Vivere affacciati su un campo nomadi. Piccoli e grandi disagi di Sarah e di chi, come lei, non si rassegna

21 febbraio 2014











Sono residente in Via Laurentina e vorrei denunciare il degrado, la sporcizia e tutto ciò che comporta avere in una zona come Eur un campo rom proprio davanti casa!
Sarah

50 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

A Bruxelles e a Roma, con esponenti del rango di Napolitano e Livia Turco, s'è deciso che questo è bello perchè smorza i nazionalismi.

Quindi , cortesemente Sarah, adeguati e sorridi.

Anonimo ha detto...

chi decide della vita del proprio quartiere, radical-chic alla boldrini o chi ci vive ?

basta chiacchiere da salotto, basta (ricchi) burocrati terzomondisti. La gente si deve organizzare e cacciare via gli zingari. Basta con questa feccia. Se ne devono andare.

Padroni in casa nostra. Affanculo i burocrati di bruxelles, affanculo i terzomondisti come marino, affanculo gli zingari.

ing.nic ha detto...

Terribile che si debba vivere in queste condizioni igieniche.
In ogni caso, per la cronaca, la situazione di sporcizia e disordine intorno ai cassonetti, mostrata nelle foto, è uguale a quella che ho visto stamattina in zona Parioli, dove non ci sono campi ROM ma a quanto pare la gente incivile non manca e l'AMA latita.

Anonimo ha detto...

Bisogna dare ai rom una casa.
Che vengano quindi subito trasferiti a:
1) Bruxelles, nelle belle case dei giudici della corte europea per i rifugiati.
2) In vaticano e nelle migliaia di alberghi della chiesa.
3) A casa della Boldrini, di Marino, e di tutti quei politici buoni buoni buoni che più buoni non si può.

Federico Alunni Milani ha detto...

Ma no, dovete capirli, hanno una cultura diversa e bisogna rispettarli... Come loro rispettano voi, quindi, andate a trovarli a casa, prendere gli tutto quello che hanno rubato a qualcun altro e se rientrano dategli un po di coltellate o se sono belle donne, violentate le in gruppo.

Anonimo ha detto...

si sono già impadroniti di roma, sembrano intoccabili
-inquinano
-rubano
-sporcano
-danno fastidio

ZINGARI: 15, ROMANI: 0

Lorik ha detto...

il virus della nostra città!!!

Anonimo ha detto...

E' altamente deprimente sapere che loro sono immuni da tutto. Basta deve finire questo schifo! Riprendiamoci i nostri quartieri, LA NOSTRA CITTA'!!

Anonimo ha detto...

Situazione che si ripete identica in altri quartieri della città. Ma il sindaco, o chi per lui, non apre mai questo sito? Ci sono migliaia di foto che testimoniano lo scempio e lo schifo!!!

Anonimo ha detto...

ringraziate la boldrini, la kyenge e tutti i pecorari che votano questa gente che ci governa. Volevano l'accoglienza e l'integrazione delle culture? Eccola, è sotto gli occhi di tutti.
Buona convivenza!
E, se non vi sta bene, la prossima volta votate con intelligenza non per ideologia!

Anonimo ha detto...


Ho un' idea, poiche' i campi nomadi piacciono ai politici della sinistra e siccome molti politici ed elettori di questa sinistra al caviale vivono nei quartieri centrali di Roma (tipo Prati, Delle Vittorie e Trieste) allora la soluzione che accontenterebbe tutti c'e' e consiste nel trasferire i campi nomadi nelle piazze di questi quartieri chic, ad esempio a Piazza Mazzini vicino alla casa del noto esponente del PD nazionale oppure a Corso Trieste vicino casa dell' ex sindaco Veltroni, a loro piacciono i campi nomadi ed ai nomadi piacciono i bei quartieri ricchi ed allora cosa si aspetta ?

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Anonimo, basta co sta cristo de boldrini e de kyenge, hai rotto il cazzo.
Lo scrivi in ogni post, abbiamo capito che la colpa se ci sono campi roma da decenni a roma è tutta de sta cazzo de boldrini.

Anonimo ha detto...

Vi racconto questo fatto. A viale Mazzini, vicino a dove abito io, vi è un supermercato SMA, all'altezza di piazzale Clodio. Ebbene, tutti i giorni vi staziona una zingara con bambino, apparentemente simpatica ed affabile, e ovviamente vive chiedendo l'elemosina. Beh la gente, invece di dirle frasi tipo: "...potresti anche lavorare..." o "perchè non mandi a acuola tuo figlio...", la trattano come facesse chissà quali cose buone: ci chiacchierano, le danno mance in cambio di nulla, e così via. E nessuno ha notato che ha denti d'oro, ed un magnifico telefono cellulare. Purtroppo, è la massa che è cretina, qui, e loro sono furbi e se ne approfittano.

Anonimo ha detto...

Tra rom e romani non vedo molta differenza sinceramente, tranne che i secondi hanno un numero civico forse.

Anonimo ha detto...

Ha ragione il primo commentatore. Adeguiamoci e sorridiamo. Non c'è null'altro da fare.

Francesca Maggi ha detto...

Cara Sarah -
Purtroppo nel Mun XIII (ex-XI) non abbiamo un campo vicino ma il degrado riportato dai ns "ospiti" che non pagano nemmeno l'AMA è uguale.

Anonimo ha detto...


La colpa infatti non e' solo della Boldrini e della Kyenge, la colpa e' soprattutto dei tanti incivili che votano questi partiti che hanno distrutto Roma, gente che di solito vota per puro interesse economico essendo solitamente costoro impiegati pubblici che si sentono protetti da questi pseudo partiti di sinistra come il PD e SEL, non hanno ancora capito che il PD e SEL non sono altro che i riferimenti politici dei poteri forti internazionali (banchieri e massonerie varie), purtroppo e' gente che si ciba di pane e "La Repubblica" e non si rende conto della merda che propina loro quel gran proletario di De Benedetti con la sua cerchia agguerrita di radical-chic.

Hanno ridottto Roma una latrina e non si fermeranno di certo qui.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Comunque ribadisco la mia domanda: perche' la gente fica di sinistra non se li prende dentro casa visto che grossa parte dell' elettorato di sinistra e' benestante e vive in bellissimi quartieri ? (Come si evince facilmente dai dati elettorali la sinistra vince da vent'anni ormai nei quartieri ricchi tipo Delle Vittorie, Prati e Trieste).

Andra Rossi

Anonimo ha detto...

11.04

la boldrini è un pò il simbolo di una certa classe politica che ci stà mettendo in casa milioni di sbandati. Beninteso lo si fà dalla bella casa al centro di Roma (comprata chissà come a prezzo di un box di periferia). E si predica dopo aver passato una vita a non fare un cazzo, se non mettere il culo in questa o quell'altra poltrona che bisogna sempre trovare a questa categoria di parassiti. Beninteso poltrone di altro pregio e nel pieno spirito umanitario, come quella di commissario per i rifugiati all'onu ad esempio, che è servita alla boldrini a far pressioni sul governo italiano per far entrare migliaia e migliaia di nordafricani (quasi tutti a seguito dello svuotamento delle carceri di quei paesi) che adesso ci ritroviamo a spacciare droga nei nostri quartieri.

Questa minoranza di politici radical-chic stà di fatto decidendo per tutti e di certo non sconta sulal propria pelle il fatto di vivere vicino ai rom o in quartieri ostaggio di spacciatori e malviventi stranieri.

Questi parassiti buonisti (con cariche da 150.000 euro l'anno e più) se ne fregano del fatto che il 90% dei reati è commesso da immigrati. Se ne fregano del fatto che la gente non ne vuole più sapere di pagare costi sociali ed economici altissimi per mantenere gli immigrati a milioni in Italia.

La boldrini, e quelli come lei, sono quanto di peggio può capitare, chiusi nei loro privilegi, nella loro arroganza, eppure altezzosi nel voler dare lezioni di civiltà agli altri.

Loro sono gli eletti, i buoni, i puri, i tolleranti, i multietnici.

Bla, bla, bla. Si riempiono la bocca di parole nobili, si riempiono le tasche di soldi (nostri) e ti lasciano poi in balia del degrado, dell'illegalità, del crimine che loro stessi per primi hanno contribuito a creare.

Ma tanto la boldrini ha la villa, la scorta, viaggia a sbafo su aerei di stato (tutto messo a tacere ovviamente). Lei è la suprema guida, quella buona. Noi invece i proletari (quelli veri) con gli zingari in casa, e ovviamente cattivi e razzisti perché osiamo protestare.

Anonimo ha detto...

La domanda è una: perchè io mi devo sentire più straniero di loro? Qui non si tratta di razzismo, qui si tratta di parità di diritti. Quello che posso fare io, puoi fare tu. Ma quello che non posso fare io non puoi farlo neanche tu. PUNTO, niente razzismo tanto attaccato da finti buonisti che lo sono finchè non sono le loro vite ad esserne colpite.

Anonimo ha detto...

ho votato a sinistra, quasi sempre. E me ne pento.

Tempo fà ho avuto modo di conoscere dei argazzi di Forza Nuova. Si. Proprio loro. Quelli che sui telegiornali vi fanno vedere con le svastiche, i saluti romani, le facce cattive, e tutta la facile ed efficace retorica che un telegiornale nazionale può mettere in un servizio.

Però io ho il difetto di voler vedere le cose con i meiei occhi, e ho deciso di accettare il loro invito a partecipare a delle riunioni.

Ebbene. Non ho MAI sentito, ripeto MAI, idde, intenzioni o alcunché di violento contro nessuno.
Ho SEMPRE sentito e visto idee e azioni volte alla denuncia dell'illegalità e della criminalità (anche italiana) ed ho sempre sentito e visto idee proposte a azioni concrete mirate ad aiutare disoccupati, anziani, pensionati. Aiuti concreti, collette, spese, dimostrazioni di solidarietà per questo straccio di poveri ITALIANI, ai quali altri politici dedicano ben poche attenzioni.

La favolettà del fascismo, del razzismo è ad uso e consumo di chi vuole questo stato di cose. Di chi vuole spezzare sul nascere ogni tentativo dei cittadini ITALIANI di prendere vera consapevolezza di quello che ci stanno facendo e di reagire a questo stato di cose.

Io ho trovato dei bravi ragazzi, forse un po folcloristici, ma TUTTI dediti al lavoro e all'aiuto della pover gente.

Voterò Forza Nuova e non mi vergogno di dirlo, da ex votante di sinistra.

A sinistra ormai sento solo parlare (e fare) dei diritti di immigrati, rom, tossici e omosessuali.

E agli italiani onesti chi ci pensa ? Siamo una razza inferiore ?

Anonimo ha detto...

Qualcuno ricorda di come Rutelli creò il campo nomadi di Tor de' Cenci? Mi pare spostando un insediamento che aveva osato piazzarsi in zone centrali, però non trovo nulla a riguardo.

Anonimo ha detto...

Dati della questura:

Alemanno (con tutte le sue colpe) ha smantellato quasi 1000 insediamenti abusivi e svuotato (dopo 40 anni) il famigerato campo 38 (il più grande e pericoloso d'Europa). Sotto la sua giunta il numero di rom si era ridotto del 30%.

Da quando c'è Marino, con le sue sciagurate politiche di elargizione (con soldi nostri beninteso) verso gli zingari, questi sono quasi raddoppiati. Ed è sotto gli occhi di tutti che ormai di zingari in giro (liberi di fare di tutto impuniti) se ne vedono tantissimi.

Grazie Marino. Grazie per tagliare servizi agli italiani ed aumentare i soldi per gli zingari.
Vergognati, ometto fallito, ladro e smidollato.

Anonimo ha detto...

Sei un troll di forza nuova ( volutamente minuscolo) non e' difficile da capire.

Anonimo ha detto...

Sei un troll di forza nuova ( volutamente minuscolo) non e' difficile da capire.

Anonimo ha detto...

Sei un troll di forza nuova ( volutamente minuscolo) non e' difficile da capire.

Anonimo ha detto...

ASILI NIDO, CASE POPOLARI, SUSSIDI, SANITA' : IN TESTA ALLE GRADUATORIE CI SONO SEMPRE GLI IMMIGRATI.

GLI ITALIANI SI ATTACCANO AL CAZZO, DOPO AVER PAGATO TASSE SU TASSE PER GENERAZIONI.

QUESTO E' ALTO TRADIMENTO. QUESTA E' UNA VERGOGNA NAZIONALE.

PRIMA GLI ITALIANI !!!!

IMMIGRATI PARASSITI, NON VI VOGLIAMO MANTENERE. TORNATE A CASA VOSTRA, FATE MENO FIGLI, METTETE MENO BOMBE E IMPARATE A LAVORARE !!!

Anonimo ha detto...

troll di forza nuova ?

invece di giudicare a scatola chiusa, vai, partecipa, ascolta e fatti un'idea

poi giudichi

ti fà così schifo sentire parlare di aiuti e solidarietà tra ITALIANI ?

hai così disprezzo dei nostri disoccupati e dei nostri pensionati ? O pensai che solo se uno è africano merita aiuto ?

Anonimo ha detto...

ragionamento della serva (non sono al livello dei grandi poliici di sinistra)

se un paese ha un mare di disoccupati, di cassintegrati, di pensionati alla fame,
se non ci sono risorse sufficienti per la sanità, le case, le scuole, gli asili, i trasporti, i servizi sociali,
se un paese è già sovrapopolato con evidente dissesto del territorio e problemi di inquinamento,
se le proiezioni dicono che i nostri figli e nipoti avranno sempre meno lavoro,

allora mi chiedo:
PER QUALE CAZZO DI MOTIVO CI STIAMO METTENDO IN CASA MILIONI E MILIONI DI IMMIGRATI CHE A LORO VOLTA FANNO FIGLI COME CONIGLI ?

Anonimo ha detto...

perché l'ultimo coglione alla commissione europea che magari non ha mai visto roma deve decidere che io devo avere un campo nomadi sotto casa ?

referendum subito. Decidiamo noi chi deve stare nei nostri quartieri, nelle nostre città ,nel nostro paese

Anonimo ha detto...

un referendum così non te lo faranno mai fare

il 90% degli italiani ha le palle piene degli immigrati

ma non siamo in democrazia

Anonimo ha detto...

Ti sei scordato "A noi!".

Anonimo ha detto...

No, ho disprezzo solo per chi usa questi argomenti come viatico politico, ovvero voi.

Anonimo ha detto...

C'è una certa quota di commentatori che soffre di sindrome di Stoccolma.

Anonimo ha detto...

Ti sei scordato: "A noi!"
Vattammazza'.

Anonimo ha detto...

O forse non sono fasci.

Anonimo ha detto...

Non occorre essere fasci per essere ideologizzati. Dovrebbe essere facile capirlo dopo che i problemi di oggi sono gli stessi di ieri, di 10 anni fa, di 20 anni fa ecc. ma le ideologie accecano.

Anonimo ha detto...

il comunista italiano medio è stato "tarato" (e foraggiato) dalla propaganda sovietica dal dopoguerra in poi.

La "taratura" doveva portare il comunista medio italiano a contribuire al dissesto del mondo occidentale, e tra le altre cose quindi al disprezzo per tutti quei valori e riferimenti che hanno tenuto in piedi la nostra civiltà per secoli.

Si spiega quindi perché il comunista medio italiano abbia nel suo dna l'odio per la Cristianità, l'odio per la Patria e l'odio per la Famiglia.

E infatti questi sono stati i bersagli preferiti della propaganda comunista, che continua ancora oggi.

Ecco quindi come si spiega l'avversione alla famiglia naturale e la "frocializzazione". Ecco come si spiega il buonismo e la campagna a favore dei criminali, dei tossici, di chi non rispetta le regole in generale.
Ecco anche come si spiega l'odio verso gli italiani e la volontà di aprire le porte al nemico.
Una volta il comunista medio italiano era venduto ai sovietici, poi col tempo ha sempre trovato nuovi "padroni", dai vietnamiti ai palestinesi, e adesso chiunque venga ad invadere e distruggere il nostro paese, arabi, cinesi, africani, islamici, zingari...

in poche parole, il comunista medio è un pezzo di merda traditore e venduto al nemico

Anonimo ha detto...

Magari se invece di cominciare a fare a gara a chi è migliore forniste qualche risposta su come risolvere il problema si farebbe qualche passo avanti. Tanto poi avete il bar e i centri sociali per le vostre storielle, destre o sinistre che siano.

Anonimo ha detto...

il rimedio c'è. Andiamo in migliaia e migliaia a distruggere i campi nomadie cacciamo via quella feccia immonda. Non c'è altra soluzione. I politici in decenni non hanno fatto un cazzo di niente. Il resto sono chiacchiere.

Anonimo ha detto...

Madonna mia le cazzate che hai scritto. Ti invito a studiare la storia del comunismo sovietico, magari poi ci penserai prima di scrivere cazzate. Ma sicuramente hai 20 anni, sei " decasapaun" e voti forza nuova " perche'lizzingheric'harubbenolavita".

Claudio Valigi ha detto...

Infatti a Londra, Berlino, Parigi, Stoccolma non ci sono immigrati e sono tutti di razza ariana. AH AH AH AH AH!!
Mavattammazzà, va'.

Anonimo ha detto...

A Londra Berlino ecc ci sono i nomadi? Fanno le stesse cose che fanno a Roma, dai furti in metro al rovistare nella spazzatura a chiedere l'elemosina con bambini in braccio ai roghi e le discariche intorno ai campi?

Anonimo ha detto...

Gli immigrati ci sono anche in diverse città estere, ma sicuramente rigano dritto perchè, a differenza di noi, a nessuno in quei posti sono permessi certi comportamenti.
Provateci a Londra, a Berlino od a New York, ad esempio, a mettere le mani addosso ad un poliziotto, vedete come vi ritrovate in un secondo.

Anonimo ha detto...

Esatto, e non solo: nelle città che hai citato, se ti comporti male la stessa gente ti richiama, non è nemmeno necessario che arrivi la polizia; da noi questo concetto, ad esempio, non esiste, tranne forse in alcune città dell'estremo Nord Italia. Mi ricordo che, una volta, mi trovavo in vacanza a Vipiteno (Bolzano), ed ho commesso, per errore, una piccola infrazione; beh, gli altri automobilisti a momenti mi sbranavano. Qui a Roma, quando siamo in fila nel traffico ed arrivano i furbi a scavalcare tutti passando sulla corsia di emergenza, non interviene mai nessuno, e nessuno degli automobilisti in fila si incazza minimamente. Ecco la differenza.

Anonimo ha detto...

Ai sinistri chiedo se gli vanno bene cose come questa.

http://www.romatoday.it/cronaca/vigili-presidio-rimessa-atac-via-candoni.html

Ai destri di evitare di far finire tutto in caciara perché è utile solo all'intellighenzia fighetta che così può ululare di razzismo fascismo etc. etc.

Anonimo ha detto...

Il problema principale secondo me, in Italia ed a Roma in special modo, è che le leggi sono solo per certi cittadini e non per tutti.
Ormai si è ampiamente capito che gli zingari, qui a Roma in particolare, godono di certe impunità, vuoi per un motivo, vuoi per un altro.
Ho sentito dire, ma sono solo voci, chiacchiere da bar se vogliamo, che pare che l'Europa dia all'Italia dei soldi per tenere e tollerare questa gente. Ora, se questo sia vero, non lo so, ma è evidente che, se godono di talune forme di impunità, un motivo di fondo ci deve essere.
A tutto questo, poi, aggiungiamo la presenza di un certo Stato estero all'interno di Roma, che influisce non poco su questo, ed ecco che il quadro è completo.

Anonimo ha detto...

...Stato estero che, poi, è il primo a predicare bene e razzolare male, perchè quel signore che le mattine si affaccia a piazza San Pietro, nonchè i suoi predecessori, hanno sempre predicato solidarietà e tolleranza nei confronti di questa gente, ma non mi risulta che, finora, abbiano aperto i cancelli dei loro bellissimi ed immacolati giardini per accogliere i campi nomadi nel loro interno...

Anonimo ha detto...

La colpa è delle leggi:sono inattacabili!!!
Se poi tanti benpensanti continuano a dare l'elemosina a chi ogni giorno guadagna minimo cento euro...
Dicono che hanno fame:provate a regalare un panino e vedrete che vi diranno di no!
Alla faccia della fame!

Anonimo ha detto...

La colpa è delle leggi, esatto, ma principalmente per il fatto che, in Italia, vengono applicate solo a certi cittadini e non a tutti.
Tempo fa, ad un mio amico ingegnere che fa perizie, quando va in tribunale e parla con i cancellieri, una volta si è sentito dire da uno di essi: "...vede la bilancia? (quella della Giustizia): beh, si scordi che esiste". Pensate un po'...

ShareThis