Video. Inizia a piovere e gli abusivi venditori di ombrelli si impossessano della stazione Colosseo. Scene che manco in India

11 dicembre 2014

23 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Io mi meraviglio,ma in fondo sbaglio io,che ancora si facciano scandaletti di questo tipo su questo blog che veramente a questo punto non valga la pena di essere seguito e preso in considerazione.Credo che invece di far finta di scandalizzarsi dei venditori di ombrelli o di altra inutile paccotiglia ci si dovrebbe chiedere e fare i servizi sul perche' si e'arrivati a questo livello di degrado.Se questo blog fosse serio direbbe chiaro e tondo che questo e' il risultato della politica di questo paese e non da oggi,si fa entrare la gente senza alcun titolo con banali motivazioni finte peraltro di tipo assistenziale,di solidarieta'che si sa non essere vera,e questo e' il risultato:migliaia di persone che una volta qui cosa devono fare per campare?non mi sembra che lostato una volta accolti gli abbia messi in condizioni di lavorare o vivere in modo normale..e di questo poi approfittano parecchi signori che affittano case guadagnandoci sopra a dieci di loro alla volta..Lo scandalo non e' nei venditori di ombrelli cari ipocriti di RFS,ma di chi li ha fatti entrare senza ritegno ne misura.Siate seri e parlate di cose serie.

Anonimo ha detto...

il commento procedente è veramente inutile...

Anonimo ha detto...

Io credo al contrario che il primo commento abbia centrato il problema.Tutta questa gente una volta diventata residente sul territorio nazionale cosa dovrebbe fare?cerca di vivere come meglio può. Per quale motivo negli ultimi dieci anni si è fatta una politica fasulla di ingressi sconsiderati?questo èuno dei risultati.E per fortuna che questa gente non va ad alimentare una ccriminalità violenta.

Anonimo ha detto...

La verità vera è che l'Italia consente a queste persone di appropriarsi delle risorse del ns paese senza dare nulla in cambio ovvero agendo, CONSAPEVOLMENTE, nel più totale dispregio delle nostre leggi e regole di convivenza civile.

Tutti hanno diritto di guadagnarsi da vivere MA in Italia abbiamo CONSAPEVOLMENTE consentito che centinaia di migliaia di persone (italiani e non) lo possano fare nel più o meno totale disprezzo delle leggi che ci siamo dati.

Il lavoro IRREGOLARE&ILLEGALE&FURBO sta mangiandosi quello regolare, ovvero ha tolto importanti fette di mercato al lavoro regolare e oggi che siamo in piena crisi, queste fette di mercato fanno la differenza nella vita o morte delle aziende regolari.

Anonimo ha detto...

Ma un cazzo di qualcuno che si imponga e caccia sti pezzenti dalla stazione come avverrebbe in qualsiasi stazione della metro in qualsiasi parte del Mondo, ci sta o no ??
Esiste un responsabile ??

Anonimo ha detto...

Ma una volta cacciati dove dovrebbero andare?esistono,vivono,e ormai sono qua...alcuni come rifugiati,altri con permesso do soggiorno,molti senza nemmeno documenti e non sono nemmeno espulgibili perché i nostri magistrati non lo fanno,e allora? Come si risolve il problema?

Rolando ha detto...

Quando le politiche sono mirate a creare impoverimento verso il basso (immigrazione, zingari, edilizia popolare, decoro urbano e tutte le schifezze a cui fatichiamo ad abituarci, è difficile non pensare che ci sia dietro un preciso disegno criminogeno...

Anonimo ha detto...

A parte che i venditori di ombrelli nelle stazioni della metro ci sono da anni e anni, molto prima che le strade fossero invase da chilometri di bancarelle ed eserciti di abusivi.
Se vogliamo analizzare la situazione in dettaglio dobbiamo vedere caso per caso.
Per esempio, i "bangladesh" come li chiamate a Roma, che non arrivano in Italia con i barconi dall'Africa.
Come entrano in Italia?
Chi gli da il visto?
Che regole ci sono per ottenere il visto?
Una volta ottenuto il visto che condizioni devono rispettare per mantenerlo?
Non è una cosa di oggi perché sono molti anni che affollano le strade di Roma. Questo significa che se qualcosa non va a livello legislativo o per corruzione il problema si trascina da anni. E se si vuole risolvere un problema si deve scendere nel dettaglio non limitarsi a dire che siamo invasi e il governo non fa niente. RFS la prossima volta invece di articoletti come questo prova a entrarci tu nel dettaglio. Con la visibilità che hai raggiunto potresti fare un servizio molto più utile contro il degrado non solo di Roma.

Anonimo ha detto...

Senza parlare di Londra, il nord dell'inghilterra ha dei tassi di immigrazione che noi non ce li immaginiamo nemmeno. Citta' come bradford sono quasi a maggioranza pakistana e bangladeshi. La cosa crea i suoi problemi ovvio, ma non ci sono bancarelle per strada, non ci sono mendicanti, non ci sono venditori di ombrelli (e non e' ce manchi la pioggia). Quindi il decoro urbano non e' una questione di immigrazione, e nemmeno di soldi, perche' stiamo parlando di zone piu' povere di roma. D'altronde veiamo qui ogni giorno come viene fatto rispettare il decoro agli italiani... che vi aspettate in un contesto simile.

Anonimo ha detto...

@9:09
Bell'intervento, hai detto tutto !!

Ora dovrebbero leggerlo quei politici ed intellettuali che fanno passare per fascista chiunque voglia far rispettare un minimo di regole civili.

Anonimo ha detto...

Ma ancora c'è gente che gira i video in verticale? Nel 2014? ...

Anonimo ha detto...

anonimo 12.27 ma il tuo grosso problema e' il video verticale!!!!!!!!!! ma per piacere non scrivere queste stupidaggini, il problema e'permettere tutto a tutti.

Anonimo ha detto...

Solito articolo di merda targato RFS. C'è la mafia a Roma ma è più importante parlare dei poveretti che osano vendere ombrelli a chi non ne se ne ritrova durante una giornata piovosa.

Qualunquismo spicciolo grazie al quale siete famosi e ci guadagnate pure.

Anonimo ha detto...

Comunque Bradford ha meno di 300.000 abitanti. Un quartiere di Roma. E NON è detto che in alcuni quartieri la percentuale di stranieri non sia lontana da quella.
Comunque il discorso è sempre il solito : sono entrati in Italia e in qualche maniera devono campare. O li sfama e alloggia lo Stato (gratis ? in appositi campi di detenzione e lavoro ? creando cooperative ... ?) o si arrangiano come possono. Che poi il "possono" implica che alcuni gruppi hanno l'esclusiva di certi lavori (e vendere ombrelli a chi altrimenti si bagnerebbe almeno ha una sua utilità sociale) ovvero di certi sfruttamenti.
Ma la cosa va risolta a monte non certa cacciando quei poveracci dalle stazioni.

Enrico Borellini ha detto...

Cara Romafaischifo non esagerare. Se in Italia funzionasse tutto come funziona il servizio ombrelli nelle due grandi città, saremmo la Svizzera.
Ora sembrano anche essere diventati meno insistenti, non fosse altro perchè quello dell'ombrello è diventato un mercato maturo avendo ormai venduto ombrelli a tutti.
Resta per loro l'acquisto emergenziale. E pronti appena piove o minaccia di piovere (gufi) eccoli spuntare ad ogni angolo. Viva viva viva... con cinque euro non mi bagno, a casa ne ho una decina, ma sono contento così.

Anonimo ha detto...

State a vedere: alla prima occasione Salvini a Roma prende il 20%.

Prenderà anche il mio voto.

(Ed io sono il più classico dei calabresi fuorisede arrivato da studente con i bus di linea e che adesso ho il mio dignitoso posticino di lavoro. Non è che sono un Pariolo che passa il tempo a Ponte Milvio ad esaltare la razza alla quale appartengo).

Anonimo ha detto...







Anonimo 9:02, mi sa che non hai capito. Questi disperati, ahinoi ed ahiloro, sono il sintomo della malattia, il sintomo della criminalità organizzata.





Anonimo ha detto...

anonimo 9:02 - hai ragione ma la gente dice di non essere razzista perche' fa snob, ma siamo nelle mani delle finte cooperative e finte onlus, gestite dalla CRIMINALITA' ORGANIZZATA. COMPLIMENTI

Anonimo ha detto...

Terrorismo psicologico da dementi, non fanno niente di male e ora come ora i problemi sono ben altri.

Philippe ha detto...

Io veramente li considero PREZIOSI i venditori di ombrelli. Sarà perchè spesso lo dimentico a casa o in ufficio, ma senza di loro mi bagnerei sempre...

Philippe ha detto...

Io veramente li considero PREZIOSI i venditori di ombrelli. Sarà perchè spesso lo dimentico a casa o in ufficio, ma senza di loro mi bagnerei sempre...

Anonimo ha detto...

Un paese denatalizzato che paga pensioni a chi non ha mai versato i contributi (mezzo paese e composto di parassiti ladri), o si prende gli immigrati o muore.

Certo, poi gli immigrati vanno fatti rigare dritto, ma come vanno fatti rigare dritto gli italiani che li riforniscono di materiali! E che li sfruttano.

Chi si scaglia contro gli immigrati in quanto tali sono altri parassiti 9 su 10.

Anonimo ha detto...

queste persone campano sul pietismo, è vero una volta che stanno quà cosa dovrebbero fare? dovranno pur guadagnarsi da vivere, ok mi potrebbe anche stare bene,
ma signori cari voi credete che a sti tizi gli ombrelli gli piovono dal cielo????? chi c'è dietro, nessuno pensa alle oganizzazioni criminali??? no mi raccomando questi tizi devono campare, che buonismo del caXXo
giusto per dirne una, ma fatture scontrini denuncia dei redditi questi ambulanti manco sanno che esistono, quindi son tutti soldi puliti e non dichiarati che vanno a sovvenzionare chissà cosa . ...basta con questo perbenismo, "è poverini ma devono campare ormai stanno qua. .. .." qualcuno purtroppo se ne è andato troppo presto

ShareThis