"I turisti in metro a Roma sono una coscia di pollo immersa nella vasca coi piranha". La nostra Giulia (quelle dei filmati alle zingare ladre sotto la metropolitana) intervistata dal Fatto Quotidiano Tv

16 dicembre 2013

Ecco il video che i giornalisti del Fatto Quotidiano Tv hanno realizzato - dopo averi contattati qualche tempo fa - andando a parlare con i cittadini-eroi che ogni settimana ci inviano filmati e testimonianze da quello che succede sotto la metro. Ulteriore tassello del terrificante mosaico del "noi nun potemo fa gnente". Ormai il motto del declino inarrestabile non solo di questa città, ma di questo paese. Che ovviamente fa il paio con l'agente a cui il racket e la criminalità, cosa che non ci sorprende affatto indendiamoci, "fa tenerezza"...
Qui l'articolo completo, che ci aiuta a capire il motivo dei dati clamorosi sul turismo a Roma. Specie negli ultimi anni la città è letteralmente crollata, superata da posti come Berlino che hanno meno beni culturali della provincia di Terni. Eppure qui, giustamente, nessuno vuole più venire. Chi viene va via allucinato. Chi va via allucinato racconta il delirio ad amici e parenti che, prima di tornare, ci pensano due volte. 

33 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

non è un concetto difficile da capire e da verificare, eppure siamo tutti, istituzioni in prima fila comprese, assopiti in una indolenza demente collettiva, che pagheremo un prezzo carissimo e che scaricheremo, come avviene da decenni ormai, sulle generazioni future

Francis Drake ha detto...

Questa ragazza coraggiosa appare un gigante rispetto all'agente "nano" che afferma, senza vergogna, di aver provato quasi tenerezza per le baby ladruncole in questione.
A me avrebbero fatto più tenerezza, anzi pena, le vittime derubate di tutti quei soldi.
Se continuiamo così, la carità pelosa e la mediocre tenerezza (in questi casi del tutto fuori luogo) non andremo molto lontano.
P.S. ma quel maiale / essere inutile che ha dato della sciacalla a questa eccellente ragazza non si vergogna di esistere?

Anonimo ha detto...

il buonismo ipocrita di gente come la boldrini (che viaggia in aereo a spese nostre e che di "terzomondismo si arricchisce) ci ha portato a questo punto

la feccia a roma sà di essere intoccabile dai writers agli zingari, etc) e ogni tentativo di introdurre (e far rispettare) leggi un minimo più severe viene taccito sitematicamente di razzismo e fascismo

ma la gente si è rotta il cazzo

la feccia (e soprattutto chi la protegge) farà bene a scappare da questo paese... mi sembra che le avvisaglie di un bel terremoto sociale ci siano tutte

Anonimo ha detto...

i rom sono protetti dalle forze politiche. Non si spiega altrimenti perché non si prendano provvedimenti pur di fronte a una situazione andata ormai oltre ogni limite di decenza e di allarme sociale

i reati che questa gente commette sono di fatto impuniti. Viene lasciata a questa etnia di merda libertà di depredare il territorio, con altissimi costi sociali per gli italiani che evidentemente vanno solo spremuti di tasse per mantenere appunto quei politici e quei magistrati papponi che dovrebbero tutelarci

speriamo che presto si cominci a far funzionare la ghigliottina...

Anonimo ha detto...

l'unica è farla pagare all'atac che è responsabile di quanto nei suoi treni e nelle sue stazioni.
il personale dipendente se ne frega e allora paga l'azienda, fategli causa e facciamoli chiudere

Anonimo ha detto...

Qual'è il problema se arrivano meno turisti?
basta che qualche politico illuminato alza le tasse e ci si rientra, no?

Giulia ha detto...

Quel ragazzo ce l'aveva con la zingara non con me :)

Anonimo ha detto...

nel tardo pomeriggio intere famiglie di rom si ritrovano alla stazione cornelia, nella parte terminale della banchina, dove bivaccano e urinano davanti agli occhi esterrefatti della gente e di molti turisti che risiedono nei tanti alberghi del vaticano sull'aurelia

è una situazione a dir poco impensabile in quelsiasi altra capitale europea

ovviamente se provate a protestare venite insultati e minacciati

una rampa di scale sopra, il personale ATAC se ne stà tranquillo nel gabbiotto, fregandosene altamente anche delle tante, tantissime persone che entrano senza pagare (neanche a dirlo quasi tutti immigrati)

a questo punto mi chiedo che senso abbia mantenere il personale nelle stazioni. Perché non vengono licenziati visto che non servono a nulla ? Almeno avremo risparmiato sullo stipendio di tanti parassiti ATAC

ps. ovviamente le banchine non vengono più lavata. L'odore di urina è pazzesco. Venite a vedere se non ci credete. Roba da burkina faso o da congo belga... ah, già, abbiamo anche una ministra del congo... sengno che ci stiamo attrezzando bene per piombare in pieno terzo mondo

Anonimo ha detto...

sindaco inetto, li leggi questi commenti ?

e cha cazzo aspetti a fare qualcosa ?

salga a bordo, cazzo !

Francis Drake ha detto...

"Giulia ha detto...
Quel ragazzo ce l'aveva con la zingara non con me :)"

Beh, in questo caso allora il termine sciacalla è più che appropriato.
:)

Anonimo ha detto...

Una mattina stavo andando a lavoro e il noto gruppetto di ragazzine ha puntato un giapponese, si sono fatte dei segnali e l'hanno caricato mentre saliva sul vagone. Il treno ha chiuso le porte e io ho bussato sul vetro, segnalandogli le rom. Ovviamente queste hanno cominciato ad urlarmi contro e insultarmi.

Io mi alzo tutte le sante mattine e vado a LAVORARE per guadagnarmi ONESTAMENTE una paga ridicola come tutte le persone CIVILI.
I rom sono BARBARI, sono una CULTURA INFERIORE perchè vivono per campare sulle spalle degli altri E TI DERIDONO PURE, TI DISPREZZANO PERCHE' TI RITENGONO UN FESSO. Non è "poca integrazione" o "poche possibilità", semplicemente si sentono furbi e approfittano del fatto che qualcuno produca al posto loro, così quando ne hanno bisogno si "riforniscono" da noi. Perfino nel regno animale ogni individuo o provvede per se stesso o ha il suo compito all'interno di un'organizzazione, solo i parassiti si comportano così.

Mi diano pure della razzista, mi frega meno di niente. DICO LA VERITA' NUDA E CRUDA E NON SONO RICATTABILE CON IL GIOCHINO EMOTIVO DEL SENSO DI COLPA.

IO SONO UN INDIVIDUO LIBERO PERCHE' NON HO BISOGNO DELLE VERITA' DI PARTITO O DELLA MORALE DELLE PENNE GRIFFATE DEI GIORNALI, IO LA MIA VERITA' LA TROVO IN ME STESSA, ALL'INTERNO DELLA MIA COSCIENZA che mi dice che rubare agli altri per non dover lavorare è DA STRONZI. E se lo fai perchè te l'hanno insegnato per cultura, allora hai una cultura di merda.

SU DI ME IL LAVAGGIO DEL CERVELLO NON HA FUNZIONATO, MI DISPIACE.

Mescal ha detto...

E' tutto abbastanza sconsolante.
Fa più rabbia la totale inutilità di chi dovrebbe essere preposto al controllo del parassitismo rom.
Boia d'un mond lèdor.
Però persone come Giulia fanno ben sperare.
Io non vado praticamente mai in metro (mi muovo in scooter anche con pioggia/neve/grandine) ma se mi dovesse capitare di andarci, state sicuri che farò il rondista anch'io.
A Milano ci sono (o meglio c'erano: adesso non so) i City Angels: perchè non fare lo stesso anche a Roma?

Anonimo ha detto...

Ma come, ciavete o sole er mare er cupolone e tottigolle e ve lamentate pe du zingheri? Siete la citta piu bella del mondo...pensa le altre! Poi voi riomani siete cosi simpatici e solari...infatti si capisce dai commenti qua su. Poi a rioma siete tutti cosi civili, di lavoro ce n e quanto ne volete, soprattutto in regola...
Ps: in confronto al problema dei riomani coatti gli zingheri sono nulla.

Anonimo ha detto...

Certo che in merito al turismo una citta' ridotta come roma meriterebbe neanche 1/3 dei turisti...aivoglia a chiudere le buonissime ed economiche trattorie del centro, invece adesso ci sara' di nuovo l invasione di turisti che gli piace l orrendo altare della patria e poi non vanno in via margutta, per dire. Io non andrei mai in una citta' dove sulla metro c e quel pericolo certo di furti...ma che schifo e'? Poi esci dalla metro e rischi di essere arrotato sulle strisce. Ma che citta' di merda puo' essere?

Anonimo ha detto...

Ahahahahahahahaha lo vedi che stasera nun ce nesuno? Stanno tutti a vede a rioma ahahahahhahahahaha pane circo e zingari pe i riomani.

Anonimo ha detto...

Allora chi ha vinto, a riomma o a lanzie? Comunque me sa nisuna delle due perche nun se senteno li klakson a tutta callara...comunque dommmatina si leggera' er risultato su qualche muro...forza riomma e sbarrato sopra riomma merda e forza lanzie e nnamio. Poi basta che entri a quarche bar e lo sai, perche i riomani parleno solo de a riomma e da lanzie.

Anonimo ha detto...

Confermo che a Cornelia l'indecenza ha assunto valori alti. La stazione è in mano a questa gentaccia e tutto viene tollerato. Avanti cosi che andiamo bene...

Marco ha detto...

Leggere i commenti sotto l'articolo del FQ fa capire che non abbiamo più speranze. Invece di discutere del problema specifico TUTTI cianciano di razzismo, di "fantomatici borseggi dei rom che l'ATAC ha smentito" (!) e riportano articoli che "provano che la maggioranza dei borseggiatori sono italiani" (!!).

Noi italiani meritiamo tutto il male che ci succede, tranne poche lodevoli eccezioni facciamo ribrezzo.

Anonimo ha detto...

anche io come Marco sono rimasta stupita dai commenti sul FQ...un giornale deve occuoarsi della verità. E se la verità è quella, è razzismo??? Ma stiamo scherzando? Io prendo la metro due tre volte al giorno, dal capolinea, e queste scene le vedo tutti giorni. La giornalista non è stata razzista ma ha riportato una scomoda verità che, evidentemente qualcuno vuole ignorare....

Anonimo ha detto...

A chi racconta che i borseggiatori sono italiani fate leggere questo

http://www.romatoday.it/cronaca/arresto-borseggiatori-roma-domenica-15-dicembre-2013.html

e tutti gli altri articoli del genere degli ultimi anni.

Anonimo ha detto...

chi continua a riempirsi la bocca di parole come razzismo e integrazione è un coglione o è in malafede (o tutte e due le cose)

i rom ad integrarsi non ci pensano neppure

vivono di parassitismo da sempre e metterseli in casa equivale a sottoporre la popolazione ad un costo sociale altissimo

questa gente va semplicemente cacciata via, non ci sono alternative. E il discorso andrebbe anche esteso a tutti quegli immigrati senza arte ne parte che pesano sulla collettività senza apportare nessun vantaggio. Questa orda crescente di desperados finisce inevitabilmente per vivere di criminalità o illegalità.

Permettere l'arrivo in Italia di tutta questa gente in nome di un pietismo di facciata (quando anche non di interesse) è da pazzi.

Siamo a 10 milioni di immigrati e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Ma perseguire in questa politica suicida, nonché la bomba demografica che ci stiamo mettendo in casa, potrebbe significare la distruzione della nostra società, che sarà anche imperfetta, ma è comunque meglio di realtà terzomondiste che rischiano di riportarci indietro di secoli e di vanificare tutto il lavoro e il progresso fatto in generazioni

stiamo diventando come il bangladesh o il burkina faso, e negare questa realtà è a mio avviso come sparare alla schiena degli italiani

l'immigrazione non può e non deve diventare un diritto. Il numero (e la qualità) delle persone che possono entrare deve essere tenuto attentamente sotto controllo

quella che stiamo subendo è invece una vera e propria invasione

e quel che è peggio, ci sono politici, amministratori, esponenti della (cosidetta) cultura e certa stampa che vuole imporci questo stato di cose e anche stroncare, con la parolina magica razzismo, ogni forma di opposizione

la gente è stanca. Vogliamo tornare ad essere padroni in casa nostra e per farlo bisogna iniziare a chiamare le cose con il loro nome e a dire le cose come stanno

qui le vere vittime del razzismo culturale terzomondista sono gli italiani

Anonimo ha detto...

Quanto godo che i turisti non vengono più in questa fogna. Se non reagisce, la mia città si merita di marcire.

Anonimo ha detto...

comunque sotto c'e' qualcosa di strano,
una sera son passato davanti ad un campo abusivo di fratelli rom e c'era un codazzo di mercedes che usciva , ebbene : il giorno dopo 300 poliziotti che sgomberavano il campo,
evidentemente qualcuno che era al corrente delle decisioni delle istituzioni ( comune,questura,prefettura,ecc. ) li aveva avvisati.
godono evidentemente di protezioni.
e questo e' scandaloso.

Anonimo ha detto...

Marinooooooooo, sei fiero di essere sindaco di una città il cui afflusso turistico è inferiore a tantissime capitali europee? E non ti viene il dubbio che sia l'abusivismo, il degrado e la microcriminalità diffusa a far scappare i turisti? Ma ti rendi conto che la città più bella del mondo è diventata un letamaio? E cosa stai aspettando a rimettere le cose a posto? Che dici, cominciamo col leggere le centinaia di denunce di questo blog e far muovere il c... a vigili, operatori AMA, ATAC, per ristabilire la decenza?

Perchè continuo a vedere vigili a coppie che chiacchierano amabilmente invece di presidiare l'incrocio che gli è stato affidato e fare il lavoro per cui sono pagati, perchè continuo a vedere zingarelli che indisturbati spadroneggiano nelle stazioni della metro facendo piangere i turisti che giustamente poi fuggono da questo schifo, perchè continuo a vedere addetti ATAC nei gabbiotti pagati per non fare nulla mentre sotto al loro naso decine di portoghesi passano senza biglietto, perchè continuo a vedere i muri di praticamente ogni quartiere o i vagoni della metro devastati dagli scarabocchi di quattro deficienti che si fanno pure pubblicità su FB senza che nessuno li vada a prendere a casa e gli faccia ripulire quello schifo, perchè continuo a vedere suk da quarto mondo di fronte perfino ai monumenti più importanti, perchè continuo a vedere turisti assediati dagli ambulanti, PERCHE'???????????

Sarebbe gradita una risposta caro Sindaco, a meno che non voglia essere solo uno dei tanti fantasmi passati a Roma solo per cercare di far decollare la propria carriera politica... anche perchè, lo dico nel suo interesse, non mi pare che fare il sindaco di questa città lasciandola marcire lentamente abbia portato bene politicamente a Rutelli, Veltroni o all'ultimo Alemanno... quindi veda un po' Lei...

Anonimo ha detto...

il precedente commento coglie un aspetto importante

i sindaci che si sono succeduti sono stati messi qui come contentino per essere stati trombati come aspiranti ministri o comunque perché non si sapeva cos'altro fargli fare

sindaci di questo tipo si guardano bene dall'andare a toccare le varie mafie che da sempre gestiscono roma e che muovono tanti tanti voti

risolvere i problemi di roma, alemno quelli più eclatanti, sarebbe relativamente facile se si cominciasse a usare il pugno di ferro e ad applicare le leggi, ma questi signori non vogliono mettersi contro nessuno a rischio di compromettere la loro carriera politica

ci vorrebbe un sindaco che fosse completamente estraneo al sistema dei partiti, ma il problema è che la politica gestisce tutto in questo paese

e si torna al punto di partenza

come se ne esce ? la gente deve farsi carico del problema e cominciare a fare casino, ma casino vero

si denuncino i vigili imboscati o il personale atac nullafacente, si sfondino le macchine in doppia fila, si bastonino writers e zingari, etc, etc

qui dobbiamo auto-organizzarci

Anonimo ha detto...

Bravo, auto-organizzateVI perchè a noi non va di fare un ca@@o.
Un vigile.

Marco ha detto...

Agli anonimi degli ultimi due commenti: a Roma servono gli eroi. Un sindaco, per quanto onesto e combattivo, non ha i poteri che occorrono per cambiare le cose. Ci vogliono i Falcone, i Borsellino. Si parla di criminalità organizzata, non di piccoli reati e decoro.

Anonimo ha detto...

Ancora sti commenti? Du’ palle...

L’immigrazione c’e’ in tutta Europa, com’e’ che a Londra e Amsterdam le stazioni della metro non sono ostaggio dei rom?

A parte il fatto che molti rom sono italiani, quindi per mandarli ‘a casa’ (dove?) ci vorrebbe una legge su base etnica, e li’ altro che Romania, siamo arrivati all’Egitto.

Ma secondo voi se la polizia non alza il culo per arrestare i writer, perche’ dovrebbe scomodarsi con gli zingari?

Anonimo ha detto...

I rom italiani si mandano in galera quando delinquono. Semplice no?

Giuliano ha detto...

Grande Giulia, se leggi qualche articolo di questo blog tempo fa, anche io ho più volte denunciato la cosa ma senza riscontro, l'ATAC dopo un po' mi ha risposto "continui a farci segnalazioni".
Leggo tanti commenti, secondo me giustamente rabbiosi contro i rom, ma vi vorrei far riflettere sul fatto che la muffa prolifera dove trova le condizioni, e le condizioni in questo caso, non se le sono creati i rom, le hanno trovate.
Se mando mio figlio in metro a rubare con gli amici, e lo beccano, il giorno dopo mio figlio è affidato ai servizi sociali, senza se e senza ma.
Se appicco un fuoco e brucio copertoni liberando fumo tossico, nel momento stesso arrivano pompieri e polizia e 10 minuti dopo sono in commissariato.
Se prendo un camper e lo parcheggio vicino a un marciapiede e ci dormo, la mattina dopo mi trovo i vigili che mi mandano via dopo avermi fatto un multa.
Perchè tutto questo non succede allo stesso modo per i rom? Questa è la domanda, la risposta più comune è "eh ma non ci possiamo fare niente", ma come non puoi fare niente? Ma se se ne accorgono gli utenti, vuoi che la polizia non sappia che la metro è piena di ragazzine rom che scippano i turisti invece di essere a scuola, e perchè non vanno a bussare ai genitori togliendogliele? La realtà è che le leggi ci sono, magari sono lente e macchinose, ma ci sono.
E' che non si vogliono far rispettare, anche perchè questa emergenza, io a Milano non la vedo, e neanche a Venezia. E' Roma che è piena di muffa

Anonimo ha detto...

@Giuliano:

hai mai provato a fare anche una sola delle cose che hai elencato? (spero ovviamente di no)
Perché ho l'impressione che comunque, purtroppo, non accadrebbe niente neanche a te, altro che rom.

Anonimo ha detto...

Il problema si risolve in parte prendendone atto ed iniziando ad informare i turisti.

Ad esempio come si è fatto per le sole negli autogrill della Roma-Napoli.

Anonimo ha detto...

Sono una guida turistica di Roma; il 23/12 con 8 persone provenienti dalla Grecia (Atene) siamo andati in metro da Spagna a Ottaviano per visitare i Musei Vaticani.Entrando in stazione li ho esortati a fare attenzione ai borseggiatori in particolare alle zingare, mi hanno ringraziato dicendo che lo schifo che hanno visto nella metro di Roma non lo hanno trovato da nessuna parte in Europa e persino da loro, in Grecia dove stanno alla fame, la metro è sicura e pulita perchè privata e la security non dorme o guarda le mosche per aria come qui a Roma.
Meditiamo, gente, meditiamo..

ShareThis