Non solo discarica, ma anche sversamenti abusivi ormai sotto a Ponte Marconi. Situazione fuori controllo, sempre di più

19 febbraio 2014






22 commenti | dì la tua:

Lorik ha detto...

...e la solita immancabile baracca

Anonimo ha detto...

dove andremo a finire cosi?
sinceramente penso proprio che il comune di Roma andrà in collasso economico, oramai non si riesce piu a gestire nulla.
ne a fare gli opportuni controlli di routine
secondo me non arriviamo a fine anno per lo stato di insolvibilità del Comune, pensate che già non riesce a pagare molte cose

poi gli sciacalli ne approfittano, sanno che non ci sono i controlli ed eccoli qui..PUF a fare come gli pare con la nostra natura

ma c'è ancora qualcuno che cerca casa a Roma? che vuole trasferirsi qui? ma VERAMENTE? io piu passa il tempo e piu sento parlare male di Roma. me ne andrei tranquillamente se non fosse che il lavoro piu o meno ancora si trova,mentre in periferia è un miraggio

per precisazione:
con lo stato di dissesto le tasse aumenteranno ed i servizi saranno tagliati!!!! SE NON LO AVETE CAPITO, forse è proprio quello che vogliono!
basta guardare Terracina che è in stato di dissesto, oppure altre come stanno affrontando l'emergenza

Giovanni ha detto...

Purtroppo questo è ciò che quotidianamente vediamo intorno a noi.
Roma non è stata mai un modello di pulizia ma da quando si parla di raccolta differenziata e porta a porta siamo sommersi dalla monnezza.
Buona giornata a tutti

Anonimo ha detto...

Ragazzi che tristezza, ho fatto io le foto (sabato scorso)... che peccato vedere tanta incuria in primis da parte delle istituzioni. Rifiuti di ogni tipo abbandonati, quei sacchetti blu sono rifiuti derivati da ristrutturazioni edili civili (credo... Nessuno se ne importa...Poi però le istituzioni ed i media piangono quando ci scappa il morto che viene lasciato libero di abitare con la sua baracca sotto al ponte..

Francesco ha detto...

Vivo a 300 m da quel ponte...E' una vergogna, ogni mattina passo là e vedo il degrado totale, senza contare che gli "abitatori" del sotto-ponte spesso bruciano i rifiuti e il tanfo si propaga per tutta Marconi. Se al comune non sono capaci di fare lo sgombero del campo rom, almeno chiamino qualcuno per pulire là sotto! Ma ci vuole così tanto per Dio? E visto che chi insozza quel luogo sono i soliti noti, potrebbero allora costringere questi schifosi a pulire e quindi a rendersi utili alla società.

Anonimo ha detto...

Si stà finalmente realizzando la città utopica, tollerante e multirazziale.

Roma è così perché per anni si è gridato al fascismo, al razzismo, alla repressione se si impediva un'occupazione delle scuole, se si procedeva a sgombrare un campo nomadi, se si osava punire bande di teppisti minorenni o se si denunciava l'arrivo indiscriminato di una massa sterminata di immigrati senza arte ne parte nel nostro paese per dedicarsi ad attività illegali e criminali sotto gli occhi di tutti.

Questo è semplicemente il risultato che politicanti, associazioni, magistrati e stampa radical-chic e/o cattolica terzomondista hanno prodotto nel tempo.

Si è fatta passare per tolleranza l'incapacità di far rispettare le regole. Si è fatta passare per accoglienza una vera e propria invasione di selvaggi. Si è fatta passare per civiltà l'assoluta impunità per vandali, teppisti e zingari.

Questa è la Roma che vuole Marino e tutti i politicanti falliti come lui. Questa è la Roma che vogliono le varie Caritas, sant'Egidio e altre associazioni terzomondiste di merda. Questa è la Roma che vogliono i palazzinari, i cartellonari, i bancarellari e tutte le mafie che gestiscono Roma portando voti al sindaco di turno.

Questa però non è la Roma che vuole la gente perbene, che è costretta a subire tutto ciò e alla quale si è tolta ogni forma legale di far valere le proprie ragioni.

Oggi non c'è un modo funzionante, ne un'autorità preposta (dai vigili ai magistrati, dai politici agli enti locali, etc) che possa o voglia risolvere questa situazione.

Cosa rimane ?

La risposta arriverà quando questa bomba sociale ad orologeria esploderà.

La gente per bene è restia alla violenza, ma quando si è messi con le spalle al muro e ci si scopre indifesi di fronte al sopruso, allora non ci sono regole democratiche che tengano. Allora si passa alla ghigliottina. La storia insegna.

Anonimo ha detto...

Vabbè ma chi ce passa sotto quel ponte dai... mo' finchè so sporche le strade pure pure... ma nun ce se po' fa il fegato amaro pure per i sotto ponti.

Anonimo ha detto...

un sentito grazie ai catto-comunisti che ci riempiono di tasse e che ci fanno vivere in una città da terzo mondo

ci si chiede dove vadano a finire tutti quei soldi

un sentito grazie anche alla comunità di sant'egidio che ha riempito roma di roulottes e camper lerci pieni di immigrati liberi di uccidere. Sappiano i romani che di pericoli del genere è disseminata Roma. Pensateci bene quando queste associazioni (a delinquere) vengono a pietire il vostro contributo. Quei soldi serviranno per gli immigrati e le baraccopoli. Serviranno per rendere Roma ancora più simile al Bangladesh.

NON DATE SOLDI ALLA CARITAS, NON DATE SOLDI A SANT'EGIDIO, NON DATE SOLDI A QUESTE ASSOCIAZIONI TERZOMONDISTE

Anonimo ha detto...

fosse stato un romano ad uccidere un indiano... allora sarebeb stato tutta una grancassa di proteste, di urla al razzismo, di pietismo buonista ipocrita, di marce, di fiaccolate

...e invece è il solito (ed ennesimo) italiano vittima innocente di immigrati lasciati liberi di entrare e depredare il nostro paese. Ma questo non fa notizia. Non è politically correct, vero marino ? vero boldrini ? vero kienge ?

ci stiamo rompendo il cazzo di questa situazione

via gli immigrati di merda da casa nostra

Anonimo ha detto...

Il vero problema e' che a Roma si e' perso il controllo del territorio e le periodiche od episodiche incursioni delle forze dell'ordine non sono sufficienti a riprendere in mano il "governo" del territorio. Anche a causa di una legislazione ultragarantista e del famoso lassismo alla romana.

Anonimo ha detto...

RAGAZZI, QUESTA NOTIZIA E' LA NOTIZIA DI APERTURA DEL SITO WEB DEL CORRIERE DELLA SERA EDIZIONE ROMA!!!

ANCORA UNA VOLTA MITICO RFS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ALLA FINE DENUNCIARE SERVE. MA ANCORA DI PIU' E' FONDAMENTALE UNO STRUMENTO QUALE RFS!!!

Francesco ha detto...

"Vabbè ma chi ce passa sotto quel ponte dai... mo' finchè so sporche le strade pure pure... ma nun ce se po' fa il fegato amaro pure per i sotto ponti."

Attention please: don't feed the troll!

Germy Cor ha detto...

L'avevo detto io che RFS avrebbe dato da lavorare gratis ai giornalisti. Vuoi gli sgoop? Visita il sito! Che schifo che son diventati sti due quartieri, io abito a Magliana e quella favelas sotto al viadotto è un viavai di soggetti pericolosi.

Anonimo ha detto...

^^^ORMAI TUTTI GLI ANFRATTI DI ROMA SONO DIVENTATI RIFUGIO PER INDIVIDUI INEDINTIFICABILI.A ROMA E' EMERGENZA, MA ANCORA NESSUNO SE NE E' "UFFICIALMENTE" ACCORTO.

Anonimo ha detto...

Riprendiamoci il territorio. Questa è un'emergenza e servono azioni forti e tempestive prima che sia troppo tardi.
Bisogna organizzare delle ronde. Andiamo a centinaia, a migliaia, con cani e bastoni a ripulire la città dalla feccia.
E' tempo che vandali e selvaggi capiscano che a Roma l'aria sta cambiando. Politici, giudici e forze dell'ordine non muovono un dito per la cittadinanza. E' ora di fare da soli.

Anonimo ha detto...

concordo. Siamo in tanti, tantissimi a non poterne più di questa situazione e a non poterne più dell'immobilismo delle autorità.
Perché questo blog non organizza un punto di incontro e non ci si vede per decidere il da farsi ? denunciare lo schifo non serve perché le cose rimangono come stanno, anzi, peggiorano. Qui è tempo di rimboccarsi le maniche ed organizzare le ronde

Anonimo ha detto...

i rom e gli immigrati sono i responsabili di gran parte dello schifo di roma

iniziamo da quelli. Se una ronda avesse ripulito roma dalle roulottes di sant'egidio, oggi ci sarebbe un ragazzo italiano vivo in più

Anonimo ha detto...

i nostri marò sono detenuti illegalmente in india da due anni

e gli indiani assassini sono liberi di invadere le nostre città

che governo di merda, che politici di merda, che sindaco di merda

Anonimo ha detto...

espulsione immediata per tutti gli indiani, i pakistani, i bengalesi, i cingalesi, i cinesi, gli arabi, gli africani, gli zingari, etc che stanno invadendo il nostro paese

se ne devono andare, con le buone o con le cattive

gli italiani ne hanno abbastanza dell'invasione

Anonimo ha detto...

^^^Ecco i solito coglioni che la buttano in caciara!!!

LA RICHIESTA CHE ARRIVA DA QUESTO BLOG E' UNA SOLA: RIPRISTINARE LA LEGALITA'

non facciamo confusione con altre pagliacciate...

Anonimo ha detto...

Il Municipio ē responsabile di tutto questo. Vi ricordate del parcheggio di Via E. Fermi? Ē tutta questione di politica di sinistra che ci sta massacrando, perché tollera tutto questo in cambio di voti.

Anonimo ha detto...

Il parcheggio di Via E. Fermi non c'entra nulla con l'ottavo municipio, appartiene all'undicesimo.

ShareThis