Pompi (purtroppo) non chiude. Anzi continua a sparare sciocchezze, questa volta su Facebook

2 gennaio 2015

Consueta grande eleganza per il bar Pompi in Via Albalonga. Quello che querela chi lo critica, quello che aveva i parcheggiatori all'esterno con tanto fratino per gestire la quarta fila di auto in sosta selvaggia che, fuori dal punto vendita, arrivava quotidianamente a bloccare il passaggio dei mezzi Ama e Atac, quello che quando qualcuno finalmente, dopo anni di calvario, decise di risistemare l'arredo urbano di quella strada per impedire fisicamente la sosta abusiva, affermò - con un filo di razzismo - che avrebbe venduto a dei cinesi in modo da fare un dispetto ai residenti.

Oggi, dopo alcuni mesi da quell'episodio che poi ovviamente si rivelò una bufala Pompi torna all'attacco e se la prende con i giornali colpevoli di aver dato credito ad una fandonia. Peccato che quella fandonia la scrisse Pompi stesso, in un cartello affisso all'interno del suo negozio di Via Albalonga. La stampa che la riprese, insomma, si inventò tutto. La solita stampa che, invece (come peraltro si fa sempre in questi casi), non cita Pompi quando Pompi fa beneficenza. E allora leggetelo questo post che campeggia, con tutti i suoi mille errori di grammatica, nella pagina Facebook del bar.





Eleganza, appunto. La stessa eleganza che si dovrebbe avere quando si fa beneficenza: un atto che si pone in essere perché ci si crede, non per farsi pubblicità pretendendo paginate di giornale in cambio di 10mila euro versati. E invece eccolo lì l'assegnone piazzato sulla copertina della pagina Facebook. Ed eccolo lì il testo dell'invettiva contro il giornale che si è inventato (!!!) della chiusura del locale, ma che ora quando c'è da parlar bene non fa il nome del brand. Ma poi leggete fino in fondo: uno fa beneficenza per un ospedale e poi augura malanni al fegato? Tranquilli, amici di Pompi, che per far scoppiare i fegati è sufficiente mangiare tiramisù con ingredienti e lavorazione di mediocre qualità. Ogni riferimento è puramente causale, beninteso.

52 commenti | dì la tua:

Stefano ha detto...

Stiamo parlando di un esercizio commerciale che si serve di parcheggiatori abusivi da anni (e che così da anni distrugge la viabilità della zona) senza che nessuno gli abbia mai detto niente.
L'impunità ormai ce l'hanno nel sangue, quindi tantovale dire che il cartello non è mai esistito o che non c'era nessun rierimento ai cinesi o a qualsiasi altra nazionalità. Mentono perché non concepiscono nemmeno più l'idea della menzogna.

Anonimo ha detto...

Basterebbe non frequentarlo più

Anonimo ha detto...

Pompi non differisce molto dall'italiano medio purtroppo.
Ricordo che ci fu una quasi rissa a Torino perché i vigili multavano la doppia fila. La stessa doppia fila che qualche centinaio di km più a sud(Napoli) ha fatto perdere minuti preziosi ad un'autoambulanza, impedendole di raggiungere un signore moribondo che morirà pochi minuti dopo all'interno del mezzo di soccorso.
Se qui ancora si pensa che Mafia Capitale sia quella di politici corrotti ed ex NAR, beh non è così. La vera camorra morale che dilaga è il cittadino che non solo si abitua all'illegalità, ma addirittura la difende in quanto su di essa si basano i suoi guadagni e la sua stessa esistenza.

Qui dobbiamo, ognuno con le proprie responsabilità, ricomporre il paese educando i nostri figli.

Anonimo ha detto...

Sto studiando assiduamnte cinese all'occorrenza. Andatevene, on abbiamo bisogno di esercizi che sfruttano manovalanza in nero. Stiamo aspettando solo la vostra chiusura.

Anonimo ha detto...

pompi ha tutto il diritto di lavorare rispettando le regole della strada ed i vicini che lo pretendono!!!

Anonimo ha detto...

Cafone-style

Anonimo ha detto...

L'assegno potrebbe benissimo essere un falso, visto che quello fotografato è finto, ma fosse vero averli f dati al b. Gesù di palidoro è come averli buttati perché quello non è un ospedale ma un covo di incompetenti raccomandati...

Anonimo ha detto...

Ma pensa te che razza di cafone arricchito!!! E purtroppo la colpa è tutta dei coatti che per anni ci sono andati e lo hanno fatto ingrassare e che continuano ad andarci!!!! Ma spero che veramente nel 2015, il diavolo se lo porti via! (Il negozio)

Anonimo ha detto...

Pompi??Ma chi cazzo è, Se non un burino arricchito !! Piuttosto pensasse a rispettare i dipendenti e a tenerli in regola, altrimenti il tiramisu' gli puo' andare per traverso

Unknown ha detto...

Inoltre i 10k euroo, se pur fossero veri, li detrae dalle tasse...

Anonimo ha detto...

Ma perche' sti cogl*** non chiudiono e basta?? Chi ci sta dietro a sto "pompi", quali altri interessi ci girano?? Perche' intanto hanno proprio rotto ....

Giada ha detto...

Buzzurro prepotente.

Anonimo ha detto...

Chi fa veramente beneficenza non la ostenta. Ci sono tanti casi in tutto il mondo di gente che fa beneficenza e non si sa chi sia.
Altra caduta di stile di un personaggio che per tanti anni ha potuto fare il bello e cattivo tempo.
Forse avrebbe fatto meglio a stare zitto in modo che si potesse dimenticare anche la precedente figuraccia. Invece ne ha fatta un'altra.
Io do soldi in beneficenza e guarda come mi impediscono di fare come mi pare e tenere in ostaggio un quartiere. Mah...
Venda in modo da far finire questa squallida vicenda....

Anonimo ha detto...

mamma mia, e questo purtroppo non è altro che un ennesimo esempio di cosa sia la gran parte dell'imprenditoria romana.
veramente squallido.
in quel negozio ci andavo di tanto in tanto, ma da molto tempo oramai non più. vado altrove.
e a chiunque racconto delle "imprese" di quest'attività commerciale.
al sig. Pompi chiedo che mettesse invece altri cartelli in negozio rivolti alla propria clientela, cartelli che invitino magari a non andare in giro per il quartiere o a piazza Re di Roma a buttare in terra le confezioni vuote di tiramisù consumate dai clienti stessi.

Anonimo ha detto...

il Bambin Gesù farebbe proprio un bel gesto rifiutando i soldi di questo tizio, in cerca solo di pubblicità e di riaccreditarsi dopo la figuraccia fatta in estate con l'affissione di quell'annuncio di chiusura con velatura razzista.
spero che questa ennesima sparata sia frutto solo di disperazione a causa dei minori incassi per il fatto che molta clientela abbia aperto gli occhi.
è meglio premiare ben altri professionisti e professionalità.
che quel loro post su facebook non sia altro che un mezzuccio per annunciare che sono disposti a vendere e che non aspettano altro che qualcuno si presenti a fare un'offerta?

Anonimo ha detto...

Solo 10000 euri in "BENEFICIENZA"? Potevano fa mejo...

Anonimo ha detto...

Che eleganza e che sciccheria l'esposizione dell'assegno. Degno del personaggio...

Anonimo ha detto...

Ce ne vuole per morire di invidia di un personaggio simile...

Anonimo ha detto...

Siete degli schifosi baciapile di questa giunta di m......
Annate a zappare la terra che è meglio....
Prrrrrrrrrrrrrrrr

Anonimo ha detto...

Infatti la professionalità dei cinesi schiavisti vi piace ..????
Ma che cazzo scrivete. ....pirla. .!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ha parlato mister finezza. ....
Parli come cachi. ..cojone. ..?????!!!!

Anonimo ha detto...

Infatti i cinesi i loro dipendenti cinesi schiavizzati li ammassano 15 in una stanza coi pitali sotto il letto. ...
Fate pena per essere così coglioni....

Anonimo ha detto...

Infatti la mancanza di uno stronzo come te non si sente se non la tua puzza. .....

Anonimo ha detto...

Rosicate. ....invidiosi che a Pompi glie fate giusto una pompa. ....

Anonimo ha detto...

Invidioso di un coglione che ha fatto affari grazie alla sosta selvaggia in quarta fila e che si lamenta come un idiota perché il nuovo arredo urbano impedisce di farlo, quindi di rispettare le regole? No di certo, fiero di avere cervello e valori migliori dei suoi.

Anonimo ha detto...

Basta con le discussioni! Il comune deve andare avanti come un carrarmato! Spianare Pompi se necessario, i diritti della collettività (e le regole) vengono prima degli interessi del singolo. Il comune deve cominciare a dare esempi e a far rispettare le regole. La donazione di diecimila euro... bene, ma solo 10000 euro? Con quello che guadagnia Pompi creando disagi alla collettività mi sembra un pò poco per farne parlare i giornali (e per tacitarsi la coscenza).

Anonimo ha detto...

parlando di "professionalità" non intendevo certo riferirmi a metodi di schiavismo (dei cinesi, come amate dire voi).
per piacere non mettete in bocca ad altri parole solo perché fa comodo a voi.
è un po' da disperati quello che tentate di fare.

Anonimo ha detto...

vabbè dai ma di che stiamo a parlà a Roma non ci sta più gente che "sa magnà" gente che si mangia il tiramisù di Pompi e lo trova fantastico, gente che adora il gelato Ping Pong della Tuscolana, gente che si mangia carne scadente all'Iperdem, ormai stiamo perdendo il senso del gusto, ci siamo abituati alla mediocrità e la difendiamo pure ad ogni tristezza. Che miseria...che chiuda o no poco mi interessa so solo che quando mi reco a qualche cena e trovo questo tiramisù rispondo " no, grazie!" e mi sbuccio un mandarino...

Anonimo ha detto...

D'accordo con 11:42 al 110%.
Non se ne può più. Io ci abito a due passi da Pompi e l'ultima volta che abbiamo provato a mangiare il suo famoso tiramisu, mia moglie è stata male. Io che digerisco pure le pietre, l'ho trovato un "mattonazzo" greve ed indigesto, e poi, se pure fosse il miglior dolce del mondo, nessuno ha il diritto di massacrare un quartiere per i cazzi suoi.
Speriamo che si continuino a trovare vigili urbani in grado di sanzionare chi parcheggia male lì intorno (i cafoni si sono spostati da Via Albalonga e Piazza Re di Roma ed alle vie vicine), perché ultimamente i nostri prodi pizzardoni mi sono sembrati un po' cagionevoli di salute.

Anonimo ha detto...

che volgarita'... ti credo che il tiramisu' fa schifo. Una famiglia di cafoni cosi' pensa quanto rispetto puo' avere per i clienti... nella scelta degli ingredienti... nelle procedure igieniche... eccetera.

Fa ridere che insulta i cinesi quando loro sono anche peggio.

Anonimo ha detto...

A parte il fatto che l'"Anonimo" che risponde, risponde sempre allo stesso orario...sarà mica Mr. Pompi???
Come fa la gente ad andare a mangiare ancora quella gran cagata? Pessimo pessimo gusto come quello di mettere in evidenza una PRESUNTA donazione. Squallore infinito.

Giada ha detto...

Tipico esempio di italiano che si sente vittima delle regole perché può più fare alla come gli pare. Tropppi ce ne sono come lui, purtroppo.

Anonimo ha detto...

Fio mio farai pure beneficenza, cor tiramisù ai bambini di gesù, quello che te pare a te...ma quanno scrivi fai pace co la punteggiatura, la sintassi, tutto.
Si ar massimo riuscite a dì che Toro sta bene chii pesci quanno ve sforzate a penzà, fate scrive nantro...uno che c'abbia le idee un pò più chiare, che magari prima da sta davanti ampiccì ha preso 'na penna immano...
Voi dovete solo incassà sòrdi; sòrdi , sòrdi, solo quelli. Pe voi er feretro c'ha le tasche e giù sòrdi, ndovete penzà a artro...salutateme 'sti bambini poveri


Tramvinicyus

Anonimo ha detto...

grazie a tutta questa storia di pompi, leggendo i commenti, ho scoperto l'esistenza di Regoli, all'Esquilino: ottima qualita', prezzi molto onesti, gentilezza e scontrini fatti a tutti! liberiamoci dai loschi figuri contro le regole e sosteniamo gli esercizi commerciali di qualita e che rispettano le regole!

anonymous ha detto...

Sig Pompi .... ma lei riesce a fare commenti con obbiettivita' o scrive solo insulti?....

Anonimo ha detto...

Cerebroleso?
Avesse versato un assegno con uno zero in più, capirei, ma così...

Massimo Trabucchi ha detto...

...educando i nostri figli...
Sacrosanto.
Il problema è che chi la paraculaggine c'è l'ha nel sangue, LA insegnerà ai propri figli e stiamo da capo.
Però intanto cominciamo ognuno a fare il suo per riportare questa città al livellio che merita.

Anonimo ha detto...

Tu fai pena punto e basta. Trovami un italiano disposto a lavorare quanto lavora un cinese, poi ne possiamo anche riparlare.

Anonimo ha detto...

AH AH AH
Tana per Pompi!!!
������

claudio b. ha detto...

non ho mai assaggiato 'sto famoso 'tiramisù'....in tutta sincerità diteme se è bono o fa schifo...in tanti me dicono che è fantastico, qui leggo che fa schifo, a chi devo da' retta?...grazie...è solo 'na curiosità..

Fred ha detto...

Allora lascia perdere e vai altrove, meglio lasciare i propri soldi altrove e mangiare un VERO tiramisù da esercenti più civili

Anonimo ha detto...

Il tiramisù di pompi fa cagare...mia personalissima opinione, gli italiani fanno cagare peggio...

Anonimo ha detto...

Questo cialtrone meriterebbe di fallire in mezzo secondo ...

Anonimo ha detto...

Che poi, è da mo’ che il tiramisù non è più un granché!

Anonimo ha detto...

Io sto con Pompi.
Ci arrivo in metro e "stica" dei parcheggiatori, quindi quella della viabilità è una polemica sterile per quanto mi riguarda. Ma perchè poi, se volete parcheggiare alla COIN avreste meno problemi? È sempre pieno, quindi, qualcosa vorrà dire!
Quello che mi fa venire un dubbio è questa assurda battaglia a suon di critiche, infondate, nei confronti di questa azienda.
Viva Pompi e il suo UNICO tiramisù

Anonimo ha detto...

Quindi se una parte della clientela di Pompi è incivile la responsabilità è la sua.
Mi sorprende che qualche genio della lampada che transita su questo sito non abbia proposto che le contravvenzioni per divieto di sosta non vengano elevate direttamente a Pompi per responsabilità oggettiva.

Anonimo ha detto...

In un ideale paese civile la normalità dovrebbe essere quella - semplice - di stangare chi parcheggia in doppia fila (davanti a un Pompi o meno). Dopo un po' l'esercente sarebbe incentivato a trovarsi un locale con parcheggio per accogliere la clientela come si deve e per non far ricadere le sue esternalità sui residenti. A Roma i commercianti e gli artigiani spesso approfittano del suolo pubblico per il loro privato profitto. Quanti meccanici ad es. lavorano per la strada?

Anonimo ha detto...

POMPI si comporta come tutti gli alimentari e supermercati della zona, cioè con prepotenza ed arroganza. Dalle parti di RE di Roma questi invadono le strade con i loro TIR, vedi Tuo, Sensi, Fono Roma, ecc. Lì è tutto così. Io ci abito.

chenlina ha detto...

chenlina20160421cheap jordan shoes
michael kors uk
rolex watches
ray ban sunglasses
giuseppe zanotti
nike trainers men
louis vuitton
coach factory outlet
true religion jeans
ralph lauren
coach outlet store online
louis vuitton handbags
hollister outlet
louis vuitton outlet
christian louboutin shoes
air jordan pas cher
coach factorty outlet online
louis vuitton handbags
lebron shoes
christian louboutin outlet
toms shoes outlet online
coach outlet
louis vuitton outlet
air max 90
nike store
louis vuitton outlet online
michael kors handbags
nike roshe run women
oakley sunglasses outlet
ray ban sunglasses
michael kors handbags
nike sb shoes
michael kors outlet online
louis vuitton outlet
oakley canada
coach outlet
adidas originals
michael kors outlet
christian louboutin outlet
louis vuitton outlet
as

xjd7410@gmail.com ha detto...

louis vuitton outlet
basketball shoes
kobe bryant shoes
fitflops
replica watches
coach outlet
uggs australia
supra sneakers
rolex submariner watches
air jordans
ray ban sunglasses
hollister clothing
rolex watches outlet
michael kors handbags
christian louboutin shoes
jordan 4
insanity workout
fitflops sale clearance
jordan retro
longchamp bags
lebron james shoes 13
polo ralph lauren
michael kors outlet
hermes birkin bag
canada goose coats
ugg boots
nike roshe run
michael kors uk
louis vuitton
chenyingying20160810

diksha gupta ha detto...

Searching for genuinely published reviews/ratings for android apps? Forget about the fears, we supply Android App marketing experts with impartially authored reviews with five star rating. buy android reviews ratings

Miriam Steve ha detto...

I can't exactly tell how i ended up on this page, what i know is that i really am glad that i did. Your work is a masterpiece, and it would be great if you continue doing the good work. Meanwhile, your request 'redo my research paper for me' will always be met without any hesitation. All we need is your request, which you can send to us by visiting the link above.

ShareThis