Caos e schiamazzi a Via Nizza. Tutta la notte, tutte le notti. Ecco il video

3 dicembre 2013
A Via Nizza, in corrispondenza di un pub e di un kebabbaro, si raduna ogni notte una folla schiamazzante (di nazionalità mista) che non fatica a tirare fino alle 5,30 del mattino.



Urla, strilli, risse, scorribande (Via Nizza è strada preferenziale, la notte ci passano solo i taxi)  anche cori in mezzo alla strada. Una sera, in assenza di altro, hanno aperto gli sportelli della macchina e acceso lo stereo ad un volume assurdo, per ballare in mezzo alla strada.
Ho chiamato la Polizia (che devo dire è venuta subito), ma appena se ne sono andati, hanno ricominciato...
Questo succede quasi ogni notte, con prevalenza nel week end.

Lettera Firmata


*Cara Cittadina,
come fare? Anche qui - è una nostra fissazione, ma suffragata dall'esempio internazionale - è un problema di come è "arredata" la nostra città. Uno slargo buio, senza qualità, uno spartitraffico non realizzato ma solo disegnato, violato dalla sosta selvaggia. Si puo' cambiare con poco: una luce fredda a led (bassi consumi) che renda tutto visibile e evidente), una videosorveglianza (dovrebbe essere in tutta la città), un arredo urbano che impedisca la sosta selvaggia e lasci ampie pance pedonali ai marciapiedi. Perché un giovanotto che parcheggia da imbecille, senza alcuna conseguenza, poi si sente legittimato a continuare a comportarsi da imbecille per tutto il resto della serata. Ecco perché, come diciamo spesso, molte, anzi moltissime cose partono dalla sosta. E' una cosa a cui nessuno pensa, ma se ci si pensa... Tu stessa segnali come molti abusi partano proprio dal rapporto di questi 'signori' con le loro macchine.  
RFS

21 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

un consiglio,
ora che si trovano facilmente fai scorta di raudi e Magnum e inizia a tirarglieli dalla finestra... aspetta il botto e vedrai che se ne vanno...

felipe76 ha detto...

concordo, bombardali de magnum. e continua a filmare, a rompere le palle alle forze dell'ordine. non mollare (uno di via Albalonga).

Anonimo ha detto...

l'olio bollente sarebbe auspicabile ma non si può dire perché è istigazione. Quindi è (purtroppo) da evitare.

Però puoi pisciargli in testa. Con una doccia se la cavano.

Anonimo ha detto...

Vabbè dai... so' ragazzi... tutti semo stati ragazzi un tempo... Lascia stare i petardi, che poi se ti vedono ti fanno pure i dispetti... Tocca subire :-)

Anonimo ha detto...

vabbeh, giocano solo, finchè non danno fastidio, :) bei ricordi ho anche io da ragazza! poi sai che noia senza musica

vola la bustaaa...splashhhh!!!! ha detto...

RAUDI, MAGNUM E BUSTE DI PISCIO...

risultato garantito.

provare per credere ;-)

Anonimo ha detto...

Vai di busta di liquido a meno che non abiti al primo piano.
Una volta a L.go Beltramelli (Tiburtina) vidi con i miei occhi lanciare i vasi die geranei dal 5° piano a dei ragazzi che cantavano sotto. Per un mese non c'è stato più nessuno.

Anonimo ha detto...

per chi santifica Milano : succede esattamente la stessa cosa.
zona Navigli , Porta Genova , Porta Romana.

Bat21 ha detto...

Ma come si fa a suggerire di tollerare queste cose?
Per fortuna non ho mai sperimentato queste cose quindi non saprei come ci si possa difendere.
Forse un esposto?
Ovviamente i vasi di geranio non si possono gettare...sarebbe tentato omicidio anche se certi idioti se lo meriterebbero un bel vaso sulla zucca! Dal basso della mia ignoranza posso solo esprimere massima solidarietà.

(ps ma gli esercizi commerciali non hanno degli orari di chiusura definiti? se si e se li violano a chi ci si deve rivolgere?)

Anonimo ha detto...

Spiace dirlo ma l'arredo urbano in questo caso c'entra come i cavoli a merenda.
In un paese normale la polizia arriva, eleva una multa per disturbo alla quite pubblica e fa cessare il fastidio. E se ricominciano porta i giovinastri al commissariato per l'identificazione.
Troppo difficile eh?
E a chi dice che "so' ragazzi e tocca subire", gli auguro di provarlo spesso il fastidio di stare dentro casa propria ammorbato da schiamazzi fino a tarda notte. C'e' da diventar matti!

Anonimo ha detto...

Io andrei con il piscio secondo me è più efficace come deterrente di olio magnum vari

Anonimo ha detto...

L'arredo urbano non c'entra nulla, qui c'entrano vigili, polizia e carabinieri che non eseguono alcuna efficace opera di repressione dei fenomeni di disturbo alla quiete pubblica. tutti si sentono ormai in diritto di urlare o mettere la musica a tutto volume rompendo le scatole alla gente che non ha più la libertà di starsene in pace nemmeno dentro casa perchè sanno che nessuno verrà ad appioppargli una bella multa o a fargli passare la nottata in commissariato, come avverrebbe in qualsiasi altro Paese civile.
Non mollate, continuate a chiamare le forze dell'ordine, se tutti i cittadini rompessero le scatole come me e come voi le cose si muoverebbero... è sempre la stessa storia, se chiama sempre uno solo le forze dell'ordine è facile ignorarlo o non fare nulla di efficace, ma se tutti gli inquilini dei palazzi intorno chiamassero ogni volta polizia e vigili per disturbo alla quiete pubblica sarebbero costretti a fare qualcosa se non altro per far tacere il telefono!

Anonimo ha detto...

hai la mia solidarietà, purtroppo avviene (anche se in maniera minore) sotto casa mia, hanno costruito un parcheggio e viene utilizzato come piazzetta di ritrovo...boh!
si il problema dei petardi è che se ti beccano ti fanno i dispetti peggio, insisterei con il 113

Antonio Panella ha detto...

Multe da 1000 euro a testa ecco cosa servirebbe!

Anonimo ha detto...

Piazza Caprera è ormai occupata da un gruppo di ragazzini figli di papà che a cavallo delle loro minicar e smart creano il panico tutte le sere. Tiri di bottigli, partite di pallone e balli sulla fontana con la musica a palla. Quando vengono i carabinieri fanno una finta e vanno via

Anonimo ha detto...

"per chi santifica Milano : succede esattamente la stessa cosa.
zona Navigli , Porta Genova , Porta Romana."

Si ma questo non risolve il problema a Roma.

Anonimo ha detto...

Guardate... incolpiamo l'arredo urbano... ma intanto la colpa la darei all'inciviltà dei ROMANI perchè gli schiamazzi notturni li fanno loro... intanto si potrebbero mettere delle telecamere... i lampioni magari oltre che a basso consumo si potrebbero mettere con i pannelli solari... si risparmirebbe qualche euro... ma ops siamo in italia... ste cose eco non funzionano... poi un'ultima cosa... secondo me tanto è l'educazione... i miei genitori mi hanno insegnato che quando si andava a cena fuori e si rientrava dopo le 11 x le scale bisognava fare silenzio e camminare in punta di piedi x non disturbare i vicini guai a fare casino poi sai i rimproveri perchè i miei ci tenevano all'educazione... io non mi metterei mai in piazza a schiamazzrei...i miei vicini alle 3 di notte mettono la musica a palla... questa è maleducazione!!!!!!! ma i genitori che spiegano le regole del vivere civili dove sono????

Anonimo ha detto...

Tutta mia la città…

anonimo ha detto...

sono una residente di piazza caprera, anche qui la situazione sta diventando ormai intollerabile. Pensate che Ieri notte (intorno all'una) mio marito ha "osato" rimpriverare i ragazzi dalla finestra perché sembrava di stare in discoteca da quanto alta era la musica proveniente dalle macchinette, urlare e suonare il clacsoncome dei matti e stamattina si è ritrovato il motorino bruciato e con il parabrezza a pezzi.....ovviamente abbiamo fatto denuncia alla polizia. E' la seconda denuncia inquesto mese (ci hanno divelto anche il citofono qualche tempo fa), abbiamo un esposto in piedi e chiamiamo la polizia quasi tutte le notti ormai....ma nessuno fa nulla, le volte che si degnano di passare rimproverano solo un pò i ragazzi ma neanche una multa per divieto di sosta .....siamo disperati, come ormai tutti i residenti della zona e i titolari delle attività commerciali e ci sentiamo abbandonati completamente da chi ci dovrebbe proteggere

Anonimo ha detto...

Siamo stati qualche giorno nei dintorni di pIazza Caprera e costretti a dormire con le finestre chiuse per il baccano. Ho visto che all' una di notte è arrivata la polizia (verso le 3, da mezzanotte che questa cosa continuava)e questi scemetti (avranno 15-16 anni)hanno fatto silenzio. La sera dopo: tutto uguale: casino a non finire, urli disumani che non possono che venire da gente piu che ubriaca: drogata, senza dubbio! Vedete, io sono un bravo ciitadino, ma se una cosa capitasse SEMPRE sotto casa mia non risponderei piu di me perché nessuno ha il diritto di rovinare la vita agli altri! E, senza dubbio, non far dormire la gente significa rovinargli la vita. Io dopo quasi due notti insonni a causa loro ero a pezzi, stavo fisicamente male! Qualcuno della zona mi ha detto che nessuno, di chi potrebbe, fa niente di veramente concreto perché sono tutti figli di papa, gente "potente". Ma dico io? Che significa gente potente? Se fai qualcosa di male devi paganre le conseguenze, punto! Ma che modo è di intendere la società, eh? Avete mai visto quei telefilm usa dove fanno sempre le fesete e aun certo punto arriva sempre la polizia e qualcuno finisce sempre in galera per una notte??? Cosi deve essere, non si scappa, anche perché può diventare tutto VERAMENTE pericoloso: e se un giorno qualcuno esasperato, non perda veramente la testa e faccia qualcosa di violento e irreparabile contro questi vandaletti da quattrosoldi? Ci hanno mai pensato quei cari signori che hanno deciso di non intervenire concretamente perché "sono figli di gente potente"?Io mi auguro che una cosa del genere non accada mai certo è che se mai dovesse succedere sarebbe anche colpa di tutti quelli che DEVONO PROTEGGERE LA QUIETE OUBBLICA E NON LO FANNO SPINGENDO LE PERSONE A CAVARSELA DA SOLA. Vi sono nel cuore, abitanti del quartiere trieste, davvero.

Anonimo ha detto...

LARGO SOMALIA TERRA DI NESSUNO.
Ci siamo rivolti a polizia, carabinieri e polizia roma capitale, al municipio…..ci manca SOLO il sindaco. E' da più di 2 anni che ragazzi del quartiere, a parte qualcuno tutti italiani, stra-conosciuti da tutto, ma proprio tutto il quartiere per le loro azioni, ALCUNI ANCHE MINORI, bivaccano a tutte le ore del giorno e della notte anche fino alle 4 del mattino, urlando, bestemmiando e con musica a tutto volume dalle macchine e poi se qualcuno protesta diventa un bersaglio per insulti, maldicenze e talvolta
ritorsioni. ROMA E' BELLA, SONO LORO CHE FANNO SCHIFO!!!!!!!!!!!!!
RIPORTIAMO L'INSEGNAMENTO DELL'EDUCAZIONE CIVICA NELLE SCUOLE.

ShareThis