A Parigi il mondo manifesta per la pace. A Roma la feccia fa la guerra per un derby di pallone. Basta campionato di calcio nella Capitale!

11 gennaio 2015



Mario Monti la disse bene: interrompere il Campionato di Calcio Italiano fintanto che non si sia sicuri al cento per cento di poterlo svolgere senza violenze, senza incidenti, senza dare spazio ai violenti e senza soprattutto dover spendere miliardi di euro per garantire un minimo di sicurezza nelle città dove le partite si svolgono.
Negli ultimi anni è ovviamente Roma la città a dare più problemi ospitando quelle che sono di gran lunga le due peggiori tifoserie d'Italia: estremisti, farabutti, mafiosi che si servono dello sport per mascherare malefatte di ogni risma. Sostanzialmente gentaccia violenta. Ma tanto gentaccia e tanto violenta. Violenta a tal punto da essere utilizzata per fare il lavoro sporco (il famoso Mondo di Sotto) dalla criminalità organizza. Oggi forse, se mai questo sia possibile (sappiamo benissimo che alla prossima occasione si farà ancor peggio), si è ulteriormente toccato il punto più basso. Un gruppo di patetici guerriglieri urbani da strapazzo, vigliacchi fino al midollo perché sanno di operare senza rischiare nulla, ha pensato di scatenare la guerra nelle strade della Capitale d'Italia a margine di un derby calcistico che si svolgeva proprio mentre a Parigi - tra l'altro unica nostra città gemellata in virtù del patto "solo Roma è degna di Parigi, solo Parigi è degna di Roma" oggi e ormai da molto totalmente sconfessato - si stava tenendo uno dei più grandi eventi di massa dedicati alla pace che la storia del pianeta abbia mai conosciuto.

A Parigi quattro milioni di persone e tutti i capi di stato della Terra manifestavano per la pace, a Roma quattro imbecilli giocavano alla guerra con le forze dell'ordine a spese nostre (1200 uomini, pagati da noi con risorse che vanno a sottrarsi alle università, agli investimenti, all'assistenza per gli anziani, agli asili nido, ai servizi sociali e a mille altre cose che potrebbero essere molto più produttive che far da balia alla feccia dei mentecatti conigli codardi incappucciati impuniti). Uno scenario umiliante che ci obbliga ancora una volta, sebbene inascoltati, a chiedere a gran voce che non si svolgano più incontri del Campionato di Calcio Italiano nella città di Roma. Si facciano svolgere le partite delle squadre capitoline altrove. In uno stadio sull'Isola d'Elba o in Corsica. In qualche posto difficilmente raggiungibile da questi selvaggi. Si smetta di dare a questa gentaccia la possibilità di esprimersi. Si smetta di spendere una fortuna in soldi pubblici per cercare di contenerne la violenza senza poi fare nulla (non uno di questi fetenti a marcire in galera, poi non appena vanno a fare gli imbecilli all'estero li sbattono ovviamente in gattabuia per mesi, e si lamentano pure). Si smetta di umiliare la parte civile della città, nel caso ce ne fosse ancora una. E si sanzionino duramente le squadre. Insomma, si smetta di subire e si faccia qualcosa. Nel frattempo si impedisca alla città di ospitare manifestazioni di questo tipo: non è in grado di farlo e Questore e Prefetto inizino a guardare in faccia alla realtà prima che sia troppo tardi. 

36 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Anche voi invece di pensare a quello che e' successo a Parigi avete pensato alle auto parcheggiate male e ai vigili.
Ognugno ha le proprie passioni che poi per qualcuno, tipo voi, diventano fissazioni.
Siete sempre i soliti sciacalli, quando potete speculare su un evento spiacevole ci siete sempre per adattarlo e per poter parlare, non dell'evento stesso, ma delle vostre fissazioni.

Anonimo ha detto...

i laziesi !

Anonimo ha detto...

Sì, basta, questo bel gioco ormai ha rotto i coglioni: troppa feccia.

Anonimo ha detto...

da tifoso, mi fa incazzare che quando c'è la partita, quella zona è tutta tappezzata di auto e quindi inagibile, ma fate dei collegamenti di navette con qualche mega parcheggio dove si possano lasciare custodite le auto

PXT ha detto...

Ho pensato la stessa identica frase del titolo questa sera, mentre vedevo il TG.
Il mondo nel caos e noi abbiamo le scimmie che si pestano per 4 calci a un pallone, in campionati che smuovono MILIONI di euro, che loro -le scimmie- non vedranno mai, tra l'altro.
Ridicoli e idioti come pochi.

Anonimo ha detto...

ognugno ha le manifestazione che si merita

Anonimo ha detto...

Da simpatizzante per il calcio dico che veramente ormai il calcio nelle nostre curve non esiste più. Ormai tantissimi vanno ai derby solo per sfogare la propria rabbia e violenza, come i blackblock alle manifestazioni che un senso pacifico ce lo avrebbero.

A Parigi in quelle stesse ore stavano manifestando per ciò che qui si esprime in camionette in fiamme e capitale d'Italia devastata: la democrazia.

Ormai è chiaro, gli italiani non se la meritano, non sono pronti. Anche quel poco che lo Stato fa viene devastato dall'italiano (arredo urbano, treni e stazioni metro, muri). Siamo un popolo vergognoso al punto che odiamo il nostro paese perché nulla funziona e che in prima persona contribuiamo a rendere la nostra terra invivibile e succhiarne solo ciò che ci fa comodo.

Qui stiamo distruggendo la Capitale di quello che era il paese più bello del mondo e che noi, da cittadini del mondo, NON CI MERITIAMO. Piuttosto ci invadessero i cinesi o i tedeschi! Siamo merda pura.

Anonimo ha detto...

BraVi predicatori questi tizi di RFS, della serie fate quello che diciamo ma non fate quello che facciamo.
Parlate che i tifosi parlano di calcio e non rendono cordoglio alle vittime del terrorismo, anche voi non lo avete fatto anzi ne avete speculatore per parlare dei cazzi vostri.
Parlate di onesta' e poi non date spiegazioni, piu' che legittime a chi ve lo chiede, sui soldi donati per questione Casapound.
Siete di una razza viscida e spigolosa da paura e vi permettete pur di condannare gli altri, vergognatevi.

Anonimo ha detto...

Avete ragione, è uno schifo totale, devono cambiare le leggi, il buonismo ci ha portato in un baratro di violenza ed illegalità infinita.
Personalmente, ho deciso di lasciare Roma, sto organizzando il mio lavoro per potermi trasferire all'estero, in Paesi meno sfasciati. Come me altri colleghi Roma è senza speranza.

Anonimo ha detto...

Contro l'Isis... i vigili. "Noi siamo impreparati"
LA DENUNCIA. "Chiamati a presidiare gli obiettivi sensibili senza neppure un corpetto antiproiettile". Il sindacato pronto a far ricorso contro eventuali violazione delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro. "Siamo impiegati non poliziotti"


Quello che mi fa ridere di quest'articolo è: Ma invece per le mansioni abituali come caxxo siete preparati???
Ahahaha. Per il resto delle vostre mansioni invece i VVUU sono cittadini della svizzera.
Andando di questo passo vuole dire che non son preparati a fare nulla.. visti i risultati.

Anonimo ha detto...

Sono solo degli sfigati

Anonimo ha detto...

ISIS! Perfavore! Vieni e portateli via, laziali, romanisti, e pure i pizzardoni, te prego, ISIS, nun ce lascià, almeno tu!

Rolando ha detto...

Basterebbe copiare le misure che prese a suo tempo l'Inghilterra che aveva un problema chiamato hooligans forse anche peggiore del nostro.
Ora in terra inglese la parola hooligans ha perso di significato. Ma che parlo a fare? Copiando gli inglesi potremmo risolvere anche molti altri problemi (traffico, trasporti, microcriminalità, abusivismo, etc)
Questo è il paese di pulcinella, lo dimostrano gli immancabili pitecantropi che criticano questo blog, usando definizioni come "sciacalli" o "speculatori" con un italiano incerto che la dice lunga riguardo il loro quoziente intellettivo...

Anonimo ha detto...

Ma non eravate favorevoli a costruire ancora un altro stadio?

justonecaptain ha detto...

come se fosse questa la cosa imporatante....non quello che ha fatto in campo un ragazzino de 38 anni

giusto per farvi capire di che se parla nel mondo

http://ftw.usatoday.com/2015/01/roma-francesco-totti-selfie

...prima riga..THE LEGEND

Anonimo ha detto...

Tutto questo dimostra che siamo proprio italiani! Senza lavoro, senza soldi, solo parole ma il calcio lo andiamo a vedere. mentre i nostri politici ce lo mettono nel .......! Bene, bene così, italiani popolo di pecore, beeeeeeeeneeeeeee!

Anonimo ha detto...

mmmm tutti a parlare di marce e marcette per la democrazia francese. Qualche anno fa non ho visto marce per la rimozione inspiegabile dalla rai di Enzo Biagi, o di Luttazzi che guarda caso faceva satira. Prima della democrazia francese dovremmo lottare per la nostra. Sarebbe bello marciare anche per le migliaia di morti in Nigeria, per le bambine usate come strumento di morte, facendole saltare in aria in mezzo alla gente.Bo! E noi ci preoccupiamo di 4 dementi che si menano fuori dallo stadio, cosa che accade da sempre. Ipocriti siamo un paese di ipocriti punto.

Anonimo ha detto...

RFS da quando è accaduto il 1° atto terrorisco hai inserito argomenti che non avevavano nulla a che fare con quanto accaduto nella capitale parigina anzi addirittura hai strumentaliazzato il tutto per parlare delle TUE problematiche, come stai a fare anche in questo argomento, poi ora ci vieni a fare la morale che invece di considerare i veri problemi ci attacchiamo ad un pallone che rotola?
Fai proprio ridere te e tutti quelli che leccano la tua bava.
Capisco che tu cerchi lo scoop o la notizia che faccia parlare di te e ti faccia mettere in risalto come persona ma cerca di dimostrare il vero rispetto per le vittime del terrorismo e della stessa città di Parigi almeno in questa occasione nella quale hai iniziato a specularci almeno con due articoli che interessano te e quei 4 bavosi che ti stanno a leccare su questo blog.
Questo blog è la dimostrazione di quando la libertà di espressione è abusata ed invade la libertà degli altri mancando di rispetto ai propri simili.
RFS vergognati.

Rolando ha detto...

Ecco, appunto il post delirante delle 8:41 AM è un ulteriore esempio di quello che ho scritto ieri alle 12:01

Anonimo ha detto...

Amici inglesi mi hanno detto che da loro il fenomeno hooligans dentro gli stadi è terminato anche perché con i costi attuali dei biglietti le classi sociali inferiori (si sente ancora molto la divisione in classi in quel paese) non vanno più allo stadio ma al pub. In pratica il calcio si sta trasformando in uno sport visto dal vivo dal ceto medio in su.

Anonimo ha detto...

@justonecapitain

ah perché oggi sulle prime pagine dei quotidiani mondiali c'è Totti invece di Parigi. stai bene così.

Anonimo ha detto...

Rolando, il tuo commento è totalmente fuori tema.
Se tu leggessi il testo dell'argomento prima di blaterare, tipico atteggiamento egoistico di chi parla senza mai considerare gli altri, noteresti che RFS ha fatto la morale da falso buonista e poi ha specucato sul'evento terroristico.
Rolando togliti i paraocchi e se proprio tu volessi commentare fallo inerente a quello che l'argomento dice e non stare a parlare come un disco stonato rotto e che gira a vuoto in continuazione.

justonecaptain ha detto...

caro anonimo delle 8.53,chiaro che le prime pagine dei giornali stranieri siano occupate da altro..è un fatto che delle risse fra gruppetti di persone fuori dalla stadio nessuno ne parli..tutti a celebrare il capitano

Lorik ha detto...

tanti commenti con scritto "RFS non capisci nulla, te la prendi coi tifosi..."
ecco non avete capito un bel nulla, andate a tirare qualche petardo in faccia a qualche poliziotto...

Rolando ha detto...

@9:16 AM
Ma quali paraocchi, alcuni passaggi dell'articolo sono evidentemente provocatori (giocare le partite sull'Isola d'Elba tanto per citarne uno). D'altra parte è questo il DNA di questo blog: provocare, scuotere, usare aggettivi forti. Cosa vi aspettate da una testata che si chiama Roma Fa Schifo? Con un nome così distruttivo è ovvio che i toni devono per forza esserne adeguati. E' la sua forza ma anche la sua debolezza perchè mostra il fianco a chi non è capace di centrare i nocciolo della questione.
Già, Il nocciolo della questione, anzi il Tema. La situazione tragica in cui è precipitata questa città potenzialmente la migliore del mondo oggi precipitata in un vortice di degrado provocato dall'indifferenza e dal malaffare di cui il calcio è solo l'ennesima espressione.

Anonimo ha detto...

ROLANDO quindi confermi che non ve frega nulla del terrorismo dei morti di quello che è successo a Parigi che potrebbe accadere qui da noi, a voi frega solo del parcheggio dei writers e cose vostre!
Quindi quello che succede intorno a noi ( terrorismo dei morti di quello che è successo a Parigi che potrebbe accadere qui da noi ) a voi interessa solo per specularci sopra!
A voi non frega nulla ne di quello che succede intorno a noi ( terrorismo - dei morti - di quello che è successo a Parigi che potrebbe accadere qui da noi - gente che perde lavoro - fabbriche che si chiudono - stato che non funziona - etcc ) e ne in mezzo a noi, a voi intererssa solo la macchinina parcheggiata male e writers.
Voi pensate solo ai cavoli vostri e non vi interessa nulla di ciò che vi circonda romani e Roma compresi.
Indipindentemente da tutto speculare su atti terroristici e relativi morti è mancanza di rispetto verso il genere umano, chi specula su certe situazioni è da ritenersi gente senza scrupoli e pericolosa.

Rolando ha detto...

@11:01 AM
Ma noo! Ma che razza di tesi è questa!
Certo che mi importa dei morti per terrorismo e di tutte le ingiustizie che accadono nel mondo, ma questo blog parla di Roma e dei suoi problemi.
Prendiamo il titolo dell'articolo: "A Parigi il mondo manifesta per la pace. A Roma la feccia fa la guerra per un derby di pallone". Si fa un confronto. A Parigi si parla di cose serie, a Roma si fa a bottigliate con la polizia. E' questo il senso: lì c'è la civiltà, qui il degrado. Ma è proprio così difficile da capire?
Finiamola con questa storia della speculazione perchè porta lontano da qualsiasi tentativo di soluzione. Come i fa a dire non mi importa di quello che accade a Parigi! Certo che mi importa e sono preoccupato perchè a Roma potrebbe succedere lo stesso moltiplicato per 10!

Anonimo ha detto...

ROMOLO:
La vostra è astuta e cattiva speculazione di eventi spiacevoli, non è la prima volta che avete questo comportamento da avvoltoi che si rispecchia in varie vicissitudini della vita quotidiana cittadina nazionale ed internazionale.
Anche voi ieri, si manifestava a Parigi contro il terrorismo e la gente era terrorizzata per quello che era successo, di cosa parlavate e come dimostravate gli argomenti seri:il parcheggiatore abusivo - la partita di calcio - la sosta selvaggia.
Mentre a Parigi si parla di guerra e terrorismo voi parlate, distraendo la gente dai veri problemi, del parcheggiatore abusivo - della partita di calcio - della sosta selvaggia.
E voi sareste i maturi? quelli che pensano ai veri problemi? quelli che non speculano? non sareste gli egoisti egocentrici? sareste quelli che pensano ai Romani e a Roma?
I problemi attuali di quello che è successo a Parigi interessano ai romani e a roma più delle vostre macchininine parcheggiate male o dei signori che inbrattano i muri.
Con le vostre macchininine parcheggiate male o dei signori che inbrattano i muri state distogliendo i cittadini romani dai veri problemi nazionali e internazionali che li riguardano come se non facessero parte di un processo globale nazionale ed internazionale.
Per quanto riguarda la speculazione su quanto succede intorno a noi è evidente e palese che questo blog lo faccia in continuazione mancando di rispetto a tutto e a tutti.

Anonimo ha detto...

ops ROLANDO:
La vostra è astuta e cattiva speculazione di eventi spiacevoli, non è la prima volta che avete questo comportamento da avvoltoi che si rispecchia in varie vicissitudini della vita quotidiana cittadina nazionale ed internazionale.
Anche voi ieri, si manifestava a Parigi contro il terrorismo e la gente era terrorizzata per quello che era successo, di cosa parlavate e come dimostravate gli argomenti seri:il parcheggiatore abusivo - la partita di calcio - la sosta selvaggia.
Mentre a Parigi si parla di guerra e terrorismo voi parlate, distraendo la gente dai veri problemi, del parcheggiatore abusivo - della partita di calcio - della sosta selvaggia.
E voi sareste i maturi? quelli che pensano ai veri problemi? quelli che non speculano? non sareste gli egoisti egocentrici? sareste quelli che pensano ai Romani e a Roma?
I problemi attuali di quello che è successo a Parigi interessano ai romani e a roma più delle vostre macchininine parcheggiate male o dei signori che inbrattano i muri.
Con le vostre macchininine parcheggiate male o dei signori che inbrattano i muri state distogliendo i cittadini romani dai veri problemi nazionali e internazionali che li riguardano come se non facessero parte di un processo globale nazionale ed internazionale.
Per quanto riguarda la speculazione su quanto succede intorno a noi è evidente e palese che questo blog lo faccia in continuazione mancando di rispetto a tutto e a tutti.

Rolando ha detto...

@12:18 PM
1-Rolando e non Romolo (almeno credo, sicuramente meglio di anonimo)
2-L'autore dell'articolo è un altro, questo è lo spazio dei commenti. C'è scritto "dite la vostra", sembra chiaro.
3-Rimando al commento delle 11:23 "questo blog parla di Roma e dei suoi problemi."
4-Questi sono i problemi di Roma, perchè quando accompagno mia madre invalida e trovo i parcheggi per disabili occupati abusivamente da macchinine che mi costringono a parcheggiare a centinaia di metri dalla destinazione, facendo slalom tra marciapiedi dissestati, bancarelle, strisce pedonali occupate da altre macchinine, merde di cane e vigili che non intervengono "perchè sono pochi e impegnati altrove", mi vergogno di abitare in questa città che con un minimo di civiltà e coscienza comune sarebbe la migliore del mondo.
5-In una città pulita e ordinata dove vivono bene anziani, bambini e disabili, vivono ancora meglio tutti coloro che hanno gambe ed occhi perfettamente funzionanti.
6-Il degrado è orchestrato ad arte dai nostri governanti ai quali abbiamo lasciato mano libera per troppo tempo. Penso che questo blog possa aiutare a scuotere le coscienze per adoperarsi a migliorare le cose. Forse mi sbaglio, forse no, staremo a vedere.
7-La vera arma di distrazione di massa è il calcio perchè torme di disoccupati ignoranti che pensano solo alla Roma ed alla Lazio invece dei drammatici problemi che vivono tutti gli altri giorni della settimana, prendono come spunto una partita per tirare pietre alla polizia.
8-Quando si accusa di immaturità, speculazione, egocentrismo, sarebbe preferibile argomentare tali affermazioni, altrimenti è solo una critica fine a se stessa. Lo scambio di idee è la sola strada per tentare dii risolvere i problemi.
Se avete delle idee, sono disposto al confronto. In caso contrario mi asterrò dal rispondere perchè il tempo è prezioso e non va sprecato.

Anonimo ha detto...

Hai ragione Romolo il tempo e' prezioso pertanto visto che ti ho detto, riferendomi in primis all'argomento e poi all'opinione che ho di questo blog del gestore e dei leccatori della sua bava, quasi tutto nei commenti precedenti preferisco chiudere il discorso qui visto che parli uscendo fuori dal tema originale di questo argomento " disco stonato " e giudicando come feccia quelli che hanno interessi diversi dai vostri ( obbiettivamente meglio quello che va dietro al calcio che quello che porta la famiglia a fotografare cacche o macchine posteggiate male ).
Tutte le tue domande trovano risposte rileggendo i vari commenti precedenti e gli argomenti inseriti da RFS fino ad oggi.
Anche oggi abbiamo perso tempo, su questo blog, io e te mentre il gestore lancia la pietra e poi nasconde la mano per poi dire, se ci fosse un riscontro favorevole, io io io io io e sperando in una bella poltroncina di pelle nel posto giusto.
Ciao ROLANDO ( vedi ti ho chiamato col giusto nome, vabbe' che tu essendo con il paraocchi non te ne eri accorto della correzzione nel commento precedente perche' dovevi cantare la tua solita canzone stonata ).
Buon pomeriggio.

Anonimo ha detto...

Hai ragione Rolando il tempo e' prezioso pertanto visto che ti ho detto, riferendomi in primis all'argomento e poi all'opinione che ho di questo blog del gestore e dei leccatori della sua bava, quasi tutto nei commenti precedenti preferisco chiudere il discorso qui visto che parli uscendo fuori dal tema originale di questo argomento " disco stonato " e giudicando come feccia quelli che hanno interessi diversi dai vostri ( obbiettivamente meglio quello che va dietro al calcio che quello che porta la famiglia a fotografare cacche o macchine posteggiate male ).
Tutte le tue domande trovano risposte rileggendo i vari commenti precedenti e gli argomenti inseriti da RFS fino ad oggi.
Anche oggi abbiamo perso tempo, su questo blog, io e te mentre il gestore lancia la pietra e poi nasconde la mano per poi dire, se ci fosse un riscontro favorevole, io io io io io e sperando in una bella poltroncina di pelle nel posto giusto.
Ciao ROLANDO ( vedi ti ho chiamato col giusto nome, vabbe' che tu essendo con il paraocchi non te ne eri accorto della correzzione nel commento precedente perche' dovevi cantare la tua solita canzone stonata ).
Buon pomeriggio.

Anonimo ha detto...

Vedi come si injcazzano i campioni del BENALTRISMO.
Forse erano tutti contenti che succedevano casini in altre parti del mondo per DIMENTICARE i problemi cogenti e attuali.

Se qualche cojone pensa che non ci sia colelgamento tra la sosta selvaggia e le sicurezza antiterrorismo dovrebbe spiegarmi perchè il rpefetto ha comandato di chiudere alla sosta stutto il ghetto di roma, poichè area sensibile.
E mi dovrebbe spiegare perche i pizza&cornetto si sono dichiarati impreparati a fare le multe contro le auto in sosta enl ghetto di Roma...

Forse la sicurezza passa anche dal controllo del territorio. E chi cazzo lo fa il controllo sulle autobombe del territorio se non si vogliono nemmeno multare quelle che trasgrediscono le normali banali leggi di divieto di sosta e accesso?

A Londra in questi casi blindano i cestini dei rifiuti con cappelli di acciao e quì in vece tutta la prevenzione atiterrorismo e di sicurezza si vuoel fare facendo ammuina, con il piagnisteo tipico del romanaro. Che il paignisteo non costa nulla emntre spostare l'auto si.
Vedi se lasci l'auto a Londra in una zona sensibile coem te la portano via..

Uee ffamo la paizzata, anenma e core, strappiamoci e vesti, piagneefotte ma LAVORARE NO. Controlalre le auto sospette no.
PREVENIRE le zone a rischio no.

E chi mi dice che con tutte quelle auto non sia più facile nasconderci SOTTO (quindi auto parcheggiate dal romanaro tipico) un oggetto pericoloso..

Il topic di RFS è PIENAMENTE CENTRATO. Solo quelli che voglio fuggire dai problemi e fare distrazione si scandalizzato. Accendete il cervello.

Anonimo ha detto...

10:08 PM, quanto ti cagherai nelle mutande butta la colpa alle macchine posteggiate male così te pisci puri nelle mutande, poi non dire che puzzi!

Anonimo ha detto...

10:08 PM, che caxxo c'entra! nel contesto di rfs e con le basi del disco stonato il commento potrebbe essere appropriato, invece se il commento dovesse essere considerato in un contesto di gente normale la tua considerazione risulta non appropriata all'argomento e ai commenti esposti dagli altri utenti.
Praticamente, considerando anche il tuo modo di scrivere, sei suonato di cervello!

Simone Martellacci ha detto...

Sapete solo sparare a zero su tutto e sparare stronzate dalla mattina alla sera! Create un gruppo di attivismo no profit che agisce sul territorio di Roma, se proprio ci tenete a fare qualcosa! Della vostra becera cronaca ce ne laviamo le mani, fate schifo!

ShareThis