Tornati mille volte gli accampamenti, nonostante mille ridicoli sgomberi. Quindici foto da Valle Aurelia e Monte Ciocci

22 settembre 2014














Foto Fabio S.

Sgomberati il 10 novembre 2011, il 3 febbraio 2012, il 9 agosto 2012, l'11 aprile 2013, il 5 settembre 2013, il 12 giugno 2014, il...

49 commenti | dì la tua:

Gian Luigi Zampieri .'. ha detto...

Dopo la frana della Panoramica di piazzale Clodio ora non stanno più solo vicino al Tribunale ma sono saliti allo Zodiaco e a lato di Villa Miani (lato via Cadlolo).
Non ne possiamo più, già presidiano tutti i cassonetti, ce li troveremo anche in casa.
Comune e forze dell'ordine sono inesistenti, se li chiami la risposta in loop è sempre la stessa "stiamo monitorando".
E invece non stanno monitorando un beneamato cazzo.
In zona Belsito da mesi sento parlare di ronde e quando compariranno saranno botte pure per i buonisti che scenderanno in difesa di questa melma.

Anonimo ha detto...

E pensare che su quel ponte ci scapperebbe fuori il prolungamento della ciclabile montemario-monte ciocci fino al vaticano, ma a noi ce piace di più usarlo per le baracche. Roma è un'alternarsi di amministrazioni che gareggiano per incompetenza.

Anonimo ha detto...

Se li sgomberate senza rispedirli a casa loro è ovvio che ritornano.
Ricordo a tutti che ci sono mezzi legali per espellere coattivamente sia extracomunitari che comunitari.
Per questi ultimi c'è la direttiva europea 38 del 2004, articolo 7: si possono espellere i cittadini comunitari che non hanno i mezzi per vivere e sono quindi un onere per i servizi sociali del paese ospitante per un periodo superiore a 3 mesi.
Il Belgio nel 2013 ha espulso 2712 cittadini comunitari. Poi mi raccomando, fate i paragoni tra Bruxelles e Roma.

Anonimo ha detto...

In effetti già te li trovi in casa e sotto ogni supermercato o negozio di alimentari. A mia moglie volevano rubare il pacco che stava consegnando alla posta e per fortuna c'era gente in giro e hanno dovuto desistere.

Anonimo ha detto...

D'accordo con Anonimosettembre 22, 2014 3:20 PM
le leggi ci sono, ma c'è la colposa ed evidente volontà di non applicarle.

Anonimo ha detto...

Ma se è vero cò che dice l'anonimo 3:20 PM PERCHE' da noi li facciamo rimanere? Perché le tasse degli italiani e degli stranieri che qui lavorano sono usate per pagargli l'acqua e la corrente? Ma che è una missione dell'UNICEF? Mica sono nullatenenti, hanno le BMW, le migliaia di euro (rubati in metro e ai turisti in strada) di conti in banca.
Rimandiamoli a casa! ORA! Tutti quelli che non intendono trovare un lavoro e mandare i loro figli a scuola. Io sono per l'integrazione non per il buonismo!
Scendiamo in piazza tutti, ogni giorno finché non cambiano le cose, basta!

Anonimo ha detto...

Sono sempre più convinto che queste situazioni vadano denunciate il più possibile con i mezzi di informazione. Il problema è che spesso questi ultimi tendono a difendere questa classe (a)sociale nel nome del più irrazionale buonismo benpensante.
Bombardiamo i programmi TV di mail! Non possiamo andare avanti così.

Anonimo ha detto...

Confermo.ci sono leggi ben precise che permettono o meglio permetterebbero l'espulsione di questi individui.Se nn lo si fa'qualunque persona intelligente puo'arrivare a darsi una o piu'risposte,ma la piu'semplice e'che evidentemente alla politica che e'l 'unica deputata a promulgare leggi questo nn fa comodo.Sic et simplicitae.

Anonimo ha detto...

Aggiungerei ricordando che uno qualunque di questi signori va a farsi curare in un qualsiasi pronto soccorso nn paga nulla.....a me e'arrivato due settimane fa un bolletino di pagamento x un codice bianco di due anni fa:25 euro.Nn credo sia giusto tutto cio'..

Anonimo ha detto...

Dei 2712 espulsi dal Belgio nel 2013 ecco le prime 10 posizioni per nazionalità

Romania 816
Bulgaria 393
Spagna 323
Olanda 305
Italia 265
Francia 176
Polonia 66
Slovacchia 60
Portogallo 56
Inghilterra 25

Nel 2012 avevano espulso 2407 persone di cui 123 italiani

Anonimo ha detto...

Mi ero dimenticato il link all'articolo
http://www.linkiesta.it/espulsione-cittadini-europei-belgio

Anonimo ha detto...

Sono di sinistra e sarei per l'integrazione quella vera non questa vergogna.Mi sfugge come potremmo fare a rimandarli a casa,il foglio di via e' stato un fallimento.Purtroppo paghiamo un prezzo sociale che non possiamo permetterci.Il mre nostrum ci costa un milardo di euro l'anno.E le nostre volanti non possono fare straordinari.

Anonimo ha detto...

Vi informo per chi non lo sapesse o non era ancora nato, che a metà degli anni 70 su quel tratto di "verde" che sta tra la Trionfale all'altezza di villa Miani e la Panoramica fino al ristorante prima del semaforo c'erano baracche abitate da italiani. Due ragazzi venivano anche a scuola come me alla Leopardi (dietro lo Zodiaco). Ovviamente parlo degli anni 70 del 1900, sennò sarei un Highlander (but not Sean Connery).
Fabio S. (quello che ha scattato le foto)

Anonimo ha detto...

In zona siamo tutti esasperati. Zingari e immigrati ormai stanno di fatto limitando la nostra libertà ed uscire la sera in alcune aree è davvero pericoloso. Per non parlare poi dello schifo che queste bestie lasciano dappertutto.

La gente è davvero al limite. Che i politicanti buonisti sappiano che il giorno che scoppierà la rivolta (e di questo passo ci si arriverà presto) non saranno solo le bestie immigrate a dover scappare ma anche chi li ha fatti entrare in italia e chi li ha protetti.

Anonimo ha detto...

ieri 40 africani hanno tentato di assaltare un bus e ammazzare la donna autista

ormai è evidente che questa feccia è lasciata libera di delinquere e depredare

questa è la feccia parassita che lo scafista alfano va a prendere a domicilio e che sindaci immondi come marino ci costringono a mantenere coi soldi nostri

di certo a guidare l'autobus di notte c'era una madre di famiglia, non certo una buonista da salotto come la boldrini che non ha mai lavorato in vita sua

Anonimo ha detto...

Sottolineo in pieno intervento di anonimo 3:20 PM.
L'unico modo per risolvere il problema e' l'espulsione, il resto e' fuffa.

Ci fanno un culo cosi' se sgarriamo del 0.001% rispetto al deficit, sarebbe ora che anche noi si applichi spietatamente le direttive europee.

Non entro in merito poi agli extracomunitari che piagano il centro storico con il loro abusivismo, li' si dovrebbe direttamente denunciare il ministero degli interni per omissione d'atti d'ufficio, altro che chiusura di CIE.

Anonimo ha detto...

avete letto dei conti milionari di queste merde derivanti dal racket dell'accattonaggio, dai furti e dallo smaltimento illegale di rifiuti tossici ?

e il nostro sindaco che fa ? gli paga (coi soldi nostri) acqua, luce, sanità e gli elargisce 30 milioni dal bilancio comunale

pensate a quanti nostri poveri pensionati o disoccupati farebbero comodo quei soldi

sindaco immondo, traditore, vergognati !!!

Daddo ha detto...

In realtà dovrebbe cambiare di molto la "politica" e, sia chiaro, non solo in Italia. Spero non si offenda nessuno, ma pragmaticamente sorrido su come vedo parlare facilmente di "espulsioni" come risoluzione del problema. L'espulsione infatti comporta costi non di poco conto, ma soprattutto cosa impedirebbe il giorno dopo il rientro agli "esplulsi"? Su questo occorre trovare una risposta certa, che alle attuali condizioni è ben lontana dall'essere trovata.

Anonimo ha detto...

Il problema e' che l'Italia si sta riempiendo di rom, c'e' un flusso continuo alle frontiere. L'Italia era un paese altamente turistico, oggi i turisti sono in calo perche' stiamo offrendo degrado e scippi, c'e' qualcuno che vuole smentirmi???

Anonimo ha detto...

Ok il problema lo sappiamo ma le soluzioni quali sono? O li accogliamo li salviamo e a quel punto abbiamo il dovere morale di ospitarli oppure li facciamo annegare? chi di noi non salverebbe la vita a una donna o a un bambino? Non e' facile dire semplicemente non facciamoli entrare ,tanto entrano lo stesso perche ' sono disperati.

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe che trenta milioni destinati ai nomadi andassero ai nostri pensionati romani con la minima...che un milardo di euro per marenostrum andassero a tutte le nostre forze dell'ordine.Conosco tanti pensionati che sono costretti a vendere casa per aiutare i figli.Gente vera che ha lavorato una vita.

Anonimo ha detto...

al ps hanno precedenza e se aspettano troppo chiamano i Carabinieri

Anonimo ha detto...

ma come possiamo fare per ribellarci veramente?

Anonimo ha detto...

basta sparare al primo barcone e capirebbero che non possono entrare

gli altri paesi fanno così, ecco perché vengono tutti in italia

basta con le ipocrisie buoniste, per me gli africani possono pure morire di fame, così forse impareranno a fare meno guerre, meno figli e a darsi delle regole

dove sta scritto che dobbiamo mantenere questi parassiti ? e quanti ne vogliamo ancora far entrare, un miliardo ?

chi vuole li mantenga coi soldi suoi (da spedire in africa, non facendoli arrivare la gente qui)

razzista ? no. realista. E stanco (come la maggioranza degli italiani) di essere preso per il culo

Anonimo ha detto...

@Fabio S
E su Monte Ciocci hanno girato "Brutti, sporchi e cattivi" nel 1976. E' probabile che alcuni dei baraccati dell'epoca siano stati comparse nel film, magari ne sai qualcosa.
Altro film girato su quel monte è "Casa mia casa mia" con Pozzetto, nella scena finale.
Ma tutta la "valle dell'inferno" come chiamavano la zona sottostante i ponti ferroviari, ha una storia interessante fatta di operai e povera gente. C'erano diverse fornaci un tempo che producevano mattoni.

Anonimo ha detto...

Concordo.Non si possono dare 30 milioni d'euro ai nomadi mentre i nostri pensionati fanno la fame,non e' giusto.Mio padre ha lavorato una vita come muratore facendo studiare tre figli(mamma casalinga)facendoci fare una vita decorosa,adesso siamo noi figli che lo aiutiamo...ma i soldi li diamo a mamma perche' lui non li accetterebbe.I soldi sono quelli che ti sudi mi ha ripetuto per tutta la vita.

Anonimo ha detto...

paki, rom, cinesi, africani...

venite, venite, che questa è la vigna dei coglioni. Voi invadete e noi paghiamo.

marino da 30 milioni ai rom. Che stiamo per finanziare con la tasi.

contenti ?

e il peggio deve ancora arrivare. Prossimamente è il turno di terrorismo e malattie

e noi ? zitti, sennò è razzismo

ma ha da venì quel giorno...

Anonimo ha detto...

Non siamo italia non siamo Roma.Come scriveva la grande Oriana Fallaci l'invasione e' cominciata apparentemente in maniera pacifica...hanno fatto breccia nel nostro buonismo,nella nostra debole democrazia per imporsi con le buone e con le cattive.Siamo sempre stati terra di conquista ci hanno salvato prima i polacchi poi gli americani adesso non ci salva nessuno.

Anonimo ha detto...

L'UNICA CAPITALE EUROPEA RIDOTTA COSI'!!!!

ALLUCINANTE,IL TERRITORIO E' COMPLETAMENTE FUORI CONTROLLO!!!!!

Ultima chicca : NUOVO ACCAMPAMENTO SULLA DESTRA DELL'INGRESSO DELL'EX MATTATOIO ("CITTA' DELLA CULTURA...) LATO PONTE TESTACCIO

Mc Daemon

Anonimo ha detto...

Non si potrebbe inizia' a mette' un po' di sciolina su quel sentiero, tanto pe vede' la ppanzona rotola'coma na palla ?

Anonimo ha detto...

Anche mio nonno e mio padre mi ripetevano sempre i soldi sono quelli che ti sudi,avevano visto la guerra ,erano felici con un pezzo di pane e un bicchiere di vino...altra generazione si sarebbero fatti ammazzare per l'Italia.Mio padre si svegliava la mattina e diceva"Quanto sei bella Roma Mia".

Anonimo ha detto...

giorno dopo giorno, anno dopo anno, adesso gli immigrati in italia sono 10 milioni

e l'invasione continua, con i nostri giovani costretti ormai a scappare all'estero

cosa sarà di questo paese tra dieci o vent'anni ?

chi dovremo ringraziare il giorno che gli italiani saranno messi in schiavitù da arabi, paki e cinesi ?

credo che questa classe politica non abbia la più pallida idea del danno che sta facendo, chiusa com'è nel privilegio e nell'ideologia buonista di convenienza

non rimane ormai molto tempo per salvare questo paese, ma serve un radicale cambiamento di politica sull'immigrazione

è tempo di dire basta a nuovi arrivi e cacciare via la maggior parte di quelli che sono già qui, specialmente i musulmani

Anonimo ha detto...

Vorrei ricordare che nemmeno dopo la morte della povera signora Reggiani aggredita a Tor de quinto non e' stato fatto nulla di veramente significativo.Non dai politici ma nemmeno dai Romani ormai rassegnati a tutto .

Anonimo ha detto...

che le nostre tasse vadano a zingari e pseudo profughi che terrorizzano roma assaltando gli autobus è davvero assurdo, vergognoso

il ministro degli interni ed il sindaco di roma rispondano ai romani di questa situazione e si dimettano subito

via alfano ! via marino ! traditori

Anonimo ha detto...

Si vabbeh, xo' dico ai soliti noti : non la buttate sempre in caciara...

Anonimo ha detto...

Per 5:33 PM.
I rom sono disperati??? e allora???? Mica abbiamo detto noi venite in Italia, anche se non lavorate per mantenervi rubateci tutto quello che abbiamo???? Chi ruba va buttato fuori dall'Italia non dando gli arresti domiciliari e poi ce li ritroveremmo sempre in giro. Ci sono paesi dell'europa che non accettano i rom eppure non li sparano.

Romamia ha detto...

Espulsioneeeeeeeeeeeeeeeeeeee.
Se inizi ad espellere, poi un'altra volta e un'altra volta ancora...alle fine non vengono più

Anonimo ha detto...

espulsione in Italia significa consegnare un foglio di via, con il quale , da persone rispettose della legge quali sono, dovrebbero autonomamente ritornarsene a casa loro. Invece bisognerebbe accompagnarli alla frontiera, che oltre a non esistere più ,ci costerebbe pure un sacco di soldi e rientrerebbero comunque. LE AMBASCIATE però sono territorio straniero, non si potrebbero consegnare all'ambasciatore, o al console, e farli accampare nei giardini dell'ambasciata ??Così poi almeno se te li ritrovi in giro te la puoi prendere con qualcuno .

Anonimo ha detto...

E infatti la Francia aveva ripristinato i controlli alla frontiera con l'Italia quando i tunisini arrivati da noi in seguito alla "primavera" locale, da bravi ex coloniali francesi volevano andare dove si parla la loro lingua. I francesi naturalmente da bravi ex colonialisti non ci pensavano nemmeno ad accoglierli visto che erano sbarcati qui.
Mentre l'Austria, essendo di passaggio per chi sbarca oggi e vuole andare in Germania, in particolare profughi siriani, ha ricominciato a controllare i confini e ce li rispedisce indietro a centinaia o migliaia.
Noi siamo i soliti coglioni, che non controlliamo un accidente? Non siamo in grado di rimandare indietro come fa il Belgio (il Belgio) i delinquenti e chi non ha i mezzi per sostenersi a norma di leggi europee?
Il foglio di via ha fallito, scrive l'anonimo di sinistra. E grazie. Solo chi vive in un mondo parallelo tutto suo può pensare che basta dare un foglio con l'ordine di allontanarsi a chi è un delinquente o una persona che non ha niente da perdere perché emigrato per sopravvivere nelle baracche o sotto i ponti. L'allontanamento coatto costa? Perché, invece avere migliaia di persone solo a Roma che vivono delinquendo o degradando o comunque anche se onestissime devono pur mangiare in qualche modo, con le conseguenze che vediamo tutti i giorni, non costa in termini economici e di qualità della vita?
Tanto più che il numero di queste persone continua ad aumentare. Si deve entrare nell'ordine di idee che la spesa per i rimpatri va considerata necessaria e anzi, un investimento. L'alternativa è continuare a far arrivare immigrati a decine di migliaia all'anno con inevitabile (INEVITABILE, se lo mettano in testa i buonisti) peggioramento delle condizioni di vita loro e nostre.

Anonimo ha detto...

Vanno espulsi e a chi dice che ci vorrebbero troppi soldi rispondo:
spendiamo già un miliardo di Euro per mare nostrum, impieghiamo quei soldi per metterli sugli aerei e rimpatriarli. dopo di che dovremmo uscire da Shengen e rimettere i controlli alla frontiera. Cosa pensate che negli altri Paesi gli diano il foglio di via? E poi rispetto assoluto delle regole, chi sta qui (italiano o straniero che sia) e sbaglia deve pagare, ma pagare seriamente galera e lavori forzati!

Anonimo ha detto...

La colpa è nostra dopo la morte della povera Reggiani , quello ammazzato a bastonate sulla ciclabile i politici non hanno fatto nulla !! Adesso assaltano i bus poi cosa faranno? Chi dobbiamo votare per avere un minimo di legalità?
Credo che ci siano interessi superiori economici che ci trascinano in questo scempio per esempio si può delocalizzare una fabbrica di scarpe trasferendola in Romania o Marocco ma come si può trasferire un albergo di fronte al colosseo? Allora si fa venire il Marocco in Italia dove entra in concorrenza con i nostri compatrioti abbassando il costo del lavoro. Questa politica arricchirà i più ricchi ed impoverirà i più poveri.

Anonimo ha detto...

Io aspetto solo quelle non vedo l ora!
APRIAMO LA CACCIA!!

Anonimo ha detto...

Le leggi non devono essere promulgate, GIÀ ESISTONO.
Fermo restando che i politici li impiccherei per alto tradimento in pubblica piazza, non credo sia a loro che spetti APPLICARE LE LEGGI ESISTENTI sic. et simplicitae.

Anonimo ha detto...

Italiani pisciasotto, cacasotto e chiacchieroni. Altro NON SIAMO. Con la situazione che si è raggiunta in tutta Italia e in particolare a Roma, da mo' che avremmo dovuto ribellarci e cominciare con le squadracce. Ma poi siamo "razisti" "fasisti" e la Boldrini, il Marino ed il Vaticano ci rimproverano....

Anonimo ha detto...

infatti in Spagna Grecia ecc. il problema non c'è, perché non li vanno a prendere, perché li riportano da dove sono partiti, e perché se uno fa una rivolta in un centro d'accoglienza rimpatriano tutti gli ospiti. Ma se sanno che dopo tre ore di viaggio arriva la motonave italiana che li porta in Sicilia ecco che i viaggi li cominciano a fare pure donne incinte e bambini (tanto sanno che li vanno a prendere).
Immaginate a dare la cittadinanza con lo ius soli con questa affluenza di immigrate incinte e Rom che scaricano non meno di 5 figli a cranio.... C'è la manifesta intenzione di far sparire gli italiani, a proposito di razzismo.

Anonimo ha detto...

E a proposito di foglio di via e della mentalità che lo considera valido:
http://www.romatoday.it/cronaca/rapina-bus-cotral-tor-de-cenci.html

24enne bosniaco residente in un campo rom con obbligo di firma dai carabinieri per precedenti reati. L'obbligo lo assolveva, ma tra una firma e l'altra rapinava.
In paesi più seri sarebbe finito in carcere la prima volta, fosse anche per scontare un solo mese.

Anonimo ha detto...

l'unica via sono le ronde. Lo stato ed i suoi dipendenti non vogliono/possono darsi da fare. Devono essere i cittadini a fare la loro parte. Perché non usare i cassintegrati che prendono l'80% dello stipendio senza fare una minchia?

Flanker ha detto...

Per chi non lo sapesse, le frontiere ci sono eccome ed il trattato di Schengen vale solo per alcuni paesi (grossomodo quelli Ue meno Bulgaria, Romania, Croazia e Cipro). Inoltre ogni paese ha il diritto ed il dovere di eseguire controlli alle frontiere - anche per i cittadini area Schengen. Infine i paesi hanno la possibilità di sospendere il trattato per brevi periodi: la Norvegia ad esempio lo ha sospeso dal 26 luglio 2014 per allerta terrorismo.

Anonimo ha detto...

buono a sapersi, cmq la Norvegia non fa parte dell'Unione Europea...

ShareThis