La ladra dietro con le mani nascoste dalla borsa, il palo davanti a far distrarre la vittima. Così scippano a raffica sotto la metro

11 ottobre 2014

Vi mando un altro video che ho girato l'altro giorno, 7 ottobre 2014 alle 17:30 a Spagna. Come tutti i giorni una ventina di ladre e ladri tra la banchina di Spagna e Barberini puntano ed inseguono vittime una dopo l'altra.
Qualche volta gli scippi non vanno in porto, spesso vengono anche sgamate e si allontanano inveendo, minacciando e sputando ma a loro poco importa; basta dirigersi verso un'altra vittima e tentare continuamente, un treno dopo l'altro, tutti i santi pomeriggi (soprattutto) sulla banchina di Barberini e di Spagna.

Andrea

24 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Sì…vaffanculo anche tu - Affanculo io? Vacci tu! Tu e tutta questa merda di città e di chi ci abita. In culo ai mendicanti che mi chiedono soldi e che mi ridono alle spalle.

Anonimo ha detto...

In culo ai lavavetri che mi sporcano il vetro pulito della macchina. In culo ai Sikh e ai Pakistani, che vanno per le strade a palla con i loro taxi decrepiti…puzzano di curry da tutti i pori; mi mandano in paranoia le narici… aspiranti terroristi, E RALLENTATE, CAZZO! plastica: di Brighton Beach, mafiosi e violenti, seduti nei bar a sorseggiare il loro tè con una zolletta di zucchero tra i denti; rubano, imbrogliano e cospirano…tornatevene da dove cazzo siete venuti! In culo agli Ebrei Ortodossi, che vanno su e giù per la 47a nei loro soprabiti imbiancati di forfora a vendere diamanti del Sudafrica dell’appartheid. In culo agli agenti di borsa di Wall Street, che pensano di essere i padroni dell’universo; quei figli di puttana si sentono come Michael Douglas/Gordon Gekko e pensano a nuovi modi per derubare la povera gente che lavora. Sbattete dentro quegli stronzi della Enron a marcire per tutta la vita… e Bush e Chaney non sapevano niente di quel casino?! Ma fatemi il cazzo di piacere! In culo alla Tyco, alla ImClone, all’Adelphia, alla WorldCom... In culo ai Portoricani: venti in una macchina, e fanno crescere le spese dell’assistenza sociale… e non fatemi parlare dei pipponi dei Dominicani: al loro confronto i Portoricani sono proprio dei fenomeni. In culo agli italiani di Benson Hurst con i loro capelli impomatati, le loro tute di nylon, le loro medagliette di Sant'Antonio, che agitano la loro mazza da baseball firmata Jason Giambi, sperando in un’audizione per I Soprano. In culo alle signore dell’Upper East Side, con i loro foulard di Hermesse e i loro carciofi di Calducci da 50 dollari: con le loro facce pompate di silicone e truccate, laccate e liftate…Non riuscite a ingannare nessuno, vecchie befane! In culo ai negri di Harlem. Non passano mai la palla, non vogliono giocare in difesa, fanno cinque passi per arrivare sotto canestro, poi si girano e danno la colpa al razzismo dei bianchi. La schiavitù è finita centotrentasette anni fa. E muovete…le chiappe, è ora! In culo ai poliziotti corrotti che impalano i poveri cristi e li crivellano con quarantuno proiettili, nascosti dietro il loro muro di omertà. Avete tradito la nostra fiducia! In culo ai preti che mettono le mani nei pantaloni di bambini innocenti. In culo alla Chiesa che li protegge, non liberandoci dal male. E dato che ci siamo, ci metto anche Gesù Cristo. Se l'è cavata con poco. Un giorno sulla croce, un weekend all'inferno, e poi gli alleluja degli angeli per il resto dell’eternità. Provi a passare sette anni nel carcere di Otisville. In culo a Osama Bin Laden, a Al Qaeda e a quei cavernicoli retrogradi dei fondamentalisti di tutto il mondo. In nome delle migliaia di innocenti assassinati, vi auguro di passare il resto dell'eternità con le vostre settantadue puttane ad arrostire a fuoco lento all'inferno. Stronzi cammellieri con l'asciugamano in testa, baciate le mie nobili palle irlandesi!... In culo a Jackob Elinsky, lamentoso e scontento. In culo a Francio Slaughtery, il mio migliore amico, che mi giudica con gli occhi incollati sulle chiappe della mia ragazza. In culo a Naturelle Riviera: le ho dato la mia fiducia e mi ha pugnalato alla schiena, mi ha venduto alla polizia…maledetta puttana! In culo a mio padre, con il suo insanabile dolore: beve acqua minerale dietro il banco del suo bar, vendendo whisky ai pompieri inneggiando ai Bronx Bombers. In culo a questa città e a chi ci abita. Dalle casette a schiera di Astoria agli attici di Park Avenue, dalle case popolari del Bronx ai loft di Soho, dai palazzoni di Alphabet City alle case di pietra di Park Slope e a quelle a due piani di Staten Island. Che un terremoto la faccia crollare. Che gli incendi la distruggano. Che bruci fino a diventare cenere, e che le acque si sollevino e sommergano questa fogna infestata dai topi. No, no, in culo a te, Montgomery Brogan. Avevi tutto e l'hai buttato via, BRUTTO TESTA DI CAZZO!”

Anonimo ha detto...

Tutto cio vale per questa merdosissima citta'....Buona giornata a tutti.

Anonimo ha detto...

MA ora c'è lo street control, finirà questa merda.

Anonimo ha detto...

Partendo dal presupposto che rubare non e' legale, sono d'accordo che nessuno deve rubare ai suoi simili e chi lo fa deve essere assicurato alla giustizia.
Pero' non condivido il tuo modo di fare il cacciatore di taglie da Far West caro Andrea, visto che da quello che dici non e' la prima volta che fai questi tipi di video anche perche' nessuno ti ha autorizzato a farli.
Andrea spero che il tuo comportamento non sia solo fobia ma semplici video amatoriali occasionali.
Non esasperiamo le situazioni al fine di evitare azioni con reazioni a catena.
Notiamo illegalita' segnaliamola agli organi preposti provedranno loro a trovare le soluzioni piu' opportune e legali.
RFS basta con questi articoli sei diventato un semplice blog da gossip che alimenti fobie frustrazioni istigazione fomentazione ( le ultime due sei proprio tu a farlo in primis ). Stai facendo il gioco sottile di quelli che vogliono rovinare Roma e darla sempre piu' nelle mani dei potenti ( italiani e stranieri ).
Roberto

Anonimo ha detto...

Penso che Andrea faccia bene a fare questo tipo di video.
Servono a mettere sul chi vive chi si serve occasionalmente della metro.
A me che prendo i treni tutti i giorni queste immagini non dicono nulla di piu'di quello che gia so.
lungo la banchina della metro b a termini, vedo sempre le solite faccie da galera, alle quali non dice niente nessuno.
Daltronde questi mascalzoni sono tutelati e protetti da intellettuali di sinistra associazioni cattoliche
il papa.
Alla fine la minoranza siamo noi, centinaia di migliaia di persone oneste che prendiamo i mezzi pubblici per andare a lavorare o svolgere attivita' lecite.
Fabrizio

Anonimo ha detto...

Fabrizio, l'illegalita' bisogna eliminarla! Ad una reazione corrispondono reazioni a catena, vedi situazioni gia' successe.
I cacciatori di taglie non esistono più!
Tutti sappiamo degli zingari e che alcuni di loro sono pericolosi non abbiamo bisogno di pubblicizzarli ma semplicemente di denunciarli a chi di dovere.
Mica vorrai che prima o poi inizino le giustizie private e personali, non sono legali!
Non fomentatIamo e istighiamo, questo lo fa già rfs, prima che succedano situazioni spiacevoli ad eventuali semplici sprovveduti.

Anonimo ha detto...

Se lo sappiamo tutti com'è che continuano a rubare con successo? Forse perché le istituzioni non fanno quello che dovrebbero. E magari anche perché tantissimi turisti non sanno quello che sanno i romani sulle bande di ladri in metro.

Andrea ha detto...

Grande la citazione della 25esima ora. Il senso e' che alla fine nessuno o quasi e' santo e inveire contro gli altri impedisce di vedere che l'odio e' sopratutto dentro di noi cosi come si vedono le cose. Detto questo sarebbe giusto che i delinquenti recidivi vadano in carcere, la legge va rispettata.

Anonimo ha detto...

@ 12.39, Un turista quando viaggia sa benissimo quale sono le piaghe del paese che visitera'. Ti vorresti, vorresti che tutti lo facessero, sostuirti alla giustizia? E' illegale!

Anonimo ha detto...

12.57 - Non si capisce nulla di cosa vuoi dire

Andrea ha detto...

E' vero, manca anche la punteggiatura, sto scrivendo da cellulare. E' una considerazione generale, dato che e'stata citata la 25esima ora....ce la prendiamo spesso con tutti ma mai con noi stessi...ma detto questo, ovviamente, l'illegalità andrebbe punita. E non bisogna pensare che, come si dice spesso qui, l'estero sia l'eldorado, basta viaggiare e osservare.

Anonimo ha detto...

Non non siamo e non possiamo confrontarci con l'estero perche' abbiamo realta' passate e presenti con le quale dobbiamo fare i conti. La Germania ha la Merkel non abbiamo semplicemente il giullare Renzi, non possiamo fare a meno di considerarlo nell'affrontare la nostra vita italiana.

Anonimo ha detto...

Arriva un nuovo questore. Si può sperare che cambi qualcosa?

Anonimo ha detto...

Ma il prefetto pecoraro sa COSA DIAVOLO AVVIENE TUTTI I SANTI GIORNI CHE IDDIO MANDA IN TERRA NELLA METRO E NELLE STAZIONI???

Roba da matti.

E noi paghiamo, paghiamo tasse e tasse.

Che schifo!!!!!

Anonimo ha detto...

Non siamo e non possiamo confrontarci con l'estero perche' abbiamo realta' passate e presenti con le quale dobbiamo fare i conti. La Germania ha la Merkel noi abbiamo semplicemente il giullare Renzi, non possiamo fare a meno di considerarlo nell'affrontare la nostra vita italiana.

Anonimo ha detto...

@1:16 PM
Beh certo che parlare di giustizia quando da mesi se non anni le stesse ladre agiscono agli stessi orari nelle stesse stazioni praticamente indisturbate fa ridere.
Ricordi qualche settimana fa quei turisti coreani che si sono accordi del borseggio e hanno inseguito e bloccato il borseggiatore sotto gli occhi dei vigilantes che non si sono mossi?
Sarei curioso di sapere dove sono oggi quei borseggiatori.

Anonimo ha detto...

"Ricordi qualche settimana fa quei turisti coreani che si sono accordi del borseggio e hanno inseguito e bloccato il borseggiatore sotto gli occhi dei vigilantes che non si sono mossi?
Sarei curioso di sapere dove sono oggi quei borseggiatori"

Io invece sono preoccupato per i coreani...

Romamia ha detto...

Ormai le parole per commentare questi video sono finite. Si deve passare alla mobilitazione. Forse allora Marino e Pecoraro si sveglieranno dal loro finto torpore.

Anonimo ha detto...

Piove e vogliono venderi l'ombrello, sei insieme a una donna e vogliono venderti la rosa, sei alla fontana di Trevi e vogliono venderti le cartoline prendi la macchina ai semafori vogliono pulirti il parabrezza, vai al distributore self service ti girono intorno, prendi la metro e ti scippano, mi chiedo... chi sta governando????dove sono le istituzioni????

elisa rigoni ha detto...

Ma fermare il borseggiatore invece girare inutili video? Troppo difficile?

Anonimo ha detto...

Elisa leggi questo
http://www.romafaschifo.com/2014/10/la-guerra-civile-sotto-la-metropolitana.html

Anonimo ha detto...

Se conosci un organo preposto che non tu dica che non si può fare nulla, indicalo.
Ma uno che dovrebbe fare di fronte a situazioni veramente inaccettabili come quelle della metro?

Anonimo ha detto...

Fuori i rom da roma: tolleranza non zero ma meno uno. Bonifichiamo la nostrà città.

ShareThis