Una città vittima dei suoi tassisti conigli, pavidi, paurosi. E grazie a loro il racket dell'abusivismo dilaga

28 ottobre 2014



Le immagini sono tutt'altro che chiare perché a scattarle abbiamo avuto paura, c'è poco da nascondersi: paura! Paura di cosa? Paura della mandria informe di pseudotassinari\ncc che ti aspetta agli arrivi (nazionali o internazionali che siano) ad ogni terminal dell'Aeroporto di Fiumicino, l'aerostazione che si vanta di accogliere ogni mese un numero maggiore di turisti e viaggiatori d'affari.

Ciò nonostante lo scandalo, unico tra le grandi città occidentali, si ripete ad ogni minuti. "Taxi, serve taxi?" chiedono degli ignobili avanzi di galera col cartellino fasullo al collo che dovrebbe rassicurare i polli. Pronti a portarti a Roma a prezzo di una corsa maggiorata, magari in un auto non autorizzata, insicura, non controllata. Pericolosa. 

Il degno benvenuto in una città scarnificata e presa d'assalto dalle camorrette. Gruppi di potere da quattro soldi, straccioni, pezzenti, ridicoli, che però in assenza dell'autorità diventano potenze. Famiglie zingare che diventano potenti mafiosi, rom abruzzesi che diventano insormontabili imprenditori, farabutti di serie zeta che riescono a impiantare autentici racket a Fiumicino e Ciampino. Se le autorità condiscendono e sono deboli, anche il peggior sfigato, anche il più ridicolo criminaletto di periferia diventa Al Capone. E così capita a Fiumicino: intoccabili.

Non li toccano le autorità pubbliche (Carabinieri e Polizia) che sono le prime colpevoli (e qui ci soccorre l'esperienza personale: arrivati a Fiumicino sbottiamo contro l'autentico assalto degli abusivi, lo facciamo in presenza di Carabinieri, gli abusivi ci vengono faccia a faccia, ci minacciano, coi Carabinieri presenti, ci urlano che tanto ci avrebbero attesi fuori, coi Carabinieri presenti, noi con una bambina di tre anni. Minacciati di essere seguiti fuori dall'aerostazione. Coi Carabinieri presenti). Non li tocca la società Aeroporti di Roma che ai nostri tweet ogni volta risponde con il classico italiano: "non è di mia competenza". Ma soprattutto non li toccano gli altri tassisti. Se dentro ci sono i criminali, fuori ci sono i fessi, i pavidi, i conigli. Gli abusivi massacrano il loro lavoro e il loro mercato. Violano le norme e umiliano chi si comporta bene, ma chi si comporta bene non reagisce. Gli stessi tassisti dipinti come cattivi e irriducibili quando si tratta di bloccare la capitale del paese per qualche (sacrosanta!) licenza in più da rilasciare, quando si tratta di abusivi se ne stanno tutti zittini. Se glielo fai notare le risposte sono alla romana: "eh ma che dovemo fa", "eh ma che je dovemo annà a menà?", "eh ma che nun ce lo sai che i colleghi nostri che c'hanno discusso stanno ancora all'ospedale?". E quando gli fai notare che per una liberalizzazione - che tra l'altro li avrebbe favoriti - bloccano Roma, mentre il cancro dell'abusivismo che umilia la città e squalifica tutta la loro categoria viene lasciato fare, quando insisti che "Bloccate Fiumicino no, bloccate l'aeroporto contro l'abusivismo, sarebbe uno shock di proporzioni internazionali: manager, politici, capiazienda e cardinali che perderanno voli e appuntamenti, ma almeno la protesta contro l'abusivismo avrebbe un esito e il problema verrebbe risolto, fate battaglie anche dure ma non per difendere i vostri privilegi assurdi di categoria protetta e impenetrabile, piuttosto per difendere la città, la vostra onorabilità, i turisti, l'economia di Roma" cosa fanno?. Abbassano lo sguardo e basta. Consci in cuor loro di essere una delle parti del problema di questa città, non certo una delle parti della soluzione. Potrebbero, ma non lo fanno. Non lo vogliono essere. Cambieranno mai? Si appassioneranno anche loro al bene comune o rimarranno ancorati alla difesa miope di piccoli e inauditi privilegetti di categoria dal fiato cortissimo? Capiranno che allargare il loro mercato è un bene anche per loro - ed una cosa contro la quale non protestare - mentre abolire i cordoli delle preferenziali, non fare multe a chi si parcheggia nelle aree pedonali o, peggio, aprire le ztl un'ora prima è un danno enorme alla loro attività?  Inizieranno, insomma, da categoria centrale e cruciale per la mobilità e dunque per la vita della città, a protestare per le cose per le quali c'è da protestare e non per battaglie di retroguardia dannose in primis per loro? 
Avere tassisti autolesionisti è un danno enorme per tutti, ivi incluso chi il taxi non lo utilizza. Avere tassisti che menano e insultano Uber (un servizio che esiste in tutto il pianeta) e che fanno spallucce contro la camorra di chi si batte le corse dentro l'aeroporto (un fenomeno che esiste solo a Roma) è un danno enorme per tutti, non solo per loro.

*Disclaimer per la schiacciante maggioranza dei tassisti (regolari) che non ha sufficiente materia grigia per arrivarci: questo articolo è a favore del servizio taxi, questo blog - da sempre contrario all'utilizzo del mezzo privato - considera i taxi uno strumento strategico e centrale per la mobilità urbana. Purtroppo bisogna avvisarvi perché non lo capite!

84 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Articolo indegno: i tassisti onesti sono i primi ad essere penalizzati dagli abusivi, e dovrebbero essere le forze dell'ordine a reprimere il fenomeno, che ormai è noto anche ai sassi. Vorrei sapere con che faccia si può dire che delle persone alla fine tutte più o meno note e tutte che lavorano più o meno stabilmente a fiumicino possano imbastire iniziative contro quella che è chiaramente una mafia. Dopo 3 settimane se ne sarebbero dimenticati tutti e inizierebbero rappresaglie feroci. Poi ai figli glielo spiega l'autore dell'articolo. Vorrei sapere cosa cazzo paghiamo a fare la polizia se poi ogni singola categoria deve farsi giustizia da sé.

Anonimo ha detto...

8.44 am ci sono!

paola ha detto...

Se non approvi RFS non la leggere e non commentare

Anonimo ha detto...

ma voi fate leggere tutti i commenti!

Anonimo ha detto...

I tassinari abusivi fanno schifo quanto gli zingari! quì però sono le forze dell'ordine che devono intervenire! Basterebbe che i tassinari regolari denunciassero tutti i giorni alle autorità competenti o che facessere scoppiare delle risse! daje su! almeno voi difendete la vostra categoria! quando il gorverno voleva cambiare le cose vi siete subito incazzati mo che ve stanno a fregà sul serio fate pippa e ve cagate sotto!

adriano ha detto...

Bella lotta dover scegliere tra tassista regolare e tassista abusivo.
Quello regolare nella migliore delle ipotesi ti frega sul percorso o arrotonda l'importo senza neanche chiedere (€48 per l'aeroporto? facciamo 50 senza neanche dirlo), nella peggiore salassa il giapponese di turno.
Quello abusivo fa più o meno lo stesso salvo che non ha la licenza.

Roma è l'unica città da me conosciuta che non consente di prendere taxi per strada, permettendogli di bivaccare alle fermate in attesa del prossimo cliente. La mattina, ad esempio, la città impazzisce per il traffico ed i tassisti chiacchierano amabilmente alle fermate con tutti i loro veicoli ammassati alla benemmeglio. Solo a Roma si è costretti a sistemare decine di auto in sosta a piazza del Popolo, piazza di Spagna, piazza Mignanelli, Largo Argentina, solo per far bivaccare i tassisti che tanto si fanno due o tre corse al giorno e alzano sempre un signor stipendio.
Nel resto del mondo i tassisti stanno per strada a portare le persone ed a fornire un servizio pubblico.
Fino a che a Roma non si sbloccherà questo elemento indispensabile del TPL non sarà possibile costringere i romani a fare a meno del mezzo privato.

Anonimo ha detto...

ahahahahah...e te pareva che non se scatenava la combriccola dei tassinari??...proprio come gli ultras, uguali... e c'hanno pure il coraggio di dire che il problema di Roma è questa pagina e chi la segue....ahahahahah....vi sta bene, tenetevi i mafiosi, quelli vi stanno bene vero? ...ce stà aaaa crisi...si, come no? ....ahahahahahaha....

Anonimo ha detto...

ROMA CAPITALE DELL'ABUSIVISMO hanno scritto alcuni sulla macchina. Con la scusa del "Don't take an illegal taxi. Take a white regular taxi" hanno adesivato tutto il centro, imbecilli.
Qui si contrasta l'abusivismo con altro abusivismo, le risate :)

Anonimo ha detto...

"Je dovemo menà?" sto problema non se lo pongono con quelli di Uber vero?

Anonimo ha detto...

Roma fa schifo.... hai pubblicato la piu' indegna e sporca MENZOGNA che potevi fare e ti beccherai una denuncia per diffamazione !! Quelli fotografati all'interno dell'aeroporto sono gli NCC che si 'battono' le corse all'interno dell'aeroporto di Fiumicino. I tassisti che tu citi, stanno fuori e da regolamento neanche possono entrare nel Terminal e debbono stare vicino all'auto. I tassiti hanno (a loro spese) un servizio 'taxi service) per informare e aiutare i clienti che escono a non cadere nel tranello degli NCC, ma il servizio è espletato fuori dal Terminal. Roma non fa schifo sei tu a fare schifo !!!

Anonimo ha detto...

Meno male che c'è il car sharing, sarebbe interessante sapere quanti ricavi sta già erodendo alla lobby tassinara, cari tassisti romani, ve la dico tutta, il vostro futuro è assai fosco
E non dispiace a nessuno

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente con chi attribuisce la responsabilità principale del "disastro abusivi" all'inerzia delle Forze dell'Ordine. Basterebbe intervenire chiedendo semplicemente i documenti a chi si aggira per aeroporti e stazioni proponendo taxitaxitaxi; ovviamente il controllo dell'identità dovrebbe essere approfondito e potrebbe quindi richiedere qualche ora di trattenimento negli uffici, come accade a chiunque sia, per esempio, fermato in occasione di manifestazioni di piazza. Niente di più e niente di meno. Un'azione del genere portata avanti con costanza stroncherebbe il fenomeno in pochissimo tempo. E non si venisse a dire che "mancano gli uomini", perché gli agenti che passano le giornate a far niente sono migliaia e non è che per chiedere un documento e accompagnare una persona in ufficio servano specialisti che sarebbero distratti da compiti più importanti...

Anonimo ha detto...

Dopo. Le 23 il terminal 3 arrivi diventa una giungla ci sn. Piu abusivi che regolari con appeso al collo (pur di far vedere un qualsiasi tesserino x ingannare i turisti) perfino una semplice tessera sanitaria e l.importo. per arrivare a roma parte da €70.… altri al collo uno stupido tesserino con scritto taxy giallo e rosso chiaramente casareccio! E uno schifo cge tutti sanno e nessuno fa niente. I "cugini tassisti" sono pronti ad entrare in guerra x le liberalizzaziine ma contro questi elementi nessuno fa niente… basta che guardano se gli ncc hanno licenze di roma oppure no… xo di chi nn ha alcun tipo di licenza nn ci si preoccupa! Svegliaaaa! Un ncc

Anonimo ha detto...

Parli di pavid, conigi e cagasotto, ma tu cosa sei non una merda che diffama tutti e tutto senza metterci la faccia. Sei un vile del cazzo che probabilmente è in qualche Istituzione che si è creata uno spazio per fare del male a chi non si pieha. Sei una merda ricordalo e se fossi meno 'CONIGLIO' E sopratutto VIGLIACCO, ti faresti riconoscere

Anonimo ha detto...

8.44 AM, condivido in toto il tuo commento! RfS sta facendo del male a Roma in tutti i sensi, in modo sottile sta facendo danni invece di migliorie!
Boicottato RfS!
Roberto

Anonimo ha detto...

Articolo VERGOGNOSO! Prima di scrivere una "comunicazione" del genere, informatavi dei fatti! La stessa cosa vale per le vostre risposte. Una massa di ignorante da premiare soltanto con una denuncia. E per l'imbecille che scrive che ormai sta finendo il lavoro del tassista e non dispiace a nessuno, complimenti! Le famiglie che vivono con questo lavoro non pensano cosi, anzi senza questo lavoro, svolta onestamente, senza rubare e mettendo in buona luce questa città in degrado portando turisti in giro per il centro, parlandogli in inglese sarebbero rovinati! Con questi post, invece di aiutare a migliorare la situazione, la peggiorate grazie alla vostra IGNORANZA. Siete una vergogna!

Anonimo ha detto...

Questo schifo di tassinari abusivi, assieme agli zingari di merda, devono morire male.

Al rogo gli zingari, W IL DUCE!

Anonimo ha detto...

E' proprio per il commento qui sopra che RFS deve chiudere i battenti.

Non fate altro che istigare violenza e razzismo e, seppur andate contro partiti di estrema destra, siete in realtà fascisti della peggior specie.

Denunciate il blog alla polizia postale come ho già fatto io. Questo blog fascista che inneggia a Mussolini va chiuso per sempre!

Anonimo ha detto...

Prima di parlare di tassisti,impara la differenza tra la parola tassista con quella di abusivo e abbi rispetto per chi lavora onestamente cercando di capire veramente quale sia il vero problema,la mancanza di regole dure che non tutelano chi ogni giorno deve combattere a suo modo co sto schifo

Anonimo ha detto...

Il leonardo da vinci e' gestito esclusivamente da mafiosi.
Non una sola regola e' rispettata all interno dell aeroporto.
Niente e' a norma e tra ladri e corrotti si perde facilmente il conto.
E' uno schifo,e con la scusa della zona sensiile e della privacy nessuno puo' fare riprese,ma basta lavorarci un giorno per vedere lo schifo che ce.
Ma come al solito non se ne parla mai perche i problemi so altri..

Anonimo ha detto...

SUCA COGLIONE

Anonimo ha detto...

E' vero quanto commentato sopra, RfS divide ma non unisce - fomentare ma non placa - istiga ma non propone - denigra ma senza proposte fattibili - confronta ma solo per denigrare - strumentalizza senza rispetto anche eventi piu' spiacevoli - sciacalla su situazioni familiari disastrose - violenta psicologicamente la mente dei lettori - sponsorizza la volgarita' - viola la privacy di tutti - altro altro altro.
Rifiutiamo ci di seguire RfS, ci sta drogando con le sue frustrazioni che stanno danneggiando Roma.
Boicotto anche io, RfS mi sta solo danneggiando in qualita' di cittadina di Roma.
Carmen

Anonimo ha detto...

Thanno cotto nonna e'??
Solo con un po di sana violenza si esce da sta situazione!!
Il razzismo,quando sei invaso e allo stesso tempo abbandonato dalle istituzioni e' naturale

Anonimo ha detto...

Non vi obliga nessuno a seguire il sito!!
Er cervello vostro va boicottato: buonisti froci del cazzo che acora prendono le parti a zingari e feccia simile.

CARLOP ha detto...

Sicuramente è un fenomeno che andrebbe contrastato, ma parlare di aggressioni è fuori luogo. Viaggio spesso per lavoro e per piacere, li vedo ovunque (A milano il fenomeno mi sembra maggiore) ma non ho assistito mai a scene di aggressioni o pressioni oltre il limite.

Anonimo ha detto...

Avete cancellato per la seconda volta il commento che invitava a boicottare RfS.
RfS non sei credibile cerchi di pilotare le conversazioni a tuo piacimento!
chi l'avesse pubblicato lo ripubblichi!

Anonimo ha detto...

Da un po' di tempo a questa parte i commenti sono perlopiù contrari a qualsiasi cosa di cui l'articolo parli.

Questo è un bene, vuol dire che le varie mafie che gestiscono la città cominciano ad avere paura e sguinzagliano i troll in servizio permanente effettivo, cioè gente che vive prendendosi lo stipendio da qualche "associazione", sindacato, partito o direttamente dalla questura.

Alcuni troll sono apertamente razzisti, il loro scopo è quello di screditare la sezione commenti in quanto tale. Altri troll invece si esprimono con linguaggio pseduo-educato (in realtà dicono un mare di cazzate tipo "rfs violenta la mente dei lettori") perché il loro scopo è quello di fare identificare i lettori più colti con il loro pensiero. Poi ci sono i membri della mafietta di turno (in questo caso tassinari e NCC, in altri casi tifosi, okkupanti, negozianti ecc.) che vengono qui attirati dagli insulti verso la loro categoria, ma hanno il cervello talemnte piccolo da non capire che gli insulti sono messi lì apposta per farli accorrere a sbraitare. Poi ci sono le "persone normali" che quando vedono sta merda di commenti evitano di buttarcisi dentro. Perciò sembrano essere in numero inferiore.

RFS avanti così! Questi sono numerosi solo nei commenti al blog, in città rappresentano la minoranza e stanno cominciando a stringere il culo.

Anonimo ha detto...

Rieccolo per la 3 volta.
a Roma l'unica cosa sbagliata è questo blog e la relativa pagina facebook, ci sta facendo passare davanti al mondo intero come un popolo di merda.

ormai si sta creando una psicosi lui contro tutti, quattro balordi che gli vanno dietro quando gli conviene e noi che cerchiamo di salvare la faccia di Roma.

dovremmo boicottare tutti queste pagine schifose ma probabilmente ci siamo così incalliti a stare a commentaere che, come drogati, non riusciamo più a farne a meno.

in queste pagine si denota mancanza verso di tutti, grandi e piccini, si denota sciacallaggio si denota mancanza di moralità si denota quanto di più peggio esista ma il tutto è offuscato dal bisogno, in questo periodo di crisi generale e non solo di Roma, di ognuno di noi di qualcosa che ci aiuti ad uscire dalla crisi generale che sta attraversando l'Italia.

il punto di forza di questo blog che ha scovato la debolezza degli italiani che sono insoddisfatti della realtà che li sta mandando verso un precipizio e per tale motivo gli andiamo dietro pensando in un'alternativa risolutiva alla nostra crisi.

cittadini rendetevi conto che Roma fa Schifo non è l'alternativa al mondo migliore ma vi sta affossando sempre più e quei valori indispensabili per una vita migliore non ve li sta proponendo anzi ci sta dividendo sempre più esaltando immoralità sciacallaggio ruffianesimo divisione ribellione fomentazione istigazione violazione della privacy strumentalizzazione violenza e quanto più brutto ci sia.
svegliamoci boicottiamo Roma FA Schifo!

Anonimo ha detto...

I primi a fare racket sono proprio loro i tassisti. ... fanno business Co ste licenze il comune di Roma ja date gratis e loro dopo 5 anni di affitto a 1000 euro al mese se la rivedono a 130.000/150.000 e poi stanno sempre a piangere il morto che cianno a casa....in pratica dopo 5 a sta a casa piano circa 200.000 euro e belli mia so 40.000 l anno .... grazie al comune di Roma. .... p.s. I 1000 al mese per l affitto e pure quelli dopo so tutti a nero.... poi quando li intervistano ne fa na lira nn se lavora tt colpa dell altri.... se nn c'è lavori sennò se lavora ma come che costa tutti si soldi e che su 7500 licenze se le vendono in due??? Meditate gente meditate.....

Anonimo ha detto...

I tassisti sono stupidi o lo sono soltanto i tassisti che commentano su questo blog? Spero la seconda. Questo blog è a favore dei tassisti regolari, contro ogni sorta di abusivismo zingaresco romano, e loro si arrabbiano contro il blog? I tassisti onesti e regolari dovrebbero essere i primi ad inneggiare a questo blog.

Anonimo ha detto...

Vuoi saperlo? Quasi niente

Anonimo ha detto...

W UBER!!!

Anonimo ha detto...

Tu madre

PXT ha detto...

A parte la polizia, basterebbe indicare a chiare lettere di non tener conto degli abusivi, rendendo riconoscibili tutti gli altri, con apposite divise e/o percorsi da seguire fino alle vetture (Barcellona l'avete mai vista?). Gli NCC, quando regolari e regolamentati, sono una valida e legale alternativa, ma -che io sappia- vanno prenotati prima. Senza contare che basterebbe aumentare SIGNIFICATIVAMENTE le corse dei treni SIA per Termini SIA per le altre stazioni. Una città europea degna di tale nome dovrebbe avere come minimo un treno ogni quarto d'ora. Provate Londra e poi mi dite. È chiaro che finché niente viene regolamentato con dei criteri seri e lungimiranti tutto resta nel caos più totale e chi ne subisce le conseguenze sono i cittadini e i lavoratori onesti (e ce ne sono tanti, tra NCC e tassisti: chiedetevi piuttosto quale sia il netto percepito per le 48/50 che si pagano a chi guida). Lungi da me difendere nessuno, non conosco nemmeno un tassista o un NCC, ma posso immaginare quanto sia difficile cercare di essere onesti in una terra di nessuno quale Roma. O l'Italia intera.
Al solito, quando si chiede aiuto, l'unica cosa che tutti sanno fare abilmente è lo scaricabarile.

Anonimo ha detto...

Ma prima di parlare perche non ti documenti? Io posso affittare ovunque anche una corsa al volo...a bivaccare ci stai tu! Pensi che stare fermi ore in macchina si bello senza alzare due lire per mangiare? Se i parcheggi sono pieni e perche non c e lavoro

Anonimo ha detto...

Schiena dritta Tassisti! Imparate ad essere uomini. Vi comportate come pecore che hanno paura di protestare contro gli abusivi altrimenti quelli vi fanno la bua. E' facile fregare i piccoli turisti giapponesi ma poi quando gli abusivi vi rubano soldi e lavoro, voi tutti zitti. Nessun corteo, nessuna protesta nei confronti del Comune che non manda i vigili. Siete delle larve senza spina dorsale, dei mezzi uomini.

Anonimo ha detto...

Segnalate le truffe: roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_ottobre_13/tassisti-abusivi-inchiesta-crispino-1901807761891.shtml

Anonimo ha detto...

Macche' tu fia tu moglie e tu sorella. 3 gran puttane

Roma fa Schifo ha detto...

QUESTO IL TONO DELLE MAIL CHE CI STANNO ARRIVANDO:

Buongiorno, relativamente all'articolo sui presunti tassisti nei terminal di Fiumicino, vorrei avere lumi riguardo le accuse diffamatorie ed i relativi insulti, in quanto in primis trattasi non di tassisti ma di noleggiatori abusivi.
Relativamente alla risposta data, alla mancata risposta o alla mancata rettifica dell'articolo, tramite organizzazione sindacale movimento di categoria che rappresento, adiremo le vie legali sporgendo denuncia alle autorità competenti e relativa querela agli amministratori.
In attesa di leggerVi, invio cordiali saluti.

QUESTO IL TONO DELLE NOSTRE RISPOSTE

Caro, ******, il fatto che tu non capisca che l'articolo è totalmente A FAVORE del servizio taxi non ti consente di minacciare querele a vanvera eh. Forse potresti rileggerlo con calma e poi ne riparliamo volentieri: si tratta di un articolo che dice ai tassisti "svegliatevi e reagite contro l'abusivismo"

Comunque se ci dici dove sta la diffamazione, ti spieghiamo. Idem per gli insulti.

Resta da capire perché le vie legali le adite contro i cittadini e i blog che vi sollecitano e vi supportano e non contro i mafiosi che vi rubano il lavoro. Bravi...

Anonimo ha detto...

E coosì truffano romani e turisti
Taxi abusivi, ecco come fregano turisti e romani

Anonimo ha detto...

Car sharing, biciclette, metro (quando ci saranno quelle che servono) e bus. Questo deve essere il perno della mobilità romana, con la metro che dovrebbe essere al primo posto.

Le vetture private devono essere sempre più scoraggiate, come accde in molte altre città.

I taxi possono essere un'ottima soluzione, ma devono essere radicalmente diversi. Devono adeguarsi allo stile europeo, serio, assolutamente attento all'onestà. Il passeggero non deve MAI essere fregato o sentirsi preso in giro.

Se il probelma dell'abusivismo c'è (e c'è, perché lo dicono gli stessi tassisti), l'unica soluzione è che i tassisti regolari coinvolgano le istituzioni e i giornali per spingere le forze dell'ordine a intervenire.

Tutte queste altre discussioni sono ridicole e inutili.

Anonimo ha detto...

Roma, Roma UBER alle

Non preoccupatevi tra poco la tecnologia vi fara' scomparire tutti, abusivi e non !!!!!

Anonimo ha detto...

Gli idioti come te sono il problema di roma!
Boicottati il cervello!

Anonimo ha detto...

10.57 AM di rfs, ti avevo risposto ma i tuoi amici o tu stesso continui a cancellare i commenti.
non fate paura a nessuno ne sul blog e ne per strada.
sul blog prendete schiaffi in continuazione e per strada li evitate perche' fotografate di nascosto.
anche il tuo commento e' dimostrazione di violenza psicologica di convincimento.
per strada non sanno neanche chi siete e quando parliamo di voi chi ci ascolta ride o dice " ma non saranno di Roma oppure meno male che amano Roma distruggendo la agli occhi di tutti"
Non siete nessuno!
Siete la vergogna di Roma.

Anonimo ha detto...

In attesa dell'estensione del carsharing fino agli aeroporti della capitale si può utilizzare UBER, NCC e TAXI, in poche parole: concorrenza!!!
Non vedo proprio il motivo di utilizzare le auto degli abusivi, a meno di essere un turista sprovveduto... Logicamente mi auguro che le forze dell'ordine intensifichino i controlli per eliminare questa piaga e tutelare turisti e non.

Anonimo ha detto...

@ottobre 28, 2014 11:50 AM

Sei il troll di categoria 3, cioè il troll toccato in quanto facente parte della mafietta di turno (tassinaro o NCC in questo caso).

Non ti biasimo, il tuo livello culturale ti impedisce di capire cosa si dice qui. Sei lì che scrivi dal cellulare in attesa di qualche cliente da spennare, solo per difendere la categoria di cui fai parte. Non riesci a capire che RFS ti insulta per farti venire qui a sbraitare, per fare vedere a tutti con chi si ha a che fare quando si prende un taxi a Roma. Caschi con tutte le scarpe nella provocazione e ti riveli per il subumano che sei. Su FB i tuoi colleghi dicono cose allucinanti ai possibili clienti ("sur taxi nun te volemo che dopo dovemo da disinfestà"). Gente come te in un tessuto sociale sano sarebbe calciata a calci in culo dal posto di lavoro. Invece tu ti senti imprenditore (de sto cazzo, però) dall'alto della tua licenza taxi, senza la quale saresti probabilmente a fare il manovale, il criminale o a chiedere l'elemosina. Proprio non ci arrivi. D'altra parte fai il tassinaro mica insegni a Harvard.

Anonimo ha detto...

Leggendo la notizia dell'ulteriore aumento dell'abbonamento annuale e la riduzione delle corse non è che c'è tanto da essere ottimisti sul servizio di trasporto pubblico.
Alemanno ha iniziato e Marino sta finendo l'opera.

Anonimo ha detto...

Uber uber alles

Anonimo ha detto...

L'italia che affonda esistono regole esistonoLEGGI che NESSUNO vuole fare RISPETTARE............L'italia che affonda si vede anche da cio'saluti da una povera tassista romana

Patrizio ha detto...

Disclaimer un par di palle.

A favore dei tassisti un par di palle.

Stavolta la denuncia è pienamente meritata. Dare del coniglio a migliaia di persone perchè non fanno il lavoro delle forze dell'ordine e degli organi preposti è una ingiuria bella e buona. E spero che tu ne paghi le conseguenze. I toni che usi ti stanno totalmente screditando. alle volte sei più ignorante della massa, e sei talmente presuntuoso da non informarti. stai bene così.

Anonimo ha detto...

Da tassista onesto mi vedrò costretto a denunciare l'articolo a chi di dovere.

Cancellatelo oppure ne subirete le conseguenze.

Anonimo ha detto...

Fantastico il disclaimer che dice che è a favore dei tassisti, inserendo però nel titolo "tassinari conigli"... ma fatemi il piacere... e NO, io non sono un tassista, e penso nemmeno molti che vi hanno criticato, se scrivete una stronzata non c'è bisogno di essere parte della categoria lesa per prenderne le difese eh

sam ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

che schifo di articolo contro i tassisti
AHHOOOO ma ce fate? RFS è veramente pessimo
io sto a lavorà tutto il giorno , mi faccio un *** e poi vedo articoli contro di me, contro la mia situazione OOOOH non nunc'avete niente da fa?
NOI TASSISTI SIAMO SEMPRE SOTTO ATTACCO PER LE CONTINUE LAMENTELE ANCHE SE NON SONO NEANCHE REALI

Anonimo ha detto...

Offensivo indipendentemente da tutto, ma per RfS il rispetto ( degrado morale ) riguarda solo gli altri. Non sono un tassista ma se lo fossi mi sentirei parte lesa moralmente ( eventualmente anche per altro ) e querele rei RfS!
*Disclaimer per la schiacciante maggioranza dei tassisti (regolari) che non ha sufficiente materia grigia per arrivarci: questo articolo è a favore del servizio taxi, questo blog - da sempre contrario all'utilizzo del mezzo privato - considera i taxi uno strumento strategico e centrale per la mobilità urbana. Purtroppo bisogna avvisarvi perché non lo capite!

bat21 ha detto...

Da fan di Roma fa schifo qui devo dire che avete toppato nei toni. Tutta questa acrimonia era da rovesciare sulle inerti forze dell' ordine. I tassisti sono vittime(siamo d'accordo con le loro colpe...).

Anonimo ha detto...

Io dico solo una cosa...

Taxi regolare:

Lungotevere Gianicolense -> Via Teatro della valle: Km 1.1 - Tempo percorrenza 4 minuti - IMPORTO RICHIESTO : 8.60 EURO

Via Teatro della valle -> Lungotevere Gianicolense : Km 1.7 - Tempo percorrenza 6 minuti - IMPORTO RICHIESTO : 9.40 EURO

Vi sembrano prezzi che permettono di prendere un TAXI?

Barcellona: Aeroporto -> Albergo : KM 24 - Tempo percorrenza 25 minuti - Importo 12.90 EURO.

E' insindacabile che non è compito dei tassisti difendersi dall'abusivismo, ma passatevi 'na mano sulla coscienza e ditemi se questi so prezzi ragionevoli...

Io userei il taxi spessissimo come ho fatto in molte città europee... ma se per fare 1 km me deve costa' 10 euro...

Anonimo ha detto...

2.01 Pm, giusta osservazione! L'atteggiamento di rfs e' quello tipico di chi provoca e poi quando si avvicinano le conseguenze se la fa nelle mutande!

Anonimo ha detto...

I tassisti regolari si devono sostituire alla giustizia ?
Assurdo!
Questa e' istigazione a fare i giustizieri!
Ma vi siete proprio bevuti il cervello.

Anonimo ha detto...

Disclaimer di RfS offensivo indipendentemente da tutto, ma per RfS il rispetto ( degrado morale ) riguarda solo gli altri. Non sono un tassista ma se lo fossi mi sentirei parte lesa moralmente ( eventualmente anche per altro ) e querelerei RfS!
*Disclaimer per la schiacciante maggioranza dei tassisti (regolari) che non ha sufficiente materia grigia per arrivarci: questo articolo è a favore del servizio taxi, questo blog - da sempre contrario all'utilizzo del mezzo privato - considera i taxi uno strumento strategico e centrale per la mobilità urbana. Purtroppo bisogna avvisarvi perché non lo capite!

Anonimo ha detto...

Finalmente parla una persona che ha preso il taxi. Però permettimi di dirti che sei stata così preciso/a ma hai dimenticato di dire se il taxi l'hai chiamato o preso al volo o se l'hai chiamato, se lo hai trovato lì o l'hai dovuto aspettare. Se lo hai preso al volo per fare quella distanza in quel tempo non sarebbe venuto più di 6€ nel primo caso, e 7.50 nel secondo. Se invece c'era traffico e siccome in quel tragitto si beccano dai 4 ai 7 semafori, forse ci hai messo un pò di più del tempo indicato. Magari hai esagerato !!!! Come hai esagerato(per difetto)nel caso dei taxi di Barcellona. Io a luglio aeroporto albergo 24 km circa ho pagato 32 €.

Anonimo ha detto...

Le tariffe vengono decise dal comune insieme all'associazioni dei consumatori. Non dai tassisti. Prima di parlare di coscienza, parla della coscienza di chi ha offeso e provocato finora e chiediti di quei 9.40 quant'è il guadagno del tassista. Se ti interessa sapere tutte le spese che ci sono al prossimo commento ti lascio il numero di cellulare e ti spiego tutto e ti invio tutti i pagamenti che faccio durante l'anno

Anonimo ha detto...

E magicamente aumentano le tariffe dei mezzi pubblici
Il Messaggero.it -Atac, tagli alle linee e aumenti del 10% per gli abbonamenti

Anonimo ha detto...

Anche io fan di RfS, e anche io disapprovo l’attacco ai tassisti (che peraltro detesto).

Per come e’ strutturato l’articolo stiamo qui a litigare con i tassisti, mentre dovremmo prendercela con le forze dell’ordine che non fanno niente contro questi tre coatti.

Sbarcando a Fiumicino il primo incontro di uno straniero con l’Italia e’ la guardia al controllo passaporti, che sta chattando al cellulare e non ti guarda neanche in faccia. Non mi e’ mai successo in nessun altro paese, a Roma due volte. A fianco altri cinque che ridono sguaiatamente fra loro mentre centinaia di cinesi sono in fila per l’unico sportello non-UE. Roba che nemmeno nel sudamerica di trent’anni fa.

Anonimo ha detto...

I tassisti regolari hanno poco da lamentarsi. La loro categoria da decenni vive alle spalle della città, godendo di tariffe esagerate, impunità su tutti gli abusi e fancazzismo generalizzato. E' naturale che nessuno solidarizzi con loro e che anzi tutti i romani si augurino che ben presto vengano soppiantati da Uber, Amadeus o chissà quale altra diavoleria.
Ve lo siete cercato e ben vi sta!

bat21 ha detto...

Pienamente d'accordo 15:55

Anonimo ha detto...

http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/ROMA/584075

Antonio Privitera ha detto...

Non si chiede ai tassisti di fare il lavoro delle forze dell'ordine ma le associazioni che minacciano scioperi quando si parla di liberalizzazioni sono stranamente molto troppo silenziose quando si parla di abusivismo Perché non hanno mai organizzato una protesta contro gli abusivi?

bat21 ha detto...

Si questo e' verissimo, ma questo non toglie che rimangono vittime di un sistema che non funziona; Di conseguenza per quanto delle critiche e' giusto farle ai tassisti la maggiore vis polemica dovrebbe essere rivolta alle forze dell ordine, non trovi? Qui secondo me rfs ha toppato

Anonimo ha detto...

Come mai la categoria ha fatto mesi fa un ricorso al tar contro la decisione de lcomune di emettere a fine corsa degli scontrini(non fiscali).sarebbe stata un ottima garanzia contro furbetti e abusivi no?

Anonimo ha detto...

categoria ignobile e indegna destinata a scomparire quando avranno preso piede anche da noi i vari uber blablacar car shering ecc ecc.
rimane che sono dei vergognosi bottegai capaci di pensare solo agli affaracci loro, se solo me ricordo la rivoluzione inscenata quando veltroni voleva rilasciare qualche altra licenza.
io non ho MAI preso un taxi a roma a MAI lo prenderò. vergona!!

Anonimo ha detto...

1km = 1,1 €
dimmi tu come hak fatto a pagare 8,6
Il tassametro parte da 3 €
l hai chiamato ma questo non lo dici

Anonimo ha detto...

Sono un tassista di 25 anni, ho acquistato la licenza 2 anni fa, pagandola 120.000€ e chiedendo 100.000€ di mutuo. Premesso che considero sbagliato il fatto di dover acquistare la licenza, in quanto ritengo che la licenza dovrebbe essere riconsegnata al comune al raggiungimento della pensione e riassegnata attraverso graduatoria, in modo da garantire un ricambio generazionale a costo 0!senza contare poi che non dover sostenere un costo del genere comporterebbe ovviamente un tassametro a tariffe ben più leggere per il cliente... Quello che non sapete, è che secondo la legge il trasferimento di una licenza taxi dovrebbe avvenire a titolo gratuito, ma poi interviene l'agenzia delle entrate la quale dice che per loro ogni attività commerciale ha un valore minimo di 136.000€ e che quindi, devi versare alle loro casse il 30% di questa somma, a prescindere da quanto spendi per l'attività che rilevi. 30% diviso in: 27% per chi cede e 3% per chi rileva. Fatevi due conti di quanto realmente rimane a colui che cede. Il problema è in partenza quindi, dato che sebbene il trasferimento dovrebbe essere gratuito, l'AdE (quindi lo Stato) si mette in tasca circa 36.000€ a trasferimento!
Ciò detto, per quanto riguarda l'articolo, concordo con chi dice che sono sbagliati i toni e anche qualche appellativo usato, purtroppo quello che non si sa è che le associazioni di categoria insieme ai vari sindacati, segnalano e denunciano continuamente la situazione (visibile agli occhi di tutti) inerente gli aeroporti di Roma e delle Stazioni. Quello che fortunatamente molti di voi hanno capito, è che c'è un totale disinteresse da parte delle autorità.
A chi dice che dovremmo essere noi a reagire contro questa massa di abusivi, rispondo semplicemente: siamo in Italia! Voglio dire, se un giorno preso dalla rabbia dei continui sopprusi dei vari abusivi, reagissi venendo alle mani con l'abusivo di turno..forse le forze dell'ordine interverrebbero, portanto me in questura per aggressione e beccandomi una bella denuncia!!! Questo perché, lo Stato sa chi sono, perché come ogni onesto cittadino pago le tasse e denuncio tutto ciò che possiedo..a differenza dell'abusivo che risulta nella maggior parte dei casi un nulla tenente...Sfido chiunque con un mutuo sulle spalle, l'affitto di casa e un figlio in arrivo a rischiare una denuncia per fare quello che non fanno le istituzioni!!
Ritornando ai toni ed ai termini dell'articolo e delle conseguenti risposte, non siate così pregiudizievoli, perché se è vero che tanti colleghi non sono dei santi, va detto che la quasi totalità dei tassisti è gente per bene e che fa un lavoro umile come tanti, con tutte le fatiche ce comporta il periodo in cui tutti ci troviamo. Sembra una frase fatta, ma le mele marce sono dappertutto, pensate ad un meccanico che per cambiare una lampadina vi sfila magari 40€, alle frutterie con le bilance starate, pagate 1kg di mele e a casa pesano invece 600g....ripeto,in ogni settore c'è il lavoratore onesto e il "furbo"..non giudicate a priori!
Allo staff di Rfs dico di essere più educato nei commenti ed i contenuti, denunciare tutti i disservizi e sopprusi che quotidianamente noi cittadini Romani subiamo significa aiutare parecchio la città e chi ci vive, ma non facciamo diventare queste denunce ua gabbia da tutti contro tutti...

Anonimo ha detto...

Ho incontrato tassisti onesti e tassisti disonesti e, come succede per tutte le categorie, ci sono i "buoni" e i "cattivi". Però l'articolo , seppur corredato da una patetica scusa alla fine per calmare gli animi mi sembra davvero fuori luogo. Tassisti conigli ? Pavidi ? Per bloccare i disonesti ci sono le forze dell'ordine, paghiamo le tasse per questo. E poi voi di rfs siete contro il traffico privato ? ahahah, ma se a Roma stanno togliendo una marea di linee, la metro è al collasso e i treni regionali sono un carro bestiame e, udite udite, atac sta aumentando il costo dei biglietti/abbonamenti .... Ma dove vivete ! Ma usate la testa prima di scrivere ?

ETTORE MUTI ha detto...

@ ANONIMO TASSISTA DI 25 ANNI 8.01:
Se tutti i tuoi colleghi si ponessero come te, il mondo sarebbe migliore e la categoria non continuamente screditata.
Io non ho assolutamente nulla di aprioristico contro i tassisti, ma i continui riscontri "sul campo" certamente non aiutano.
E' verissimo che tanti tassisti sono onesti, ci mancherebbe altro, ma credo che sia una categoria che al suo interno ha troppi soggetti degni di censura partendo dagli aspetti "meno gravi" come una coatteria ed una sciatteria di fondo per arrivare a quelli di livello penale, come i tentativi di truffa o le aggressioni ai terzi come gli autisti di Uber.
Purtroppo dovreste mettervi in testa che la gente, gli utenti, vogliono, come ovvio, "il meglio".
se devo comprare delle arance vado dal fruttivendolo che è cortese e mi offre un buon prodotto ad un buon prezzo.
se Uber o un NCC (in regola sia chiaro) mi offre un servizio 100 volte superiore a quello di un tassista, con trasparenza e senza tensioni o tentativi truffaldini, io scelgo Uber.
Se me lo offre un tassista, scelgo il tassista.
Dovreste essere voi i primi a cacciare a calci in culo le mele marce che vi screditano, ma mi rendo conto che spesso questi ultimi sono anche i più banditi e quindi quelli onesti abbozzano, con danni per tutta la categoria...

Anonimo ha detto...

Caro Ettore Mutti, sono convintissimo anche io che se tutti i colleghi fossero già semplicemente più educati e gentili tutti ci vedrebbero già meglio! A me dispiace tanto quando leggo o sento di clienti inc****ti per colpa di un tassista "furbo" che ha provato a fregarli..perché giustamente la volta successiva prenderanno il taxi con diffidenza..io faccio il possibile per spiegare ai clienti, quando sono a bordo, come evitare di essere derubati...purtroppo come si dice "l'antifurto l'ha inventato il ladro!", nel senso che loro sono sempre dippiù e se ne inventano sempre dippiù!!! Come ho già detto, l'unica arma a nostra disposizione è la denuncia e la continua segnalazione alle forze dell'ordine, ma se loro non alzano un dito non sappiamo cosa fare..siamo per forza costretti a subire!!
Sul discorso di scegliere il meglio sono pienamente d'accordo con te...ovvio che chiunque è libero di muoversi come meglio crede, il problema dei tassisti verso UBER è ben diverso, ed ora cerco di spiegarlo:
Io ho acquistato una licenza pubblica di taxi per poter operare all' interno del comune di Roma senza restrizioni, se non legate al proprio turno di servizio; ciò significa che durante il mio turno posso liberamente trasportare i clienti dal punto A al punto B, sia che salgano dal posteggio sia che mi fermano al volo sia che chiamano radio taxi.
UBER sfrutta le vetture n.c.c. diventando a tutti gli effetti la loro centrale radio, la differenza sta nel fatto che le vetture n.c.c. deve effettuare il srrvizio partendo da rimessa e ritornandoci alla fine del servizio del singolo cliente; ora mi spiega come sia possibile che un n.c.c. di venezia la viene a prendere a S.Giovanni per portarla dove vuole per poi tornare a Venezia allo stesso prezzo di un taxi? Considerando che farebbe più di 1000km in tutto come può costare come un taxi? Semplice, perché le vetture n.c.c. degli altri comuni risiedono stabilmente a Roma, nelle loro rimesse non ci sono e non ci daranno mai!!! Secondo lei perche una licenza n.c.c. di un comune di fuori Roma costa circa 25-30.000€ e una licenza taxi ne costa 120.000-125.000€? Proprio xke gli n.c.c. hanno questa limitazione che nessuno rispetta e nessuno controlla.
Inoltre UBER ha sede legale in Olanda, quindi non paga un centesimo di tasse qui in Italia.
I problemi di uber sono questi, ma la cattiva informazione non mette in luce questi aspetti...
Poi è ovvio che ognuno è libero il mezzo chr vuole!

Patrizio ha detto...

Ettore Muti potresti articolare meglio il concetto di cacciare a calci in culo? No perchè qui forse pensate che si possa cacciare un tassista dalla categoria come tu scarteresti una mala ammaccata da un cesto...non funziona proprio così eh? E' come se dicessi a tutti i negozianti di una strada di cacciare un altro negoziante perchè è disonesto. Come diavolo potrebbero fare secondo te?

Patrizio ha detto...

Anonimo ottobre 28, 2014 6:28 PM
"Come mai la categoria ha fatto mesi fa un ricorso al tar contro la decisione de lcomune di emettere a fine corsa degli scontrini(non fiscali).sarebbe stata un ottima garanzia contro furbetti e abusivi no?"


Già perchè secondo te gli abusivi lavorano col tassametro eh? Certo certo....

bat21 ha detto...

Oddio parli del diavolo http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/ROMA/984283
Saluti

Anonimo ha detto...

Qualcuno ancora non ha capito ( o fa finta di non capire ) che Aeroporti di Roma possiede spazi all'interno del terminal affittati a societa' o cooperative che a loro volta subaffittano....

Patrizio ha detto...

Bat21 nessuno nega che ci siano delle mele marce nella categoria, in questo articolo si parla d'altro.Del fatto che secondo rfs i tassisti dovrebbero sostituirsi alle forze dell'ordine.

Proteste ne sono state fatte negli anni questa è del 2009 http://roma.repubblica.it/dettaglio/tassisti-in-autogestione-basta-con-le-gabelle/1790457
e se cerchi in internet ce ne sono altre.

L'altro Ieri alla stazione Termini c'erano i colleghi con i fratini arancioni che hanno tenuto lontani gli abusivi per tutto il giorno. Più di questo che dovemo fa? io giustizieri de noantri?

Ah e intanto http://www.romatoday.it/cronaca/tassista-accoltellato-via-tiburtina-rebibbia.html

Roma fa Schifo ha detto...

No Patrizio, in questo articolo si chiede perché i tassisti bloccano Roma per le cazzate e gli autolesionisti privilegi corporativi e non bloccano la città per sconfiggere camorre e abusivismi. Questo si chiede. La risposta non è arrivata ancora nonostante gli ottanta commenti.

bat21 ha detto...

Oddio era solo un link legato indirettamente alla questione viste anche le critiche che vi hanno fatto molti utenti. Nello specifico del post benché rfs abbia ragione a chiedervi conto del fatto che fate rivolte per tutto tranne per queste cose, sono convinto che il target primario su cui orientare gli strali debbano essere le forze dell'ordine che non fanno quello che dovrebbero.

Anonimo ha detto...

L'Italia il bel paese e Roma la sua capitale,la città d'arte, la città che ha inventato l' art.21 "ROMA CAPITALE DELL'ABUSIVISMO" tanto pubblicizzato dalle macchine bianche con la scritta "You don't take a irregular taxi but you take a regular white taxi, sta diventando sempre piu anche la città della continua disinformazione, del vilipendio e delle calunnie.
Tutti hanno diritto di pensiero ma il redattore dell'articolo in aeroporto sbraitava e vomitava le stesse calunnie, che poi ha riportato qui, con gli occhi di fuori le orbite davanti alle lenti egli occhiali a quei tre o quattro tassisti che si erano trovati davanti a lui e che non riuscivano minimamente ad interloquire con una persona completamente fuori di sè cercando di abbassare i toni di tutto l'ambaradam. E parlo da presente ai fatti.
Qui siamo in presenza di veri e propri reati penali che forse il redattore non conosce quali calunnia, diffamazione, violazione della privacy, pubblicazione di foto non autorizzata..... e altro ma tanto già si sà che nessuno procederà a fare alcunchè contro chi spara contro il noleggio anche se regolare.... e sempre stato così purtroppo....
La ignoranza e disinformazione totale dell'autore e chiara e manifesta e quando vorrà qualche chiarimento in merito al settore noleggio taxi alberghi pulmann e turismo sarò sempre disponibile per dargliela, ma quello che ancora non capisco e l'atteggiamento dei colleghi tassisti che ancora lottano e credono nel fatto che il lavoro lo tolgano loro i codiddetti abusivi dell'aroporto quando esistono servizi pulmann privati a mo di TPL istituiti da regione e provincia a un prezzo non politico ma di più, meno addirittura del biglietto di trenitalia, quando si sono lasciate nascere cooperative di noleggio che continuano a effettuare transfer sottocosto a più non posso....; dopo tutto questo il lavoro è tolto alservizio taxi dai quattro cosiddetti abusivi dell'aeroporto.
Magari abusivi con tanto di licenza locale o provinciale, con regolare partita IVA ed in regola con tutti i controlli e certificazioni di legge per cui..... in regola forse..???
Da tutto questo a parlare di mafia, camorra, dare parentele alle famiglie abbruzzesi(colpevoli di cosa poi...) o zingare ne passa di acqua sotto i ponti e, ma guarda un pò, si può incorrere nella diffamazione forse..?? o peggio....
Forse non si è capito ma sono un noleggiatore e non mi considero antagonista ai taxi ma, in aeroporto, spesso collega e quando finalmente capiremo di lottare insieme per una realtà migliore invece di continuare a scannarci tra noi sarà sempre troppo tardi.
E con questo ho prestato il fianco e immagino quante me ne verranno dette dal settore taxi....
Per quanto riguarda l'autore di tutto questo baccano infernale, inutile e disinformativo, quando vorrà chiarimenti a riguardo sarò sempre disponibile e darglieli, anzi, mi pento di non essere intervenuto quella sera mentre sproloquiava con i colleghi tassisti, forse si sarebbe vergognato di pubblicare simili infamità.... spero almeno...!
E per il direttore del blog:
libertà di pensiero di ma stiamo attenti alle calunnie e ai reati penali però, qui ce ne sono di vario genere e tipologia...
Se siete arrivati alla fine della lettura grazie e scusate ma il troppo e veramente troppo.
Un noleggiatore in regola con P.IVA licenza provinciale e certficazioni.

ShareThis