La guerra civile sotto la metropolitana. Cittadini, da soli, contro gruppi di ladri violenti. Sputi, minacce, insulti. Una testimonianza

6 ottobre 2014

Verso le 19:20, Metro Spagna. Sale un’anziana turista seguita da ben cinque ladre, due deelle quali provano a rubarle il portafogli dalla borsa. Allora intervengo allontanandole e urlandole di andarsene sennò sarebbe successo un casino. A quel punto si avvicinano gli altri 3 "colleghi" maschi. Mi minacciano. Mentre la porta si chiude mi lanciano una bottiglia piena d'acqua e aperta addosso seguita da sputi e insulti. La porta si chiude e io, arrabbiato, la riapro con la manovella di sicurezza ed esco. La metro è bloccata. A quel punto provano a scappare le due donne e restano i tre maschi a minacciarmi con il pungo chiuso. Intanto l'autista della metro esce e si dirige verso il vagone, non dice niente, non mi guarda, mette apposto la porta e torna nella sua postazione.
Arriva quello della vigilanza, i ladri iniziano a scappare. Li inseguo per le scale e dico al vigilante cosa gli avrebbe fatto, "le porto fuori" replica, allora io gli chiedo se questa era l'unica cosa che potesse fare e lui mi fa: "guarda che se voi puoi pure menaje eh, nessuno te dice niente qua", allora gli faccio: "ah sì?!" e parto all'inseguimento per le scale, salto i tornelli come fanno loro ma mi fermo prima delle scale mobili perché penso sia inutile seguirli da solo. Giro i tacchi, torno alla banchina, mi faccio un giro. In attesa che arrivi la metro mi giro e mi ritrovo gli stessi ladri di prima accompagnati da altri cinque o sei di loro armati di quei bastoni telescopici che gli abusivi vendono fuori, in tutto il centro, per farsi gli autoscatti con il telefonino. Mi vedono e iniziano ad avvicinarsi minacciandomi che mi avrebbero menato. Utilizzavano quei bastoni come armi.
A quel punto io mi ritrovo la da solo contro dieci. La gente intorno evita di avvicinarsi a me per darmi una mano, io li minaccio che gli avrei staccato la testa se fossero saliti sulla metro con me. Desistono e quando sono dentro e le porte si chiudono mi insultano e sputano sul treno.
Una donna dentro mi fa "tu ti rovini la vita così, a te se ti denunciano finisci in galera, loro no". Non vi sto a raccontare il seguito della conversazione. La cosa che mi ha impressionato? È il fatto che tutta la vigilanza aveva visto cosa accadeva, eppure quando i ladri sono usciti dalla stazione e sono rientrati armati in 10 e sono scesi fino alla banchina nessuno li ha fermati, nessuno ha controllato, li hanno lasciati organizzarsi, armarsi, scendere per punirmi. Chi ha controllato?! Cosa ci stavano a fare quei quattro vigilanti? Se non intervengono in quanto vigilanti intervenissero almeno in quanto cittadini. E con loro tutti gli altri cittadini che vedono situazioni simili. Se le leggi sono scritte per tutelare ladri e criminali l’unico modo è resistere dal basso probabilmente.
Lettera Firmata


*Riceviamo decine di testimonianze di questo tipo a settimana. Davvero decine. Fanno impressione perché raccontano di una autentica guerra civile, tra cittadini di una stessa città, che si svolge, ignorata dalle istituzioni, ogni santo giorno sotto la metropolitana, nei treni, nelle stazioni, alla Stazione Termini, sugli autobus. E' una bomba che sta per esplodere se non verrà disinnescata. Prima o poi il ladro sputerà in faccia alla persona sbagliata. A noi il compito di recepire le segnalazioni dei cittadini e di analizzarle. E di suonare, nel nostro piccolo, l'allarme... Un allarme che deve suonare ormai non più per il Primo Cittadino, ma soprattutto per il Ministro dell'Interno.
-RFS

87 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Non mi pare una guerra civile. Qui c'e stato solo un disgraziato ammirevole che si e' opposto alla prepotenza. E quelli sono stati prepotenti perche il disgraziato era stato lasciato solo.

La vecchia che gli dice "chi te lo fa fare" sta firmando un atto di resa incondizionata ai prepotenti.

Come sempre, piu spregevoli dei ladri, sono quelli che si rassegnano a farsi derubare senza neanche provare a resistere.

Piena solidarieta al disgraziato solitario. Ci fossi stato, non ti avrei lasciato solo

Mau

Anonimo ha detto...

Approvo in pieno,peccato nn ci fossi stato anche io a dare una mano a questa persona perbene.Il problema e'la politica che dovrebbe fare leggi e tutelare le persone oneste.Al contrario in questo paese ormai esiste una cultura del buonismo,della tolleranza che ormai e' diventata pretesa di impunita',certificata da politici che invocano indulti,amnistie assistenza ipocrita e che han ridotto questo paese una cloaca.purtroppo anche il popolino nn e'diverso,pronto a lamentarsi se viene toccato solo nell'aspetto singolo,privato..Ormai siamo terra di nessuno,grazie a politica fasulla,leggi garantiste al contrario,un sistema di pene ridicolo e indegno di un paese civile,e forze dell'ordine che invece di essere tutelate,motivate e garantite sono alla merce'di chiunque impunemente le insulta,denuncia etc etc....che vergogna!!!!!!!

AndryBest93 ha detto...

"prima o poi sputeranno in faccia alla persona sbagliata". Sto aspettando con ansia quel momento, sperando di trovarmi nelle vicinanze per dare eventualmente una mano a questa persona! Se semo rotti, o fanno qualcosa là in alto oppure se riprendemo da soli sta città

Anonimo ha detto...

E' vero! Mo basta con queste idiote politiche, porca miseria. Sono stufo di questi malefici ladri e ancor più stufo della cittadinanza che non partecipa in questi casi.
Nel mondo anglosassone se succedesse una cosa del genere 1) le persone sulla banchina si sarebbero scandalizzate, 2) avrebbero aiutato questo signore(non nella violenza, bensì nel consegnarli alle autorità INcompetenti).
Avrei voluto aiutarlo, lui e tutti quei cittadini che si ESPONGONO e non subiscono da vigliacchi di fronte a questo scempio.

Mandate queste testimonianze al sindaco, al presidente della repubblica, a chi vi pare... tutti devono sapere!

Anonimo ha detto...

sto avendo sempre più conferme, anche sulla mia pelle che purtroppo i romani, un po' per mentalità un po' perché abbandonati dalle forze dell'ordine, stanno assumendo la pericolosa mentalità omertosa dei napoletani a Scampia, che si schierano con i camorristi contro i carabinieri. tutto questo è molto pericoloso, non ci vuole un Ministro a capirlo.

Anonimo ha detto...

Prima o poi qualcuno perdera' la testa di brutto a subire quotidianamante tali scene, e ci saranno tragiche conseguenze. La responsabilita' sara' di tutti coloro responsabili dell'ordine pubblica e della giustizia minorile e non.

Quando tenteranno di pararsi il culo facendo finta di cadere dalle nuvole bastera' fargli vedere tutti i servizi sul tema presenti da tempo immemore su RFS.

Anonimo ha detto...

Roba da pazzi.

Ma il prefetto pecoraro cosa diamine fa???? Ma che ci sta a fare questa gente preposta a garantire la sicurezza pubblica???

Questa città è ridotta a un girone infernale, mentre noi paghiamo lo stipendio a costoro.

Anonimo ha detto...

ma perché scrivete stì commenti "prima o poi qualcuno perde la testa" ma scusate mi sembra che più di qualcuno abbia già perso la testa e sia già successo diverse volte, l'ultimo caso a Torpignattara, per esempio... è successo forse qualcosa?

Anonimo ha detto...

Con il decreto Maroni i liberi cittadini possono organizzarsi in ronde atte a sorvegliare, non a reprimere. Quindi un gruppo di cittadini può, previa autorizzazione delle forze dell'ordine e del sindaco, creare gruppi in grado non di sostituirsi alle forze dell'ordine ma di segnalare alle stesse le situazioni critiche. Perché dico questo? Perché RFS fa quello che un buon italiano farebbe, lamentarsi senza proporre una soluzione. In una città di 2,5 milioni di abitanti ci saranno almeno 5000 lettori di RFS? Diciamo 1000. 500 di questi legge con spirito critico, 250 sono esasperati, 125 troverebbero almeno 2 ore al giorno da dedicare a un'azione di sorveglianza cittadina, 64 sono pensionati e disponibili la mattina, 64 sono giovani e disponibili il pomeriggio. E guardate che qui non si tratta di "sputare in faccia alla persona sbagliata", basterebbe che 3 persone per volta sorvegliassero le banchine delle stazioni metro più frequentate scoraggiando con la sola azione di contenimento verbale e di avvisi ai turisti chi sulla banchina si trova per delinquere. Fate questa proposta, almeno non dovrete incoraggiare velatamente la gente a farsi giustizia da sola come talvolta mi capita di leggere tra le righe.

Anonimo ha detto...

Ministro dell'interno chi? Lo stesso che con l'operazione mare nostrum ha fatto si - per la prima volta nella storia - che un paese si autoinvada con le proprie navi militari? Quelli che assieme ai coautori di QS follia dovrebbe essere condannato x danno erariale, emergenza sanitaria e altro. Chi è il ministro dell'interno?

Anonimo ha detto...

ci sono due notizie davvero agghicianti di cui non si parla. Marino è tenuto in consiglio per le palle da un paio di rappresentanti ROM che al minimo dissenso minacciano apertamente di tagliare teste... e se a questo leghiamo il fatto che è appena uscito un bando europeo per sovvenzionare la comunità ROM nell'acquistare case...beh allora Roma è davvero messa male. Il peggio lo abbiamo già in casa, favorito dai soliti politici e dalla chiesa

Dipendente di Roma Capitale

Anonimo ha detto...

In America con il quinto emendamento hanno risolto...

bat21 ha detto...

ottobre 06, 2014 8:02 PM Francamente in un comune ipertassato in una nazione ipertassata ci deve pensare chi prende soldi delle tasse per lavorare.
Semmai concepisco di pi manifestazioni di massa per chiedere il ripristino della legalità

Anonimo ha detto...

Ci manderei l'arbitro di Juve Roma un mese giorno e notte per punizione a stare nella metropolitana.

Anonimo ha detto...

Fate come me, giro per Roma con scarponcini con puntale in kevlar, fanno un male boia x chi si avvicina...quanto alla prevenzione, torno a ribadire che giudici con un minimo di palle potrebbero tranquillamente applicare le leggi antiterrorismo degli anni 70 - 80 trattandosi ormai di sovversione contro lo stato. Una domanda: ma se fossero terroristi isis, a chi spetterebbe difenderci?

Anonimo ha detto...

No, non siamo "CITTADINI DI UNA STESSA CITTA'". Quelli stanno li protetti da una casta criminale, quelli non sono cittadini. Vi prego di non chiamarli cittadini. Quelli sono roiti della "società civile" che tanto piace al PD alla boldrini ed alla kyenge ed anche a quel buonomo del papa. Tanto buono che se li mettesse tutti nei giardini vaticani invece di vederli perseguitati nei mezzi pubblici.

Anonimo ha detto...

ma lo sai tra poliziotti carabinieri vigili e guardi quante MIGLIAIA ce ne sono a Roma ??? Lavorano ? Controllano il territorio ?? Intimoriscono gli zingari o gli mostrano che possono fare quello che gli pare.
Quando ad Alfano Vitali lasciamolo ai giornalisti leccapiedi

Romamia ha detto...

Intanto oggi ai Castelli Romani un rumeno ubriaco, senza patente, ha sfalciato 2 ragazzi in motorino.
Ormai qui forze dell'ordine e applicazione della legge sono solo parole vuote.
Condivido con l'iniziare ad agire. O ronde di sorveglianza o manifestazione per il ripristino della legalità.

Anonimo ha detto...

tutti a dire la politica non fa nulla, come può fare qualcosa, i politici, i familiari dei politici e gli amici dei politici stanno appollaiati su poltrone d'oro, non salgono mai in metro, fanno finta di litigare, parlano di legge elettorale, non riescono a mettersi d'accordo per un giudice e nel frattempo la gente si ammazza, le persone sono in balia del caos, del disordine e dell'ingiustizia più va avanti così e più si allontanerà la fiducia nelle istituzioni

Anonimo ha detto...

Prendere la metropolitana ormai è diventato un terno a lotto: arriverò con il portafogli o senza?! Spesso ricorro agli autobus, affollati, affollatissimi, costantemente in ritardo e spesso poco accoglienti...tutto per evitare di scendere nelle catacombe metropolitana: vi sembra normale? A me, personalmente, NO! Mi domando una cosa: ma la vigilanza per cosa viene pagata? Per elevare la multa al ragazzetto di turno che vuole risparmiare qualche euro o per proteggere anche questi immondi rei da persone che potremmo avere anche il coraggio di chiamarle con il nome che meritano: criminali! Eh no, sono zingari, disadattati, poveri... Non mi venite a dire che sono anche italiani, perché non è vero, sono solo dei poveri rom, dei poveri disadattati, dei poveri cristi bisognosi di integrazione...ogni commento risulterebbe superfluo!
La soluzione?! Semplicissima, ve la fornisce un cittadino medio, il sottoscritto: una vigilanza che intervenga massicciamente, senza paura, numerosa, che faccia rispettare le regole, che controlli chi entra e chi esce, che salga sui vagoni e si faccia notare. Vi sembra un paradosso o una soluzione che solo una mente illuminata poteva partorire?! Mi si obietterà che mancano i fondi: siamo proprio sicuri??? Assumere un 30 persone è un aggravio tale da non poter essere affrontato?! NON CI CREDO, non è possibile, basta fare qualche conto, puro e semplice e mi si dà ragione.

Cetraro ha detto...

A me la stessa cosa capitò nel lontano 2000 non è cambiato nulla che schifo

Caterpillar ha detto...

Con le tasse più alte d'Italia pretendo un cazzo di Terminator sulle banchine delle metro, altro che i vigilantes con le mani legate

bat21 ha detto...

Bravo. La vera guerra civile dovrebbe essere tra privati cittadini e imprese che pagano le tasse e la PA e la politica che quei soldi invece di usarli nei servizi usano bruciarli in inefficienze e clientelismo

bat21 ha detto...

Aggiungo che un piccolossimo antipasto di questa guerra c'è stata con Marino che ha mandato a casa l'orchestra di Roma. Vedrete che seguirà atac, ama, acea poi nel comune tutti i vari uffici tra cui la polizia municipale che e' stato dimostrato in qualche post fa come sia inefficace. Spero di vedere presto questa resa dei conti

Anonimo ha detto...

Tagliamo le mani a quelle puttane e rompiamo denti e ossa agli uomini.
Non sono padroni di un cazzo qui,altro che sputi dovrebbero inchinarsi sti vermi.
ORGANIZZIAMOCI

Anonimo ha detto...

bravi romani.
E mi raccomando il 16 scade la TASI.

Anonimo ha detto...

Unica soluzione: girare armati, dell'arma che più sia efficace.

Anonimo ha detto...

Se raccontassi io le mie esperienze in metro co sti zingari dei miei stivali....potrei scrivere un romanzo............!!!
E' uno schifo! Le istituzioni non proteggono noi, ma proteggono questi straccioni di delinquenti e le associazioni che li difendono!

Anonimo ha detto...

Se le istituzioni non intervengono a tutelare i cittadini, e a reprimere nei modi appropriati questi zingari....prevarrà la legge della giustizia fai da te! E ben venga! Se lo Stato non difende i propri cittadini.....

Anonimo ha detto...

p.s. e non lasciamo sola la gente che reagisce!! tutta la mia solidarietà a colui che ha cercato di difendere la signora da sti sub umani. Se mi fossi trovata nella situazione lo avrei supportato. Allucinante mi piacerebbe conoscere il parere delle associazioni che difendono questa feccia immonda che direbbero " ehhh ma non sono tutti cattivi" a me mi sembra proprio di si a partire dai 2 anni in su sono tutti feccia.

Anonimo ha detto...

un bel quadretto di questo paese cialtrone,
sicurezza che non fa il suo dovere , rubando , quindi , lo stipendio.
testimoni che non intervengono perché in questo paese ( cialtrone ) se lo fai entri in un girone infernale di guai.
un povero cristo che cerca di dare , in perfetta solitudine , un po' di dignita' al paese ( cialtrone).

e' l'inizio della fine.

claudio ha detto...

le chiacchiere stanno a zero....avanzare e sgombrare!
le ronde,i cittadini,la legge,se capitasse a me,aiutiamoci,le telecamere,i cartelli....tutte cagate ....tanto sta feccia non ci sente e per sturargli le orecchie bisogna fare male.....avanzare e sgombrare poi presenziare il territorio con la dovuta cattiveria.
Cellerini armati di manganelli con cani al seguito...pattugliano i sotterranei alla vista del ladro manganellare a dovere e sgombrare...se prova a scappare ci sta il cane inc4zz4to che afferra e butta a terra la feccia di turno.
Per chi ancora dorme e non vede necessaria questa soluzione gli dico che nemmeno lui è necessario ma lo sopportiamo...davanti a montecitorio ti afferrano e buttano lontano...e se necessario menano....per i c4zzi loro lo fanno ma per i cittadini si fanno prendere dalla sindrome di san francesco

Anonimo ha detto...

Magari il ladro sputi alla persona sbagliata !!!!! Colpirne uno per educarne 100 !

Anonimo ha detto...

Grazie per quello che hai fatto un Romano onesto come te,se ci fossi stato ti avrei dato una mano .I Vigilantes sicuramente hanno visto mi chiedo perche' non ti hanno aiutato ,non puo limitarsi a dire se meni chiudo un occhio...e' proprio il concetto di chiudere gli occhi che ha portato a questo.I Vigilantes se non servono possono stare a casa.

Anonimo ha detto...

questa è la logica conseguenza di politiche scellerate

se il ministro degli interni diventa di fatto il primo scafista e si preoccupa di portarci in casa milioni di desperados...

se il sindaco di roma taglia servizi ai cittadini e l'unico aumento in bilancio riguarda i rom...

se nella metro non si vede un poliziotto (come invece succede all'estero) perché non se ne assumono altri o perché ce ne sono tanti negli uffici o perché troppi impegnati nelle scorte...

se l'atac continua a non fornire un servizio di filtro ai tornelli della metro pur avendo tanto personale...

e se queste maledette leggi buoniste continuano sempre e soltanto a tutelare criminali, immigrati e zingari...

allora i cittadini non hanno praticamente modo di vedere realizzato il proprio diritto alla sicurezza e sono messi di fatto nella condizione di subire passivamente o di rischiare la propria incolumità (o addirittura conseguenze penali) in caso di reazione al sopruso

si dice da tanto tempo che questa è una situazione insostenibile da parte della cittadinanza ed è destinata ad esplodere. E' solo questione di tempo ormai, perché la rabbia cresce ogni giorno di più e prima o poi la reazione della gente perbene (e proprio per questo non portata a reagire violentemente) si manifesterà con tutto il carico di frustrazione accumulato in decenni

la gente è stufa, sarebbe bene che questi incapaci di politici e amministratori se ne rendano conto e che trovino una soluzione, altrimenti un bel giorno non saranno soltanto gli zingari e i criminali a dover scappare di corsa, ma anche un bel po' di politici buonisti...

Anonimo ha detto...

eppure l'aria sta cambiando...

giorni fa alla stazione termini, nel passaggio tra linea A e linea B (era ora di punta e c'era un sacco di gente) è stato avvistato il solito gruppetto di 4 zingare ladre. All'avviso lanciato a voce alta da un signore ("attenti alle zingare !!!") queste hanno reagito con i soliti insulti e urla. Eppure tra gente che gli stava intorno (me compreso) ci siamo trovati in parecchi a rispondere agli insulti con fare minaccioso e altra gente si è unita al coro. Di fatto le 4 bastarde si sono trovate all'improvviso circondate da una piccola folla ostile che gli stava gridando in faccia tutto quello che la gente pensa degli zingari e cosa gli andrebbe fatto.

Vi assicuro che la tensione era alta e tutta l'arroganza che questa feccia zingara manifesta di solito sapendo di essere intoccabile era scomparsa. Ho visto che le zingare si sono guardate intorno davvero preoccupate che al primo scatto d'ira di qualcuno si sarebbero trovate in una brutta situazione per loro.

Se la sono cavata con tanti insulti e qualche sputo, eppure è una scena che non avevo mai visto prima ed un bel segnale che finalmente la gente inizia a capire che con queste merde c'è un rapporto di forza di 1000 a 1 e che è possibile evitare di farsi mettere sotto da questa feccia se si reagisce tutti

questa immonda feccia si fa forte della protezione politica (vero marino ?) ma tutta la loro arroganza scomparirebbe il giorno che la gente gli dimostra di fregarsene e gli fa capire che entrare ad accattonare e borseggiare in un vagone della metro pieno di gente incazzata diventa davvero pericoloso

che inizino loro ad avere paura, non noi !!!

Anonimo ha detto...

di certo non sono cose che possono capitare a lady boldrini

lei va in giro con la scorta, mentre i commessi della camera (strapagati) gli vanno a ritirare i vestiti griffati... così che poi la suddetta lady possa esaltare le tradizioni rom dal suo salotto buono...

finché dura...

Anonimo ha detto...

Sono una donna, anche a me hanno sputato in faccia perché avevo avvertito una turista che la stavano derubando.
Ieri però il miracolo: ho assistito alla scena di due vigilantes energumeni che sono arrivati a colpo sicuro verso una precisa porta della metro che stava arrivando in banchina, hanno allungato un braccione verso l'interno e con un gesto hanno tirato fuori 4 o 5 zingare che evidentemente avevano fatto piangere qualcuno. Il fatto mi ha da una parte rallegrata (li ho ringraziati quasi commossa) e dall'altra mi ha fatto pensare: ma allora la sorveglianza è assolutamente in grado di sapere in tempo reale cosa succede a bordo delle metro...

Anonimo ha detto...

Ronde. Subito.
Riprendiamoci la città.

E la prossima volta votiamo per chiunque voglia estirpare questa feccia immonda con qualsiasi mezzo.

Anonimo ha detto...

Basterebbe bastonare forte le solite 4 che ormai sono note quasi a tutti.
Sicuramente con le braccia spezzate non "lavorerebbero" almeno per un po'..
E a chi prende il loro posto stesso trattamento!

Anonimo ha detto...

a Roma non esiste alcun servizio pubblico, non esistono forze dell'ordine, nessun controllo del territorio. Forse il singolo la sicurezza se la deve gestire da se ? Io esasperato negli ultimissimi anni sono stato costretto da ciò a diventare evasore perché non vedo alcun ritorno delle tasse

Anonimo ha detto...

Peccato che il Ministro degli interni Alfano è molto piu' interessato a far cancellare le registrazioni delle unioni gay all'estero che alla delinquenza e criminalità sotto gli occhi di tutti . Complimenti al cittadino sceriffo, io non avrei avuto il coraggio.
Ah dimenticavo di dire che sono una cittadina di 63 anni

Anonimo ha detto...

Avrei riaggito anch'io, a fianco di questo signore, che rimane da solo a cercare di difendere una città ormai allo sbando totale. Se non prendete le metro i bus, come non fanno gli amministratori locali e politici, NON si puo, minimamente immaginare quanto sia schifosa la scena sotto la metro. Prendo il metro tutti giorni. e li vedo li tutti i sacrosancti giorni che, una volta circondata la preda, si lanciano che degli animali selvaggi per la carcasa. Sono mostri e nient'altro!!!

Anonimo ha detto...

La cosa peggiore è che le risorse ci sono e in abbondanza: PROBABILMENTE LA DIGOS STARÀ PROFILANDO GLI UTENTI CHE HANNO COMMENTATO CON TONI PIÙ ACCESI.
RICORDATE CHE LE LEGGI ESISTONO MA SI SCEGLIE DI NON APPLICARLE AGLI ZINGARI: NON SI TRATTA DI SEMPLICE FURTO DI UN LADRO RECIDIVO, MA DI UN ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA AL FURTO ALLE ESTORSIONI E ALLE INTIMIDAZIONI.
CERCHIAMO E PUBBLICHIAMO I NOMI DEI MAGISTRATI CHE SCELGONO SCELGONO SCELGONO DI RIDURRE LA CITTÀ IN QUESTA JUNGLA.
SERVONO I NOMI DEI MAGISTRATI.

Daniele ha detto...

Mandiamoci i militari in assetto anti sommossa, manganelli e scudi. Che cazzo li teniamo a fare in caserma? E basta con tutto questo perbenismo e questa morbidezza nel trattare le questioni di ordine pubblico. Italiani o no, questi criminali hanno rotto il cazzo, è ora di usare il pugno di ferro!

Caterpillar ha detto...

Spray balistico al peperoncino contro le aggressioni

Anonimo ha detto...

certo che sto sito di cazzate ne scrive a tonnellate. A rambo, levatela la fascetta! Quando ve scrivete le letterine false almeno cercate di essere credibili...non di copiare la sceneggiatura di un film di Chuck Norris...siete patetici come sono patetici i paladini della legalità che scrivono qui dentro..Siete spazzatura allo stato puro, un gruppi di teppistelli fascitelli che cazzeggiano davanti al PC inventandosi le migliori storielle. Caro Antonello Emiliani, ma lo sai che se vola una pizza te sei il primo a beccarla? Premesso che sicuramente sei il prestanome di altri....ma fossi in te reigstrerei sta pattumiera con qualcuno che non fa vedere i dati...perché, vedi, è tutto pubblico...
Registrant Name: ANTONELLO EMILIANI

Registrant Organization:

Registrant Street: VIA TRIONFALE, 1211

Registrant City: ROMA

Registrant State/Province: ITALIA

Registrant Postal Code: 00100

Registrant Country: IT

Registrant Phone: +39.3936862377

Anonimo ha detto...

Tonelli, ma ancora sei a piedi libero?

Anonimo ha detto...

Anonimo ottobre 07, 2014 5:00 PM
blablablablabla, ti da fastidio il post? Sei uno che campa di espedienti nella vita?

Anonimo ha detto...

Le leggi per tutelare ladri e criminali le hanno scritte dal dopoguerra. Medaglie e pensioni sono state assegnate. Ci hanno mangiato i figli, e a vedere bene quelli che insozzano la società, oltre che il territorio, sono i nipoti.

Anonimo ha detto...

ma se giorni fa è uscito un video su come anche gli zingari siano "UTILI" a molte ditte(ecomafie) per svernamenti abusivi di materiali, ma perché vi sorprendete che siano tutelati?
ragà quelli sanno di essere intoccabili perché servono a ste merde inciuciate coi politici di turno.
servirebbero manifestazioni pacifiche con migliaia, milioni di romani, ergo non se ne farà nulla...
tristezza

sergio bruno ha detto...

complimenti ai codardi: tu sei stato coraggioso e anche un po incosciente... ma hai fatto bene: solo stima per te! Ai politici: andate anche voi in metro e senza scorta...

Anonimo ha detto...

Una città lasciata allo sbando! Roma era in agonia anni fa, ma ora è morta del tutto! Questo ne è l'esempio concreto, 4 vigilanti PAGATI che non fanno niente. I Rom ( sicuramente sono loro al 90% ) sono intoccabili e solo questo dovrebbe far riflettere in che stato siamo messi.

Anonimo ha detto...

BISOGNA ORGANIZZARE DELLE RONDE ANTI LADRI E MOLESTATORI, CHIUNQUE SIANO, AIUTIAMO LE FORZE DELL'ORDINE! CHI FA PER SE FA PER TRE!

Anonimo ha detto...

Ma che aiutiamo le forze dell'ordine!!Quelli vengono pagati, noi no, e dobbiamo pure rischiare la pelle! Non bisogna ragionare cosi. I soldi e i mezzi Roma li ha eccome. Se poi le leggi non le applicano per tutti (vedi togliere i minori alle famiglie sfruttatrici) non possiamo immolarci per la causa! Ma quali ronde...c'è una palese volontá di lasciare che i rom facciano di Roma ciò che vogliono, come dei pirati, e gli onesti cittadini dovrebbero fare le ronde? Ma assolutamente no. Scattiamo le foto quando ci minacciano, blocchiamo la metro,urliamo e chiediamo aiuto,attacchiamo volantini sulla metro per avvertire i turisti, anche in lingua inglese. Insomma di azioni se ne possono fare senza abbassarsi al loro livello e rischiare la pelle o la galera.

Anonimo ha detto...

CECCHINI E PULIZIA!

Anonimo ha detto...

Tutti a prendervela con polizia e politici, ma sapete chi ha la colpa?
Le leggi ci sono, solo che non vengono applicate dai fottuti GIUDICI!! Loro sono il vero cancro! La polizia non arresta gli zingari perché tanto i giudici non li condannano...

Anonimo ha detto...

è reato spruzzare lo spray al peperoncino? lo vorrei usare su: rom che chiedono l'elemosina sbattendo il bicchierino sulla mia macchina; su lavavetri che sbattono il bastone per lavare il vetro sulla mia macchina, venditori di rose e merda varia ossessivi e aggressivi, senegalesi che vendono i calzini e mi inseguono, bangladesch al supermercato che rompono il cazzo che vogliono portarmi il carello, è reato??? qualcuno mi dica....

Caterpillar ha detto...

È reato spruzzare il peperoncino se non si subisce un'aggressione alla propria persona

Anonimo ha detto...

grazie Caterpillar, ma un senegalese che ti insegue non è aggressione? la zingara che bussa forte al vetro della macchina al semaforo non è aggressione? certe volte mi viene da rinchiudermi dentro casa perché tutte queste cose mi mettono ansia: litiga al semaforo co il lavavetri, e litiga col senegalese e litiga co la zingara e litiga col bangladesh mi vengono a volte delle crisi di panico e non respiro...ma tutta sta gente di merda chi la foraggia? c'è ancora gente che la campa? io

Anonimo ha detto...

QUESTA E' ROMA SPECCHIO DELL'ITALIA!

Anonimo ha detto...

La Città Eterna non esiste più.

Anonimo ha detto...

I vigilanti hanno le mani legate dato che siamo in Italia prima ti fai sparare addosso poi ti difendi,le forze dell'ordine stanno nelle stesse condizioni e poi se no erro non ce stanno fondi,per straordinari ma pe andare a fare e guerre e spende per gli f35 beh altro discorso

Anonimo ha detto...

Circa due mesi fa, metro Flaminio, spesso e volentieri gang di 4 o 5 zingarelli in attesa di una metro piena per fare il solito trucco, spingere per entrare e intanto derubare. Non becchi mai quello che ha il portafogli perché se lo passano e quando si ferma alla fermata successiva qualcuno scende altri rimangono dentro per disorientarti. Quando si vede una cosa simile ma intervenire perché ho assistito al furto di quello che si mette in mezzo ma fare come me, urlare a voce altissima, per far capire al malcapitato di turno quello che gli sta accadendo. Un giorno mentre prendevo la metro fanno un errore gravissimo, 3 entrano in un lato della metro ed uno solo da un altro. Lo seguo con lo sguardo, lo becco mentre infila la sua lurida mano della borsa di una povera anziana. Lo prendo di peso e lo sbatto sulla porta della metro. Gli stringo il collo forte e quando la metro si ferma e le porte si aprono, gli sferro un pugno e lo scaravento dalla metro. Faccio per andare dagli altri che prendono e fuggono. Tutto questo, e lo voglio sottolineare, senza che nessuno sia intervenuto anzi, mi hanno fissato come fossi più delinquente di loro. Nemmeno un grazie dalla vecchietta. Non me ne è importato nulla, ho goduto come non mai e spero solo, che se dovesse capitare a me, almeno che mi avvisassero. E' servito a qualcosa? Credo di no, solo la goduria di averlo scaraventato dal vagone.

Anonimo ha detto...

Premetto che non sono razzista e credo in una sola razza quella Umana. Ma questi sono delinquenti abituali che tutti i giorni e sottolineo tutti i giorni scendono in metro. La sicurezza non può fare nulla non è autorizzata è lì solo a guardia della struttura, il personale Atac tanto meno e loro lo sanno e ti provocano con la frase "non mi mettere le mani addosso" io un paio di volte glie le ho messe perché beccate mentre o appena commesso il furto. Tutti i passeggeri tranne uno contro di me per poco non mi beccato una denuncia. Per evitare definitivamente il problema basterebbe mettere 2 poliziotti veri a termini Linea a è b, Ottaviano, Spagna e non si vedrebbero più.

Anonimo ha detto...

Per quanto possa contare, sappi caro autore della lettera che se fossi stata lì non ti avrei lasciato solo (anche se donna e debole).
Grazie di cuore.
Se ci fossero più UOMINI come te invece di vermi come quelli che ti hanno lasciato solo questa città non sarebbe ridotta a questa fogna maleodorante.

Anonimo ha detto...

Nemmeno io!

p.s. Sappi, caro lettore, che anch'io sono stata lasciata sola in una vicenda analoga sull'autobus H, con l'aggravante che io sono donna, e per di più piccola e mingherlina! E lo rifarei! Perchè ho senso civico, e perchè "mi rode" l'assenza totale dello Stato e delle sue istituzioni!

Anonimo ha detto...

Io denunciavo il vigilante: ha dei doveri precisi e ben diversi dal menefreghismo o peggio dall'incitamento alla violenza.
Denunciane uno, fagli passare i guai poi vedi come si sparge la voce e iniziano a fare il loro dovere.
Ognuno faccia il suo mestiere: tu il cittadino, loro i ladri e il vigilante vigili!
GreG

Anonimo ha detto...

zingari di merda...nemmeno il fuoco li vuole

Anonimo ha detto...

Stamane, alle ore 13 circa, due vigilanti dell'Atac beccano due zingare sul 64 che stavano rubando un cellulare. Le fanno scendere giù dall'autobus, a largo Argentina. Chiamano la polizia. Nel frattempo le zingare li insultano dicendo "Tanto voi non ci potete fare niente!" (come si può notare, sono ben istruite!!!). Una delle zingare ha un bebè legato alla vita. L'altra, invece, apparentemente non è nemmeno incinta. E forse è per questo che cerca di defilarsi......Interviene una cittadina, una signora sui 60 anni, la quale le dice "Ehi, tu dove vai!" sfiorandola per un braccio. La zingara si getta su di lei per menarla. Io ed altre 3 persone interveniamo per difendere la signora. Dopo per fortuna interviene anche uno dei vigilanti per riprendere a bada la zingara. Nel frattempo i cori della gente presente erano "Maledetti zingari! Hanno rovinato Roma. E noi paghiamo pure 'na cifra per mantenerli". Dopo è arrivato il mio autobus e sono andata via.
In tutto questo, sono trascorsi 10 minuti e della polizia nemmeno l'ombra!
Mi chiedo 2 cose:
1) è mai possibile che dobbiamo far fronte noi cittadini a queste emergenze??? Rischiando la nostra pelle??? Dove sono le istituzioni deputate a ciò???
2) tutti gridavano contro questi zingari (o chiamiamoli rom se no alcune associazioni si offendono!). E' evidente il malessere sociale nei confronti di questi delinquenti sporchi e marci dentro. Allora perchè quando si va a votare, indipendentemente dal politico di destra, di sinistra, o di centro, non si chiede previamente "Ma qual è il tuo programma nei confronti degli zingari? Vuoi anche tu foraggiarli a spese nostre? Che intendi fare nei loro confronti?"

Anonimo ha detto...

Il 15 novembre ci sarà la manifestazione all'Esquilino di tutte le periferie romane per protestare per una Roma resa schifosa dai campi rom e dall'invasione di un'immigrazione di extracomunitari oramai fuori controllo ed ingestibile (tutto a spese dei cittadini onesti che vengono tassati sempre più per "alimentare" questi soggetti).

Anonimo ha detto...

quanto mi da fastidio vedere blog chiamati "ROMA FA SCHIFO" qua non si tratta di roma si tratta di italia. non capite che sti poveracci che rubano non hanno piu niente da perdere e se non rubano non sopravvivono. non sto dalla loro parte anzi me da anche fastidio ma alla fine che ci devi fare in un paese cosi bello dove "mancano" i soldi arriveremo a vedere come normalita la gente che ruba. solo a roma la gente ruba? no non credo proprio guarda tutte le altre grandi citta italiane che cambia? niente! non siamo tutti omologati a citta.

Anonimo ha detto...

Sai che non solo sull metro o sull'autobus* anche per strada al centro storico* vicino alla fontana di trevi ci stanno* sono tutte donne.....gli altre sono pure incinta* e nessuno li ferma* ci sono anche I vigili intorno ma non fanno niente* per questo che tutti I turisti pensano che in italia...roma* ci sono tanti ladri* e li rubinano il turismo* e non vengono piu I turisti perhe hanno paura*

Anonimo ha detto...

voi fascisti siete ancora peggio degli zingari. pensa un po l'italia all'estero è conosciuta come mafia. ti piace essere giudicato per una cosa che fanno altri? be non credo allora non giudicare i rom perche uno due o tre rom hanno fatto qualcosa

Anonimo ha detto...

Basta difendere i Rom!! Nel mio quartiere vengono a rubare tutte le settimane e una volta che li ho visti fuggire l'ho detto subito ai carabinieri che erano lì ed invece di rincorrerli mi hanno fermata per chiedermi come erano vestiti e stronzate varie lasciandoli scappare e scendendo dalla macchina con tutta calma per vedere "se erano ancora lì". Io non sono razzista, faccio anche del volontariato ma dopo tutte le ingiustizie a cui assisto ogni giorno dico semplicemente che non ne posso più. Pagassero le tasse anche loro invece di vivere a nostre spese per poi venire ulteriormente a rubarci !

Anonimo ha detto...

Cari Anonimi 9:23 e 9:28, il vostro ragionamento fa acqua da tutte parti. E' a causa di persone insensate come voi, e dei ragionamenti folli che fate, che nasce l'anarchia e, dopo, il terrorismo, sia esso di destra o di sinistra!
Povera Italia!
Povera Roma!

Anonimo ha detto...

Mi dispiace tanto per cio' che ti e' successo. Che schifo!! Ricorda che non sei solo in questa lotta! Abbracci e baci!

Anonimo ha detto...

Bello schifo! Marino ti prego svegliati invece di levare soldi ai romani comincia a pulire tutta sta m****.
L'anarchia a confronto sarebbe migliore!

Anonimo ha detto...

Portateve er cortello

Luca ha detto...

Sono di Napoli e la situazione qui non è nemmeno lontana parente di quella che leggo, ma presumo che l'unica soluzione sia andare a scuola/università/lavoro armati. Che so, una mazza, un coltello, perchè se aspettate che qualcuno butti fuori questi rom state freschi. Noi siamo l'Italia, siamo il paese dell'accoglienza... siamo il paese più ridicolo di tutta l'UE.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ma ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati????Siamo i burattini delle 7-8000 tipologie di ROM presenti!!!Ci comandano!!!E a noi popolo di codardi sta bene così a quanto pare!!!Perchè altrimenti TUTTI NOI potremmo essere la "persona sbagliata"...allora si che la bella vita che sono venuti a fare qui finisce e magari se ne vanno!

Anonimo ha detto...

cerco persone con le palle per andar atrovare ste persone e fargli qualche servizieto,, vi lacio la email resovivo@libero.it ,,,venite con me?-----------------------------

Anonimo ha detto...

cerco persone con le palle per andare da questa gentaccia e fargli dei servizietti chi vuole ven con me do email resovivo@libero.it

Anonimo ha detto...

Credo che andando avanti così aumenteranno i casi di persone, come ha sottolineato una anonima prima, che preferiranno restare in casa (SE E' POSSIBILE CERTO) piuttosto che uscire, e fin qui tutto bene, si fa per dire... Quello che mi preoccupa e non poco è il fatto che la popolazione romana sta diventando nevrotica, una bomba innescata e pronta a esplodere. Il problema è che le vittime dell'esplosione non saranno i colpevoli di questo schifo... Sarà tutto casuale, a chi tocca non si ingrugna!IL PARADOSSO è che negli ultimi tempi ho litigato più con cittadini romani che con gli stranieri. Romani +ROM= degrado, sporcizia e noncuranza alla ennesima potenza.
Perché alla fine la gente fa quello che vede fare. Buttano la carta in terra? Non succede nulla? Allora la butto anche io. Semplice e indolore. Chi può se ne vada al più presto. Grazie. Povera roma

Matias Torrisi ha detto...

Signori, in un paese dove nessuno ci difende cosa migliore di un gruppo di autodifesa? Aspettiamo che questi contorti uomini-ATAC ci difendano da nostro diritto di non essere derubati ? Perche non organizzare ronde programmate dove 10 ROM non potrebbero niente conte un gruppo di cittadini stanchi di questo via vai di delinquenti? Chi ci direbbe cosa? Onestamente non sono mai stato derubato ma sono stanco di vedere come lo fanno con gli altri. La nostra bellissima città profanata da delinqueni senza codici. Chiedo a chi voglia organizzare gruppo di sorveglianza, sappiamo tutti dove stanno il giro che fanno. Affrontarli come popolo stanco. Basta. Se voi ( governo,istituzione) non fate nulla ci penseremo noi da soli. Potremmo pure filmarlo e denunciarlo a gli unici media che ne farebbero un problema nazionale, striscia e compagnia bella. In attesa di una vostra risposta vi auguro buone feste e...occhio al portafoglio.

Anonimo ha detto...

GLI STRANIERI VIA DA ROMA ANCHE A ME HANNO RUBATO IL PORTAFOGLI.

Adriano ha detto...

Io ho subito il furto del portafogli... dentro l'Uci Cinema Marconi. Dopo la pausa di 5 minuti sono entrate in sala tre persone, una signora, un ragazzo ed una ragazza; una si è seduta accanto al mio giaccone e mi ha chiesto se il film era cominciato adesso. Ho detto che era cominciato da un'ora... sono rimasti 10 minuti e se ne sono andati. Insospettito, ho guardato le tasche: è sparito il mio portafogli con soldi, carte, documenti e le solite rotture infinite... Il bello è che la signora si è persa il suo portafogli, con patente, chiave della macchina, indirizzo, ecc. Sono andato a bussare alla loro casa per barattare i miei documenti con i loro, ma la signora ha prima negato, poi ha ammesso di essere stata lì, e dice che se ne è andata subito perché "il nipote stava male" . Non mi parla della ragazza, ma questa scende poco dopo per capire perché la zia non sale, e mi pare che si tratti proprio di quella che si è messa accanto al mio giaccone. Ho pure tre testimoni che possono affermare di avere visto i movimenti della signora in foto nella patente. La responsabile del cinema mi ha detto che avevano provato anche ad entrare senza biglietto andando in giro per le sale... ma nessun avviso, nessuna disponibilità a farmi vedere i filmati delle mille telecamere presenti nelle sale e corridoi a meno che non lo chieda la polizia... chiamo il 133, che verrà solo se i ladri sono ancora dentro al cinema... vado a denunciare il furto al comando di Polizia San Paolo e mi dicono che la famiglia Bevilacqua è a loro ben nota, sono ex Rom... Ma non so se mi faranno visionare i filmati nonostante i numerosi riscontri e i documenti della signora che ho lasciato a loro anziché rendere la vita così facile a chi mi ha derubato... Una ispettrice ha detto anche che se succedono certe cose è anche colpa nostra, al che me ne sono andato perché avrei dovuto insultare un pubblico ufficiale. Invece, forse, sarebbe stato più corretto se avessi trovato qualche delinquentello disposto ad andarle a buttare la macchina chi sa dove e con la chiave attaccata e fare sparire tutto il resto come loro hanno fatto con le mie cose... è un paese ormai incivile, che esporta cervelli e imprenditori ed importa la delinquenza e la disperazione da tutto il mondo. Le intercettazioni tra albanesi che indicano nel nostro paese il luogo più facile nel quale è possibile rubare e fare ogni sorta di crimine dovrebbe fare ragionare tutti i benpensanti e buonisti dei miei stivali. Ora vivo nell'ansia e vorrei andare in giro armato, perché la mia già scarsa fiducia nelle istituzioni è del tutto crollata... Si salvi chi può, e cerchiamo di abbattere la spesa pubblica, perché sono tutti soldi buttati al vento, che i mercati ci fanno pure pagare con interessi salati...

ShareThis