Via Urbano II bloccata tutti i giorni con caos, clacson e smog da 30 anni. E pensare che basterebbe un decente arredo urbano

2 dicembre 2013

Salve mi chiamo Davide ed abito in una via di Boccea, precisamente  alla fine di Via Urbano Secondo n°47. Sono 25 anni che la mattina fino alle 13 circa  sento continuamente clacson di veicoli fermi perché' bloccati da furgoni che non riescono a passare a causa di autovetture in sosta sia a destra che a sinistra di una carreggiata piuttosto stretta e a senso unico.
Secondo me sarebbe opportuno rendere un lato della strada sosta vietata delimitata da paletti,una soluzione così elementare  che avrebbe risolto già 25 anni fa questo problema di viabilità ed inquinamento acustico. Faccio presente che il concertino dei clacson si ripete minimo due tre volte al giorno con veicoli che indietreggiano e bloccano le vie limitrofe.Questa situazione si verifica tutti i giorni tranne la domenica.

6 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma di che ti lamenti? Considerati fortunato che c'hai pure la domenica libera, in altre vie del quartiere non c'hanno manco quella.

Anonimo ha detto...

io sarei sceso da un pezzo a fare quattro chiacchiere con gli animali che lasciano l'auto in mezzo alla strada...

Anonimo ha detto...

Un genio. Se parte della strada viene "limitata da paletti" vuol dire impedire alle auto di parcheggiare da quel lato.
Se un autista di furgone lascia comunque il mezzo in doppia fila auto e bus ci passeranno lo stesso ?
Forse. Ma intanto sono stati cancellati molti parcheggi (AKA avremo più auto che girano in tondo cercando di parcheggiare)

Anonimo ha detto...

Magari qualcuno di quelli che girano in tondo se la vende (sia mai si possa rinunciare alla 3° o 4° auto a famiglia). Ma no che dico queste sono tutte vecchiette obbligate a prendere l'auto perchè gli autobus non passano ecc ecc. E' evidente anche ai diversamente-geniali che il furgone è fermo perchè bloccato dalle auto a lato. I paletti risolverebbe il tutto ed proteggerebbe pure i pedoni.

Anonimo ha detto...

Uffa! E io mo' dove parcheggio se voglio il tiramisù alla papaya?

jaosnsmskth ha detto...

Thanks for sharing the article, and more importantly, your personal experienceMindfully using our emotions as data about our inner state and knowing when it’s better to de-escalate by taking a time out are great tools. Appreciate you reading and sharing your story, since I can certainly relate and I think others can too
https://kodi.software/

ShareThis