi, i congedi parentali, le donazioni di sangue.
"In questa azienda che dà lavoro a 12mila dipendenti ce ne sono tanti che
lavorano onestamente e tanti altri che fanno anche 30 o 40 giorni di assenza all'anno. Noi questa prassi la combattiamo: chi lavora di più guadagna di più, chi lavora di meno si vedrà recapitare una busta paga ridotta. Quando siamo arrivati, abbiamo trovato in Atac una situazione difficilissima. Il miracolo può riuscire una volta. Non c'è una seconda chance di salvare l'azienda. Se non ci riusciamo noi, poi arriveranno i privati".

Anonimo ha detto...

Ma duecento ore di guida in più all'anno non sono tante?
"Ma lo sa che a Roma, a parità di contratto nazionale, i turni di guida sono più bassi che a Napoli e a Milano anche del 20 o del 30 per cento?".

Sta di fatto che quell'accordo non piace a molti.
"Ma se il malessere nasce perché si contestano gli strumenti che stiamo mettendo in campo per incrementare la produttività, allora, per me, possono fare anche dieci scioperi. Il nostro atteggiamento non cambia".

Anonimo ha detto...

Grande Improta, uomo vero che, a parte un "piccolo" avviso di garanzia (ce sta a ruba' i sordi) ha sempre detto la verita'. Mi auguro che il tuo we a lingua in bocca con Tassone sia piacevole.
A vermi.

Anonimo ha detto...

Plebei! Ancora perdete tempo coi mezzi! Ma compratevi un SUV no?

Anonimo ha detto...

Di fronte a una tale incapacità, atac deve fallire e smettere di succhiare soldi ai romani. Tutta sta massa di parassiti se ne deve andare a casa, i libri contabili in tribunale e il servizio affidato a privati.
È sotto gli occhi di tutti, non sono in grado, via a cominciare dai vertici, luridi imbucati raccomandati nullafacenti incapaci boni solo a rubare lo stipendio. Non riescono a far pagare il biglietto, non riescono a fermare i writer,non riescono a fermare i ladri, non riescono a tenere pulite le stazioni, non riescono a far lavorare dodicimila dipendenti, non riescono a far circolare gli autobus i tram e la metro, non riescono a fare lavori decenti a fare nuove linee neppure di tram o filobus niente e vogliono pure esse pagati prima il biglietto poi i buchi di bilancio, ma fallite maledetti

Anonimo ha detto...

Chiudete atac e licenziate tutti questi eroi protetti nelle sottane dei sindacati. Banda di puttane che si vendono per un piatto di lenticchie e reclamano ancora di piu non facendo un cazzo. ladri parassiti

Anonimo ha detto...

turni massacranti ? MA CHE CAZZO DITE !!! Persinoa Napoli lavorano il 20% in più ... a Milano il 30 % non è una sorpresa .... andrebbero LICENZIATI TUTTI E RIASSUNTI SOLO QUELLI CHE HANNO VOGLIA DI LAVORARE !!!

Giorgio Gori ha detto...

In questo video vedo solo molto degrado umano e civile.
Degrado è sia interrompere un servizio pubblico sia tentare di linciare un macchinista su una metropolitana. E se Roma Fa Schifo si dichiara il principale blog contro il degrado a Roma, non è serio difendere scene del genere, nemmeno come forma di provocazione.

Anonimo ha detto...

invece di riversare la rabbia contro il macchinista che a torto o ragione sciopera sfoghiamola contro i veri colpevoli di tutto questo, i nostri "cari" politici che portano le presone all esasperazione

Anonimo ha detto...

Siete tutti una massa di 'Ignoranti' il problema non e' che lo sciopero ci sia sempre il venerdi o che i macchinisti non dovrebbero farlo! Il problema e' chi c'e sempre chi non rispetta le regole, non avendo il ben che minimo rispetto per il prossimo...andavano rispettate le fasce orarie e chi non l'ha fatto e' giusto che paghi.

Anonimo ha detto...

Di tutta questa faccenda ciò che mi lascia più esterrefatto è che nessuno sappia esattamente per quale ragione stessero scioperando. Non vi pare assurdo che questa informazione non sia nota con chiarezza? La funzione dello sciopero è quello di attirare l'attenzione su un problema; ma a questo problema le parti interessate non si sono preoccupate di dare pubblicità. è come se lo sciopero fosse diventato un rito: se non ti preoccupi di rendere noto qual è la causa per cui scioperi non puoi sperare di ottenere risultati. E forse ti è indifferente. Lo dimostra il fatto che il personale atac non ha mai organizzato forme alternative di protesta. Si direbbe che per loro lo sciopero non sia uno strumento costituzionale di rivendicazione di diritti, ma una forma di rivalsa. E questo fatto dimostra ciò che un altro utente ha scritto: che nella concezione del proprio lavoro di queste persone non trova alcuno spazio il rispetto per gli utenti.

Andrea

Anonimo ha detto...

Marino chiacchiera, chiacchiera, ma alla fine non fa nulla. Vigili, ATAC, AMA, dipendenti del Comune, la soluzione e' una sola, e i precedenti in tutto il mondo lo confermano: licenziamento collettivo e riassunzione con nuovo contratto di lavoro che li faccia lavorare, elimini gli assurdi privilegi sindacali, garantisca efficienza ed efficacia. Aveva fatto la voce grossa con i dipendenti del Teatro dell'Opera ma pure li alla fine si e' calato le brache.
Ora minaccia commissioni, sanzioni etc., ma avete visto che ha fatto con i Vigili di Capodanno? Niente e quello e' stato uno scandalo di proporzioni nazionali!

Anonimo ha detto...

Marino dovrebbe farsi una domanda: come mai da quando ci sono io gli scioperi sono cosi' frequenti?

Anonimo ha detto...

UN CONTO è LO SCIOPERO, UN CONTO E' CAUSARE TRAFFICO PER PORTA MAGGIORE ATTIVANDO MEZZI SENZA NESSUNO DENTRO E FERMARSI DAVANTI I SEMAFORI CAUSANDO PROBLEMI ANCHE A CHI HA PASSATO UNA GIORNATA IN OSPEDALE PERCHè IL PAPà STA MORENDO, SPERO CHE CHI HA FATTO QUESTO VENGA LICENZIATO E I FIGLI SI AMMALINO SENZA ALCUNA CURA, VE LO MERITATE. IN PIù CHIAMI CARABINIERI E VIGILI E NON RISPONDEVANO. ERANO TUTTI D'ACCORDO STI GRANDI PEZZI DI MER.DA, W L'ITALIA CHE PAESE DE MERDA CHE SIAMO.

Anonimo ha detto...

"Se vuoi tirare tira,
ma non sbagliare mira..."

Anonimo ha detto...

Lo sciopero lo fanno sempre di venerdi perche i loro colleghi macchinisti autisti/rappresentanti sindacali il sabato e la domenica se li fanno a casa appunto perche rappresentanti sindacali.
Quindi gli autisti normali quando fanno sciopero cosi, si fanno prendere in giro dai propri colleghi.Un 2% che tiene per il collo il restante 98%,anche per questo non risolvono mai le controversie,non gli conviene.
Se volessero realmente cambiare qualcosa, colpire i loro amministratori invece che i clienti dovrebbero organizzare un giorno in cui dalle 8:30 alle 17 fanno il solito servizio da schifo ma alle entrate non ci fate fare il biglietto,non ce lo vendete per quel giorno, gli introiti interessano ai vostri amministratori,solo quello gli interessa.

anonimo ha detto...

Coglione I macchinisti lavorano anche il sabato e la domenica!!!

Anonimo ha detto...

Ma queste statistiche da dove le prende?? Chi spara giudizi su basi inesistenti o che legge dai giornali dovrebbe solo che stare zitto.. Se non sapete niente delle questioni interne dovete solo che tacere...

Cittadina ha detto...

Vorrei dire a tutti quelli che difendono l'atac e a quelli che difendono i colleghi balordi che esercitare uno sciopero ha comunque delle regole.
Avranno i loro problemi, che poi è da vedere... (so 40 anni che ce pijate per culo) ma il loro comportamento manda all'aria il lavoro di migliaia /milioni di precari che necessitano come l'ossigeno del trasporto pubblico per andare a lavorare.
Quindi come funziona... Uno che c'ha lavoro da 40 anni me deve fa pena perché poverello perde la giornata di stipendio (mortacci vostri che cazzo vuoi che siamo 60 /80 euro su uno stipendio di 1800/2400 euro) e il povero precario che lavora 12 ore per 800 euro se perde la giornata di lavoro o ore di lavoro per colpa dell'atac non mi deve fare pane.
Se vogliono la nostra solidarietà per garantirsi il diritto al lavoro devono garantire a me il diritto di poter raggiungere il lavoro.
Se loro dicono sti caxxi a noi, noi diciamo sti caxxi a loro.
Ma c'è anche da dire che per anni i molti raccomandati hanno.fatto il parco comodo loro, e l'azienda li ha sempre comunque protetti... Quindi lo stronzo chi è? Il cittadino onesto che contesta per far rispettare la costituzione, diritto al lavoro, diritto ai servizi, diritto di sciopero "regolamentato ", e contesta disservizi scioperi che trascendono i regolamenti civili e scadono nello sciacallaggio... O lo stronzo é colui che si ribella a quella azienda che lo ha sempre protetto ogni qualvolta sgarrava le regole lasciando servizio e cittadini nella merda?!
Sarebbe ora che andate a prendere per i fondelli a qualcun'altro.
Venite a lavorare nel privato, così la.smettete di sfracassare le palle ai cittadini.
E quei pochi onesti dentro L'atac devono unirsi e mandare bevuti i colleghi disonesti. Che poi... Tanti stanno lì dentro giusto per la raccomandazione, sennò manco a vende i bruscolini sarebbero capaci.
Io do a Cesare quel che è di Cesare.
Molti autisti sono encomiabili, raccomandati o non raccomandati fanno il loro lavoro e si pongono con cordialità e sensibilità verso gli utenti. Lunga vita a queste persone. Che Dio li benedica sempre.
I cosiddetti malandrini invece, dirigenti, macchinisti, operai, tecnici, pulitori di cessi, chiunque li dentro lavora disonestamente, gli auguro di non incontrare mai il giudizio di Dio.
Da comune mortale dico: se siete disonesti non dovete scioperare dovete andare a spasso, per sempre.
Da comune mortale dico. Se siete onesti rimanete nel giusto, cioè silurate le Bestie dentro casa, non fatelo fare a noi, perché noi ci baciamo sul Vostro distintivo, e quindi siete tutti uguali fino a che non tirate fuori i colpevoli.
Sei onesto, prendi a calci in culo il collega disonesto, non a me. Altrimenti sei come il disonesto, non me rompe li cojoni se poi ti metto al.suo stesso livello.

Cittadina ha detto...

Vorrei dire a tutti quelli che difendono l'atac e a quelli che difendono i colleghi balordi che esercitare uno sciopero ha comunque delle regole.
Avranno i loro problemi, che poi è da vedere... (so 40 anni che ce pijate per culo) ma il loro comportamento manda all'aria il lavoro di migliaia /milioni di precari che necessitano come l'ossigeno del trasporto pubblico per andare a lavorare.
Quindi come funziona... Uno che c'ha lavoro da 40 anni me deve fa pena perché poverello perde la giornata di stipendio (mortacci vostri che cazzo vuoi che siamo 60 /80 euro su uno stipendio di 1800/2400 euro) e il povero precario che lavora 12 ore per 800 euro se perde la giornata di lavoro o ore di lavoro per colpa dell'atac non mi deve fare pane.
Se vogliono la nostra solidarietà per garantirsi il diritto al lavoro devono garantire a me il diritto di poter raggiungere il lavoro.
Se loro dicono sti caxxi a noi, noi diciamo sti caxxi a loro.
Ma c'è anche da dire che per anni i molti raccomandati hanno.fatto il parco comodo loro, e l'azienda li ha sempre comunque protetti... Quindi lo stronzo chi è? Il cittadino onesto che contesta per far rispettare la costituzione, diritto al lavoro, diritto ai servizi, diritto di sciopero "regolamentato ", e contesta disservizi scioperi che trascendono i regolamenti civili e scadono nello sciacallaggio... O lo stronzo é colui che si ribella a quella azienda che lo ha sempre protetto ogni qualvolta sgarrava le regole lasciando servizio e cittadini nella merda?!
Sarebbe ora che andate a prendere per i fondelli a qualcun'altro.
Venite a lavorare nel privato, così la.smettete di sfracassare le palle ai cittadini.
E quei pochi onesti dentro L'atac devono unirsi e mandare bevuti i colleghi disonesti. Che poi... Tanti stanno lì dentro giusto per la raccomandazione, sennò manco a vende i bruscolini sarebbero capaci.
Io do a Cesare quel che è di Cesare.
Molti autisti sono encomiabili, raccomandati o non raccomandati fanno il loro lavoro e si pongono con cordialità e sensibilità verso gli utenti. Lunga vita a queste persone. Che Dio li benedica sempre.
I cosiddetti malandrini invece, dirigenti, macchinisti, operai, tecnici, pulitori di cessi, chiunque li dentro lavora disonestamente, gli auguro di non incontrare mai il giudizio di Dio.
Da comune mortale dico: se siete disonesti non dovete scioperare dovete andare a spasso, per sempre.
Da comune mortale dico. Se siete onesti rimanete nel giusto, cioè silurate le Bestie dentro casa, non fatelo fare a noi, perché noi ci baciamo sul Vostro distintivo, e quindi siete tutti uguali fino a che non tirate fuori i colpevoli.
Sei onesto, prendi a calci in culo il collega disonesto, non a me. Altrimenti sei come il disonesto, non me rompe li cojoni se poi ti metto al.suo stesso livello.

Anonimo ha detto...

Oggi è il quinto giorno di sciopero dei bus TPL a Roma, praticamente quelli che servono le periferie. Capisco gli autisti che non vengono pagati da due mesi, ma l'ATAC e il Comune, che non pagano il dovuto alla ditta dei trasporti, è responsabile di questo sciopero, e non fa nulla, perché tanto il disagio lo pagano i cittadini, loro risparmiano anche sugli stipendi degli autisti, perché i giorni di sciopero non vengono pagati. E' una vergona!

ShareThis