I grillini aprono a Marino? Il Movimento 5 Stelle risponde ai nostri solleciti: "pronti ad assumerci le responsabilità di una nuova azione politica per cambiare la partita"

1 dicembre 2014

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO QUESTA NOTA DEL MOVIMENTO 5 STELLE ROMA RIFERITA A QUESTO NOSTRO ARTICOLO DELLA SETTIMANA SCORSA.


Caro Roma fa Schifo,

intanto grazie per l'invito che ci hai rivolto e, soprattutto, per il preziosissimo lavoro di denuncia e proposta che fai ogni giorno per la nostra Roma.

Il susseguirsi delle convocazioni dell’aula Giulio Cesare praticamente in tutti i giorni della settimana appena trascorsa al fine di votare i provvedimenti relativi all’assestamento di bilancio di Roma Capitale e le immagini di un aula quasi sempre deserta e che non ha partorito alcun risultato utile per la città, ci da modo di rispondere a quanto pubblicato sul blog. 
Partiamo dalla tue affermazioni: “...proponiamo al M5S Roma di entrare nella maggioranza di governo della città [...] l’ingresso nella maggioranza e nella giunta potrebbe davvero far partire una serie di riforme che il Sindaco appare timidamente intenzionato a fare, ma che sono bloccate per vari motivi, soprattutto imputabili alla parte – diciamola con un eufemismo – più conservatrice del PD”.
Rispondiamo riconoscendo che in questo primo anno e mezzo di consiliatura non abbiamo riscontrato quella discontinuità con i poteri forti che sarebbe servita per fa cambiare passo alla città. 
Assistiamo incolpevoli ad una Assemblea bloccata nella sua attività deliberativa, vittima dei ricatti e del consociativismo pervasivo della vecchia politica, avulsa dagli interessi dei cittadini. Ci rendiamo conto della presenza di un quadro politico la cui cifra è la totale incapacità di risolvere i problemi reali: è del tutto evidente che tra maggioranza e Sindaco e Giunta è in atto una squallida lotta che non verte in alcun modo sugli interessi e sui provvedimenti utili per i cittadini, ma solo ed esclusivamente su dispute per poltrone e poteri.  E' proprio per questo che, secondo noi, il Consiglio è bloccato, visto l'irrisorio numero (3) delle delibere approvate  dalla maggioranza consiliare negli ultimi mesi. Mentre i cittadini li hanno eletti per “fare”, non per pensare ad una pusillanime spartizione di ruoli. 
Fino ad ora noi abbiamo tenuto ferma la barra del timone sui temi, sul merito delle questioni. Abbiamo presentato decine di proposte utili per i cittadini, in tutti i settori strategici per la città. Proposte che la maggioranza ha tenuto bloccate nei cassetti della capigruppo, oppure ha bocciato in Aula oppure, infine, non ha applicato nonostante la loro approvazione.

Ci siamo opposti e ci opponiamo con forza ad alcune scelte che questa Amministrazione ha fatto sulla metro C, non certo in linea con una gestione che si è preoccupata di contrastare i poteri forti ovvero di contenere gli sprechi da reimpiegare nell’interesse dei cittadini.  Si è avallato un accordo (l'ennesimo, il terzo) che ha riconosciuto 90 mln di euro in più al General contractor nonostante le 45 varianti di progetto, il dilatarsi dei tempi per la conclusione dell’opera e lo spaventoso aumento dei costi complessivi. Non a caso quell'accordo era stato contestato con forza dall'ex assessore Morgante (nota del 4.11.2013), la quale, in seguito, "veniva dimissionata": troppo ragionieristica, si diceva, e poco politica... Analogamente sbagliate sono state le scelte sulla mobilità: se da un lato il PGTU prevede (giustamente) l'aumento  del TPL del 20%, dall'altro sono state tagliate 70 linee ATAC fondamentali per il trasporto pubblico. Sembra che la mano destra non sappia quello che fa la sinistra. 

Perché l'assessore alla mobilità non ha dato  applicazione alla nostra mozione del 1 agosto 2013 che prevedeva un taglio degli sprechi in ATAC (gli stessi poi certificati dalla giunta nel piano di rientro), che avrebbero consentito scelte diverse e, magari, di raggiungere un rapporto più adeguato  tra autisti ed amministrativi?
Nessuna lotta agli sprechi delle società municipalizzate, appunto, nonostante la previsione nel piano di rientro per un taglio pari a non meno di 150 mln di sprechi riconosciuti dalla stessa Giunta tra Ama e Atac. Stesso discorso sul fronte dei 125 milioni per fitti passivi (il 5% della spesa corrente) o di altri sprechi. In alcuni casi l'azione è andata nella giusta direzione: la chiusura di Malagrotta, l'avvio di un ciclo corretto di gestione dei rifiuti, il PRIP con l'abusivismo pubblicitario, per fare alcuni esempi.
Riteniamo appunto cruciale un attento monitoraggio dell’andamento e dell’applicazione delle misure di revisione della spesa (programma di razionalizzazione delle partecipate locali), al fine di strutturare un piano di rientro che, allo stato, consentirebbe di liberare 500 milioni di Euro. 
Quante cose potremmo fare con questi soldi?  Noi pensiamo che qui risiedano le risorse per dare risposte concrete ai problemi della città. Potremmo migliorare i servizi, portare il trasporto pubblico locale ad un livello degno di una capitale europea, migliorare il decoro della città, aumentarne i livelli di sicurezza; potremmo avere una scuola e dei servizi sociali degli di questo nome; potremmo investire sulla formazione del personale, sin qui - al contrario - mortificato da scelte miopi e demagogiche portate avanti dalla Giunta, potremmo dare risposte concrete e non meri palliativi (il piano assunzionale da 7 milioni di Euro/anno, diciamolo, fa ridere) alle migliaia di giovani vincitori dei 22 concorsi che hanno la sacrosanta aspettativa di essere assunti dal Comune; potremmo, infine, disporre quegli investimenti necessari a far ripartire l'economia romana, imperniata sul fulcro produttivo delle piccole e medie imprese. Ma quello che ci chiediamo è: la politica ha "capacità di agire" su questi temi? Può davvero portare avanti una lotta ai poteri forti che hanno affossato le sorti della nostra città ed investire laddove è necessario ? Il punto è tutto qui. Ce lo chiediamo a ragion veduta, ex post, dopo un anno e mezzo caratterizzato da un'amministrazione del tutto inefficace.

Sono queste le cose concrete su cui noi siamo pronti a collaborare, e non solo con le forze politiche in Consiglio, data la "insostenibile leggerezza" sin qui dimostrata dalla sua maggioranza.  Vogliamo assumerci la responsabilità che sentiamo legata ad un corretto svolgimento del mandato che i cittadini ci hanno consegnato e di cui dovremo  e dobbiamo render conto. E' un invito pertanto che rivolgiamo anche direttamente al Sindaco ed alla Giunta.
Al fine di contribuire alla costruzione di un nuova, ma soprattutto più efficace azione politica che consenta davvero di cambiare la partita per il bene di Roma e contro interessi e clientele che da 40 anni oscurano la nostra città.


*Grazie della risposta, molto interessante. Prefigura una nuova piattaforma sulla quale si può costruire e speriamo si costruisca. Ma se entrate in Giunta, in Maggioranza o in entrambe le cose occhio. Perché alle volte, come rimproveravano alla Morgante, un po' di "politica", anzi di real politik, ci vuole eccome. La Metro C è una zozzata galattica, lo sanno anche i bambini, ma i bambini sanno anche che il vero potere forte di questa città non sono solo i costruttori famelici che la stanno realizzando, sono, ancor più di loro i 3 milioni di veicoli che rendono impossibile a Roma una vita normale. Questi veicoli li combattiamo con le metropolitane, i tram, l'arredo urbano, la severità sulle sanzioni. Se la Metro C è ormai andata e speriamo che si chiuda presto (e possibilmente che si chiuda almeno a Piazzale Clodio e senza la presa in giro di passare in centro senza fermarsi, a proposito di cose su cui bisognerebbe dar battaglia), quello che piacerebbe - ci permettiamo di interpretare - ai vostri lettori è una battaglia sulla Metro D, affinché si parta a progettarla e a costruirla. Guardare avanti. 
-RFS

26 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Questa e' autentica campagna politica che non risolvera' mai veramente i problemi di Roma e dei romani.
RFS sei sempre piu' dentro, in modo sottile, nella politica!
MM5 hai gia' troppi problemi interni da risolvere, fra non molto andrete a lavorare nei campi vi conviene cercavi un lavoro vero perche' la politica e' altro e voi non ne avete neanche l'idea di come si faccia!

Francis Drake ha detto...

Infatti la politica - ad oggi - è altro: è marciume. Ben vengano i 5 stelle, a patto che si mettano veramente in gioco, rischiando la faccia nel governo della città e non solo nella protesta urlata e scritta che ad oggi non ha prodotto alcun risultato utile per Roma.
Dei loro presunti problemi interni me ne frega ben poco, tanto più che anche negli altri partiti ... chi più ne ha più ne metta...
Concordo con RFS sul fatto che vadano affrontati in primis i veri nemici della capitale, ovvero traffico, mezzi pubblici inadeguati, pulizia e decoro urbano raccapriccianti, etc..., piuttosto che combattere contro "i poteri forti".
la fantomatica metro D, tra l'altro, ove realizzata, sarebbe una vera manna dal cielo per diverse zone della città.

Anonimo ha detto...

Si, ma se i 5s vogliono davvero scongelarsi e collaborare, mettano nero su bianco dei punti chiari e precisi su cui vorrebbero lavorare, facciano una lista di una decina di punti, insomma, parlino di problemi non concreti ma concretissimi, dicano chiaro e tondo anche che idea di città hanno. Invece che esibirsi nella logorrea tipica dei partiti "tradizionali".

Anonimo ha detto...

Francis Drake, quindi convieni con me che l'MM5 ha fatto solo baldoria fino ad oggi.
E un partito che, fino ad oggi, ha fatto solo casino inconcludente potrebbe fare all'improvviso qualcosa di buono per Roma? Non credo proprio! Ora vedrai che per aver scritto questa lettera verranno pure espusi! Certo che RFS da una parte spinge Marino e dall'altra spinge l'opposizione dell'MM5, della serie do cojo cojo e dimostrando ancora una volta di avere idee molto confuse.
Vabbe' che RFS ci ha abituati al suo blaterare ,giusto per blaterare, solamente senza avere veramente competenza in nulla e anche questa volta ce lo sta dimostrando.

Francis Drake ha detto...

Sono d'accordo con te sul fatto che finora i 5 stelle non abbiano concluso alcunché, sia a livello locale che nazionale, ma le cause sono alquanto complesse e non le ridurrei a mera incapacità. Non sono invece d'accordo sul fatto che, di conseguenza, debbano essere definitivamente cancellati dal panorama politico. A chi si dovrebbe aprire, a Salvini o a Borghezio ? A quelli che fino a qualche mese fa sostenevano che Roma dovesse essere derattizzata o che liquidavano il sud come zavorra inutile ? Ma dai, mica crederete alla lega dei popoli, spero ! Purtroppo gli unici in buona fede che possono aiutare marino a rompere gli schemi sono i 5 stelle.

Anonimo ha detto...

Signori siamo in campagna elettorale nazionale e comunale, cominciano gli slogan e gli accaparramenti e RFS si sta dando da fare alla grande a quanto pare!
Non mi dite che dopo aver fallito con il PD, quache anno addietro, ora RFS ci vuol provare con MM5 anche pero' tenendo un piede sempre con il PD sponsorizzando ancora il sindaco Marino?
RFS ma la tua e' incompetenza superficiailta' o chissa' altro che non c'entra nulla di veramente buono con Roma?
Non mi dire che fai tutto per la pecunia che si potrebbe tirar fuori dalla gestione di un blog!
Certo una coalizione RFS e MM5 porterebbe tanta concorrenza nei guadagni dei blog pertanto i guadagni complessivi poi si dovrebbero dividere, chi dei due ci rimettera'?
Quanti dubbi e incertezze!

Anonimo ha detto...

Parlare di Metro D con quelli della "decrescita felice" è davvero il colmo.

Anonimo ha detto...

Francis Drake, MM5 e LEGA non sono maturi per fare vera politica perche' sono come RFS, fanno solo populismo spicciolo ed inconcludente.
Turti e tre sono da farne un fascio e cestinare!

Anonimo ha detto...

Ma ancora parlano i dementi proprietari di questo sito? Dopo aver tentato di fare politica con la destra, con casapound, con i centri asociali ora tonelli&co ci provano con i grulloni....Dai, fate veramente ridere....Sulla Metro C siete ignoranti come capre....ma perché continuate ad appestare il web con le vostre idiozie? Almeno gettate la maschera, svelatevi, presentatevi con nome e cognome se avete le palle di farlo. Troppo facile dare un colpo al cerchio ed uno alla botte restando anonimi...

ARIPIETE PROPRIO TE E RFS ha detto...


Il Movimento 5 stelle fa ciò che è giusto non dopo i tuoi solleciti ; scendi che è caldo !

Anonimo ha detto...

Certo i 5 stelle hanno detto la loro! Vedremo che auccedera'

Anonimo ha detto...

sono sempre quelli che non vogliono la metro c http://www.romatoday.it/politica/movimento-5-stelle-dice-no-alla-metro-c-.html

Anonimo ha detto...

Ma chi se ne frega chi è, se i m5s, il PD(non le merdacce corrotte di oggi)o altri..

Vogliamo che si inizi la cantierizzazione della METRO D! E la conversione in METRO E della Roma-Lido e i tram promessi dal sindaco Marino. E si svegliassero anche la regione e Trenitalia perché ad oggi le FL fanno pena, il modello a cui ambire sono le RER di Parigi o le S-Bahn tedesche.

Di questo ha bisogno la città, dal punto di vista trasportistico.

Anonimo ha detto...

Utopia! Con la crisi che c'e' qui state a parlare della Metro con tutte le lettere dell'alfabeto.
Finitela di cadere nel chiacchiericcio di RfS che ve spara caxxate in continuazione per fare parla' e poi dire io io io io all'infinito! Forse ve fa parla' pure per guadagna' pecunia col blog!

Tommaso ha detto...

Questi sono quelli che sono scesi in piazza perché i cantieri della metro C avrebbero richiesto l'abbattimento di 80 alberi. Sono quelli la cui consigliera municipale ha protestato per delle sporadiche pulizie meccanizzate delle strade nel III municipio, che l'avrebbero costretta a spostare l'auto. Lasciateli perdere... Questa città non ha assolutamente bisogno di altro populismo becero

MARIAMADDALENA ha detto...

SE QUALCUNO DI M5S/ROMA HA VISTO IL PROGRAMMA DELLA GABANELLI "REPORT" DI IERI,DOMENICA 30/11/14, SI FACESSE PARTE ATTIVA E SOLLECITASSE L'INSERIMENTO DEI DETENUTI IN UN PROGRAMMA DI DECORO PER LA CITTA': PULIZIA DEI MURI DAI GRAFFITI,MANUTENZIONE ORDINARIA DEI GIARDINI, ECC....A COSTO ZERO !!!!!

Anonimo ha detto...

Il M5S è dentro a quasi tutti i "giochi di poltrone" che vuol far credere che sta denunciando.

Flanker ha detto...

Scusami, non vorrei essere proprio io a svegliarti, ma lo scopo di RFS è proprio spingere i politici, siano del PD o del M5S, a fare il bene di Roma. Questo non vuol dire essere "politicizzati", ma essere onesti ed imparziali.

Anonimo ha detto...

boni anche questi del MM5, ma non è che RfS li ha citati per screditarli di proposito e i pellegrini tutti ce so cascati:
http://www.today.it/rassegna/rimborsi-parlamentari-5-stelle.html

Anonimo ha detto...

addiruttura boni tutti, sia PD e MM5: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/01/m5s-artini-telefono-renzi-la7-servizio-in-onda-lascia-studio/1244821/
RfS te cerca trovà altri sponsor che sti duo son come te, inaffidabili!

Anonimo ha detto...

Flanker: RFS bono pure lui, spingne tutti, ce vole chi spigne a lui!
A Flanker, rfs spigne a tutti prima o poi o troverà uno bono che spignerà a lui e o porta a sede su una bella poltrona ed è quello che vole trovà!
Certo che RFS tutto quello che fà lo fà alla cieca senza avere nulla di chiaro, ndo cojo cojo sperando che prima o poi cojo bene!

Anonimo ha detto...

Grande spettacolo fra PD e MM5, tipo RFS - PD - MM5.
Il Pd apre il mercato dei parlamentari 5 Stelle:
Renzi strizza l'occhio ai fuoriusciti grillini: "Coinvolgere chi non dipende più dal sacro blog". Una telefonata al dissidente Artini smaschera il via alle trattative ( il Giornale.it )

Anonimo ha detto...

Grillo trema per la probabile perdita di guadagni dal blog:
Grillo teme il crollo del blog E spunta un fondo espulsioni
Ancora guerra aperta nel M5S, mentre calano i contatti sul sito del leader. I ribelli: il gruppo prevede un buco di 1,5 milioni con le fuoriuscite.
I BLOG RENDONO BUONI, ANZI " OTTIMI " GUADAGNI!

Il vendicatore ha detto...

Ormai Tonelli e i suoi idioti, dopo aver cercato invano appoggi dall'estrema destra, dopo aver cercato sponda a sinistra, cercano di assicurarsi il futuro cavalcando le demagogia dei grullones....ma quanto siete ridicoli. Vorrei conoscervi ad uno ad uno per ruttarvi in faccia...

Francesco Grieco ha detto...

Quanta malafede....ma possibile che ci debba sempre essere un tornaconto economico o politico dietro qualsiasi cosa?
Sono d'accordo che ci hanno abituati così, ma proviamoci a guardare oltre ogni tanto

Francesco Grieco ha detto...

infatti tu sei stato il primo a firmarti

ShareThis