Alfio Marchini stecca la prima. Vuole fare lo sgambetto all'amministrazione, ma viene pizzicato con decine di manifesti abusivi. E stasera su Le Iene...

26 novembre 2014


https://twitter.com/Ale_Onorato/status/534387639051616257

Buffo, triste e misterioso il caso dei manifesti di Alfio Marchini usciti le scorse settimane per attaccare l'amministrazione Marino. Una amministrazione che merita critiche a tutto spiano, intendiamoci, ma che va criticata a ragion veduta, nel merito delle scelte poco coraggiose (rispetto alla gravità della situazione) che sta facendo. Senza il populismo che trasudava dalla campagna promozionale di Marchini. Altrimenti la cura (Marchini) diventa peggiore del male (Marino).
Ma partiamo dall'inizio. In centro tutti manifesti regolari, pagati, vidimati e timbrati. A tal punto che, pur non condividendo i toni della campagna, abbiamo scritto (lo trovate nella time line del nostro profilo) un bel tweet di elogi a Marchini: "bravi, raro vedere una campagna politica tutta regolamentare". 

Purtroppo siamo stati smentiti a strettissimo giro perché in molti quartieri i manifesti abusivi si sono sprecati. Molti di questi sanzionati dall'Ufficio Affissioni con i classici cartelli. Insomma Alfio Marchini, senz'altro in buona fede, vuole fare il sindaco di Roma ma non riesce neppure a controllare i suoi attacchini e i suoi collaboratori. 
Peccato perché la campagna - e, badate, non è poco - aveva una bella grafica. In una città che fa del cattivo gusto il denominatore minimo comune anche sulla comunicazione politica. Qui non era male invece. Peccato per i temi improntati al più becero populismo: il problema delle auto non è sosta selvaggia e troppe auto per abitante ma la striscia blu che costa troppo; il problema dei bus non è una evasione tariffaria che ucciderebbe qualsiasi azienda, ma i km di linee tagliati e via così. Visti i temi Marchini se l'è meritata questa magra figura. Magra figura che non sarà affatto mitigata, anzi, da un servizio su tutta questa storia (partita dai nostri tweet a Alessandro Onorato, primario esponente del movimento politico di Marchini) che andrà in onda questa sera a Le Iene.
Insomma non emerge il motivo per cui una campagna regolare è stata affiancata da una campagna abusiva e pirata. Un errore di comunicazione? Difficile. Uno sbaglio del Comune? Improbabile. Una precisa indicazione di fare alcuni manifesti regolari e poi tutti gli altri affiggerli così alla menopeggio abusivamente? Mah. Anche noi quando abbiamo chiesto conto a Alessandro Onorato (come dimostrano i documenti qui sopra) ci abbiamo capito fino ad un certo punto. Voi che dite?

18 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Posto che e' giusto prendersela con le affissioni abusive mi sembra riduttivo prendersela con i messaggi spot sui manifesti. Quello che conta sono i programmi. Esistono programmi di Marchini? Detto questo ieri da Formigli non mi ha fatto una grande impressione non mi e' sembrato propositivo. Comunque per la redazione questo tema e' moscio perché non andiamo sui veri problemi: perché non cercate di informarvi su come evolve la storia del povero imprenditore Gianni con il suo albergo occupato?

Anonimo ha detto...

Caro Bat la storia di Gianni e' sconvolgente.Cmq spero che tu stia bene nonostante qualche ignorante ti abbia insultato.Tornando a Gianni un imprenditore onesto e' destinato a chiudere.Poi li critichiamo se vanno all'estero.

Anonimo ha detto...

E' sempre un piacere leggerti Bat,anche se su Reggio Calabria non sono molto d'accordo con te ...VBR.ps Il povero albergatore cornuto e mazziato e' l'emblema di questo paese.Se sei un farabutto te la scampi se sei una persona onesta no.L'impresa in questo paese sta morendo,chi apre un'attivita' e' un eroe.

Anonimo ha detto...

Ti saluto amico Bat ,e' bello sapere che non ti sei scordato di Roma tua,pur vivendo a Milano.CiaoVBR.

Giada ha detto...

La sotia di quell'albergatore dovrebbe aprire i tg nazionali, altroché, ha pienamente ragione Bat21.
Questa dei manifesti abusivi mi appare cme una chiara scelta: piccola parte regolare e la gran parte abusivi.

Anonimo ha detto...

Tralasciando il fatto che l'ingegnere che si vanta di conoscere Roma a menadito, ignora dove siano i capolinea della metro B... finchè uno utilizza questi mezzi illegali è identico a tutti gli altri, poco importa quanto faccia discorsi sul cambiamento. Marchini è intelligente, ma rimane un chiacchierone come tanti.
Se non vado errato Gentiloni utilizzò la pubblicità delle paline ATAC, quindi nihil difficile volenti.

Per ciò che riguarda i suoi temi "forti", c'è poco da dire: vuol prostituirsi alla mentalità del popolino macchinaro ed aizzarlo ancor di più contro il mezzo pubblico.

Desolato, ma questo è quanto di più lontano dalla mentalità dei sindaci di città vincenti a livello globale e l'ennesima conferma dell'immobilismo culturale ed incivile in cui versa il paese.

bat21 ha detto...

Buonasera a tutti, VBR e Giada. Vorrei sapere proprio come evolve la situazione di quel poveraccio altro che Marione e i manifesti di Marchini. Come ha scritto Vbr fare impresa in Italia e' da eroi farlo a Roma e' spesso da martiri....questo spiega tanto del degrado della città. Spero che la redazione ci faccia sapere qualcosa! (ps vbr si può essere assolutamente in disaccordo ma ci si deve sempre rispettare vicendevolmente).

Massimo Trabucchi ha detto...

Scusate la domanda ma c'è un motivo per cui vengono affissi i manifesti con la scritta "abusivo" sopra gli altri anzichè toglierli e basta? Non è un ulteriore spreco di denaro pubblico?

Giada ha detto...

Mi accodo alla richiesta di Bat21, ci vorrebbe un topic al giorno per una storia così allucinante, neanche Ionesco sarebbe stato in grado di concepire tanta assurdità. Probabilmente il povero Gianni è impelagato nelle solite pastoie burocratiche e pietiste che ci stanno affossando. Solidarietà a lui e buona giornata a Bat21 e agli commentatori "costruttivi"

bat21 ha detto...

Finalmente un giornale ha scritto di lui ma la stampa mainstream ancora ignora questa vicenda http://m.ilgiornale.it/news/politica/albergo-72-camere-roma-preso-dassalto-irregolari-avrebbe-1069740.html chiedo alla redazione se può aprire un post con questo articolo cosi diamo una mano a questo poveraccio rendendolo indicizzabile su google e noi si discute di vero degrado!

W I POLITICI PER BENE E CO LE CONOSCENZE GIUSTE COME CHE SEMO NOI! ha detto...

con questo sindaco avremo finarmente una voce autorevole contro gli abbusivi che occupano e nostre case! e soprattuto, contro gli zingheri che sporcano a città!
a zozzi!

Flanker ha detto...

purtroppo rimuoverli è più costoso e porta via molto più tempo.

Giada ha detto...

Appoggio la mozione di Bat21, facciamo un topic dedicato a questo signore: bisogna parlarne il più possibile!

bat21 ha detto...

Giada ciao. Giusto per darti una idea a Verona lo sgombero di immobili occupati abusivamente lo fa la municipale http://m.veronasera.it/cronaca/verona-blitz-degli-agenti-sette-persone-allontanate-per-occupazione-abusiva-ingressi-vengono-murati.html quella che a Roma non fa nemmeno le multe in pineo centro tanto da far camminare i vecchietti in mezzo alla strada...spero che rfs ci dia retta bisogna dare copertura mediatica al caso di Gianni (in realtà non e' l unico ma questo e' quello che mi ha colpito di più perché legato ad un immobile finito rifinito ed allacciato alle utenze).

Anonimo ha detto...

E invece il sose chi ti ha detto che li fa a Roma?

bat21 ha detto...

Oddio scusa non capisco la provocazione ;)

Anonimo ha detto...

Perche' anche a Roma li fa la municipale (visti coi miei occhi) ma puo' farsi che il sose dica il contrario.

bat21 ha detto...

Bhe il sose dice che di multe elevate per motivi diversi dalla viabilità a Roma ne fanno molto meno che a Milano tanto per cambiare. Detto questo se li hai visti mi fido...

ShareThis