Che credibilità ha chi protesta contro una discarica a Monti dell'Ortaccio facendo una discarica al Colosseo?

28 settembre 2012

I "Cittadini di Valle Galeria" che firmano questi manifesti chissà chi sono in realtà. Chissà dove trovano i soldi per pagare il racket degli attacchini (piazzati in mezzo alla strada con le loro auto), chissà come spiegano il fatto che per protestare contro una discarica creano monnezza, imbratano di colla i marciapiedi di fronte al Colosseo... Chissà...

20 commenti | dì la tua:

Giuseppe Scamarcio ha detto...

Ma ti rendi conto di quello che stai dicendo? Purtroppo il firewall aziendale non mi consente di vedere le immagini, ma qualunque scempio sia stato fatto non è nulla rispetto a quello che vogliono fare i nostri politici che sono soliti imbrattare roma in modo illegale per motivi molto meno nobili. Il fatto vero è che quando il problema è di un altro, la gente si sente in diritto di sputare sentenze... ti invito a leggere il mio blog, forse capirai perchè la gente è imbufalita vallegaleria.blogspot.it
Un saluto da un cittadino della valle galeria.

Massimiliano Tonelli ha detto...

E' vergognoso protestare contro una discarica in periferia facendone un'altra in centro composta da affissioni abusive, colla, racket degli attacchini e quant'altro. Semplicemente vergognoso. A sto punto: viva la discarica!

Anonimo ha detto...

Vorrei vedere voi al posto loro cosa riuscireste a fare..... Gli abitanti della valle galeria hanno gli stessi diritti di quelli del Colosseo, ma gleli stanno calpestando tutti! Togliendogli il diritto alla salute! Le persone valgono più di qualunque monumento, non esiste salviamo il Colosseo,villa Adriana o il Campidoglio. Si devono tutelare le persone che(in teoria a questo punto) hanno tutte pari dignità.

Anonimo ha detto...

Ma si, sporchiamoci tutti !
Moltiplichiamo il degrado.

Anonimo ha detto...

...questa è una di quelle volte in cui mi viene voglia di togliere i tuoi bellissimi (e coraggiosi) blog dai preferiti...

Roma fa schifo ha detto...

Non tarpare le tue voglie: toglili! Se ritieni che per protestare il mezzo più adatto siano i manifesti abusivi di fronte al Colosseo con tanto di colla sul marciapede e scagnozzo in mezzo alla carreggiata parcheggiato allora non sei un nostro gradito lettore. Alla prossima.

Anonimo ha detto...

a me che cazzo me frega della democrazia ,dei diritti e della salute delle persone io basta che c'ho er muro sotto casa pulito vero?

Anonimo ha detto...

senti tonelli : hai ragione MA
SCENDI DAL QUEL CAZZO DI SCOOTERONE!
ma non le sentivi le macchine che ti suonavano dietro? a e' vero! le macchinaccie! sul marciapiedi ci sei
salito con la bici o con lo scooterone? lo sai che non ci potevi andare ? anche contromano poi! bravo bravo! tanto aspettiamo la tua candidatura sai? settete beccato!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Confesso, con la mia biciclettina pieghevole e le sue ruotine ne faccio di tutti i colori pur di documentare questa e altre porcherie!
Un po' di pazienza, con la mia bici apporto tanto degrado e pericolo per la pubblica incolumità di chi transita sui marciapiedi: ma è a fin di bene!

Anonimo ha detto...

A TONELLI SENZA CHE PRENDI PER IL CULO! CAPITO? SI SENTE IL MOTORE DELLO SCOOTERONE QUANDO FAI I TUOI VIDEO CAPITO ANGIOLETTO?

Massimiliano Tonelli ha detto...

In alcuni casi ho lo scooter, ma non sempre. In questo caso ho la bici. E qualche volta sono a piedi. Così va il mondo.

Anonimo ha detto...

e allora mi spieghi che cazzo critichi gli altri se poi fai anche tu le tue belle infrazioni al codice della strada?

Anonimo ha detto...

FERMO IN DOPPIA FILA IN CURVA STO STRONZO

Les ha detto...

A Roma la mentalità è questa: "aggredisci" le persone con il tuo messaggio, in ogni superficie, avviene da sempre, i movimenti ambientalisti si comportano esattamente come il peggior Fiorito della situazione.

Anonimo ha detto...

tonelli la discarica vera é nella tua testa. pensi di essere un paladino dei diritti ma in realtá sei solo un classista ecosnob. ti da piu fastidio un mucchio di volantini sparsi di un'emergenza ecologica che provoca malattie... come si diceva... indichi la luna e lui guarda il dito.

Antonio Privitera ha detto...

Ma tacete e chiedete scusa, almeno, cafoni!
Potreste anche aver ragione nella vostra battaglia, ma così chiunque sostenga una causa (a torto o a ragione che sia) si sentirà in diritto di incartare di nuovo la città.
Ma com'è possibile che non ci arriviate?
Il punto è che qua a Roma ognuno pensa solo a se stesso, poi se è un altro a subire i danni STICAZZI, vero? Altro che diritto alla salute, la discarica va BENISSIMO purché non a casa mia, vero?

Anonimo ha detto...

Mio caro tonelli, sono quarant'anni che la valle galeria ospita nella discarica di Malagrotta i rifiuti di tutta Roma, peraltro anche i tuoi rifiuti, quelli che tu produci ogni giorno.
E ora, dopo quarant'anni vogliono chiudere Malagrotta, per farne un altra ad appena 600 metri di distanza.
Fai una cosa : la prossima volta prima di accendere il tuo videotelefonino, accendi il tuo cervello.

Anonimo ha detto...

Ma con tutto lo schifo che trasuda questa città state a dissertare su Tonelli si Tonelli no? Che p569alle!

Anonimo ha detto...

Io dico che ha ragione Tonelli, e' legittimo protestare contro la discarica ma perche' farlo in questa maniera ? Davvero non capisco, non c'e' coerenza...

A chi manifesta contro la discarica pero' vorrei chiedere una cosa: quante di quelle case vicine alla discarica sono state costruite abusivamente ? Ve lo chiedo perche' quella zona nasce "grazie" a dei selvaggi menefreghisti che in tempi in cui i vigili ed i sindaci chiudevano gli occhi si costruivano le loro belle casette fregandosene ampiamente dell'agro romano, non vorrei che gente che andava arrestata per disatro ambientale ora si ritrovi a protestare contro la discarica...

Ripetp: chi piu' di ogni altro ha devastato Roma sono stati gli abusivi che nelgi anni '60 e '70 hanno stuprato l'agro romano costruendo in zone impossibili, nei paesi civili questa gente sarebbe stata arrestata.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Diverse case a Massimina o a Casal Lumbroso sono state costruite abusivamente, ma non tutte. Allo stesso modo di come diverse case sono state costruite abusivamente in tutta la periferia romana, senza eccezione alcuna. Ma non per questo chi ha costruito trent'anni fa vicino a quella che avrebbe dovuto essere una discarica "provvisoria", deve essere condannato ad averne un altra per altri trent'anni.

ShareThis