Eataly-caos. L'analisi (accuratissima) di un cittadino che vive in zona

11 settembre 2012

Mi chiamo Alessandro e vivo nel quartiere circostante Eataly.
Mi permetto di scrivere questa missiva, all'attenzione del management di Eataly, dell'assessore alla Mobilità Antonio Aurigemma ed al presidente dell' XI municipio Andrea Catarci, in primis a titolo personale ma soprattutto per dare voce ai cittadini dell'area circostante eataly di cui mi permetto di riportare le problematiche che si trovano a sopportare (corredate di proposte di soluzioni) a seguito dell'apertura di Eataly.
 
Prima di entrare nel merito della missiva, volevo però Personalmente congratularmi per la bellezza e l'efficienza che si respira dentro Eataly Roma e augurare che il successo continui. Inoltre ogniqualvolta che sento parlare Farinetti alla TV, traspare sempre più l'immagine di un imprenditore che oltre al profitto ha un profondo rispetto per i dipendenti, i fornitori e l'ambiente.
Perciò riteniamo fondata la speranza di noi concittadini dell'ostiense, che Farinetti possa dare una mano a risolvere i problemi che a seguito dell'apertura di eataly sono piombati sugli abitanti della zona circostante.
 
1) cattivi odori
A seguito dell'apertura di Eataly nel quartiere si respira una nuova aria..infatti l'odore dell'ottimo ristorantino del fritto pervade il quartiere. Da quanto leggo, http://www.romafaschifo.com/2012/09/caos-e-prepotenze-attorno-eataly-il.html al presidente Catarci è stato assicurato che l'azienda sta lavorando per eliminare tale problema.E' stata volutamente usata la parola ELIMINARE in quanto non vorremmo che il problema fosse semplicemente "deviato". Infatti Se all'apertura di eataly il problema dell'odore di cibo era presente soprattutto in via pigafetta e via capitan bavastro, da qualche giorno tale odore si sente distintamente in via benzoni e via matteucci...pertanto non vorremmo che il problema sia stato "risolto" rivolgendo le esalazioni dei gas di scarico dei ristoranti da una via all'altra
 
Sempre in tema di cattivi odori, volevamo segnalare che vi sono stati alcuni lavori di rifacimento presso piazzale 1492, che hanno visto la posa fra via benzoni e piazzale 1492 di un tubo che va a terminare in un contatore presente in un gabbiotto del piazzale, 
a seguito di tali lavori, passeggiando dal piazzale a via benzoni e via matteucci si respira un'odore di fogna che raggiunge un'apice in coincidenza di un tombino posto fra la sede stradale e il marciapiede antistante al civico 140 di via matteucci.
Da pochi giorni un problema di cattivo odore (anche qui sembra di fogna) si avverte all'ingresso del binario 15a della stazione ostiense, proprio di fianco a casa italo. Anche in questo caso sono stati eseguiti dei lavori per l'apertura di un passaggio ed a seguito di tali lavori si respira il cattivo odore.
Pertanto chiediamo ai rappresentanti delle istituzioni di approfondire tale problematica
 
2) parcheggi
a tal proposito è interessante ricapitolare la grave situazione della sosta selvaggia attorno ad eataly visitando un pò di link presi da internet
 
 
 
 
 
L'apertura di eataly è stato un successo clamoroso e probabilmente ha preso felicemente in contropiede il management che non prevedeva un afflusso talmente elevato di clienti e relative autovetture. Ne segue che di sera il parcheggio a pagamento di eataly diviene saturo, amplificando i fenomeni di sosta selvaggia nell'area circostante. A tal proposito, leggevamo con interesse la proposta del presidente Catarci http://garbatella.romatoday.it/eataly-problema-parcheggi-attese-soluzioni-strutturali.html di far prendere in affitto ad eataly un parcheggio limitrofo alla struttura, in via capitan bavastro e siamo quindi interessati a conoscere quali sono le azioni che Eataly ha in serbo per risolvere il problema della saturazione del proprio parcheggio nelle ore serali.
Sempre per risolvere il problema della sosta selvaggia dovuta alla saturazione del parcheggio di eataly, consigliamo ad eataly di porre all'ingresso della propria struttura una mappa di tutti i parcheggi disponibili in zona, e a tal proposito ci viene in mente come il grande parcheggio al di sotto di piazzale dei partigiani sia ampiamente sottoutilizzato in quanto quasi nessun cliente di eataly è a conoscenza della sua esistenza.
 
Va però rilevato come negli orari pre serali, nonostante vi sia posto ai parcheggi presso eataly, molti automobilisti preferiscono non utilizzare tali parcheggi. Pertanto per diminuire drasticamente il fenomeno della sosta selvaggia nelle ore mattutine e pomeridiane, chiediamo ad eataly di porre in essere un gesto concreto di supporto verso la comunità presso cui si è insediata: Si richiede che la sosta gratuita passi da 1 ora a 2 ore e 30 minuti; in tal modo, molte persone che parcheggiano al di fuori dei parcheggi di Eataly saranno automaticamente invogliate a riporre la propria autovettura presso tale parcheggio. Una scelta analoga l'ha fatta il centro commerciale eur roma 2 che in prima battuta concedeva 1 ora di parcheggio gratuito, comportando fenomeni di sosta selvaggia nelle strade del vicino quartiere, ma a seguito delle proteste dei cittadini ha portato a 3 le ore di parcheggio gratuito, azzerando il problema della sosta selvaggia nelle strade limitrofe. 
Inoltre considerato che i parcheggi di eataly sono automatici (e pertanto i costi di gestione degli stessi sono molto bassi) l'accoglimento della proposta di 2 ore e 30 minuti di parcheggio gratuito avrebbe un impatto minimo sul conto economico di eataly spa ma dimostrerebbe concretamente che la filosofia imprenditoriale di profondo raccordo con la comunità locale che Farinetti illustra in TV effettivamente non è solo un mero spot pubblicitario
 
L'altra causa della sosta selvaggia (che si va aggiungere alle sopracitate cause di saturazione del parcheggio di eataly e della scelta di concedere una sola ora di parcheggio gratuito) è l'inciviltà di molti cittadini coadiuvata da un presidio insufficiente da parte dei vigili urbani.
Anche qui, si avanzano delle proposte concrete e poco costose che ho raccolto dai cittadini del quartiere e che si passa ad illustrare:
  • Riorganizzazione in chiave più efficace del presidio dei vigili dell'area fra capitan bavastro, piazzale 1492, via benzoni e via matteucci: Leggiamo http://andreacatarci.it/wp-content/uploads/2012/09/allegato2.doc  come il comandante del gruppo XI della polizia locale ritenga di poter intervenire sul parcheggio selvaggio di tali zone attraverso la richiesta di maggiori straordinari. Nel frattempo però ci permettiamo di dare i nostri suggerimenti su un più efficace uso delle risorse attualmente a sua disposizione. In particolare volevamo far presente che il fenomeno della sosta selvaggia non è solo serale ma è h24 (in particolare nella zona di via matteucci dal civico 130 al 140 dove vige il divieto di sosta e sulle strisce pedonali dell'incrocio matteucci benzoni) come testimoniato dalle seguenti foto   http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915434554/in/photostream
    http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915436834/in/photostream/
    http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915438612/in/photostream/
    Pertanto si suggerisce di far effettuare più volte al giorno una ricognizione sulle auto in sosta selvaggia nella suddetta zona da uno dei due vigili presenti nel gabbiotto all'incrocio fra via matteucci e via ostiense: infatti quando il traffico è scorrevole all'incrocio fra via ostiense e matteucci, uno dei due vigili potrebbe allontanarsi dal gabbiotto e potrebbe così verbalizzare eventuali auto in divieto di sosta nella zona attorno ad eataly
    Per quanto riguarda il presidio serale, volevamo esporre due considerazioni: in prima battuta, ogni sera assistiamo a pattuglie dei vigili che passano nella zona e che nonostante si trovino di fronti a evidenti fenomeni di sosta selvaggia non si fermano per effettuare le dovute contravvenzioni. In particolare poco dopo lo scatto della seguente foto http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7963270652/in/photostream si è assistito al passaggio a bassa velocità di due pattuglie dei vigili che non hanno provveduto ad emettere alcuna verbalizzazione.
    Va inoltre sottolineato come le attività di presidio del territorio da parte delle forze attualmente in essere al corpo dei vigili urbani, debbano essere di volta in volta cambiate conseguentemente al cambiamento del traffico: nello specifico a seguito dell'apertura di eataly e dell'afflusso di migliaia di auto al giorno , sarebbe necessario effettuare un presidio dalle 20.00 alle 23:00 presso l'area di eataly a scapito di altre aree dove attualmente vi è un presidio ma che alla luce dell'impatto sulla mobilità dovuto all'apertura di eataly non possono giocoforza essere più essere considerate come prioritarie da presidiare
  • Interventi strutturali incrocio via matteucci - via benzoni
    Le auto provenienti da via matteucci che si approcciano all'incrocio con via benzoni, presso il suddetto incrocio hanno a disposizione una corsia per svoltare a destra (il cui semaforo è sempre verde) ed una corsia per andare dritti verso piazzale 1492 / eataly regolata da un impianto semaforico che passa dal rosso al verde.
    In realtà nonostante dal civico 130 al 140 di via matteucci vi sia un cartello di divieto di sosta (ultimamente più volte manomesso!!) SULLA corsia di svolta a destra sostano auto in divieto  http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915446480/in/photostream  e  http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915443274/in/photostream  : ciò comporta il restringimento ad un'unica corsia.
    Pertanto quando il semaforo diviene rosso per chi da via matteucci deve proseguire verso piazzale 1492, le auto che devono svoltare a via benzoni, trovandosi occupata la corsia di svolta, si trovano incolonnate dietro le auto che sono ferme per proseguire verso piazzale 1492. Il risultato è che tali autovetture (che devono svoltare a destra ma hanno la corsia occupata dalle auto in sosta vietata) iniziano a suonare il clacson chiedendo alle auto che devono proseguire dritte e hanno il semaforo rosso, di andare avanti così da poter passare l'incrocio e svoltare in via benzoni!!!!
    Ovviamente con l'aumentato afflusso dovuto all'apertura di eataly, vivere presso quest'incrocio è divenuto un inferno per i residenti: immaginate cosa voglia dire sentire suonare dei clacson ad ogni ora del giorno e della notte ogniqualvolta il semaforo che regola il traffico da via mateucci a piazzale 1492 diviene rosso !!!
    Pertanto per risolvere il problema in maniera strutturale si propone il seguente (in allegato come pdf) intervento strutturale di modifica dell'incrocio

    Nello specifico si propone di installare dei dissuasori sul marciapiede di fronte ai civici  da 1 a 8 di via benzoni e sullo spartitraffico di piazzale 1492
    Inoltre, mutuando l'attuale predisposizione dell'incrocio fra via matteucci e via ostiense, si propone di consentire la sosta dal numero 130 al 140 di via matteucci, allargando contestualmente le corsie di immissione da via matteucci a piazzale 1492 e da via matteucci a via benzoni: in tal modo dovendo fare spazio alle due nuove corsie si creerebbe FISICAMENTE un'unica corsia per le auto che provengono da piazzale 1492 e che si immettono in via matteucci (che nel tratto che va da piazzale 1492 alla fermata del bus in via matteucci dovrebbe essere regolata da un divieto di sosta): in quest'ultimo caso (come avviene per chi si immette da via ostiense a via matteucci) essendoci fisicamente un'unica corsia il divieto di sosta è per forza rispettato. Nel caso il ridisegno dell'incrocio non voglia essere effettuato si richiede, sulla base dell'incremento del flusso di traffico fra via matteucci e piazzale 1492, di ridurre il tempo di semaforo rosso per chi deve procedere da via matteucci verso piazzale 1492 - così facendo si creerebbero meno code in via matteucci con riduzione del concerto di clacson emesso da chi deve svoltare in via benzoni
    Infine il marciapiede fra via matteucci e via benzoni potrebbe essere ridisegnato creando un'indentatura che impedirebbe la pericolossissima sosta in curva  e sulle striscie http://www.flickr.com/photos/86412768@N02/7915427776/in/photostream l'attraversamento in questione è già di per se insicuro e con la sosta delle auto la visibilità per ci si immette da via matteucci a via banzoni diviene nulla, rischiando di falciare i pedoni che attraversano
    Tale intervento strutturale è di semplice attuazione e di poco costo (soprattutto alla luce del fatto che Eataly ha versato nelle casse dell'amministrazione cittadina alcuni milioni di Euro che DEVONO essere in parte usati per la riqualificazione e per risolvere i problemi della zona circostante Eataly)
In definitiva, lo scopo di tale missiva è di far conoscere agli amministratori locali ed al management di Eataly, attraverso foto , video e testimonianze di come sia seria la situazione attorno a piazzale 1492, così da poter essere messi in grado di porre in essere le relative e soprattutto efficaci contromisure. Non ha alcun intento polemico nè vuole essere un atto di accusa nei confronti di nessuno in quanto,i destinatari di tale missiva, non potendo vivere in questa zona del quartiere ogni giorno, non possono conoscere le problematiche al livello di dettaglio presente in tale missiva e  devono in qualche modo essere informati.. e se internet ci dà questa meravigliosa possibilità, che ben venga!
 
Infine, volevo sottolineare che tale missiva sarà pubblicata su internet, così da rendere trasparente a tutti i cittadini le problematiche e soprattutto le azioni correttive che i destinatari di tale mail vorranno porre in essere
 
Ovviamente sono a disposizione per qualsiasi approfondimento e/o chiarimento.
Ringraziandovi per il tempo dedicatomi.
 
Distinti Saluti
Alessandro N.

18 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Mamma mia che lavoro!
E che cosa gli hanno risposto, Eataly e i politici?
Sono davvero curiosa

elio ha detto...

Ti dico io come gli rispondono
1) qualcuno non gli risponderà
2) qualcuno gli dirà che non è sua competenza
3) Eataly dirà che 2 ore di parcheggio gratuito é un danno troppo grande per il loro business.... E poi il fondatore di Eataly andrà in tv dicendo che a lui interessa un business etico che non danneggi la comunità

Unknown ha detto...

Mi dispiace veramente per gli abitanti della zona, ma la vedo dura.
Le proposte che fa il Sig. Alessandro richiedono purtroppo soldi e tempo, tanto tempo, e considerato che Roma oltre ad affogare nel più totale degrado è anche sommersa da una "palude burocratica" insanabile, qui si vderà luce molto tardi.

gianni ha detto...

Allora... Il lettore ha fatto il lavoro dell'ufficio del traffico, quello dei vigili, dell'addetto marketing di eataly.
Insomma hanno serviti su un piatto d'argento i problemi e le soluzioni.... E secondo voi cosa accadrà?
Si accettano scommesse....

ambra ha detto...

Mauro
I soldi in realtà ci sono. Infatti Eataly ha versato al comune alcuni MILIONI DI EURO per oneri e il municipio avrà un Milione e mezzo di euro. E non penso che installare qualche dissuasore e rifare le corsie di un incrocio costano milioni di euro. Se il comune e/o il municipio non investono quei pochi soldi che servono per terminare il delirio documentato attorno a eataly allora avranno in maniera DELIBERATA attentato alla salute degli abitanti della zona.
Perciò è importante segnalare i problemi della città per togliere qualsiasi alibi ai nostri amministratori

ambra l ha detto...

Volevo aggiungere che quanto detto da Mauro sulle lungaggini burocratiche é corretto. Ma a maggior ragione é necessario che gli uffici preposti al ridisegno delle corsie dell incrocio di via matteucci e quelli che devono stilare il bando di gara per l'acquisto dei dissuasori, si muovano adesso così da poter utilizzare subito i soldi versati da eataly, non appena saranno sbloccati

Anonimo ha detto...

Commento preso da propup roma.. Da sottoscrivere in pieno!

Io sta gente proprio non la capisco. Proprio ieri andando a cena a Eataly vedevo auto parcheggiate ovunquem auto anche di un certo prestigio, ammassate come calcinacci in una favela brasiliana. Mi sono detto: cazzo il parcheggio a pagamento sarà pieno!!! e invece la tabella luminosa segnava 100+ posti liberi. Ho parcheggiato, cenato in tranquillità, fatto un giro nel centro commerciale e ho pagato 3€ (la prima ora è gratuita). Mi chiedo chi glie lo fa fare a questa gente che di certo non ha problemi di soldi di risparmiare pochi euro e lasciare la propria Audi A1 buttata su 30 centimetri di marciapiedi...solo per rifare la convergenza sono 40€, sveglia gente!!!!

gigi ha detto...

Ma adesso di fronte a una denuncia così precisa cosa potranno dire? Che il blog é un luogo di lamentosi, qualunquisti, arrabbiati... Etc.. Etc ?

antonio ha detto...

Ho letto con sgomento la risposta del capo dei vigili dell xi municipio a catarci.
In sostanza chiede più straordinari. In una qualunque azienda privata se il capo dell'organizzazione chiede in prima battuta al capo dell'azienda più soldi per risolvere i problemi, nel 99% dei casi la settimana dopo il capo dell'organizzazione sarà un'altra persona. Inoltre nel caso specifico c'è anche un'aggravante, in quanto le proposte scritte dai cittadini dimostrano come non servano più straordinari ma basti una migliore organizzazione dei turni diurni e notturni dei vigili. Onestamente fossi in catarci mi sentirei defraudato dalla risposta del capo dei vigili

mattia ha detto...

Una proposta per chi abita li vicino : stampate la mail, stampate le risposte che verranno (se mai verranno) dei politici e dell'azienda e poi mettetele nelle cassette della pubblicità degli abitanti del quartiere. In questo modo gli abitanti avranno modo di capire chi votare alle prossime elezioni...

salvatore ha detto...

le mie considerazioni: onestamente penso che qualche speranza c'è da riporre in andrea catarci.
infatti grazie a lui si è risolta la questione dei poveri rifugiati afghani che vivevano proprio a piazzale 1492 ed inoltre è condivisibile la sua dichiarazione di aspettare a settembre per capire li impatti di eataly.
adesso però siamo a settembre e dalla email che ho letto..beh ci sono pochi dubbi sull'impatto di eataly. E' necessario spendere qualche soldo per realizzare le proposte citate dai cittadini. Fra l'altro non ho ben compreso perchè in una sua dichiarazione ad un'altro sito diceva che non andavano spesi i soldi per reprimere la sosta selvaggia lì vicino a eataly ma andavano spesi per via pigafetta. Ad onor del vero stavo per acquistare proprio una casa a via pigafetta che è una bella strada alberata, tranquilla e con ampi marciapiedi..mentre non mi passerebbe per la testa di acquistare una casa nelle strade mostrate nel video, come piazzale 1492, via benzoni, via matteucci o altre strade del quartiere come via nansen, via negri, via del gazometro o via del porto fluviale. Se ci sono dei soldi andrebbero usati lì e mai e poi mai a via pigafetta..onestamente non so come gli sia uscito..magari qualche suo consigliere gli ha riferito di problemi in tale via..ma se dà uno sguardo al video può ben capire dove ci sono i problemi nel quartiere da lui amministrato

Anonimo ha detto...

se i cittadini della zona non scenderanno in strada e pretenderanno che le soluzioni proposte vengano attuate, sarà tutto lavoro sprecato.
gli amministratori romani reagiscono solo quando riesci a sbatterli sul giornale per una protesta di piazza. non sarà giusto ma è così. regolatevi.

oreste ha detto...

Purtroppo é assolutamente vero che se non si attua un blocco stradale o peggio e si finisce sui giornali, gli amministratori se ne fregheranno.
Purtroppo i cittadini della zona da una parte sono un pó ignoranti circa i loro diritti e da una parte sono rassegnati. Considerate che l'unica manifestazione organizzata in zona la si è avuta per richiedere un presidio fisso in via del gazometro per controllare 4 locali... E questa manifestazione la si é fatta perché a via del gazometro c'è un cirvolo del PD
Il paradosso è che nonostante a eataly il numero di persone che "invade' la zona sia 4-5 volte maggiore del numero di persone che frequentano via del gazometro, lí c'è il presidio dei vigili mentre a eataly c'è quello dei parcheggiatori abusivi.
Speriamo che apra qualche circolo politico a via benzoni . Altrimenti non si smuovera nulla!

Anonimo ha detto...

ma alla fine qualcuno (assessore , presidente municipio e eataly) gli ha risposto?

Chiara ha detto...

2 ore e mezza di parkeggio gratuito???? Ma lo volete capire o no che spostarsi in macchina e' un lusso? Non e' possibile pensare di farlo ancora gratis!Bisogna alzare l'ammontare delle multe e fare una strage.

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno con Chiara!
Ma quali 2 ore e mezza di parcheggio gratuito, stiamo scherzando?!
Multe a tutto spiano e rimozioni!
Se non vuoi pagare il parcheggio, prendi i mezzi o vai da un'altra parte. O stai a casa.

PvP

Bruno ha detto...

mi associo agli ultimi, vai a eataly? spendi 30 eurini per mangiare? ne spendi 2/3 per il parcheggio.Punto e basta. In un paese serio multe e carroattrezzi e vai con la riqualificazione della zona. Purtroppo siamo a Roma-Italy e il solo pensare a migliorarla diventa un'utopia.

Anonimo ha detto...

Complimenti per l'analisi. Vorrei tuttavia rispondere a coloro i quali criticano la proposta di ampliare il tempo per il parcheggio gratuito: Euroma2 ha rivisto la sua strategia, con risvolti positivi per la zona dove, peraltro, vivo. Comprenderei la vostra ironia se quei parcheggi, senza Eataly, fossero utilizzati a pieno regime. Ma non venitemi a dire che prima di Eataly la zona dell'ex Air Terminal era meta di chissa' quali afflussi. Con un'ora soltanto non si fa neanche in tempo a fare la spesa. E, infatti, per me rappresenta un forte disincentivo. Cosi' preferisco fare la spesa, qundi SPENDERE, altrove. Sono stata ad Eataly giusto per un gelato con amiche.

ShareThis