Clamoroso a Monti. "Vogliamo Via Urbana pedonale". Irrifiutabile! E a chiederlo, incredibile, sono i commercianti. Ora la palla al Municipio

17 dicembre 2014


E adesso come farà il Primo Municipio a tirarsi indietro rispetto ad un'idea simile? Come faranno a non accontentare i richiedenti? Dietro cosa si sincereranno? Speriamo davvero che questa ennesima richiesta di una grande trasformazione di Via Urbana in senso pedonale sia colta e realizzata. Non servirebbero neppure chissà che investimenti.


Cosa è successo a Via Urbana di così particolare? Cosa è capitato in una delle strade più affascinanti di Monti e dunque di tutta la città? Semplice: Italgas - come è accaduto e sta accadendo ancora in tantissime parti di Roma - ha dovuto fare dei lunghi lavori per la sostituzione delle condutture del gas. Ebbene con la strada completamente chiusa, senza il traffico, senza le auto a sfrecciare o in sosta davanti ai negozi a nasconderli completamente, i commercianti hanno guadagnato di più. Si è ripetuta qui la famosa Sindrome di Via di Ripetta. Vi ricordate Via di Ripetta durante i lavori qualche anno fa? Gli affari, nonostante il cantiere, aumentarono del 40% nei negozi. Dopodiché i geni della Giunta Alemanno decisero di non pedonalizzare ne di togliere le auto dalla sosta. Risultato? A Ripetta si guadagnava di più col cantiere attivo che oggi che la strada è diventata il parking di chi poi va a fare compere al Babuino, quello si davvero semi-pedonalizzato. 

A Via Urbana i commercianti hanno fatto quello che i commercianti romani dagli anni Cinquanta ad oggi non hanno mai fatto (autodistruggendosi): hanno ragionato. Hanno visto che con la strada chiusa per lavori gli affari aumentavano, la gente del quartiere riscopriva il gusto di utilizzare la strada come un cortile e i negozi come botteghe di vicinato. Hanno visto che le loro insegne erano finalmente visibili e non nascoste da una coltre continua di lamiere. Hanno osservato che con la strada chiusa non si generavano congestioni o intoppi altrove. E allora hanno preso carta e penne e hanno chiesto il regalo di Natale al Municipio. Assieme a Via del Babuino (anche li la semi-pedonalizzazione è stata richiesta dall'associazione di commercianti), questo episodio segnala un cambio drastico del rapporto tra città e commercianti. Appare, insomma, che con trenta o quarant'anni di ritardo i commercianti inizino a capire e questo può rappresentare una svolta per chi vuol vivere in una città normale...

Ennesima area pedonale stuprata: Borgo

Ecco perché questo contesto è particolarmente interessante questa mattina. Di seguito la lettera. Rispetto alla quale abbiamo un unico dubbio: consentire scarico e carico e non fare un arredo urbano degno di questo nome rischia di portare ad un'isola pedonale roman style. Pensiamo all'isola pedonale di Borgo: la solita presa in giro! Questo per dire che non basterà, e speriamo comunque si inizi, far approvare mezza delibera e mettere due cartelli ecco...

***ECCO LA LETTERA***
Spettabili
Municipio Roma Centro Storico
Egr. Presidente Sabrina Alfonsi
Egr. Assessore Anna Vincenzoni
Egr. Assessore Tatiana Campioni
Roma 16/12/2014
OGGETTO: Richiesta di pedonalizzazione Via Urbana, Tratto Via degli Zingari – Via Panisperna
L’Associazione di strada via Urbana, di seguito Associazione di strada, nasce allo scopo di riunire in un unicum progettuale le varie entità commerciali e non-profit di Via Urbana per il bene della cittadinanza e per promuovere il turismo e la socialità nello storico Rione Monti. Molte le attività che l’Associazione di strada ha già organizzato per dare vita a una via importante a livello storico, commerciale e non di meno culturale, per unire residenti e attività in momenti di incontro e di scambio.
L’Associazione di strada Urbana via, attraverso l’ unione delle varie attività che la caratterizzano, intende valorizzare al massimo la strada al fine di farla diventare un polo di interesse culturale artistico e commerciale nello storico rione Monti
Via Urbana accoglie tra le sue realtà differenti botteghe artigiane in cui, maestranze d eccellenza, portano al futuro antichi mestieri. Falegnami, fabbri, restauratori, mosaicisti, vetraisti, cerai, ceramisti, camiciai, orologiai, gioiellieri, parrucchieri e barbieri si mescolano alle gallerie d’arte, ad antiquari, ricercati negozi di moda e design, ristoranti e bar di ottimo livello. Insieme ad attività culturali quale la scuola di musica e due cinema rendono la strada un percorso affascinante per i cittadini ed il turista
Il patrimonio storico e culturale della città è enorme, tuttavia al momento è sottovalutato.
E’ necessario preservare tali ricchezze restituendole ai cittadini in modo che possano usufruirne e per far ciò è ideale sottrarre una strada storica e turistica alle auto attuando la pedonalizzazione totale. Da tale azione si trarrebero numerosi benefici tra cui:
-Un incentivo al commercio in questa zona ormai in via di sviluppo vista l’impossibilità di raggiungere i negozi a causa delle macchine.
-La salvaguardia dei beni storici che si deteriorano inevitabilmente perdendo i loro naturali colori a causa delle polveri sottili dovute al forte inquinamento. Ricordiamo che via Urbana sede di ricche domus signorili, in epoca romana corrisponde all’antico vicus Patricius e prende l’attuale nome da Papa Urbano VIII, che l’ampliò nel XVII secolo. Questa antica strada è legata al titulus Pudentis e ai soggiorni che, secondo fonti storiche, San Pietro ha fatto presso questo senatore cristiano, in seguito martirizzato insieme ai figli Pudenziana, Prassede, Novato e Timoteo. E’ qui che sorge l’antichissima Chiesa di Santa Pudenziana.
-Restituzione alla città uno spazio pubblico per passare il proprio tempo libero
-Creazione di un itinerario turistico lungo la strada al momento non sfruttato per l’assenza di marciapiedi che non permettono l’agevole passaggio dei pedoni
– Salvaguardia del manto stradale, appena rifatto e che il transito dei veicoli porterebbe in breve a danneggiarlo nuovamente
– Incentivo alla mobilità alternativa come la bicicletta muovendosi così rapidamente ed in sicurezza
Anche il più disattento dei cittadini avrà gioco facile nel constatare come la pedonalizzazione dei centri storici sia ormai riscontrabile nella quasi totalità delle città italiane ed europee, soprattutto quando esse presentano livelli di inquinamento e congestionamento di automobili elevati, come risulta evidente nel caso di Via Urbana.
Ecco le nostre proposte:
Delimitazione isola pedonale
I confini esterni (quindi non inclusi nel piano di pedonalizzazione) dell’isola pedonale sarebbero: Incrocio con via degli Zingari e incrocio con via Panisperna
Modifiche viabilità
Non presenta particolari problemi in quanto Via Urbana non rappresenta un’arteria vitale di circolazione, questo è confermato dal fatto che da quasi un anno la strada è chiusa al traffico per i lavori dell’Italgas, e questo non ha compromesso assolutamente la viabilità della zona. Resterebbe solo l’accesso temporaneo per commercianti e residenti per carico e scarico merci
Parcheggi
Con la creazione di quest’isola pedonale, si perderebbero complessivamente n. 15 parcheggi. Non ci sembra un numero così elevato da non prendere in considerazione l’idea della pedonalizzazione. In più si potrebbero recuperare questi parcheggi, permettendo ai residenti di via Urbana di parcheggiare in Via Cavour.
Conclusioni
Speriamo che le nostre richieste vengano accolte, visto anche l’impegno dell’amministrazione capitolina negli ultimi anni nel creare al centro della città delle isole pedonali atte a valorizzarne la bellezza e la fruibilità.
Vi ringraziamo anticipatamente e inviamo i nostri più cordiali saluti.
Associazione Urbanamente
Presidente Renato Gargiulo

30 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Si apre una opportunità storica per le pedonalizzazioni. Ottima notizia!

Anonimo ha detto...

Un atto di buon senso e civiltà che comincia a generare logica universale.

Anonimo ha detto...

che poi per il Babuino stiamo parlando di una razionalizzazione e non di pedonalizzazione, la strada c'è qualcuno ci passa, mancano le auto in sosta e questo basta. quindi non è neanche necessaria una pedonalizzazione basta togliere la sosta

Anonimo ha detto...

Lo vedete che qualcosa si muove grazie a questa grande opera di denuncia di RFS? E' impagabile il fatto che a chiederlo siano coloro i quali spesso si trovano ad opporsi a tali riqualificazioni.

Forse veramente la coscenza in questa citta' sta maturando, forse un giorno saremo di piu' a chiedere decoro e finalmente valorizzeremo con ORGOGLIO tutto cio' che ci e' stato lasciato in eredita' dai nostri antenati, Italiani e Romani.

Anonimo ha detto...

e ndo la lascio a maghina? Vojo pote da parcheggia fin sotto aa salita del grillo, e' un mio diritto costituzionale (cit.)

Anonimo ha detto...

Bello leggere i commenti di lode a RFS tipo:
Lo vedete che qualcosa si muove grazie a questa grande opera di denuncia di RFS? E' impagabile il fatto che a chiederlo siano coloro i quali spesso si trovano ad opporsi a tali riqualificazioni.
Forse veramente la coscenza in questa citta' sta maturando, forse un giorno saremo di piu' a chiedere decoro e finalmente valorizzeremo con ORGOGLIO tutto cio' che ci e' stato lasciato in eredita' dai nostri antenati, Italiani e Romani.
Bravi 'Roma fa Schifo'! State regalando un servizio davvero importante a tutti i cittadini romani. Sono contento che le istituzioni comincino a dialogare non solo con voi ma, tramite voi, con tutti i cittadini. Non fate sconti a nessuno! Avanti così e grazie ancora.
Altri commenti simili …………………………………………………
………………………………………………………………………………….
Ma questi commenti così lodevoli non sono mai firmati?
Sarebbe bello capire se i commenti sono fatti da semplici lettori del blog oppure da RFS per stuzzicare o di solo ego lode .
Ieri sul blog erano presenti tantissimi commenti “ OGGI SONO SPARITI TUTTI “ sparsi nei diversi argomenti che chiedevano spiegazioni relative alle vere o false foto dell’auto di Marino “argomento del 14.12.2014 “ che il web indica non veritiere e l’esperto programmatore confermava “ commento dicembre 15, 2014 2:16 PM ”.
Vedo contraddizione signori ( se non fosse RFS come sopra indicato ) commenti che elogiano RFS ma nessuno replica alla cancellazione di commenti che chiedono semplicemente chiarimenti.
Ma su questo blog esiste obbiettività o si è solo di parte esclusivamente verso RFS?
Oggi rinnovo anche io la richiesta di chiarimenti.
RfS, le foto dell’auto di Marino sono false o vere visto che il web dice che le hai modificate “argomento del 14.12.2014 “ ?

odisseo ha detto...

Guardate che questi sono gli stessi commercianti che a seconda di come gli gira chiedono che il traffico sia liberalizzato ovunque.
Questo per dire che non ha molto senso stare a sentirli in maniera acritica, visto che loro ubbidiscono, giustamente, solo alle leggi del commercio, mentre per progetti così invasivi vanno considerate tutte le variabili. E mi sembra che nessuno stia qui a considerare che è anche indispensabile garantire una ragionevole mobilità a chi sulla strada vi abita. Ciò non vuol dire garantire che rimanga il parcheggio attuale ma va considerato se un blocco totale del traffico è sostenibile o se è meglio prevedere almeno un transito ridotto.
Insomma sarebbe proprio il caso di evitare di fare l'ennesima pedonalizzazione "alla romana", dove in teoria non potrebbe passare nessuno ma in pratica c'è più traffico che sul GRA (per i falsi disabili, il carico/scarico, taxi/ncc, ecc.).

Anonimo ha detto...

la mia esperienza è che da quando hanno pedonalizzato via del Babuino, due volte sono passato e due volte ho comprato un abito. nel weekend sono stato in una capitale europea e passeggiando tranquillamente tra le vie pedonali sono tornato in albergo con 4 buste di shopping. come si fa a non capire che l'assenza di auto, di puzze di smog, di clacson e la presenza di marciapiedi larghi e un pò di verde sono un enorme incentivo al commercio?

Anonimo ha detto...

Odisseo torna a Itaca

odisseo ha detto...

Consiglio spassionato per molti di voi: mettetevi d'accordo col vostro cervello. "...hanno pedonalizzato via del Babuino..." è una balla. Via del Babuino è rimasta transitabile, se non ve ne siete accorti.

Purtroppo non ve ne rendete conto ma state tutti puntando a replicare tanti castel romano per le strade del centro storico. Avere un centro vivibile e godibile da parte di tutti è incompatibile con pedonalizzazioni generalizzate. Discorso diverso è puntare ad una drastica riduzione del traffico veicolare.

Anonimo ha detto...

15 sono i parcheggi ufficiali in realtà le auto in sosta sono molte di più. Ad ogni modo bisognerebbe a quel punto rimuovere il varco ztl da piazza dell'esquilino a via panisperna

Anonimo ha detto...

"RfS, le foto dell’auto di Marino sono false o vere visto che il web dice che le hai modificate "

Il web spera che tu muoia subito. In attesa che arrivi il moderatore e ti seghi pure i commenti di oggi, merda di un troll.

Per tornare in tema: ci sono due situazioni. Da una parte girare con puzza di smog, su marciapiedi strettissimi col pericolo che qualche "maghina" te arroti, dall'altra camminare lungo una strada larga, senza maghine, con tavolini per prendersi qualcosa all'aperto, spazio per guardare le vetrine ecc. Sarà dura capire quale situazione è la migliore, ma prima o poi ci arriveranno pure i commercianti romani.

Anonimo ha detto...

Come e' la situazione a Itaca Odisseo?

Anonimo ha detto...

Io ho sempre la stessa soluzione: per te e' incompatibile con la civile convivenza avere un centro pedonalizzato perche poi il residente non puo andarci e parcheggiare l'auto?

Vieni a Colle Salario dove vivo io, e io mi trasferisco a via Urbana. Io avro la mia stradina pedonalizzata in centro e tu avrai tutto lo spazio per parcheggiare la tua auto.

Ci stai?

Anonimo ha detto...

per Anonimo dicembre 17, 2014 10:28 AM
E' un periodo che su questo bog c'è un gran scrivere per sapere RFS da che parte sta. Qualcuno dice che sta dalla parte del PD e di Marino,e ne scrive schifato ; poi se RFS scrive contro qualcosa che Marino ha fatto, come in questo caso, la faccenda puzza di imbroglio. Tutta giusta la richiesta di chiarimenti, per carità, ma mi hanno insegnato a chiedermi : a chi giova?? Insomma cosa ne guadagna RFS con la pubblicazione delle foto dell'auto di Marino ?? Oltretutto dopo che lo ha appoggiato in altri articoli ?? Boh . Fossimo in un blog di qualche candidato centrodestra, ci sta tutto. . E secondo me se RFS non risponde è proprio perchè mi sembra si stia cavillando, oltretutto nell'articolo si fanno notare le decorazioni natalizie proprio in merito ai tempi dello scatto. Con questo che scrivo non voglio appoggiare incondizionatamente RFS, a volte non sono per niente concorde con quello che scrivono, però pure fare i pierini ogni volta è uno strazio. Se leggete RFS, prendetene le informazioni che riporta e tenetene conto se volete, oppure se reputate che è tutta fuffa e sono malfidati, ma che lo leggete a fà ???

Anonimo ha detto...

Non date da mangiare al troll!
Non gliene frega niente delle foto della panda o di altre cose, il suo intento è solo buttare in caciara la sezione commenti, è PAGATO per fare questo.
Non gli rispondete!

Anonimo ha detto...

Odisseo e' una delle piu' grandi spie della municipale.

Anonimo ha detto...

Ho anche io notato che in realtà queste pedonalizzazioni sono parziali, ma chi è che ha accesso ?? I commercianti per scarico e carico merci, ma questo non dovrebbe essere consentito solo in particolari orari ??? I residenti.... ma se devi caricare in auto nonno in carrozzella,solo se hai il permesso per disabili. POI ???

odisseo ha detto...

Ma usare qualche pseudonimo no eh? Tutti anonimi, mah ...
Immaginare il centro storico di Roma, grande com'è, tutto pedonalizzato è pura utopia. Le persone e le merci devono poterci circolare per cui vanno fatti i conti con il transito dei veicoli. E questo già mette una pietra sopra al termine "pedonalizzazione" con il quale, da codice della strada, si intende un'area totalmente priva di veicoli (esclusi mezzi di soccorso e permessi disabili).
Se quindi vogliamo cominciare a chiamare le cose con il loro nome, passiamo a parlare di drastica riduzione del traffico veicolare, individuando chi dovrebbe avere la possibilità di transitare e con quali modalità.
Sono sicuro che questi concetti hanno cittadinanza anche a colle salario per cui se si vuole affrontare i problemi per risolverli bene, altrimenti continuate ad immaginarvi il centro come una grande disneyland ed a sognare di viverci felici.

bat21 ha detto...

Io penso che il tuo sia un discorso pragmatico anche se vorrei larghe porzioni di centro completamente pedonalizzate.l eccetto gli assi viari fondamentali. Penso che sarebbe l ottimo assolutamente non nemico della fruibilità del centro storico.

Anonimo ha detto...

Saranno i primi ad uscire dalla crisi! E poi, forse, inizierà il gioco di invidie classico italiano e tutti vorranno la loro area pedonalizzata! Miracolo a Roma! Anzi no, civiltà!

Anonimo ha detto...

Ma sta gente un viaggetto all'estero non se lo fa mai?

Anonimo ha detto...

Saranno i primi ad uscire dalla crisi! E poi, forse, inizierà il gioco di invidie classico italiano e tutti vorranno la loro area pedonalizzata! Miracolo a Roma! Anzi no, civiltà!

Maurizio V. ha detto...

E' proprio cambiata un'epoca e, secondo me, in positivo. Abitavo da quelle parti quando, intorno al 1990, fu istituita, per via Urbana, la limitazione al traffico. Ci furono giorni e giorni di proteste dei negozianti. Blocco delle strade, gente in strada con cartelli con su scritto "ladri" a caratteri cubitali. Per fortuna la protesta non ottenne risultati: quella parte di Monti divenne, come il resto del Centro, una zona a traffico limitato. Anche se, purtroppo, a parcheggio illimitato. Ora, con la pedonalizzazione, forse, si potrà compiere un ulteriore passo avanti, e fa molto piacere vedere i negozianti in prima linea.

Anonimo ha detto...

Bisogna sentire la sovrintendenza! Troppi pedoni mettono a rischio la statica del quartiere, e guastano il decoro, infatti in quella strada le automobili sono una tradizione già da quando c'erano le carrozze, e non si può rovinare una tradizione così caratteristica!
Inoltre questi pedoni possono essere pericolosi!

natrium ha detto...

qui la notizia: http://www.rotafixa.it/2014/12/16/via-urbana-pedonale-lo-chiedono-i-commercianti/
qui il gruppo Facebook legato alla questione:
https://www.facebook.com/groups/867778589928472/

Anonimo ha detto...

Ma l'avete visto il traffico di natale di questi giorni? Secondo voi la gente si porta i pacchi in spalla? O in bici? Ah! Ah! Ah! Ah! Secondo voi i centri commerciali i parcheggi per le auto li mettono perché la gente va a piedi?

Anonimo ha detto...

8,22PM

La gente riesce a parcheggiare a cazzo anche nei parcheggi gratuiti dei centr commerciali, per cui non li prenderei proprio a riferimento

Anonimo ha detto...

Caro roma fa schifo, vorrei aggiungere una precisazione da residente della via. L'idea e' quanto mai affascinante, sarebbe bellissimo avere un piccolo marais rionale ma ... Siamo realisti, siamo a Roma. Noi residenti non siamo stati avvisati dell'iniziativa se non a lettera già presentata, non siamo stati mai consultati e infatti la cosa si può ben definire una richiesta dei COMMERCIANTI. Questi commercianti sono nel migliore dei casi arrivati nella via da un paio di anni, il loro scopo per definizione e' il profitto e non il miglioramento della qualità della vita perché a fine giornata chiudono bottega e tornano a dormire placidamente nei loro quartieri, lasciando il rione in mano ai turisti diciottenni, ai vandali e alle bottiglie di birra lasciate a terra, alla spazzatura buttata in strada, agli starnazzi degli ubriachi. I bambini non sono mai stati visti correre a frotte nella via pedonalizzata come scrivono gli autori della lettera, tra l'altro la via e' ancora transennata per i lavori dell'italgas. Non si è mai visto TRAFFICO nella via stessa neanche quando era aperta in quanto non si tratta assolutamente di una arteria fondamentale ... Per questi motivi, a malincuore devo dire che molti di noi RESIDENTI non sono d'accordo con la pedonalizzazione perché il RISCHIO di regalare la nostra via ai TURISTI Con i soliti tavolini selvaggi e gli schiamazzi conseguenti e' troppo alto e non abbiamo visto nessun coinvolgimento dei residenti nel piano stesso. Grazie per l'attenzione. P.s. I mille e oltre like alla famosa pagina non si ottengono aggiungendo indiscriminatamente amici ignari su Facebook

Obat susah kencing ha detto...

a given article is very interesting and very useful for my admin thank you very much and sorry for my permission to share the article here :

Obat untuk rematik tradisional
Obat luka luar
Obat radang telinga

ShareThis