A Tor Sapienza primi vagiti della guerra civile che arriverà. Ma non è colpa degli immigrati, non è colpa degli stranieri: è colpa nostra

12 novembre 2014










Alle ore 22 circa di ieri, le due pattuglie poste per la vigilanza fissa a salvaguardia del Centro di prima accoglienza sito in via Giorgio Morandi sono state raggiunte da circa 70/80 persone, molte delle quali travisate ed armate di bastoni, che con il chiaro intento di attaccare, iniziavano un fitto lancio di oggetti contundenti e bombe carta nei confronti degli agenti e del centro stesso. Nel contempo gli stessi manifestanti posizionavano alcuni cassonetti dell’Ama al centro della carreggiata impedendo l’intervento di ulteriori rinforzi.

I poliziotti raggiunti dalla sassaiola che danneggiava gravemente anche le automobili di servizio, si vedevano costretti ad arretrare in attesa dell’invio di altri contingenti richiesti alla sala operativa.

Nel frattempo i manifestanti iniziavano ad incendiare anche i cassonetti presenti sul posto, che i vigili del fuoco, impediti anch’essi dal fitto lancio delle pietre, spegnevano con estrema difficoltà.

Le squadre del Reparto Mobile, che a causa della presenza dei cassonetti, erano costrette a raggiungere il luogo della protesta percorrendo una strada contromano, intervenute sul posto sotto il coordinamento del dirigente del Commissariato Prenestino, venivano attaccate dai manifestanti in maniera violenta, con lanci che provenivano anche dalle abitazioni circostanti, tanto che per disperdere i facinorosi, è stato necessario il ricorso a gas lacrimogeni.

A questo punto i manifestanti si allontanavano, disperdendosi in varie direzioni, in vie limitrofe e nelle abitazioni adiacenti.

Un agente del Reparto Mobile è stato attinto da una pietra, che gli ha provocato una grave lesione al braccio. In tutto 14 agenti sono rimasti feriti con varie contusioni e lesioni.

Anche un operatore di una troupe televisiva che stava effettuando delle riprese per conto della Rai ha riportato conseguenze fisiche, colpito alla testa da un sasso e medicato presso l’ospedale Pertini, dove ha avuto una prognosi di 8 giorni.
Questura di Roma



*Fin qui il dispaccio della Questura. Che dimostra, il comunicato stesso, che il problema non sono gli immigrati, i migranti, i rom o quant'altro. Il problema sono le nostre leggi, la nostra magistratura, l'architettura che abbiamo voluto dare a questo stato: l'unico luogo del pianeta dove chi sbaglia non paga, dove i problemi sono benaltri, dove applicare con rigore la legge equivale a "intolleranza", "fascismo", "razzismo", dove far rispettare una civile convivenza e reprimere chi vuole prendersi le cose con la violenza è visto di cattivo occhio. Siamo gli unici al mondo che si comportano così. Gli unici al mondo con leggi garantiste che tutelano i carnefici e vessano le vittime. Siamo l'unico luogo al mondo dove se un poliziotto picchia un manifestante rischia di saltare un ministro e dove se un manifestante picchia un poliziotto tutto sommato è cosa da capire, scusare, comprendere e tollerare. Siamo un posto tollerante con tutti, salvo che con le persone per bene. Siamo una città dove sai perfettamente che se manifesti con spranghe, bastoni, coltelli e se picchi un rappresentante delle forze dell'ordine non rischi niente: perché sei in un paese dove si viene sbattuti in galera soltanto se si viene condannati per più di tre anni (praticamente solo i colpevoli di omicidio, talvolta manco loro).

In questo contesto i migranti non fanno che adeguarsi. E non fanno neppure tutto quello che sarebbe nelle loro potenzialità: potrebbero fare molto peggio. Non è colpa loro che compiono reati (come li compiono gli italiani), è colpa nostra che abbiamo un paese inefficace nel reprimere i reati.

Prendi i rumeni: sono persone paciose e tranquille. Poi c'è una percentuale di furfanti. Esattamente come gli italiani. I furfanti (assieme ad altre persone per bene e con un sacco di voglia di lavorare e di spaccarsi la schiena in più di noi) sono tutti venuti in Italia. Ma tutti eh. Quando ci parli, quando ascolti le loro intercettazioni capisci perché: "da noi finisci in galera, in prigioni terribili, anche se rubi una tuta in un negozio. Vieni in Italia e puoi rubare". Questa una delle ultime uscite di recente. I rumeni hanno una pessima reputazione per questo. Solo per questo. Pensate se tutti i fuorilegge, i camorristi, gli ndranghetisti, i casamonica italiani andassero, chessò, in Austria. Come ci considererebbero gli austriaci? Esattamente come noi consideriamo i rumeni. Ma poi vai a Bucarest e se la raffronti a Roma è Ginevra. Ginevra! Prova ad aprire un campo ed a diffondere diossina h24 nei bronchi della popolazione civile a Bucarest e poi raccontaci cosa ti succede.

Più parliamo con i rappresentanti delle forze dell'ordine (e grazie al lavoro su questo blog ci capita molto di frequente) più ci sentiamo vomitare addosso una perdita di motivazione e una disillusione profonda: ormai perseguire ladri, vandali, criminali è diventato una perdita di tempo. Perché ogni fuorilegge fermato è un fuorilegge liberato dal magistrato di turno dopo poche ore, un fuorilegge che il giorno dopo è a piede libero, un fuorilegge che, proprio per questo, si sente invicibile, impunibile e che dunque diventa ancor più violento, ancor più forte, ancor più aggressivo. Un fuorilegge che ti minaccia, ti insulta, ti sbeffeggia.
È la storia di mille storie ogni giorno ai quattro angoli nel paese. E i magistrati in alcuni casi lo fanno per ideologia e cattiva fede, ma in molti casi lo fanno semplicemete perché applicano leggi allucinanti. Fatte in adorazione dei furfanti e in odio della gente onesta. Il fatto è che gli immigrati, se delinquono, vanno presi, processati e messi in gattabuia. Idem per gli italiani. Ecco, noi questo non siamo capaci di farlo. Non siamo capaci, capito? Non siamo capaci di condannare e mettere in galera chi viola le leggi. E la colpa sarebbe degli altri? È un po' come se porti tuo figlio in un Giardino Zoologico ove i custodi e i responsabili decidono scientemente di tenere aperte le gabbie dei felini feroci. Se la tigre si divora tuo figlio di chi è la colpa, della tigre? O di chi ha deciso di non tenerla in gabbia?

Sarebbe bello che i facinorosi che hanno segnato l'inizio della guerra civile (che si svilupperà e si amplierà come abbiamo preconizzato da tempo) a Tor Sapienza lunedì e ieri sera si svegliassero. E protestassero contro chi ha generato questo genere di cose ovvero il nostro potere legislativo, il Parlamento, e il nostro potere giudiziario, la Magistratura. Se per anni lavoro solo per inventarti scuse per tutelare chi delinque, alla fine diventi il luna park dei delinquenti: è la naturale conseguenza. Ma è una specificità, una unicità, una esclusiva ed una colpa tutta italiana. È contro gli italiani, contro di loro sì, che occorre essere razzisti. In mancanza di cambiamenti, comunque, possiamo stare tranquilli e avere almeno una certezza in mezzo a tanti dubbi: la situazione collasserà ben presto. Prestissimo.
-RFS

47 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

L'impalcatura delle leggi italiane del dopoguerra è stata fatta dalle due superpotenze vincitrici USA e URSS. Mentre gli USA si preoccupavano di dare una impostazione economico-sociale che permettesse loro di "prendere possesso" dell'economia rinascente italiana, l'URSS si preoccupava soprattutto di fare regole che destabilizzassero la società, in modo da condurre, prima o poi, alla fantomatica "rivoluzione". Se ogni volta che si chiede il rispetto delle leggi ci si sente dare del "fascista" non è un caso. Si voleva al tempo identificare la legalità e il rispetto delle leggi come "fascismo" per diffondere il lassismo e gli squilibri sociali che avrebbero portato alle rivolte popolari.
Oggi, dopo 60 anni, l'URSS non c'è più, ma i danni provocati da quella cultura legiferativa stratificata negli anni continuano a farsi sentire, e purtroppo non siamo che all'inizio.

Anonimo ha detto...

Che post idiota. Chi ha stipato la zona di criminali clandestini contro il parere dei residenti? Chi ha causato il degrado? LO STATO.

Chi ha mandato la polizia a difendere i criminali?

Fatevele 2 domande ogni tanto che così capite.

http://www.ilgiornale.it/video/cronache/tor-sapienza-rabbia-dei-cittadini-1067074.html?utm_source=Facebook&utm_medium=Link&utm_content=Tor%2BSapienza%2C%2Bla%2Brabbia%2Bdei%2Bcittadini%2B-%2BIlGiornale.it&utm_campaign=Facebook+Page

Anonimo ha detto...

Tranquilli, che presto daremo l'assalto al Parlamento.

I politici non sono tutti uguali ha detto...

Il PD ha stanziato in Emilia per le alluvioni a gente che ha perso tutto: 5 milioni di euro. (a fronte di danni per almeno 100 milioni)

Il PD ha stanziato in Emilia per mantenere i clandestini di Mare Nostrum in albergo 3 stelle: 17 milioni di euro.

E lo stesso avviene in tutta Italia.

Quindi colpa delle leggi o di una politica DI SINISTRA che è, quella sì, coscientemente RAZZISTA contro noi italiani?

Perchè quando tu non hai più speranza, e vedi che lo Stato ladro e fallito si ricorda di te solo per recapitarti le cartelle esattoriali, mentre per i clandestini paga anche le ricariche telefoniche.

Quando tu non arrivi a fine mese e non sai come pagare l'affitto e se i tuoi figli tra tre mesi avranno ancora una casa, mentre i clandestini villeggiano per mesi in alberghi che tu dopo una vita di lavoro non ti puoi permettere poiù nemmeno per una vacanza di un fine settimana...

è umano che alla fine la pazienza salti.

La violenza è sempre sbagliata, ma sono le politiche dei comunisti a fomentarla, non i razzisti.

E LE LEGGI SBAGLIATE CHE DITE NON LE HA FATTE IL PADRE ETERNO, MA I TRE GOVERNI TUTTI DI SINISTRA CHE SI SONO SUCCEDUTI DOPO LA CADUTA DI SILVIO.

Il primo decreto svuotacarceri, 2011 con Monti.

Il secondo decreto svuotacarceri, 2012 con Letta.

La legge dei tre anni di pena sotto cui non finisci pià in galera con RENZI.

E non avete ricordato l'altra schifezza degli 8 euro al giorno di risarcimento DECISI DAL PD a favore dei delinquenti che sono stati scomodi in galera, mentre taglia gli stipendi e le dotazioni alle Forze dell'Ordine.

240 euro al mese ai delinquenti, 210 euro al mese a un italiano onesto invalido civile.

Questo non lo hanno fatto I POLITICI, ma i politici DI SINISTRA.

Durante i governi di Silvio non c'è stato NESSUN INDULTO, mentre con la sinistra al potere, sia nel 2006 con Prodi che nei casi sopra ricordati, hanno SEMPRE FATTO LEGGI PER LIBERARE I CRIMINALI.

Quindi le responsabilità ci sono e sono ben precise.

Tutti questi clandestini li ha fatti arrivare LA SINISTRA.

Le leggi a tutela dei criminali le ha fatte LA SINISTRA.

L'ideologia a favore dei delinquenti e il buonismo è DI SINISTRA.

Quindi, se vogliamo ancora fermare la guerra civile altrimenti inevitabile, basta NON VOTARE PIU' LA SINISTRA.

Personalmente, io voto SALVINI.

Anonimo ha detto...

Normalmente sono d'accordo con questo blog ma in questo caso no, non voglio difendere chi attacca la polizia ma sono convinto che se tu, da oggi, iniziassi a chiedere tutti i giorno alle istituzioni di costruire nuove galere per mettere dentro i criminali, e non liberarli tutti, dopo un po' di tempo che le tue richieste giuste rimarrebbero inascoltate, capiresti che i criminali sono quelli che ci governano ed i poliziotti quelli che li difendono, e allora anche tu tireresti i sassi alla polizia.

Anonimo ha detto...

"L'impalcatura delle leggi italiane del dopoguerra è stata fatta dalle due superpotenze vincitrici USA e URSS".

ahahahah ti prego sto morendo dalle risate!! ma hai mai aperto un libro di storia, che ne so, di terza media? e anche il resto del post è veramente divertente ahahaha

continua a postare, così quando voglio farmi due risate so a chi rivolgermi

Anonimo ha detto...

"... LUNA PARK DEI DELINQUENTI" e aggiungo io anche Luna Park dei FURBI descrive bene come abbiamo ridotto il ns Paese.
Rimbocchiamoci le maniche con umiltà ed energia e rivoltiamo la frittata prima che si bruci tutta.

Anonimo ha detto...

"ahahahah ti prego sto morendo dalle risate!! ma hai mai aperto un libro di storia, che ne so, di terza media? e anche il resto del post è veramente divertente ahahaha"

Oh mio dio che commento al vetriolo! :D E pieno di argomentazioni! Hai pure scritto 4 h nella steessa parola! Ora si che mi sento mortificato! Stampo il tuo commento pregno di significato e vado in bagno che mi servirà! Ciao merda! :D

Anonimo ha detto...

Infatti, poi aggiungiamoci che questa situazione fa comodo a determinate categorie imprenditoriali romane. Questo flusso incontrollato di immigrati fa comodo ai costruttori, ai commercianti e ai proprietari di aziende di servizi, per fare alcuni esempi. Perche' l'immigrato irregolare e' principalmente manodopera a bassissimo costo che gli permette di abbassare i costi e effettuare concorrenza sleale agli imprenditori onesti. Non solo, i lavoratori italiani, in alcuni settori si trovano anch'essi a doversi confrontare con questo tipo di "offerta" lavorativa, quindi a doversi porre sul mercato a stipendi e tutele via via decrescenti. A Roma ogni volta che si esegue ( raramente ) un controllo presso, ad esempio, gli esercizi del centro puntualmente vengono registrate innumerevoli violazioni in tema di lavoro.

Ho letto la lunghissima discussione riguardo la polizia municipale, ma la sensazione che ho io come cittadino e' che innumerevoli altri organi dello stato latitino, a dir poco, come ad esempio le persone preposte a controllare le infrazioni poste in essere in ambito della manodopera subordinata.

Se queste persone cominciassero a fare il loro dovere, effettuando opera di controllo e repressione, l'irregolare straniero ( e anche quello italiano) non avrebbero piu' mercato con conseguente alleggerimento di determinate pressioni in ambito sociale che hanno raggiunto dimensioni talmente eclatanti da causare poi conflitti come questo a Tor Sapienza.

A parte i problemi sociali e di ordine pubblico, lo schifo che si e' creato danneggia gravemente l'economia, perche', ad esempio, e' chiaro che il lavoratore straniero in nero, che percepisce uno stipendio ridicolo e vive ammassato in uno dei tanti zoo affittati da malfattori italianissimi, non reimpiega parte del suo magro stipendio alimentando l'economia locale, quel poco che risparmia lo spedisce a casa sua. Come e' ovvio invece provoca alla collettivita' tutta una serie di costi sociali che stanno diventando estremamente gravosi.

Si e' capito che abbiamo leggi inadeguate ma se solo si facessero rispettare quelle che abbiamo, facendo lavorare questa macchina statale obesa e flaccida che abbiamo, i vantaggi si vedrebbero nel breve periodo !

Buona serata.

Mark de Veredicis ha detto...

E' interessante notare che i commenti sono scritti solo da "anonimi". Nessuno ha il coraggio di firmare. Bene, almeno per due dei quattro commenti forse la cosa e' giustificata. Venendo all'argomento, penso che ormai non ci siano piu' molte speranze di una soluzione pacifica e soddisfacente. Ci sono troppi interessi in gioco, e d'altra parte c'e' troppa gente che ancora si ammanta di idealismi di parte. L'esasperazione della brava gente sta raggiungendo il limite, e non si vede alcuna forza che possa intervenire per cambiare le cose. Molti vorrebbero scappar via, ma non possono permetterselo. Dunque sono convinto che prima o poi la violenza si scatenera'.Magari violenza alla romana, con un intervallo per la pennichella...

Anonimo ha detto...

il collasso civico e civile del paese è prossimo.
un tizio come berlusconi viene messo a elaborare la legge elettorale della Repubblica Italiana.
anche a torino, in perfetto napoli-style, la folla se la prende e insulta i vigili urbani che elevano multe alle macchine in doppia fila e arrestano i violenti commercianti che aggrediscono i vigili.
http://video.repubblica.it/edizione/torino/torino-multe-per-la-doppia-fila-scoppia-la-rivolta-di-passanti-e-negozianti/183172/181997

sto paese è tutto al contrario. non c'è un solo aspetto che si possa definire normale e logico.
il far west del messico si avvicina sempre più a grandi passi.

Anonimo ha detto...

concordo pienamente con aanonimo delle 7.40,

vorrei aggiungere che la teoria delle finestre rotte della quale qui si parla tanto dovrebbe essere estesa includendovi gli affitti a nero. A parte i casi dei centri di accoglienza, a Roma ( io posso portare ad esempio S.Lorenzo) bisognerebbe colpire tutta una serie di supporti logistici che gli italianissimi danno ai malfattori. E' chiaro che se dai in affitto a nero ai criminali gli fornisci supporto: lo spacciatore immigrato irregolare di S.Lorenzo, non si fa tutti i giorni Roma-Algeri, abita lî e un italianissimo proprietario di immobile gli permette di abitare in zona, salvo poi lamentarsi che lo stato e' latitante ...

Anonimo ha detto...

veramente i ritardati che scrivono su questo blog sono divertenti! e rosicano pure se li prendi per il culo!! tipo il ritardato del famoso accordo USA - URSS per la rovina dell'Italia ahahah
grazie di aver creato questo blog e grazie a tutti i romani ritardati che ci scrivono, quando non ho niente da fare so che mi posso fare belle risate qui!
ora continuate a fare bla bla bla bla bla bla bla bla bla

Anonimo ha detto...

Tutto quasi vero, a parte quel dire -se un poliziotto picchia un manifestante rischia di saltare un ministero- ma dove? Ma quando? Neanche col morto succede e questa è storia e cronaca recente e remota di questo paese

Anonimo ha detto...

Ma perché vi piace tanto fare la parte dei falsi, bugiardi e pure infami? Mentite sapendo di mentire: basta leggere i giornali per sapere che l'impunità è sempre per le sedicenti Forze dell'Ordine: quanti sono i loro membri in galera o, almeno, ai domiciliari, per avere commesso abusi contro dei manifestanti? Quale ministro è mai "saltato"? Persino di fronte a bestialità come Bolzaneto o la Scuola Diaz i colpevoli hanno goduto di prescrizioni, insufficienze di prove, mancati riconoscimenti e i capoccia hanno fatto persino carriera alla grande! Stendiamo un velo pietoso sugli anni Settanta, quando i morti c'erano da una parte e dall'altra, ma mentre qualcuno sta ancora in gabbia oggi, quando mai in tutta la Storia della Repubblica un uomo in divisa è finito in carcere e ha pagato per "avere sbagliato"? MAI, MAI, MAI, questa è la verità e non si venga a raccontare che abusi e violenze ingiustificate, omicidi compresi, non sono mai avvenuti in 70 anni... Se qualcuno, RFS in testa, ha nomi di ministri o membri delle FFOO che hanno perso il posto e sono finiti in galera li faccia, altrimenti vada a nascondersi. Al contrario, morti, feriti, invalidi e un'infinità di anni di carcere, oltre a spese disastrose, è ciò che piomba da sempre sulle spalle di chi è beccato in piazza, qualche volta "colpevole" di avere violato le leggi, spesso preso a casaccio, come, tra l'altro, capitato anche alla ragazza di Tor Sapienza che ha denunciato il tentato stupro all'origine (insieme ad altre cause) dei disordini attuali.

Anonimo ha detto...

"veramente i ritardati che scrivono su questo blog sono divertenti! e rosicano pure se li prendi per il culo!! tipo il ritardato del famoso accordo USA - URSS per la rovina dell'Italia ahahah
"

LOOOOOOOL (anzi: ahahahhhahahhhhhhhh) ma manco hai capito quello che ho scritto e ancora parli! :D Dove ho scritto che USA e URSS hanno fatto un accordo? :D Ognuno faceva il cazzo che voleva e questi so i risultati! :D Ma in terza elementare lo hai mai aperto il libro di grammatica? Livello di comprensione zero, troppa bamba eh? :D
Senti ma tu sei uno che per caso fa parte di qualche "lobby" attaccata da RFS? Non so un tifoso, un tassinaro, un centrosocialista... mi sa che ho indovinato ve'? :D Ti prego vieni più spesso che i tuoi commenti sono oro!!! Ciao merda a domani!! :D

Per tornare in tema (scusate se ho dato da mangiare al troll ma è troppo tenero! :D ) c'è da considerare che quella di ieri è stata, si può dire, una "avanguardia" della protesta, in quanto organizzata da gruppi neofascisti ben abituati alla guerriglia, addestrati all'ombra delle "organizzazioni" che vivono coi soldi dello stato (sindacatini, onlus, centri sociali ecc.). Lo sfondo razziale è evidente, hanno attaccato gli immigrati negri (non i serrandari per dire). Hanno tuttavia trovato appoggio nell'esasperazione generale degli abitanti della zona. La mia lettura è che qualcuno (che controlla o è contiguo a questi gruppi in quanto manovra i "rubinetti" dei finanziamenti) abbia voluto dare un assaggio di cosa possa succedere se continuiamo su questa china (cioè appoggio della popolazione a iniziative violente e neofasciste). Mi sembra un messaggio politico più che sociale e credo che le varie azioni in altre città italiane (tipo sgomberi a Milano) facciano parte della stessa iniziativa.

Anonimo ha detto...

La parte centrale dell'articolo non la capisco : non è questione di stabilire chi, tra poliziotto e manifestante, abbia il diritto di picchiare l'altro.

Fossi in RFS modificherei l'articolo, sottolineando il nocciolo della questione, ovvero la fumosità delle regole e la totale mancanza delle loro applicazioni, e lascerei perdere manifestanti, poliziotti e rumeni, poichè questa null'altro è che una guerra tra poveri.

Anonimo ha detto...

Il problema è uno solo: badiamo tutti solo al nostro orticello, sbattendocene altamente di quanto accade al di là del recinto della nostra piccola realtà. Quando capiremo che il problema che oggi ha uno solo di noi un domani sarà il problema di tutti, forse qualcosa cambierà. Temo che lo capiremo solo quando sarà troppo tardi.

so er vichingo dell'esquilino ha detto...

BASTA CO STI COMMUNISTI CHE ANNO GOVERNATO PE 20 ANNI SENZA OTTENERE GNIENTE!
IO LA PROSSIMA VORTA VOTO GENTE NUOVA IN POLITICA CHE CI DIFENNE DALI ZINGERI E DALLEURO! GENTE ONESTA CHE NON A MAI RUBBATO!
COMMUNISTI VERGOGNATEVE!
ALLE PROSSIME ELEZIONI VOTO SALVINI CHE NUN A MAI RUBATO A NISUNO!
AOOOOOOO! A STRONZI! ARIDATACE ALEMANNO!

Anonimo ha detto...

"Speiamo che questa situazione diventi così in tutti i quartieri. Quando ciò accadrà, diventeremo una città migliore da cui ripartire." mi sono sentito dire questo da una amica parlando di questa situazione....
Perchè il problema è l'esasperazione a cui ci hanno portato: non essendo tutelati, ci facciamo giustizia da soli, e siamo contenti che accadano certe cose . Ed ecco che sfociamo in estremismo, razzismo, xenofobia e tutto il resto.
Grazie a tutti quelli che se ne sono sempre sbattuti di questi problemi e hanno pensato soltanto ad arricchirsi. Schifosi parlavanvera di merda.

Francis Drake ha detto...

Concordo al 100% con il commento di RFS. Purtroppo temo che senza un'opera massiccia di moralizzazione collettiva coatta (dove chi rompe paga sempre, chi emette sentenze palesemente errate e discriminatorie viene immediatamente allontanato dalla Magistratura ed investito da azioni civili per il risarcimento del danno, chi ruba viene sbattuto senza troppe manfrine in carcere, chi violenta viene castrato chimicamente e messo in cella insieme a propri simili, etc...), si andrà verso una rivolta civile vera in poco tempo.
Per quanto concerne il discorso degli stranieri che delinquono, ritengo che debbano essere sanzionati con ancor estrema durezza, e ciò non per motivi razziali (visto che di razza umana ce n'è una sola), ma proprio per evitare situazioni come quella attuale, dove quei rumeni intercettati invitavano altri connazionali disonesti a venire qui in Italia perché si ruba facilmente e si resta impuniti.
Nell'opera di moralizzazione collettiva non ho volutamente parlato della classe politica, perché quella attuale è inqualificabile, tanto quanto quella passata, salvo rarissime eccezioni.

Anonimo ha detto...

La colpa e' dei politici del PD, di SEL e di chi li vota.

E' con questa gente che bisogna prensersela e non con gli stranieri, alle prossime elezioni ricordatevi di non votare questi partitacci che vogliono la guerra civile.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

ho solo una perplessità sulla protesta. Perché così evidente contro il centro di accoglienza mentre sono anni che quei poveracci di Tor Sapienza si sciroppano il campo rom senza fiatare ?

Anonimo ha detto...

spero che la situazione di Tor Sapienza si riproduca nella metro A fermate di Spagna e Barberini per fermare lo sconcio evidenziato da RFS

Anonimo ha detto...

@10:54 effettivamente e' nua perplessita' leggittima.
La situazione in quella zona e' pesante da diverso tempo ma il degrado ha anche diversi protagonisti.
Atti vandalici, vedi impianti sportivi, furti, atti osceni e degrado in genere non possono essere imputabili solo ad un centro di accoglienza.

Anonimo ha detto...

mamma mia che quotone che faccio a questo post.
Quoto proprio tutto, dall'inizio alla fine, e la cosa che mi fa arrabbiare è che è pieno di beoti ideologgizzati incapaci di capire la radice del problema.

Anonimo ha detto...

@10:54
Per la verità a Tor Sapienza affrontano i problemi da anni e da soli: per capire come stanno le cose andate sul sito del comitato di quartiere Tor Sapienza. Il problema dei rom è noto anche al sindaco, in particolare relativamente ai roghi tossici. Adesso c'è il clamore degli scontri che sta "inquinando" la battaglia che quel comitato conduce da tempo. Piuttosto: ma il sindaco dove è? Dico, fisicamente, dove sta? E tutti gli agenti usati per controllare queste manifestazioni di sera non possono essere usati per controllare il quartiere di giorno?

Anonimo ha detto...

Non farei discorsi politici dove sono i comunisti?(Renzi?) dove sono i Fascisti? (Gasparri?).Rimpiango Berlinguer e Almirante.Per andare in galera devi fare un tipo di reato che superi i 4 anni.Poi con l'indulto te ne tolgono 3 e con la buona condotta stai fuori dopo 6 mesi.
La microcriminalita' ha vinto.
Scippi,furti in appatamento,aggressioni sono di fatto impunite.Senza scomodare la guerra fredda.

Anonimo ha detto...

La situazione di Roma è un paradosso continuo. Voi dite che si è arrivati a questo punto per mancanze o negligenze, ma quello che accade in ogni parte di Roma non può essere il banale e scontatissimo risultato di una situazione sfuggita di mano. Sfido chiunque ad osservare il proprio quartiere, perchè ogni quartiere di Roma ha per certo:
Almeno 2 prostitute e almeno 2 lavavetri o mendicanti. Un mercatino abusivo quasi sempre di mattina degli zingari. Gli zingari accampati alla buona che dopo il mercato fanno il giro di tutti i cassonetti. Un parco(se agibile) dove la sera si riuniscono stranieri e non,lasciando a terra botiglie di vetro che raccolgo quando mi capita, cartacce e quant'altro. Non posso sentire che al collasso ci si è arrivati perchè dall'alto non si rendevano conto o non avevano i mezzi.
Da quanto tempo i minori sono nelle metro o strade a mendicare? E da quanto tempo esistono le leggi a tutela dei minori in Italia? E questo è solo uno dei mille esempi delle mille incongruenze di questa città...un gioiello unico al mondo, capestato cosi. Che pena.

Anonimo ha detto...

Finalmente!!
Se ogni quartiere tenesse a bada la propria feccia (zingari e quant altro) in questo modo,in tanti si rimetterebbero in riga.
E i poliziotti visto che li paghiamo noi dovrebbero schierarsi con la popolazione,altrimenti non si lamentassero.

so er vichingo dell'esquilino ha detto...

@ 10:39 AM
e ci ai raggione ci ai!
SILVIO E SALVINI LO DICENO SEMPRE CHE I COMMUNISTI SO CATTIVI COME GLI ZINGHERI!
A MMERDE! VE AMMZAMO TUTTI CO I NOSTRI FUCILI!
EVVIVA ER PARTITO DE LAMORE E DE LE LIBERTA!
W SILVIO
W SALVINI

Walker padan ranger ha detto...

E TUTTA COLPA DEGLI ZINGARI E DEI TERRONI!
napalm dopo il vonfine della linea gotica l'unica soluzione!!

ma ciao tonnellone ha detto...

@10:31 PM
La tua prima argomentazione è talmente fallace da risultare persino ridicola.
Ai gerarchi russi interessa solo l'Inghilterra (soprattutto la sua politica estera..).
La seconda è giusta.
Anche perché (ormai) la strategia della tensione attuata dall'inteligence USA e dal blocco del Nord Europa nei confronti di tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo (Italia compresa) è cosa nota a stranota a tutti noi...
Si chiama Geopolitica.

Anonimo ha detto...

Oh ancora nessuno ha detto che il posto è centro di richiedenti asilo minorenni, mi immagino tutti sti boss mafiosi di 15-18 anni che complottano da dentro un posto da cui non possono uscire senza tutore legale...

Anonimo ha detto...

Qui
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2014/11/13/nuove-tensioni-tor-sapienza-sassi-bottiglie-contro-gli-immigrati-minori-via-dal-centro_j2nEUG8F35IGdx4VuhipnN.html

c'è scritto che c'erano 24 minori che sono stati trasferiti e ora restano una trentina di immigrati maggiorenni

Secutor ha detto...

I quartieri di Roma senza distinzione di censo sono infestati da extracomunitari abbandonati a loro stessi in quantità continentali raccolti freneticamente dalle navi della marina militare che li portano nei nostri porti a migliaia che l'europa ci scaraventa indietro...mettici ladri delinquentelli che ti rubano motorino macchina portafogli mettici writers e vandali che devastano stazioni treni metro muri con acidi vernici punteruoli che vedi a migliaia aggirasi come topi di fogna nella notte....con i volti coperti..questi sKifosi...E BASTA BASTA BASTA dobbiamo organizzarci come gli esasperati di Torsapienza ronde armate di bastoni per proteggere i nostri quartieri le nostre città OGGI in mano a bande di balordi e graffittari che stanno distruggendo tutto !

Anonimo ha detto...

2 avvertimenti, poi aprire il fuoco ad altezza d'uomo, chi s'è visto s'è visto,
basta con certi buonismi,
bene ora datemi pure del razzista

guiodic ha detto...

Cioè fatemi capire. Un gruppo di facinorosi crea una guerra urbana, violando chissà quante leggi. Voi fate tutto un discorso sul fatto che in Italia non si puniscono i reati e poi concludete che quei facinorosi se la devono prendere con le leggi troppo permissive?
Cioè non vi viene in mente che bisognerebbe punire anche loro?

Anonimo ha detto...

Per quanto sia deprecabile il comportamento dei facinorosi, è stato il lassismo universale a portare a crisi del genere.
Pretesto o meno per menare, la situazione di Roma e del paese è allo sbando più totale anche sullo stretto indispensabile: la sicurezza.
Non solo il fascistello, ma anche il normale cittadino si è rotto le palle, si percepisce la tensione ovunque. Stazioni e mezzi pubblici sono presi d'assalto dai rom, il centro è esposto ad un tasso di abusivismo altissimo, la politica con la scorta h24 ci ha lasciati da soli, ci ha abbandonato!

La guerra era inevitabile e questo è solo l'inizio. Aspettate che attacchino uno dei millemila campi rom di Roma Capitale.

Anonimo ha detto...

Rega' avemo fatto un bel gruppo e nun c'entra sor Tonelli, semo quelli del "volemose bene" e stemo a organizza' 'na' bella festa co i stornelli de Roma a Romanella e a porchetta! Daje venite pure voialtri ve stemo ad aspetta', annate su argomento dei vigili e scrivetevi stemo a raccoglie e prenotazioni. Annate su l'argomento " Parla un vigile urbano. Ecco perché la rotazione non risolve la corruzione "
Rega' VOLEMOSE BENE!

Anonimo ha detto...

I cittadini ne hanno le tasche piene di zingari ed extracomunitari!!
Perchè i centri accoglienza non li aprono nel centro storico, oppure ai Parioli, oppure in via della Conciliazione?
I buonisti sono solo dei sinistroidi radical chic che vogliono continuare a speculare sulla pelle di chi abita in periferia.

Anonimo ha detto...

Perché a Tor Sapienza, o a Torre Maura, o a Ponte di Nona, o a Torre Angela, o a Torre Gaia, non son venuti personalmente Marino, Renzi o Alfano?
Il primo perché gira beato con la sua panda rossa fra le vie del centro storico.....
Il secondo perché è impegnato a fare selfie....
Il terzo perché vuol tenere il fondoschiena attaccato alla poltrona....

Anonimo ha detto...

Caro Sindaco Marino,
ma perché gli extracomunitari e gli zingari non te li porti a casa tua?

Anonimo ha detto...

Signor Tonelli bello il suo sermone sulla cartellonistica e alla partecipazione alla manifestazione essendo partecipi all'illegalita' della cartellonistica che la sponsorizza.
Oggi passeggiado ho visto nel mio quartiere la cartellonistica che sponsorizzava la Marcia su Roma, che oggi si è svolta, di cui lei e' promotore.
Quindi anche lei sponsorizzando e forse partecipando alla manifestazione e' stato partecipe dell'illegalita' relativa della cartellonistica abusiva che pubblicizzata la manifestazione!
Signor Tonelli lei predica ma a quanto pare non si comporta diversamente da quelli che lei chiama abusivi!
Chissa' quante altre cose si potrebbero scoprire su di lei oltre a quelle forse gia' chiare tipo Uber.

Anonimo ha detto...

RFS leccaculo della sinistra. Diamo casa a 'sti bastardi mentre c'e' gente che non arriva a fine mese. E adesso dite che la colpa e' dello Stato mentre questi fanno come gli pare ? Dai, scrivete anche che Marino e' in gamba. Tanto c'e' gente che crede agli asini volanti. Tor Sapienza e' solo l'inizio ! ROMA PULITA da 'ste merde !

Anonimo ha detto...

gli zingari secondo me sono una risorsa.....sono pezzi di ricambio per chi ne ha bisogno

Ulisse Di Bartolomei ha detto...

Le migrazioni sono protagoniste della nostra era. Immensi e fertili territori perdono demografia, mentre bande di violenti imperversano depredando chi rimane. Quale risorsa collettiva può nelle migrazioni? Quale per i singoli? Il "lavoro minorile" e i “bambini soldato” sono fenomeni indotti dall’abbandono territoriale degli adulti. Perché la filantropia occidentale tollera la fuga dalle responsabilità civili, quando avvengono tra i “poveri”? Perché "amare il nemico" si rivela il fallimento più eclatante del cristianesimo? I progetti economici possono riuscire dove le demografie sono costantemente instabili? Interrogativi che cercano risposte in un pianeta dove le negligenze umane guadagnano ineluttabilmente la punizione.
http://www.amazon.it/MIGRAZIONI-RISCOSSA-SINGOLI-ROVINA-FRONTIERE-ebook/dp/B00CH0UTD4/ref=sr_1_6?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1422828083&sr=1-6&keywords=ulisse+di+bartolomei

ShareThis