Abbattiamo le Terme di Caracalla: tolgono troppo spazio alle macchine parcheggiate in sosta abusiva

23 aprile 2015


Monumenti tra i più importanti al mondo. Archeologie uniche. Architetture che da tutto il mondo vengono a visitare. Eppure le trattiamo così. E' peggio dell'abbandono, questo è proprio disprezzo.
Prendi le Terme di Caracalla. Se fossero state in Inghilterra o in Svezia avrebbero fatto ricche 30mila persone: sarebbero diventate un generatore di ricchezza, di posti di lavoro, di qualità.
In questa strada che costeggia le Terme trova spazio da sempre un assurdo parcheggio abusivo di lamiere che danneggiano, insultano e umiliano il monumento. Oltre che un arredo urbano da quinto mondo. La cosa più grave di tutte è che se passi in questa strada con 10 romani e chiedi loro, genericamente, cosa vedono qui di strano, 9 ti risponderanno: niente, perché? Solo 1 su 10 ti dirà delle auto. Provate... Distruggono la vostra città e tolgono speranze e prospettiva ai vostri figli e a voi sembra normale. Mah.

12 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

credo che siano i dipendenti della FAO altro carrozzone inutile con gente che guadagna cifre esorbitanti che non può permettersi neppure di pagare un parcheggio o (ancora più facile) andare al lavoro in metro visto che c'è una fermata tutta per loro.
iniziate a fare le multe e vedi come non ce vengono più.
il problema è che paghiamo migliaia di vigili per nulla

Anonimo ha detto...

Non vedo nessun cartello di divieto di sosta.

Anonimo ha detto...

La FAO ha il parcheggio interno..
Tempo fa si parlava di una ciclabile: http://www.omniroma.it/news_visualizza.php?Id=015573

Anonimo ha detto...

Tanto per far capire ai turisti appena sbarcati a Roma come siano arrivati nel Pianeta delle scimmie senza la necessita' di prendere alcuna navetta spaziale....

Anonimo ha detto...

Piano, eh. Ché qualche tarpanaccio ahòsodupietreandòamettoamaghina non manca mai.

Anonimo ha detto...

Il problema sarebbe facilmente risolvibile a Caracalla, come ovunque a Roma, ponendo gradevoli e compatibili architettonicamente paletti antiparcheggio.

Il marcio potere politico non vuole che cio' accada ed utilizza la sovrintendenza ed i suoi divieti per potersi elegantemente parare il culo....

Anonimo ha detto...

è vero a roma come a palermo il problema è IL TRAFFICO

Anonimo ha detto...

Direi che il campione incontrastato di TROLL diventa a sorpresa quello che posta link cliccabili con annessa pubblicità.

Tu clicchi sul link nel commento, lui guadagna dal tuo click.

NON CLICCARE PER NON DARE DENARO AL TROLL!

Anonimo ha detto...

oggi in metro ho sentito una signora anziana dire "ma Roma è una grande città cosmopolita"...poveretta, m'ha fatto una pena...in confronto Bari ha molto più mentalità europea.

Anonimo ha detto...

Ma il tratto di strada allagata ma anche un po' prima e dopo, e' piena di buche senza marciapiedi e caditoie per l'acqua piovana. Ma questa cosa e' voluta?

Anonimo ha detto...

Oppure facciamoci una SPA!
Beauty Farm da Caracalla, massaggi, sauna, calidarium, tepidarium, gioco della palla, ampio parcheggio gratis.

Anonimo ha detto...

Dipende, in alcuni punti la sosta è consentita.
Poi, questa situazione si crea solo in presenza di grandi eventi che attirano gente. Altrimenti, è deserto.

ShareThis