Lo scandalo assoluto dei lavori di Viale Aventino. Chi chiama la Corte dei Conti?

27 settembre 2012

Vergogna, totale vergogna quello che è successo e sta succedendo in Viale Aventino. Completamente sbagliati i lavori di riqualificazione del viale. Arredo urbano errato, dimensionamento delle carreggiate folle, risoluzione dei problemi zero. E neppure hanno fatto una sacrosanta ciclabile, obbligatoria in questo genere di lavoro! E sull'altra carreggiata, quella, per capirci, lato Fao, stanno facendo pure peggio perché lì proprio non allargano neppure di un centimetro: non poco, niente! Chi ha la responsabilità tecnica e politica di questi lavori, in un paese normale, dovrebbe pagare salato per la propria incompetenza.

19 commenti | dì la tua:

Marco ha detto...

Tonelli, è inutile, la città e i vigili sono gli stessi di via di San Gregorio(a proposito, che t'hanno risposto i cari vigili dopo che, palesemente, li hai smascherati per più volte?)

Anonimo ha detto...

STA GENTE NON CAPISCE UN CAZZO

Anonimo ha detto...

propongo la garrota per questi esseri inqualificabili

Marina Pasqualini ha detto...

La sosta selvaggia ci sarebbe stata anche con una carreggiata più ampia ahimé. I "dissuasori" sono chimere. Ci vogliono i vigili! Ovviamente ci vuole anche collaborazione ad esempio dell'AMA, che sistema i cassonetti al di fuori delle strisce, magari all'angolo di un marciapiede per lavori in corso, impedendo ai pedoni e agli automobilisti di accorgersi della reciproca presenza, e che a lavoro rimosso sono ancora lì .... oppure in mezzo alla strada perché così il camion fa meno manovre ... Certo, di positivo c'è che creano posto per i motocicli, i cui parcheggi sono inesistenti. Facile multare un motorino che non sa dove mettersi, no? C'è un'istigazione a delinquere da parte del Comune continua ... Difficile non invadere una preferenziale a Via Catania se c'è la doppia fila (ampia molto ampia) in una strada nata stretta.

Massimiliano Tonelli ha detto...

Questa storia che ci vogliono i vigili è una scemenza. Come ve lo dobbiamo dire ancora!?

Marina Pasqualini ha detto...

Hai ragione diciamo alle mamme e ai papà che dovevano educare meglio i loro figli.... Chimera anche questa!

Anonimo ha detto...

con tutto quello spazio potevano fare parcheggi a spina da tutti e due i lati della carreggiata, senza dissuasori di sorta
ecco che il problema della sosta i seconda fila sarebbe stato risolto, raddoppiando anche il numero dei parcheggi; due piccioni con una fava
ma vaglielo a spiegà a sti rincoglioniti o incompetenti o trogloditi o chiamateli come vi pare
poi quei sanpietrini asfaltati sono inguardabili
meglio asfalto fonoassorbente allora; anche più razionale in una strada come questa ad alto scorrimento

Anonimo ha detto...

Andrea
Si potrebbe creare una ciclabile protetta sulla sinistra al posto dei parcheggi spostandoli verso il centro in modo da ridurre la carreggiata che diventerebbe a 2 corsie

Anonimo ha detto...

no! non è una scemenza! ci sono delle regole e vanno rispettate, e quando non sono rispettate ci sono delle sanzioni. Voi partite dal presupposto che è impossibile far rispettare le regole e quindi dobbiamo fare delle carreggiate più strette. BS. Forse avete vissuto troppo a lungo in Italia... cambiare la mentalità delle persone non è impossibile! è solo molto difficile!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Vissuto troppo in Italia? Al contrario: la proposta è di adottare delle soluzioni che sono le soluzioni che hanno risolto questo genere di problemi in tutto il mondo.

Massimiliano Tonelli ha detto...

Occorre solo arredo urbano, multe adeguate (non 40€ per il divieto di sosta) e videosorveglianza.

Come succede dovunque!

Marina Pasqualini ha detto...

Da quando in qua la doppia fila non c'è dietro i parcheggi a spina di pesce? Ma dove vivete? Basta girare per tutte le strade di Roma! La doppia fila non si ferma per la presenza di dissuasori, ma nemmeno a seconda della tipologia dei parcheggi. Si parcheggia anche in mezzo a una curva se è per questo!

Marina Pasqualini ha detto...

La videosorveglianza è un surrogato del vigile. Va benissimo, magari ci fosse. Tonelli, quello che hai scritto è sacrosanto. Arredo urbano e multe adeguate ok, anche se certe dichiarazioni tipo "metto la multa nel budget" fa accapponare la pelle! Sull'educazione ... sì è giusto insistere e non darsi mai per vinti, ma qui le soluzioni sono urgenti e il cambiamento di cultura è lento, troppo!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Non fa accapponare la pelle che mettano la multa nel budget. Quello è normale, vista l'entità. Fa accapponare, appunto, che una multa per un atto così grave di inciviltà ammonti a 40 o a 80 euro. A Madrid sono 350 !

Anonimo ha detto...

x Marina Pasqualini
ragiona
se fai parcheggi a spina da tutti e due i lati della carreggiata
la carreggiata si restringe e anche di molto; e se uno parcheggia in seconda fila c'è il rischio di bloccare il traffico

Marina Pasqualini ha detto...

Posso ragionare proiettata verso l'ideale, come mi chiedi. Se vuoi posso scattare qualche foto... Viale Agosta, ad esempio: spina di pesce e macchine in doppia fila. Zona Villa Gordiani. Vuoi foto di macchine parcheggiate anche dove c'è l'inversione di marcia? (c'era diciamo): Via Olevano Romano. Via Anagni... tutto il mio quartiere, dove hanno realizzato anche due parcheggi interrati (e sopra fa schifo). Marciapiedi con linea di sosta delimitata con angolo immenso (anche gli zingari l'hanno trovato comodo per piazzarcisi). Insomma l'ideale per dissuadere chiunque. Ma la seconda fila c'è eccome ... Si blocca il traffico? Raramente. Non pensare che siano così stupidi a parcheggiare bloccando il traffico ... lo rendono solo poco scorrevole e ti fanno fare zig zag, anche perché chi a dx chi a sx. Sul serio, non ho foto, ma visto che c'è un PUP forse Tonelli conosce la zona ...

Anonimo ha detto...

se non risolvi il problema della doppia fila , con i parcheggi a spina almeno aumenti il numero di posti auto e sfrutti meglio lo spazio

Anonimo ha detto...

Peccato perchè i nuovi marciapiedi su viale Aventino sono meravigliosi, molto ampi, comodi e soprattutto SENZA CATRAME.

Anonimo ha detto...

già peccato
vivere in questa città significa stare sempre a rosicare per le tante cose fatte a cazzo di cane;
è l'intelligenza che manca purtroppo

ShareThis