Dove ci sono auto parcheggiate, il commercio muore. Senza auto, il commercio fiorisce. Riflessioni su Via di Torre Argentina. Diteci la vostra

25 dicembre 2014
Vi ricordate com'era Via di Torre Argentina prima del restyling? Infrequentabile. La gente passava da altre parti. Ora il commercio fiorisce, aprono nuovi negozi e quelli storici sono pieni di acquirenti e persone. Cosa è successo? Semplicemente si sono tolte le auto dai lati della strada e si è restituito lo spazio alle persone. Togliendo la sosta automaticamente si è tolto anche il traffico perché non c'è più nessuno che vieni qui a cercare "un buco pe a maghina". Cambia completamente tutto, il discorso fa il paio con Via del Babuino: rinata semplicemente togliendo l'assurdità delle auto posteggiate ai lati dei marciapiedi. I commercianti romani meno auto ci sono in giro e più guadagnano. Peccato che abbiano lottato per decenni all'inverno, automassacrando il territorio dove dovevano operare. Assurdo, no? Oggi pare che, con 40 anni di ritardo (tale è il livello di tara mentale rispetto ai loro colleghi occidentali), stiano iniziando a capire. Esempi? Tanti. A partire dallo stesso Babuino, riqualificato grazie ai commercianti. Per arrivare a Via Urbana, ancora non pedonalizzata (o comunque liberata dalle incongruenti auto in sosta), dove proprio i commercianti hanno fatto partire una petizione per entrare nella civiltà. Benissimo.

Perché dunque non sfruttare il momento? In pochi anni si potrebbe cambiar faccia alla città finalmente senza opposizioni strumentali e assurdi retaggi. Oggi la politica non ha più scuse eppure progetti ce ne sono pochi o nessuno. Guardate con attenzione il video e diteci la vostra.

14 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Sic et simpliciter.....

francesco schietroma ha detto...

metodo che andrebbe applicato a tutto il centro storico, le auto dovrebbero transitare tutt'attorno e non dentro. inoltre se i parcheggi sotterranei non si possono fare, si facessero in superficie ma non a cielo aperto! la città non può continuare ad essere una distesa infinita di lamiera! più decoroso sarebbe costruire parcheggi in superficie su più piani. un esempio secondo me felice è quello del parcheggio situato davanti al teatro jovinelli.

Anonimo ha detto...

In superficie ma non a cielo aperto. Interessante, ti consiglio di proporti come dirigente al campidoglio, tanto...ce ne sono pochi.

Anonimo ha detto...

Se venissero potenziati i mezzi urbani, se venissero fatte le piste ciclabili, forse la gente sarebbe portata a tenere la maghina a casa...ma solo "forse". Quello che mi colpisce, è che quasi tutte le città europee hanno piste ciclabili e mezzi di trasporto urbano decenti, tranne Roma. Quel che mi colpisce inoltre,è che mentre per le altre città servizi del genere sono la normalità e le istanze di potenziamento degli stessi vengono dalla solitamente dalla medesima popolazione, a Roma è tutto il contrario: i romani, o meglio, la maggior parte, vuole la macchina. E allora se la tengano la merda se gli pesa il culo pure a farsi 4 passi a piedi.

Anonimo ha detto...

Condivido quanto detto nell'articolo, sfruttiamo quest'ondata di "civiltà". Il centro storico DEVE essere pedonalizzato completamente, tranne nelle vie di grande scorrimento e ovviamente non per i mezzi di soccorso e mini bus elettrici. Per i residenti creare aree di parcheggio limitate in poche zone.

Si iniziassero a progettare parcheggi e HUB del trasporto pubblico ai confini delle Mura Aureliane(un po' come avviene a Villa Borghese con la metro Spagna).

Per quel che riguarda il tema carico e scarico si dovrebbero obbligare le ditte che consegnano ad usare mezzi piccoli ed ecologici (mi è capitato di vedere pure una bici cargo di un corriere espresso in centro) e se questo non è proprio sempre possibile creare aree UNICAMENTE per il carico e scarico.

Giusto una precisazione: senza paletti dissuasori e dissuasori mobili per l'accesso è tutto inutile.

Anonimo ha detto...

Tutto bellissimo, peccato però che alla fine del filmato sia partita la pubblicità in cui il tipo per fare il fico parcheggia sul marciapiede!

Anonimo ha detto...

Credo che le due file di macchine che si trovavano ai lati di via di torre argentina erano sostanzialmente di residenti, i quali hanno perrso tout court dei parcheggi disponibili senza che ne fossero riservati degli altri. Conosco una persona che abitava lì ed è scappata perchè trovare parcheggio in centro per un residente è un incubo, se non ci rendiamo conto che la cosa più importante del centro di roma è che deve essere ancora abitato da romani lo trasformeremo in un grande parco di divertimenti per turisti e basta. Che squallore!! Non a caso proprio a via di torre Argentina hanno ultimamente aperto paninerie su paninerie...

Anonimo ha detto...

Che se ne vada pure, un certo tipo di residente, dal centro. Non è una gran perdita. Va da sé che lo dico da residente - guarda un po' - di via di Torre Argentina. Ho l'auto, ovvio, che uso 2-3 volte al mese per uscire dalla città. Mancano i parcheggi? Naturale, ci si adatta. Sai dov'era parcheggiata la mia auto qualche giorno fa? In via Piacenza. Per favore, un' occhiata alla piantina. Di certo non me ne lamento.

Anonimo ha detto...

Il sose che dice? Ragazzi, il sose e' l'organo supremo, se non ce lo dice lui non possiamo neanche respirare.

Anonimo ha detto...

Guarda che io prendo la macchina perché dove abito non c'è traccia di una metro neanche a pagarla oro.... E non voglio perdere tempo ad aspettare l'autobus.... Quando vado all'estero prendo metro, bus etc. semplieecemente perché il servizio funziona.... Anche l'articolo é una bufala... La gente va ai centri commerciali perché può fare la spesa in auto, ormai in centro ci va chi ci abita ed i turisti, penso che i commercianti siano molto, ma molto incavolati!!!!!! Luca

Anonimo ha detto...

Nelle grandi città si può parcheggiare agevolmente nelle zona semi centrali e poi prendere i mezzi, da noi no...
Ormai in centro ci vanno solo i residenti, coatti di borgata e turisti.... Non possiamo pensare che la macchina sia il problema quando il problema é la mancanza di un servizio pubblico degno e di Parcheggi!!!!! Luca

FINTI BLOGGER ormai come le vecchie acli, i centri giovanili e le sedi di partito !!!! ha detto...


i blogger eranoo gli studenti di una volta , ora altro che blogger avete sostituito le acli e le sedi partito ; boccaloni non ce ne sono più !

Anonimo ha detto...

Fate arrivare questo video anche al cafone macellaro di Via Ripetta che si è opposto alla pedonalizzazione ed ora il suo negozio vale un quarto di quello che potrebbe valere.

Anonimo ha detto...

Dipende dal tipo di strada. Per le vie del centro storico, ove la gente passeggia e ci sono negozi di buon livello, le auto non devono esserci, perchè in caso contrario creano casino e la gente a piedi non ci va più.
Certo, le pedonalizzazioni hanno senso in aggiunta ad un buon trasporto pubblico e a parcheggi di scambio presso le metro.

ShareThis