Ecco cosa succede a chi si mette contro alla camorra dei camion bar romani. Tutti al fianco di Massimo Inches, ora più che mai, specie dopo il furto e il danneggiamento delle sue auto

26 settembre 2012

L'altroieri mattina sono uscito da casa ed ho trovato in via Lago Tana la mia Smart con due gomme davanti tagliate. Era parcheggiata regolarmente: ce l'avevano con me, non con la mia auto. Ho guidato fino dal gommista sui cerchi e l'ho lasciata per la riparazione.
Ieri altra novità: non ho più trovato la mia vecchia Mercedes, parcheggiata regolarmente in viale Libia, vecchiotta, ma tenuta abbastanza bene, la usavo poco, nei fine settimana: me l'hanno portata via.
Due denunce in caserma dei carabinieri: una per danneggiamento e l'altra per furto!
Coincidenza? Caso fortuito? Non voglio pensare che qualcuno voglia lasciarmi a piedi, perchè non sono mai stato e mai sarò "amico degli amici"! Mi conosco bene, questi fatti, semplici "coincidenze", mi spronano a fare di più e proseguire per la strada che ho intrapreso. 
Nei prossimi giorni incontrerò persone che hanno cose da dirmi, hanno preso coraggio e sperano che io porti alla luce loschi affari che danneggiano tutti noi cittadini romani. Io ci sarò, anche se dovessi andare agli appuntamenti in autobus.

No non fatto foto, ero troppo arrabbiato: ho msso in moto con tutte le gomme a terra e sono andato a ripararla.

Pochi giorni fa avevo incontrato un "amico degli amici", che ha capito che non sarò mai suo amico! Mi aveva cercato, voleva addirittura andare a cena, mi sono limitato ad un aperitivo al bar per far capire che non mi tiro indietro con nessuno.
Chissà se sono coincidenze...  Lo saprò se mi chiamerà qualche "amico degli amici" offrendosi di
aiutarmi, ma è solo una mia fantasia....  Però lo spero
Massimo Inches
PS Ho letto con grande soddisfazione i commenti dei lettori del blog, mi hanno dato tanta carica


*Inches avanti!
Le battaglie si vincono anche in bici, in autobus o con la metro B1, visto che hai le nuove stazioni vicino a casa (le stazioni son belle, la metro un po' meno). Questa mandria di zingaroni si comporta, cosa vuoi farci, da zingaroni. Ma per chi è fatto come te un pneumatico tagliato serve solo a decuplicare l'energia profusa per smascherare un malaffare odioso, inesistente in qualsiasi capitale europea.
Siamo tanti e siamo al tuo fianco, è fondamentale già per lo meno che tu senta la vicinanza delle persone per bene visto che purtroppo non hai la vicinanza delle istituzioni politiche (al Comune questa gentaccia la fa da padrona, altro che combatterli) e giudiziarie (al Porto delle Nebbie temiamo proprio che non si voglia procedere per reati legati a business superiori ai 1000€ annui, dunque per nessun reato sia associabile a qualsivoglia piccolo o grande interesse economico). A parte i blog e il loro piccolo contributo, in realtà sei solo. A Roma c'è un problema enorme, con una illegalità enorme, con un business enorme e l'unico a combatterlo è un consigliere municipale. Siamo proprio nell'assurdo più abissale. Che diventa infinito se ascolti il silenzio-o-quasi, su questi temi, di un partito come il PD.
Chi ci legge, spesso gente molto informata e che -come tu dici- ha finalmente voglia di parlare perché sente che le cose stanno ormai definitivamente cambiando, si metta in contatto pure con noi e faremo volentieri da tramite con Massimo Inches.
E' una guerra, o si combatte o si muore. Coraggio!
-Roma fa schifo

43 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Coraggio consigliere! la cupola del malaffare su Roma dev'essere sconfitta, i cittadini sono al suo fianco. CORAGGIO!

Anonimo ha detto...

Questo significa una cosa sola, che hanno la coscienza più sporca della merda. E che se la stanno facendo sotto. Mandano pure gli emissari ad ammorbidire, pensa tu come hanno paura di una inchiesta che li spazzerebbe via in sei mesi!

Valentina ha detto...

Sig. Inches, non mollare!!!
Noi tutti ti sosteniamo!

Anonimo ha detto...

Sig. Inches, dalle persone come Lei può iniziare il cambiamento di questo schifo di città che è diventata Roma.
Non molli !!!
No molli !!!!!!!

Giò ha detto...

Oltre alla mia solidarietà vorrei chidere a Inches, e al blog, se una raccolta firme, un invio massiccio di mail o alta azione collettiva possa essere d'aiuto a smuovere qualcosa. Mi piacerebbe inoltre sapere se questa è una guerra che combatte da solo o se qualcunaltro (comune, municipi) si è fatto avanti.
Grazie
Giordano

Anonimo ha detto...

Forza Massimo non molli. Nel 18° municipio ogni mese facciamo delle iniziative antidegrado, ci venga a trovare una volta e vedrà che non è solo. In bocca al lupo


Anonimo ha detto...

in effetti un mail bombing al prefetto non sarebbe male...

Anonimo ha detto...

Forza Inches, dimostra a questi scarafaggi di che pasta è fatta un uomo!!! Scoperchia lo schifo, la camorra che c'è dietro questo racket, questo scambio, questa corruzione, questa immonda porcheria.

E costringi la magistratura a scoperchiare e mettere sotto luce l'enorme scandalo che non ha paragoni in alcuna capitale europea.

I cittadini onesti te ne saranno infinitamente GRATI.

Anonimo ha detto...

AVANTI CONSIGLIERE INCHES!!!
Orgoglioso di essere suo concittadino, fiero di essere romano!!!

Anonimo ha detto...

Esprimo anche io la mia solidarietà al Consigliere.
Kristian

Anonimo ha detto...

Mi associo alla solidarieta' ad Inches e vorrei dirgli che lui ha la virtu' che piu' manca ai politici di oggi ovvero il coraggio, e' per mancanza di coraggio che molti politici non si schierano o lo fanno tiepidamente infatti presi in privato molti di essi ti fanno dichiarazioni sorprendenti ma poi tra chi ha famiglia e chi per altri motivi pochissimi hanno il coraggio di Inches.

Continui cosi', sono convinto che molti romani apprezzano il suo coraggio e la sua determinazione.

E se avesse bisogno di aiuto ce lo dica !


Andrea Rossi

Guido Costantini ha detto...

massima solidarietà.

Anonimo ha detto...

A proposito del coraggio dei politici. I senatori: "Rainaldi? Mai visto nè conosciuto".
Per la cronaca Rainaldi è il direttore dell'ufficio postale del Senato (arrestato per spaccio di droga in combutta con una gang italo-albanese...).

Riccardo ha detto...

Forza consigliere,colpisca più forte! Oramai sono allo stremo!


Anonimo ha detto...

Forza Consigliere Inches vada avanti senza esitazioni; sono orgoglioso di una persona come Lei!!!!

Anonimo ha detto...

Caro Inches,
la sua 'schiena dritta' e uno dei rarissimi barlumi di speranza che ha la citta' di Roma.
L'ha gia' scritto lei ma le sollecito anch'io l'invito ad andare avanti con rinnovata convinzione.
Per quel che conta, ha tutta la mia solidarieta' e stima.
Grazie, Roberto

Anonimo ha detto...

Foraza inches.
Le siamo debitori per quello che fa.
Si potrebbe fare una colletta per contribuire alle spese del taglio delle gomme perlomeno.
Una colletta online sul blog?

Anonimo ha detto...

Se lo hanno fatto sono loro a incominciare ad avere paura.
Dimostrano debolezza.
Bisogna sostenerlo.
Siamo dalla sua parte.

Massimiliano Tonelli ha detto...

Leggere tutto con attenzione, please: http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/09/26/news/fondi_ai_gruppi_e_mance_bufera_in_comune_radicali_chiedono_di_pubblicare_online_i_conti_-43288618/

Caterpillar ha detto...

Uno dei pochi eletti nei municipi che non si caga sotto davanti al malaffare quotidiano!
Avanti così!

Anonimo ha detto...

Cose molto peggiori accadono a chi si mette contro certi coprofili ubriaconi, inclusi agenti, che hanno fatto un patto scellerato per occupare abusivamente un terreno marcandolo come i cani. Santori e Alemanno ovviamente "non sanno nulla".

Alex ha detto...

Inches ha tutta la mia solidarietà. Anzi, vorrei conoscerlo di persona per esprimergli personalmente il mio apprezzamento per questa grandissima battaglia contro la bancarellopoli romana.

Tuttavia, sig. Inches, mi consenta di dirle che ora con la metro B1 potrà sicuramente fare a meno di una seconda vettura.

Giò ha detto...

L'articolo segnalato tra i commenti mi sembra nè più nè meno che il milleproporghe del parlamento. Evidenza anche questo che dal nazionale al locale, la politica si fa (quasi) sempre allo stesso modo. E allora i pochi che denunciano, rinunciano, propongono comincino a strillare. A proposito di denucne e comunicazione: sig. Inches, ma lei un blog ce l'ha? No? lo metta su subito!!

Anonimo ha detto...

Sono di sinistra, ma alle prossime elezioni la voterò.

Ha tutto il mio sostegno.

E' ora di spazzare via questo ciarpame mafioso.

Stefano Perelli

Anonimo ha detto...

Solidarietà a Inches.

Giorgio ha detto...

Onorevole Inches vada avanti e tenga duro, questa città é vero che è diventata una baraonda abitata da personaggi quanto mai ambigui e pericolosi, ma si ricordi che dalla parte sua ci sono migliaia di cittadini onesti che la sostengono e vogliono che non si demoralizzi o abbia paura.
Lei è l'unico in questa città capace di metterci la faccia, mentre gli altri neppure parlano di questi problemi.
Un abbraccio, tanta stima e soprattutto infinite grazie.
Giorgio

Massimo Inches ha detto...

Ringrazio di cuore tutti i lettori. Proprio oggi ho completato gli accertamenti sull'ennesima truffa ai nostri danni, mettendo insieme le prove che il solito Dipartimento Ambiente (quello implicato nell aree verdi) in via Salaria 555 ha assegnato un terreno con manufatto ad un'associazione senza fare il bando di gara OBBLIGATORIO. Devono smettere questi direttori di credersi padroni della Città e dare a chiunque la possibilità di poter lavorare ed affittare terreni comunali. Nel codice penale questo si chiama ABUSO IN ATTI D'UFFICIO e domani mattina andrò dal Procuratore Dr. CAPERNA per denunciare questo ennesimo scandalo. Per muovermi a Roma ho la Smart di mia moglie e dove abito in viale Libia c'è la Metro B1. Siamo ottimisti, questi vili mi faranno risparmiare sulla bezina. La mia mail: m.inches@tiscali.it Un abbraccio a Tonelli ed a tutti voi Massimo Inches

Anonimo ha detto...

Non si arrenda!

Oltre a noi che seguiamo Roma fa Schifo ci sono altre centinaia di persone che sicuramente hanno apprezzato tanto le sue iniziative e le sono vicine di fronte a queste vigliaccate...

Fabio

LucaF ha detto...

Grazie Massimo, davvero.

Luca

diego ha detto...

Ormai è chiaro che non è una questione di destra o sinistra ma di amministratori e rappresentanti onesti contro amministratori e rappresentanti ladri.
Soprattutto a livello locale le ideologie contano poco, conta l'onestà morale e intellettuale di chi fa politica per passione civile contro chi la fa per arrivismo.
Forza Inches.

Anonimo ha detto...

Non molli Dr. Inches. Continui così, i cittadini onesti e per bene (ce ne sono ancora a Roma per fortuna)sono con Lei!La feccia che si occupa solo del proprio tornaconto personale e se ne fotte dei problemi della città va spazzata via!E speriamo che questa feccia(e sono sicuro che lo fa)legga i commenti e gli venga un fegato grosso così.

Anonimo ha detto...

Fondi ai gruppi e mance, bufera in Comune.

Ogni consigliere può contare su 200.00,00 euro. Le fatture inviate alla Corte dei Conti.

Dopo lo scandalo della Regione, riflettori puntati sul Campidoglio. Il radicale Magi, dichiara: “adesso non è più rinviabile la pubblicazione online dell’ammontare e della ripartizione dei fondi ai gruppi, a singoli consiglieri e per ogni altra attività finanziata”.
In Campidoglio il grimaldello dei finanziamenti concordati dopo trattative fra tutti i partiti si chiama da sempre “manovra d’aula” e scatta al momento dell’approvazione del bilancio preventivo. Questa dichiarazione è di Umberto Marroni, capogruppo del PD.
Si calcola che in media i fondi non scritti ma realistici siano tra i 150 e i 200 mila euro per ciascuno dei 60 consiglieri.
A proposito di bilancio preventivo, una frangia interna della maggioranza in consiglio comunale, potrebbe far saltare il sindaco Alemanno e la di lui giunta, non votando la previsione di bilancio che da 6 mesi tiene banco in aula Giulio Cesare. Se entro il 31 ottobre (ultimo termine utile) non dovesse arrivare l’ok. dell’Assemblea capitolina, la gestione del Comune sarebbe commissariata.
E’ chiaro, che siamo in piena crisi della 2^ Repubblica, i vecchi partiti sono spariti ma la questione morale, dopo oltre 30 anni resta, anzi è diventata la metastasi della nostra società. Non si tratta più di politici che prendono mazzette per finanziare illecitamente i loro partiti. Non ci si limita neanche ai politici che favoriscono gli amici, ricevendone in cambio, denaro, azioni di società, case e quant’altro. Il CANCRO ha superato i limiti sotto ogni aspetto della società civile.
E’ ormai giunto il momento di spazzare via questa gentaglia di malaffare, nessuno escluso, per non dire questi pezzi di merda senza dignità!!!

donata ha detto...

Tutto il mio sostegno a Massimo Inches. Non molli che l'aria sta cambiando...

Alessio Moroni ha detto...

Complimenti al consigliere Inches per il coraggio delle sue denunce: è ora che i romani si sveglino e contribuiscano alla pulizia morale e materiale della loro città.

Anonimo ha detto...

Forza e coraggio a Massimo Inches che seguo da tempo su fb, è una persona onesta e coraggiosa e che fa politica stando tra la gente e dove ci sono i problemi. In questa città in mano ai vandali, agli abusivi, ai racket della bancarella, del posteggio abusivo, del cartellone abusivo, al racket dei camion bar uno come Inches fa paura. Ma questa gentaglia deve sapere che Inches non è solo ci sono decine di migliaia di cittadini onesti dalla sua parte, ci sono avvocati, magistrati, forze dell'ordine, commercianti onesti e tanti altri cittadini di ogni strato sociale. Dovete avere paura voi e i vostri tutor politicanti...
Carlo

Riprendiamoci Roma ha detto...

Solidarietà totale a Inches!

Anonimo ha detto...

Massima solidarietà a Massimo Inches.
Come possiamo aiutarlo concretamente?

Fabrizio Vienna

Anonimo ha detto...

Volevo dare spazio a questa news, strano che questo blog non ne abbia dato visibilità:
http://www.romatoday.it/cronaca/multe-camion-bar.html

Forza Inches! Up Patriots To Arm!

Franco XVIII° ha detto...

Rinnovandole la stima e la solidarietà la invito (invito esteso a tutti i lettori del blog) sabato mattina alle 10 in Via Albergotti dove si terrà il 9° decoro-day del 18° municipio.
Costringiamo le cosiddette autorità a prendersi cura di un magnifico polmone verde assediato da zozzoni incivili,ubriaconi, prostituti e recuperanti che ad agosto hanno volontariamente incendiato più volte il Parco.
Basta ideologie ammuffite!
I cittadini con la schiena dritta sono al suo fianco!

Massimo Inches ha detto...

Non mi fermano! Questa mattina ho denunciato in procura il solito direttore di turno del Dipartimento Ambiente e verde (uff. giardini) del 2008.Chissà per quale motivo,(...) ha assegnato il terreno comunale di via Salaria 555 con annesso manufatto ad una Associazione che ha scelto lui, senza indire il bando pubblico, come previsto per le assegnazioni delle proprietà pubbliche. Dopo il mio accesso agli atti, hanno sentito puzza di bruciato ed il nuovo direttore del Dipartimento (per pararsi) ha diffidato l'associazione a restituitre il terreno, in quanto "non era stata seguiota la procedura del bando pubblico" !!. Questi hanno richiesto tramite avvocato €uro 100.000 di risarcimento danni al Comune di Roma! Penso che questi soldi non debbano essere rubati a noi romani, ma fatti pagare dal Direttore in carica nel 2008, che ho denunciato per abuso in atti d'ufficio. Ho altre iniziative penali in corso, sto chiudendo tutti gli atti necessari, per portare le prove in tribunale, il P.M. dovrà solo formulare il capo d'imputazione. Quante porherie vengono commesse contro la nostra Città, spero che paghino duramente per le loro malefatte. Massimo Inches

Anonimo ha detto...

Grande Inches, continui così ! Ce ne vorrebbero di più di romani come lei. Ci aggiorni sulla vicenda, grazie.

Romano ha detto...

Inches sindaco di Roma!

Archroma ha detto...

Guai a mollare!!! Lo sperano ma non sarà mai così!!!Tutta la mia stima, non ho parole per il suo impegno serio e assiduo.Abito anch'io in viale Libia ed il nostro quartiere è divenuto irriconoscibile per il degrado sia umano...che riguardo ad aree verdi e negozi!!!La mia famiglia ed io siamo con lei.Speravo tanto in questa Giunta ed ora può scordare per sempre i nostri voti!!!Siamo più che mai in balìa di extracomunitari senza permessi e comunque intoccabili!!!

ShareThis