La telenovela di Natale. Ancora mirabolanti e imperdibili avventure dal mercatino-suk di Piazza San Giovanni sotto le cui fattezze si nasconde la Festa Cittadina di Forza Italia

3 gennaio 2015

Continuano a succedere cose davvero molto, ma molto strane attorno al mercatino di Natale (tra mille virgolette) che sfigura Piazza di Porta San Giovanni in Laterano e che umilia la facciata della cattedrale di Roma e dei Palazzi Lateranensi. Uno sfregio in faccia alla chiesa più importante del pianeta.
Già ci siamo tornati su due volte. La prima per segnalare lo schifo di questa sottospecie di suk assurdamente autorizzato in un'area così delicata. Con banchetti ed espositori che nulla hanno a che fare con il mercato. La seconda quando abbiamo scoperto che il mercatino era, in realtà, sebbene questo non trasparisse da nessuna parte e non fosse pubblicizzato mai, la festa cittadina del partito politico Forza Italia e che l'autorizzazione per il relativo svolgimento era stata chiesta del "Responsabile Eventi" della sezione Lazio di Forza Italia stessa, tal Giordano Tredicine.

In questo articolo, che vi invitiamo a rileggere con cura se volete capire qualcosa di più di questa strana brutta storia, ci chiedevamo come mai un partito chiedesse suolo pubblico per una manifestazione politica e poi favorisse la realizzazione di un mercatino di paccottiglia e merci varie nel quale di politico non c'era niente. Ci chiedevamo perché tutte le iniziative (convegni, beneficenza, presentazioni di libri) che venivano promesse nella richiesta di autorizzazione poi non risultassero pubblicizzate da nessuna parte, come mai non vi fosse un programma, una locandina, una grafica sebbene nella stesa richiesta di autorizzazione si promettesse di dare ampia visibilità a tutto.

Insomma la sensazione era di una iniziativa commerciale svoltasi o per finanziare un partito politico in maniera però surrettizia, senza dichiararlo (nessuno dei frequentatori del mercatino sa o può sapere di trovarsi in realtà dentro ad una manifestazione politica in piena regola), oppure di una manifestazione commerciale svoltasi grazie alla copertura di un partito politico, grazie all'appoggio di un partito politico che così viene strumentalizzato per ottenere autorizzazioni e vialibera per un evento che poi immediatamente si trasforma in altro.
Al mercatino di Natale di San Giovanni in Laterano, insomma, riferimenti alla politica non potevano essercene perché l'obbiettivo non era fare politica (benché a questo facesse riferimento l'autorizzazione), ma fare affari. E gli affari, nel commercio, si fanno rivolgendosi ad un pubblico più ampio possibile, senza fare divisioni come invece fa la politica. Quanti clienti del mercatino lo sarebbero stati ugualmente se avessero saputo con trasparenza e chiarezza che quella dove stavano spendendo i loro soldi era la Festa Cittadina di Forza Italia? Forse gli stessi, ma molto più probabilmente qualcuno in meno. E la differenza è la quantità di cittadini che sono stati ne più e ne meno raggirati da una comunicazione ingannevole.




Per correre ai riparti, dopo il nostro articolo, gli organizzatori però si sono ancor più coperti di ridicolo. State a sentire cosa hanno fatto. Li rimproveravamo di non aver prodotto locandine, di non aver pubblicizzato - proprio per i motivi che dicevamo, ovvero che era anticommerciale pubblicizzarlo - il fatto che ci fosse la Festa di Forza Italia. Non hanno pubblicizzato proprio questo, ma dopo l'articolo si sono affannati a produrre un po' di materiale e a farlo girare. Ma non contenti del fatto che così facendo non hanno fatto altro che dare ragione a tutte le nostre ipotesi dello scorso articolo, sono anche caduti in una serie di gaffes. Guardate la locandina qua sopra: è uscita la sera dell'1 gennaio e pubblicizzava un fantomatico Capodanno dei Bambini in Piazza San Giovanni in Laterano con dei bei bambini biondi col loro zucchero filato. Già, peccato che la foto fosse stata presa pari pari, senza neppure citare la fonte e dunque in maniera totalmente illegale, da Wikipedia come dimostra l'immagine sotto. Quanto all'altra foto, udite udite, è uno scatto nostro. Fatto da chi vi sta scrivendo questo articolo. Ed è pubblicato nel nostro precedente articolo. I gestori di questo mercati probabilmente a San Giovanni neppure ci sono andati: hanno fatto tutto con quache foto trafugata dal web alla bell'e meglio. 





Stesso dicasi con queste altre locandine realizzate alla buona in fretta e furia dopo l'uscita dell'articolo. Ancora con foto rubate al nostro sito e pubblicate sul materiale informativo dopo qualche piccolo e maldestro ritocco grafico. "Ma era una sorpresa per i bambini da comunicare solo dopo Capodanno" spiegano dall'organizzazione. E certo: per un intero mese hanno tenuto nascosta la vera identità del mercatino (in realtà una manifestazione politica di un partito) ingannando i consumatori per fare "una sorpresa". Ma poi se hanno avuto ben un mese di tempo per organizzare la comunicazione, come mai sono venuti a rubacchiare le foto da noi pubblicate il 31 dicembre? Il mercatino è lì dal 4 dicembre, c'era tutto il tempo no? Insomma ci siamo capiti. 


Ma le assurdità non sono finite qui. Visto che nel nostro articolo lamentavamo anche l'assenza di qualsivoglia spazio all'interno del mercatino che facesse pensare ad una manifestazione politica (non c'era nulla neppure lontanamente identificabile), gli organizzatori hanno provveduto anche a questo aspetto: in fretta e in furia hanno sbaraccato un povero banchetto collocato tra una rivendita di borse di pelle e un commerciante di tessuti e passamanerie (tutti articoli tipici natalizi, come promesso dagli organizzatori nella richiesta di autorizzazione) e ci hanno piazzato un fantastico stand di Forza Italia. Anche questo sarà sicuramente un caso, una fatalità. 

Speriamo seriamente che i tanti che in questi giorni ci hanno promesso di intervenire su questa assurda storia (in primis il coordinatore della maggioranza, il consigliere comunale Fabrizio Panecaldo, ma anche gli amici del Movimento 5 Stelle che ci hanno preannunciato una interrogazione) si muovano immediatamente al rientro. Occorre sapere cosa è successo, dove sono finiti i soldi di questa manifestazione, chi li ha incassati, come sono stati scegli gli operatori e in base a quali parametri, ma sopratutto occorre definire che questo genere di cose non accadano mai più. Ne a Piazza San Giovanni ne altrove. Noi non molleremo la presa. 

33 commenti | dì la tua:

Rolando ha detto...

E' risaltato fuori l'ineffabile Circolo 100 Giovani!

Anonimo ha detto...

HAHAHAHAHSHAHA! Che bestie schifose... I "giovani" romani di forza Italia hanno raggiunto una nuova vetta di ridicolo, complimenti a 13ne e al circolo 100 giovani!

Rrose Sélavy ha detto...

Queste esposizioni di tendoni e ciarpame mi hanno riportato alla mente come La Capria 40 anni fa (40! 1975) ha definito la fiera di Piazza Navona. "Una scomposta fiera paesana". Ne è stata fatta di strada da allora, senza dubbio.

Anonimo ha detto...

Che schifo, sfruttano l'immagine di bimbi per fare i soldi......

Quindi da oggi in poi e' sufficiente mettere qualche bandiera di partito, un palchetto, 3 sedie e qualche deficiente che parla per poter giustificare il proprio schifoso mercatino...
cosa c'entra il lucro con una manifestazione di partito, posso capire 2 bancarelle per raccogliere fondi per qualche nobile causa, chennesso' i cristiani perseguitati in Iraq se sono di destra o comprare farmaci per Cuba se sono di sinistra, ma quello di San Giovanni e' un vero scandalo....

Anonimo ha detto...

LE FAMOSE FESTE DELL'UNITA' ERANO INVECE ALL'INSEGNA DELLA CULTURA E DEL RISPETTO DELLE TRADIZIONI.

MANIFESTAZIONI IPERCOMMERCIALI DOVE SI MANGIA E SI BENE TIPO MCDONALD'S ALLA BURINA E DOVE ZINGARI E CLANDESTINI SONO DI CASA IN QUANTO ""MERCE SACRA DA DIFENDERE"" PER LE COOP ROSSE MAFIOSE ALLA BUZZI.
LO SCHIFO DELLA MAFIA ROMANA CHE HA SANCITO LA SALDA ALLEANZA TRA COOP CRIMINALI E ZINGARI ALLA CASAMONICA E POLITICI CORROTTI ALLA ODEVAINE OPPURE CORATTI OPPURE OZZIMO OPPURE ALTRI SEMPRE DEL PD. .......TUTTO QUESTO ORMAI APPARTIENE AL PASSATO E NON INTERESSA PIÙ DI TANTO AI SEGUCI DI ROMAFASCHIFO..!!!!!!!
SI CAPISCE DA LONTANO CHE SIETE DEI TROLL CON UNA PIATTAFORMA POLITICIZZATA VERSO PD+SEL+M5S. ....IL PEGGIO CHE LA STORIA ITALIANA ABBIA CONOSCIUTO.
FATE FINTA DI STARE DALLA PARTE DELLA LEGALITA' E DEL RISPETTO DELLE NORME DA PARTE DI TUTTI MA COSÌ NON È.
EVIDENTEMENTE SIETE ESPRESSIONE DEL PEGGIORE PSEUDOGIORNALISMO DI INCHIESTA TIPICO DELLA SINISTRA BURINOTTA E TRAFFICHINA E QUESTO MARCHIO DISONOREVOLE VI RESTERA' ATTACCATO IN MODO INDELEBILE.
TUTTE LE PORCHERIE AUTORIZZATE DI FATTO DALLA GIUNTA MARINO SU DIRETTIVE PIDDINE PASSANO IN SECONDO PIANO AL VOSTRO OCCHIO GUERCIO A SX MA AQUILINO SE DEVE IMMORTALARE O INVENTARE FANGO DA GETTARE A DX.
SITO PATETICO IN CUI SI PARLA BENE DELLE MERDATE COMMESSE DAI CINESI SCHIAVISTI E VENDIMELDA.

Anonimo ha detto...

Carissima redazione di Romafaschifo, mi chiedo quando avrete davvero le palle di fare un'inchiesta seria sulle connivenze della famiglia Tredicine, MA NON SOLO LE LORO sulle sacche di voti che girano nell'ambulantato romano, sulle licenze affittate a stranieri e sugli oceani di soldi neri che vengono sciacquati dai mercati. Tutti buoni a pontificare dietro una tastiera e/o fare due foto di nascosto col cellulare: Fate i giornalisti. Ve le do io due dritte: andate a vedere cosa c'è scritto nei progetti di manifestazione in base ai quali vengono assegnati gli spazi, poi iniziate a segnalare le violazioni e per ultimo verificate quanto ci mettono i vigili ad arrivare, quanti verbali fanno, a chi e perché. POI potrete fregiarvi del titolo di "indipendenti". Buon Lavoro...

Anonimo ha detto...

A me sembra che gli unici ad aver sempre parlato della suddetta famiglia siano proprio quelli di rfs....

Anonimo ha detto...

caro anonimo gennaio 03, 2015 9:59 AM

scrivi come il BUE CHE DICE CORNUTO all'ASINO.

Anonimo ha detto...

Roma Fa Schifo, I love you guys. You are the only organization with the balls to do real journalism about Rome. Of course this means you are hated by the the center-left, the center-right and the center-center (as well as the extremes of course) but that's just a badge of honor you get as a reward for telling the truth when nobody else is willing to.
Thanks and best wishes for another year of giving us the uncompromising truth about our messed-up city!

Anonimo ha detto...

100 giovani? ehhhh ma sono un sacco di persone!!! che bel movimento politico!!!
lo dovrebbero chiamare '113ine giovani'.
eh si che il 113 ci vorrebbe proprio.
ma sulle locandine pubblicizzano il mercato con date 2-6 gennaio.
ma stanno lì da inizio dicembre!?!?
assessori al commercio ai beni culturali e sindaci vari nulla dicono?

PXT ha detto...

Ma -al di là di tutto- vogliamo dire quanto sia misero e rivoltante associare festività natalizie e politica? Nessun partito politico dovrebbe arrogarsi il diritto di associare la propria immagine al Natale o ad altre feste religiose. Nessuno! Men che meno la nostra classe politica, che -da ambo le parti- ha a cuore solo i propri interessi, MAI quelli del cittadino. Almeno sotto le feste, si levassero dai coglioni!

Anonimo ha detto...

gennaio 03, 2015 9:59 AM


nell'elenco dei nomi hai dimenticato il sindaco di estrema destra appena passato a miglior vita (politicamente parlando), la ex "governatrice" di estrema destra, i capi ultrà della curva della roma messi a capo di consorzi e pagati con soldi pubblici, ex skin head scappati all'estero per condanne a tentato duplice omicidio e invece qui a roma messi a fare gli amministrati delegati delle municipalizzate, ex rapinatori di banche ed appartenenti a bande terroristiche di estrema destra qui a roma messi a capo di consorzi con miliardi di euro di appalti pubblici ecc. ecc. ecc.
le conseguenze di tutte queste scelte le leggiamo ora sui giornali. complimenti a te e ai tuoi camerati.

Anonimo ha detto...

Ma come fa tredicine a fatturare le vendite dentro una festa politica?

Anonimo ha detto...

hihi, che ridere...
100 giovani? Secondo me arrivano forse a..13: chiamatevi "Circolo 13 giovani"

Anonimo ha detto...

Questo e il finto funerale di piazza navona ci fanno capire quanto sono raffinate le tecniche di truffa di questi pecorari.

In quale altra citta' comune vigili e finanza potrebbero farsi prendere per il culo da sti quattro burini analfabeti? solo a Roma...

Anonimo ha detto...

100 giovani e manco uno che allestisse il banchetto, c'hanno mandato la nonna :)))

Giada ha detto...

Che squallore, evidentemente le supposizioni di Rfs erano più che fondate.

Vittorio Onori ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Abbiamo capito che questo blog è a servizio dei partiti politici avversi a Forza Italia come Pd e MOvimento 5 stelle ormai non è più inchiesta ma campagna elettorale. Questi monologhi con le feste sul suolo pubblico del Circo Massimo di Grillo sono stati fatti in maniera molto soft idem le feste di Renzie. La verità su "Roma fa schifo" la saprete tutti alle prossime amministrative quando candideranno gli editori del loro blog. La solita italia collusa che non fa nulla per nulla, peccato la gente credeva davvero che fosse blog d'inchiesta invece blog politico.

Anonimo ha detto...

Massimiliano Tonelli candidato Sindaco? Sembrerebbe pronto ora che si mette a litigare pure con le Feste di Forza Italia con grande passione.

Anonimo ha detto...

Blog Roma fa schifo un blog uscito dai soldi del famigerato radical chic "Gambero Rosso". E' ora che la gente sappia anche questo oltre lo schifo che c'è in tutta Roma, altrimenti qualche pollo amareggiato dovesse credere davvero che fate solo denunce contro il degrado.

Anonimo ha detto...

quando si tocca qualche interesse politico subito si ergono i difensori, che invece di condannare ancor di più, essendo stati traditi nella loro buona fede, cercano le colpe dall'altra parte...finché nella politica italiana si giocheranno partite di calcio, con i tifosi, non ne usciremo fuori...

ste ha detto...

senza parole....veramente sono senza parole...e questa sarebberi i giovani che dovrebbero fare politica nel futuro...AIUTO....!!!!

Anonimo ha detto...

C'è poco da condannare questa volta RFS si stà attaccando politicamente e visto che la seguo parecchio ultimamente si stanno avvicinando troppo alla politica. A Roma ci sono altri belli scandali in questo momento no un mercatino di Forza Italia a San Giovanni che onestamente ci passo tutti i giorni neanche è brutto. Bha!

Anonimo ha detto...

I Suk sono un altra cosa e il blog lo sa bene, così si delegittimano le denunce serie degli schifi metropolitani veri che invadono Roma quotidianamente... Sperò che Roma fa Schifo non inizi a tirarsi fango addosso con queste diatribe prettamente più politiche che sociali ne perderebbe di brutto un grande blog.

Anonimo ha detto...

Caro Blog ti aspettiamo il 25 Aprile e il 1 Maggio quando tutta la Città sarà ricoperta di Suk abusivi di orde di zingari dei centri sociali, pseudo associazioni di partigiani che vendono incensi, collanine, poster di che guevara, narghilè tossiche, e attrezzi vari per fumare hashish e oppiacei con i loro banchi abusivi avallati da tutta la sinistra romana da Quarticciolo passando per i vari parchi come San Policarpo arrivando fino a San Giovanni. Si attende con ansia un vostro reportage e indagine ben definito anche sullo schifo della sinistra pseudo partigiana storica. Questi di Forza Italia in confronto sono perle.

Anonimo ha detto...

QUANTO ASTIO VERSO GLI AVVERSARI POLITICI VERO "TONELLI FA SCHIFO"? E' INIZIATA LA TUA CAMPAGNA ELETTORALE? "ROMA FA SCHIFO" L'IMITAZIONE CINESE DI GRILLO.IT... SI ATTENDE ENTRATA IN POLITICA PER IL BOSS DI ATRIBUNE, GAMBERO ROSSO E RADIO RADICALE. COME SE DI RADICAL CHIC BEOTI DI SINISTRA NON EN AVEVAMO ABBASTANZA DENTRO QUESTA CITTA'.

Anonimo ha detto...

quanto astio quando si toccano gli interessi del vostro partitello, che evidentemente ve copre....

Anonimo ha detto...

Tredici', ciai il tasto delle maiuscole attivo....

Anonimo ha detto...

Nooooo ma chi se rivede! Il troll mandato da quel mafioso de 13! :D

Magari mori insieme al padrone tuo, servo dei servi.

Giada ha detto...

Gli elettori di Fi che tentanto di difendere l'indifendibile scempio mostrato da queste foto con l'insulto al gestore del blog sono patetici. Fano ben capire perché stiamo come stiamo.

Anonimo ha detto...

Ci sono passato stamattina. Lo stand di Forza Italia era desolatamente vuoto. Devo dire però che alcuni stand erano interessanti per le specialità regionali che vendevano.
Comunque visto quello che si vede a Roma in materia di commercio abusivo o regolare sul piano stradale non l'ho trovato particolarmente fastidioso.
I turisti erano anche abbastanza contenti di assaggiare specialità regionali provenienti da diverse regioni d'Italia.
Tutto questo per obiettività.
Resta comunque la nota stonata dello stand di Forza Italia vuoto.
Insomma a Roma in fatto di commercio sulla strada si vede di peggio. Ma molto di peggio...

Anonimo ha detto...

Se gli scheletri nell'Armadio de Tredicine si fermerebbero agli storici camion bar panini e castagne... in confronto a Buzzi, Alemanno,Coratti,Odevaine, Gramazio e Poletti sarebbe il più pulito. Facciamo pure una telenovela sulle Coop rosse e lo sfruttamento della schiavitù africana che li se tratta de esseri umani no de panini co la sarciccia e castagne... Non deviamo su argomenti da du spicci, quando lo famo un bel dossier su arciconfraternita, casa del volontariato, misericordia, coop un sorriso? Ora come ora co le castagne e le ciriolette me ce faccio er bidè. Mentra c'avemo er Ministro der lavoro che dentro er business dell'immigrati ce sta dentro co tutte le tonsille per nun parlà de sua santità Vaticano... belli affarucci da miliardi artro che castagnette e bancarellette.

ShareThis