"Ti tagliamo la gola". Io inseguito dai rom e dai loro cani nel campo della Magliana. Tante foto da non credere

28 febbraio 2014


















Per un appuntamento di lavoro mi trovavo in via della Magliana, essendo un po' in anticipo inizio a notare un via vai continuo di carrelli della spesa carichi e stracarichi  di qualsiasi materiale. Quando dico continuo intendo circa due ogni minuto. Tutto senza soluzione di continuità e nella massima normalità tra mamme con bambini e nonne che portano a spasso i nipoti nel passeggino. Decido di fermare un signore sulla cinquantina con delle buste della spesa in mano e gli domando se quella appena descritta è una situazione che si ripete sempre oppure se oggi è un caso particolare. Mi risponde: "oggi ce ne sono pochi io da qui me ne vado sto vendendo casa prima che ammazzo qualcuno".
Esco dal mio appuntamento, dopo circa mezz'ora, e mi ritrovo davanti la stessa situazione. Decido allora di seguire uno di questi carrelli per capire dove vanno.
Punto una signora con il carrello all'altezza della stazione Villa Bonelli e inizio questa processione fino ad arrivare alla rampa che porta alla Roma-Fiumicino. Durante il percorso incontriamo diversi altri soggetti dotati di carrello che scambiano opinioni e sorrisi benevoli con la mia compagna di viaggio. Tutto questo avviene in mezzo alla carreggiata e tutto nella più totale normalità. Arriviamo appunto alla rampa, dove non è presente nessun marciapiede, che la donna carrellata prende contromano a tutta velocità dando una bella spinta (è in salita) schivando le auto che scendono direttamente dall'autostrada.
La cosa non è molto sicura, ma decido di seguirla ancora.
Ci ritroviamo nel tratto di pista ciclabile che costeggia l'autostrada sopra al viadotto della Magliana e lo spettacolo che mi si presenta sotto è difficile da descrivere e per questo decido di fare qualche foto. La mia compagna di viaggio se ne accorge ed inizia ad urlarmi contro. Vedendo che continuo lascia il carrello, mi viene sotto, mi fa il gesto di tagliarmi la gola e subito se ne va.
Io rimango lì ad aspettare che si allontani e faccio altre foto ma un'altra signora da sotto si accorge di me, si volta e mi mostra il sedere (si vede in una foto) iniziando ad urlare. Le sue urla richiamano l'attenzione di alcuni uomini lì intorno che iniziano a correre verso di me con un paio di cani al seguito. A questo punto il racconto però si interrompe. E io scappo a gambe levate.
Roma (Capitale d'Italia), 2014.
Lettera Firmata

116 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Una situazione. Analoga la puoi trovare a Ponte Marconi ima a chi interessa? Lo stesso Marino. (Augurando i tutti che. Sparisca presto) ha annunciato: " faró una Roma a misura di Rom" .

Anonimo ha detto...

Il tuo virgolettato è da denuncia penale. Inizia a trovarti un avvocato

Anonimo ha detto...

Vedo che sono dotati di automibili i "ragazzi"

Anonimo ha detto...

Già, Roma Capitale d'Italia.
Date un'occhiata all'articolo di fondo del Corriere di oggi a firma Paolo Conti Sergio Rizzo. Applausi (e molto sconforto).

Anonimo ha detto...

5 euro de benzina e un par de fiammiferi..
Problema risolto.

Lorik ha detto...

li è un continuo via vai di gente col carrello, comuqnue ne sto vedendo pure molti col cellulare (chissà la scheda a chi è intestata??)

bello schifo come al solito comuqnue

Anonimo ha detto...

Inviterei SuperQuark a studiare il comportamento di questi mondezzari.

Anonimo ha detto...

Peccato che Alemanno non sia stato rieletto. Stava facendo tante buone cose per questa città, tipo far assumere parenti e amici all'atac.

Anonimo ha detto...

il lanciafiamme ... venite a ponte mammolo.... Marino il sindaco più amato dagli zingari

sam ha detto...

avete voluto i soldi dalla UE per gestire gli immigrati? ECCOLI

ZINGARI 16, ROMANI 0

La situazione è critica, non è che abbiamo toccato il fondo, ora stiamo proprio scavando, si, avete capito bene: ci stiamo scavando la fossa volontariamente, in quanot lo sappiamo i problemi che ci affliggono , ma nessuno fa niente

Anonimo ha detto...

MARINO se ti piacciono i ROM perchè non vai a vivere con loro?

Anonimo ha detto...

Vabbe' ma perche' gli hai fatto le foto? Mi sarei incazzato anch'io.

sam ha detto...

suggerisco di cancellare questo articolo:

1)l'articolo parla di una posizione privilegiata in alto da dove controllare la situazione
2)parla inoltre di cumuli di oggetti facilmente infiammabili
3)parla di come sarebbe facile scappare subito via

no raga, è grave, si istiga all'incendio doloso o cecchinaggio
per favore cancellare, o eliminare i suggerimenti dati dall'autore e dai commenti scritti

Andrew ha detto...

"Il tuo virgolettato è da denuncia penale. Inizia a trovarti un avvocato".... Che pena che fa questo signore, immaginiamo Roma, L'italia sotto questa mentalità. So sad Rome to see you in such infantile and negligent, irresponsible people!!

Anonimo ha detto...

Ma che cancellare l articolo...vanno cancellati gli zingari di merda!!!

Anonimo ha detto...

gente de mmerda

Tommy ha detto...

queste bestie stanno distruggendo la nostra città e nessuno fa niente. complimenti a chi ha votato marino...

Anonimo ha detto...

Non capisco davvero quale sia il virgolettato da denuncia penale. Invece ciò che gli zingari fanno tutti i giorni (furto di immondizia, furti generici, taccheggio, scippi, combustione fili di rame rubati, etc etc ) non lo è per questo signore che tiene tanto alla legalità? spiegatemi per favore.

Anonimo ha detto...

Se bastassero gli articoli e le foto a causare "incendio doloso e cecchinaggio" l'Italia sarebbe meglio della Svizzera... e non sarebbero solo gli zingari a scappare da Roma ma anche parecchi romani.

Queste minacce di conseguenze legali sono ridicole e pure un po' "infamelle", come diceva Giuliani...

Anonimo ha detto...

Stessa situazione Val D' Ala , Via Prati Fiscali venendo da Via Salaria e sotto l' Aniene rampa che immette da Via Salaria direzione Stadio Olimpico. Bisogna denunciare il Comune ch'è tollerante verso questi esseri.

Unknown ha detto...

Il servizio di denuncioa sociale è meritorio. Ma adesso?
A parte le sparate da Giustizieri della Notte, si può fare qualcosa di effettivo?

Anonimo ha detto...

Noi romani abbandonati (volutamente) dalle istituzioni. Paghiamo le tasse comunali più alte d'Italia per avere in cambio una città degna del bangladesh.
Le municipalizzate sono una macchina mangiasoldi inefficiente al solo servizio dei partiti, che le usano per finanziamenti illeciti e per sistemare gli amici loro.

Gli zingari sono una delle tante mafie che, di fatto, comandano a Roma, con giri di affari pazzeschi, dal crimine all'accattonaggio, dall'usura alle discariche abusive, dal borseggio alle rapine.

E' sotto gli occhi di tutti ma questa etnia di merda, questa feccia immonda è libera di fare quello che vuole, anche grazie ai giudici catto-comunisti buonisti parassiti della corte europea dei diritti umani, che ne impedisce la deportazione.

Ma ai NOSTRI diritti umani chi ci pensa ? Il cittadino onesto non ne ha ? Ormai siamo in balia di questa sub-cultura terzomondista, anti-cristiana, anti-bianca che sta portando questo paese e questa città in particolare ad un livello di degrado mai visto e destinato a creare problemi economici e sociali devastanti.

Sindaci come (so)marino sono funzionali a questo apparato e non possono che peggiorare la situazione.

Anche la magistratura e le forze dell'ordine, in mancanza di leggi adeguate, non hanno il vero potere legale di contrastare il fenomeno.

Siamo abbandonati e dobbiamo soltanto ricorrere a noi stessi per cambiare le cose.
Prima o poi sarà inevitabile per la gente onesta ed esasperata auto-organizzarsi e ripulire la città. Con ogni mezzo.

Questo non è incitamento alla violenza. E' questa classe politica la vera responsabile se un giorno dovesse esplodere la ritorsione verso questi bastardi di zingari (e non solo loro).

Anonimo ha detto...

Abito anche io nel quartiere, e sono d'accordo con voi su degrado, incendi e immondizia ovunque. Ma da chi prendono questi scaldabagni, pezzi di ferro e materiale metallico di ogni genere? Da un bel pò di tempo è partita a Villa Bonelli la differenziata,nessuno segue le regole. Esistono le oasi ecologiche che funzionano benissimo!!! proprio l'altro giorno mi è capitato di incrociare un signore giacca e cravatta che lasciava il suo sacchetto su Via Giannetto Valli dove i secchi non ci sono più! Cosi sulla strada! Non mi sembrava troppo rom.... l'ignoranza fa si che il degrado aumenti, iniziamo noi ad essere più civili, non c'è molta differenza fra il rom e chi non smaltisce i materiali come dovrebbe.

Anonimo ha detto...

Confermo che il degrado è da anni che è presente, tante volte passando in bici lì.....che schifo!

Anonimo ha detto...

Bravo. Finalmente qualcuno che ragiona. Facciamo. Qualcosa o ci limitiamo a lamentarci?!

Anonimo ha detto...

E' LA ENNESIMA RIPROVA DEL FATTO CHE A ROMA SI E' COMPLETAMENTE PERSO IL CONTROLLO DEL TERRITORIO. SITUAZIONI ANALOGHE-anche se in dimensioni piu' modeste- ORMAI SI RINVENGONO IN OGNI ANFRATTO, CESPUGLIO, SOTTOPASSO, SPAZIO PUBBLICO...LA CONSEGUENZA SONO I VARI MERCATI DEL RUBATO CHE SI STANNO ESPANDENDO A MACCHIA DI LEOPARDO IN TUTTA ROMA, LE STAZIONI DELLA METRO OSTAGGIO DEI PREDONI, IL RACKET DEI MENDICANTI (in quantita' talmente assurde ormai in Centro, che si puo' tranquillamente pensarvi in termini "industriali") E DEI LAVAVETRI, I VARI SUK AL COLOSSEO, FORI, TREVI CASTEL.S.ANGELO, TRASTEVERE, ECC... . C'E' UNA CITTA' CLANDESTINA ENORME CHE VIVE FIANCO A FIANCO DELLA CITTA' "UFFICIALE". E' UN PROBLEMA DI ORDINE PUBBLICO CHE PEGGIORA DI GIORNO IN GIORNO ED E' DIFFICILISSMO DA RECUPERARE...

Anonimo ha detto...

benvenuti nella società multietnica !

questa è la roma tollerante, aperta, moderna, che la cultura catto-comunista, terzomondista voleva.

e sarà sempre peggio, perché, come dice marino e la boldrini... NOI DOBBIAMO ACCOGLIERE !!!

e infatti neri, gialli e marroni continuano ad arrivare, a migliaia, a milioni... poco importa che questo paese non può permetterselo

a proposito... con lo "ius soli" i figli degli immigrati si prenderanno quei pochi posti di lavoro a cui aspiravano i nostri figli e nipoti

un sentito grazie a chi ha portato il terzo mondo in italia, e di conseguenza portato l'italia nel terzo mondo

Anonimo ha detto...

napalm !

Anonimo ha detto...

Tasse svedesi, servizi rwandesi. cari romani, continuate a non sputare in faccia a nessuno, che potrete anche peggiorare anche se è difficile

rosa ha detto...

Se continua così o prima o dopo a Roma succederà, e deve succedere, come a Kiev...non c'è alternativa. I diritti dei cittadini che pagano le tasse non contano niente per queste istituzioni catto-comuniste, ideologicamente parassitarie e permissiviste che permettono ad orde di stranieri e malavita di tenere in ostaggio la città.

Anonimo ha detto...

La domanda è sempre la stessa: ma è possibile che si debba accorgere di questo il cittadino e debba rischiare in prima persona per portare a galla il problema e non chi dovrebbe essere deputato alla nostra sicurezza.
Queste foto il Sindaco le vedrà? Il Comandante dei Vigili Urbani le vedrà?
E quale sarà la loro opinione su questo schifo immenso?

Anonimo ha detto...

e nel bilancio comunale (tasse nostre) si continua ad elargire soldi agli zingari e a quelle maledettissime organizzazioni che li proteggono, a cominciare dall'opera nomadi

IO NON VOGLIO CHE LE MIE TASSE VADANO ALLA FECCIA CRIMINALE

NON PAGATE LE TASSE COMUNALI

FACCIAMO FALLIRE IL COMUNE DI ROMA

I PARASSITI AL COMUNE, ALLE MUNICIPALIZZATE, ALLE CIRCOSCRIZIONI DEVONO ANDARSENE

QUI VA FATTA TABULA RASA

Anonimo ha detto...

Quella stradina che si vede è dove passa la "ciclabile".
Ci passo spesso il fine settimana tra roghi di copertoni e puzzo di roba chimica in fiamme.
Ci sono spesso furgoni posteggiati e altrettanto spesso li incrocio in marcia che scendono giù, ovviamente sul percorso "ciclabile". Sono targati Romania.
Di lì a qualche metro c'è il buon Tevere, si può intravedere nella quarta foto dall'alto; dove pensate che finiscano i rifiuti poi? Senza contare che lì la terra è stracolma di sostanze tossiche infiltrate.
Voi inneggiate allo sgombero...ma è davvero questa la soluzione?
Dice bene un commentatore: qui il problema e di controllo del territorio, per un campo che sgomberi se ne forma un altro altrove o, come la storia insegna, sempre nello stesso punto, dopo qualche mese.
Si dovrebbe parlare di riqualificazione ma, anche lì, il romano è il primo che non apprezza (quando non distrugge)e che lascia al degrado le opere pubbliche.

Anonimo ha detto...

no, scusate, ma cosa vi aspettavate?

ecco chi ha votato somarino (copiate il link e inseritelo nella barra degli indirizzi):

http://www.ilmessaggero.it/roma/campidoglio/roma_primarie_pd_tra_le_polemiche_incredibili_file_di_rom_tutti_voti_comprati/notizie/263629.shtml

Ora cosa pretendete? che vengano cacciati? da chi? da chi è stato eletto da questo schifo?

Comunque mi fa piacere e spero che vada sempre peggio: quando accusavo queste situazioni mi hanno sempre definito fascista, nazista, razzista e intollerante.

Bè, ora godetevi a società multietnica! BUONA INTEGRAZIONE!

Anonimo ha detto...

Vi hanno fatto un miliardo di debito, gli amici e parenti sistemati nelle municipalizzate vi rubano anche le mutande, la camorra e la ndrangheta gestiscono la vostra economia e voi vi prendete con una banda di zingari che riciclano le cose che non vi andava di smaltire e avete lasciato per strada. Bravi davvero i romani, continuiamo a non vedere i problemi di questa città. Se i grandi costruttori edili non avessero avuto le mani libere per fare come cavolo gli pareva e se ci fosse un vero progetto urbano; se nel servizio pubblico si fosse rubato di meno; se i vigili facessero il loro lavoro, tutto ciò non ci sarebbe. Gli zingari sono "i sanitari del bosco", se non gli lasci lo spazio e la monnezza in giro, se ne vanno...

Anonimo ha detto...

Faccio presente che quella è la pista ciclabile. Non vicino alla pista ma proprio la pista stessa, e quando devi passare sotto al ponte è pure peggio. Poi la situazione lungo la ciclabile continua così fino al raccordo con una puzza di roba bruciata che ti chiude la gola. Sia maledetto chi permette tutto ciò.

Anonimo ha detto...

Noi poveri immigrati, voi ricchi italiani razzisti. Voi dovere pagare tasse per mantenere noi. Noi volere case, lavori, asili, servizi. Poi noi fare figli come topi e quando noi di più di voi, italiani dovranno lasciare questo paese a noi.

Anonimo ha detto...

Italiani, volete svegliarvi ?

Ancora date voti ai catto-comunisti che stanno svendendo questo paese e vi stanno facendo diventare schiavi di cinesi, arabi, indiani, pakistani, africani e zingari ?

Ancora credete alla favoletta del razzismo inculcata ad arte per zittire ogni protesta ?

Anonimo ha detto...

Dati ISTAT:

italiani sempre più poveri

immigrati sempre più ricchi

CHI STA REGALANDO QUESTO PAESE AGLI IMMIGRATI ?

Anonimo ha detto...

Quanta gente è morta per il Tricolore. Quanta gente è morta per difendere il nostro Paese.

E adesso un branco di cialtroni traditori stà aprendo le porte all'invasore.

Cacciamo via gli immigrati africani, asiatici, arabi, nomadi.

L'Italia agli Italiani.

Marino vergognati. Quelli come te venivano fucilati alla schiena una volta.

Anonimo ha detto...

Fataboldrinabaldracca non vive alla magliana.
Lei ha una bella casa al centro di Roma. Pagata da noi. Lei ha la scorta. Pagata da noi. Lei ha un lauto stipendio. Pagato da noi.

Ma lei è una tollerante, una buona, una terzomondista, una pacifista... insomma, una santa.

Noi invece siamo i peones, la massa da educare, facile preda della xenofobia e del razzismo perché non elevati abbastanza per capire e apprezzare la bellezza della società multietnica.

Anonimo ha detto...

Mi raccomando, facciamone entrare altra di feccia in questa città, diamo loro anche le case popolari, la libertà di far quello che vogliono, di insozzare la città, di rubare, di portare delinquenza....mi raccomando, poi accaniamoci con il vecchio pensionato che non riesce a pagare le tasse a fine mese, bastardi

Anonimo ha detto...

il bello è che pure nel tratto di ciclabile che stiamo (i soldi usati sono di tutti..) bonificando si stanno insediando. quando ho telefonato ai carabinieri mi hanno detto che non possono fare niente!!! in pratica stimao ripulendo il lungo tevere perche i poveri ROM possano costruirsi le loro baracche nn perchè tutti, bambini compresi, possano godere di quel parco che stanno attrezzando!!!!!!!!!!!!
ma se fosse stato un cittadino italiano ad insediarsi là...?!?!?!

Anonimo ha detto...

Oggi sono in arrivo altri barconi (anzi, in realtà li andiamo a prendere a domicilio). Qualcuno vi ha forse detto che ogni spedizione della marina militare basterebbe a sfamare migliaia di disoccupati e pensionati italiani ?
Qualcuno vi ha forse detto che quasi sempre questi barconi sono pieni di avanzi di galera con qualche donna incinta e ragazzino messo ad arte per impietosire gli italiani coglioni e dare modo a gente come marino di parlare di accoglienza ?
Qualcuno ha mai chiesto al nostro esimio sindaco che fine hanno fatto quei "superstiti di lampedusa" da lui invitati a Roma che, appena preso il sussidio (soldi nostri) si sono dileguati ?

Anonimo ha detto...

IMMIGRAZIONE = INVASIONE

SONO DIECI MILIONI GLI STRANIERI IN ITALIA.
E FANNO FIGLI COME CONIGLI.

E NOI PAGHIAMO.

IN UN PAIO DI GENERAZIONI DIVENTARENNO LA META' DELLA POPOLAZIONE.

E SE DECIDESSERO DI CACCIARCI VIA DA CASA NOSTRA ?

Anonimo ha detto...

Prima stavano dalla parte della magliana ora stanno dalla parte dell'eur, tra poco saranno direttamente all'interno della "groviera"..

Anonimo ha detto...

Nella stazione della metropolitana di EUR Magliana c'è un'autentica invasione quotidiana di questi soggetti, che spadroneggiano beatamente.

Anonimo ha detto...

Però io, dopo essere scappato, avrei comunque chiamato i Carabinieri e sporto formale denuncia per minacce e tentata aggressione. Magari non serve a nulla, ma è sempre meglio farlo, secondo me almeno.

Anonimo ha detto...

Nella zona Aurelio-Boccea abbiamo lo stesso problema.

Se qualcuno vuole farsi il sangue amaro venga alla stazione metro Cornelia a vedere il bivacco continuo SULLA BANCHINA di famiglie intere, con annesso strato di piscio nauseabondo.

Ma è tutta Roma in queste condizioni. Spero mi capiti di incontrare il sindaco per dirgli in faccia quello che penso di lui e di quelli che ancora stanno dalla parte degli zingari.

Anonimo ha detto...

Marino, li leggi questi commenti ?

Se si... limortaccituaaaaa !!!!

Anonimo ha detto...

Quindi pure a Cornelia. Accidenti, pensavo solo ad EUR Magliana...debbo aggiornarmi.

Anonimo ha detto...

Quanto amo quelli che blaterano di ridare l'italia agli italiani, però come godono nel pagare meno dal cinese, nell'abbassare il prezzo alle bancarelle degli indiani, nell'andare a caccia di bambine dell'est, nell'assumere medioretali nei loro ristoranti, negozi per poter risparmiare, lucrare e sentirsi dei padroncini di sto ca***
Io questi sbatterei fuori dall'Italia.

Anonimo ha detto...

Bell'articolo e foto significative.
Anche io abito in zona e vivo quotidianamente questo dramma.
La burocrazia e l'indifferenza delle istituzioni stanno uccidendo Roma.
Ma questo schifo deve finire, fate girare il più possibile queste foto e mettiamo i nostri amministratori di fronte le loro responsabilità.

Anonimo ha detto...

Purtroppo la situazione è destinata a peggiorare.
Non ci sono leggi che permettano l'espulsione di questa razzaccia immonda e c'è tutto un clima pseudo culturale, politico, associazionistico che permette e tollera questo stato di cose.

Si arriverà prima o poi ad un punto di rottura. Di impossibilità per la cittadinanza di sostenere questa situazione. Diventerà una questione di sopravvivenza.
E quel giorno i campi nomadi saranno presi d'assalto e gli zingari trucidati.

Non è un auspicio ma una conseguenza inevitabile della politica vergognosa attuata da chi ci ha amministrato.

Anzi, anche molti buonisti che hanno contribuito a questo stato di cose farebbero bene a preoccuparsi...

Anonimo ha detto...

anonimo 3.04

il fatto che c'è chi speculi sull'immigrazione non significa che questa non sia deleteria

anzi, è un motivo in più.

se poi ti fanno così schifo gli italiani e ami così tanto i selvaggi, puoi pure fare fagotto. te e tutti quelli come te.

Anonimo ha detto...

Marino, fai fare un giretto a tua moglie e tua figlia da sole la sera vicino un campo nomadi...

poi ne riparliamo, bastardo !

Anonimo ha detto...

Vi racconto questo fatto. Alcuni giorni fa, ad una traversa di piazzale Clodio dove abito io, si trova un negozio di alimentari gestito da ragazzi del Bangladesh, tutto sommato brave persone. Beh, alcuni giorni fa sono venuti i Vigili Urbani, che li hanno multati perchè avevano appoggiato (provvisoriamente, tra l'altro) alcune cassette di frutta sul marciapiede, addirittura minacciandoli di fargli chiudere il negozio. Beh, sono stato ad un millimetro dal far notare ai signori agenti di andare a controllare anche e soprattutto le numerose e ben più gravi illegalità presenti nei campi nomadi; poi ho lasciato perdere, perchè avevo paura di perdere la pazienza. Ora, io dico: qui si prendono di punta stranieri che, bene o male, si sono integrati e lavorano, e questi che vivono solo di illegalità vengono tollerati. C'è qualcosa di sbagliato in questo sistema, mi pare...

Anonimo ha detto...

Dopo 46 anni ho deciso di andare via da Roma...la mia Roma,quella dei Romani che ospitavano ma era il LORO territorio!!!!Non mi riconosco più in questa città colpa anche mia che probabilmente non ho fatto abbastanza per difendere la mia città!!!!! Ho fatto parte anche della comunità di S.Egidio e sono uscito perchè l'aiuto che si da ai rom (e parlo anche di quelli che hanno macchinoni da 50000 euro)è molto più importante di quello che si da agli italiani. Così non si può

Anonimo ha detto...

non sono stati presi di punta. è semplicemente vietato vendere generi alimentati lasciandoli esposti all'aperto agli agenti atmosferici.
quei vigili hanno fatto il dovere loro.
oramai sono rimasti solo quelli del bangladesh a vendere il cibo non protetto all'aria aperta. quando impareranno che non si può fare allora non prenderanno più multe. il fatto che abbiano detto che era messo lì "provvisoriamente" è solo una bugia ed un modo di continuare a fare i furbetti.
si spera che nelle prossime settimane gli stessi vigili facciano il loro stesso dovere multando salatamente quei negozianti che non si adegueranno alle nuove regole sui tavoli e dehors all'aperto.

Anonimo ha detto...

Napalm.

Anonimo ha detto...

bell'articolo! e di fronte a tutto questo le forze dell'ordine che fanno?!? il comune, lo stato dove sono?!?

Anonimo ha detto...

E' cosa vecchia. Questa feccia di gente merdosa e putrida andrebbe eliminata dalla nascita.In alcuni Stati anche europei mandano al rogo statisti che vedendo con la luce del Creatore fanno pulizia di questi esseri merdosi e usurpatori . Il mondo gira al contrario.Siamo noi che diamo la possibilità a questi merdosi di vivere. Dovremmo portare al governo di questa povera Italia persone con il solo obiettivo di fare pulizia della merda che si introduce nel nostro territorio e successivamente affrontare problemi di tasse e cazzate varie. Italiani, cerchiamo di riprenderci la nostra nazionalità senza aspettare di essere cancellati.I governi che si sono alternati in Italia non hanno fatto nulla , ossia hanno fatto i loro interessi e noi, ci siamo fatti mettere nella rete e fatti cuocere.

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo febbraio 28, 2014 3:59 PM: sì, è giusto tutto quanto, ma torniamo al discorso base: se tu istituzione dici che "da qui non passa manco una mosca", nel senso che "nessuno deve violare le regole", mi sta benissimo, ma deve valere per tutti. Nel caso specifico, veder multare quel negozio mi sta pure bene, ma con lo stesso accanimento devono allora essere multate tutte le altre infrazioni alle varie leggi e regole varie esistenti, e deve essere fatto a tutti, e non solo ad alcune categorie di persone; questo è il discorso, secondo me.

Anonimo ha detto...

Hai proprio ragione, meglio Marino.
Ahhahahahhahahahahah...

Anonimo ha detto...

Esatto, ma secondo me il problema è che se entrassero in un campo nomadi per elevare sanzioni, da esso probabilmente ne uscirebbero le ossa da una parte e i pezzi di divisa dall'altra.
E' lo stesso discorso dei varificatori ATAC: io li vedo andare solo in certe zone, ma non li vedo mai, ad esempio, andare la sera sul 20 a Tor Bella Monaca...

Anonimo ha detto...

Se intendi Marino come località, sicuramente è un bel posto...

Anonimo ha detto...

Il problema è anche questo: tempo fa mi trovavo su un autobus della linea 69, e feci scendere un gruppo di donne nomadi che stavano infastidendo pesantemente una signora, rivolgendole frasi del tipo: "...ma lei ci scopa con suo marito?! ma suo marito come ce l'ha cazzo?!", al che le feci scendere incazzandomi come una bestia, col tutto che avevo un braccio ingessato, ed ho urlato come un'ossesso: "...ora basta, scendete subito, avete rotto i coglioni", e scesero, non senza sputarmi pure addosso. Ebbene, nessuno degli altri viaggiatori mi ha benchè minimamente appoggiato: non hanno criticato il mio operato, ma neanche mi hanno coadiuvato, perchè (come mi hanno detto dopo) "avevano paura". L'autista, poi, se ne è beatamente infischiato. Ora, se non ci si mette in testa di essere compatti in presenza di questi fenomeni, qui le cose non cambieranno mai.

Anonimo ha detto...

In ogni caso, qui appare in modo evidente che questa gente gode di talune forme di impunità, e ci deve sicuramente essere un qualche motivo dietro a questa situazione, che però non capisco quale possa essere.

Anonimo ha detto...

CE VOLE ER TORTORE ....2 giorni di tempo per lo sgombero immediato e il rimpatrio...oltre il quale le ruspe entrano in azione....il resto delle chiacchiere le lasciamo ai buonisti

Anonimo ha detto...

Gentile Anonimo 3:17 PM

Se i ragazzi del Bangladesh, rispettano regole igiene e suolo pubblico, fanno sempre gli scontrini, non utilizzano lavorano nero allora sono i benvenuti.
Ma se fanno i furbi occupando illegalmente suolo pubblico, non rispettano norme igiene, non fanno scontrini e praticano il lavoro nero VANNO FATTI CHIUDERE perché sono loro che praticando CONCORRENZA SLEALE hanno fatto chiudere migliaia di negozi che rispettavano le leggi.

E poi scusami: ma cosa come ci azzecca la questione dei nomadi con quella del commercio irregolare??

Fracatz ha detto...

ahahahahahahah
quanto m'avete fatto ride, mo' se qualcuno avvisa er garante da praivasi, quello dai 350.000 netti annui, ve toccherà toglie tutte ste foto se nun volete passà i guai

Anonimo ha detto...

AD Anonimo febbraio 28, 2014 7:39 PM: Forse non mi sono spiegato bene.
Innanzitutto il negozio di cui parlo so che è in regola da un punto di vista generale, a parte forse qualche dettaglio. Ma il punto del discorso è un altro. In questa nostra città le regole vengono applicate solo a certi cittadini ed in certi casi, e non a tutti. Allora, ciò posto, se tu multi il negozio del bangladeshano che ha violato una regola mi sta bene, ma lo stesso deve essere applicato a tutte le altre situazioni di irregolarità, ed a tutti i cittadini.
I nomadi, invece, vivono in una situazione di totale illegalità, buttando quotidianamente fango in faccia a tutto ciò che è onesto e pulito, e non gli fa niente nessuno, ed è questo il punto del mio discorso.
Quando percorro la Tangenziale e passo vicino al campo nomadi sito a Monte Antenne, vedo da fuori delle automobili abbastanza nuove, che non credo possa permettersele gente che vive di espedienti; per non parlare poi delle situazioni di igiene. Ma su quello, però, non vedo mai intervenire nessuno. E' questo che mi dà fastidio.
Se noi italiani facessimo un decimo di quello che combinano gli zingari quotidianamente, verremmo arrestati, schedati e messi dentro subito; loro invece no. Questo mi dà fastidio.

Anonimo ha detto...

Un mio amico ferroviere di Trenitalia, già macchinista, anni fa guidava i treni per l'aeroporto di Fiumicino e me ne raccontava di cotte e di crude su quello che combinavano gli zingari: buttavano sui binari manichini di negozio, facendo impallidire di notte il personale di macchina che li scambiava per persone vere, e una volta buttarono pure la carcassa di una Fiat 500. Inoltre, cacavano beatamente in mezzo al binario, e si divertivano a tirare i sassi ai treni; in una occasione, spaccarono un vetro e ferirono gravemente una giovane viaggiatrice, che si ritrovò con un taglio sul collo. Loro macchinisti inviavano a valanghe fonogrammi e rapporti vari alle competenti autorità: non è mai intervenuto nessuno. Ecco la situazione qual'è.

Anonimo ha detto...

C'hanno più carrelli loro che la coop

Anonimo ha detto...

A marino, invece de piangere perche ti sono stati taggliati i fondi per roma capitale della monnezza, pensa a ripulire questi posti, che sarebbe meglio.
andreone

Anonimo ha detto...

Una curiosità spicciola: ma quelle auto che si intravedono appartengono a loro? Se sì, a chi sono intestate? Come le mantengono? La dichiarazione dei redditi gliela chiedono mai?

Anonimo ha detto...

Quando ci chiedono di pagare le tasse, da una parte bisognerebbe rispondergli: "Io zingaro, abito campo nomadi, no pago tasse".

Anonimo ha detto...

e basta con questi commenti... che poi quelli di "21 Luglio" piangono... dai su, fate i bravi... come si dice? "ma no, la loro cultura è ricchezza!", "non sono tutti uguali... ci sono pure i bravi Rom!", "ma con tutti i problemi che ci sono che male ti fanno 4 zingari!!

Anonimo ha detto...

Purtroppo è grazie a questa gente che parla di virgolettato che L'ITALIA va così, con tutti questi delinquenti che sporcano in tutti i sensi e rendono insicura la nostra nazione.

Anonimo ha detto...

gent Anonimo febbraio 28, 2014 8:06 PM

Tu scrivi "Innanzitutto il negozio di cui parlo so che è in regola da un punto di vista generale, a parte forse qualche dettaglio". Non conosco il negozio che tu citi per cui non posso dirti se quel "qualche dettaglio" può fare o meno la differenza tra un'attività svolta in modo lecito e una svolta in modo illecito.
Per quelle che sono le mie esperienze personali e professionali a contatto con quei tipi di attività ti assicuro che non troveresti uno scommettitore disposto a scommettere un euro che sono in regola.
Non posso quindi che ricordare di nuovo quello che ho scritto prima:
- Se i ragazzi del Bangladesh, rispettano regole igiene e suolo pubblico, fanno sempre gli scontrini, non utilizzano lavorano nero allora sono i benvenuti.
Ma se fanno i furbi occupando illegalmente suolo pubblico, non rispettano norme igiene, non fanno scontrini e praticano il lavoro nero VANNO FATTI CHIUDERE perché sono loro che praticando CONCORRENZA SLEALE hanno fatto chiudere migliaia di negozi che rispettavano le leggi.

Anonimo ha detto...

Inseguito e minacciato? A scannarlo non sbagliavano di sicuro: pur guardando non ha visto in che condizioni vive questa gente, manco se l'immagina come sono i giorni e le notti di chi ha la sventura di nascere e sopravvivere in quelle condizioni. E va lì a fare le fotine col suo bel telefonino smart... In pasto ai ratti lo dovevano dare, altro che sbeffeggiarlo mostrando il retro! E a tutti i sanguinari dementi che vomitano minacce, rabbia e frustrazione inconcludenti, c'è da augurare che la sorte li riduca nello stesso stato di chi vive rovistando tra i rifiuti; capita a più gente di quanto immaginano e, spesso, a persone che mai e poi mai avrebbero lontanamente messo n conto questa possibilità. Auguri!

Anonimo ha detto...

Anonimo marzo01 10:48

Ma chi sei tu per arrogarti il diritto di affermare che Rom&C hanno avuto la "sventura di nascere e sopravvivere in quelle condizioni".
Non lo sai che forse molti di loro vivono la vita in modo più naturale e maturo della tua??

Ora qui la questione è molto semplice: nel momento che vivono in un Paese che si è dato delle regole, o le rispettano o debbono essere perseguiti come si fa con tutti quelli che non rispettano le leggi.

P.S. un consiglio di cuore: non è buono neanche per te augurare il male per gli altri

Anonimo ha detto...

Come disse l'italiano che porto' la mafia in America, Australia ecc. ecc.

Anonimo ha detto...

Ma perche' chi vive in un campo rom deve essere umiliato da questi articoli?

Anonimo ha detto...

AD Anonimo marzo 01, 2014 10:06 AM Amico, ci rinuncio a dialogare con te, perchè vedo che parliamo la stessa lingua e non ci capiamo.

Anonimo ha detto...

Un consiglio a chi difende questa gente: guardate che qui nessuno (io almeno no) ce l'ha con questa gente per partito prso, ma semplicemente perchè non si comporta bene. Ma soprattutto, io personalmente me la prendo con il fatto che le leggi che a noi vengono imposte sembrano non valere per loro.
Anche in Francia mi risulta ci sono alcuni campi nomadi, ma lì rigano dritti, perchè nelle nazioni serie a nessuno sono permessi certi atteggiamenti.
Vi pare giuto che questa gente viva nella più totale illegalità e nessuno faccia loro niente? A me non pare giusto. E se poi qui si trovano male, padronissimi di andarsene: nessuno li obbliga a stare qui. Sei nomade?...allora nomada.

Anonimo ha detto...

Ma avete idea la gente che abita vicino a questi campi cosa devono subire?
Il discorso che si dovrebbe fare a questa gente è quello che si fa nelle nazioni più serie: "Vuoi stare qui? Bene, hai tot tempo per trovarti un lavoro ed integrarti, scaduto il quale te ne devi andare. E qui ci sono delle leggi, caro amico, che si devono rispettare".
Da noi no, questo non si può fare.

Anonimo ha detto...

a questo punto,visto che non c'è la volontà di risolvere questo schifo penso sarebbe meglio usare questi primitivi per fargli fare la differenziata visto che di monnezza se ne intendono magari dando loro un compenso in questo modo si può tentare di civilizzarli e farli lavorare per la città e farli sentire più utili

Anonimo ha detto...

Si, bravo. A parole e dietro a uno schermo fate tutti superman. Nella realtá siete dei cagasotto.

Anonimo ha detto...

Sai cosa ti rispondono purtroppo i carabinieri? Di non fare la denuncia se no questi schifosi leggono l'indirizzo e ti sfasciano casa... successo ad un mio parente! Viva l'Italia!

Anonimo ha detto...

Veramente a distruggere la vostra cittá siete bravi anche da soli...

Anonimo ha detto...

Beh guarda, io mi sono preso una multa dall'AMA di 500 euro (per fortuna elevata al condominio...) perchè avevo differenziato male dei piatti di plastica mettendoli nella plastica invece che nell'indifferenziata!!!!!!!

bat21 ha detto...

@15:49 infatti questi zingaracci proliferano dove c'è degrado...e a Roma c'è tanto degrado creato dai suoi stessi coatti cittadini!
Degrado chiama degrado e zingari.
A Verona non c'è questo assalto, ci sono fenomeni antipatici come in tutta Italia (hanno arrestato dei simpaticoni zigani che picchiavano poveri cittadini per divertimento) ma tutto sommato c'è gestione della faccenda perchè la gente è evoluta e civile e non sbragandosi coe fanno i Romani, chiede anche alle istituzioni più solerzia e controllo.

Anonimo ha detto...

Verona e' grande quanto il mio condominio, grazie al cazzo che c'e' meno degrado.

bat21 ha detto...

Stupidaggini. Anche Cosenza o Catania sono piccole ma c'è un degrado ancora maggiore di Roma....colleghiamo cervello e lingua please

Anonimo ha detto...

Col cazzo. Io ho la mia compagna che e' catanese, a parte Zia Lisa ( quartiere pericoloso) il degrado non c'e'.

bat21 ha detto...

Non c'è? Con tutti i posteggiatori abusivi in ogni dove in centro, il traffico schifosissimo e tutte le aree sporche?
Ci andavo per lavoro, io miei colleghi volevano andare in centro per mangiare il pesce io preferivo andare al Gelso Bianco sull'autostrada piuttosto che immergermi in quello schifo.

Anonimo ha detto...

Non si parlava di nomadi? Da quando in qua il traffico e' degrado? La monnezza l'ho vista anche a Milano per la cronaca.

bat21 ha detto...

Certo ma dovevo confutare la tesi piccolo = meno degrado.
La mondezza di Milano è cosa ridicola rispetto a quella di Roma...

Anonimo ha detto...

Anche Milano e' ridicola rispetto a Roma pero'.

bat21 ha detto...

Va bene non sto al crescendo del flame. La mia l'ho detta. ;)

Anonimo ha detto...

Sì vabbe'....ma il culo della rom dov'è?

Anonimo ha detto...

L'eccessiva tolleranza risulta spesso discriminatoria verso l'intollerante...

Anonimo ha detto...

Concordo come sempre con Bat21. Ormai sono diventato un tuo tifoso!

bat21 ha detto...

Grazie anonimo, questi attestati di stima fanno bene al morale...
E ce n'è bisogno vistii tempi duri.

Anonimo ha detto...

Ok, tutto vero, i rom fanno un casino andando a rovistare nella monnezza e inzozzano tutto, però...notavo nella prima foto del servizio che c'è un carrello con sopra una vasca da bagno (!) e dentro la vasca un case di un pc. Se questa roba è stata raccolta dal rom di turno per strada, qualcuno ce l'ha lasciata, giusto? E allora non si dovrebbe agire anche sugli zozzoni che anzichè andare all'isola ecologica a lasciare i propri rifiuti, sbattono tutto per strada e chi s'è visto s'è visto?!?

Anonimo ha detto...

Ogni commento è superfluo. D'altra parte come si dice? Lo avete votato e ora ve lo tenete. "Chi è causa del suo mal pianga se stesso" - Vi conviene buttare a mare il famoso chirurgo. Del resto l'han già fatto gli americani a suo tempo!

Anonimo ha detto...

Ma alla fine, gliela hanno tagliata o no la gola al tipo del post? Aspettiamo notizie.

Laura ha detto...

X la cronaca il comandante è stato denunciato z corruzione -. -

Anonimo ha detto...

I Rom costituiscono un problema ma non è' il solo a Roma. Nella strada dove abito io, via degli Scipioni, e' sempre un porcile, cassonetti stracolmi, sacchetti in terra, il camion dell'Ama che non si può' fermare perché' ci sono macchine parcheggiate che lo impediscono ecc. Ho telefonato tante volte ma mi rispondono sempre che hanno solo una pattuglia e non possono interessarsi di questo. Le buche per strada rendono difficile camminare e la manutenzione e quasi 0. Un cittadino di Roma paga in media 400€ di più degli altri e questi sono i risultati. La grande bellezza!

Google map ha detto...

Mah, in realtà tutta quella immondizia pare fosse lì da prima che quella zona venisse "colonizzata". Su Google map - Se mettete le coordinate 41.839125,12.460098 vedrete che l'immondizia c'è, l'accampamento no.

veronica frilli ha detto...

Di grazia, ma quante stronzate dite? Ma la vostra ignoranza e malafede non vi fa vergognare? Marino non e' affatto amico dei Rom, sta utilizzando lo stesso metodo di Alemanno, lo sgombero coatto. E certo i rom non sono qui da quando c'e' Marino, oltre al fatto che la monnezza a giro e' colpa dei romani e di Cerroni, ma voi nemmeno sapete chi e', ignoranti come siete. E' incredibile come faccia scalpore che ci siano rifiuti e non che persone vivano tra essi! Ma sapete che a Malagrotta i cittadini romani dal 65 hanno avuto la discarica, abusiva, i tumori e il percolato? Niente, non sapete niente, siete bravi solo ad accusare e magari non fate nemmeno la differenziata, che schifo di nazisti ipocriti. Pure anonimi, bravi davvero. Roma fa schifo per colpa vostra, razzisti ignoranti che difendono Alemanno, come se AMA non fosse legata a lui e come se il problema rifiuti e rom fosse nato ora. La feccia di Roma sono i romani, di destra o di sinistra o grillini o peggio di tutti i qualunquisti. Ma romani de Roma, non stranieri.

Anonimo ha detto...

Ci passo tutte le mattine e tutte le sere. E' uno schifo da anni. Parli con i Carabinieri e ti dicono che quando vanno a fare gli sgomberi (che costano al municipio l'ira di Dio di soldi, ho sentito parlare di 150.000€) c'è qualcuno all'interno del municipio che avverte gli zingari, che ovviamente la mattina non si fanno trovare e che poi tornano 3 giorni dopo.

Anonimo ha detto...

Si è proprio un coglione l'avvocatino

Anonimo ha detto...

A coglioneeeeeeee.....

Cristina ha detto...

Sono Romana e orgogliosa di esserlo,ma quello che stò vivendo in questi ultimi dieci anni fà paura. C'è spazzatura ovunque,i muri,i cartelli direzionali,le fermate degli autobus sono tutti imbrattati con le bombolette spray,zingari che sono lasciati liberi di sporcare,i marciapiedi pieni di cacche e di rifiuti,i lavavetri che non ti lasciano in pace,AIUTO!!! cristina

ShareThis